Attività di ricerca scientifica del GREAL - Geographic Research And Application Laboratory - Universita' Europea di Roma - Novembre 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Attività di ricerca scientifica del GREAL - Geographic Research And Application Laboratory - Universita' Europea di Roma - Novembre 2011

  • 670 views
Uploaded on

Scopri le attività di ricerca del GREAL in campo geografico e ambientale, in questo documento....

Scopri le attività di ricerca del GREAL in campo geografico e ambientale, in questo documento.
Nel periodo di Ottobre e Novembre 2011 sono state svolte queste attività principali:

- Avvio a Regime della stazione radonometrica presso la Torre Calandrelli (Roma)


- Droni sulla Villa di Domiziano: nuove prospettive di ricognizione per il laboratorio


- La Dott.ssa Eleonora Zoia ha conseguito il certificato RINA di termografia livello 2


- Partecipazione del GREAL al 54° Congresso Nazionale dell'AIIG

- Conclusa la Convenzione Quadro con l'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia

- Voli di ricognizione territoriale con UFL (Ultralight Flying Laboratory)

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
670
On Slideshare
670
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Relazione Attività del Periodo Ottobre - Novembre 2011Navi da crociera alla banchina del porto di Civitavecchia. Sullo sfondo, le centrali termoelettriche ENEL e Tirreno Power di Torrevaldaliga
  • 2. Il presente documento è redatto per trasmissione informativa al Centro Dipartimentale per la Ricerca. La raccolta deirapporti costituisce, nell’arco dei 12 mesi, relazione sulle attività di laboratorio svolte, come richiesto dal D.R. 1/09 del 19gennaio 2009, art. 5, e dal Regolamento del Centro Dipartimentale per la Ricerca dell’Università Europea di Roma.
  • 3. Avvio a Regime della stazione radonometrica presso la Torre Calandrelli (Roma).Dopo il periodo di installazione e di start up della stazione radonometrica presso l’osservatorio meteorologico della TorreCalandrelli in Roma, il 19 settembre la Dott.ssa Eleonora Zoia ha avviato il periodo di monitoraggio delle concentrazionidi Radon Outdoor. Lo strumento dedicato a questa ricerca, il RAD7 della Durridge Company, è stato inviato alla casamadre negli USA per la calibrazione annuale durante il mese di Agosto. Tale calibrazione conferisce,oltre che maggiorcertezza ai dati acquisiti, anche garanzia di qualità scientifica dellattività di monitoraggio. Il setting previsto inizialmenteè stato modificato con l’inserimento nell’equipaggiamento in dotazione presso il Collegio Romano, di un modem GSMcollegato direttamente al RAD7, in grado di sostituire sia il PC Asus EEE precedentemente installato, sia il gravoso costodi connessione internet, consentendo comunque un download dei dati raccolti on demand.Ha avuto così inizio il periodo di monitoraggio delle concentrazioni di Radon Outdoor (aspetto essenziale delacollaborazione con il CRA-CMA), che durerà almeno 12 mesi e che permetterà a studiosi o semplici interessati diusufruire dei risultati delle misure. Essi saranno infatti pubblicati sia sul sito Web del GREAL, sia su quello del CRA-CMA. **
  • 4. Droni sulla Villa di Domiziano: nuove prospettive di ricognizione per il laboratorioI tre quadricotteri radiocomandati del GREAL sono stati impegnati in un esperimento di rilievo aerofotogrammetricopresso un cantiere di scavo archeologico alla Villa di Domiziano (Circeo). La prova è stata svolta congiuntamente dalsottoscritto con il Dott. Diego Ronchi, direttore dello scavo, archeologo e topografo. Alle sessioni di prova hannopartecipato circa 15 studenti di archeologia e topografia dellUniversità Sapienza ed una studentessa di StoriadellUniversità Europea di Roma (Rita Montesano Cancellara, 1° anno Magistrale in Storia della Civiltà Cristiana). Leprove hanno impegnato a fondo le risorse disponibili; è stata allestita una "piazzola di lancio" per i droni, con ungeneratore di corrente autonomo. Grazie a questa apparecchiatura è stato possibile ricaricare le batterie LiPonecessarie al volo dei quadricotteri, che hanno operato per un totale di circa 1h30 di volo, molto più di ogni precedenteattività. La sperimentazione, nella fattispecie, è consistita nellinstallare sui droni macchine fotografiche digitali compattedalle quali sono stati ricavati filmati in formato HD (1280 x 720 pixel) e a bassa risoluzione (640 x 480). Portando lefotocamere a sorvolare ripetutamente una zona dello scavo su cui era stato fatto un accurato rilievo topograficomediante stazione totale, è stato possibile associare le immagini ricavate ad un modello tridimensionale calcolato. Ilprodotto finale è stato un modello tridimensionale a colori di parte dello scavo, particolarmente utile alladocumentazione. Questa tecnica di rilievo fotogrammetrico mediante micro-droni è fra le più avanzate oggi note inletteratura; se la collaborazione fra il GREAL e i topografi della Sapienza continuerà, è lecito ritenere che il laboratoriopossa aspirare ad un livello di assoluta eccellenza nel panorama dei laboratori italiani di archeologia aerea.“Piazzola” di lancio per due micro-droni in un cantiere archeologico presso la Villa di Domiziano (Circeo)durante un test di rilievo fotogrammetrico nell’ottobre 2011. In piedi accanto ai veicoli sono il Dott. DiegoRonchi, direttore dello scavo e il Dott. Gianluca Casagrande, direttore del GREAL **
  • 5. La Dott.ssa Eleonora Zoia ha conseguito il certificato RINA di termografia livello 2Dal 7 all11 Novembre 2011 la dott.ssa Eleonora Zoia, Delegata alla Direzione Scientifica del GREAL ha partecipato alcorso in preparazione dell’esame di termografista certificato di livello 2. Il 12 novembre ha sostenuto l’esame che le hapermesso di ottenere il diploma riconosciuto dal RINA di Genova. La termografia è una tecnica di lavoro sempre piùdiffuso nei campi dellarcheologia, della geografia, della geologia e della storia dell’arte.Lo stato dell’intonaco esterno della parete di un edificio in Roma. Da questa immagine in luce visibile non si nota molto, senon alcune infiltrazioni di umidità nella parte alta del muro.
  • 6. La stessa inquadratura, ripresa nell’infrarosso termico, rivela non solo come la parete oggetto d’indagine sia interessata daun incipiente distacco di intonaco (tutta la parte più calda, in bianco); ma rende anche possibile identificare una finestramurata e coperta dallintonaco. Di essa non è possibile scorgere alcuna traccia in luce visibile.Grazie a questa certificazione, il laboratorio si rende autonomo in un campo di indagini predittive e non distruttive per lesue ricerche in ambito geografico, geologico e archeologico. **
  • 7. Accordi, Convenzioni e Incontri UfficialiPartecipazione del GREAL al 54° Congresso Nazionale dellAIIGDal 17 al 21 novembre si è tenuto a Civitavecchia il 54° Congresso Nazionale dellAssociazione Italiana Insegnanti diGeografia. Il GREAL ha partecipato allallestimento dellevento fornendo tra le altre cose materiale per attività scientificae pubblicazioni, comprese immagini aeree dallarchivio del laboratorio. Loccasione è stata preziosa sia per offrirevisibilità al laboratorio e allUniversità Europea di Roma, sia per lavvio di contatti con alcuni potenziali partneristituzionali, fra cui il Laboratorio di Geografia dellUniversità degli Studi di Roma Tre e lassociazione AGAT(Associazione Geografia Ambiente e Territorio), istituzione nata nel 2010 che raccoglie un crescente numero di giovanigeografi e scienziati dellambiente.Conclusa la Convenzione Quadro con lAssociazione Italiana Insegnanti di GeografiaIl 9 novembre 2011 è stata definitivamente conclusa una Convenzione Quadro per collaborazioni nella ricerca e didatticafra lUniversità Europea di Roma e lAssociazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG). Laccordo avrà una durata dicinque anni, al termine dei quali potrà essere rinnovato. Il testo della convenzione, firmato dal Rettore del nostro ateneo,Prof. P. Paolo Scarafoni LC e dal Presidente Nazionale dellAIIG, Prof. Gino De Vecchis, definisce allart. 2 le finalitàdellaccordo, che si riportano di seguito. "...stimolare la realizzazione di progetti comuni, favorire progetti di formazionedidattica e scientifica e diffondere informazioni e approfondimenti sul territorio". A tal fine le parti intendono, inparticolare, "diffondere leducazione allo sviluppo sostenibile; promuovere a partire dalle scuole ladozione dicomportamenti tesi a favorire la valorizzazione, la tutela, la conoscenza e la comprensione dei territori, degli ambienti,delle culture; promuovere la ricerca e linnovazione nei settori più strategici per il territorio favorendo collaborazioni construtture di ricerca sia pubbliche sia private".
  • 8. Voli di ricognizione territoriale con UFL (Ultralight Flying Laboratory)I voli di ricerca effettuati nel periodo sono stati i seguenti:Giovedì 22/09/2011, ore 17.00 circa - 18.30 circa (1h30) Pilota: Moroello Silvestri. Operatore: Gianluca Casagrande.Ricognizione sul Lago di Vico nel quadro della collaborazione con lIstituto Superiore di Sanità. Volo effettuato inconfigurazione senza portiere per loperatore, con brandeggio a mano delle camere su staffa. la ricognizione è statasvolta secondo il programma e con la completa raccolta dei dati previsti. Dati riportati su DVD nellarchivio allacollocazione UFL_2011_11.La configurazione a porte smontate consente di utilizzare la termocamera anche brandeggiandola a mano dallinterno dellabitacoloposteriore. Benché assai più scomoda del normale sistema di acquisizione, questa tecnica è più vantaggiosa in alcune missioni, datoche permette inquadrature di precisione.Giovedì 6/10/2011, ore 17.06 - 18.38 (1h32). Pilota: Gianluca Casagrande. Operatore: Annalisa DAscenzo. Volo diricognizione per la documentazione dellassetto territoriale nellarea a nord di Civitavecchia. Aree osservate:Civitavecchia - Torrevaldaliga, - Mignone - Saline di Tarquinia. Rilevamenti effettuati mediante immagini oblique in lucevisibile. Dati riportati su DVD nellarchivio alla collocazione UFL_2011_11. La Dottoressa DAscenzo, ricercatriceconfermata (M-GGR/01) è in servizio presso il Laboratorio di Geocartografia dellUniversità degli Studi di Roma Tre. Hapartecipato al volo in rappresentanza del suo ente allo scopo di valutare il potenziale tecnico del sistema UFL nel quadrodi possibili future collaborazioni.
  • 9. Giovedì 10/11/2011 10.26 - 11Pilota: Moroello Silvestri. Operatore: Gianluca Casagrande. Ricognizione nellentroterralaziale lungo il percorso Santa Severa - Capranica - Bomarzo - Vetralla - Tolfa - Santa Severa. Ricavate immaginioblique in luce visibile. Scopo del volo era verificare lo stato territoriale di alcune zone difficilmente sorvolabili nelsemestre caldo dellanno per via della formazione tipica di turbolenza. Gli scatti sono stati masterizzati su DVDnellarchivio alla collocazione UFL_2011_12.Labitato di Tolfa si sviluppa su un gruppo di alture boscose; principale insediamento dellarea - che ancoraoggi è relativamente disabitata - lantico centro laziale è oggi particolarmente idoneo alla fruizione turistica,sebbene sia scarsamente valorizzato in questo senso.