Your SlideShare is downloading. ×
Raccolta e analisi del materiale - Dott.ssa Marcella Peruzzi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Raccolta e analisi del materiale - Dott.ssa Marcella Peruzzi

4,987
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
4,987
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’ Seminario d’Ateneo per la preparazione alla tesi di laurea Raccolta e analisi del materiale Dott.ssa Marcella Peruzzi Servizio Sistema Bibliotecario d’Ateneo
  • 2. Le fonti per la ricerca bibliograficaOggetto della ricerca:gli studi più rilevanti e aggiornati su un determinato argomentoDove trovare gli studi di proprio interesse:monografieperiodicibanche dati – bibliografieweb
  • 3. Come discriminare tra la letteratura scientifica o divulgativa?Schema di riferimento per la letteratura scientifica:riassunto – abstract (sintesi degli obiettivi e dei risultati di un lavoro)introduzione (si presenta l’oggetto di studio e ciò che è stato detto inletteratura sull’argomento)metodologia (descrizione dettagliata della ricerca)conclusioni (risultati discussi alla luce del quadro teorico illustratonell’introduzione)bibliografia (lista completa delle fonti utilizzate nella ricerca)
  • 4. Come e dove trovare ciò che si cercaPer cercare documentazione su un argomento di cui non conosconulla, quali strumenti ho a disposizione?Cataloghibanche datimotori di ricerca
  • 5. Catalogoil catalogo soddisfa le esigenze di comunicazione e di informazione mettendo in contattol’utente con il patrimonio librario. Il catalogo fotografa la collezione di documenti fisici di unao più biblioteche, indicando dove recuperarli.
  • 6. Banche datisettoriali o multidisciplinari, quasi sempre a pagamento; consentonostrategie di ricerca avanzate.oAND [indica gli elementi comuni a due o più insiemi: titolo =Semiotica and autore = Eco]oOR [indica gli elementi comuni e non comuni a due o piùinsiemi: titolo = Semiotica or autore = Eco]oAND NOT [indica gli elementi non comuni fra due o più insiemi:titolo = Semiotica and not autore = Eco]
  • 7. Motori di ricercaGoogle Scholar: offre un modo semplice per effettuare unampia ricerca sulla letteratura accademica, puoieffettuare ricerche tra molte discipline e fonti: documenti approvati per la pubblicazione, tesi, libri, abstract earticoli di case editrici accademiche, ordini professionali, database di studi non ancora pubblicati, universitàe altre organizzazioni accademiche.
  • 8. Cataloghi e banche dati, come individuarli e come utilizzarli – pagina web del ssab
  • 9. Trovare i documentiTerminata la ricerca dei record bibliografici si presenta l’esigenza dilocalizzare i documenti per poterli consultare:utilizzare i cataloghi; iniziare da quelli dell’Ateneo: OPAC/Sebina Youper monografie e periodici cartacei; AtoZ per i periodici elettronici;Nel caso i documenti cercati non siano presenti nelle nostre bibliotechesi può ricorrere ai servizi di Document Delivery e di Prestitointerbibliotecario (ILL)NB nei cataloghi non si trovano i titoli degli articoli pubblicati neiperiodici, ma solo il titolo della rivista e la sua copertura
  • 10. Redigere una bibliografia. Elementi per la citazione bibliografica - 1MONOGRAFIE: elementi bibliografici essenziali per la citazioneoCognome dell’Autore seguito dall’iniziale del nome, Titolo del libro incorsivo ed eventuale Sottotitolo, indicazione di edizione successiva allaprima, luogo di edizione, (Editore), data di pubblicazioneGuyton A.C., Hall J. E., Fisiologia medica, 11.ed., Milano, Elsevier-Masson, 2006.Umberto Eco, Trattato di semiotica generale, 19. ed.Milano, Bompiani, 2008
  • 11. Redigere una bibliografia. Elementi per la citazione bibliografica - 2oSe il libro è miscellaneo, composto cioè da più articoli di autoridiversi, si cita il Titolo (sempre in corsivo), seguito dall’indicazione delcuratore preceduta da ‘a cura di’ per i testi in italiano o ‘edited by’ per itesti in ingleseFederico di Montefeltro. Lo Stato, le arti, la cultura, a cura diGiorgio Cerboni Baiardi, Giorgio Chittolini, PieroFloriani, Roma, Bulzoni, 1986Emerging trends in antibacterial discovery. Answering the call toarms, edited by A.A. Miller, P.F. Miller, Norfolk, Caister AcademicPress, 2011.
  • 12. Redigere una bibliografia. Elementi per la citazione bibliografica - 3Se si deve citare un contributo all’interno di una monografiaomiscellanea, si cita l’Autore e il Titolo del contributo, seguito da ‘in’ edalle indicazioni complete del libro che terminano con il numero dellepagine nelle quali si trova l’articolo citatoQuinn R. J., Janso J. E., Recent developments in naturalproducts, in Emerging trends in antibacterial discovery .Answering the call to arms, edited by A.A. Miller, P.F.Miller, Norfolk, Caister Academic Press, 2011, pp. 149-170.
  • 13. Redigere una bibliografia. Elementi per la citazione bibliografica - 4PERIODICI: Elementi bibliografici essenziali per la citazione di unarticolo all’interno di unoCognome del/degli autore/i, seguito dall’iniziale del nome, Titolodell’articolo in corsivo, nome della rivista (spesso abbreviato), anno dipubblicazione, volume, fascicolo tra parentesi, pagine nelle quali sitrova l’articolo citatoKerr Z. Y., Marshall S. W., Guskiewicz K. M., Reliability ofConcussion History in Former Professional FootballPlayers, Med.Sci.Sports.Ex., 2012, 44 (3), 377-382.Ragionieri D., Quando fu fondata l’Accademia dellaCrusca?, «Culture del testo e del documento», 11(2010), n. 31, pp. 33-52.
  • 14. Redigere una bibliografia. Elementi per la citazione bibliografica - 5Per le citazioni di siti e pagine Web, oltre agli altri dati, è importanteindicare la data di consultazioneRafeah Wahi, Herman Senghie, The Use of Microwave DerivedActivated Carbon for Removal of Heavy Metal in AqueousSolution, «Journal of Science and Technology», 3(2011), n.1, pp. 97-108, <http://penerbit.uthm.edu.my/ojs/index.php/JST/article/viewFile/215/98 > [consultato l’11 ottobre 2012].N.B. all’interno di una stessa bibliografia è importante mantenere icriteri uniformi, se per es. si decide di citare la casa editrice nellemonografie, è necessario farlo per tutte le monografie citate, così per lacitazione delle pagine con l’abbreviazione pp. ecc.
  • 15. I CRITERI DI ORDINAMENTO DELLE LISTE BIBLIOGRAFICHEAlfabeticoCronologicoClassificato
  • 16. Per finire … alcuni consiglinon affidarsi alla memoria: appuntarsi sempre da dove si prende lacitazione (utilizzare se è il caso gli spazi personali nei variprogrammi come Sebina you, Scopus; oppure programmi comeZotero ecc.)appuntarsi sempre tutti gli elementi citazionali,organizzare i materiali in schede / files suddivisi per argomento,conservare i materiali in cartelle cartacee o digitali separate dal resto Buon lavoro!