Check in out
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Check in out

on

  • 463 views

 

Statistics

Views

Total Views
463
Views on SlideShare
463
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Check in out Presentation Transcript

  • 1. Identità inquiete tra formazione e mercato.XIV Rapporto Unimonitor (a.a. 2010-11) Check in /out. Attese e valutazioni degli studenti di SdC Il profilo delle matricole e dei nuovi iscritti alle magistrali (a.a. 2010-2011) di Alessia Marini Pagina 1 www.unimonitor.it info@unimonitor.it Direzione scientifica: Mario Morcellini, Barbara Mazza
  • 2. Profilo ed aspettative degli iscritti al primo anno delle triennali di SdC (a.a. 2010-11)
  • 3. Matricole triennali: Identikit Genere Pendolare 20% Donna Uomo Fuori sede In sede 58% 42% 31% 49% Età Tipologia 60% 57% STC 50% 38% 40% 30% 18% 20% CPI 11% 62% 10% 7% 7% 0% 19-25 anni 26-30 anni 31-40 anni 41-50 anni 51-60 anniTotale collettivo: 232 Le matricole di Comunicazione Pubblica e d’Impresa sono 144, mentre quelle di Scienze e Tecnologie della Comunicazione raggiungono quota 88. Su un totale di 557 immatricolati alle triennali, 232 studenti (il 42%) hanno compilato il questionario.
  • 4. Liceali si, performance eccellenti no Uno sguardo al percorso di provenienza istituto professionale 12% istituto tecnico 14% istituto magistrale 9,0% altri licei 20% liceo scientifico 31% 65% liceo classico 14% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% Il voto conseguito alla maturità Minimo Basso Medio Alto Massimo70% 35% 35% 18% 5% 7% Totale collettivo: 232 Il dato è abbastanza in linea con quanto registrato da AlmaLaurea nell’indagine riservata al profilo dei laureati (2010). In questo caso, a chiudere gli studi con una maturità liceale sono il 76% degli intervistati, mentre il voto di diploma si attesa in media a 81/100.
  • 5. Vengo da e mi iscrivo a… Comunicazione Scienze e tecnologie della pubblica e comunicazione d’impresa Liceo classico 17% 9% Liceo scientifico 29% 35% Altri licei 19% 22% Istituto magistrale 8% 9% Istituto tecnico 14% 14% Istituto professionale 13% 11% Totale collettivo: 144 88 Il 69% degli iscritti al primo anno alla laurea triennale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa si èdiplomato con un voto basso o minimo. Dato che trova riscontro anche per quanto riguarda gli studenti di Scienzee Tecnologie della Comunicazione e in questo caso si attesta al 71%. Quanti chiudono gli studi secondari con unpunteggio alto o massimo sono il 12% per CPI e l’11% per STC.
  • 6. Le attività del tempo libero Navigo su Internet (94%) Non faccio attività politica (94%) Esco con gli amici (88%) Non leggo fumetti (93%) Soddisfatto Sufficientemente soddisfatto Insoddisfatto Non faccio volontariato (91%) Ascolto musica (83%) Non gioco con i videogame Sto in famiglia (63%) (88%) Non suono strumenti (85%) Leggo giornali,magazine, riviste specializzate (61%) Vado di rado a teatro (83%) Vado di rado in discoteca (72%) Leggo libri (56%) Faccio raramente sport (63%) Vado al cinema (55%) Guardo poco la tv (57%) Totale collettivo: 3712 m.r. Emerge una forte presenza di consumi indoor e un “ritorno alla famiglia”, novità che trovano un riscontroanche in altre indagini sui giovani condotte dalla Facoltà. Notevole la percentuale di tempo dedicata alla lettura.Ad eccezione delle generiche “uscite con gli amici” sono molto bassi i consumi outdoor e le attività relazionali .
  • 7. Per saperne di più su SdC: Il ventaglio delle fonti informative Familiari (16%) Orientamento Università (16%)Amici (36%) Orientamento scuole superiori (14%) Stampa (10%) Orientamento altri enti (3%) Internet (2%) Tv/Radio (2%) Libri/Opuscoli (1%) Totale collettivo: 412 m.r. Anche in questo caso si evidenzia una forte ruolo delle amicizie e della famiglia, che risultano le 2 fonti principali di informazione su Sdc. Una notevole attenzione è dedicata alle istituzioni, mentre i media sono le fonti meno consultate.
  • 8. SdC: le ragioni di una sceltaAcquisire Valutazioni Qualità del Qualità dei Acquisire Nessuna incompetenze sulle percorso docenti conoscenze e particolareprofess. possibilità formativo capacità utili occupaz. per il lavoro che già svolgo 34% 27% 15% 3% 17% 4% Totale collettivo: 232
  • 9. Alla ricerca di una formazione professionalizzante Comunicazione Scienze e Tecnologie Pubblica e della Comunicazione d’ImpresaAcquisizione di competenze 31% 39%professionalizzantiValutazioni sulle possibilità occupazionali 27% 26%Qualità del percorso formativo 19% 9%Acquisizione di nuove conoscenze e 17% 18%capacità utili per il lavoro che giàsvolgoQualità dei docenti 5% /Nessuna in particolare 1% 8%Totale collettivo: 232 144 88 NB: Il 41%% degli studenti di STC intervistati svolge una (35%) o più occupazioni (6%). Dato che si attesta al 45% per le matricole di CPO, di cui il 42% svolge una sola attività lavorativa.
  • 10. Frequentanti: almeno nelle intenzioniFrequenterà abitualmente le lezioni:Totale collettivo: 232 Non si registrano differenze significative tra le matricole di CPI e quelle di STC. In entrambi i casi circa 7 intervistati su 10 pensano di seguire le lezioni.
  • 11. Frequenza. Le ragioni del sì e quelle del no Totale collettivo:232Sia le matricole di Com. Pubblica e d’Impresa che quelle di Scienze e Tecnologie della Com. intendonofrequentare le lezioni per affrontare meglio l’esame e soltanto in seconda istanza per acquisire una buonaformazione, mostrando un orientamento vicino alla logica liceale.
  • 12. Lo studio individuale:le ore settimanali “in agenda” Totale collettivo: 232
  • 13. Fare “vita universitaria”: le possibili declinazioniper i triennalisti in ingresso 45% 40% 39% 35% 30% 25% 20% 20% 20% 15% 15% 10% 6% 5% 0% colleghi seminari convegni ricevimenti comitati docenti studenteschi Totale collettivo: 318 m.r.
  • 14. Fare “vita universitaria”: le possibili declinazioniper i triennalisti in ingresso 39% 37% 40% 35% 30% 24% 23% 25% 17% 16% 20% 16% 15% 15% 8% 10% 5% 5% 0% convegni seminari colleghi ricevimenti comitati studenteschi comunicazione pubblica e dimpresa scienze e tecnologie della comunicazione Totale collettivo: 318 m.r. Si noti come la motivazione che riscontra la preferenza della stragrande maggioranza degli studenti sia espressione di un bisogno relazionale: incontrare i propri colleghi (76%). Con un bel distacco seguono i convegni (41%), i seminari (39%) e i ricevimenti dei docenti (31%). Scarso interesse è dimostrato invece per la partecipazione ai comitati studenteschi (13%).
  • 15. Fare “vita universitaria”: lavoratori e inoccupati a confronto 45% 45% 40% 35% 28% 28% 27% 27% 30% 20% 22% 25% 19% 19% 17% 17% 20% 15% 10% 10% 7% 10% 4% 5% 0% convegni seminari colleghi ricevimenti comitati studenteschi non lavora sì, un solo lavoro sì, più di un lavoro Totale collettivo: 318 m.r. Gli studenti lavoratori dimostrano un maggior attaccamento alla Facoltà, sia tra quanti hanno una solaoccupazione ma soprattutto tra coloro che portano avanti più esperienze lavorative contemporaneamente agli studi. Inon lavoratori risultano interessati a fare vita universitaria soprattutto per motivi relazionali. Interessante come ancheoltre la metà dei lavoratori (il 55%) esprime la volontà di “fare vita universitaria” per incontrare i propri colleghi.
  • 16. La prima volta… Che impressione ha avuto in merito alle informazioni necessarie per muoversi in Facoltà? Soddisfatti Insoddisfatti ☺Disponibilità e reperibilità dei docenti 83% 17%Organizzazione dei curricula 76% 24%Chiarezza dell’ordinamento degli studi 71% 29%Convegni 67% 33%Informazioni sui programmi d’esame 64% 36%Accoglienza nella facoltà 62% 38%Organizzazione didattica 62% 38%Attività seminariali 57% 43% Totale collettivo: 232 Il dato è influenzato, soprattutto per quanto attiene il livello di soddisfazione espresso rispetto alle informazioni sui programmi di esame e sulle attività seminariali, dal fatto che gli studenti intervistati sono in una fase iniziale del proprio percorso.
  • 17. Quali servizi offerti dalla facoltà intende utilizzare? “tradizionalisti” (57%)25% 23%20% “innovativi” (28%) 15%15% 13% 13% “disorientati” (15%) 11% 10%10% 8% 7%5%0% materiali didattici biblioteca spazi di studio laboratori segreteria erasmus/socrates servizio orientamento non ne sono a conoscenzaTotale collettivo: 574m.r.
  • 18. 1. La Facoltà in un aggettivo 40% aggettivi positivi aggettivi negativi 60% Offerta 77% 23% Carattere 72% 28% Innovazione 67% 33% Organizzazione 32% 68% Totale aggettivi: 136 Totale aggettivi : 218
  • 19. 2. La Facoltà in un aggettivo. I pregi di Sdc… Offerta didattica Interessante, formativa, eterogenea, Carattere promettente, stimolante, Entusiasmante, creativa, ottima, utile,professionale, severa ma friendly coinvolgente, meravigliosa, adatta a me, piacevole, strana, umana, bella esperienza, sottovalutata, comunicativa, buona, mentalmente vivace Sdc Innovazione Organizzazione Innovativa, giovane, aggiornata Chiara, organizzata, aperta, dinamica, funzionale, orientativa, inaspettata, nuova accogliente Totale aggettivi: 82
  • 20. 3. La Facoltà in un aggettivo. ...e i difetti! Organizzazione Caotica, disorganizzata, dispersiva, disordinata, confusionaria, numerosa Offerta e Carattere Poco stimolante, pessima, poco intuitiva, discreta, semplice, Sdc fattibile Totale aggettivi: 54
  • 21. Studio e lavoro Scienze e Tecnologie della Comunicazione Si, più di un lavoro; 3% Si, un solo Si, un lavoro lavoro; 42% No; 55% 35% No 59% Si, più di un Totale collettivo:88 Comunicazione Pubblica e d’impresa lavoro 6% Si, più di Si, un un lavoro; lavoro; 25% 10%Totale collettivo: 232 No; 65% Totale collettivo: 144 Il dato è influenzato dall’età elevata di una buona parte degli iscritti. Il 41 % degli studenti lavoratori è infatti così costituito: 19% studenti di età tra i 51 ed i 60 anni; il 6% da studenti tra i 40 ed i 50 anni, ed il 5% tra i 30 ed i 40 anni.
  • 22. Al momento dell’iscrizione,aveva specifiche aspirazioni professionali? no 26% si no si 74% Totale collettivo:232
  • 23. Il lavoro nel cassettoCom. Istituzionale e d’impresa (136; 59%) Giornalismo, Media e Spettacolo Marketing 41 (75; 32%) Pubbliche relazioni 40 Pubblicità 32 Com. aziendale 10 Media e Com. pubblica e istituzionale 10 spettacolo 42 Com. sociale 3 Giornalismo 30 Editoria 3 Ricerca/Formazione (5; 2%) Nessuno in particolare (16; 7%) Ricerca 4 Formazione 1 Totale collettivo: 232 Il dato riflette abbastanza fedelmente la ripartizione di iscritti a Comunicazione pubblica e d’impresa (62%) e Scienze e tecnologia della comunicazione (38%).
  • 24. a. Comunicazione Pubblica e d’impresa:settori occupazionali auspicati e profiliprofessionali previsti dal corso di laurea Managemente organizzazione eventi(12%)
  • 25. a. Comunicazione Pubblica e d’impresa: settori occupazionali auspicati e profili professionali previsti dal corso di laurea Collaboratore alla redazione della rassegna stampaDesigner web e videogame (7%) Figure professionali non previste Addetto alla redazione di testi informativi nelle imprese ed negli enti pubblici Addetto alla gestione e manutenzione del sito web Editoria e fotografia (1%) Figure professionali non previste Nessuna in particolare 24%
  • 26. a. Scienze e Tecnologie della Comunicazione:settori occupazionali auspicati e profiliprofessionali previsti dal corso di laurea Collaboratore alle redazioni radiotelevisive e online Collaboratore produzioni audiovisive Addetto alla redazione di testi informativi Addetto alla redazione di testi informativi Addetto alla redazione di testi informativi Profili professionali non previsti dal corso
  • 27. b. Scienze e Tecnologie della Comunicazione: settori occupazionali auspicati e profili professionali previsti dal corso di laurea Collaboratore alle ricerche di mercato e alle analisi di consumo Collaboratore alle attività di comunicazione Management eorganizzazione eventi (3%) • Profili professionali non previsti • Profili professionali non previsti • Collaboratore alle attività di comunicazione Ricerca (1%)
  • 28. Gli attuali settori di impiego Totale collettivo:77 Giornalismo , Media e Spettacolo (9; 12%) Formazione (1; 1%) CPI (3) STC (6) CPI (1) STC (0) • Giornalismo • Giornalismo • Formazione / • Media e Spettacolo • Media e Spettacolo Com. Istituzionale e d’impresa (20; 26%) Settori non concernenti (47; 61%) CPI (20) STC (0) CPI (30) STC (17) • Marketing / • P.A. •Commercio • Pubblicità • Commercio •Servizi • Pubbliche relazioni • Servizi • Comunicazione • Industria e agricoltura aziendale • Comunicazione pubblica e istituzionaleNota: il 19% degli intervistati non ha risposto alla domanda. In realtà infatti gli studenti lavoratorisono 95. Si noti che ben il 62% degli studenti lavoratori è iscritto a CPI, mentre soltanto il 38% delle matricole di STC svolge anche un’attività lavorativa.
  • 29. Tra sogni e realtà: i settori di lavoro attuali e quelli desiderati Attuali Desiderati Formazione Comunicazione istituzionale e d’impresa (1) Media e spettacolo 1% Comunicazione istituzionale e Giornalismo (5), Media e spettacolo (2), d’impresa 12% Pubblicità (2) formazione (1), Altri settori Pubbliche relazioni (11), marketing (6), 26% Comunicazione pubblica e istituzionale (1), giornalismo (1), comunicazione sociale(1) 61% Pubbliche relazioni (11), Media e spettacolo (8), Comunicazione pubblica e istituzionale (6), Giornalismo (5), Comunicazione aziendale (5), marketing (4),editoria(2), comunicazione sociale (2), formazione (1)50% 40% 30% 20% 10% 0% Totale collettivo: 95
  • 30. In sintesi… Comunicazione pubblica e Scienze e tecnologie della d’impresa Comunicazione• Ha acquisito informazioni sul corso • Ha acquisito informazioni sul corso per lo più attraverso amici e incontri per lo più attraverso amici e familiari di orientamento presso l’Università. • Maturità scientifica (35%)• Maturità scientifica (29%) • Studente lavoratore (45%),• Studente lavoratore (35%), prevalentemente nel settore dei prevalentemente nel settore della servizi (11%). pubblica amministrazione (10%). • Si dichiara intenzionato a• Si dichiara intenzionato a frequentare i corsi, principalmente frequentare i corsi, principalmente per affrontare meglio l’esame. per affrontare meglio l’esame. • Aspirazioni professionali al momento• Aspirazioni professionali al momento dell’iscrizione: giornalismo dell’iscrizione: marketing e pubblicità
  • 31. Profilo ed aspettative degli iscritti al primo anno delle magistrali di SdC provenienti da altre sedi (a.a. 2010-11)
  • 32. SdC Sapienza: polo di riferimento per il Centro-Sud. Il quadro degli Atenei di provenienza Provenienza stesso ateneo 6% altro ateneo 94% Totale collettivo: 181Totale collettivo: 170 Atenei Esteri: 2 Su 181 studenti, 11 provengono da La Sapienza: 5 da Scienze umanistiche, 4 da Sociologia, 1 da Lettere, 1 da Scienze Matematiche, fisiche e naturali.
  • 33. La Facoltà di provenienzaScienze Matematiche, Fisiche e Naturali 1% Scienze umane e sociali 1% Lingue e Letterature Straniere 2% Scienze della Comunicazione 2% Interfacoltà 3% Scienze Umanistiche 3% Scienze Politiche 3% Sociologia 10% Scienze della Formazione 16% Lettere e Filosofia 59% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Totale collettivo: 181
  • 34. Il tasso di copertura dell’indagine100% 90% 80% 70% 60% 50% 100% 40% 30% 54% 57% 44% 35% 20% 10% 0% Com. e pubblicità Editoria Industria Organizzazione e Comunicazione per PA e non multimediale e Culturale e com. marketing per la scientifica profit (6/11) nuove professioni digitale (11/31) com. d’impresa biomedica (1/1 ) dellinformazione (59/104) (15/34) Totale collettivo: 92
  • 35. Il voto di laurea triennale 110-110elode 91-99 21% 28% 105-109 100-104 21% 30% Totale collettivo: 181 Pagina 35
  • 36. Matricole magistrali: IdentikitGenere Uomo 22% 78% Donna Età 70% 59% 60% 50% 38% 40% 30% 20% 10% 3% 0% 22-24anni 25-27anni 28-30anni Totale collettivo: 92 In questa indagine si fa riferimento ai solo immatricolati magistrali provenienti da altre Facoltà, ossia 181 studenti su un totale di 359 iscritti (il 50%). Il 51% di questi (92) ha compilato il questionario.
  • 37. Avvicinarsi a SdC:Il ventaglio delle fonti informative Internet (76) Guide e orientamento università (39) Amici ed ex studenti (37) Stampa quotidiana e periodici (2) Tv e radio (1) Nessuna fonte (1) Totale collettivo: 156 m.r. (v.a)
  • 38. Proseguire gli studi: le motivazioniAcquisizion Acquisire Valutazioni Proseguire il Impianto del Acquisire Reputazionee di una un titolo sulle percorso percorso nuove del corpoprofessional riconosciuto possibilità triennale formativo conoscenze docenteità specifica dal mercato occupaz. e capacità del lavoro utili per il lavoro che già svolgo 29 19 16 16 8 3 1 Totale collettivo: 92 (v.a)
  • 39. Specializzarsi a SdC Sapienza. Le ragioni di una scelta Non era presente nella mia facoltà di prov.(30) prestigio della sede (5) Totale collettivo: 92 (v.a)
  • 40. La prima volta…Che impressione ha avuto in merito alle informazioni necessarie per muoversi in Facoltà? Il livello di soddisfazione (i giudizi positivi espressi) Accoglienza nella facoltà Chiarezza dell’ordinamento degli studi 50 Attività seminariali 57 Organizzazione della didattica 58 Convegni 60 Organizzazione del corso di studio 66 Informazioni sui corsi e sui programmi d’esame 73 Disponibilità e reperibilità dei docenti 74 84 Totale collettivo:92 m.r. (v.a) 72% Totale collettivo:92
  • 41. Quali servizi offerti dalla facoltà ritiene possa esserle maggiormente utile?46 40 35 25 23 23 22 6 spazi di studio materiali didattici laboratori erasmus/socrates segreteria orientamento studenti biblioteca non ne sono a conoscenza Totale collettivo: 220 m.r. (v.a.)
  • 42. La Facoltà in un aggettivo 17 34 aggettivi positivi aggettivi negativi Carattere Offerta 16 5 Carattere 15 6 Organizzazione 3 6 Totale aggettivi: 51 Al contrario di quanto rilevato per le matricole delle lauree triennali, non emerge in questo caso la dimensione dell’ innovazione.
  • 43. 2. La Facoltà in un aggettivo. I pregi di Sdc… Organizzazione Carattere Funzionale, accogliente Entusiasmante, comunicativa, coinvolgente, meravigliosa, eccellente, elettrizzante, grintosa, prestigiosa, versatile, Sdc giovane Offerta didattica Innovazione Stimolante, articolata, completa, impegnativa, interattiva Sdc Totale aggettivi: 51
  • 44. 3. La Facoltà in un aggettivo. ...e i difetti! Organizzazione Offerta didattica disorganizzata, inefficiente, perfezionabile, complessa generalista, settoriale, superficiale Sdc Sdc Carattere Innovazione deludente, illusoria, incerta, sciatta Totale aggettivi: 51
  • 45. 10. Prima lo studio e poi il lavoro Si, un lavoro (23) No (68) Si, più di un lavoro (1) Totale collettivo: 92Su 24 studenti che coniugano studio e lavoro ben 13 gravitano in settoriconcernenti la comunicazione, in particolare, 4 dichiarano di lavorare nell’ambito delgiornalismo, 4 nel marketing, 2 nelle pubbliche relazioni/organizzazione eventi, 2 inaziende mediali, 1 nella comunicazione aziendale.Rispetto alla rilevazione dell’anno precedente scende la quota di studenti lavoratoridal 37% al 26%. Non ci sono differenze significative tra i diversi CdLM: la componente maggioritaria non lavora e quanti hanno un’occupazione si attestano intorno a circa un quarto degli intervistati. Tutti gli studenti lavoratori sono compresi in un età tra i 22 ed i 27 anni.
  • 46. 11. Al momento dell’iscrizione, aveva specifiche aspirazioni professionali? No (33) Si (59) Totale collettivo: 92E’ la Comunicazione istituzionale e d’impresa il settore ambito dalla maggiorparte degli intervistati: 32 su 59, infatti, lo indicano come il campo in cuivorrebbero spendersi soprattutto in qualità di pubblicitario, responsabile o addettomarketing, responsabile comunicazione o organizzatore di eventi. Della restantequota, 23 studenti su 59 individuano nei “Media e nella produzione testi “ l’altrosettore in cui si aspira ad inserirsi; 4 immatricolati indicano invece come ambitoprofessionale privilegiato quello delle risorse umane. Non ci sono differenze significative tra i diversi CdLM.
  • 47. Materie da approfondire…Strategie per le gestione dellamministrazione digitale 5 Corporate social responsability 6 economia e gestione delle org. no profit 7 Gestione e marketing delle imprese mediali 9 Marketing delle P.A. 10 Customer satisfaction 11 Comunicazione sociale e istituzionale 11 Comunicazione politica 11 Pianificazione media 13 Analisi e progettazione contenuti e format tv 14 Brand design 20 Brand management 21 Ideazione e gestione eventi 32 Pubblicità 33 Progettazione campagne di comunicazione 44 0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Totale collettivo: 92
  • 48. 16. Tra sogni e realtà: i settori di lavoro attuali e quelli desiderati Attuali Desiderati Formazione e P:A: Media e giornalismo Comunicazione istituzionale e Comunicazione aziendale (1), d’impresa comunicazione sociale (1), marketing (1) 3 Altri settori Giornalismo (3), marketing (1), aziende 6 mediali (2) Comunicazione aziendale (2), giornalismo (1), 7 marketing (3), pubblicità (1) 8 Giornalismo (3), Comunicazione istituzionale e d’impresa (1), Media e spettacolo (1), marketing (3)Totale collettivo: 24
  • 49. Studenti in uscitaUn bilancio dell’esperienza formativa inComunicazione (a.a. 2010-2011)di Alessia Marini Pagina 49 www.unimonitor.it info@unimonitor.it
  • 50. L’indagine: cosa, come, quando
  • 51. Il profilo dei laureandi triennaliTotale collettivo: 539 collettivo: 539 TotaleNota: Età Nota: Età alla laurea Almalaurea 27,8. Il dato dell’età media è influenzato da coloro che si sono iscritti tardi all’università e quindi hanno un’età anagrafica di partenza più elevata.
  • 52. Il profilo dei laureandi specialisticiTotale collettivo: 509 Pagina 52Nota: Età media alla laurea AlmaLaurea: 27,7. In questo caso il dato non è influenzato da studenti che hannocominciato tardi gli studi in quanto ben il 94% dei laureandi è nato tra il 1980 e il 1989.
  • 53. Ha frequentato abitualmente le lezioni? Frequentanti Non frequentanti 40% 36% 60% 64% Triennalisti Specialistici Totale collettivo: 539 509 A differenza dallo scorso anno non ci sono differenze significative, nelle ore di frequenza, tralaureandi triennali e specialistici. In media in entrambe i casi si attesta ad una frequenza di circa 18ore settimanali. Allorquando non si frequenta, la ragione principale è da imputare a impegni di lavoro.Tra i laureandi triennalisti il dato si attesta al 55%, tra i laureandi del biennio specialistico al 45% .
  • 54. Frequentare le lezioni: le motivazioni dei laureandi triennalisti Sia per i laureandi in Scienze e tecnologie della Comunicazione che per quelli in Comunicazione pubblica e d’impresa, la frequenza delle lezioni è correlata a pari merito sia al superamento dell’esame (26%;33%), sia a motivazioni legate alla formazione (26%;33%). Per i laureandi in Scienze della Com. Pubblica e Organizzativa la ragione principale concerne il una buona formazione (28%) e solo in seconda battuta il superamento dell’esame (24%) Anche per i laureandi in Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e le relazioni tra i popoli il primato assoluto va al valore Totale collettivo: 297 m.r. della formazione (29%)
  • 55. Frequentare le lezioni: le motivazioni dei laureati specialistici Totale collettivo: 327 m.r. Fanno eccezione i laureati in Industria culturale e comunicazione digitale che vedono nel confronto con altri colleghi la motivazione principale per frequentare (33%) e soltanto in seconda istanza (20%) il poteraffrontare meglio l’esame.
  • 56. Vita universitaria Triennalisti SpecialisticiConvegni e Seminari 44% 41%Incontrare/studiare con 29% 34%colleghiRicevimenti docenti 24% 24%Comitati studenteschi 2% 1%Totale collettivo: 675 m.r. 728 m.r.
  • 57. I corsi: la valutazione espressa SpecialisticiTriennalisti insoddisfatt insoddisfatti i 11% 7% soddisfatti soddisfatti 93% 89% Totale collettivo: 539 Totale collettivo: 509
  • 58. Qual è la sua valutazione in merito ai seguenti servizi?Il livello di soddisfazione: i giudizi positivi espressi Triennalisti Specialistici ☺ ☺ Materiali didattici 78% 73% Servizi di pulizia 78% 68% Servizi di segreteria 72% 63% Servizio di orientamento studenti 65% 57% Servizi della biblioteca 65% 57% Possibilità di partecipare ad attività 58% 62% Erasmus/Socrates Funzionalità dei laboratori 54% 44% Disponibilità di spazi per lo studio 43% 30% Totale collettivo: 539 509
  • 59. Materie da approfondire. I suggerimenti dei laureanditriennalisti Totale collettivo: 539 Comunicazione politica Corporate social responsability 2% Pianificazione media 2% Customer satisfaction 4% economia e gestione org.no profit 4% 4% Strategie e gestione amministrazione digitale 5% Marketing delle P.A. 6% 6% Brand design 7% Gestione e marketing delle imprese mediali 7% Comunicazione sociale e istituzionale 7% Brand management 9% Analisi e progettazione contenuti e format tv 9% 12% Pubblicità 16% Ideazione e gestione eventi Progettazione campagne di comunicazione 0% 2% 4% 6% 8% 10% 12% 14% 16%Nota: Su 539 laureandi triennali soltanto 107 hanno dato un indicazione su argomenti da approfondire.
  • 60. Materie da approfondire. I suggerimenti dei laureandiStrategie e gestione amministrazione magistrali Totale collettivo: 509digitaleeconomia e gestione org.no profit 5%Gestione e marketing delle imprese 8%medialiGestione e marketing delle imprese 10%editoriali 10%Marketing delle P.A. 11%Customer satisfaction 12%Comunicazione politica 12% 12%Comunicazione sociale e istituzionale 14%Pianificazione media 15%Analisi e progettazione contenuti e 22%format tv 23%Brand design 35%Brand management 36%Ideazione e gestione eventi 45%Pubblicità 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45%Progettazione campagne di
  • 61. SdC in un aggettivo. aggettivi positivi Laureandi triennalisti Laureandi magistrali aggettivi negativi 34% 66% 34% 38% 66% 62% Offerta 86% 24% Offerta 73% 27% Carattere 71% 29% Carattere 83% 17% Innovazione 36% 64% Totale aggettivi : 107Organizzazione 15% 85% (42 per i l.triennalisti, Organizzazione 23% 77% 61 per i l. magistrali)
  • 62. La Facoltà in un aggettivo. I pregi di Sdc… Organizzazione Organizzata Carattere Coinvolgente, brillante, attiva, comunicativa, positiva, viva Sdc Offerta didattica Innovazione Interessante, stimolante, formativa, Attuale, indirizzante, multidisciplinare, innovativa, omnicomprensiva, esperienziale, dinamica completa, qualificata, utile, complessa Totale aggettivi : 107
  • 63. La Facoltà in un aggettivo. ...e i difetti! Offerta didattica Organizzazione disorganizzata, dispersiva, Migliorabile, parziale, inutile caotica, disordinata per il lavoro, facile, fuffa, inadeguata Sdc Carattere Innovazione deludente, kafkiana, arretrata fumosa, stressante Totale aggettivi : 107
  • 64. La condizione occupazionale al momento della laurea Triennalisti 45% 43% Specialistici 12% 55% 39% 6%Totale collettivo: 539 Nessun lavoro Un lavoro Più di un lavoro Totale collettivo: 509
  • 65. Gli attuali settori d’impiego: I e II livello a confrontoLavoro attuale laureatitriennali Lavoro attuale laureati magistrali 2% Ricerca e formazione 8% 10% Pubblica amministrazione 6% Com.istituz. e d’impresa 18% 18% Settori non concernenti 26% 20% Giornalismo, media e 10% 22% Spettacolo Settori affini 26%28% 21% Totale collettivo: 298 231
  • 66. 12. Cosa farò da grande? Dagli stereotipi alla realtà Ingresso Uscita UscitaI settori desiderati triennale Triennale Specialistica 49% 12,5% 8%GiornalismoPubblicità 16% 17,5% 13%Marketing, management 14% 32% 28%e venditePr e Organizzazione 13% 9% 12%eventiAudiovisivo 7% 9% 7%Editoria 1% 4% 6%Ufficio Stampa eComunicazione - 11% 17%Ricerca e Formazione - 4% 9% Totale collettivo: 70 103 70