Your SlideShare is downloading. ×
0
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Internet Better Governance
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Internet Better Governance

432

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
432
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Gli economics degli Open dataOpen Data come leva per lo sviluppo economico territoriale Ugo Bonelli u.bonelli@fastwebnet.it
  • 2. Agenda 1. Open Government data: cosa sono e quali formati 2. Il valore economico dei dati pubblici 3. La “Value chain” (catena del valore) dei dati 4. Il circolo virtuoso degli “Open Data” 5. Impatto di una strategia Open data 6. Tipologie di dati 7. Benefici interni ed esterni per le PA 8. Questioni aperte Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 1
  • 3. Open Government e dirittoall’informazione Thomas Jefferson in una lettera a Isaac MacPherson del 1813, scrive: “Chi riceve un’idea da me, ricava conoscenza senza diminuire la mia; come chi accende la sua candela con la mia, ha luce senza lasciarmi al buio” Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 3
  • 4. Illuminismo e Open Government Il pensiero di Kant rappresenta un’anticipazione di ciò che accadrà secoli dopo: “Levoluzione del diritto allinformazione, nelle tre accezioni del diritto di informare, di informarsi e di essere informati, è pre-condizione dellemergere di nuovi diritti di cittadinanza, intesi quale partecipazione consapevole e informata al processo decisionale pubblico” ora…. Cittadinanza digitale Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 4
  • 5. Open Government Data (OGD) Fonte: Open Data Manual, http://opendatamanual.org/ In Europa gli Open Gov Data vengono chiamati anche PSI (Public Sector Information) Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 5
  • 6. Attenzione ai formati! Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 6
  • 7. Perché adottare un modello Open data Un dato aperto può essere valorizzato creando applicazioni e mashup che ne consentano la sua visualizzazione, rielaborazione e “fusione” con altri dati con ricadute su: • Pubblica Amministrazione e cittadini – Trasparenza – Partecipazione – Collaborazione • Sviluppo economico e impatto sul territorio – Valutazione di impatto delle politiche pubbliche di spesa – Vantaggio competitivo per gli “ecosistemi territoriali” (Distretti industriali e digitali) – Disponibilità delle informazioni per le decisioni di investimento – Conoscenza “collettiva” derivante dalla combinazione di diverse fonti di dati Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 7
  • 8. Valore economico dato pubblico ….ma al centro abbiamo il concetto di…. Dato come “materia prima” vantaggio competitivo per i per nuove attività territori perché mette in economiche e migliorare la evidenza i loro asset governance pubblica Informazione pubblica come valore “economico” Trasparenza, efficienza, e contributo attivo della P.A. al collaborazione tra pubblico e sistema, un supporto alla privato competitività Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 8
  • 9. Caratteristiche degli Open DataI dati e informazioni digitali presentano leseguenti caratterizzazioni economiche:1. Sono “privi di rivalità” - il dato è un “bene pubblico”, il suo uso non pregiudica il suo riutilizzo da parte di altro soggetto2. Presentano bassi “costi di distribuzione”3. Presentano importanti “esternalità di rete”4. Bassi “costi di transazione” per l’accesso Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 9
  • 10. La Value chain del riuso degli Opendata Dato “grezzo” (Raw data) – Nessun valore Creazione del dato Infrastruttura ICT Aggregazione e organizzazione Data as a Elaborazione e Service pubblicazione Commercializzazione e delivery Prodotto/servizio finale - Alto valore aggiunto Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 10
  • 11. Il “circolo virtuoso” bottom-up degli Opendata Le PA generano dati e basi informative Domanda Investimenti Cittadini, imprese e PA Imprese utilizzano utilizzano i dati servizi a valore per riusarli (es. aggiunto Apps) prodotti Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 11
  • 12. Impatto economico degli Open data• Personalizzazione e diversificazione dei servizi (mashup)• Riduzione delle “asimmetrie informative” tra i diversi attori economici e le PA• Ampliamento della concorrenza nei diversi mercati verticali (anche attraverso la riduzione delle rendite di posizione nei mercati oligopolistici)• Riduzione delle barriere all’ingresso nei mercati• Maggiore gettito fiscale attraverso la nascita di nuove imprese con impatto occupazionale (politiche economiche anticicliche)• Incrementare gli IDE (Investimenti Diretti Esteri) su ecosistemi territoriali• Effettuare “benchmark sulla trasparenza” dei bilanci e dell’attività amministrativa (accountability) Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 12
  • 13. Quali tipologie di dati? • Bilanci delle Amministrazioni pubbliche • Dati ambientali • Dati sanitari • Dati sui trasporti pubblici • Dati catastali e mercato immobiliare • Dati territoriali sulle attività economiche e sulle imprese • Dati su criminalità • Dati di spesa delle Amministrazioni (www.openspending.org) Con priorità ai dati georeferenziati Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 13
  • 14. Qualche numero… Studi internazionali sul valore potenziale del riuso dei dati (diretto e indiretto) • Pira: $750 bln USA contro i €68 bln EU • MEPSIR (2006): € 27 bln EU • Risparmi su costi di gestione delle PA di oltre il 20% (in v.a. 300 mld. di € in 10 anni) Fonte: McKinsey valori (forse più realistici) rivisti da Dialogic inc. • ~ €5 bln EU • ma con effetti indiretti, si ripropongono € 30 bln ✔ Appare, comunque, difficile effettuare una stima complessiva del valore Ugo Bonelli Stati Generali Innovazione - Roma 25/26 novembre 2011 14
  • 15. Impatto diretto ed indirettoNel quadro del processo di revisione della direttiva europea sulriutilizzo dell’Informazione Pubblica (Dir. 2003/98/CE) è statocommissionato uno studio che stima: Benefici • Assumendo una crescita del mercato della PSI del 7% 32 ml. € nel diretti annuo (vendita o gratuità) 2010  -20% costi della PA Benefici • Produttività • Riduzione costi delle PA  per i cittadini un indiretti risparmio 1.4 ml.€Fonte: G. Vickery, Review of recent studies on PSI re-use and related market developments, 2010.http://ec.europa.eu/information_society/policy/psi/docs/pdfs/report/final_version_study_psi.docx Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 15
  • 16. Come valutare gli Open data E il ROI di un progetto Open Data? Non esistono metodologie, validate dalle community (OKF, OKFN Italia, ecc.), di valutazione del ROI di un progetto Open Data Analisi Costi/Benefici Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 16
  • 17. Costi di un progetto Open Data I costi di un progetto Open Data sono difficilmente individuabili con precisione a causa del modello “β permanente” Ma…. 1. Costi di individuazione e raccolta dei datasets 2. Costi di estrazione e “sgrezzamento” dataset (Datawarehouse) 3. Costi di conversione formati e distribuzione datasets  Pubblicazione su piattaforma (dominio, ecc.)  Realizzazione di eventuali API per l’interscambio e aggiornamento di DB  Realizzazione del catalogo dei dati 4. Costi di governance di progetto (problemi organizzativi, gestionali e legali per l’adozione delle licenze) Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 17
  • 18. Benefici per le Amministrazioni Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 18
  • 19. Questioni aperte• ROI o analisi costi/benefici? – Metodologia (Metriche/indicatori) per la valutazione di impatto economico• Recuperare i costi di investimento (bassi) o vederne i vantaggi sull’economia nel suo complesso?• Tariffazione – costo marginale di produzione e distribuzione 0 (data as a service) Gratuiti – “valore economico atteso” sul mercato a valle (disponibilità a pagare per i dati)• Aspetti legali delle Licenze da adottare (IODL, CC0, ecc.) Ugo Bonelli Internet Better Governance – Siena 12 Dicembre 2011 19

×