Migrazione rid in sdd

795 views
685 views

Published on

Dal 1 Febbraio 2014 il nuovo servizio di pagamento SEPA Direct Debt (SDD) si sostituirà al cosidetto RID. E' necessario darne comunicazione ai clienti con cui si intrattengono rapporti regolati con il RID a mezzo raccomandata. Il documento in pdf è un esempio di cosa scrivere ai propri clienti.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
795
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Migrazione rid in sdd

  1. 1. Oggetto: Informativa conversione RID in SDD "Business to Business" (adeguamento Nuovo Regolamento SEPA) Gentile Società Cliente, come la Vostra Banca avrà già provveduto a comunicarVi, il Rapporto Interbancario Diretto - cd. RID - dovrà essere sostituito, entro e non oltre il 1 febbraio 2014, dal nuovo servizio di pagamento "SEPA Direct Debt (SDD)", ciò per adeguamento alla normativa europea (Regolamento Europeo n. 260/2012) ed al Provvedimento applicativo della Banca d'Italia 22 febbraio 2013, che si propongono di omogeneizzare e semplificare, tra i paesi dell'area SEPA, termini e condizioni degli strumenti di pagamento utilizzabili all'interno di detta area (ulteriori informazioni sulla nuova procedura SEPA sono disponibili online al seguente indirizzo: http://www.sepaitalia.eu). Ciò premesso e nel rispetto della normativa in vigore, la Società Scrivente desidera con la presente comunicare che decorsi 30 giorni dal ricevimento della presente, potrà essere avviata l'attività di migrazione delle deleghe RID al nuovo servizio "SDD Business to Business" . Si fa altresì presente che la comunicazione di preavviso (cd. "prenotifica") contenente gli estremi di ciascuna singola operazione (i.e. importo e data di scadenza dell'addebito relativi al singolo pagamento) sarà contenuta nella fattura commerciale la quale, in deroga a quanto previsto dalle condizioni del servizio SDD, Le sarà trasmessa con un anticipo che - in coerenza con le condizioni di pagamento con Voi pattuite - potrà essere inferiore a gg. 14 rispetto alla data prevista per l'addebito. Salvo Vostro diverso avviso - che dovrà pervenirci entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della presente - la migrazione della suddetta delega al nuovo servizio SDD avverrà automaticamente e senza costi e/o attività da parte Vostra, senza necessità di alcuna Vostra comunicazione nonché senza alcuna modifica delle condizioni economiche di fornitura, che rimarranno dunque; quelle contrattualmente con Voi pattuite e ad oggi vigenti. Nel restare a disposizione per ogni opportuno chiarimento in merito a quanto sopra, porgiamo i nostri migliori saluti.

×