I Nuovi Finanziamenti per le Start Up del Sud e il Bando Microcredito Puglia per Imprese "Non Bancabili"

692 views
590 views

Published on

Il Bando Microcredito Puglia per Imprese non Bancabili e Analisi dei nuovi Aiuti per la nascita di nuove imprese nel Sud. Il Fondo Microcredito d’Impresa è lo strumento che offre alle micro imprese pugliesi un finanziamento per la realizzazione di nuovi investimenti o per spese di gestione. L’obiettivo del Fondo è quello di finanziare imprese “non bancabili” che non hanno cioè i requisiti patrimoniali e finanziari per ottenere un finanziamento dal sistema bancario.
Gli aiuti per la nascita di nuove Imprese nel Sud: fino a 200.000 di contributi per i primi 4 anni di attività. Agevolazioni particolarmente interessanti per start up digitali, sino al 75% di contributi a fondo perduto. Domande dal 4 Settembre.
Presentazione del Dott. Dino Salamanna nel corso dell'incontro informativo "Oltre la Crisi: strumenti e incentivi per giovani e imprese" dell'11 Luglio a Galatone

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
692
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

I Nuovi Finanziamenti per le Start Up del Sud e il Bando Microcredito Puglia per Imprese "Non Bancabili"

  1. 1. 1. Il Bando Microcredito Puglia 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese nel Sud Dott. Dino Salamanna – dino.salamanna@gmail.com Finanza agevolata e Business Plan 11 Luglio 2013 1“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  2. 2. 1. Il Bando Microcredito Puglia A. COSA È E A COSA SERVE IL FONDO MICROCREDITO? Il Fondo Microcredito d’Impresa è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese pugliesi un finanziamento per la realizzazione di nuovi investimenti o per spese di gestione. L’obiettivo del Fondo è quello di finanziare imprese “non bancabili” che non hanno cioè i requisiti patrimoniali e finanziari per ottenere un finanziamento dal sistema bancario. 11 Luglio 2013 2“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  3. 3. 1. Il Bando Microcredito Puglia B. CHI PUÒ RICHIEDERE UN FINANZIAMENTO? 1. Essere costituita da meno di 5 anni e aver emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda 2. Avere meno di 10 addetti. 3. Forme giuridiche: Ditta individuale, società cooperativa con meno di 10 soci, s.n.c., s.a.s., associazione tra professionisti, s.r.l. semplificata; 4. Essere non bancabile: liquidità < € 50.000, immobili e macchinari < € 200.000, fatturato annuo < € 120.000, finanziamenti ultimo anno < € 30.000. 11 Luglio 2013 3“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  4. 4. 1. Il Bando Microcredito Puglia C. ATTIVITÀ DI IMPRESA NON FINANZIBILI Pesca, agricoltura e zootecnia, fornitura e produzione di energia, acqua e gestione di reti fognarie, trasporto e magazzinaggio, servizi di alloggio e di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, rosticcerie, gelaterie, ecc.), attività finanziarie, assicurative ed immobiliari, attività di noleggio e leasing operativo, attività riguardanti le lotterie, le scommesse e le case da gioco, attività di organizzazioni associative, attività commerciali e di intermediazione. Attività di consulenza e professionali solo in forma di società o associazione tra professionisti. 11 Luglio 2013 4“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  5. 5. 1. Il Bando Microcredito Puglia D. COME FUNZIONA IL FINANZIAMENTO? Importo: da 5.000 a 25.000 Euro Durata massima: 60 mesi (più preammortamento di 6 mesi). Tasso di interesse: fisso, pari al 70% Tasso Riferimento UE Tasso di mora: Interesse di mora pari al tasso legale. Rimborso: in rate mensili costanti posticipate. Possibile l’estinzione anticipata del finanziamento. PREMIALITA’ PER LE AZIENDE: Chi rispetta tutte le scadenze del finanziamento, avrà una premialità di importo pari a tutti gli interessi pagati nel corso degli anni. 11 Luglio 2013 5“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  6. 6. 1. Il Bando Microcredito Puglia E. NON SONO NECESSARIE GARANZIE! Fatta eccezione per S. C. a R. L. e per S.R.L. semplificata, non sono richieste garanzie; l’impresa indica un Ente che esprime una “garanzia morale” che non costituisce responsabilità patrimoniale del garante rispetto al buon esito dell’iniziativa finanziata. Potranno rilasciare garanzie morali rappresentanti o responsabili di: A.P.S, Associazioni di volontariato, Organizzazioni religiose, Fondazioni, Organizzazioni sindacali e datoriali, Associazioni e Società Sportive dilettantistiche, Associazioni culturali iscritte ad Albi tenuti da Pubbliche Amministrazioni, Uffici delle Pubbliche Amministrazioni. 11 Luglio 2013 6“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  7. 7. 1. Il Bando Microcredito Puglia Il garante morale deve garantire: a. di conoscere personalmente i promotori dell’iniziativa e di ritenere gli stessi affidabili sotto il profilo morale; b. di essere a conoscenza del piano di investimento e delle capacità finanziarie dell’impresa; c. di rendersi disponibile a fornire tutte le informazioni in suo possesso che potranno essere richieste da Puglia Sviluppo; d. di supportare i soci dell’iniziativa nella realizzazione della propria iniziativa di impresa, nei limiti delle proprie possibilità, anche offrendo agli stessi assistenza e orientamento. 11 Luglio 2013 7“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  8. 8. 1. Il Bando Microcredito Puglia F(1). QUALI SPESE SI POSSONO FINANZIARE? Le spese di investimento che è possibile finanziare sono: - opere murarie e assimilate; - acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie e automezzi di tipo commerciale; - acquisto di programmi informatici; - trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto e licenze. ATTENZIONE!!! Le spese di investimento devo rappresentare almeno il 30% delle spese finanziate. 11 Luglio 2013 8“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  9. 9. 1. Il Bando Microcredito Puglia F(2). QUALI SPESE SI POSSONO FINANZIARE? Le altre spese che è possibile finanziare sono: - spese relative all’acquisto di materie prime, semilavorati, materiali di consumo; - spese di locazione di immobili o di affitto impianti/apparecchiature di produzione; - utenze: energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività; - premi per polizze assicurative. 11 Luglio 2013 9“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  10. 10. 1. Il Bando Microcredito Puglia F(3). QUALI SPESE SI POSSONO FINANZIARE? Non è possibile ricevere il finanziamento per: - IVA; - acquisto di terreni, immobili, autovetture e motoveicoli; - acquisto di servizi; - acquisto di macchinari usati da privati; - interessi su finanziamenti e spese per leasing; - salari e stipendi; - tasse e spese amministrative; - utenze prepagate; - ammortamenti; - fatture di importo complessivo inferiore a 50,00 euro 11 Luglio 2013 10“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  11. 11. 1. Il Bando Microcredito Puglia OK! E PER PRESENTARE LA DOMANDA??? A partire dal 18 giugno 2013 possono essere trasmesse dalle imprese le domande preliminari di finanziamento del Fondo Microcredito. La presentazione delle domande deve essere fatta utilizzando il sistema informatico presente sul sito www.sistema.puglia.it Sezione “MICROCREDITO” 11 Luglio 2013 11“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  12. 12. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese RIFERIMENTI NORMATIVI - Decreto del Ministro Sviluppo Economico 06/03/2013 - CIRCOLARE del 20 giugno 2013, n. 21303 RISORSE DISPONIBILI: € 190 milioni 11 Luglio 2013 12“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  13. 13. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese SOGGETTI BENEFICIARI – Imprese: a) costituite da non più di sei mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione; b) di piccola dimensione; c) con sede in Basilicata,Calabria,Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia; d) costituite in forma societaria, incluse le società cooperative; e) in cui la compagine societaria sia composta, in maggioranza assoluta numerica e di partecipazione, da persone fisiche; nel caso di società cooperative i soci devono essere rappresentati esclusivamente da persone fisiche. 11 Luglio 2013 13“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  14. 14. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese SOGGETTI BENEFICIARI – Persone fisiche che intendono costituire una nuova società, che dovrà essere formalmente costituita entro e non oltre 30 giorni dalla data della comunicazione di ammissione alle agevolazioni. 11 Luglio 2013 14“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  15. 15. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese SOGGETTI NON AMMISSIBILI a) pesca e acquacoltura; b) produzione primaria dei prodotti agricoli; c) trasformaz. e comm. dei prodotti agricoli; d) carboniero; e) della siderurgia; j) della costruzione navale; g) della produzione di fibre sintetiche. 11 Luglio 2013 15“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  16. 16. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di invio telematico. Le domande di agevolazione potranno essere presentate a partire dal giorno 4 settembre 2013 ore 12.00. La delibera di (non) ammissione è adottata entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda completa. 11 Luglio 2013 16“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  17. 17. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese Due linee di intervento: A) AIUTI IN FAVORE DELLE PICCOLE IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE ---------------------------- B) SOSTEGNO AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO EFFETTUA TI DA NUOVE IMPRESE DIGITALI E/O A CONTENUTO TECNOLOGICO 11 Luglio 2013 17“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  18. 18. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese A) AIUTI IN FAVORE DELLE PICCOLE IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE Forma e intensità dell'aiuto L'importo annuo massimo del contributo è pari a € 50.000,00, per un ammontare di agevolazione complessivamente concedibile pari a € 200.000,00 nell'arco di 4 anni dalla data di presentazione della domanda. 11 Luglio 2013 18“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  19. 19. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese A) AIUTI IN FAVORE DELLE PICCOLE IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE Per le Regioni del Sud, l'intensità dell'aiuto concesso a ciascuna impresa beneficiaria è pari: a) per i primi 3 anni dalla data di presentazione della domanda al 35% dei costi ammissibili; b) per il successivo anno al 25% dei costi ammissibili. 11 Luglio 2013 19“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  20. 20. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese A) AIUTI IN FAVORE DELLE PICCOLE IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE Spese ammissibili a) interessi sui finanziamenti esterni; b) spese di affitto dei beni strumentali, se impiegati in attività di ricerca e sviluppo, di automezzi specificamente attrezzati come laboratori mobili. 11 Luglio 2013 20“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  21. 21. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese A) AIUTI IN FAVORE DELLE PICCOLE IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE Spese ammissibili c) canoni di leasing relativi agli impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica; d) ammortamento degli impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica; 11 Luglio 2013 21“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  22. 22. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese A) AIUTI IN FAVORE DELLE PICCOLE IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE Spese ammissibili e) costi salariali relativi al personale dipendente assunto dall'impresa, concernenti rapporti di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato, comprensivi di tutti gli oneri fiscali e contributivi, del TFR e dei premi di produttività. 11 Luglio 2013 22“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  23. 23. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese B) SOSTEGNO A NUOVE IMPRESE DIGITALI Realizzazione di programmi di investimento a condizione che gli stessi: a) operino nell'economia digitale, ovvero b) siano a contenuto tecnologico e siano finalizzati a valorizzare economicamente i risultati del sistema della ricerca pubblica e privata. 11 Luglio 2013 23“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  24. 24. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese B) SOSTEGNO A NUOVE IMPRESE DIGITALI Forma e intensità dell'aiuto a) contributo in conto impianti per la realizzazione dei programmi di investimento; b) servizi di tutoring tecnico-gestionale a sostegno della fase di avvio dell'impresa. 11 Luglio 2013 24“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  25. 25. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese B) SOSTEGNO A NUOVE IMPRESE DIGITALI Le agevolazioni sono concesse nella misura del 65% delle spese ammissibili. Nel caso di società interamente costituite da giovani di età non superiore ai trentacinque anni o da donne, il contributo è pari al 75% delle spese ammissibili. 11 Luglio 2013 25“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  26. 26. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese B) SOSTEGNO A IMPRESE DIGITALI Spese ammissibili a) impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, funzionali alla realizzazione del programma di investimento; b) componenti hardware e software funzionali al progetto di investimento; c) brevetti e licenze; 11 Luglio 2013 26“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale
  27. 27. 2. Aiuti per la nascita di nuove imprese B) SOSTEGNO A IMPRESE DIGITALI Spese ammissibili d) certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, purché direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa; e) progettazione, sviluppo, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche 11 Luglio 2013 27“Oltre la crisi: Strumenti e Incentivi per Giovani e Imprese” – Galatone, Palazzo Marchesale

×