• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Trasformazione prima e dopo
 

Trasformazione prima e dopo

on

  • 36,221 views

Ecco il prima e il dopo della mia presentazione dopo qualche ora di consultazione su http://presentazioniefficaci.wordpress.com/ ...

Ecco il prima e il dopo della mia presentazione dopo qualche ora di consultazione su http://presentazioniefficaci.wordpress.com/

Vedo che al posto di alcuni numeri che avevo inserito sono venute delle specie di ombre scure e che le animazioni dell'ultima slide sono andate perse..scusate ma è la prima volta che carico qui..

Statistics

Views

Total Views
36,221
Views on SlideShare
2,331
Embed Views
33,890

Actions

Likes
1
Downloads
22
Comments
2

15 Embeds 33,890

http://presentazioniefficaci.wordpress.com 32549
https://presentazioniefficaci.wordpress.com 1205
http://marinagalluzzo.blogspot.com 65
http://127.0.0.1 20
http://lnx.poggiodelpapa.com 16
https://www.google.it 9
http://marinagalluzzo.blogspot.it 8
http://www.marinagalluzzo.blogspot.com 7
http://www.google.it 3
url_unknown 2
http://webcache.googleusercontent.com 2
https://www.google.com 1
http://www.osspg.net 1
http://feeds.feedburner.com 1
http://www.slideshare.net 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

12 of 2 previous next

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Trasformazione prima e dopo Trasformazione prima e dopo Presentation Transcript

    • Quella che state per vedere è la prima versione della presentazione che io e il mio gruppo abbiamo preparato per l’esame del Laboratorio di Pianificazione Territoriale. Personalmente ero abbastanza insoddisfatto (diciamo depresso) per il risulatato e così, cercando su internet qualche consiglio, ho trovato alla fine il blog http://presentazioniefficaci.wordpress.com/
      Ditemi cosa pensate della trasformazione…
    • Politecnico di Torino
      Facoltà di Architettura II
      Corso di laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale
      LABORATORIO DI PIANIFICAZIONE TERROTRIALE
      L’Alta Val di Susa
      Punti di forza e criticità
      GRUPPO 1
      De Flumeri Chiara, Giachino Alberto, Toninelli Massimo, Truffo Giuseppe
    • Indice
      • Analisi degli ambiti
      • Ambito dei comuni di fondovalle
      • Ambito focale di Oulx
      • Ambito del turismo invernale
      • Comprensorio di Bardonecchia
      • Comprensorio della Via Lattea e Pragelato
      • Indirizzi della pianificazione territoriale sovraordinata
      • Conclusioni
    • Ambito dei comuni di fondovalle
      Qualità storico-paesaggistiche e ambientali
    • Diminuzione e invecchiamento della popolazione
      Economia stagnante
      Scarsi flussi turistici
      Problemi infrastrutturali
    • Ambito focale di Oulx
      Andamento demografico complessivo
      Centralità nella fornitura di servizi
      Economia in crescita
      Turismo forte a Oulx
      Buoni collegamenti infrastrutturali
    • Elementi di criticità paesaggistica:
      Cave
      Impatto delle infrastrutture sull’ambiente
    • Ambito di Bardonecchia
      Turismo ben distribuito durante l’anno
      Settore dei trasporti e dell’energia sviluppato
      Qualità pesaggistiche
      Aumento della popolazione
    • “Isolamento”
      Edificato che ha occupato la conca
    • Comprensorio della Via Lattea e Pragelato
      • Turismo invernale
      • Aumento demografico
      • Economia in espansione
      • Qualità paesaggistiche
    • Monostagionalità del turismo
      Eccessivo sviluppo delle seconde case
    • Indirizzi della pianificazione territoriale sovraordinata
      I Piani territoriali di coordinamento individuano e normano i caratteri territoriali e paesistici e definiscono gli indirizzi di governo per le trasformazioni dell'attuale sistema regionale e provinciale
      Piani Territoriali di Coordinamento della Provincia di Torino 1999 e 2009
      Piano Territoriali della Regione Piemonte 1997 e 2009
    • PTCP
      OBIETTIVI STRATEGICI
      sviluppo socio-economico del territorio
      consumo di suolo contenuto e utilizzo delle risorse naturali razionale
      biodiversità qualificata ed implementata
      pressioni ridotte e qualità della vita migliorata
      sistema delle connessioni materiali ed immateriali completato ed innovato
      PTR
      AMBITI DI INTERESSE TERRITORIALE
      qualità
      efficienza
      identità
    • Conclusioni
      Ambito socio-economico
      L’alta Val di Susa, un territorio a due velocità:
      da un lato i comuni del turismo invernale
      dall’altro i comuni del fondovalle e di versante
      In questo contesto Oulx si pone come centro di riferimento per entrambe le realtà.
    • E ora il risulatato dopo qualche ora di consultazione del Blog. I contenuti sono molto simili ma la forma è decisamente cambiata…
    • Politecnico di Torino
      Facoltà di Architettura II
      Corso di laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale
      LABORATORIO DI PIANIFICAZIONE TERROTRIALE
      L’Alta Val di Susa
      Punti di forza e criticità
      GRUPPO 1
      De Flumeri Chiara, Giachino Alberto, Toninelli Massimo, Truffo Giuseppe
    • INDICE
      Gli ambiti territoriali: punti di forza e criticità
      • Ambito dei comuni di fondovalle
      • Ambito del turismo invernale
      • Comprensorio di Bardonecchia
      • Comprensorio della Via Lattea e Pragelato
      Strategie di sviluppo della pianificazione territoriale sovraordinata
      Conclusioni
    • Ambiti territoriali
      Ambito dei comuni di fondovalle
      Bardonecchia
      Ambito focale di Oulx
      Ambito degli sport invernali
      Comprensorio della Via Lattea e Pragelato
    • Ambito dei Comuni di Fondovalle/ punti di forza
      Gorge della Dora
      Sito archeologico “La Maddalena”
      Forte di Exilles
      Qualità storico-paesaggisitche e ambientali
    • Ambito dei Comuni di Fondovalle/ punti di criticità
      +0,8 %
      Popolazione
      in calo (salvo Gravere)
      Economia stagnante
      Problemi infrastrutturali
    • Ambito focale di Oulx/ punti di forza
      +21% di popolazione
      Centralità nella fornitura di servizi
      Buoni collegamenti infrastrutturali
      Economia in crescita
      • Turismo forte a Oulx
    • Ambito focale di Oulx/ punti di criticità
      Viadotto autostradale
      Diga di Pont Ventoux
      Cava nei pressi di Oulx
      Elementi di criticità paesaggistica eambientale:
      • Cave
      • Infrastrutture
      • Diga di Pont Ventoux
    • Ambito del Turismo Invernale/ Bardonecchia/ punti di forza
      41 %
      estate/anno
      Qualità paesaggistiche
      Settore dei trasporti e dell’energiasviluppato
      Turismo ben distribuito durante l’anno
    • Ambito del Turismo Invernale/ Bardonecchia/ punti di criticità
      “Isolamento”
      Edificato che ha occupato la conca (83% di seconde case)
    • Ambito del Turismo Invernale/ Via Lattea e Pragelato/ punti di forza
      Economia
      in espansione
      Crescitademografica (+15%)
      +45 %
      arrivi
      Qualitàpaesaggistiche
      Il sistemaVia Lattea
    • Ambito del Turismo invernale/ Via Lattea e Pragelato/ punti di criticità
      72%
      Inverno/anno
      Monostagionalità del turismo
      90%
      seconde case
      Eccessivo sviluppo edilizio
    • Strategie di sviluppo della pianificazione territoriale sovraordinata
      Contenimento del consumo di suolo, riduzione della dispersione urbana e della frammentazione del territorio.
      Mitigazione degli impatti delle infrastrutture.
      Miglioramento dell’accessibilità.
      Riduzione della monostagionalità turistica.
    • Strategie di sviluppo della pianificazione territoriale sovraordinata
      • Salvaguardia delle risorse del territorio e della biodiversità.
      • Tutela del paesaggio ed i beni culturali.
      • Difesa del territorio dal rischio idrogeologico.
      • Promozione della formazione di piani locali per lo sviluppo sostenibile.
    • Conclusioni
      L’Alta Val di Susa, un territorio a due velocità
    • Riduzione dell’inquinamento
      Conclusioni
      Riduzione del consumo di suolo
      Consumo di suolo
      Ambiente e Paesaggio
      Sostenibilità
      Crescita
      Economia
      Più risorse sul territorio
      Salvaguardia e valorizzazione
      Superare la monostagionalità
      Turismo
      Aumentare il T.M.P
    • Che ne dite? Non sarà un capolavoro ma personalmente sono sodisfatto ed anche i professori hanno apprezzato.
      Un grazie sentito al curatore di PresentazioniEfficaci per gli ottimi consigli che ha elargito!