• Save
La città si racconta: Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

La città si racconta: Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city

on

  • 325 views

La città si racconta: Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city, 21-22/03/2014. ...

La città si racconta: Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city, 21-22/03/2014.
La realtà aumentata: dispositivi e tecniche per aumentare l’accoglienza dei luoghi. WELCOMING CITIES / Be Wizard! Palacongressi RIMINI.

Nell’ambito di Be Wizard! Welcoming cities ha proposto un approfondimento formativo su due tematiche inerenti l’accoglienza delle città: vivere la notte e dispositivi e tecniche per la realtà aumentata.

Statistics

Views

Total Views
325
Views on SlideShare
291
Embed Views
34

Actions

Likes
2
Downloads
0
Comments
0

3 Embeds 34

http://giulianaguazzaroni.wordpress.com 31
http://www.slideee.com 2
https://twitter.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    La città si racconta: Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city La città si racconta: Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city Presentation Transcript

    • La città si racconta Realtà aumentata, oggetti comunicativi nuovi e amplificazioni esperienziali a sostegno della smart city WELCOMING CITIES le città accoglienti cambiano il mondo Mirko Compagno Giuliana Guazzaroni Rimini, 21-22 marzo 2014
    • arxlab (Augmented Reality eXperience LABoratory) è una comunità di ricercatori indipendenti che si occupano di realtà aumentata e mutazioni digitali performative applicate a esperienze diverse in ambito museale, editoriale, artistico, turistico, ludico, scolastico e industriale. arxlab opera in modo trasversale con organizzazioni, istituzioni, università e altri soggetti che vogliano realizzare progetti di realtà aumentata. arxlab offre le proprie competenze anche in ambito formativo, con corsi specifici. http://arxlab.ideascale.com
    • La realtà aumentata (AR, dall'inglese Augmented Reality) è una branca della computer graphics che studia e sviluppa sistemi in grado di combinare immagini provenienti dal mondo reale con informazioni e oggetti generati da computer. L’utente di un’applicazione di AR, utilizzando opportune apparecchiature, è nella condizione di vivere un’esperienza sensoriale arricchita di informazioni ed elementi virtuali, a volte anche interagendo con loro. Cos’è l’Augmented Reality? Lo scopo principale è quindi quello di creare un modello in cui l’utente percepisce una singola scena reale in maniera che non si accorga della differenza fra il mondo reale e il suo aumento virtuale.
    • L’ obiettivo che ci si pone nella realizzazione di un sistema di realtà aumentata, è la creazione di un oggetto comunicativo in cui non si noti la differenza tra il mondo reale e l’ arricchimento virtuale. L’ibrido che si viene così a creare è un nuovo oggetto comunicativo che agisce sul mondo reinterpretando la realtà e portandola ad uno stato di continua mutazione. Perey, 2011 Relazione tra mondo digitale e mondo fisico La stampa appartiene al mondo fisico Il web, i new media appartengono al mondo digitale. Nella sovrapposizione di questi 2 mondi si trova l’AR Augmented Reality: un nuovo oggetto comunicativo
    • Il futuro prossimo ci indica l’utilizzo degli occhiali con un display minuscolo utilizzabile mentre si cammina. Passando davanti a negozi, edifici, persone e prodotti, lo schermo si anima mostrando informazioni provenienti da siti come Wikipedia o Google. Il futuro prossimo
    • L’Aquila, 22 settembre 2012 – Emotional Mapping of Augmented Places
    • Arte e poesia lungo le vie ..percorsi urbani per coinvolgere studenti, cittadini, turisti usando il patrimonio storico, le memorie, l'arte..
    • * Emotional Mapping of Museum Augmented Places - EMMAP * EMMAP è un ambiente attivo di fruizione e apprendimento attraverso tecnologie mobili e ubique
    • * 7 fasi * Elicit: Preparazione della tecnologia e dei materiali * Engage: Spiegazione dell'esperienza (o primo performer) * Explore: I partecipanti iniziano la ricerca degli oggetti AR * Explain: I partecipanti iniziano un'interazione attiva con gli oggetti e i punti d'interesse * Elaborate: I partecipanti creano i propri contenuti * Extend: Si raccolgono oggetti sintetici da portare via * Evaluate: Processo di valutazione (Eisenkraft, 2003; Guazzaroni & Leo, 2011; Guazzaroni 2012a; Guazzaroni, 2012b; Guazzaroni, 2013)
    • * Elicit_1_phase
    • * Engage_2_phase
    • * Explore_3_phase
    • Testa Rossa, Donatella Giagnacovo
    • * Explain_4_phase
    • Cubo,AndreaPanarelli
    • * Elaborate_5_phase
    • * Storytelling * Durante le performance i partecipanti ripetono gesti apparentemente insignificanti, il rito di usare la AR per scoprire percorsi emozionali e lasciare storie per i futuri visitatori (lavoro sulla memoria) * Questa gestualità ricostruisce legami sociali spezzati * La narrazione, attraverso stratificazioni diverse della realtà, è un elemento che si aggiunge ai precedenti e forma un archivio digitale di memorie
    • Senzatitolo,HernànChavar
    • * Extend_6_phase
    • * Evaluate_7_phase
    • * Monitoraggio * Benefici sociali: I partecipanti hanno lavorato in gruppo e hanno migliorato l’attitudine all’ascolto * Benefici legati allo sviluppo del pensiero creativo: l’esperienza ha stimolato la mente creativa nei partecipanti * Benefici tecno-didattici: rinforzare la familiarità con gli strumenti tecnologici * Benefici emozionali: sviluppo di una dimensione emozionale e di un legame con i luoghi visitati
    • ..per saperne di più.. Guazzaroni, G. (2013, October). Street Poetry in Augmented Reality. In S. Leone (Ed.) Synergic Integration of Formal and Informal E-Learning Environments for Adult Lifelong Learners, IGI Global, USA. Guazzaroni, G. (2013, October). The Ritual and the Rhythm: Interacting with Augmented Reality, Visual Poetry and Storytelling across the Streets of Scattered L’Aquila. In eLearning Papers on Design for Learning Spaces and Innovative Classrooms (34). Guazzaroni, G. (2013, May). Piegare la tecnologia alla creatività. Superfici specchianti, gesti, forme e linguaggi non scontati. La narrazione dell’Aquila in realtà aumentata. In G. Griziotti (Ed.) Bioipermedia Moltitudini Connesse. Alfabeta2 (29), 4.
    • AR performance per celebrare il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, attraverso azioni manipolative delle opere e amplificazione sonora dell’ambiente espositivo
    • muri e divisioni
    • augmented reality si possono ascoltare arie di Giuseppe Verdi e si possono cogliere dei movimenti
    • performance AR in Galleria Galeotti un’esperienza per coinvolgere il pubblico attraverso il gioco performativo, la realtà aumentata e le molteplici mutazioni dell’opera artistica attraverso l'esposizione di quadri, fotografie, installazioni di artisti
    • first performer un primo performer agisce da attivatore dei neuroni specchio del pubblico
    • implementazione della AR experience nella prima fase del progetto, è stata realizzata un'analisi delle opere selezionate e della filosofia degli artisti
    • ..monitoraggio la valutazione ha rivelato che la maggior parte dei visitatori ha vivamente apprezzato l’esperienza di AR e la giocosità delle performance
    • ..nuovi oggetti comunicativi i moulded-objects sono gli elementi di base per creare un nuovo linguaggio della comunicazione artistica sulla base della AR.
    • Nuovi oggetti comunicativi
    • ..per saperne di più.. Guazzaroni, G. & Compagno, M. (2013, December). AR Moulded-Objects Performing Giuseppe Verdi’s 200th Birthday. In Archeomatica (4), 38-41. Guazzaroni, G. & Compagno, M. (2013, November). Narrazioni performative ed esperienziali a sostegno dell’arte e smart city. In Juliet Cloud Magazine (JCM) Art&Tech.
    • Percorso tematico-virtuale per suggestioni alla scoperta della città e delle sue specificità presentate da personaggi illustri maceratesi che nei luoghi simbolo introducono un tema legato alla città ..connettiamoci e viviamo la città
    • ..connettiamoci e viviamo la città una rinnovata fruizione della città attraverso le nuove arterie del wi-fi libero può divenire un vettore capace di dotare di plus-valore le informazioni culturali
    • Dante Ferretti = Teatro Lauro Rossi La scenografia, come il teatro, è la risposta alla disperata ricerca del sogno. (Dante Ferretti - scenografo, tre volte premio Oscar, Macerata 1943)  
    • ..ecco perché mi sento molto a mio agio in questi viaggi, non soltanto, voglio dire, perché la ricerca è la mia missione, ma perché essi rappresentano un'evasione dalla barbaria mascherata, conformista, in cui di giorno in giorno precipita la vita (Giuseppe Tucci - esploratore, orientalista, Macerata 1894 – San Polo dei Cavalieri 1984) Giuseppe Tucci = Biblioteca Mozzi-Borgetti
    • Narrazioni multiformi con AR All’interno della città, in un futuro ormai prossimo, reti di cittadini consapevoli saranno in grado di fruire diversi piani di realtà per soddisfare esigenze multiformi
    • AR experience background Smart city, AR- marketing territoriale, strategie di crescita dell’innovazione d’impresa e sistemi di eco-economia nel mercato globale
    • Grazie! arxlab - Augmented Reality eXperience LABoratory è a disposizione per imprese o enti che vogliono avviare progetti o sviluppare ambienti di realtà aumentata Mirko Compagno Giuliana Guazzaroni arxlab@gmail.com