Introduzione a Zotero in italiano

2,691
-1

Published on

Introduzione a Zotero, potente strumento di creazione, organizzazione e condivisione di database bibliografici.
Versione italiana riveduta della presentazione in inglese a cura di Serge Noiret (2014)

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,691
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
23
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Introduzione a Zotero in italiano

  1. 1. Introduzione a Zotero Enrica Salvatori - Università di Pisa - 2014 liberamente tratto da slides in inglese di Serge Noiret (EUI - 2014)
  2. 2. Roy Rozensweig Center for History and the New media, George Mason University, Virginia, USA
  3. 3. • Zotero è un software open source e gratuito • Funziona come 
plugin di un 
browser oppure 
 autonomamente (standalone) • Si aggancia ai browser Safari, Google Chrome e Firefox • Gira su Mac OS, Windows e Linux • Dato che è open source ha una “comunità” di sviluppatori che lo aggiornano • Lo si può usare liberamente grazie a una Educational Community License
  4. 4. Come installare Zotero per Firefox Registratevi sul sito Scaricate Zotero per Firefox e seguire le istruzioni di installazione Riavviare Firefox: l’icona di Zotero sarà in basso a destra Video in inglese su come installare Zotero su Youtube Per la versione Standalone istruzioni sempre su Zotero EUI Blog
  5. 5. Tutorial e documentazione Si può seguire
 Zotero su
 ! Twitter Facebook e nel suo blog Zotero Documentation Zotero Screencast tutorial & 
 Zotero Tour Diversi Zotero Tutorial in 
 YouTube Zotero Forum Zotero FAQ Getting Involved con Zotero
  6. 6. Raccogliere, organizzare, citare e condividere Con Zotero Si “catturano” e archiviano PDF, immagini, link, pagine web,
 video, citazioni bibliografiche Si possono aggiungere note e commenti ai singoli record Si possono aggiungere tag / keyword Si possono fare ricerche interne alla propria collezione e salvarle Si possono fare ricerche anche all’interno dei PDF (se non “immagine”) Si recuperano le citazioni bibliografiche in molti stili differenti Si può usare la funzione You cite-when-you-write con Word, LibreOffice, 
 NeoOffice Si possono integrare contenuti di Zotero in Blog e Wiki Vi si accede da qualsiasi computer Si può condividere la propria raccolta con altre persone (gruppi)
  7. 7. Uno strumento potente 
 per gli umanisti ! • Si accede tramite il proprio o altrui computer, altri device portatili • Si possono “catturare” diversi materiali: pagine web, immagini, pdf e tutta la letteratura scientifica che il web presenta (e- books, e-journals, etc.). • Si possono raccogliere schede bibliografiche da OPAC e database • Di fatto si può cerare una propria “biblioteca di ricerca” che è a un tempo un database bibliografico e un laboratorio digitale • Potendola condividere con una o più persone o rendendola pubblica di fatto si ha uno strumento di condivisione della conoscenza e area di lavoro per équipe
  8. 8. Zotero 4.0 
 standalone e novità Zotero Standalone Zotero si può usare come un software separato, senza usare Firefox Zotero con browser Si può usare abbinato a Firefox, Chrome e Safari Si possono salvare i record sul proprio pc o nella “library” in rete Individua i duplicati e consente di fonderli Miglioramenti nella connessione con word processor La funzione Add Citation per citazioni veloci Possibilità di modificare direttamente nel documento word Condivisione di documenti word con altri utenti di Zotero anche fuori dei “gruppi” New features con Zotero 4.0 Qui 4.0 changelog una lista completa delle novità.
  9. 9. Fotografare il Web I contenuti del web di per sé costituiscono in molti casi fonti primarie di ricerca, tuttavia il web è instabile per definizione Con Zotero si può raccogliere e “fermare” quanto si ritiene utile da analizzare Catturando le pagine web si crea un nuovo genere di fonti primarie che devono/possono essere contestualizzate usando tag, note, meta-dati e cartelle tematiche Usando il web come un database di fonti primarie si raccolgono sito che possono, in futuro, non essere più disponibili, o precedenti versioni poi modificate. Zotero mantiene tutte le versioni che si ritiene utile archiviare. Zotero offre confine una modalità corretta per citare contenuti web contents
  10. 10. L’area di lavoro cartelle singola scheda elenco
 schede
  11. 11. Organizzare la propria
 bibliografia/biblioteca In questa slide si trovano i link per le istruzioni (in inglese) relative a Visione d’insieme (global tour) Trovare schede nella propria bibliografia Organizzazione: cartelle e tag Evidenziare e annotare le schede Creare manualmente una scheda Unire o linkare file presenti fuori del database Creare Note e produrre relazioni Recuperare metadati dai PDF Individuare e fondere duplicati Realizzare una Timeline dalla propria collezione
  12. 12. Salvare PDFs in Zotero
  13. 13. In alcuni casi Zotero riesce a recuperare i metadati di un testo direttamente dal file PDF Si deve scaricare o spostare il pdf nel pannello centrale Aprire il menu contestuale col mouse e selezionare “Ottieni i metadati per il PDF”. Salvare PDFs in Zotero
  14. 14. Salvare / annotare pagine web
  15. 15. Ricavare citazioni bibliografiche
 da numerosi database Google Books HeinOnline LexisNexis Nation. Bur. of Economic Res. (WP) New York Review of Books OCLC WorldCat/FirstSearch Project Muse ProQuest Revues.org Scirus ScienceDirect SpringerLink Système univ. de docum. (SUDOC) The Economist Hypothèse.org Wikipedia Blogger EUI OPACs: Biblio & Encore ABI/INFORM Global America, History & Life Historical Abstract Factiva Google Scholar IEEE Xplore JSTOR ScienceDirect ABC-CLIO Amazon ARTFL Encyclopédie British Library Integrated Catalogue Copac Acad. & National Library Cat. EBSCOhost ERIC: Education. Res. Inf. Center Google Scholar
  16. 16. Per recuperare citazioni bibliografiche ! consultare la lista dei database / siti compatibili, ad esempio: Il catalogo della biblioteca dell’EUI Biblio.eui.eu Google Scholar Google Books Historical Abstract e America History & Life Se la ricerca offre scelte multiple aprire l’icona “cartella” nella barra di navigazione Se la ricerca ha individuato un solo oggetto, selezionarlo e poi cliccare sull’icona “libro” nella barra di navigazione
  17. 17. Citare con Word e Open Office Installare il Zotero-for-Word plug-in Usando questo plugin, si può inserire, modificare completare citazioni bibliografiche e creare bibliografie (tutorial) Usando documenti in formato RTF si può citare direttamente mentre si scrive All’interno del testo si può usare anche la funzione Drag & Drop
  18. 18. Universo Google Tutorial Zotero per l’interazione 
 con il mondo Google Ottima interazione con Google
 Books Zotero e Google Docs/Drive
  19. 19. Zotero e Wikipedia ! Gli utenti di Zotero possono recuperare in maniera automatica riferimenti presenti su Wikipedia usando il formato nativo dell’enciclopedia. 
 
 
 Zotero include inoltre il Wikipedia Citation Templates come stile di esportazione per aggiungere riferimenti bibliografici su Wikipedia.
  20. 20. Le comunità e i gruppi Uno dei grandi punti di forza di Zotero è la capacità di condivisione della propria bibliografia con altr, così come la creazione di gruppi e la individuazione di persone legate dai medesimi interessi. Quindi su Zotero si può: Scoprire se ci sono persone che fanno ricerche sui nostri interessi Navigare tra i loro curricula e bibliografie Crearsi un propri profilo per aiutare gli altri a trovare e apprezzare il nostro lavoro
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×