• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Papa Silvestro e l’editto di Costantino: alle origini del rapporto tra Chiesa e Stato
 

Papa Silvestro e l’editto di Costantino: alle origini del rapporto tra Chiesa e Stato

on

  • 1,149 views

Conferenza - Folzano (BS) - 5 settembre 2013

Conferenza - Folzano (BS) - 5 settembre 2013

Statistics

Views

Total Views
1,149
Views on SlideShare
820
Embed Views
329

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

2 Embeds 329

http://fabriziotinazzo.iocollaboro.it 327
https://www.google.it 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-ShareAlike LicenseCC Attribution-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Papa Silvestro e l’editto di Costantino: alle origini del rapporto tra Chiesa e Stato Papa Silvestro e l’editto di Costantino: alle origini del rapporto tra Chiesa e Stato Presentation Transcript

    • Papa Silvestro e l’editto di Costantino alle origini del rapporto tra Chiesa e Stato Enrica Salvatori Università di Pisa www.Historycast. net lunedì 9 settembre 13
    • L’editto che non c’è 313: non viene emanato alcun editto l’incontro di Milano tra Costantino e Licinio produsse pare un accordo per una politica di piena libertà religiosa alla base di un Rescritto (di Nicomedia) messo in pratica da Licinio al suo ritorno in Oriente. libertà di culto e la restituzione della proprietà confiscata nel 303 per i cristiani in Oriente errata interpretazione di un passo di Eusebio su una lettera di Costantino a Massimino, dopo la vittoria di Ponte Milvio lunedì 9 settembre 13
    • Il papa che “non c’è” Il papato romano all’inizio del IV secolo ha un’importanza relativa rispetto ad altri patriarcati Stefano I è personaggio minore, poco influente, non partecipa neppure al concilio di Arles (314) lunedì 9 settembre 13
    • Editto di Galerio 30 aprile 311: editto di Galerio (a nome anche degli altri imperatori Costantino e Licinio e Massiminio Daia) secondo le antiche leggi gli imperatori avevano voluto che i cristiani, che si erano allontanati dai loro padri, tornassero a un retto giudizio riconosce il fallimento delle persecuzioni: i cristiani non tributavano onore agli dei né al loro Dio concessa la libertà di culto a patto che non si turbi l’ordine pubblico i cristiani sono invitati a pregare per il bene dell’imperatore e dell’impero cristianesimo riportato all’interno dell’impero lunedì 9 settembre 13
    • Eusebio di cesarea (265- ca. 340) Cronaca (Chronicon); Storia ecclesiastica; Vita Constantini primo teologo cristiano al servizio dell'imperatore romano Costantino I. opere apologetiche, estremamente interessanti (mentalità) quanto spesso inaffidabili Eusebio: «Vi introdurremo a questa storia solo quegli eventi che potranno essere utili in primo luogo per voi in secondo luogo per i posteri» Jacob Burckhardt : «Il primo storico interamente disonesto dell'antichità» lunedì 9 settembre 13
    • Diocleziano (284-305) Tradizionalista dal punto di vista religioso Rafforza il culto imperiale assumendo il titolo di Iovius (giove_augusto/ Ercole_Cesare) Tetrarchia: base ideologica teocratica. Non imperatore-Dio ma Imperatore per grazia divina il culto imperiale è invenzione della ricerca moderna: nessun culto unitario; solo Onore divino reso all’imperatore lunedì 9 settembre 13
    • Religione imperiale L’imperatore romano era la più alta carica religiosa (pontifex maximus) il culto imperiale era una strada per favorire la lealtà verso l’impero Le leggi dello Stato distinguevano tra religio (certa libertà di coscienza) e ritus (azione liturgica) Il ritus era ormai un gesto formalistico di ossequio all’ideologia statale al punto da trovarsi ridotto al rango di una ‘tassa’ dovuta allo Stato, con tanto di ricevuta. lunedì 9 settembre 13
    • persecuzioni latente conflittualità e persistente discriminazione - episodi persecutori eccezionali cristianesimo: forte incidenza nella prassi, rilevanza politica, capacità di permeare la cultura romana in tutte le classi sociali dimensione ecclesiale e comunitaria. deciso rafforzamento delle strutture ecclesiastiche nella 2a metà III secolo forte conflittualità interna - predisposizione al martirio lunedì 9 settembre 13
    • Grande persecuzione 303: dopo 20 anni di tolleranza forse smontato il pretesto del culto imperiale: onore che poteva essere tollerato dai cristiani Preservazione del culto pagano Febbraio 303: si ordina la distruzione di edifici e libri, divieto di riunione, revoca dei diritti ed onorificenze ai cristiani; Aprile 303: imprigionamento dei capi della Chiesa; tortura e pena capitale per chi non sacrifica; inizi 304: sacrificio generale in tutto l’impero lunedì 9 settembre 13
    • Religione e Impero Tarda Antichità: crisi della religione tradizionale dei romani, basata su sacrifici di animali, espressione di una cultura patriarcale e agreste, sempre più distante dalla mentalità e dal sentimento religioso della gente in un’epoca di scambi culturali e commerciali con tutto il mondo allora conosciuto culti diversi - filosofie: Mitraismo, Sol Invictus, neoplatonismo, gnosticismo concetto di tolleranza lunedì 9 settembre 13
    • Costantino Erede diretto di Costanzo, che attribuiva un posto di primo piano al Sole Diventa Cesare di Massimiano e aderisce senza riserve alla dottrina della tetrarchia (Erculio) preferenza al sol invictus da ponte milvio (312) conversione probabilmente graduale dal 313 comunque consapevolezza dell’importanza della Chiesa nell’Impero lunedì 9 settembre 13
    • La conversione 28 ottobre 312, battaglia di ponte Milvio contro Massenzio - ingresso di Costantino a Roma [segue la vittoria di Licinio su Massimino] ma la retorica del potere rimase tradizionale, basata sui riferimenti al politeismo mantenimento della teologia solare in Occidente e sua estensione in Oriente lunedì 9 settembre 13
    • Il sol invictus 326-329 il dio sole indossa una corona di raggi e una clamide, tenendo con la sinistra un globo celeste decorato con una croce equinoziale. Offrendo il globo a Costantino, gli concede il dominio sull’universo Soli invicto comiti T(emporum) F(elicitas) ATR (Trier) lunedì 9 settembre 13
    • In hoc signo Eusebio suggerisce il legame tra il successo militare e la benevolenza del Dio cristiano topos retorico anche pagano a dimostrazione della continuità a livello di strutture culturali della tarda antichità Panegirico VII (310): Costantino ha la visione di un grande tempio nel nord della Gallia con apollo (dio solare) che gli fa porge dalla Vittoria due corone iscritte con profezie positive lunedì 9 settembre 13
    • Arco di Costantino 325? Sacrificio ad Apollo lunedì 9 settembre 13
    • Chrismon Monogramma del chrismon laureato, Roma, catacombe di Santa Domitilla, Museo Pio cristiano 350 d.C. circa Croce con CHI-RHO - Alfa e Omega Non è simbolo promosso da Costantino ma si diffonde nel corso del IV secolo lunedì 9 settembre 13
    • anche sulle armi lunedì 9 settembre 13
    • Costantinopoli e Impero Ultimo solidus solare nel 325 (anno di Nicea) Conversione dichiarata al cristianesimo (non battesimo 337); ma rimane Pontifex Maximus; rescritto a Tusci e Umbri 333-335 trasferisce l’ideologia imperiale nel quadro della nuova situazione religiosa in cui il cristianesimo è vittorioso (principale forza coesiva di un impero multinazionale) Costantinopoli (324-330) deposizione in mausoleo vicino alla chiesa dei 12 Apostoli (13° apostolo?) ma onore dell’apoteosi nelle forme tradizionali con assunzione in cielo presso la Divinitas lunedì 9 settembre 13
    • Costantino e la Chiesa le divisioni interne al cristianesimo sono attentati all’unità e integrità dell’impero Interviene nello scisma donatista (concilio di Arles Presiede il concilio di Nicea (325) tragedia famigliare a Roma in occasione dei vicennalia (326) Periodo oscuro - forti influenze dei vescovi ariani lunedì 9 settembre 13
    • Donatismo Donato (270 ca.) vescovo di Numidia critica intransigente nei confronti dei vescovi che sotto le persecuzioni di Diocleziano consegnarono (traditores) ai magistrati romani i libri sacri. I sacramenti amministrati da tali vescovi non sarebbero stati validi. scisma in molte città africane. Costantino intervenne direttamente nel contrasto 314 convocò un concilio di tutto l'Occidente (i territori sotto il suo dominio) ad Arles. papa Silvestro I non volle lasciare Roma lunedì 9 settembre 13
    • ARIANESIMO dottrina cristologica elaborata dal monaco e teologo cristiano egiziano Ario (256-336) condannata al primo concilio di Nicea (325). Sosteneva che la natura divina di Gesù fosse inferiore a quella di Dio; subordinava il Figlio al Padre Eusebio di Cesarea era ariano; Costantino si fa battezzare da un vescovo ariano lunedì 9 settembre 13
    • L’ideologia di Eusebio imperatore= servitore di Dio, suo inviato sulla terra, immagine di Cristo e suo strumento l’impero riproduce la monarchia celeste Unità imperiale = unità del regno di Dio. I Cesari sono i raggi che si diffondono dalla luce imperiale (Arianesimo) lunedì 9 settembre 13
    • Tolleranza e Potere 324: Costantino scrive ai Provinciali concedendo la libertà di culto ai pagani (da Eusebio): preghiera a Dio, auspica la pace nella Chiesa e garantisce quanti sono nell’errore. Non si può usare la forza per riportarli sulla retta via. 380: Editto di Teodosio o di Tessalonica decreta il Cristianesimo religione ufficiale dell’impero, bandendo i culti pagani e l’arianesimo 390: Ambrogio umilia Teodosio I lunedì 9 settembre 13
    • Costantino e Silvestro la lebbra cappella di San Silvestro (1248) Santi Quattro Coronati, Roma il sogno lunedì 9 settembre 13
    • Costantino e Silvestro l’incontro cappella di San Silvestro (1248) Santi Quattro Coronati, Roma il battesimo lunedì 9 settembre 13
    • Costantino e Silvestro costantino offre a papa silvestro la tiara imperiale Potere imperiale silvestro entra a roma costantino tiene le redini cappella di San Silvestro (1248) Santi Quattro Coronati, Roma lunedì 9 settembre 13
    • Fonti e Motivazioni Vita beati Sylvestri (contenuto falso; scrittura probabilmente romana della fine IV - inizio VI secolo) Gregorio di Tours paragona la conversione di Clodoveo a quella di Costantino Donazione di Costantino (falso prodotto a Roma probabilmente tra 752-777) dimostrata falsa nel XV secolo (ma utilizzata strumentalmente ancora in epoca moderna) lunedì 9 settembre 13
    • Piero Della Francesca 1458-66 Sogno di Costantino Antoon Van Dick 1618 Ambrogio e Teodosio E OGGI? lunedì 9 settembre 13