Corso di Storia Digitale - Terza Lezione

429 views
307 views

Published on

Le fonti e la rete, prima parte

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
429
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Corso di Storia Digitale - Terza Lezione

  1. 1. Storia Digitale 2012-2013lunedì 8 ottobre 12
  2. 2. Terza lezione Il lavoro dello storico: seconda fase LE FONTI (IN RETE) (1)lunedì 8 ottobre 12
  3. 3. Il lavoro dello storicolunedì 8 ottobre 12
  4. 4. Le fontilunedì 8 ottobre 12
  5. 5. Le fonti WEBlunedì 8 ottobre 12
  6. 6. Fonti scritte: il contesto Ogni tipologia di • lettera ∈ persona / fonte è strettamente famiglia / istituzione legata al suo contesto di creazione: • memoria ∈ monastero / famiglia • decreto ∈ istituzione • atto privato ∈ • epigrafe ∈ chiesa / persona/ditta/ente edificio / istituzionelunedì 8 ottobre 12
  7. 7. Tipologia Tipologia delle fonti scritte: • su supporto originario • tràdite / editelunedì 8 ottobre 12
  8. 8. Su supporto originario • ha uno o più autori • un luogo di prima collocazione/ • uno o più scrittori archiviazione un ufficio • un luogo attuale di deliberante / una conservazione cancelleria • una sua propria • uno o più materialità (pietra, destinatari metallo, carta, pergamena, etc.)lunedì 8 ottobre 12
  9. 9. Fonte tràdita o /ed edita • Tradita: copiata nel tempo su altri supporti (stemma codicum) • Edita: ripubblicata con apparato criticolunedì 8 ottobre 12
  10. 10. Sonetto dantesco Tanto gentil e tanto onesta pare la donna mia quandella altrui saluta, chogne lingua deven tremando muta, e li occhi no lardiscon di guardare. Ella si va, sentendosi laudare, benignamente dumiltà vestuta; e par che sia una cosa venuta da cielo in terra a miracol mostrare [..] QUESTA NON E’ UN’EDIZIONElunedì 8 ottobre 12
  11. 11. Tipologia edizioni • Facsimile : stampa fotografia o fotocopia (scarsamente praticato) • Edizione diplomatica : riporta il testo così come appare sul supporto + apparato critico • Edizione interpretativa : trasforma il testo migliorandone la leggibilità + apparato critico EDIZIONI CRITICHElunedì 8 ottobre 12
  12. 12. Tipologia edizioni digitali Facsimile : formato immagine + metadati • Archivio di Stato di Firenze - Archivi digitalizzati • Internet Culturale, a cura dell’ICCU - Istituto Centrale per il Catalogo Unico (es. Carte geografiche manoscritte) • Imaging Inscription: progetto di biblioteca digitale di iscrizioni greche (da collezioni) del Centre for the Study of Ancient Documents (Oxford Univ.)lunedì 8 ottobre 12
  13. 13. Facsimile digitale Vantaggi • Replica digitale del fondo d’archivio (interi fondi digitalizzati) con metadati (normalmente aggiornati e controllati) • Buona (e crescente) qualità di immagine rispetto al passato (microfilm) • Possibilità di intervenire sull’immagine per elaborazioni utili http://www.csad.ox.ac.uk/ Stilus/Stilus.htmllunedì 8 ottobre 12
  14. 14. Microfilmlunedì 8 ottobre 12
  15. 15. Tipologia edizioni digitali Edizione diplomatica : riporta il testo così come appare sul supportolunedì 8 ottobre 12
  16. 16. Edizione Diplomatica Vantaggi: • Riduce l’arbitrarietà dell’editore e consente letture diverse • Scarsamente usata nell’edizione tradizionale (cartacea) perché si rivolge a un numero ridotto numero di utenti rispetto all’edizione interpretativa e consente una scelta limitata • Estremamente utile nell’edizione digitale con facsimile o edizione interpretativa a fronte perché fornisce una possibilità autentica di arrivare a una lettura diversa da quella dell’editorelunedì 8 ottobre 12
  17. 17. Tipologia edizioni digitali Edizione interpretativa : trasforma il testo migliorandone la leggibilitàlunedì 8 ottobre 12
  18. 18. Edizione Interpretativa Vantaggi: • Facilita la lettura (e quindi comprensione) del testo rispetto all’originale (o al facsimile) • Molto diffusa nell’edizione tradizionale (cartacea) ma fornisce una sola lettura possibile del testo con eventuali varianti (o ipotesi) nell’apparato critico. • Estremamente utile nell’edizione digitale con facsimile o edizione diplomatica a fronte perché fornisce la possibilità di arrivare a una lettura diversa da quella dell’editore e di avere un apparato critico multiplolunedì 8 ottobre 12
  19. 19. lunedì 8 ottobre 12
  20. 20. Edizioni digitali • vantaggi relativi alle comodità / funzioni offerte dal digitale • novità date dalla possibilità di superare i limiti del supporto cartaceo • stemma codicum • confronto fra più esemplari • verifica interpretativa • compresenza di più apparati critici • lavoro collaborativolunedì 8 ottobre 12
  21. 21. lunedì 8 ottobre 12

×