anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011        Riforma del sistema formativo universitario di medicina   GIOVANI MEDICI E RAPPRESENTANZ...
02                   www.giovanemedico.it                                                                                 ...
anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011                                                                                                ...
04                 www.giovanemedico.it         Formazione all’estero                    “I have a...                 Port...
anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011                                                                                                ...
con la carta    di credito Club        dedicata ai sociHai subito a disposizione una significativa riserva di denaroHai il...
anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011                                                                                                ...
Collaborazione tra SIG e FISO A                           M      P08                 www.giovanemedico.it        Intervist...
anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011                                                                                                ...
10                 www.giovanemedico.it        dalle Sedi...            Lazio: il SIGM sollecita l’immediata         istit...
rivista giovani medici n.5 anno 2011
rivista giovani medici n.5 anno 2011
rivista giovani medici n.5 anno 2011
rivista giovani medici n.5 anno 2011
rivista giovani medici n.5 anno 2011
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

rivista giovani medici n.5 anno 2011

1,231 views
1,231 views

Published on

rivista giovani medici n.5 anno 2011

www.giovanemedico.it

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,231
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

rivista giovani medici n.5 anno 2011

  1. 1. anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011 Riforma del sistema formativo universitario di medicina GIOVANI MEDICI E RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE DI MEDICINA A CONFRONTO CON LE ISTITUZIONIdi Andrea Silenzi, Carlo Manzi e Antonio Carnì l’esigenza richiamata dal SIGM nel senso di rendere il corso di laurea maggiormente professio- nalizzante (impossibile non rile- vare come alcuni insegnamenti del triennio pre-clinico abbiano un peso specifico eccessivo in termini di CFU, sottraendo spa- zi formativi e professionalizzanti agli insegnamenti clinici). Altro obiettivo è quello di fissare la data del concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione ogni anno entro il mese di dicembre, Intervento dell’ex Ministro Fazio al Workshop “Il futuro della formazione in con presa di servizio nel mese di Medicina in Italia: confronto sulla Proposta di Riforma del percorso di formazione universitaria pre e post lauream in Medicina”, Aula della Clinica Medica I gennaio, eliminando i disservizi e dell’Università “La Sapienza” di Roma – 9 novembre 2011. le sperequazioni, ascrivibili all’at- tuale sistema, registratisi negli ultimi 8 anni e puntualmente de- nunciati dal SIMS-SIGM.G rande successo di le speranze e far luce su dubbi e contenuti emersi nel corso dei la- tirocinio trimestrale valutativo • Riduzione della durata dei Cor- partecipazione al preoccupazioni sull’annunciato vori del Workshop: post-lauream all’interno del cor- si di Specializzazione, nel pieno primo Workshop iter di riforma. • Istituzione, attraverso appositi so di laurea ed effettuazione di rispetto degli obiettivi formativi e nazionale “Il futuro Sono intervenuti: il Prof. F. Fazio, decreti ministeriali, della Laurea una prova abilitante a stretto giro professionalizzanti e delle vigentidella formazione in Medicina in Ministro della Salute, il Dott. D. Abilitante in Medicina e Chi- dalla discussione della tesi, il che linee guida UE; anche tale risolu-Italia: confronto sulla Proposta Livon, giovane Direttore Genera- rurgia, con anticipazione del contribuirà a soddisfare in parte continua a pag. 2di Riforma del percorso di for- le MIUR per l’Università, lo Stu-mazione universitaria pre e post dente e il Diritto allo Studio Uni-lauream in Medicina, organizzato versitario, il Dott. G. Leonardi,dai Giovani Medici (S.I.G.M.) il Direttore Generale del Ministero9 novembre 2011 presso l’Aula della Salute per le Risorse Umanedella Clinica Medica I dell’Uni- e Professioni Sanitarie; ed anco-versità “La Sapienza” di Roma. ra, il Rettore dell’Università degliL’evento, infatti, ha registrato la Studi “La Sapienza”, il Presiden-presenza di studenti e di mediciin formazione specialistica prove- te del Consiglio Universitario Nazionale (CUN), il Presidente L’ISCRIZIONE ALnienti da numerose sedi universi- dell’Osservatorio Nazionale della CLUB MEDICI E’ GRATUITAtarie (tra le altre, Brescia, Milano Formazione Medica Specialisti- con la carta di credito dedicata ai sociBicocca, Milano Statale, Verona, ca, il Presidente della ConferenzaPisa, Roma Sapienza, Tor Ver- permanente dei Presidi Facoltà in prendinduegata, Sant’Andrea, Campus Bio- Medicina e Chirurgia, il Coordi- a ca onimedico, Cattolica, Latina, Chie- natore del Collegio dei Referenti zeroti, Napoli SUN e Federico II, dei Direttori Scuole di Specia-Caserta, Bari, Messina, Catania, lizzazione di area sanitaria; ed SEDE NAZIONALE E INTERREGIONALEPalermo, ecc.). Molti gli interven- infine, in rappresentanza della Via G. Marchi,10 Roma – 06 8607891ti ed i contenuti ma, soprattutto, Professione, il delegato del Co- SEDE INTERREGIONALE AREA SUDsignificativo lo spazio riservato al mitato Centrale FNOMCeO ed Centro Direzionale: Isola E3, Palazzo Avalon Napoli – 081 7879520dibattito ed alle domande prove- il Presidente dell’OMCeO Roma.nienti dalla platea per far presenti Di seguito, in sintesi, i principali
  2. 2. 02 www.giovanemedico.it L’opinione I giovani e il futuro del Sistema Salute di W M alter azzucco – presidente SIGM Cari Colleghi, più si palesano gli effetti della crisi globale e più si consolida il Mario Falconi, Presidente OMCeO Roma e Provincia, Silvio Tafuri, Coordinatore convincimento che le criticità che investono la Sanità, con parti- Nazionale Dipartimento Ricerca SIGM (SIMeR), Daniele Livon, Direttore Generale MIUR per l’Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario, Luigi Conte, colari ripercussioni sulle giovani generazioni di medici, siano dif- Comitato Centrale FNOMCeO, Giovanni Leonardi, Direttore Generale Ministero ficilmente superabili. Non saranno di certo privi di effetti sul fu- Salute per le Risorse Umane e Professioni Sanitarie turo occupazionale dei giovani i tagli alla spesa sanitaria imposti dalle recenti manovre correttive (-5 e -3 miliardi di euro rispetti- vamente nel 2013 e nel 2014). Si assiste parimenti alla fuga dal ...segue dalla prima zazione per l’a.a. 2011/2012 ven- del SIGM è intransigente: l’im- Servizio Sanitario Nazionale, attraverso l’entrata in quiescenza, zione sarà sancita attraverso un ga bandito il prima possibile e, piego degli specializzandi non da parte di quanti tra i medici in attività intravedono il pericolo decreto ministeriale, già definito comunque, non oltre la data dello dovrà in alcun modo essere so- di un prolungamento forzato della loro permanenza nello stesso, in forma di bozza, e si incentre- scorso anno. Il SIGM ha inoltre stitutivo, bensì integrativo, del peraltro insoddisfatti perché sovraccaricati e non adeguatamente rà sostanzialmente nella contra- ribadito la necessità di prendere personale strutturato, senza sostenuti. zione del “tronco comune”, che in seria considerazione l’adozione possibilità di inserire gli spe- Inoltre, laddove un anno fa in sede di II Conferenza Nazionale potrebbe essere addirittura ac- di un concorso a graduatoria uni- cializzandi surrettiziamente sulla Professione Medica si avanzavano confortanti previsioni cantonato per alcune tipologie ca nazionale. nelle piante organiche del- per l’ingresso dei giovani nella professione a seguito del pensio- di specializzazione. Altre importanti anticipazioni le Aziende Sanitarie. Ciò al namento di circa un terzo del contingente di medici, registriamo Entrambe le predette innovazio- sono state inoltre fatte dal Mini- fine di scongiurare l’indebito come invece anche le Regioni più virtuose abbiano dovuto piegarsi ni sortiranno l’effetto di ridurre stro Fazio: utilizzo dei medici in forma- alle logiche di bilancio e congelare le assunzioni a tempo indeter- gli elevati tempi medi di accesso • A differenza del passato per la zione specialistica da parte minato. Anche se si riuscisse in linea teorica a ridurre al minimo all’esercizio della professione. prima volta la Programmazione delle Regioni a discapito delle gli “sprechi” in sanità, la mancanza di prospettive di crescita eco- • Incremento dell’attività pro- del Fabbisogno è stata espletata assunzioni dei giovani specia- nomica del sistema Paese lascia presagire ulteriori tagli, aprendo fessionalizzante, che dall’attuale con modalità aderenti alle reali listi che aspirano ad accedere le porte alla crescente compartecipazione alla spesa sanitaria da 70% sarà portata a circa l’80%. esigenze di professionalità espres- al SSN in qualità di struttura- parte dei cittadini e dei privati. • Riduzione delle tipologie di se dai territori regionali, il che ti. I taglia dovranno, semmai, Infatti, se in termini di risorse assorbite per ricoveri ordinari il 46% corsi di specializzazione, per an- potrà garantire maggiori garan- essere apportati dalle Regioni è impegnato per rispondere al bisogno di salute del 17% della popo- dare incontro all’armonizzazio- zie di sbocchi occupazionali in ad altri capitoli della spesa lazione (over 65), il profilarsi di un ulteriore invecchiamento della ne dei percorsi formativi voluta prospettiva per le giovani classi sanitaria dei Bilanci Regio- popolazione richiederebbe l’adozione di politiche socio-assistenziali dall’UE: si intende passare dalle mediche: il dato che ne è risultato nali che si sono troppo spesso più incisive sul territorio. Sono altresì in aumento le diseguaglianze di 65 attuali a 55, attraverso la fu- in alcune Regioni si è dimostrato rivelati improduttivi. salute che vedono nei determinanti sociali la chiave di volta su cui in- sione di percorsi affini (es. Chi- essere nettamente in controten- I Giovani Medici si sono, in- tervenire per arrestare tale fenomeno preoccupante. Ciò nonostante, rurgia Vascolare con Cardiochi- denza in riferimento ad alcune ti- vece, dichiarati concordi nel stenta a trovare applicazione in ciascun SSR l’implementazione sia rurgia e Chirurgia Toracica). pologie di specializzazione, sia in mettere nelle condizioni gli di interventi di prevenzione e di Sanità Pubblica che dei nuovi modelli I punti della Riforma sopra difetto che in eccesso (con punte specializzandi, anche attraver- integrati assistenziali ospedale-territorio, che offrirebbero prospetti- rappresentati entreranno for- di variazione sino al 60%!). Il Mi- so una modalità di certificazio- ve di occupazione ai giovani medici. malmente in vigore a partire nistro ha confermato che tali dati ne individuale, di acquisire sul La consapevolezza che l’attuale Sistema Salute non sia compatibi- dall’a.a. 2012/2013 e saranno verranno pubblicati a breve per campo crescenti competenze le con l’universalità, la sostenibilità e l’umanità delle cure pone al previste modalità di passaggio consentire agli aspiranti specializ- professionali a fronte di mag- centro del dibattito l’interrogativo se non sia il caso di ripensare da al nuovo sistema (da definire e zandi di potersi meglio orientare giore autonomia clinica, sulla subito l’intero assetto del SSN, la qualcosa non potrà realizzarsi in da riferire ai colleghi che risul- in futuro nella scelta del percorso scorta di quanto avviene nei si- assenza della rescissione del cordone ombelicale che lo lega alla poli- teranno iscritti ai primi anni da seguire. stemi formativi degli altri Paesi tica ed alla gerontocrazia. di corso), fatto salvo il diritto • È stato annunciato il raggiungi- UE. A questo punto non resta a completare il percorso for- mento di un accordo tra Ministeri che monitorare gli sviluppi ed mativo con le modalità attuali. Inoltre, essendoci ampia conver- e Conferenza dei Rettori Italiani (CRUI) che ha dato frutto ad attendere di registrare l’orien- tamento della nuova compa- www.giovanemedico.it genza su tali innovazioni, è stata una nuova formulazione dell’ul- gine governativa. dichiarata la ferma volontà di tima versione dell’Emendamento porre in essere i correlati adem- alla Legge Delega Omnibus in pimenti al di là dell’instabilità dell’attuale scenario politico. • Concorso per l’accesso alle materia di Sanità relativo all’uti- lizzo specializzandi degli ultimi due anni nelle Aziende del SSR. “Giovani Medici” sta cercando te! di Giovanni Galati Scuole di Specializzazione 2011- Viene confermata l’istituzione 2012: i Direttori Generali del del percorso opzionale, cui ac- Cari lettori, Presentata nel dicembre 2010 a Napoli, in occasione del II MIUR e della Salute hanno an- cedere su base volontaria, sotto Congresso Nazionale SIGM, la Rivista “Giovani Medici” nunciato che lo scoglio della de- la supervisione della Scuola di la nostra iniziativa editoriale sta riscuotendo un crescente rappresenta un progetto unico nel suo genere, raccontando finizione del Fabbisogno trien- Specializzazione (l’emendamento riscontro di consensi. Trattasi della prima rivista a diffu- la vita associativa del SIGM, ma anche la sfaccettata real- nale di specialisti da formare per verrà presentato al Senato ed il sione gratuita, a carattere nazionale, ideata e curata dal tà quotidiana in cui vivono i giovani operatori del SSN, fra il triennio 2011/2013 è stato su- testo della Legge Delega, pertan- comitato redazionale nato in seno al Segretariato Italiano successi e sconfitte, aspirazioni e difficoltà. perato con successo e, con l’oc- to, dovrà tornare alla Camera per Giovani Medici (SIGM), col proposito di dare voce casione, hanno preso pubblico una seconda lettura e dunque è ai giovani e futuri professionisti della salute in tema di Il comitato di redazione è aperto a proposte di collabora- impegno affinché il concorso di lecito prevedere tempi non brevi). formazione, inserimento professionale, futuro previden- zione ed invio di contributi all’indirizzo E-mail redazione. accesso alle scuole di specializ- Su tale punto, però, la posizione ziale, ricerca scientifica e politica sanitaria. rivista@giovanemedico.it.
  3. 3. anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011 03 Il sistema formativo pre-post lauream in Medicina nei Paesi dell’UE di Andrea Silenzin. 5 delle attività svolte durante l’atti- re inseriti nelle turnazioni e nelle vità lavorativa. Non esiste quindi guardie a supporto del personale Formazione la figura dello specializzando e, docente sin dal quarto anno di Riforma del sistema corso. Terminata la laurea si ac- dopo la laurea, il giovane medico formativo di medicina A. Silenzi, C. Manzi, A. Carnì – p. 01 ha tutti gli strumenti per entrare cede alla specializzazione (durata in un mondo del lavoro che gli of- variabile 4-6 anni a seconda del- Formazione all’estero fre, da subito, un’ampia gamma la branca) tramite un concorso “I have... di possibilità senza dover passare unico su base nazionale ed una a Portugal dream” attraverso la strettoia dell’ingres- volta ammessi si intraprende un G. Cerullo – p. 04 so alla scuola di specializzazione biennio di turnazioni semestrali Ricerca alla quale, comunque, si accede tra branche affini che termina tramite colloquio e presentazio- con la scelta della branca di ele- Bando Giovani Ricercatori ne dei titoli. La rete formativa è zione. Caratteristica è la possibili- di S. Tafuri – p. 05 composta da strutture sanitarie, tà di mettere in stand-by gli studi reparti ospedalieri ed ambulatori per dedicarsi a 12 mesi di appro- L’Intervista del territorio, accreditati per esse- fondimento in un altro centro o L Enpam e Giovani La formazione medi- affrontato una profonda riforma re luoghi di formazione speciali- all’estero, grazie alla cosiddetta P Simonelli, G. Schillizzi – p. 08 . ca, o medical educa- del proprio sistema formativo stica. D’altra parte per completa- disponibilitè, posticipando di un Lavoro e Professione tion, è una disciplina pre e post laurea in medicina, re l’iter di una specialità è spesso anno il termine del contratto di Survey sui giovani complessa ed a rapida c’è la Germania che, nel 2003 necessario cambiare ospedale e formazione. Gli ultimi due anni medici di Medicina evoluzione, fortemente influen- , a fronte dei comuni problemi questo porta nel sistema una sana sono spesi come “assistente ospe- Generale zata dal contesto e dalle varia- precedentemente ricordati, ha mobilità. Altro obiettivo della ri- daliero” con compiti assistenziali, di D. Luppi, L. Roberti – p. 09 bili esterne. Negli ultimi mesi il scelto di orientare, sin dal corso forma è stato quello di armoniz- di insegnamento e ricerca. Rapi- mondo della Medicina italiana, di laurea, la propria formazione zare l’esigenza di salvaguardare do risulta essere l’inserimento nel Professione le discipline “madre” (medicina mondo del lavoro grazie ad una concorde sulla necessità di met- medica nel senso di una forte Istituzione ordinistica. tere mano al sistema formativo componente professionalizzante. interna e chirurgia generale) con scuola di specializzazione che I giovani si fanno avanti universitario per migliorarne la I primi due anni, infatti, pur es- quella di una crescente specializ- riesce a svolgere al meglio il pro- di L. Capasso – p. 14 qualità e per agevolare l’accesso sendo prevalentemente teorici ed zazione della medicina moderna. prio ruolo di ponte formazione- Direttore responsabile al mondo del lavoro dei giovani incentrati sulle scienze di base, Per questo motivo è stata prevista lavoro. Walter Mazzucco medici, si sta interrogando sulle includono un nursing stage ob- la possibilità che, nell’ambito di Capo-redattore corrette modalità di attuazione bligatorio di tre mesi e termina- alcune discipline principali, solo La nostra Associazione ha scelto Giovanni Galati di una riforma che possa interes- no con la prima parte dell’esame dopo un tronco comune di 2 o di analizzare le best practice este- Comitato di redazione sare, in modo organico, sia il pre di stato. I successivi 3 anni sono 3 anni si possa iniziare a seguire re tramite il proprio osservatorio Maria Elisa Di Cicco, Enrico Ranieri, che il post lauream. incentrati sulla clinica, con l’ob- un indirizzo specialistico (es. per privilegiato sulla medicina euro- Andrea Silenzi, Andrea Ziglio La progressiva scarsità di camici bligo di fare 4 mesi di tirocinio diventare cardiologo servono 3 pea, nato con il lancio del proget- Progetto, Marketing e relazioni esterne bianchi, la necessità di ridistribu- in un’altra struttura, anche e anni di medicina interna e 2 anni to “Giovani Medici nel Mondo” Martino Massimiliano Trapani ire le professionalità per rispon- soprattutto all’estero. L’ultimo di cardiologia; per diventare me- – buone prassi formative profes- Contatti e Pubblicità dere ai mutati bisogni di salute anno è dedicato esclusivamente dico di medicina generale servo- sionali ed assistenziali” che pun- redazione.rivista@giovanemedico.it espressi da una popolazione sem- alla pratica con tirocinio in me- no 3 anni di medicina interna e 2 ta sulla condivisione di esperienze Progetto grafico e impaginazione pre più anziana e clinicamente dicina interna, chirurgia gene- anni di medicina del territorio). qualificate in ambito formativo, Club Medici Service Srl complessa, l’ormai cronica sof- rale e reparto a scelta dove con- Dando uno sguardo al di là delle professionale ed assistenziale e/o Hanno collaborato a questo numero: ferenza delle scuole di specializ- durre la propria tesi. Terminato Alpi, anche in Francia si prevede di ricerca fatte da un network di G.Agusto, C. Baldini, F. Bartolotta, zazione di area chirurgica, sono il tirocinio si affronta la seconda un sistema per garantire ai gio- giovani medici italiani, professio- L. Capasso, A. Carnì, G. Checcucci Lisi, nisti ed in formazione, che lavo- alcune delle problematiche che parte dell’abilitazione (orale, test vani medici un rapido accesso al G. Cerullo, A. Correnti, C. Costantino, M. E. Di Cicco, G. Galati, A. Gallone, hanno investito in questi anni e scritto) per poter esercitare la mondo del lavoro. L’accesso alla rano e si addestrano all’estero. L. Gitto, D. Luppi, M. Lamberti, M. Mafrici, tutti i sistemi sanitari dei prin- professione. Ma la riforma del facoltà di medicina è libero, con Con questo percorso cercheremo S. Mangiafico, C. Manzi, W. Mazzucco, cipali Paesi occidentali. Sembra 2003 ha riguardato soprattutto un primo anno comune ad altre di dimostrare, grazie ai contri- L. Picchetto, L. Roberti, F. Sanfilippo, discipline (odontoiatria, farma- buti che verranno pubblicati di corretto, quindi, cercare in prima la riforma del post lauream col G. Schillizzi, A. Silenzi, P Simonelli, . S. Tafuri, M. M. Trapani, A. Ziglio. istanza di inquadrare il sistema fine di abbreviare l’attesa per cia, ostetricia, etc.) fortemente volta in volta su questa rivista e italiano nel contesto di più ampio l’accesso al mondo del lavoro, indirizzato sulle scienze biologi- su www.giovanmedico.it, come in Stampa respiro della formazione medica abolendo il precedente tirocinio che. Superato lo scoglio dell’esa- Europa sussistano modelli forte- Tipografia CSR Srl in Europa, cercando di pensare abilitante di 18 mesi. La Specia- me finale del primo anno (solo il mente improntati all’innovazione Via di Pietralata 155 Roma ad una riforma che possa far frut- lizzazione (Assistenzarzt) non è 30% ci riesce al primo tentativo), e fondati sul binomio “sapere- Tiratura to delle scelte e delle esperienze necessaria per essere assunti in gli studenti entrano in un percor- saperfare” che garantiscono ai 10.000 copie so formativo fortemente pratico sistemi sanitari di quei paesi ri- maturate negli ultimi anni dagli Ospedale, più che altro è un per- Registrato in data 10/01/2011 al n.2 dell’ap- altri paesi dell’Unione. corso di certificazione a posterio- e altamente professionalizzante sorse umane e professionalità di posito pubblico registro della cancelleria del Tra i Paesi che negli ultimi anni ha ri delle competenze acquisite e tanto da permettere loro di esse- alta motivazione e competenza Tribunale Ordinario di Palermo (Num. R.G. a fronte di Paesi che, invece, con- 4299/2010), ai sensi delle Legge sulla stam- servano un modello fortemente pa 8 febbraio 1948 n. 47 1) www.bundesaerztekammer.de (Muster-)Weiterbildungsordnung, 2003; (Muster-)Richtlinie, 2003 2) Weiterbildungsordnung für die Ärzte Bayerns vom 24. April 2004 in “Bayerisches Ärzteblatt” tradizionalista che inizia a pre- (SPEZIAL 1/2004) oppure www.blaek.de sentare qualche crepa.
  4. 4. 04 www.giovanemedico.it Formazione all’estero “I have a... Portugal dream” di Giovanni Cerullo Progetto GIOVANI MEDICI NEL MONDO A lla formazione in “Medicina” in Por- maggior parte sostenute attra- verso compiti scritti a risposta mazione, titolare di un contratto a tempo determinato della dura- Buone prassi Formative, togallo provvedono multipla, mentre quelle pratiche ta del corso di specializzazione. Professionali ed Assistenziali 8 facoltà, 3 delle consistono in colloqui su casi Il rapporto di lavoro viene di- quali dislocate nelle principali clinici. Questo per i primi 5 anni stinto in 1) “protocollare” – di Filippo Sanfilippo e Giovanni Checcucci Lisi città del Paese: Lisbona, Coim- di corso. Al sesto anno non sono prevede l’esclusività di rapporto bra e Porto. L’accesso alla facol- previste né lezioni frontali né a fronte di un bonus mensile di Su iniziativa del Segretariato Italiano tà di medicina avviene tramite esami, ma lo studente “lavora” 700 euro – che non consente di Giovani Medici ha preso avvio il Pro- un concorso nazionale: sulla in corsia sotto tutorship secon- esercitare attività libero profes- getto “Giovani Medici nel Mon- base del voto di diploma della do un meccanismo di rotazione, sionale ed in 2) “ordinario” - lo do – Buone prassi Formative, scuola superiore e del risultato vivendo ed immedesimandosi specializzando non ha esclusivi- Professionali ed Assistenziali”. dell’esame d’accesso viene sti- nella quotidianità e nei ritmi dei tà di rapporto – grazie al quale, L’idea è quella di creare un network di lata una graduatoria di merito vari reparti (chirurgia, medicina previa autorizzazione da parte giovani medici Italiani, professionisti nazionale, in base alla quale i interna, pediatria, psichiatria, della direzione dell’ospedale, è ed in formazione, che operano e si adde- singoli studenti possono sce- area dell’emergenze inclusa). possibile esercitare la libera pro- strano, o che hanno avuto occasione di gliere la sede universitaria nella Al termine del sesto anno viene fessione. operare e formarsi, in contesti assisten- quale iscriversi. discussa una tesi compilativa o Il contratto riconosce sino a 5 ziali e di ricerca internazionali in ambi- Il corso di laurea in Medici- sperimentale. settimane di ferie all’anno, ol- to bio-medico, al fine di condividere attraverso il Portale del Giovane Medico (www. na e Chirurgia ha durata di 6 Anche l’ingresso alla specializ- tre che le assenze per malattia. giovanemedico.it - www.juniordoctors.it) esperienze qualificate in ambito formati- anni, ma è strutturato in modo zazione avviene tramite un con- La retribuzione base ammonta vo, professionale ed assistenziale e/o ricerca coi colleghi residenti in Italia. Ciascun differente rispetto all’Italia, ar- corso a graduatoria unica na- a 1.300 euro mensili per un im- aderente al network potrà fornire dei contributi (sottoforma di file audio, video e di ticolandosi in “aule” teoriche e zionale annuale, fissato nel mese pegno di 40 ore settimanali. Di testo), da pubblicare in una sezione dedicata del Portale in modo da renderli fruibili pratiche. Nei primi anni le lezio- di novembre. Il libro di testo di queste, 12 ore sono da spende- open source sul Web per i colleghi Italiani. ni frontali sono di norma tenute riferimento per la preparazione re obbligatoriamente in regime L’obiettivo è quello di documentare e condividere le buone prassi formative (modelli al mattino, le pratiche nel po- al concorso, consistente in una urgenza durante i giorni feriali formativi pre e post lauream, aggiornamento professionale permanente, riconosci- meriggio, negli anni successivi prova a quiz (100 domande a (includono le guardie diurne e mento titoli di studio, ecc.), professionali (forme di aggregazione professionale, avviene il contrario. Nelle “aule risposta multipla), è l’Harrison. notturne: per queste ultime si Istituzioni professionali, legislazione, tutele medico legali, assicurative e previden- pratiche” gli studenti vengono Tutti i medici risultati idonei percepisce un extra bonus pari a ziali, etica e deontologia medica, ecc.) ed assistenziali (policies, protocolli, proce- suddivisi in “turmas”, ossia in accedono all’anno “comune” circa 60 euro a guardia); al mon- dure, tecniche innovative, modelli assistenziali, modalità di accesso alla ricerca ed gruppi di 15-20 “alunni”. Le (uguale per tutte le specializza- te orario si aggiungono le ore di ai fondi di ricerca, ecc.), in adozione presso altri sistemi sanitari nazionali, al fine lezioni pratiche a partire dal zioni), durante il quale seguono straordinario, espletabili duran- di stimolare una riflessione permanente tra i colleghi sulle potenzialità inespresse secondo anno si svolgono nei un percorso professionalizzante te i giorni festivi sia per servizio del Sistema Sanitario Nazionale Italiano e creare tra questi una coscienza diffusa reparti dell’ospedale universita- predefinito in medicina interna, di urgenza (prestazioni in pron- sul come realizzare un cambiamento culturale in seno alla professione medica Ita- rio, assimilabile ai nostri Poli- pediatria, chirurgia e “medicina to soccorso sui pazienti “smista- liana. In atto, infatti, in Italia la condizione dei giovani medici, e più in generale clinici: i gruppi iniziali vengono familiare”; il rapporto di lavoro ti” alla medicina interna) che di dell’esercizio della professione medica, presenta delle criticità che necessitano di ulteriormente suddivisi in sotto- è disciplinato da un contratto a urgenza interna (guardia medica essere superate attraverso l’adozione di provvedimenti radicali di riforma del sistema gruppi da 5 studenti, sotto diret- tempo determinato, della dura- in reparto). Uno specializzando formativo professionalizzante (pre e post lauream) di medicina e più estesamente ta supervisione di tutor. Inoltre, ta di un anno, con uno stipen- in media guadagna sino a circa dell’organizzazione dell’assistenza. all’interno di ciascun gruppo gli dio mensile pari a circa 1.200 2.000 euro al mese (si consideri Quanti vorranno contribuire a tale progetto, o quanti vorranno segnalare il poten- studenti individuano un porta- euro. Al termine dell’anno co- che il costo della vita in Porto- ziale contributo di altri colleghi residenti ed operanti all’estero, potranno inviare voce che, all’inizio di ogni anno, mune, facendo riferimento alla gallo è inferiore all’Italia). una e-mail a giovanimedicinelmondo@giovanemedico.it. A ciascun can- si riunisce assieme ai rappre- graduatoria nazionale, ciascun In conclusione, lo specializ- didato ad aderire al network verrà richiesto l’invio di un curriculum vitae, nel quale sentanti degli altri gruppi ed ai medico idoneo effettua la scelta zando riceve una formazione dovranno essere messi in evidenza l’attuale posizione ricoperta all’estero, con rela- docenti delle singole materie al della scuola di specializzazione globale, nella misura in cui tive mansioni ed attività di interesse. fine di organizzare gli aspetti e della sede. Così facendo, dun- l’attività ordinaria di reparto è A seguito della positiva valutazione dei curricula da parte del comitato organizza- pratici della didattica (adozione que, tutti possono avere accesso completata da quella altamente tore del Progetto Giovani Medici, per ciascun membro ammesso alla rete, previa dei libri di testo, condivisione alla specializzazione, per quanto professionalizzante in pronto richiesta di autorizzazione alla pubblicazione, verrà creato nella sezione dedicata delle dispense e degli appunti, non sempre sia possibile trovare soccorso. del Portale uno biosketch contenente una foto e le seguenti informazioni: attuale ecc.). Le sessioni degli esami (2 disponibile l’opzione primaria. Per ulteriori approfondimenti, si posizione ricoperta, specialità, struttura di riferimento (all’estero ed eventualmente appelli per sessione) sono calen- Dopo aver effettuato la scelta invita a consultare il Portale dei in Italia), Paese estero di riferimento. darizzate a febbraio e giugno: della specialità, si prende servi- Giovani Medici (www.giovane- le prove teoriche sono per la zio in qualità di assistente in for- medico.it).
  5. 5. anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011 05 Ricerca Bando Giovani Ricercatori: per innovare la sanitàdi Silvio TafuriI n sanità la ricerca scientifica non è sol- tanto sinonimo di in- novazione tecnologica.Fare ricerca all’interno delSistema Sanitario Nazionale(SSN) può essere conside-rato a ragione un indicatoredi elevata qualificazione nonsolo dei contenuti, ma anchedel metodo di lavoro.Una struttura sanitaria nellaquale si fa ricerca perseguepolitiche di eccellenza e si-curezza per i pazienti e pergli operatori, esprimendoun potenziale in termini diattrattività nei confronti siadell’utenza che degli eventua- il 5% dei fondi per la ricercali investitori. Ma, soprattut-to, fare ricerca implica per la sanitaria del M inistero dellastruttura l’orientamento con-tinuo alla qualità di processo Salute viene vincolatoe di risultato, unitamente aduna piena integrazione tra le anagrafico limite dei qua- rant’anni, sono rappresentate ricerca nelle linee program- matiche e di sviluppo assi- al finanziamento di progettidifferenti professionalità. 1) dalla garanzia che l’ente, o l’impresa, in cui opera il stenziale dei singoli sistemi sanitari regionali. presentati da ricercatori diPer questo la ricerca è unacomponente fondamentale ricercatore si impegni for- Gli ambiti dei progetti da fi- età inferiore ai 40 annidelle strutture del SSN, a cui malmente a sostenere il ri- nanziare sono ispirati a quellitutti gli operatori dovrebbero chiedente per tutta la durata del “VII Programma Qua-essere chiamati, sin dai pri- del progetto, assicurandogli dro dell’Unione Europea” e delle industrie europee lega- gie. I progetti, che devonomi passi nell’esercizio della il necessario supporto tecni- comprendono: miglioramen- te alla salute, alimentazione, essere redatti secondo l’ap-professione, con la scansione co e logistico, e 2) dall’inqua- to delle condizioni di salute biotecnologie, bio-economie, posita modulistica allegata aldi livelli coerenti con ruoli, dramento delle ricadute della dei cittadini, competitività nano-scienze, nano-tecnolo- bando, sono oggetto di valu-mansioni e responsabilità. tazione da parte della Com-In questo contento ai gio- missione Nazionale per la Ri-vani medici Italiani è offer- CAPSULAEBURNEA cerca Sanitaria. Per reperire il bando e per gli approfondi- RIVISTA BIOMEDICA MULTIDISCIPLINAREta un’opportunità degna diconsiderazione: infatti, il 5% menti del caso vi invitiamo a PER GIOVANI MEDICIdei fondi per la ricerca sa- visitare il sito www.salute.gov.nitaria del Ministero della it alla voce ricerca.Salute (pari a circa di 15 mi- Concludendo, la metodolo-lioni di euro all’anno) viene gia della ricerca è un trattovincolato al finanziamento Capsula Eburnea è una rivista biomedica multidiscipli- fondamentale che dovrebbedi progetti presentati da ri- nare per giovani medici nata su iniziativa del S.I.G.M. ito da 40 membri provenienti da vari continenti (Euro- connotare il percorso forma-cercatori di età inferiore ai con l’intento di stimolare l’interesse dei neolaureati pa, USA e Asia). Ad oggi sono stati editi 5 Volumi con la tivo ed essere parte integran-40 anni, operanti nelle varie in discipline biomediche nei confronti della ricerca pubblicazione di circa 150 lavori originali, coinvolgendo te del bagaglio professionalearticolazioni e strutture del scientifica. Giovani medici, specializzandi, dottorandi, circa 50 reviewers fra giovani professori e ricercatori di ogni medico: iniziativeSSN, comprese le Regioni assegnisti e borsisti possono cimentarsi nella stesura di nonché medici con esperienza nella produzione di lavori quali il Bando Giovani Ricer-e l’Istituto Superiore di Sa- lavori originali. In particolare, la rivista (ISSN 1970- scientifici. Tutti gli articoli pubblicati sono provvisti catori possono rappresentarenità. Ciò è possibile grazie 5492), pubblica esclusivamente on-line articoli scien- di DOI (The Digital Object Identifier System) e sono un importante contributo perall’emanazione congiunta di tifici originali su argomenti di medicina, biomedicina, indicizzati su numerosi motori di ricerca biomedica, tra l’innovazione della sanitàun Decreto della Presidenza biotecnologie mediche, scienze motorie e psicologia me- cui: Scopus,The Directory of Open Access Journals, Ul- italiana, in controtendenzadel Consiglio, del Ministero dica ed accetta contributi redatti come articoli originali, rich’s Periodical Directory, Google Scholar. Dal 2011, rispetto alle politiche assuntedella Salute e del MIUR. Le review, casi clinici, note di tecnica, note di terapia e nuo- per elevare ulteriormente la qualità dei lavori pubblicati, in passato e che si sono carat-tipologie di ricerca ammesse ve tecnologie. I lavori sono sottoposti a peer-review da saranno valutati per la pubblicazione soltanto lavori in terizzate per inadeguati in-ai finanziamenti sono ricon- parte di reviewers che si impegnano nel dare opportuni lingua inglese. L’indirizzo web dove trovare informazio- vestimenti nella ricerca e perducibili a tre: innovativa, va- suggerimenti per migliorare la qualità del manoscritto, ni relative alle modalità di preparazione, sottomissione la distribuzione dei finanzia-lutativa e orientata. rendendolo pubblicabile. Capsula Eburnea è pertanto e revisione dei lavori è: http://www.capsulaeburnea. menti a pioggia, purchè sianoLe condizioni per l’accesso sia una rivista scientifica che uno strumento di forma- unipa.it/. In ultimo, ma non per importanza, Capsula ispirate alla continuità ed allaai finanziamenti, oltre il dato zione per giovani ricercatori. L’Editorial board è costitu- Eburnea pubblica gratuitamente tutti i contributi. valorizzazione del merito.
  6. 6. con la carta di credito Club dedicata ai sociHai subito a disposizione una significativa riserva di denaroHai il canone gratuito per la prima emissione e per tutti i rinnovi successiviPuoi passare facilmente dalla soluzione rateale alla soluzione al saldoPuoi rateizzare l’acquisto di polizze, viaggi ed eventi organizzati dal Club a condizioni agevolateHai l’iscrizione al Club Medici in omaggio richiedila subito! direttamente dal sito www.giovanemedico.it contatta le sedi Club Medici Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali e per conoscere le condizioni economiche dell’offerta si rinvia al documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) che potrà essere richiesto in filiale unitamente a copia del testo contrattuale. Salvo approvazione Agos Ducato. AREA BLU sede nazionale e interregionale Via G. Marchi,10 Roma – 06 8607891 AREA VERDE sede interregionale area sud Centro Direzionale: Isola E3 Palazzo Avalon Napoli – 081 7879520
  7. 7. anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011 07 Lavoro e professione Risultati dell’indagine sul lavoro dei giovani medicidi Andrea Ziglio, Martino Massimiliano Trapani e Claudio CostantinoL a crisi generaziona- dai pari età dell’unione euro- le che investe i gio- pea, soprattutto se rapportata vani medici italiani al costo della vita del proprio rappresenta una Paese. La maggior parte deldelle principali criticità del campione esercita la profes-nostro Sistema Sanitario Na- sione medica nel settore pub-zionale: per le nuove genera- blico (57%), che rappresentazioni, infatti, insistono ancora anche la realtà più ambitamargini esigui di inserimento per il futuro (81%). Il 40% dellavorativo, oltre che poche campione è in atto titolare dicertezze sul futuro previden- un contratto di lavoro, ma sol-ziale. Inoltre, a fronte della tanto il 12,5% ha un contrattoprevisione del turn over della di lavoro a tempo indetermi-dirigenza medica, preoccu- nato (Fig. 1).pano le non sempre adeguate Tale dato conferma ulterior-politiche di programmazione mente la difficoltà del giova-assunte nel passato in termi- ne medico a raggiungere unani di profili di professionalità posizione lavorativa ed eco-specialistiche formate, pro- nomica stabile, il che provocababilmente non in linea col un carico di preoccupazionimutato scenario di salute, che Fig. 1. Tipologia di contratto stipulato dai giovani medici. aggiuntive e danni sotto varidovrà essere sempre più orien- profili, come il ritardo neltato ad un sistema integrato tario Nazionale (SSN) (rispettivamente Nord 39,4% prevede il passaggio obbligato metter su famiglia ed a ge-ospedale-territorio. Hanno risposto al questiona- vs 36%, Centro 29,9 vs 31%, per la formazione specialisti- nerare figli. Anche il mondoAl fine di meglio delineare rio un campione di 1023 gio- Sud e Isole 30% vs 33%), di- ca o per il corso di formazione accademico rappresenta unail quadro di riferimento, il vani medici, età media di 31,1 mostrando una migrazione specifica in medicina generale dimensione poco inclusivaSegretariato Italiano Gio- anni (± 4,9), operanti presso dei giovani medici dalle regio- per quanti aspirino a lavorare per i giovani medici: infatti,vani Medici (S.I.G.M.) ha tutte le Regioni e Provincia ni del centro-sud a quelle del all’interno del SSN in regime solo il 12% di questi vi lavoraelaborato un questionario Autonome. Dei rispondenti nord. Si è inoltre rilevato che di dipendenza o di rapporto e per lo più percependo unaper indagare la condizione e ben 615 (60,1%) sono risulta- tra la laurea ed il primo “im- convenzionato. semplice borsa di studio (dot-le aspirazioni occupazionali ti essere di sesso femminile e piego” trascorrono in media Il guadagno netto mensile me- torato, assegno di ricerca) odei giovani medici Italiani. 408 (39,9%) di sesso maschile. 1,23 anni (± 2,07), dato pro- dio dichiarato è risultato pari contratti a tempo determina-L’obiettivo della rilevazione, La sede di residenza/attività babilmente connesso alla far- 1669 Euro (± 804,4), cifra di to. Nonostante le non ottima-la prima condotta a livello na- lavorativa si è discostata par- raginosità dell’attuale percor- gran lunga inferiore rispetto a li prospettive lavorative ita-zionale, è stato quello di evi- zialmente da quella di laurea so formativo post lauream che quella mediamente percepita liane, la maggior parte (87%)denziare le criticità di accesso dei rispondenti aspira a rima-al mondo del lavoro al fine di nere a lavorare in Italia, so-esitare proposte alle Istituzio- prattutto in ospedale (45%),ni. dando fiducia al nostro SSN,Il questionario, somministra- ma preoccupa la rimanenteto attraverso il web nel perio- quota del 13% del campionedo compreso tra l’8 marzo e che vede all’estero il propriol’8 luglio 2011 sul Portale dei futuro: tale dato dovrà essereGiovani Medici (www.giova- opportunamente monitoratonemedico.it), è stato rivolto a nel futuro.tutti i giovani medici under 35 Per quanto riguarda l’orga-registrati al Portale che hanno nizzazione del nostro SSN,avuto accesso alla compila- oltre la metà degli intervistatizione, risultando univoca- (55%) ritiene che il modellomente identificabili attraverso più adeguato sia quello pub-l’account di registrazione. blico, anche se il 38% intro- durrebbe un sistema mistoIl questionario si componeva pubblico e privato (Fig.2).di 33 items, organizzati in 4sezioni principali:• caratteristiche anagrafiche Per maggiori approfondimenti,• istruzione e formazione si rimanda alla consultazione• situazione occupazionale del report reperibile su• gradimento della condizione www.giovanemedico.it.lavorativa e del Servizio Sani- Fig. 2. Opinione dei giovani sulla tipologia di SSN ideale.
  8. 8. Collaborazione tra SIG e FISO A M P08 www.giovanemedico.it Intervista al V Presidente ENP M ice A ENPAM e Giovani: ponte previdenziale tra generazioni di Paola Simonelli e Giuseppe Schillizzi I l 4 e 5 novembre 2011 ha leghi. É anche vero, però, che a 30 anni (dai 15 precedenti). forma: i Ministeri del Welfare (35% e 15% delle pensioni ri- avuto luogo a Roma il da quando ho l’onore di essere Questo significa che i bilanci e dell’Economia e Finanze ce spettivamente pagate vengono Convegno dal titolo “Le invitato ai vostri incontri e, più attuariali debbono dimostrare li debbono, infatti, approvare. dallo Stato, cioè, dalle tasse) strategie del cambiamen- in generale, agli incontri in cui che ogni fondo è in grado di Quello che chiediamo è di dar- noi professionisti vi abbiamo to”, organizzato a cura della sono presenti giovani colleghi, pagare le pensioni per 30 anni ci la possibilità di interessarci rinunciato in cambio della no- Fondazione ENPAM. L’ini- spingo ad una maggiore parte- con prospettive a 50! La legge del welfare dei professionisti stra autonomia decisionale. ziativa ha registrato la parteci- cipazione alla vita di quegli or- vuole questo proprio per ga- nel senso più ampio del termi- pazione, fra gli altri, del Prof. ganismi (ad esempio gli ordini) rantire le giovani generazioni. ne: dall’assistenza agli anziani Un’ultima domanda è d’obbli- Mario Monti, neo Presiden- che determinano le decisioni Ma anche se non ci fosse que- non autosufficienti, ai colleghi go. Il Prof Monti è il nuovo te del Consiglio dei Ministri, della Fondazione: sono ancora sta legge, siamo tutti coscienti in una situazione di particolare Premier: la scelta di invitarlo intervenuto nella precedente pochi gli ordini professiona- della necessità di un patto tra fragilità tale da non consentire al Convegno è stata dettata veste di Presidente dell’Uni- li che vedono al loro interno generazioni (chi lavora paga loro di procurarsi il reddito, dall’intuito o dal caso? versità “Bocconi”. Statuto e Patrimonio della Fondazione e Previdenza sono stati oggetto del confronto. Abbiamo inter- vistato a tal proposito il Dr. Giampiero Malagnino, Vice Presidente ENPAM. Dr. Malagnino, un’intera ses- sione del Convegno è stata dedi- cata allo Statuto ENPAM. Lei è a conoscenza del fatto che il nostro Segretariato sostiene la proposta di adozione di modali- tà di elezioni che permettano di portare al governo dell’ENPAM (CdA e organismi consultivi dei Il 4 e 5 Novembre ha avuto luogo il convegno Fondi) gli eletti direttamente dai contribuenti alla cassa pre- dal titolo: “Le strategie del cambiamento” videnziale. L’elezione diretta dei vertici (o di una parte di essi) da parte della base aprirebbe a sinistra: Mario Monti, Presidente del Consiglio dei Ministri, Gian Pietro Malagnino, Vice Presidente ENPAM alla possibilità, ad oggi nei fat- giovani medici e odontoiatri. la pensione a chi ha lavorato), all’inserimento nel mondo del R. Nè l’uno, nè l’altro! Solo il ti disattesa in quanto esclusiva È vero che nel rinnovo che sta nella consapevolezza che da lavoro dei giovani (penso ai desiderio del Consiglio di Am- competenza dei Presidenti degli avvenendo in questi giorni vi ogni generazione deve essere mutui per lo studio o per la pri- ministrazione di avere il con- Ordini (sull’età media dei quali è una maggiore presenza, ma “conveniente” stare in questo ma casa) ecc. forto di una delle personalità sorvoliamo!), di favorire la pre- bisogna continuare la battaglia sistema, altrimenti, inevitabil- Siccome i contributi che i col- più esperte del mondo sulle de- senza dei giovani negli organi di per rendere coscienti i giovani mente, sarà costretta a uscirne, leghi affidano all’Enpam sono cisioni che doveva prendere, e governo dell’Ente previdenziale che la previdenza deve esse- lasciando i pensionati senza.... dedicati alla costruzione della che ha poi preso, sul modello di dei medici in un momento deli- re un tema presente nella vita pensione! pensione, non possiamo pren- governance del nostro patrimo- cato in cui si dovranno operare professionale fin dal giorno dere da lì le risorse: chiediamo nio! I medici e gli odontoiatri delle scelte cruciali per il futuro dell’abilitazione, se non prima! L’intervento sull’attuale legisla- che, almeno una parte della italiani, che hanno accumulato pensionistico delle giovani gene- zione previdenziale è obiettivo doppia tassazione che ci op- un patrimonio di oltre 11 mi- razioni. Ci sono possibilità che In che condizioni versa lo stato dichiarato del nuovo Governo: prime (l’Enpam paga oltre 60 liardi, meritano il meglio che la tale proposta trovi seguito? patrimoniale della Fondazione? quale consiglio o proposta si milioni di euro di tasse all’an- scienza e la pratica possono of- C’è il rischio che i giovani che sentirebbe di suggerire per rie- no!) sia dedicata, con fiscalità frire! Per questo ci siamo rivol- R. Si, sono sicuro che una par- stanno versando i contributi quilibrare il sistema pensionisti- di scopo, a questo fine. Nel ti al professor, pardon, al pre- te importante degli organismi possano non vederseli restituiti co a favore delle giovani genera- medio-lungo periodo lo Stato sidente Monti, e gli abbiamo dirigenti e di controllo della sotto forma di pensione in fu- zioni di medici? risparmierebbe, esattamente proposto di seguire il percorso Fondazione saranno eletti di- turo? come sta risparmiando con di cambiamento che l’Enpam rettamente dai contribuenti. R. Il vantaggio di essere un le pensioni dei professionisti. sta facendo. Altro è essere sicuri che i gio- R. Assolutamente no! Non c’è Ente privatizzato consiste Infatti, il vantaggio dell’auto- Ha accettato avendo percepito vani professionisti saranno questo rischio. Stiamo, infat- nell’essere autonomo nelle nomia lo paghiamo non solo la volontà reale di rinnova- rappresentati in questi organi- ti, preparando, e siamo nella proprie decisioni! Quindi, or- con le tasse anno per anno, ma mento e modernizzazione di smi. Ti do atto dell’impegno fase finale, una riforma dei re- gogliosamente, non chiediamo anche rinunciando a qualsiasi un Ente importante anche per del Segretariato a diffondere golamenti sui quali si basa la nulla al Governo su questo contributo dello Stato in caso il paese Italia come il nostro cultura previdenziale e, quindi, costruzione della pensione che tema. Chiediamo solo di va- di crisi! Mentre l’Inps e l’In- Ente. E con questo, ho rispo- a sollecitare ad una maggiore rispetta la nuova legge che im- lutare il più velocemente pos- pdap possono contare su un sto anche alla tua seconda do- partecipazione i giovani col- pone la sostenibilità dei fondi sibile le nostre proposte di ri- sostanzioso contributo statale manda.
  9. 9. anno 1 n° 5 Nov – Dic 2011 09 Al via la prima Survey nazionale sulla condizione dei giovani medici di Medicina Generaledi Davide Luppi e Luca Roberti A eG MSI iovani Medici (SIGM)I l 9 Novembre 2011 si è te- dato dall’Education and Training dei giovani medici Italiani che si ap- Insieme per valorizzare nuta, presso l’Auditorium Theme Group del Vasco da Gama prestano ad operare nella Medicina della sede di rappresentanza Movement (che indaga la compe- Generale. l’interscambio culturale del Ministero della Salute, la tenza acquisita durante il corso di Il Ministro uscente, Prof. Fazio,conferenza stampa di lancio della MG in tema di gestione delle cure si è mostrato molto interessatoprima Survey nazionale sulla Con-dizione dei giovani medici di Medi- primarie, di approccio centrato sia sulla persona sia sulla salute del pa- all’iniziativa, offrendo il pieno so- stegno del Ministero, consapevole tra giovani professionalitàcina Generale, organizzata dal Se-gretariato Italiano Giovani Medici ziente, oltre che le capacità di pro- blem solving, di orientamento alla del ruolo fondamentale espletato dal Medico di Medicina Generale mediche italiane e straniere(S.I.G.M.) e dal Movimento Giot- comunità e di approccio olistico al all’interno del Sistema Sanitarioto, associazione quest’ultima ade- paziente), con una sezione a cura Nazionale. Altrettanto entusiaste e di Marco Mafrici e Lorenzo Gittorente al movimento internazionale del S.I.G.M., dedicata alla rileva- disponibili si sono mostrate le altre In data 7 novembre 2011 si è svolto l’incontro tra i rappresentanti dell’As- sociazione Medici di origine Straniera in Italia (A.M.S.I.) e del Segreta- riato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.) nelle persone del Prof. Foad Aodi, Presidente AMSI, del Dr Walter Mazzucco, Presidente Nazionale SIGM, accompagnato da una delegazione della Sede SIGM Sapienza di Roma, per rilanciare su scala nazionale la collaborazione che intercorre da anni tra le due associazioni su Roma. Il prof. Foad Aodi ha illustrato ai Giovani Medici i dati relativi ai 15 mila camici bianchi di origine straniera che operano in Italia, evidenziando come 3.225 di questi siano di età inferiore ai 40 anni. Di questi, il 45% ha conseguito il diploma di laurea in medicina e chirurgia in Italia ed il 55% all’estero (Albania, Russia, Moldavia, Ucraina, Egitto, Siria, Libia, Spagna, Colombia, Perù, Germania, Brasile, Argentina, Tunisia), ricorrendo alla pro- cedura di riconoscimento della congruità del titolo di laurea. Le specializzazioni scelte con più frequenza tra i giovani medici stranieri, secondo la casistica AMSI, sono radiologia, fisiatria, medicina d’urgenza, ginecologia. Sulla base dei predetti dati e presupposti sono stati definiti i seguenti punti Foto: Corrado De Rossi Re, Direttore “Panorama Sanità”, Ferruccio Fazio, Ministro Salute, Walter Maz- programmatici, sui quali AMSI e SIGM intendono incentrare le future col- zucco, Presidente Nazionale SIGM, Giovanni Leonardi, Direttore Generale del Ministero della Salute laborazioni: per le Professioni Sanitarie, e Mario Falconi, Presidente OMCeO Roma e Provincia 1. avviare iniziative nel campo della cooperazione internazionale, in parti- colare progetti di mobilità per giovani medici italiani e loro pari di origineVasco da Gama. Le due associazio- zione di ulteriori problematiche e autorità presenti alla Conferenza straniera, sia per incentivare l’inter-scambio formativo e professionale (an-ni, rappresentate rispettivamente da criticità connesse alla condizione Stampa. L’iniziativa ha anche regi- che attraverso stages) sia per promuovere il dialogo e la reciproca conoscenzaWalter Mazzucco, Presidente Na- dei giovani medici di Medicina Ge- strato la disponibilità del coordina- inter- culturale ed inter- religiosa tra i popoli (in piena “primavera della gio-zionale S.I.G.M., da una parte, e da nerale (ruolo “passivo” del corsista mento del Tavolo tecnico sulla Sa- ventù araba”, ad esempio, chi meglio dei giovani potrebbe superare le barriereAntonia Colicchio, Presidente del durante i tirocini, tutoraggio, retri- lute della Conferenza Stato Regioni culturali e religiose?);Movimento Giotto, e David Faso- buzione, incompatibilità con altre e Province Autonome a veicolare il 2. organizzare convegni e corsi di aggiornamento in tema di salute globale,letti, responsabile per il Movimen- attività lavorative, prospettive di questionario presso i singoli corsi diseguaglianze di salute, immigrazione e medicina internazionale, sia perto Giotto del MSQ-VT-GP/FM accesso al mondo lavorativo, ecc.). di formazione specifica di medicina approfondire e diffondere le conoscenze sui determinanti di salute che sullepresso Vasco de Gama Movement, Il questionario sarà somministrato generale per il tramite degli Asses- patologie emergenti e riemergenti;dall’altra, hanno presentato alla tramite il Web, nel periodo compre- sorati Regionali della Salute. 4. sensibilizzare le Istituzioni a rendere più agevole il reingresso dei giovanistampa il questionario finalizzato so tra il 17 Novembre 2011 ed il 17 Nella convinzione che l’unione (e dei cervelli) in Italia, eliminando gli attuali ostacoli burocratici riferibilialla rilevazione del grado di moti- Febbraio 2012, ai giovani medici di delle esperienze e delle risorse delle alle complesse procedure del riconoscimento dei titoli conseguiti all’estero. Avazione e soddisfazione dei futuri Medicina Generale in formazio- due associazioni rappresentino un tal proposito le due associazioni si impegneranno a promuovere indagini suiMedici di Famiglia Italiani in tema ne o già in possesso di diploma di valore aggiunto tale da imprimere flussi incoming ed outgoing dei medici Italiani e stranieri e sul fabbisognodi formazione specifica in Medicina Formazione Specifica in Medici- l’input per riformare la Medicina quali-quantitativo di professionalità mediche, oltre che sulle criticità di ac-Generale. Erano presenti l’ex Mi- na Generale, essendo disponibile Generale e con la consapevolezza cesso all’esercizio della professione medica.nistro della Salute, Prof. Ferruccio per la compilazione sul Portale dei che questa iniziativa rappresenta 5. Le due associazioni, infine, si faranno promotrici dell’organizzazione diFazio, il Dott. Giovanni Leonardi, Giovani Medici (www.giovaneme- un primo passo nel senso di avviare un servizio di orientamento “tra pari” per informare i giovani medici italianiDirettore Generale Risorse Umane dico.it), previa registrazione al sito. un auspicabile percorso di rinnova- che vogliano spostarsi all’estero per finalità formative, lavorative e di volon-e Professioni Sanitarie del Ministe- Sulla base dell’analisi dei dati rac- mento, il S.I.G.M. ed il Movimento tariato e cooperazione internazionale e, viceversa, per i giovani colleghi stra-ro della Salute, il Prof. Gianfranco colti tramite tale rilevazione, le due Giotto chiedono a tutti i giovani nieri che aspirino a fare analoghe esperienze in Italia.Gensini, Presidente dell’Osservato- associazioni si faranno promotrici medici di Medicina Generale inrio Nazionale Medicina Generale, presso le istituzioni competenti, Formazione, o già diplomati, died il Dott. Mario Falconi, Presi- ovvero il Ministero della Salute e gli contribuire a questo obiettivo co-dente dell’Ordine dei Medici diRoma e Provincia. Il questionario Assessorati Regionali della Sanità, di proposte utili a migliorare la con- mune, compilando il questionario e dandone la massima diffusione tra www.giovanemedico.itintegra un format europeo, vali- dizione formativa ed occupazionale i colleghi.
  10. 10. 10 www.giovanemedico.it dalle Sedi... Lazio: il SIGM sollecita l’immediata istituzione dell’Osservatorio Regionale della Formazione Medica Specialistica di A Correnti, Livio Picch e A gata etto lessandro Gallone In breve... L Corso di e Sedi romane del Segretariato Italia- Compito dell’O sservatorio Regio- no Giovani Medici (S.I.G.M.), associa- nale è la verifica di standard di Clownterapia per zione di riferimento per i gio- vani medici under 35 nel Lazio, attività assistenziali dei medici gli Specializzandi hanno avviato la sottoscrizio- ne di un documento di formale sollecito dell’avvio delle proce- in formazione specialistica in Pediatria di Pisa dure necessarie all’istituzione di M Elisa Di Cicco aria ed attivazione dell’Osservato- “Ridere è contagioso. E noi dob- medici il predetto organismo, biamo curare le persone, oltre a significare il bisogno di in- che la malattia”. Così recitava nalzamento degli standard Robin Williams nei panni del ce- formativi delle scuole di spe- lebre medico statunitense Hunter cializzazione anche alla luce “Patch”Adams, premio Nobel per del prospettarsi dell’amplia- la Pace nel 1994, nell’omonimo mento della rete formativa alle film del 1998. Ed è stato proprio aziende sanitarie del SSR. Il in seguito all’uscita del film che la documento, unitamente alle Clownterapia si è diffusa a mac- firme di sostegno, è stato in- chia d’olio in tutto il mondo con viato all’attenzione della Dott. la nascita di numerose associa- ssa Renata Polverini, Presi- zioni di volontari che si occupano dente della Regione Lazio e di Comicoterapia, o, più correttamente, di Gelotologia (la scienza che studia e Commissario ad acta per la applica le potenzialità terapeutiche della risata). Sanità, nell’auspicio che possa In Toscana è molto radicata l’opera dell’associazione Ridere per Vivere Toscana essere recepita la richiesta di (http://www.ridereperviveretoscana.it), che ha festeggiato lo scorso ottobre i urgente adeguamento alla nor- primi 10 anni di attività e che, grazie alla costante opera di sensibilizzazione mativa vigente, peraltro senza dei suoi operatori, è attualmente presente in molte strutture toscane tra le mancare di evidenziare come quali la U.O. Pediatria I e II e la U.O. Oncoematologia pediatrica dell’AOU- anche il MIUR ed il Ministe- Pisana. Recentemente la Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Uni- ro della Salute, su iniziativa versità di Pisa ha promosso la partecipazione dei propri specializzandi ad un dell’Osservatorio Nazionale corso di introduzione alla Clownterapia, organizzato proprio dai clowndottori della Formazione Medica Spe- di Ridere per Vivere. Ho avuto la fortuna di partecipare a questa iniziativa cialistica, abbiano già in tem- e devo dire che si è trattato di un’esperienza unica, che ci ha permesso di rio Regionale della Formazione nizzazione delle aziende e strut- pi non sospetti formalmente sperimentare i metodi formativi dell’associazione, con particolare riguardo Medica Specialistica (ORFMS) ture sanitarie, in conformità alle richiamato la Regione Lazio al metodo “Comicità e salute”, che si basa su laboratori volti a fornire ai della Regione Lazio. La Giunta indicazioni dell’Unione Euro- ad onorare l’impegno, arri- partecipanti informazioni ed esperienze sul valore terapeutico della risata e della Regione Lazio, in attua- pea. L’Osservatorio Regionale vando a minacciare di avva- delle emozioni positive. Il corso, che esplora le quattro emozioni/attitudini di zione a quanto previsto dall’art. dovrebbe essere composto in lersi dell’attivazione d’ufficio base (fiducia, contatto, ascolto, espressività), prevede una parte teorica volta 44 del D.Lgs 368/99, pur avendo forma paritetica da docenti uni- dell’ORFMS, come previsto ad inquadrare gli argomenti dal punto di vista scientifico, antropologico e istituito l’Osservatorio Regio- versitari (Presidi delle Facoltà di dal D.Lgs 368/99. Qualora la storico, ed una parte pratica (predominante) suddivisa in espressività del nale della Formazione Medica Medicina e direttori delle Scuole richiesta dovesse continua- corpo, scrittura umoristica e meditazione guidata, attività volte a sperimenta- Specialistica tramite la Legge di Specializzazione), dirigenti re ad essere disattesa, le Sedi re l’impatto che il ridere e le emozioni positive hanno sull’energia vitale, sulle finanziaria regionale per l’eser- sanitari delle strutture presso le S.I.G.M. romane non esclu- relazioni interpersonali e sull’emotività. cizio 2003, dopo più di otto quali si svolge la formazione, dono di mettere in campo Ho voluto condividere con i nostri lettori questa esperienza dal momento che anni, non ha ancora provvedu- nonché da tre rappresentanti dei iniziative di protesta, anche credo che tutti i Giovani Medici dovrebbero far proprie le nozioni della Gelo- to all’attivazione dello stesso medici in formazione speciali- clamorose, per richiamare le tologia mettendo in primo piano il rapporto medico-paziente, perché, al di là organismo. Compito principale stica. Istituzioni Regionali ad una dell’aspetto umanitario di un più umano approccio al paziente, il suo “sentir- dell’Osservatorio Regionale è la La sottoscrizione del docu- piena assunzione di responsa- si bene” può configurarsi quale alleato terapeutico fondamentale. verifica degli standard di attività mento di richiesta da parte di bilità nei confronti della for- Concludo come ho cominciato, con una frase di Patch Adams: “La missione assistenziali dei medici in for- centinaia di colleghi specializ- mazione dei futuri specialisti di un medico non deve essere solo prevenire la morte ma anche migliorare la mazione specialistica nel rispet- zandi delle Università di Roma del SSR Laziale. Ciò anche a qualità della vita. Ecco perché se si cura una malattia si vince o si perde, ma to dell’ordinamento didattico “Sapienza”, “Sant’Andrea”, tutela della salute dei cittadini se si cura una persona vi garantisco che in quel caso si vince, qualunque esito delle scuole di specializzazione, “Cattolica” e “Tor Vergata” che è funzione di un’adeguata abbia la terapia”. del piano formativo individuale ha evidenziato la valenza che professionalizzazione della ca- dello specializzando e dell’orga- riveste agli occhi dei giovani tegoria medica.

×