• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Accreditamento strutture sanitarie lombardia
 

Accreditamento strutture sanitarie lombardia

on

  • 8,561 views

L’ACCREDITAMENTO delle strutture sanitarie pubbliche e private in Lombardia

L’ACCREDITAMENTO delle strutture sanitarie pubbliche e private in Lombardia

Statistics

Views

Total Views
8,561
Views on SlideShare
8,561
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
80
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Accreditamento strutture sanitarie lombardia Accreditamento strutture sanitarie lombardia Presentation Transcript

    • L’ACCREDITAMENTO delle strutture sanitarie pubbliche e private in Lombardia Dr. Martino Massimiliano Trapani
    • La storia
      • Nasce nel 1910 negli USA , quando Ernest Codman propone un sistema basato sui risultati , secondo il quale un ospedale avrebbe dovuto seguire i pazienti ricoverati abbastanza a lungo da valutare l'efficacia del trattamento prestato ; qualora il trattamento non fosse stato efficace, l'ospedale avrebbe allora provato a determinarne la causa, affinché casi simili potessero essere, in avvenire, trattati con successo.
    • Riferimenti Normativi Nazionali
      • D. Lgs 502 del 30-12-1992 "Riordino della disciplina in materia sanitaria”;
      • DPR 14 gennaio 1997 “Approva l’ atto di indirizzo e coordinamento in materia di requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per l’esercizio delle attività sanitarie da parte delle strutture pubbliche e private“;
      • D. Lgs N. 229 del 1999 e con la Legge costituzionale n.3/2001 “si è meglio dettagliato il quadro di riferimento normativo entro il quale le Regioni dovevano operare”;
      • DPR del 23-05-2003 "Approvazione del Piano sanitario nazionale 2003-2005“.
    • Riferimenti Normativi Regione Lombardia
      • Nel 1992 alle Regioni è stato affidato il compito di disciplinare i procedimenti relativi all’autorizzazione ed all’accreditamento delle strutture sanitarie (D. Lgs. N. 502 del 1992 – art. 8).
      • D.G.R 6 agosto 1998- n.6/38133 ” Definizione di requisiti e indicatori per l’accreditamento delle strutture sanitarie”.
      • Piano Socio Sanitario Regionale 2002-2004
      • La Legge Regionale n. 8 del 02/04/2007
    • L’Accreditamento delle Strutture Sanitarie
      • “ Ciò che è misurabile, misuralo.
      • Ciò che non è misurabile, rendilo tale.”
      • (Galileo Galilei, Pisa 1564)
      • Introdurre in sanità un sistema di un sistema di
      • valutazione della qualit valutazione della qualità significa significa rendere tutto oggettivabile quindi rendere tutto oggettivabile quindi confrontabile, confrontabile, misurabile misurabile e migliorabile
    • Accreditamento Atto con il quale si riconosce ai soggetti già autorizzati all’esercizio di attività sanitarie lo status di potenziali erogatori di prestazioni nell’ambito e per conto del Servizio Sanitario Regionale; Le strutture dovranno dimostrare di possedere requisiti aggiuntivi rispetto ai minimi previsti per le strutture autorizzate; Risponde all’esigenza di operare un processo di selezione degli erogatori di prestazioni sanitarie , attraverso criteri di qualità dell’assistenza;
    • Perché ci si accredita? Per vedere riconosciuta la qualità della propria attività, l’ impegno ad erogare prestazioni di eccellenza, garantendo all’utenza alta professionalità, sicurezza, trasparenza, efficienza, massima soddisfazione
    • Tipologie di Accreditamento:
      • Accreditamento Istituzionale:
      • Obbligatorio ; ha come obiettivo la regolazione dell’ingresso nel mercato sanitario dei soggetti che intendano erogare prestazioni per conto del Servizio Sanitario Nazionale.
      • Accreditamento Professionale:
      • Volontario , garantisce che la qualità delle prestazioni sanitarie vada oltre i livelli minimi ritenuti accettabili e stimola un continuo miglioramento delle prestazioni sanitarie.
    • Il Confronto (1)     Accreditamento Istituzionale Accreditamento all’eccellenza Obiettivo Accesso al mercato, regolamentato dal soggetto pagatore Promozione qualità delle attività sanitarie e dei risultati Opzione Obbligatorio Volontario Ricaduta Economica Prestigio, promozione professionale Livello di qualità richiesto Minimo, focalizzato essenzialmente sulla sicurezza Eccellente, mirante alla ottimizzazione dei risultati sul paziente
    • Il Confronto (2) Gestione Istituzionale, tramite appositi uffici e procedure formalizzate Professionale , in collaborazione con società scientifiche e associazioni di settore Modalità operativa Ispezione per la verifica della formale corrispondenza ai requisiti Azione di consulenza, revisione tra pari finalizzata alla promozione Contenuti Prevalentemente istituzionali e normativi Prevalentemente professionali e scientifici Riferimenti Normativa, regolamenti, piani sanitari Evidenza scientifica e stato dell’arte  
    • I LIVELLI DI QUALITÀ RICHIESTI Qualità Autorizzazion e Accreditamento Istituzionale Accreditamento Professionale
    • Le quattro fasi dell’ Accreditamento
    • Autorizzazione Atto indispensabile affinchè una struttura possa erogare prestazioni sanitarie. Per autorizzazione si intende il provvedimento amministrativo che rende lecito l’esercizio dell’attività sanitaria da parte di qualsiasi soggetto pubblico e privato in possesso di requisiti minimi prestabiliti e verificati; Viene rilasciata previa verifica del possesso dei requisiti previsti
    • Autorizzazione in Lombardia
      • La Legge Regionale n. 8 del 02/04/2007 ha abolito l'obbligo dell'autorizzazione sanitaria per tutte le attività sanitarie (es. servizi di medicina di laboratorio, strutture ambulatoriali, attività di odontoiatria etc…) e sociosanitarie con l'eccezione di:
      • Strutture Sanitarie di ricovero e cura (sono compresi anche i Day Hospital e i Day Surgery);
      • Centri di procreazione medicalmente assistita;
      • Residenzialità psichiatrica ;
      • Qualità (di cura e assistenza);
      • Ottimizzazione dei risultati;
      • Garanzie rispetto alla dotazione di strumenti,
      • tecnologie appropriate e adeguata organizzazione;
      Libera scelta dei professionisti, del luogo di cura, tra una pluralità di erogatori in concorrenza tra loro. Con l’accreditamento la Regione Lombardia chiede alle strutture sanitarie:
    • Come accreditarsi in Lombardia:  (1)
      • I soggetti autorizzati che vogliano operare nell’ambito del SSN/SSR, devono presentare istanza di accreditamento all'ASL di appartenenza ;
      • La ASL , accertata la rispondenza ai requisiti di qualificazione, definiti dalla Regione , rilascia l’attestazione di soggetto accreditato e lo iscrive nell’elenco dei potenziali "fornitori" di prestazioni sanitarie o socio-sanitarie per conto del SSN/SSR;
    • Come accreditarsi in Lombardia: (2)  
      • La Regione opera quindi una modifica dello stato del richiedente , da soggetto autorizzato ad esercitare attività sanitarie, a potenziale erogatore; che solo successivamente, è infine abilitato a fornire effettivamente tali prestazioni, attraverso la stipula di precisi accordi contrattuali.
      • Le Regioni determinano gli standards di qualità che costituiscono requisiti ulteriori per l’accreditamento di strutture pubbliche e private in possesso dei requisiti minimi per l’autorizzazione, disciplinano inoltre le modalità per la richiesta di accreditamento da parte delle strutture accreditate.
    • Istanza
      • Sono possibili le seguenti diverse tipologie di istanze in relazione alla tipologia della struttura e allo status autorizzativo:
      • NUOVA STRUTTURA
      • STRUTTURA ESISTENTE
      • Esiste un software regionale scaricabile al sito internet della DG Sanità Regione Lombardia ( Qualità e Controllo – Accreditamento ) che facilita la compilazione di tutti i campi necessari alla formulazione di un’istanza.
      • Per formulare un’istanza necessario inoltrare alla Asl sia la versione cartacea debitamente datata e firmata sia il file su supporto informatico in modo da rendere possibile l’importazione della stessa nel file Centrale ASL che contiene i dati di tutte le Strutture Accreditate.
    • I Requisiti Minimi per L'accreditamento :
      • I requisiti che devono essere soddisfatti per procedere all’istanza di accreditamento sono di tipo strutturali, tecnologici ed organizzativi generali e specifici , e fanno riferimento ai requisiti minimi del D.P.R.1°.1.1997;
      • L’unica eccezione è rappresentata dalla Medicina di Laboratorio , oggetto della D.G.R. 2 febbraio 2001- N. VII/ 3313, ed in merito alla quale è stata emanata una specifica circolare esplicativa.
    • Requisiti di tipo Organizzativo Generale
      • Si riferiscono ai seguenti aspetti organizzativi:
      • politica, obiettivi ed attività;
      • struttura organizzativa;
      • gestione delle risorse umane;
      • gestione delle risorse tecnologiche;
      • gestione, valutazione e miglioramento della qualità, linee guida e riferimenti interni;
      • sistema informativo;
    • Requisiti di tipo Organizzativo Generale
    • Requisiti Strutturali e Tecnologici Generali
      • Richiedono la conformità alle vigenti leggi in materia di:
      • protezione antisismica;
      • protezione antincendio;
      • protezione acustica;
      • sicurezza elettrica e continuità elettrica;
      • sicurezza anti-infortunistica;
      • igiene dei luoghi di lavoro;
      • protezione delle radiazioni ionizzanti;
      • eliminazione delle barriere architettoniche;
      • smaltimento dei rifiuti;
      • condizioni microclimatiche;
      • impianti di distribuzione dei gas;
      • materiali esplodenti;
    • Requisiti Specifici
      • I requisiti generali sono validi per tutte le tipologie di attività sanitarie e si riferiscono alla struttura nel suo complesso, i nvece i requisiti organizzativi specifici e i requisiti strutturali e tecnologici specifici cambiano a seconda della tipologia di attività sanitaria svolta.
      • Di seguito si riportano a titolo informativo alcuni requisiti specifici .
      • Ambulatorio;
      • Blocco operatorio;
      • Day Hospital;
      • Day Surgery;
      • DEA;
      • Degenza medica;
      • Degenza chirurgica;
    • Esempio Ambulatorio:
    • Contratto
      • Strumento utilizzato per regolamentare i rapporti giuridici ed economici tra l’ASL e la struttura accreditata.
      • Gli accordi contrattuali definiscono:
      • Assetto organizzativo ;
      • Volume massimo delle prestazioni che le strutture erogatrici si impegnano ad erogare;
      • Debito informativo delle strutture erogatrici;
      • L’ASL contratta, tipologia, quantità, di quelle prestazioni che sono necessarie per garantire livelli uniformi di assistenza.
      • Dal momento della stipula del contratto con l’ASL, la struttura potrà erogare prestazioni sanitarie secondo l’assetto organizzativo per il quale ha ottenuto l’accreditamento e la conseguente iscrizione al registro delle strutture accreditate.
    • Modulistica
      • Le strutture ambulatoriali pubbliche e private accreditate sono tenute ad inoltrare alla ASL, tre volte l’anno entro 45 giorni dalla scadenza l’ autocertificazione quadrimestrale del mantenimento degli standard quantitativi inerenti la dotazione organica;
      • una volta all’anno l’ autocertificazione annuale del mantenimento dei requisiti autorizzativi e di accreditamento;
      • I titoli del personale medico , e sanitario , tecnico ed infermeristico di nuova acquisizione possono essere inoltre autocertificati ed inviati al Servizio Accreditamento Strutture Sanitarie al momento dell'assunzione in organico del nuovo personale;
    • GRAZIE