Re act storytelling_final

282 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
282
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Re act storytelling_final

  1. 2. ReAct – Storytelling Informazioni generali <ul><li>Lo Storytelling   </li></ul><ul><li>è una metodologia e disciplina che usa i principi della retorica e della narratologia; </li></ul><ul><li>è usato dal mondo dell'impresa, dal mondo politico, e da quello economico  per promuovere e posizionare meglio valori, idee, iniziative, prodotti, consumi; </li></ul><ul><li>in Italia sta avendo negli ultimi anni una grande diffusione disciplinare </li></ul><ul><li>All’interno quindi di questa categoria troviamo strumenti le cui funzioni principali sono: scrivere, condividere e pubblicare testi/contenuti, immagini, video… </li></ul>
  2. 3. ReAct – Storytelling Perchè lo storytelling come approccio didattico? <ul><li>Perché innalza immediatamente il livello d’attenzione; </li></ul><ul><li>Perché ci rende più ricettivi circa ciò che stiamo leggendo, guardando o ascoltando; </li></ul><ul><li>Perché fa leva sulle emozioni più che sull’intelletto; </li></ul><ul><li>Perché il coinvolgimento emotivo aiuta l’apprendimento. </li></ul>
  3. 4. ReAct – Storytelling Storybird-Collaborative storytelling E’ un ottimo strumento on-line che: <ul><li>Consente di creare e condividere conoscenze; </li></ul><ul><li>Permette di utilizzare le tecnologie digitali in modo creativo e facile; </li></ul><ul><li>Aiuta a sviluppare una nuova pedagogia per l’apprendimento. </li></ul><ul><li>La piattaforma, se utilizzata in classe, potrà trasformarsi in un divertente strumento didattico di scrittura collaborativa per coinvolgere anche i piccoli scrittori più riluttanti e premiare i più avventurosi . </li></ul>
  4. 5. ReAct – Storytelling Come si usa? Si inizia con una semplice registrazione gratuita e si accede ad una serie di tavole illustrate create da artisti diversi con una grafica molto bella e suddivise in moltissime tematiche a scelta. Si selezionano le immagini più adatte al racconto che si ha in mente di creare e queste diventeranno le pagine su cui iniziare ad aggiungere il proprio testo. Crea un account gratuito su http://storybird.com/
  5. 6. ReAct – Storytelling Come si usa? Cliccare qui
  6. 7. ReAct – Storytelling Permette di creare tre tipi di account
  7. 8. ReAct – Storytelling Scrivi il tuo nome utente Indirizzo e-mail Ripetere Password Ripetere
  8. 9. ReAct – Storytelling Digita qui il testo che leggi Scegliere questo Clicca qui!
  9. 10. ReAct – Storytelling Arriverà la conferma via mail e cliccando su un link completerete automaticamente la registrazione. Digita nome utente e password Clicca e inizia a creare
  10. 11. ReAct – Storytelling Puoi iniziare a creare una storia!
  11. 12. ReAct – Storytelling Scegli un tema tra quelli proposti, es.bambini
  12. 13. ReAct – Storytelling Cliccare qui e si visualizzerà una finestra piena di immagini
  13. 14. ReAct – Storytelling Trascinare e rilasciare l’immagine scelta sulla schermata centrale e aspettare che si carichi: cliccare poi sulla casella di testo per iniziare a scrivere.
  14. 15. ReAct – Storytelling Dopo aver terminato la tua storia cliccando su Menu è possibile: 1.Invitare qualcuno a collaborare 2.Pubblicare 3.Salvare prima di chiudere
  15. 16. ReAct – Storytelling Il blog <ul><li>Un   blog  è un   sito web , generalmente gestito da una persona o da un ente. </li></ul><ul><li>L’autore ( blogger ) vi pubblica i propri pensieri, opinioni, riflessioni, considerazioni ed altro, assieme ad altre tipologie di materiale elettronico come immagini o video. </li></ul><ul><li>Permette di pubblicare storie , informazioni e opinioni in completa autonomia. </li></ul><ul><li>Sotto l’articolo si trova uno spazio che contiene la lista dei commenti dei lettori che verranno pubblicati a discrezione del moderatore/blogger </li></ul>Web-log, “diario in rete”
  16. 17. ReAct – Storytelling Il blog <ul><li>Esistono svariate tipologie di blog, tra questi ci sono anche i blog didattici che possono essere suddivisi in : </li></ul><ul><li>Tutorblog, tenuto dall’insegnante per gli studenti , crea la possibilità di trovare ogni giorno nuovi esercizi di lettura, di lasciare commenti </li></ul><ul><li>Learnerblog, può essere un valido strumento di esercitazione scritta tenuto da un solo studente o da un piccolo gruppo di studenti e un luogo d’incontro e confronto </li></ul><ul><li>Classblog, tenuto da tutta la classe , diventa uno spazio per inserire immagini,  link , video o anche piccoli articoli relativi a quanto appreso o discusso in classe, o un modo per pubblicare la stesura finale del lavoro di gruppo per una ricerca assegnata dall’insegnante </li></ul>
  17. 18. ReAct – Storytelling Il blog Un esempio di un blog creato nell’ambito del progetto europeo Edumont, http://www.edu-mont.blogspot.com/ <ul><li>Un esempio di Blog didattici, molto simili tra loro, creato da: </li></ul><ul><li>- insegnanti </li></ul><ul><ul><ul><li>http://carlimoretti.wordpress.com </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>http://unpodichimica.wordpress.com/ </li></ul></ul></ul><ul><li>- Classe: </li></ul><ul><ul><ul><li>http://macedoniaguys.wordpress.com/ </li></ul></ul></ul>
  18. 19. ReAct – Storytelling Il microblog <ul><li>Il micro-blogging è una forma di pubblicazione costante di piccoli contenuti in rete, sotto forma di messaggi di testo (normalmente fino a 140) </li></ul><ul><li>Nell’ambito scolastico questo può essere uno strumento di supporto in quanto: </li></ul><ul><li>Si può sfruttare la possibilità di mandare messaggi privati all’insegnante per riceverli via sms e rispondere allo studente via sms </li></ul><ul><li>se l’insegnante non è disponibile il gruppo di compagni di classe può aiutare l’allievo in difficoltà, il gruppo di studenti diventa rete di apprendimento </li></ul><ul><li>la richiesta di aiuto è estesa a tutta la comunità virtuale in modo che con più probabilità si possa avere una risposta </li></ul>
  19. 20. ReAct – Storytelling Il microblog: Twitter Twitter, è il più conosciuto, di facile utilizzo e gratuito. Gli aggiornamenti possono essere effettuati tramite il sito stesso, via SMS, con programmi di messaggistica istantanea, posta elettronica, oppure tramite varie applicazioni basate sulle API (Application Programming Interface) di Twitter. Iscriviti a: http://twitter.com
  20. 21. ReAct – Storytelling Wiki, es. http://pbworks.com/ <ul><li>Sito web che permette ai partecipanti di lavorare insieme su certi contenuti . E’un insieme di spazi di lavoro condivisi tra diversi utenti. </li></ul><ul><li>L’autore crea il contenuto e questo può essere sviluppato, modificato da altri utenti. </li></ul><ul><li>L’accesso dei contenuti è aperto a tutti gli utenti. </li></ul><ul><li>L’autore può però decidere chi può modificare i contenuti. </li></ul><ul><li>I wiki sono molto utili per quei gruppi di persone che hanno bisogno di lavorare sullo stesso documento in momenti differenti. </li></ul>

×