• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Social Web: un percorso alla scoperta del Web 2.0
 

Social Web: un percorso alla scoperta del Web 2.0

on

  • 3,432 views

Cos'è il Web 2.0, come funziona, quali attività si possono mettere in atto, come può essermi utile

Cos'è il Web 2.0, come funziona, quali attività si possono mettere in atto, come può essermi utile

Statistics

Views

Total Views
3,432
Views on SlideShare
3,380
Embed Views
52

Actions

Likes
20
Downloads
127
Comments
0

6 Embeds 52

http://www.weebly.com 14
http://corsosocialmedia.weebly.com 14
http://www.slideshare.net 13
http://meemi.com 9
http://a0.twimg.com 1
http://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • All you need is Social Web = Persone!
  • Io lo so che non sono solo anche quando sono solo..
  • Quale sito web?
  • Cosa non è il Web 2.0
  • Cosa è il Web 2.0
  • Nuovi comportamenti
  • Dati per l’Italia
  • Oltre l’Italia
  • Che verbo per Internet? Quale approccio allo “strumento”?
  • Signore e signori questi sono i media sociali, media sociali questi sono i signori..
  • Panorama dei media sociali (nota bene: già domani sarà diverso!)
  • Rilevanti per il business?
  • Internet non è un altro media
  • Comportamenti di acquisto
  • Right here, right now!
  • Sul web tu non sei tu, sei quello che dice Google! Google yoself!
  • Reputazione
  • Il blogger di Ancona Sergio Sarnari pubblica un post in cui critica il trattamento post-acquisto ricevuto da Mosaico Arredamenti. L’amministratore risponde con un commento sul blog chiedendo 300.000€ di risarcimento per diffamazione. La notizia si diffonde in Rete e molti blogger riprendono la vicenda mostrando solidarietà a Sergio. Ora cercando Mosaico Arredamenti Google mostra il sito dell’azienda e decine di pagine che criticano il comportamento di Mosaico
  • Il blog di Barbara non è più disponibile, ma se andiamo a cercare Carrefour Assago sono rimaste tracce di quell’episodio
  • Generatore manifesti elettorali UDC su Internet!
  • La mia chitarra vale più di quanto l’ho pagata!
  • http://www.timesonline.co.uk/tol/comment/columnists/chris_ayres/article6722407.ece
  • Strategia!?!?!?
  • Ascolto
  • Partecipo con: STRATEGIA – IDEA – STRUMENTI – PRODUZIONE - PLANNING
  • Monitoro. I social media possono essere una scelta. Il monitoraggio delle attività sui social media no.
  • La paura più comune e il “rimedio dello struzzo”
  • Come posso entrare?
  • Perché?
  • Da dove parto?
  • Social Media Marketing
  • Conversazione
  • Tecnologie che cambiano i comportamenti
  • Blog di Berto salotti
  • Blog di Francesco Zonin
  • Blog di EdiPrint
  • Blog di Lago “Design Conversations” non “Conversazioni sui nostri bellissimi prodotti”!
  • Blog dei Nokia Lovers
  • Account Twitter di Atac Roma (servizio pubblico) che informa del servizio, dialogo e aiuta i clienti
  • Pagina creata da Enel per i mondiali di nuoto a Roma: tante piattaforme utilizzate e ottima copertura dell’evento
  • Ikea coinvolge i clienti più affezionati per le foto del nuovo catalogo
  • Fiat 500 ha creato un configuratore direttamente all’interno di Facebook
  • L’oreal ha ospitato blogger e influenti per presentarsi, parlare dei suoi prodotti, della politica aziendale e confrontarsi con loro in un clima molto informale
  • Mojito XL è il cocktail di Havana Club che in estate ha organizzato una serie di feste per farsi conoscere e coinvolgere persone. Online ha un account twitter con una personalità forte e regala gadget e kit per sollecitare il passaparola
  • Sony Ericcson da in prova il suo telefono di punta Xperia X1 a dei blogger perché ne parlino liberamente. Spesso le recensioni hanno un sapore genuino, poco tecnico e sono più efficaci di quelle “professionali”
  • La community creata da Mulino Bianco per coinvolgere i consumatori nel migliorare e riavvicinare il Brand
  • La community creata da Vodafone per raccogliere idee, progetti e permettere alle persone di incontrarsi onine
  • Nike+
  • 45 milioni di $ senza pubblicità!!!
  • Il caso Dell rappresenta un altro increbile successo di questi social media: Dell, attraverso l’account su Twitter @DellOutlet ha ottenuto un fatturato di 2 milioni di dollari in soli 2 anni. Il dato appare ancora più interessante se si considera che al termine del 2008 (ovvero un anno e mezzo dopo l’apertura dell’account) le vendite ottenute grazie a Twitter erano state di 1 milione di dollari, e in soli 6 mesi la cifra è raddopiata, questo grazie anche al boom esponenziale che il servizio di micro-blogging ha registrato nell’ultimo anno.
  • Ea Sport comunica il suo errore su YouTube con lo stesso linguaggio di coloro che criticano
  • HandHeld CamCorder (FlipCam) hanno conquistato il 13% del mercato delle videocamere con un Brand lanciato da zero, contro concorrenti del calibro di Sony, con un investimento pubblicitario minimo.
  • Tweetup allo zoo di San Francisco: tutti nella vasta dei pinguini!
  • Starbucks Ideas
  • Burger King: "Panino omaggio a chi rinnega 10 amici su Facebook“ Facebook® has disabled WHOPPER® Sacrifice after your love for the WHOPPER® Sandwich proved to be stronger than 233,906 friendships.
  • Cosa NON possono fare i Social Media per me
  • Cosa NON possono fare i Social Media per me
  • Riconoscimenti
  • Cosa NON possono fare i Social Media per me

Social Web: un percorso alla scoperta del Web 2.0 Social Web: un percorso alla scoperta del Web 2.0 Presentation Transcript

  • Social Web All you need is already inside you..
  • Io lo so che non sono solo anche quando sono solo
  • Quanto Web vuole? Sono 3 etti e mezzo, che faccio, lascio? E’ possibile fare una classificazione? Contenuto Interattività Interazione Ma chi inserisce i contenuti ?
  • Cosa non è il web 2.0
    • Non è una moda di Internet
    • Non è una faccenda solo per addetti ai lavori
    • Non è tecnologia (di visibile n’è rimasta poca)
    • Non è un’altra cosa rispetto al “mondo reale”
    • Non è controllabile
  • Cosa è il web 2.0
    • Definizione ufficiale: incontro di 3 tendenze
    • Un’insieme di piazze dove le persone si incontrano, si conoscono, si informano, condividono esperienze, discutono, si scambiano opinioni e consigli, fanno le loro scelte di acquisto
    • 3 linee guida:
    • Partecipazione (produzione ugc, da pari a pari)
    • Apertura (condivisione, scambio)
    • Community (appartenenza, espressione, valorizzazione)
  • Nuovi comportamenti, nuove dinamiche
    • Le persone online:
    • Pubblicano contenuti (post, foto, video)
    • Si informano su canali “non ufficiali”
    • Commentano, discutono e recensiscono prodotti
    • Sono attivi sui Social Network
    • Leggono i contenuti degli altri utenti
    • Quanto tempo per queste attività? Ci sono gli RSS
  • Qualche dato per l’Italia
    • 23,6 milioni di utenti (Dicembre 2009) 43% popolazione; 55% fascia 25-54 anni
    • Oltre 11 milioni di utenti su Facebook 16 milioni sui Social Network
    • 500.000 blog attivi (un post ogni 5 secondi) 10 milioni sui Blog
    • Oltre 120 milioni di video su YouTube (65.000 video caricati ogni giorno) 9 milioni sulle community online
    • fonte : Osservatorio Multicanalità 2009
    • Popolazione di Internet in rapido cambiamento 80% nella fascia 14-19 anni, >50 fascia in forte crescita
    • Il 73% degli utenti online legge blog
    • Il 45% degli utenti ha un suo blog
    • Il 60% degli utenti frequenta un Social Network
    • Il 55% degli utenti carica le proprie foto online
    • L’85% degli utenti guarda video online
    • fonte : Universal McCann Comparative Study on Social Media Trends Aprile 2008
    E oltre il belpaese..
    • Quale verbo assocereste ai seguenti strumenti?
    • Giornali, quotidiani e riviste
    • Manifesti
    • Radio
    • Televisione
    • e… ad Internet??
    Una differenza non da poco
  • Noi li chiamiamo “Media Sociali”
    • Sono gli strumenti online che le persone usano per creare, condividere e connettersi = Conversazioni + Partecipazione
    • Cambiamento nel modo in cui le persone scoprono, leggono e condividono informazioni e contenuti
    • I siti di Social Networking sono ufficialmente più popolari dei siti porno*
    • *fonte: rivista Time , Ottobre 2007
  • Un esempio?
  • Sono rilevanti per il mio business?
    • " The magic of social media is not what happens in social media, but what happens outside of it, because of it ” Paul Isakson
    • “ A revolution doesn't happen when a society adopts new tools. It happens when society adopts new behaviours...” Clay Shirky Author, Professor at NYU Us Now
    • Is Social Media a Fad? http://youtu.be/sIFYPQjYhv8
  • Sorpresa: i Social Media non sono un medium
    • Internet non è un altro media, ma una realtà che permette alle persone di farsi media
    • I social media sono gli strumenti di connessione tra le persone chi con la Rete si fanno media
    • Il cogito ergo sum diventa posto/twitto/commento/condivido quindi sono
    • Dall’era dei media all’era della mediazione
  • Gli acquisti nell’era del web 2.0
    • Dove trovo le informazioni sui prodotti?
    • Primi risultati di Google
    • Sito “ufficiale” del prodotto, servizio o offerta
    • Recensioni online
    • Blog e Forum
    • Consigli dei contatti nei vari Social Network
  • Le persone parlano del tuo prodotto, proprio ora
    • Il 34% delle persone pubblica opinioni su brand e prodotti su blog e social network
    • Il 36% delle persone si fida delle opinioni su brand e prodotti pubblicate dai blogger
    • Il 78% delle persone si fida delle opinioni su brand e prodotti pubblicate da amici e contatti sui social network
  • Web Reputation
  • Reputazione, perché?
    • La notorietà del marchio e una buona reputazione sono i principali criteri che influenzano le decisioni d’acquisto
    • I risultati ottenuti grazie al monitoraggio della reputazione on-line non sono altro che il punto di partenza per una programmazione di una presenza strategica sul web che possa completare eventuali lacune informative della presenza off-line
    • I social media sono i luoghi di confronto per tutte le aziende, che spesso faticano a capirne i meccanismi e a utilizzarli come strumenti per dialogare
  •  
  • Carrefour Assago: ogni crisi un’opportunità
  • Chi controlla la Comunicazione Politica? No Ferdi, non tu! :) In questo caso La Vyrtuosa e Paul the Wine Guy , due “normali” sconosciuti
  • United Breaks Guitar: il re è nudo
  • United Breaks Guitar: conseguenze
    • “ United Breaks Guitars, has now been played 3,515,357 times on YouTube, become a smash hit on iTunes, and has resulted in Carroll’s rather bemused appearance on every major news network in America. Meanwhile, within four days of the song going online, the gathering thunderclouds of bad PR caused United Airlines’ stock price to suffer a mid-flight stall, and it plunged by 10 per cent, costing shareholders $180 million.Which, incidentally, would have bought Carroll more than 51,000 replacement guitars”
    • *fonte: Timesonline
  • Definire una strategia in 3 passaggi chiave
  • Ascoltare
    • Ascoltare le conversazioni dei consumatori su internet, ascoltare ciò che la rete dice di loro, dell’azienda, delle marche, dei prodotti, del management
    • Ascoltare le ricerche dei visitatori sui motori di ricerca, i percorsi sul sito web
    • Ascoltare tutto ciò che i navigatori vogliono e non vogliono dirci
  • Partecipare
    • Dopo l’ascolto c’è il dialogo e l’ingresso nella conversazione. Prendere parte ed entrare tra la gente non per vendere, ma per far conoscere le offerte.
    • Non è difficile ma ci sono regole, tecniche, linguaggi e modalità differenti di interazione e dialogo online con i propri stakeholder, con gli opinion leader della rete e gli esperti del settore
    • Iniziamo a chiederci se abbiamo una storia da raccontare che interessi a loro, non a noi
    • Partecipare = Strategia + Idea + Strumenti + Produzione + Planning
  • Monitorare
    • E’ una fase fondamentale e fa parte a tutti gli effetti del processo di dialogo.
    • Come vi sentireste se dopo esser stati coinvolti in una discussione veniste abbandonati a voi stessi?
  • Una paura comune
    • Le aziende hanno spesso paura di perdere il controllo della conversazione, perché in rete l’utente può rispondere e criticare
    • Non prendere parte a una conversazione per paura della critica non avrebbe senso, dato che la critica potrebbe arrivare comunque
    • Controllarla è impossibile, orientarla è difficile, influenzarla partecipandovi e dialogandovi apertamente su ogni aspetto è l’unica scelta che oggi si prospetti a un’azienda su internet.
  • Come posso partecipare?
    • Ascoltare ciò che si dice
    • Rispondere a commenti, dubbi, critiche
    • Prendere parte attiva e costante alla conversazione (non è così difficile: basta condividere qualcosa di cui si possa parlare!)
    • Conoscere gli utenti (cosa amano, cosa odiano, ecc..)
    • Coinvolgere gli utenti in attività a crescita reciproca
    • Creare un luogo per la conversazione
    • Portare la community “dentro” l’azienda
  • Quali vantaggi?
    • Acquistare visibilità
    • Ottenere degli insight del mercato
    • Rafforzare il Brand
    • Entrare in contatto con clienti, prospect e stakeholders
    • Avere nuove idee che rispondono ad esigenze di mercato
    • Risparmiare denaro
    • Aumentare le entrate (sul lungo periodo)
    • Aumentare le vendite (se il prodotto è valido!)
  • Principi da cui partire
    • Ascolta prima di parlare e non stancarti di ascoltare
    • Trasparenza e autenticità non sono optional
    • Personalità e carattere sono molto apprezzati
    • Non chiederti cosa può fare la comunità di utenti per te, ma cosa puoi fare tu per loro
    • Scendi in pista e inizia a conversare (i tuoi spot non sono conversazione!)
    • Pensa a persone (relazioni) non a clienti (vendite)
  • Marketing sui Social Media
    • “ Il marketing è morto in quanto sono esaurite le due condizioni che lo nutrivano: primo, che le persone non potessero parlare facilmente e direttamente tra loro, secondo, che il canale di trasmissione fosse concentrato, semplice e direttamente controllabile.” Gianluca Diegoli [mini]marketing
    • Stiamo vivendo un periodo in cui il paradigma è cambiando.
    • Spesso si pensa che gli strumenti 2.0 possano sostituire la funzione che fino ad ora aveva svolto la pubblicità tradizionale: convincere i consumatori ad acquistare prodotti o servizi
    • Non solo parlare con i consumatori ma accompagnarli durante il processo decisionale d’acquisto
  • Il marketing e’ diventato conversazione
    • Se si sta tentando di far leva sulla community attraverso strategie di social media marketing, ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione:
    • Pensare alla tribù dei consumatori e non segmenti di mercato
    • Pensare alla rete e non al canale
    • Pensare il cliente al centro e non un prodotto
    • Le persone son disposte a parlare del nostro prodotto, ma devono avere almeno una ragione per farlo: in che modo migliorate la loro vita?
  • Disruptive Technologies
    • I Blog modificano il modo in cui le persone si informano
    • I Social Network modificano il modo in cui le persone entrano in contatto, si relazionano e fanno amicizia
    • I servizi di Media Sharing modificano il modo in cui le persone condividono e usufruiscono di contenuti
    • I servizi di Microblogging modifica il modo in cui le persone conversano
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 10 cose che i social media non possono fare
    • Sostituire una strategia di marketing
    • Avere successo se dietro non ci sono persone capaci di entrare in relazione col cliente.
    • Essere visti come un progetto a breve termine.
    • Produrre in fretta risultati significativi e misurabili.
    • Essere «fatti in casa»
    • Rinfrescare velocemente l’immagine o riparare la reputazione danneggiata di un’azienda
    • Essere realizzati senza un budget realistico
    • Garantire automaticamente vendite o influenza
    • Essere efficaci se non seguiti con costanza, uniformità e coerenza comunicativa
    • Sostituire le PR
    10 cose che i social media non possono fare
  • Credits
    • Gluca - www.minimarketing.it
    • Mauro Lupi - www.maurolupi.com
    • Mirko Lalli - http:// twitter.com / mkl
    • Michele Luconi - www.e-xtrategy.net
    • Giovanna Cosenza - giovannacosenza.wordpress.com
    • Customers are the Brand - customersarethebrand.com
  • Ci ritroviamo online? Tommaso Sorchiotti [email_address] tommaso su quasi tutti i siti e servizi 2.0 In Rete: tommasosorchiotti.com - tommaso.tumblr.com twitter.com/tommaso - microblogging.it – personalbranding.it per il resto c’è sempre Google :)