Il Personal Branding - La valorizzazione del talento e dell'unicità della Persona
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il Personal Branding - La valorizzazione del talento e dell'unicità della Persona

on

  • 2,960 views

Quali sono le opportunità della Rete oggi? Cos'è il Personal Brand e come si lavora per raggiungere i propri obiettivi? Come si fa comunicazione di se stessi? Quali strumenti ho a disposizione?

Quali sono le opportunità della Rete oggi? Cos'è il Personal Brand e come si lavora per raggiungere i propri obiettivi? Come si fa comunicazione di se stessi? Quali strumenti ho a disposizione?

Statistics

Views

Total Views
2,960
Views on SlideShare
1,537
Embed Views
1,423

Actions

Likes
10
Downloads
49
Comments
2

10 Embeds 1,423

http://www.scoop.it 913
http://magdapaolillo.com 219
http://tommaso.tumblr.com 208
http://assets.txmblr.com 37
https://assets.txmblr.com 18
http://www.tumblr.com 12
https://twitter.com 12
http://www.linkedin.com 2
http://cloud.feedly.com 1
http://www.google.it 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-NoDerivs LicenseCC Attribution-NonCommercial-NoDerivs LicenseCC Attribution-NonCommercial-NoDerivs License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Il Personal Branding - La valorizzazione del talento e dell'unicità della Persona Il Personal Branding - La valorizzazione del talento e dell'unicità della Persona Presentation Transcript

  • http://www.flickr.com/photos/kurai/2529883317 Personal Branding Tommaso Sorchiotti
  • Quanto conta comunicare il proprio talento oggi
  • Prima domanda Conta più quanto sei bravo o comunicare quanto sei bravo?
  • Seconda domanda Perché dovrei scegliere te?
  • Seconda domanda Perché dovrei scegliere te? Qual è la difficoltà nel rispondere?
  • Tommaso Sorchiotti è Creative Digital Strategist o, se volete, Social Media Activist, che di per se non significa niente ma funziona sempre in riunione con i clienti. Ragazzo sveglio, si applica e studia - dicevano gli insegnanti a scuola - ora si occupa di Digital, Branding e Social Media. Profeta del Microblogging, del Personal Branding e del Geolocal in Italia e a detta di molti *primo tumblero italiano*, cerca di diffondere la Cultura della Rete come docente, autore, relatore, consulente. Tommaso ha l'ambizione di arrivare prima degli altri sui Nuovi Trend di Internet e spesso, non si sa come, ci riesce. E' connesso ad Internet per soli tre quarti della sua giornata. Cosa faccia nel resto del tempo non si sa. Adora la cucina etnica, i cani, far sorridere le persone e sorridere quando è solo, la tecnologia hackerabile, le passeggiate nel bosco e le ciaspolate notturne, le serie tv americane, gli sport estremi che poi tanto estremi non sono, lo snowboard, il surf, il kitesurf e le tavole del genere, le sfide, ★ Creative Digital Strategist, blogger, book author, speaker le persone presuntuose e ambiziose. Non sopporta i gattini ed Hello Kitty in particolare, le file (non Non sono un informatico
 più: ho trovato il trucco!), i suoni gutturali, il disordine, i (anche se di tanto in tanto risolvo problemi con i superficiali e gli ipocriti, quelli che gli dicono come fare le computer e mia mamma dice il contrario) cose, le bionde svampite e chi scrive male il suo nome. Chi sono: ciò che dico di me
  • Chi sono: ciò che dice la Rete di me
  • Il tuo nuovo biglietto da visita
  • “Il miglior posto per nascondere un cadavere è la seconda pagina dei risultati di Google” Ego Surfing >
  • Sul Web tu non sei tu..
  • ..sei quello che hai condiviso
  • Il rischio che qualcuno definisca chi sei al posto tuo
  • Il rischio che qualcuno definisca chi sei al posto tuo
  • Il rischio che qualcuno definisca chi sei al posto tuo
  • Il rischio che qualcuno definisca chi sei al posto tuo
  • “Il tuo brand è ciò che le persone dicono di te quando sei uscito dalla stanza” Jeff Bezos La Reputazione in un villaggio globale
  • “Se parlo del tuo Brand ai miei Amici di Facebook non è perché voglio bene al tuo Brand.
 È perché voglio bene ai miei Amici di Facebook.” Mike Arauz Il fattore F: friends, fans, followers
  • Caratteristiche
 delle Reti sociali: • Persistenza • Ricercabilità • Replicabilità • Pubblico Invisibile • Portata Cosa succede con i Social Media
  • Caratteristiche
 delle Reti sociali: • Persistenza • Ricercabilità • Replicabilità • Pubblico Invisibile • Portata Cosa succede con i Social Media
  • Caratteristiche
 delle Reti sociali: • Persistenza • Ricercabilità • Replicabilità • Pubblico Invisibile • Portata Cosa succede con i Social Media
  • Caratteristiche
 delle Reti sociali: • Persistenza • Ricercabilità • Replicabilità • Pubblico Invisibile • Portata Cosa succede con i Social Media
  • Caratteristiche
 delle Reti sociali: • Persistenza • Ricercabilità • Replicabilità • Pubblico Invisibile • Portata Cosa succede con i Social Media
  • Caratteristiche
 delle Reti sociali: • Persistenza • Ricercabilità • Replicabilità • Pubblico Invisibile • Portata Cosa succede con i Social Media
  • “Un pessimista vede difficoltà in ogni opportunità.
 Un ottimista vede opportunità in ogni difficoltà.” Wiston Churchill Opportunità o rischio?
  • Tornare a parlare alle Persone come Persone
  • “Sii te stesso. Tutti gli altri sono già presi.” Oscar Wilde 1997 From Wikipedia, the free encyclopedia Personal branding is the process whereby people and their careers are marked as brands.[1] It has been noted that while previous self-help management techniques were about selfimprovement, the personal branding concept suggests instead that success comes from self-packaging.[1] Further defined as the creation of an asset that pertains to a particular person or individual; this includes but is not limited to the body, clothing, appearance and knowledge contained within, leading to an indelible impression that is uniquely distinguishable.[2] The term is thought to have been first used and discussed in a 1997 article by Tom Peters.[3] Personal branding often involves the application of one's name to various products. For example, celebrity real-estate mogul Donald Trump uses his last name extensively on his buildings and on the products he endorses (e.g., Trump Steaks). History
 Personal branding, self-positioning and all individual branding by whatever name, was first introduced in the 1981 book: "Positioning: The Battle for your Mind", by Al Ries and Jack Trout [4]. More specifically in "Chapter 23. Positioning Yourself and Your Career - You can benefit by using positioning strategy to advance your own career. Key principle: Don’t try to do everything yourself. Find a horse to ride". “The Brand called Me”
  • La forza di un Brand
  • Visione
  • Differenziazione
  • Innovazione
  • “E’ il processo che porta a farti rappresentare in modo unico e irripetibile nella mente delle persone” Il Personal Branding
  • Significa comunicare in maniera efficace: - Cosa sai fare - Come lo sai fare - Perché sei meglio (o comunque diverso) rispetto ai tuoi concorrenti - Quali vantaggi offri ai tuoi clienti - Perché il tuo prezzo è quello giusto Usare la Rete per: - Comunicare se stessi, le proprie passioni, le proprie competenze - Differenziarsi dagli altri - Condividere storie, contenuti, punti di vista - Fare rete (gruppo, contatti che condividono interessi e passioni) - Diventare riconosciuti (micro-celebrità) Non scegliere, ma farsi scegliere
  • Significa comunicare in maniera efficace: - Cosa sai fare - Come lo sai fare - Perché sei meglio (o comunque diverso) rispetto ai tuoi concorrenti - Quali vantaggi offri ai tuoi clienti - Perché il tuo prezzo è quello giusto Usare la Rete per: - Comunicare se stessi, le proprie passioni, le proprie competenze - Differenziarsi dagli altri - Condividere storie, contenuti, punti di vista - Fare rete (gruppo, contatti che condividono interessi e passioni) - Diventare riconosciuti (micro-celebrità) Non scegliere, ma farsi scegliere
  • 1. Creare il proprio canale a partire dalla propria voce 2. Produrre contenuti rilevanti e originali 3. Guadagnare autorevolezza nel proprio campo 4. Creare una community Come si fa Branding online
  • 1. Creare il proprio canale a partire dalla propria voce 2. Produrre contenuti rilevanti e originali 3. Guadagnare autorevolezza nel proprio campo 4. Creare una community Come si fa Branding online
  • 1. Creare il proprio canale a partire dalla propria voce 2. Produrre contenuti rilevanti e originali 3. Guadagnare autorevolezza nel proprio campo 4. Creare una community Come si fa Branding online
  • 1. Creare il proprio canale a partire dalla propria voce 2. Produrre contenuti rilevanti e originali 3. Guadagnare autorevolezza nel proprio campo 4. Creare una community Come si fa Branding online
  • • • • • • Empatia Avvicinamento (fisico) con il popolo Registro linguistico moderno Coscienza delle reti sociali di riferimento Coerenza (percepita) tra parole e fatti
 http://www.slideshare.net/doonie/papa-francesco-e-i-social-media Le 5 ragioni del successo strategico di Papa Francesco
  • • • • • • Empatia Avvicinamento (fisico) con il popolo Registro linguistico moderno Coscienza delle reti sociali di riferimento Coerenza (percepita) tra parole e fatti
 http://www.slideshare.net/doonie/papa-francesco-e-i-social-media Le 5 ragioni del successo strategico di Papa Francesco
  • Come questi canali possono essermi utili? *
  • La propria homepage
  • La propria homepage
  • La propria homepage
  • Il blog
  • Il blog
  • Il blog
  • Twitter
  • Twitter
  • YouTube (trovare lavoro)
  • YouTube (licenziarsi)
  • YouTube (trovare nuovi candidati..la risposta dell’azienda)
  • Instagram
  • Instagram
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Crowdfunding
  • Microcelebrità
  • Un fan al giorno per tre anni
 “Immaginiamo che ognuno dei vostri fan spenda ogni anno cento dollari per comprare le vostre creazioni (è una media, perché gli ammiratori più affezionati spendono molto di più). Moltiplicato per mille fa centomila dollari all’anno che, al netto delle spese, è un reddito niente male. Mille non è un numero irraggiungibile: aggiungendo un fan al giorno ci vogliono tre anni. Inoltre lavorare per chi vi ammira sul serio dà una grande soddisfazione e vi permette di concentrarvi sulle vostre qualità migliori. La cosa importante, però, è fare in modo che queste persone possano sostenervi direttamente: potrebbero venire a sentirvi suonare a casa vostra, ordinare le vostre stampe su Pictopia o comprare un dvd direttamente dal vostro sito. L’ideale sarebbe riuscire a trattenere l’intero importo del loro contributo: oggi è possibile grazie alla tecnologia.” http://www.internazionale.it/un-piccolo-gruppo-di-veri-ammiratori/ La teoria dei 1.000 fan autentici
  • “Troppe persone sopravvalutano quello che
 non sono e sottovalutano quello che sono”
 Malcolm Forbes Da dove cominciare
  • Abbraccia il cambiamento
  • Inizia a raccontare la tua storia
  • Organizzati
  • “I due giorni più importanti della tua vita sono quello in cui sei nato
 e quello in cui hai capito perché sei nato”
 Mark Twain Incontra le persone anche fuori dalla Rete
  • “Tutto ciò di cui hai bisogno per essere percepito come un esperto
 è leggere cinque libri sullo stesso argomento” * * http://michaelhyatt.com/how-to-be-perceived-as-an-expert-in-your-field.html Diventa un esperto
  • “Il Personal Branding è la prima Startup di cui
 ognuno di noi dovrebbe occuparsi”
 @tommaso personalbranding.it
 twitter.com/tommaso
 tommasosorchiotti.com
 “tommaso” su quasi tutti i servizi 2.0
 ..per il resto c’è Google! Serve una guida?