• Like

Ottieni il lavoro che desideri

  • 4,073 views
Uploaded on

 

More in: Career
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
4,073
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5

Actions

Shares
Downloads
6
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. OTTIENI IL LAVORO CHE DESIDERI ou BRAND SERIES BRAND SERIES CONSIGLI PER CONTATTARE LE MIGLIORI AZIENDE TRA QUELLE PIÙ ALL’AVANGUARDIA
  • 2. Per ottenere il lavoro che ami, dai un’occhiata più ampia allo scenario economico ENTRA IN CONTATTO CON L’AZIENDA ALL’AVANGUARDIA L e opportunità di businesse e di lavoro si stanno evolvendo per effetto dei cambiamenti economici a livello globale: e tu devi fare lo stesso. Se attualmente lavori in settori quali scienze, tecnologia, engineering o matematica (o stai seguendo un percorso di studi in questi ambiti), parti già con un vantaggio considerevole. Tuttavia, per sfruttare al massimo queste competenze molto richieste, devi sapere come pianificare, sviluppare e gestire la tua carriera per prendere parte a questa evoluzione occupazionale a carattere globale. In realtà, è sempre meno probabile che il lavoro dei tuoi sogni sia “là fuori”. Piuttosto, i candidati più preparati e motivati dovranno “vendere” le proprie competenze alle loro aziende preferite e creare da sé il loro lavoro dei sogni. Ecco cosa devi sapere per entrare in contatto con le migliori aziende all’avanguardia ed ottenere una carriera soddisfacente in un mercato in rapida evoluzione. UN’AZIENDA ALL’AVANGUARDIA: 1 Applica politiche di diversity ed inclusive nella scelta dei dipendenti, in modo da riflettere la società esterna e la propria base clienti. 2 Applica modalità di lavoro flessibili per raggiungere i risultati con efficienza, avvalendosi anche di tecnologie e processi all’avanguardia. 3 Utilizza processi interni e modalità di lavoro innovativi per portare l’innovazione nel proprio mercato di riferimento. 4 Applica il criterio della sostenibilità a tutti gli aspetti del business: ambientale, finanziario e sociale. 5 È orientata più alla soluzione che al processo. 2
  • 3. Una scolarizzazione più alta può aumentare le opportunità occupazionali, ma non tutte le lauree sono uguali: alcune ti daranno maggiori chance di trovare il lavoro che desideri. VAI INCONTRO ALLA RICHIESTA DELLE COMPETENZE-CHIAVE U n grado di scolarizzazione più elevato può aumentare le opportunità occupazionali, soprattutto se si tratta di lauree in ambiti quali Scienze, Tecnologia, Engineering e Matematica. Quelle che vengono definite generalmente lauree STEM oggi sono molto richieste dal mercato, per le competenze che consentono di acquisire. Capire quali sono le competenze più ricercate dalle aziende è fondamentale, in generale, per migliorare la tua “occupabilità”, ma soprattutto per entrare in contatto con l’azienda dei tuoi sogni. QUALI SONO LE DINAMICHE OCCUPAZIONALI DEL MERCATO CHE T’INTERESSA? Secondo un Report1 McKinsey del 2011(An economy that works: Job creation and America’s future), i 2/3 delle aziende (64%) hanno dichiarato di avere ruoli per i quali non riescono a trovare candidati qualificati. Perciò, cerca di acquisire almeno alcune delle competenze che le aziende richiedono maggiormente. Più bassa è l’offerta di competenze particolari, più chance avrai di lavorare per l’azienda in cima alla tua lista. Questo potrebbe aprirti le porte dell’azienda anche se hai poca esperienza. Se non sei certo di quali siano, esamina con un consulente di carriera le tue possibilità occupazionali o parla con una società di selezione attiva nel settore di tua scelta di ciò che le aziende ricercano maggiormente. SE STAI GIÀ STUDIANDO IN UN AMBITO STEM, O STAI PIANIFICANDO DI FARLO, SEI SULLA STRADA GIUSTA PER: 1 Avere una retribuzione più alta: la retribuzione annuale media per i profili STEM è di $77.880 rispetto alla media U.S. di $43.460.2 2 Avere un minor rischio di restare disoccupato: i lavoratori STEM hanno meno rischi di disoccupazione e percepiscono retribuzioni più alte.3 3 Lavorare per un’azienda innovativa/all’avanguardia: tutti coloro che hanno una laurea STEM percepiscono retribuzioni più alte rispetto agli altri laureati, indipendentemente dal fatto che lavorino in un ambito STEM o meno4 . 3 1 An economy that works: Job creation and America’s future, McKinsey Global Institute , Giugno 2011 2 Science, technology, engineering, and mathematics (STEM) occupations: a visual essay, Monthly Labor Review, BLS, May 2011 3 STEM: Good Jobs Now and for the Future, U.S. Department of Commerce, Luglio 2011 4 STEM: Good Jobs Now and for the Future, U.S. Department of Commerce, Luglio 2011
  • 4. Ci sono tendenze globali che riguardano l’incremento della richiesta di competenze ed esperienza specifiche. Tali trend determineranno le professioni del futuro. PREPARATI PER I TREND E SETTORI EMERGENTI S e non hai competenze “molto richieste”, cerca di lavorare in un’azienda con un approccio innovativo alla formazione, in modo da acquisirle nell’ambito di una strategia di carriera a lungo termine. Molte delle aziende più importanti gestiscono direttamente i propri programmi di formazione e sviluppo. Tra le tendenze che determinano le competenze che le aziende ricercano, vi sono: • Una popolazione mondiale che aumenta ed invecchia sempre di più: la richiesta di nuovi prodotti e progressi in ambito medico e scientifico crescerà rapidamente per effetto della tendenza della popolazione mondiale ad invecchiare. • Conservazione e green energy: le pressioni ambientaliste, insieme alla legislazione internazionale ed ai costi più alti dei combustibili fossili sta creando nuove opportunità di mercato. 4 • Misure di sicurezza più severe: continuerà a crescere la richiesta di sistemi di sicurezza, sia nel settore pubblico che in quello privato, soprattutto man mano che aumenta il flusso d’informazioni e transazioni online. • Adozione delle nanotecnologie: la US National Science Foundation stima che il settore delle nanotecnologie avrà bisogno, a livello mondiale, di 2 milioni di lavoratori entro il 2015. • Produzione globalizzata: sul fronte manifatturiero, ci stiamo allontanando dai prodotti che venivano interamente realizzati in un singolo Paese, per passare alla collaborazione tra più Paesi. Anche gli outsourcer stanno facendo outsourcing a propria volta, e l’economia globale sta facendo propria l’idea della necessità e della capacità di spostare rapidamente i processi all’interno dei confini geografici, per avere accesso alle competenze necessarie.
  • 5. LO SAPEVI? 5 5 Bureau of Labor Statistics il 65% dei laureati “più pagati” rientra nell’ambito engineering, così come le 5 posizioni più pagate. Secondo le stime, la richiesta di lavoratori legati al settore informatico arriverà al 21.8% nel decennio 2010-2020.5 Le facoltà universitarie con i tassi di disoccupazione più bassi sono quelle di ‘tecnico medico-tecnologico’ (1.4%) e ‘scienze infermieristiche’ (2.2%) Healthcare, HR, compliance, accounting e finance sono tra le aree “key growth”. Solo nello scorso anno, 28.700 consulenti in ambito scientifico, ingegneristico e tecnologico hanno lavorato con Kelly nel 98% delle aziende del Fortune 100.
  • 6. Sia i dipendenti che le aziende voglio (e hanno bisogno della) comprensione reciproca. UNISCITI AL DIALOGO PER TROVARE L'AZIENDA GIUSTA S tilare l’elenco delle aziende più all’avanguardia del mondo dipenderà totalmente da ciò che stai cercando. Mentre politiche che avvantaggiano le famiglie e modalità di lavoro flessibili possono essere in cima alla lista per molti lavoratori, altri cercheranno un altro tipo di attitudine “progressista”. Media ed organizzazioni che si occupano di crescita professionale in molti Paesi stilano elenchi delle aziende “top” per le donne, concentrandosi su temi quali la parità salariale, l’esistenza di politiche a vantaggio delle famiglie e l’equilibrio di genere nelle posizioni di leadership. Anche la consapevolezza della diversità tra i gruppi generazionali e gli altri temi legati alla diversity sono parametri comunemente usati per mettere a confronto le migliori aziende del mondo. A parte il documentarsi su di essi, ci sono tre modi fondamentali per farsi un’idea della cultura di un’azienda e capire se ha le politiche e le pratiche progressiste che fanno al caso tuo: 1 Chiedi ai contatti del tuo network che ci hanno lavorato (o se conoscono qualcuno che l’ha fatto); 2 Leggi i commenti su siti dedicati alle recensioni sulle aziende, come glassdoor.com (o altri utilizzati a livello locale); 3 Chiedi ad recruiter o ad un consulente HR di tua fiducia di analizzare le politiche aziendali per te e di darti un’idea della cultura dell’organizzazione che t’interessa. Una volta identificate le aziende che soddisfano le tue esigenze e si adattano meglio al tuo stile lavorativo, entra proattivamente in contatto con loro tramite i social network per capire meglio la loro strategia, le priorità e lo stile di leadership. La maggior parte delle aziende e dei top manager ha un profilo su LinkedIn, Facebook eTwitter, che puoi seguire o con cui puoi anche parlare. Potresti anche scoprire i contatti in comune, che potrebbero presentarti ai professionisti HR che operano all’interno dell’azienda. L’altro vantaggio del sottoscrivere i feed del sito aziendale e leggere i post sul loro blog è la possibilità di venire a conoscenza di progetti e priorità su cui stanno lavorando, il che costituisce un grande vantaggio al momento del colloquio. I profili sui social media ti potranno dire molto su come opera un’azienda, cosa ne dicono altre persone e quali sono i suoi obiettivi a breve e lungo termine. Padroneggiare tali concetti non ti renderà solo un dipendente più appetibile: ti aiuterà a decidere se è davvero il posto giusto in cui lavorare, per te. 6 CERCA INDIZI CHE TI DICANO CHE SEI LA PERSONA GIUSTA Molte aziende stanno cambiando per adattarsi meglio agli stili lavorativi di tutti i gruppi generazionali ed a tutte le preferenze culturali. Cercane i segni quando fai ricerche su un’azienda o visiti i suoi uffici, per assicurarti che abbiano veramente a cuore la diversity ed adottino politiche inclusive, o altri temi lavorativi che siano importanti per te.
  • 7. Il colloquio non finisce quando esci fuori dalla porta: cerca di dimostrare che pensi ed agisci in linea con le attesa del tuo potenziale datore di lavoro. POSTA PENSANDO AL "COLLOQUIO DIGITALE" Q uello che sei —non solo ciò che fai— è il “selling point” più importante per ottenere il lavoro che desideri. Il tuo atteggiamento, la tua capacità d’imparare, la flessibilità e la passione genuina per il lavoro e l’azienda sono tutti fattori che influenzano la decisione di un datore di lavoro. Dopotutto, la persona “giusta” può acquisire le competenze che a loro mancano. Perciò, pensa alla tua attività online come ad un curriculum che stai scrivendo senza rendertene conto, perché è così che le aziende cercheranno informazioni sul tuo conto d’ora in poi. La prossima volta che ti accingerai a scrivere un post su un blog, modificare un wiki, aggiornare il tuo status o twittare i tuoi pensieri, pensa a quest’azione come parte di un unico, grande curriculum, in costante espansione. Più o meno, a seconda del ruolo, delle aziende e del settore in cui lavori, le aziende vorranno conoscerti e ciò significa ciò che sei online tanto quanto la persona di cui hanno letto il cv e che siede di fronte a loro durante il colloquio. La nostra abitudine a condividere informazioni ed interagire con estranei si sta evolvendo, così come l’atteggiamento delle aziende di fronte a questo fenomeno. Anche la nostra indagine sulle opinioni e i comportamenti di qualcosa come 97.000 persone in tutto il mondo lo dimostra. Essa mostra che quasi un terzo delle persone ritiene essenziale, oggi, essere attivi sui social media per fare carriera. Non sorprende che gli appartenenti alla Generazione Y siano i più propensi ad essere attivi online per fare passi avanti nella loro carriera, ma abbiamo scoperto anche che coloro che vivono nell’Asia-Pacifico sono particolarmente attenti ad utilizzarli come strumento di carriera: più della metà degli intervistati di quest’area li considera essenziali per fare carriera. Tuttavia, è fondamentale notare che l’attività online dei candidati non è un fattore di “vendita” di per sé. Non si tratta di essere sempre online e di vivere in una bolla paranoica in cui cerchi sempre di dire e fare le cose giuste per ottenere “il” lavoro. Al contrario, si tratta di essere se stessi (o probabilmente il miglior te stesso) anche in contesti più pubblici. Il reclutamento sta cambiando velocemente. Si sta evolvendo per acquisire un gran numero d’informazioni da varie fonti, soprattutto online. Perciò, pensa a come costruire, unirti, influenzare e perfino cambiare le conversazioni che riguardino la tua idoneità a ricoprire un determinato ruolo. 7 IL COLLOQUIO È BIDIREZIONALE Poni al selezionatore domande che ti aiutino a capire quanto sarai adatto alla cultura e alla direzione che prenderà l’azienda. L’azienda sarà adatta alla tua personalità? Ti permetterà di lavorare in modo da dare il meglio di te? Riflette i tuoi valori e le tue priorità?
  • 8. Se non ti serve o non vuoi subito un impiego full-time, pensa ai vantaggi a lungo termine, per la tua carriera, del lavoro a progetto. FAI ESPERIENZA PIÙ RAPIDAMENTE G li ostacoli verso forme di lavoro virtuali e flessibili diminuiscono giorno dopo giorno, il che significa che tanto il dipendente quanto l’azienda possono gettare la propria rete alla ricerca di determinate competenze molto, molto più in là. Ciò significa anche che oggi c’è un’offerta molto più ampia di opportunitò di lavoro flessibili o a progetto, che consentono di acquisire esperienze più diversificate presso varie aziende in un arco di tempo più breve. INCARICHI TEMPORANEI O A PROGETTO POSSONO OFFRIRE: • lavori più stimolanti • possibilità di partecipare a progetti più innovativi e focalizzati sul cambiamento • l’opportunità di sperimentare più modalità lavorative e culture aziendali, anche profondamente diverse tra loro • la capacità di accumulare competenze più varie, più velocemente Se stai cercando di affinare deterimante competenze o ambiti d’esperienza, cerca progetti a più breve termine che offrano ciò che stai cercando. Inoltre, se nella tua lista c’è un’azienda che preferiresti rispetto alle altre, cerca opportunità che ti permettano di entrarvi più facilmente. Così, potrai lavorare a modo tuo, ricoprendo il ruolo che preferisci all’interno di quell’organizzazione, una volta che saprai esattamente cosa viene richiesto per quel ruolo specifico. 8
  • 9. Ogni 3 minuti e mezzo, un lavoratore somministrato Kelly riceve un’offerta di lavoro qualificato da parte di un cliente Kelly. Visita il motore di ricerca delle nostre offerte di lavoro sul sito: kellyservices.it FONTI Lynn O’Shaughnessy per la CBS: • http://www.cbsnews.com/8301-505145_162-57325132/25-college-majors-with-the-highest-unemployment-rates/ • http://www.cbsnews.com/8301-505145_162-57324669/25-college-majors-with-lowest-unemployment-rates/?tag=contentMain;contentBody • http://www.cbsnews.com/8301-505145_162-37246116/20-best-paying-college-degrees-in-2011/?tag=contentMain;contentBody • http://www.payscale.com/best-colleges/degrees.asp • Kelly STEM Research • HR Futurist • Kelly Global Workforce Index 2011 9
  • 10. ESCI Le informazioni contenute in questo documento non possono essere pubblicate, diffuse, vendute o distribuite in altro modo senza il consenso scritto delle parti autorizzate. Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari. An Equal Opportunity Employer. © 2012 Kelly Services, Inc. KELLY Kelly Services, Inc. (NASDAQ: KELYA, KELYB) è leader mondiale nell’erogazione di servizi per le risorse umane e offre su scala globale servizi di outsourcing, consulenza HR, somministrazione di lavoro a tempo determinato e indeterminato, ricerca e selezione di personale altamente qualificato e specializzato. Presente su scala mondiale, Kelly Services trova un’occupazione a più di 540.000 persone l’anno. Il fatturato della società per il 2013 è stato di 5.4 miliardi di dollari. Per saperne di più, visita kellyservices.it e seguici su Facebook, LinkedIn, & Twitter. Scarica The Talent Project, l’app gratuita per iPad app di Kelly Services. ou BRAND SERIES BRAND SERIES L’AUTORE JOCELYN LINCOLN è vice presidente delle Recruitment Operations per la Region Americas di Kelly Services, Inc. In virtù di tale ruolo, è responsabile del sourcing dei candidati e delle strategie di reclutamento. Ha conseguito un Master in Marketing presso la University of Detroit-Mercy ed una laurea in Advertising presso la Michigan State University.