Kgwi 2013 avanzamento di carriera e sviluppo delle competenze report

1,147 views
1,054 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,147
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
629
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Kgwi 2013 avanzamento di carriera e sviluppo delle competenze report

  1. 1. AVANZAMENTODI CARRIERAE SVILUPPO DELLECOMPETENZEkelly Global workforce index™120,000 people31 countriesrelease:APRIL2013
  2. 2. IL PRINCIPALE STRUMENTO PROMOZIONALEPERCHÉ AFFINARE LE COMPETENZE?I MIGLIORI METODI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE52% 50% 44%Gen Y63%Gen X57%Baby Boomers50%APAC is to gain promotion with their current employer. However,it’s a different story in EMEA, where about half of employees focuson gaining a promotion, and are almost equally motivated by adesire to switch employers or even enter a new field of work.48%66%68%EMEAEMEAAPACUKAMERICASAMÉRICAFormazione continuaEsperienza sul campoSeminari/ webinarPIÙ CITATI MENO CITATI64%77%27%66%dei lavoratori italianista cercando attivamentenuove opportunità formative,o le sta prendendoin considerazioneEngineering - 26%Scienze - 28%IT - 26%Formazione - 22%Healthcare - 19%Matemática -28%Niente più concentrazione solo sull’avvia di un’unica carriera,né su un unico datore di lavoro: i lavoratori si rendono contoche le competenze sono un percorso di crescita e rinnovamentoche dura per tutta la vita.Possibilità dilavorare in unaltro settorePromozioneall’internodell’attuale aziendaProspettive dicrescita pressoun’altra aziendaIN QUALIAMBITI STATEAFFINANDO LE VOSTRECOMPETENZE PERLAVORARE IN UNNUOVOSETTORE?La ragione principale per intraprendere un percorso formativoin Americas e APAC è ottenere una promozione presso l’attualedatore di lavoro. La storia è diversa in EMEA, dove circa la metàdei lavoratori vuole ottenere una promozione, ma la percentuale èquasi uguale a quella di quanti sono spinti dal desiderio di cambiareazienda o anche ambito di lavoro.FORMAZIONE PER OTTENERE UNA FORMAZIONENELL’AZIENDA ATTUALE, PER REGIONLA GEN Y È PIÙ PROPENSA AD ESSEREMOTIVATA DALLA PROSPETTIVADI UNA PROMOZIONE NELL’ATTUALE AZIENDA
  3. 3. 3Kelly Global Workforce Index™Sezione 1:4 Introduzione5 Motivo della formazione6 Motivo della formazione (pergruppo generazionale)7 Motivo della formazione(per area geografica)8 Formare o non formare(per area geografica)9 Formare o non formare (per Paese)10 La ricerca di formazione (per professione)Sezione 2:11 Introduzione12 Lo sviluppo di competenze più valido13 Livello di soddisfazione rispetto allaformazione erogata dal datore di lavoro14 Affrontare il gap di competenze15 Colmare il gap di competenze “hard”16 ConclusioniINDICEIl Kelly Global Workforce Index 2013 (KGWI)fornisce dati relativi in materia di lavoro eluoghi di lavoro, ricavati dalle risposte di piùdi 120.000 persone provenienti da 31 Paesinelle region Americas, EMEA e APAC.È un’indagine annuale che raccoglie opinionisu una serie di argomenti che riguardanol’attuale scenario lavorativo, con unparticolare focus sui punti di vista di personediverse per gruppo generazionalo, settore,livello occupazionale e competenze.Tra i temi dell’indagine KGWI 2013:• Avanzamento di carriera esviluppo delle competenze• Engagement e retention dei dipendenti• Social Media e tecnologia• Mobilità globale• Cambio di posto di lavoroIL KELLY GLOBAL WORKFORCE INDEX 2013La prima puntata, dedicata al tema Avanzamentodi carriera e sviluppo delle competenze,esplora il nuovo focus in materia di training esviluppo delle competenze, man mano che ilavoratori diventano più proattivi ed autonominella gestione della propria carriera.Un tempo appannaggio del datore di lavoro,oggi la responsabilità in materia di formazionee sviluppo delle competenze sta passando aidipendenti, che stabiliscono come configurare,erogare e finanziare la formazione.C’è anche un motivo di rassicurazione per il datoredi lavoro, che spesso teme che l’investimento informazione vada perso una volta che il dipendenteva via. La buona notizia è che la maggior partedei lavoratori in cerca di formazione è spinta daldesiderio di restare a lavorare nell’azienda attuale.Nota: Le differenze di carattere regionale nei risultati possono essere attribuite in parte alla composizione generazionale delcampione: l’APAC ha una fetta più grande di appartenenti alla Gen Y, col 53%, rispetto al 35% delle Americas e al 48% di EMEA.
  4. 4. 4Kelly Global Workforce Index™COME SONO CAMBIATE COMPETENZE E FORMAZIONESEZIONE 1La formazione è un investimento. Dal punto di vista delle persone, costruisce competenzeed innalza il potenziale retributivo, mentre dal punto di vista delle aziende contribuisce adinnalzare la produttività.La motivazione che porta ad intraprendere un percorso formativo può partire dal singoloindividuo, dal datore di lavoro o da entrambi. Alcuni datori di lavoro temono di perdere ibenefici derivanti dalla formazione una volta che i dipendenti se ne siano andati, portando lecompetenze appena sviluppate in un’altra azienda.Al tempo stesso, molti lavoratori vedono chiaramente il beneficio derivante da uninvestimento di questo tipo in ottica futura e ciò li porta a fissare degli obiettivi circa lanatura e i contenuti della formazione, scegliendo quelli più in linea con i loro piani di carriera.
  5. 5. 5Kelly Global Workforce Index™MOTIVO DELLA FORMAZIONEÅ Alla richiesta d’identificare lamotivazione principale che spinge adapprendere nuove competenze o adintraprendere un percorso formativo,la maggior parte dei lavoratori (57%)cita l’opportunità di ottenere unapromozione presso l’attuale datoredi lavoro. Un ulteriore 47% cita lapossibilità di ottenere una promozione/un avanzamento di carriera in un’altraazienda e il 42% progetta di accederead un nuovo settore lavorativo.Essenzialmente, la maggior parte deilavoratori è motivata ad intraprendereun ulteriore percorso formativo o disviluppo di competenze dal desideriodi mantenere l’occupazione attuale.Al tempo stesso, un numero minore,ma comunque significante, rimaneaperto verso opportunità diverse,al di fuori dall’attuale azienda.Cosa ti spinge ad acquisire nuove competenze o cercare ulteriore formazione? (% globale, risposte multiple)Promotion atcurrent employerPromotion/advancementat another companyEnter a new fieldof workBecome anentrepreneur/businessownerOther57%47%42%20%9%
  6. 6. 6Kelly Global Workforce Index™MOTIVO DELLA FORMAZIONE (PER GRUPPO GENERAZIONALE)Å Chiaramente, dal punto di vistadell’azienda, una delle principalimotivazioni alla base dell’investimentoin formazione è l’accrescimento dellaretention dello staff. Ma la probabilità diuna retention più alta può non risultareuniforme. C’è una notevole differenzatra i gruppi generazionali, quandosi considerano i principali fattori cheinfluiscono sulla decisione d’intraprendereun percorso formativo. La Gen Y èmolto più motivata della Gen X e deiBaby Boomer dalla prospettiva di unapromozione nell’azienda attuale.Cosa ti spinge ad acquisire nuove competenze o a cercare ulteriore formazione? (% per gruppo generazionale, risposte multiple)0%10%20%30%40%50%60%70%80%OtherBecome an entrepreneur/business ownerEnter a new fieldof workPromotion/advancementat another companyPromotion atcurrent employerBaby BoomersGen XGen Y
  7. 7. 7Kelly Global Workforce Index™MOTIVO DELLA FORMAZIONE (PER AREA GEOGRAFICA)Å Il legame tra formazione e retentiondello staff varia a seconda dell’areageografica. Nelle Americas e nell’APAC,la ragione principale per cui i dipendentiintraprendono un percorso formativo èottenere una promozione nell’aziendapresso la quale lavorano: vale a direche l’azienda avrà buone chances direcuperare l’investimento fatto su questilavoratori nuovamente formati. Invece, inEMEA, i dipendenti in cerca di formazionenon sono così marcatamente concentratisul fatto di restare a lavorare nell’attualeazienda, essendo quasi ugualmentemotivati dal desiderio di cambiareazienda o anche di avere accesso adun nuovo settore occupazionale.Il desiderio di usare la formazionecome rampa di lancio per mettersiin proprio è molto più alto in APACrispetto ad Americas ed EMEA.Cosa ti spinge ad acquisire nuove competenze o a cercare ulteriore formazione? (% per area geografica, risposta multipla)0%10%20%30%40%50%60%70%80%OtherBecome an entrepreneur/business ownerEnter a new fieldof workPromotion/advancementat another companyPromotion atcurrent employerAPACEMEAAmericas
  8. 8. 8Kelly Global Workforce Index™FORMARE O NON FORMARE? (PER AREA GEOGRAFICA)Å Il cambiamento radicale del mercatodel lavoro negli ultimi anni e i tagli albudget destinato a finanziare la crescitaprofessionale hanno cambiato il modoin cui molti dipendenti guardano alleloro esigenze di affinamento dellecompetenze. Piuttosto che affidarsiall’azienda, stanno assumendo il controllodel proprio percorso professionale.Complessivamente, il 60% dei lavoratista cercando attivamente ulterioreformazione (23%) o sta prendendoin considerazione quest’idea (37%)per cercare lavoro in un altro settore.L’APAC emerge come “zona calda” perquanto riguarda le competenze, conil 69% degli intervistati che dichiara diprendere in considerazione o cercareattivamente ulteriore formazione.Stai cercando/prendendo in considerazione un’ulteriore formazione per lavorare in un nuovo settore? (% per area geografica)Not currently seekingor consideringeducation/trainingConsidering or seekingeducation/trainingALL COUNTRIESAMERICASEMEAAPAC40% 60%45% 55%41% 59%31% 69%
  9. 9. 9Kelly Global Workforce Index™FORMARE O NON FORMARE? (PER PAESE)Å A livello globale, ci sono approccinotevolmente diversi alla nozionedi formazione aggiuntiva e sviluppoprofessionale. Le percentuali piùalte di affinamento pianificato dellecompetenze si registrano nelle economiein via di sviluppo, mentre quelle piùbasse tendono ad essere presentiin alcune tra le nazioni più ricche.La Russia è prima per intensità formativa,con un sorprendente 92% di formazionepianificata di qualsiasi genere. Sempre aiprimi posti troviamo Thailandia, Messico,Brasile, Indonesia, Portorico, Malesia.Le percentuali più basse diformazione pianificata si registranoin Francia, USA, Svizzera e Svezia.In questo momento, stai cercando/ considerando un ulteriore percorso formativo per poter lavorare in un nuovo settore? (% di “Sì” per Paese)92%83%80%79%78%76%76%74%74%71%68%67%67%67%66%66%64%64%62%61%60%59%57%57%55%53%53%47%38%EMAPAAm20406080100FranceUSSwitzerlandSwedenNorwayUKGermanyIndiaCanadaDenmarkNewZealandHongKongAustraliaItalySingaporeSouthAfricaNetherlandsPolandPortugalIrelandHungaryChinaMalaysiaPuertoRicoIndonesiaBrazilMexicoThailandRussia
  10. 10. 10Kelly Global Workforce Index™LA RICERCA DI FORMAZIONE (PER PROFESSIONE)Å La propensione dei singoli adintraprendere un nuovo percorsoformativo dipenderà da una serie difattori, quali le dinamiche di settore,la competizione nel mercato dellavoro, la probabilità di recuperarel’investimento formativo sotto formadi retribuzione o promozione.Tra i lavoratori maggiormente qualificati,quelli più propensi a cercare attivamentedi affinare le proprie competenzeoperano in settori quali Matematica,Engineering e IT, mentre i menopropensi operano in ambiti qualiScienze, Healthcare e Formazione.Stai cercando attivamente un’ulteriore formazione per lavorare in un nuovo settore? (% di “Sì” per professione, a livello globale)28% 26% 26% 25% 25% 24% 23% 23% 22% 19% 18%1015202530ScienceHealthcareEducationMarketingFinance/AccountingLawSecurityclearanceSalesITEngineeringMath
  11. 11. 11Kelly Global Workforce Index™Affinché la formazione abbia un senso, dev’essere rilevante e pratica - non fine a se stessa.In un’era nella quale i dipendenti stanno facendo proprio il concetto di formazione auto-direttae continua, bisogna fare in modo che la formazione erogata risponda al bisogno espresso dailavoratori.I dipendenti sembrano possedere una innata capacità di comprendere ciò che funziona meglio intermini di sviluppo delle loro competenze.Per la maggior parte dei lavoratori, la formazione più desiderabile è quella erogata dalla propriaazienda: una formazione centrata sugli elementi reali e pratici del lavoro.INVESTIRE IN UNA FORMAZIONE CHE FUNZIONISEZIONE 2
  12. 12. 12Kelly Global Workforce Index™Å Alla richiesta d’identificare lemodalità più desiderabili per affinarele proprie competenze, la schiacciantemaggioranza delle preferenze è andataall’esperienza sul campo, citata dal70% degli intervistati, con un nettovantaggio rispetto alla seconda, ovvero la“formazione continua”, citata dal 58%.Tutte le altre vie di sviluppo professionale- certificazioni professionali, seminari,webinar, mentoring, job sharing,adesione ad associazioni di categoria- sono relativamente più in basso.Dal punto di vista dei lavoratori,sembra che esercizi sofisticati ecostosi per lo sviluppo professionalepotrebbero non essere di facilecomprensione ed applicazionenell’esperienza lavorativa quotidiana.LO SVILUPPO DI COMPETENZE PIÙ VALIDOQuale dei seguenti metodi è il più desiderabile, secondo te, per lo sviluppo delle tue competenze? (% globale, risposta multipla)On the jobexperienceContinuededucation/trainingProfessionalcertificationSeminars/webinarsSpecial/stretch/rotationalassignmentsStructuredmentoringJobSharingProfessionalorganizationmembershipsOther70%58%31%26%19%19%18%16%2%
  13. 13. 13Kelly Global Workforce Index™Å La formazione può essere erogatain molti modi, sul luogo di lavoro otramite enti specializzati ed istituzioni.Le risposte alla domanda relativaall’efficacia della formazione erogatadal datore di lavoro denotano un livellorelativamente alto di soddisfazione. Pocopiù della metà (54%) degli intervistati,globalmente, concorda nel dire chela formazione erogata dal propriodatore di lavoro è efficace, rispettoalla capacità di creare competenze.Questo tipo di formazione èpreferita dalla Gen Y, col 58% divalutazioni positive, meno tra GenX (53%) e Baby Boomer (48%).LIVELLO DI SODDISFAZIONE RISPETTO ALLA FORMAZIONE EROGATADAL DATORE DI LAVOROQuanto sei d’accordo o in disaccordo con l’affermazione che la formazione erogata dal tuo datore di lavoro ti consentedi affinare le tue competenze e progredire nel tuo percorso di carriera? (% di “D’accordo” e “Molto d’accordo”)GEN Y GEN X58% 53%BABY BOOMERS GLOBAL45% 54%
  14. 14. 14Kelly Global Workforce Index™Å Quando ci addentriamo nel set dicompetenze che sono essenziali peril successo professionale, i lavoratoriidentificano una serie di “soft skills” che,secondo loro, sono alla base dei risultatiottenuti dall’organizzazione aziendale.In testa a tali competenze troviamoCollaborazione/ lavoro in team, col 77%delle preferenze, Ascolto attivo (72%),Organizzazione/ attenzione ai dettagli(70%), e Comunicazione verbale (69%).La maggior parte dei lavoratori sisente in possesso delle soft skills piùimportanti. Tra le competenze daaffinare ulteriormente, spiccano leCompetenze bilingui (64%), seguite daLeadership/ spirito d’iniziativa (41%)e Creatività/ innovazione (37%).C’è da chiedersi se i lavoratori, ingenerale, posseggano effettivamentele soft skills più importanti, comedicono, e se parte dell’impegnoformativo è effettivamente sprecato.AFFRONTARE IL GAP DI COMPETENZECompetenze ritenute “critiche” per il successo professionale vs. quelle che debbono essere ulteriomente sviluppate (% globale)0%20%40%60%80%100%BilingualskillsCreativity/innovationWrittencommunicationLeadership/initiativeVerbalcommunicationOrganization/attention to detailActivelisteningCooperation/teamworkCritical skillsNeed to develop
  15. 15. 15Kelly Global Workforce Index™Å Tra alcuni dei lavoratori più qualificati, notianche come professionisti STEM (Scienze,Tecnologia, Engineering e Matematica), ilfocus è soprattutto sull’esigenza di alcunecompetenze specifiche. In questo grupporientra il set di competenze essenziali peril successo professionale, come Pensieroanalitico/ critico (80%), Valutazione eanalisi situazionale (79%), e Risoluzionedi problematiche complesse (75%).Come nel caso delle soft skills, la maggiorparte dei lavoratori appartenenti al gruppodegli STEM ha la percezione di possederetali competenze essenziali e di alto livello.Le aree nelle quali pensano di averbisogno di affinare le competenze piùintensive e tecniche - Matematiche, qualicalcolo, misurazione e monitoraggio(45%); e Tecniche, quali sistemi,computer e software (52%).Data la grande richiesta di professionistiSTEM a livello globale, la percezione dei gapdi competenze ha, per loro, una posizionealtamente rilevante nell’agenda formativa.COLMARE IL GAP DI COMPETENZE “HARD”Competenze tecniche ritenute “critiche” per il successo professionale vs. quelle che hanno bisogno di ulteriore approfondimento(% di professionisti STEM, a livello globale)0%20%40%60%80%100%Mathematics, calculations,measurement, monitoringTechnical (systems,computer, software)Complexproblem sovlingEvaluation, analysis,troubleshootingAnalytical/criticalthinkingCritical skillsNeed to develop
  16. 16. 16Kelly Global Workforce Index™Il perfezionamento e il rinnovamento dellecompetenze riveste un ruolo fondamentalenello sviluppo personale e professionale.Inoltre, ha un ruolo vitale nello sviluppoin senso più ampio della forza-lavoro, cheè la pietra angolare dell’efficienza e dellaproduttività di un’organizzazione aziendale.La responsabilità della gestione dellosviluppo delle competenze non ricade piùunicamente sull’azienda. I dipendenti sirendono conto di aver bisogno di assumereil controllo di questo importante aspettodelle loro carriere e pensano strategicamentea come investire nello sviluppo del propriocapitale intellettuale e professionale.Quel che è chiaro è che le decisioni dicarattere personale in materia di formazionee sviluppo professionale sono ora parteintegrante dell’equazione occupazionale, egiocano un ruolo imporante nel tenere alti ilmorale, la performance e il livello di retentiondei dipendenti.CONCLUSIONICOSTRUIRE UNA BASE DI COMPETENZE DURATURAGli ultimi due decenni hanno cambiato notevolmente il modo in cui le competenze vengonoacquisite e sviluppate. Le competenze non sono più acquisite una volta per tutte all’iniziodella carriera. Al contrario, sono caratterizzate da uno sviluppo e un rinnovamento continuoche durano per tutta la vita. La maggior parte dei set di competenze ha una vita limitata.
  17. 17. 17Kelly Global Workforce Index™Kelly services®Kelly Services, Inc. (NASDAQ: KELYA, KELYB) è leader mondiale nell’erogazione di servizi per lerisorse umane e offre su scala globale servizi di outsourcing, consulenza HR, somministrazione dilavoro a tempo determinato e indeterminato, ricerca e selezione di personale altamente qualificatoe specializzato. Presente su scala mondiale, Kelly Services trova un’occupazione a più di 560.000persone l’anno. Il fatturato della società per il 2012 è stato di 5.5 miliardi di dollari.Per maggiori informazioni consulta il sito www.kellyservices.it e visita le pagine Facebook, LinkedIne Twitter. Clicca qui per scaricare The Talent Project, la nostra app gratuita per iPad.kelly global workforce indexIl Kelly Global Workforce Index (KGWI) è un’indagine annuale condotta a livello globale chesvela le opinioni della gente in materia di lavoro e luogo di lavoro. All’edizione 2012-2013hanno partecipato circa 122000 persone in Americas, EMEA ed APAC. L’indagine è statacondotta online da RDA Group per conto di Kelly Services.EXIT© 2013 Kelly Services, un’azienda attenta alle pari opportunitàkellyservices.it

×