• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Sessione 3 - Aspetti Legali e Contrattuali
 

Sessione 3 - Aspetti Legali e Contrattuali

on

  • 393 views

 

Statistics

Views

Total Views
393
Views on SlideShare
393
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
21
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Sessione 3 - Aspetti Legali e Contrattuali Sessione 3 - Aspetti Legali e Contrattuali Presentation Transcript

    • VIA TURATI, 26 20121 MILANO, ITALY TEL. +39 02 659 6571 FAX +39 02 657 1150 www.nascimbene.com Laboratorio dal basso «start-up just do it» Aspetti legali e Contrattuali delle start-ups Michele Mario Nascimbene Andrea Zanoni j Lecce, 26-27 settembre 2013
    • • Come si crea una start-up • Dove costituisco la start-up? • Quale tipo di società scelgo? • Come impostare i rapporti fra soci • Cosa sono i patti parasociali? • Mi conviene fare un patto parasociale? Perché? • Come faccio business con la mia start-up • Contratti B2B e B2C • Agenti e distributori • Privacy 2 INTRODUZIONE
    • COME SI CREA UNA START-UP? 3
    • • In Italia? Why not? • All’estero? Why? • UK (Ltd/Plc) • Delaware (LLC/Corporation) • Dove spendo meno e ho meno burocrazia? • Ma dove vive la società? Dove fa business? • Soggezione della società neocostituita al controllo dell’Agenzia delle Entrate (problematica della c.d. «esterovestizione») • Rischio obbligo di deposito del bilancio tradotto a registro imprese italiano e tenuta doppia contabilità 4 DOVE COSTITUISCO LA START-UP?
    • • Società di persone – S.n.c. e S.a.s. • S.p.A. • S.r.l. • S.r.l. ordinaria • S.r.l. ordinaria a 1 Euro • S.r.l. semplificata • Start-up innovativa • Associazione in partecipazione 5 QUALE TIPO DI SOCIETÀ SCELGO?
    • • Non è una società bensì un contratto • Due categorie di partecipanti: associante e associati • Associante: gestione dell’impresa o dell’affare • Associati: partecipazione agli utili e alle perdite • Limitazione del numero degli associati fino a 3 se con apporto di lavoro, salvo assunzione a tempo indeterminato 6 ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE – 2549 C.C.
    • • Modello base: S.n.c. • Responsabilità illimitata dei soci per le obbligazioni sociali • S.a.s. – due categorie di soci: soci accomandatari e soci accomandanti • Accomandatari: gestiscono e hanno responsabilità solidale e illimitata • Accomandanti: non possono gestire (c.d. soci di capitali) e hanno responsabilità limitata • Hanno bilancio «semplificato» 7 SOCIETÀ DI PERSONE – S.N.C. E S.A.S.
    • • Ha senso costituire una start-up con una S.p.A.? • Capitale sociale minimo richiesto: Euro 120k • Costi di «gestione» tendenzialmente più alti di una S.r.l. • Quando si vedono start-up in forma di S.p.A.? • Quando entra nella società un VC che richiede l’adozione di questo modello societario 8 SOCIETÀ DI CAPITALI – S.P.A.
    • • S.r.l. • S.r.l. ordinaria • S.r.l. ordinaria a 1 Euro • S.r.l. semplificata • Start-up innovativa 9 SOCIETÀ DI CAPITALI – S.R.L.
    • S.r.l. ordinaria S.r.l. ordinaria a 1 Euro S.r.l. semplificata Start-up innovativa Chi la può costituire Persona fisica e giuridica Persona fisica e giuridica Qualunque persona fisica. No persone giuridiche Si applica la forma scelta tra (i) ordinaria e (ii) semplificata (oltre ad alcuni ulteriori benefici) Forme atto costitutivo Atto pubblico tradizionale Atto pubblico tradizionale Atto pubblico standard (clausole inderogabili) Capitale sociale Euro 10k 1 Euro Da 1 Euro a 9.999,99 Amministrazion e Soci e non soci Soci e non soci Soci e non soci Cessione quote Libera Libera Libera tra persone fisiche 10 TIPOLOGIE DI S.R.L.
    • S.r.l. ordinaria e S.r.l. ordinaria a 1 Euro S.r.l. semplificata Start-up innovativa Onorario Notaio 1500 Euro - Dipende dalla forma scelta Imposta di Registro 168 Euro 168 Euro - Imposta di bollo 156 Euro - - Diritti di Segreteria 90 Euro - - Diritto di annuale CCIAA 200 Euro 200 Euro - Vidimazione Libri 309,87 + 14,62 per ogni 100 pg di ogni libro 309,87 + 14,62 per ogni 100 pg di ogni libro 309,87 + 14,62 per ogni 100 pg di ogni libro Totale 2425 Euro circa + libro 680 Euro circa + libro Da 309,87 Euro + libro in su 11 COSTI DI COSTITUZIONE DI S.R.L.
    • • Costituzione: qualunque persona fisica o giuridica per atto pubblico tradizionale senza limiti di età • Capitale sociale minimo: Euro 10k in denaro o in natura, di cui il 25% deve essere versato all’organo amministrativo nominato nell’atto costitutivo • Libera cessione delle quote • Spese notarili e di registrazione a carico dei costituenti (Euro 1.500 presso notaio non strozzino!) 12 S.R.L. ORDINARIA – 2463 C.C.
    • • Costituzione: qualunque persona fisica o giuridica per atto pubblico tradizionale senza limiti di età • Capitale sociale: minimo 1 Euro da versarsi in denaro e per intero alla costituzione • Non possono essere effettuati conferimenti diversi dal denaro • Deve essere accantonato a riserva legale 1/5 degli utili annui, fino a che il patrimonio netto non raggiunge Euro 10k. Questa riserva può essere utilizzata solo per essere imputata a capitale sociale o per copertura di eventuali perdite e deve essere reintegrata se diminuita per qualsiasi ragione 13 S.R.L. ORDINARIA A 1 EURO – 2463 C.C.
    • • Qualunque persona fisica (anche over 35 anni) • Solo per atto pubblico standard, le cui clausole sono inderogabili. • Amministratori anche non soci • Libera cessione delle quote anche a over 35 anni • No oneri notarili, imposta di bollo e diritti di segreteria. Sì imposta di registro (168 Euro), diritti camerali e vidimazione libri (509,87 Euro) • Abolite le S.r.l. a capitale ridotto, con automatica conversione di quelle esistenti in Srls senza formalità e costi ulteriori 14 S.R.L. SEMPLIFICATA – 2463 BIS C.C.
    • • Costituzione: qualunque persona fisica o giuridica per atto pubblico con la forma di S.p.A., S.a.p.a. o S.r.l. • Oggetto sociale prevalente: sviluppo e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico • Esenzione da diritti di bollo, registro e diritti camerali (risparmio pari a ca. Euro 600) • Benefici fiscali per angel investors purchè in società per 2 anni • Sì stock options • Deroghe al diritto societario e fallimentare 15 START-UP INNOVATIVA – DECRETO LAVORO CONVERTITO IN LEGGE N. 99/2013
    • START-UP INNOVATIVA – I REQUISITI • È costituita e svolge attività di impresa da non più di 48 mesi • Ha la sede principale dei propri affari ed interessi in Italia • A partire dal secondo anno di attività della start-up innovativa, il totale della produzione annua, così come risultante dall'ultimo bilancio approvato entro 6 mesi dalla chiusura dell'esercizio, non è superiore ad Euro 5 milioni • Non distribuisce e non ha distribuito utili • Ha come oggetto esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico • Non è stata costituita da fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo d'azienda.
    • START-UP INNOVATIVA – I REQUISITI • Possiede almeno uno dei seguenti ulteriori requisiti: • Le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15% del maggiore valore tra costo e valore totale della produzione della start-up innovativa • Impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale • Sia titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale (es. un brevetto) ovvero è titolare un software originario registrato presso il relativo registro SIAE, purché tali privative siano afferenti all'oggetto sociale e all'attività di impresa
    • COME REGOLARE I RAPPORTI FRA I SOCI? 18
    • • Codice civile (diritto societario) • Statuto sociale • È sempre presente in una start-up (tranne S.r.l. semplificata…) • Patti parasociali • Non sono presenti quasi mai in una start-up • Perché? • Perchè gli startuppari sono masochisti! 19 LE REGOLE TRA I SOCI DI UNA START-UP
    • • È la magna charta della società • Comprende tutte le regole per una corretta organizzazione e un corretto funzionamento della start-up • Esempi: ammontare del capitale sociale, mechanics per funzionamento assemblea e consiglio di amministrazione • Obbliga tutti i soci! • Tutto molto bello, ma basta? 20 COSA CONTIENE UNO STATUTO SOCIALE?
    • • Accordo tra i soci ulteriore allo statuto sociale • Scrive le “regole di condominio” tra i soci • Può essere firmato da tutto o solo da alcuni soci • Obbliga solo chi lo ha firmato! • Attenzione prima di firmare contratti con chiunque (inclusi incubatori/acceleratori) 21 COS’È UN PATTO PARASOCIALE?
    • • Sì perché a voi interessa cosa c’è scritto nella magna charta o quali sono le regole del vostro condominio? • Sì, perché le cose vanno sempre bene finché non vanno male • Questo significa che fare un patto parasociale, scritto bene (e non copiato da internet … ), vi può evitare grattacapi dopo 22 MI CONVIENE FARE UN PATTO PARASOCIALE?
    • • Dopo due anni di vita della start-up il tuo socio di minoranza se ne va e si apre un’altra società con l’amico pieno di soldi copiandoti l’idea. E adesso cosa fai?!?! • Il tuo socio aveva promesso che avrebbe sviluppato la piattaforma software del nuovo sito di ecommerce ma è sempre in giro per feste, vacanze e aperitivi. Tu intanto hai già messo parecchi soldi nella start-up. Che si fa adesso? • Il tuo socio che ha la maggioranza vuole assumere in società un dipendente di cui tu non ti fidi. Come fai ad impedirlo? 23 MI CONVIENE FARE UN PATTO PARASOCIALE?
    • • Governance • Chi tra i soci entra in consiglio di amministrazione • Chi tra i soci si impegna a rimanere amministratore della società e per quanto • Chi tra i soci fa il CEO • Stipendio amministratori/CEO • Diritti di veto cda/assemblea 24 QUALI CLAUSOLE DEL PATTO PARASOCIALE MI SONO PIÙ UTILI?
    • • Exit • Nessuno vende per un certo periodo dalla costituzione della società (lock-up) • Se poi qualcuno vende, gli altri soci hanno diritto di acquistare la quota (prelazione) • Se un socio vende, ho diritto di vendere anche io alla stessa persona (tag-along) • Se vendo, ho diritto di trascinare anche gli altri soci (drag-along) • Opzioni di acquisto/vendita (per garantire uscita) 25 QUALI CLAUSOLE DEL PATTO PARASOCIALE MI SONO PIÙ UTILI?
    • • Altre previsioni • Se 50/50 cosa succede se non si è d’accordo? • Non-compete • Diritti IP • Recesso per eventi particolari (mancato raggiungimento milestone?) • Quotazione in borsa? Just kidding … 26 QUALI CLAUSOLE DEL PATTO PARASOCIALE MI SONO PIÙ UTILI?
    • COME FACCIO BUSINESS CON LA MIA START-UP? 27
    • • Tipologie di clienti • B2B • B2C • Tipologie di contratti che una società può avere: • Compravendita • Fornitura di Servizi/Appalto • Rete commerciale attraverso distributori/agenti 28 COME FACCIO BUSINESS CON LA MIA START-UP
    • • Condizioni generali (standard form/modulo) • Codice civile • Libertà contrattuale e quindi clausole “cattive”: • Manleva • Limitazione di responsabilità • Interessi moratori 29 ATTIVITÀ B2B
    • • Condizioni generali (standard form/modulo) • Codice civile • Meno libertà contrattuale per codice del consumo! • Alcune clausole “cattive” (cd. vessatorie) sono nulle 30 ATTIVITÀ B2C
    • • Agenti • Non acquistano direttamente i prodotti ma fanno «pubblicità» • Per le start-up, attenzione a usare solo procacciatori e non agenti! Perché? Come faccio a distinguerli? • Distributori • Acquistano e rivendono i prodotti (es. grossisti) 31 RETE COMMERCIALE
    • • Argomento molto “pericoloso” per tutti (start-up e non) • Privacy riguarda tutte le attività che una società svolge (es., contratti con i clienti) • Basta una privacy policy sul sito? • No! Perché? • Perché serve il consenso degli utenti 32 PRIVACY
    • • Privacy e start-up web-based (piattaforme ecc.) • Queste start-up raccolgono grandi quantità di dati • Che cosa devo fare per stare tranquillo? • Che dati raccolgo? Di chi? • Cosa ne faccio? Solo storage? Dove? Li cedo a terzi? • E soprattutto, se faccio profilazione/analisi di mercato o raccolgo dati sensibili… cercatevi un bravo avvocato! 33 PRIVACY
    • COS’È IL CROWDFUNDING? • Piattaforme di raccolta di capitale online • Accesso solo alle start-up innovative • Nuova regolamentazione Consob • Diversi modelli di business possibili • Mercato secondario e exit