• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Osservatorio Multicanalità 2007
 

Osservatorio Multicanalità 2007

on

  • 46 views

Osservatorio Multicanalità 2007

Osservatorio Multicanalità 2007

Statistics

Views

Total Views
46
Views on SlideShare
43
Embed Views
3

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 3

http://www.slideee.com 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Osservatorio Multicanalità 2007 Osservatorio Multicanalità 2007 Presentation Transcript

    • Giovanni Pola Marketing & Sales Manager Connexia L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 2 Premesse Il consumatore multicanale non è come te lo aspetti...
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 3 Premesse Le aziende non spendono abbastanza per raggiungere questo target. Perchè? “Abbiamo già speso troppo in CRM, Infrastrutture, portali, ...” “Bisogna abbandonare tutti gli investimenti in TV perchè non sono più in grado di promuovere gli acquisti” “Il marketing non è in grado di creare vere conversazioni, i social media sono per le persone NON per le aziende” “Abbiamo sempre offerto ai nostri clienti un’esperienza di qualità”
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 4 Communication Mix Colmare il gap. Le aziende sono chiamate urgentemente a integrare il proprio communication mix inserendo prepotentemente nelle proprie strategie i new media.
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 5 Non più solo lovemarks, ma interlocutori affidabili e disponibili. Un nuovo tono di voce per parlare ai consumatori Verso il consumatore reloaded il brand non deve proporsi solo come “superconduttore” di valori, ma come interlocutore assertivo, ricco di informazioni, in grado di abilitare relazioni costruttive.
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 6 A quali condizioni è possibile creare una community attorno ad una marca? Branded Community Fornire un servizio a valore aggiunto. Condividere il mondo della marca. Facilitare le relazioni. Integrarsi tecnologicamente con le principali community.
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 7 La condivisone dell’esperienza viene amplificata, innescando il fenomeno del WOM online attraverso i Social Media. In quest’ambito le conversazioni che funzionano sono: trasparenti – volontarie - disinteressate Sfruttare i Social Media
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 8 Communication mix e community: il caso AC Milan eMail MMS/ mobile Advergame / Concorsi Streaming video Live Audio live Live Acquisto viaggi COMMUNITY 500.000 persone nella community
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 9 Crossmedialità e largo consumo: il caso Actimel Actimel - Danone comunica le proprie promozioni sia in TV che su internet, integrando contenuti informativi allo streaming di contenuti video.
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 10 Actimel di Danone è una bevanda probiotica che aiuta a rinforzare le difese naturali. La strategia studiata con Danone la porterà fra breve a studiare modalità innovative per offrire a consumatori servizi informativi che mettono in contatto i consumatori e gli esperti in nutrizione e prevenzione. Crossmedialità e largo consumo: il caso Actimel
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 11 Un altro esempio di promozione multicanale www.Coca-colahbc.it Concorso “Gioca con Fanta e vinci Gardaland 2007” Youtube Blog P.O.P. advergame • circa 120.000 visitatori • 17.000 utenti registrati in 2 mesi ADV online VIRAL
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 12 Un altro esempio di promozione multicanale “Gioca con Fanta e vinci Gardaland 2007”
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 13 Connexia ha realizzato con Citroen un servizio di ascolto, analisi e intervento che riguarda i social media e la Blogosfera. L’importanza dell’ascolto del Buzz online: il caso Citroen Ascolto Comprendo Analizzo Agisco Social Media Forum, newsgroups, blogs, social network, emails, messenger, customer reviews, ecc
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 14 L’importanza dell’ascolto del Buzz online: il caso Citroen
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 15 Attraverso le tecnologie ad oggi a disposizione delle aziende è possibile monitorare il Buzz online. Ad esempio il numero di post analizzati in ambito automotive in ottobre ha superato i 280 mila. In sostanza riusciamo a definire quanto e come si parla del mondo automotive online: • Brand automotive • Modelli dei competitor • Argomenti trattati dagli utenti • Autori dei post • Sentiment positivo o negativo L’importanza dell’ascolto del Buzz online: il caso Citroen
    • L’impatto della multicanalità nelle strategie delle media agency 16 L’importanza dell’ascolto del Buzz online: il caso Citroen L’importanza di un parere ti consiglio la C4 Picasso 1600 HDI: è dal mio punto di vista il modello, tra quelli da te proposti, sopra la media. Innanzitutto il 1600 HDI è il motore più convincente della casa francese, performante al punto giusto; in secondo luogo (ma è legato alla prima motivazione) il 1800 della C4 Picasso non ti offre tanto in più (in termini di prestazioni) rispetto al 1600 HDI, che quindi si dimostra vincente anche dal punto di vista dei consumi. Onestamente non considero la nipponica allo stesso livello della francese, che in ambito di monovolume ha da sempre dettato legge nel mondo (insieme alla connazionale Renault). Infine, ma nn ultima tra le motivazioni, la C4 Picasso è veramente bella esteticamente. PER ME, la scelta è fatta ; ) ti consiglio la C4 Picasso 1600 HDI: è dal mio punto di vista il modello, tra quelli da te proposti, sopra la media. Innanzitutto il 1600 HDI è il motore più convincente della casa francese, performante al punto giusto; in secondo luogo (ma è legato alla prima motivazione) il 1800 della C4 Picasso non ti offre tanto in più (in termini di prestazioni) rispetto al 1600 HDI, che quindi si dimostra vincente anche dal punto di vista dei consumi. Onestamente non considero la nipponica allo stesso livello della francese, che in ambito di monovolume ha da sempre dettato legge nel mondo (insieme alla connazionale Renault). Infine, ma nn ultima tra le motivazioni, la C4 Picasso è veramente bella esteticamente. PER ME, la scelta è fatta ; )
    • Grazie per l’attenzione! Giovanni Pola Marketing & Sales Manager Connexia giovanni.pola@connexia.com