Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Elisabetta Bassani - Potenziamento cognitivo - Tesicamp
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Elisabetta Bassani - Potenziamento cognitivo - Tesicamp

  • 1,292 views
Published

 

Published in Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
1,292
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
7
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. “EmpowerMENTE:il potenziamento cognitivo, dalla teoria alla creazione di un percorso di training cognitivo” Elisabetta Bassani - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche Relatore Prof. Giuseppe Riva venerdì 23 ottobre 2009
  • 2. Scopo e valore del lavoro di tesi Scopo del lavoro è INDAGARE L’AMBITO DELL’EMPOWERMENT COGNITIVO, tradizionalmente associato alla malattia mentale (disturbi d’apprendimento, deficit causati da lesioni cerebrali, ecc.) o all’invecchiamento, nell’OTTICA DEL BENESSERE e della sua applicazione alla tecnologia positiva. Il valore aggiunto della tesi è, dunque, lo SGUARDO NUOVO con cui guarda al tema del potenziamento cognitivo: uno sguardo di normalità, prevenzione e che cerca il supporto delle nuove tecnologie, le quali si porrebbero al “servizio della mente”. venerdì 23 ottobre 2009
  • 3. Percorso Si è approfondita l’IMPORTANZA DELLE FUNZIONI COGNITIVE (memoria, attenzione, capacità di linguaggio o ragionamento, ecc.) nella vita di ogni giorno e di ogni individuo, non solo per lo studio o per alcuni tipi di lavori. Spesso, invece, se ne parla solo quando queste capacità mancano o sono problematiche. (Si pensi all’attenzione spaziale, fondamentale nella guida in quanto ci permette di accorgerci dei pericoli che sono presenti anche lontano da ciò su cui stiamo ponendo lo sguardo) Obiettivo è lo SVILUPPO DI UN PERCORSO ON-LINE DI ALLENAMENTO delle abilità mentali, vista la loro importanza per la nostra vita di tutti i giorni. venerdì 23 ottobre 2009
  • 4. Quadro di riferimento 1. PSICOLOGIA COGNITIVA: studia il soggetto come “agente attivo” che opera nell’ambiente grazie alle proprie capacità mentali e non rispondendo automaticamente a stimoli che riceve. 2. POTENZIAMENTO COGNITIVO: studia strumenti e tecniche che permettano di migliorare le competenze funzionali nelle situazioni quotidiane. Nasce dalle neuropsicologia cognitiva, come applicazione a pazienti con lesioni cerebrali. 3. TECNOLOGIA POSITIVA: integrazione tra la psicologia positiva, del benessere e le più innovative tecnologie per creare artefatti/strumenti che permettano un miglioramento del benessere soggettivo, a livello psicologico ed emotivo. venerdì 23 ottobre 2009
  • 5. Oggetto d’indagine L’obiettivo è FONDERE ASSIEME PSICOLOGIA POSITIVA e TECNOLOGIA nell’ambito del potenziamento cognitivo. Creare, cioè, un esempio di TECNOLOGIA POSITIVA. Perchè? Perchè grazie ai nuovi supporti tecnologici è possibile portare e diffondere l’empowerment cognitivo tra la gente comune, in termini di gioco, esercizio mentale e prevenzione, e non solo in termini di cura. Il lavoro qui proposto, facendo riferimento al videogioco Brain Training, sviluppa un training cognitivo, supportato dalla tecnologia di internet, che permette a persone di ogni età di allenare venerdì 23 ottobre 2009
  • 6. Il training • Tre abilità mentali da allenare: memoria, attenzione ed orientamento spaziale • Tre video corrispondenti: Memoria Attenzione Orientamento • Tre questionari di esercizi • Per ogni rango di punteggio ottenuto un esercizio quotidiano per allenare la specifica funzione cognitiva venerdì 23 ottobre 2009
  • 7. Evidenze Per ora si tratta di un progetto non sperimentato su alcun campione; è disponibile on-line e fruibile da chiunque. Sono, comunque, numerose le ricerche che confermano i benefici Degli esercizi di potenziamento cognitivo, e i dati di vendita del videogioco“Brain training” dimostrano l’interesse del pubblico verso l’argomento: • 2002 - “JAMA”, Journal of the American Medical Association: 3.000 soggetti tra i 65 e i 95 anni gruppo di controllo + tre gruppi sperimentali (tre training) memoria problem solving rapidità dei processi tutti e tre hanno ottenuto dei miglioramenti e i risultati si sono mantenuti nel tempo • 1,5 milioni di copie vendute in Giappone oltre 100.000 copie vendute in Europa venerdì 23 ottobre 2009
  • 8. Sviluppi futuri 1. Somministrazone ripetuta e controllata del training ad un campione di soggetti. Verificare la reale utilità ed i vantaggi del training. 2. Applicazione del training ad un supporto basato sulle più innovative tecnologie e che sia, allo stesso tempo, di facile accesso e usabile da un utenza maggiore. venerdì 23 ottobre 2009
  • 9. Potenziale applicativo Un simile training può avere svariate applicazioni: • Aziende: durante la formazione e per incrementare le abilità dei propri dipendenti e collaboratori. Per rendere consapevoli dei propri punti di forza e debolezza, migliorarsi e sviluppare la capacità di pensiero innovativo/creativo. Per erogare un servizio/creare un prodotto di interesse popolare. • Istituti scolastici: per potenziare le competenze e aiutare nello studio bambini e giovani normo-dotati e con deficit. • Centri e case di cura per anziani: per contrastare la demenza senile e mantenere attive le funzionalità cerebrali degli anziani. • Centri riabilitativi e ospedali: nel trattamento di pazienti con venerdì 23 ottobre 2009
  • 10. Conclusioni L’empowerment cognitivo ha, dunque, un grande potenziale: A livello psicologico investire in questo ambito può aiutare le persone a raggiungere un maggiore benessere soggettivo e può costituire un utile forma di prevenzione. A livello di marketing si tratta di un ambito di grande interesse per il pubblico, anche in quanto tocca una componente fondamentale dell’identità umana: l’intelligenza “Potenziare le capacità cognitive significa migliorare le capacità individuali nell’elaborazione ed utilizzo delle informazioni per migliorare la vita quotidiana.” venerdì 23 ottobre 2009
  • 11. Contatti Elisabetta Bassani E-mail: bassani.elisabetta@gmail.com Telefono: 346-7887932 Sito internet: www.empowermente.com venerdì 23 ottobre 2009