Elena Cadel - Psicologia ambientale e New Media - Tesicamp

1,139 views
1,044 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,139
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Elena Cadel - Psicologia ambientale e New Media - Tesicamp

  1. 1. PSICOLOGIA AMBIENTALE E NEW MEDIA: UNA CAMPAGNA COMUNICATIVA MULTIMEDIALE PER IL RICICLO DELLA CARTA Elena Cadel Relatore: Prof. Giuseppe Riva Correlatore: Prof. Stefano Pareglio Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  2. 2. Psicologia e Riciclo  La psicologia analizza le variabili “terze” considerate responsabili della bassa corrispondenza tra atteggiamenti a favore dell’ambiente e comportamenti ecologici (Bonnes, Carrus e Passafaro, 2006)  Costruito artefatto comunicativo multimediale per incrementare i giovani a riciclare la carta Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  3. 3. Strategie e Comportamenti di Riciclo  Strategie classiche: manipolazioni antecedenti e conseguenti (Dwyer et al., 1993; Huffman et al., 1995)  Preferibili strategie che fanno appello ad una dimensione normativa, personale e sociale (p.e. commitment interventions, goal-settings)  Fondamentali: induzione di norme chiare in gruppi psicologicamente influenti e promozione dell’immagine del riciclatore (Sadalla & Krull, 1995; Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  4. 4. La Comunicazione Persuasiva È una delle modalità centrali per generare e sostenere l’influenza sociale  Si compone di elementi di contenuto e di elementi periferici organizzati in tre macro categorie: la fonte, il messaggio e il ricevente (Cavazza, 2006)  Non è utilizzata sono per scopi commerciali Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  5. 5. Artefatto Comunicativo Multimediale  Gli artefatti comunicativi sono strumenti/oggetti culturali caratterizzati da una specifica funzione comunicativa e simbolica (Ciceri, 2005)  Realizzazione di un artefatto comunicativo multimediale per stimolare i giovani al riciclo della carta dal titolo: “Gli italiani fanno la differenza!” Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  6. 6. Composizione dell’Artefatto  L’artefatto proposto si compone di 3 parti: • Un messaggio testuale persuasivo (contenente statistiche, ruolo di Comieco, ecc.) • Una galleria di immagini dei prodotti realizzati in carta riciclata • Due videoclip  Veicolato tramite le nuove tecnologie Internet Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  7. 7. Testo dell’Artefatto Non è vero che finisce tutto nella discarica!! L’Italia è al 3° posto nella classifica mondiale europea per i volumi di carta impiegati nel riciclo!! Si tratta di quasi 6 milioni di tonnellate provenienti da imprese, uffici, negozi e dalla raccolta differenziata delle famiglie (più di 1/3 del totale!!) Grazie al TUO contributo e all’aiuto dei consorzi come COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica), oggi in Italia abbiamo - Rifiuti + Risorse Risultato: Abbiamo evitato di aprire 100 nuove Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  8. 8. Galleria di Immagini INCREDIBILE!! Con la carta, il cartone e il cartoncino si può fare di tutto!! Guardare per credere! =) Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  9. 9. Videoclip  Self-Efficacy: illustra quello che è possibile fare ogni giorno per riciclare la carta  Euristica dell’Esperto: utilizza l’omonimo metodo per spiegare quello che accade se non si ricicla la carta  Fanno leva sul senso di perdita  Lo sfondo di alberi nelle ultime immagini è un richiamo indiretto all’immaginario collettivo “carta = albero” Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  10. 10. Obiettivi e Strategie della Ricerca  Verificare la capacità del video “Euristica dell’Esperto” di comunicare i benefit in modo appropriato  Indagare sulle abitudini ecologiche e la percezione del servizio della raccolta differenziata della carta in Italia  Approccio di tipo quantitativo (questionario), con domande aperte e di controllo Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  11. 11. Campione e Metodologia  Sono stati somministrati 42 questionari in due location  Target: studenti (20 delle superiori, età media 18,3; 22 universitari, età media 24,8). Uomini e donne in egual misura  È stato chiesto di compilare le prime due pagine del questionario prima di vedere il video e di proseguire con la compilazione Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  12. 12. Risultati 1/a Partecipa alla differenziata (campione aggregato) Efficienza del servizio (aggregato) 5% 12% 17% 17 molto 21% abbastanza 25 Si indifferente No 45% poco nulla "Comunanza" (aggregato) "Mi mancherebbe" (aggregato) 10% 5% 7% 21% 12% 29% molto molto abbastanza 19% abbastanza 21% indifferente indifferente 40% poco poco nulla 36% nulla Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  13. 13. Risultati 1/b  Ilriciclo è un comportamento che si sviluppa con l’età  No identità ecologica  La raccolta differenziata è un servizio utile ma per la maggioranza la sua mancanza non sarebbe una perdita significativa  Attività razionalmente accettata senza partecipazione emotiva Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  14. 14. Risultati 2  Risposte differenziate per genere  Non si coglie la specificità dell’argomento  Feedback poco incisivo  Immagini più persuasive dell’esperto.  Apprezzano di più gli studenti delle superiori Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  15. 15. Conclusioni  Insufficienti programmi che si basano solo su una comunicazione verticale delle informazioni  Fondamentale la stimolazione della comunicazione orizzontale tra gli utenti  Creazione di semplici artefatti comunicativi multimediali per rielaborare le esperienze ecologiche da inserire all’interno di una comunità Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  16. 16. Esempio di Programma Educativo Informazione diretta, materiale Informazione cartaceo Gite, esercitazioni, materiale Interazione audio-visivo Internet community Rielaborazione Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009
  17. 17. Per Ulteriori Informazioni…  ele.cadel@gmail.com  elenacadel.blogspot.com Milano 09/10/2009 Università Cattolica del Sacro Cuore domenica 18 ottobre 2009

×