0
Analgesia   e anestesia inchirurgia   ambulatoriale               Dott. Salvatore Lacerenza
Necessità di ridurre lasofferenza fisica innata       nell’uomo      3000 anni a.c.     Neve fredda      mesopotamia     C...
Holmes 1846    anestesiaCondizione che rende ilpaziente insensibile allo   stimolo chirurgico
Non più forza e     rapidità    chirurgo  Ma “ precisione” erispetto dell’anatomia
Effetti             dell’anestesiaAbolizione della coscienzaRilasciamento muscolareNon percezione del doloreBlocco neuro-u...
Anestesia generale                     plessicaAnestesia locale                     tronculare
Chirurgia ambulatoriale•Rapido e soft onset    Razionale per una scelta  della tecnica anestesiologica•Amnesia ed analgesi...
Selezione dei pazientiLa chirurgia minore che necessita       di anestesia locale e monitorizzazione introperatoria       ...
Preparazione dei    pazientiTutti i pazienti devono      essere visitati  dall’anestesista che provvederà anche ad illustr...
Durata interventoSi è concordi che la durata di una  anestesia/intervento non deve    superare i 120-150 minuti
premedicazioneControProPossibileLisi ansia,ritardo nelanalgesia,recuperoamnesia..
monitorizzazioneIncannulamentovena perifericaECG in continuoControllo della P.A.PulsossimetriaETCO2 nellaanestesia generale
Tecniche anestesiologicheAnestesia locale perinfiltrazione del sitochirurgico
Anestetici localiInterrompono reversibilmente la conduzione nervosa nel sito di          inoculazione
Anestetici locali                  latenza   duratalidocaina         1-2 min  70-90                           minmepivacai...
Misture di            anestetici locali   Il razionale è quello di sfruttare    la rapidità di onset di uno e la   lunga d...
adiuvantiVasocostrittori adrenalina1/200.000•Aumenta la durata d’azionedell’anestetico•Diminuisce il sanguinamento        ...
Tecniche anestesiologiche                 anestesia locale con                     sedazione           l’utilizzo di anest...
Tecniche anestesiologiche             Eventuale             collaborazione             intraoperatoria             del paz...
Farmaci per la              sedazione     DiazepamBenzodiazepine      MidazolamAnalgesici d’azione intermedia      Durata ...
Farmaci per la              sedazioneBenzodiazepine         Fentanyl,Remifentanyl           Rispetto alla morfina:Analgesi...
Farmaci per la               sedazioneBenzodiazepine        Propofol         Effetto rapido         Dosaggio 1-4mg/kg/oraA...
Tecniche anestesiologiche            Anestesia regionale    Vantaggi evita l’A.G. e quindi riduce i    rischi:    Nausea/v...
Tecniche anestesiologiche            Anestesia sub-arcnoidea     Interventi     Basso addome ed     arti inferiori
Ripresa motilità                 CefaleaTaleL’utilizzo diè nuovi      problema stato superato dall’utilizzo     anestetici...
SicurezzaSala operatoria     Progettata e costruita secondo le normative vigente, è       dotata di  monitoraggio delle   ...
Lavaggio e sterilizzazione             La sterilizzazione dei               ferri chirurgici è             certificata sec...
Zona ricovero e degenza      È dotata di bagno      privato e controllo      della temperatura          ed umidità
grazie perl’attenzione
grazie perl’attenzione
grazie perl’attenzione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Analgesia ed anestesia

409

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
409
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Analgesia ed anestesia"

  1. 1. Analgesia e anestesia inchirurgia ambulatoriale Dott. Salvatore Lacerenza
  2. 2. Necessità di ridurre lasofferenza fisica innata nell’uomo 3000 anni a.c. Neve fredda mesopotamia Compressione delleegizi carotidi
  3. 3. Holmes 1846 anestesiaCondizione che rende ilpaziente insensibile allo stimolo chirurgico
  4. 4. Non più forza e rapidità chirurgo Ma “ precisione” erispetto dell’anatomia
  5. 5. Effetti dell’anestesiaAbolizione della coscienzaRilasciamento muscolareNon percezione del doloreBlocco neuro-umorale agli stimolinocicettivi
  6. 6. Anestesia generale plessicaAnestesia locale tronculare
  7. 7. Chirurgia ambulatoriale•Rapido e soft onset Razionale per una scelta della tecnica anestesiologica•Amnesia ed analgesiaintraoperatoria•Buone condizioni chirurgiche•Risveglio rapido e senzaeffetti collaterali
  8. 8. Selezione dei pazientiLa chirurgia minore che necessita di anestesia locale e monitorizzazione introperatoria pazienti ASA III Negli altri casi con impegno anestesiologico maggiore pazienti ASA I ASA II
  9. 9. Preparazione dei pazientiTutti i pazienti devono essere visitati dall’anestesista che provvederà anche ad illustrare le tecniche anestesiologiche
  10. 10. Durata interventoSi è concordi che la durata di una anestesia/intervento non deve superare i 120-150 minuti
  11. 11. premedicazioneControProPossibileLisi ansia,ritardo nelanalgesia,recuperoamnesia..
  12. 12. monitorizzazioneIncannulamentovena perifericaECG in continuoControllo della P.A.PulsossimetriaETCO2 nellaanestesia generale
  13. 13. Tecniche anestesiologicheAnestesia locale perinfiltrazione del sitochirurgico
  14. 14. Anestetici localiInterrompono reversibilmente la conduzione nervosa nel sito di inoculazione
  15. 15. Anestetici locali latenza duratalidocaina 1-2 min 70-90 minmepivacaina 3-7 min 1,5 -2 No vasodilatatore orebupivacaina 5-20 min 3-4 oreropivacaina 5-20 min 3-4 ore fibre mm. Meno interessatelevobupivacaina 5-20 min 3-4 ore Meno cardiotossico
  16. 16. Misture di anestetici locali Il razionale è quello di sfruttare la rapidità di onset di uno e la lunga durata d’azione di un altroMepivacaina BupivacainaLidocaina BupivacainaMepivacaina RopivacainaMepivacaina levobupivacaina
  17. 17. adiuvantiVasocostrittori adrenalina1/200.000•Aumenta la durata d’azionedell’anestetico•Diminuisce il sanguinamento Bicarbonato di Na, aumenta il Ph •Non brucia all’iniezione •Riduce onset 1 mEq per 200 mg anestetico
  18. 18. Tecniche anestesiologiche anestesia locale con sedazione l’utilizzo di anestetici locali di abolisce completamente gli stimoli nocicettivi La sedazione permette di allontanare dal paziente l’ansia
  19. 19. Tecniche anestesiologiche Eventuale collaborazione intraoperatoria del paziente Rapida ripresa tale da permettere la dimissione in giornata
  20. 20. Farmaci per la sedazione DiazepamBenzodiazepine MidazolamAnalgesici d’azione intermedia Durata Proprietà: ansiolitiche,oppioidi ipnotiche, miorilassanti. Dosaggio: 0,1-0,2 mg/KgIpnotici Antagonista:flumazenil
  21. 21. Farmaci per la sedazioneBenzodiazepine Fentanyl,Remifentanyl Rispetto alla morfina:Analgesicioppioidi •Maggiore potenza •Rapido onset •Durata breveIpnotici
  22. 22. Farmaci per la sedazioneBenzodiazepine Propofol Effetto rapido Dosaggio 1-4mg/kg/oraAnalgesicioppioidi Non ha effetti analgesiciIpnotici
  23. 23. Tecniche anestesiologiche Anestesia regionale Vantaggi evita l’A.G. e quindi riduce i rischi: Nausea/vomito postoperatorio Effetti collaterali della IOT Riduzione del tempo di recupero Analgesia nel primo periodo post- operatorio
  24. 24. Tecniche anestesiologiche Anestesia sub-arcnoidea Interventi Basso addome ed arti inferiori
  25. 25. Ripresa motilità CefaleaTaleL’utilizzo diè nuovi problema stato superato dall’utilizzo anestetici locali di (ropivacaina) ha aghi sottili e a punta arrotondata eliminato tale inconveniente
  26. 26. SicurezzaSala operatoria Progettata e costruita secondo le normative vigente, è dotata di monitoraggio delle funzioni vitali e rianimazione cardiovascolare
  27. 27. Lavaggio e sterilizzazione La sterilizzazione dei ferri chirurgici è certificata secondo i criteri della tracciabilitàCertificazioni impiantistiche Tutti gli impianti di gas medicali, elettrici, idraulici, trattamento dell’aria sono certificati e sottoposti a regolare manutenzione
  28. 28. Zona ricovero e degenza È dotata di bagno privato e controllo della temperatura ed umidità
  29. 29. grazie perl’attenzione
  30. 30. grazie perl’attenzione
  31. 31. grazie perl’attenzione
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×