02 Il Fallo Tattico
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

02 Il Fallo Tattico

on

  • 4,001 views

Riunione tecnica Sezione di Roma 2

Riunione tecnica Sezione di Roma 2

Statistics

Views

Total Views
4,001
Views on SlideShare
3,932
Embed Views
69

Actions

Likes
1
Downloads
41
Comments
0

2 Embeds 69

http://www.paolotenaglia.it 68
http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

02 Il Fallo Tattico Presentation Transcript

  • 1. IL FALLO TATTICO Uno sguardo sulla pratica difensiva più utilizzata dalle squadre e meno capita dagli Arbitri Associazione Italiana Arbitri Sezione di Roma 2 Riccardo Lattanzi paolotenaglia.it per Aia Roma 2
  • 2. NOZIONI DI BASE - 1
    • Attaccante : calciatore della squadra che è in possesso del pallone in ogni zona del campo.
    • Difendente : calciatore non in possesso del pallone.
    • Transizione negativa : perdita del possesso del pallone.
    • Reazione dei calciatori alla transizione negativa : analisi delle modalità di reazione da parte dei calciatori alla transizione negativa (individuale, organizzata e immediata rispetto alla perdita del possesso).
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 3. NOZIONI DI BASE - 2
    • Pallone chiuso : quando l’attaccante non riesce a girarsi verso la porta avversaria ed effettua un passaggio verso un compagno situato dietro di lui. In questo caso la difesa sale (accorcia) verso la linea di centrocampo.
    • Temporeggiamento : detto anche traccheggiare , quando il movimento delle linee difensive impedisce una circolazione verticale del pallone e il relativo accompagnamento dei calciatori d’attacco.
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 4. I MOVIMENTI DA CAPIRE - 1
    • Copertura reciproca
      • i difensori agganciano ( attaccandosi ) i diretti avversari quando questi sono situati in prossimità dell'area di rigore senza farsi portare fuori posizione;
      • i centrocampisti centrali, quando superati, devono posizionarsi subito dietro la linea della palla ( pallone chiuso ).
    • Diagonale : i difensori esterni e i centrocampisti esterni in fase di non possesso devono fungere da quinto difensore.
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 5. I MOVIMENTI DA CAPIRE - 2
    • Le punte di ruolo : devono rientrare sino al cerchio di centrocampo nelle situazioni di rimessa dal fondo e calcio di rinvio del portiere avversario.
    • Tipo di aggressività : massima sin dal primo minuto di gioco sul portatore del pallone in modo da non permettere agli avversari di pensare con calma nel fare le proprie giocate.
    • Contesa del possesso : il pallone è conteso da entrambe le squadre ma nessuna lo mantiene veramente.
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 6. I MOVIMENTI DA CAPIRE - 3
    • Pressing : si effettua dirigendosi verso il portatore del pallone . Lo scopo può essere conquistargli il pallone, limitargli la visuale di campo o impedirgli di fare un lancio lungo per evitare di essere saltati. E’ una azione collettiva che ha luogo in precise fasi di gioco da leggere e interpretare . Eccone alcune:
      • quando il gioco avversario si sviluppa sulle fasce laterali (si limita la loro visuale di campo a soli 180°);
      • quando un avversario esegue un controllo difettoso o sta per essere raggiunto da una traiettoria alta che sicuramente lo metterà in difficoltà;
      • quando un avversario si trova in una situazione di pallone chiuso ;
      • quando il difensore esterno più vicino al possessore del pallone avversario invita al pressing dopo che l’azione difensiva delle punte ha obbligato gli avversari a far girare il pallone sugli esterni;
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 7. I MOVIMENTI DA CAPIRE - 3
    • Per eseguire il pressing è necessario avere la squadra corta (fondamentali in tal senso i compiti di difensori e punte) e che ogni calciatore vada ad attaccare l'avversario libero a lui più vicino.
    • La squadra corta favorisce il lavoro dei centrocampisti nel recupero di respinte o ribattute di entrambe le difese.
    • Il pressing è una condotta di gioco che richiede ottima preparazione fisica.
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 8. UNA POSSIBILE DEFINIZIONE
    • Il fallo tattico è un’interruzione del gioco avversario senza conseguenze fisiche o brutali.
    • Tale pratica consente di spezzare una azione d’attacco della squadra avversaria senza che comporti l’assegnazione, da parte dell’Arbitro, di una penalità (tecnica e/o disciplinare) in una zona del terreno di gioco difficile da difendere.
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 9. PERCHÉ È PRATICATO
    • Il fallo tattico permette al difensore di contrastare l’attaccante con l’obiettivo di difendere la propria porta commettendo però un fallo che lascia il possesso del pallone comunque agli avversari.
    • L’area di gioco dove viene commesso il fallo tattico è quella compresa tra le due trequarti del terreno di gioco.
    • Quindi il fallo commesso di fronte all’area di rigore non è tattico.
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 10. PARAMETRI DI RILEVAZIONE Stagione 2008-2009: riunione tecnica Zona dove si fa il vero fallo tattico (sanzionabilità disciplinare collegata al tipo di infrazione commessa). Dalla linea della ¾ in poi i falli commessi dalla difesa sono intimidatori (sanzionabilità disciplinare frequente). Dalla linea della ¾ in poi i falli commessi dalla difesa sono intimidatori (sanzionabilità disciplinare frequente).
  • 11. CONTENIMENTO O ATTEGGIAMENTO?
    • Un sistema difensivo efficace non commette molti falli perchè chiude gli spazi .
    • Quindi se una squadra si difende commettendo molti falli denota una mentalità difensiva . Ciò prescinde dalla parte di campo dove si commettono i falli.
    • E’ un atteggiamento completamente passivo rispetto al gioco 1 contro 1 prima di tutto e poi verso la tendenza dell’avversario nell’organizzare verticalizzazioni improvvise, ovvero le ripartenze .
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica
  • 12. LE RIPARTENZE
    • La ripartenza è la maggior fonte di reti su azione e contribuisce a creare occasioni da calcio piazzato.
    • E’ un’azione organizzata che può avvenire in ogni zona del campo.
    • Per ripartire, è necessario conquistare il possesso del pallone ( transizione attiva )
    Stagione 2008-2009: riunione tecnica