"MERIDIANO SANITA' DIABETE 2020" - RAPPORTO FINALE
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

"MERIDIANO SANITA' DIABETE 2020" - RAPPORTO FINALE

on

  • 852 views

E' uno studio di The European House - Ambrosetti con approfondimento del tema della valutazione di costo-efficacia del Percorso Diagnostico Terapeutico e Assistenziale del diabete, con la ...

E' uno studio di The European House - Ambrosetti con approfondimento del tema della valutazione di costo-efficacia del Percorso Diagnostico Terapeutico e Assistenziale del diabete, con la presentazione di alcuni strumenti di reporting e monitoraggio e alcune proposte di cambiamento. Presentato in un Workshop a Roma il 25 marzo 2013

Statistics

Views

Total Views
852
Views on SlideShare
852
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
10
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

"MERIDIANO SANITA' DIABETE 2020" - RAPPORTO FINALE Presentation Transcript

  • 1. Iniziativa sostenuta da AstraZeneca, Bristol-Myers Squibb, Eli Lilly, Merck Sharp & Dohme e Novartis© 2013 The European House-Ambrosetti S.p.A.. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Questo documento è stato ideato e preparato da The European House - Ambrosetti S.p.A.per i clienti destinatari; nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata, senza l’autorizzazione scritta di The EuropeanHouse-Ambrosetti S.p.A.. Il suo utilizzo non può essere disgiunto dalla presentazione e/o dai commenti che l’hanno accompagnato.Rapporto FinaleMisurare, valutare e migliorare il percorso del paziente diabetico
  • 2. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN22
  • 3. Meridiano Sanità Diabete 2020Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce Meridiano Sanità è un think tank nato nel 2005 con l’obiettivo dicontribuire a riflessioni ed individuare azioni e proposte dicambiamento concrete per migliorare il funzionamento delsistema sanitario nazionale, consentirne la sostenibilitàeconomica nel futuro e migliorare la salute e il benessere dellepersone Nel 2012 Meridiano Sanità elabora un Manifesto per lasanità: 10 punti prioritari per l’evoluzione sostenibile delsistema sanitario nel nostro Paese3
  • 4. Meridiano Sanità Diabete 2020Il Manifesto di Meridiano Sanità 2012 per l’evoluzione sostenibile delsistema sanitario italiano45. Definire e condividere PercorsiDiagnostici TerapeuticiAssistenziali (PDTA) ottimalidal punto di vista clinico edeconomico per le patologiecroniche più diffuse per gestirecorrettamente queste patologie findalle prime fasi della loromanifestazione e prevenirne lecomplicanze.Favorire un’implementazioneomogenea e diffusa sul territorionazionale dei PDTA
  • 5. Meridiano Sanità Diabete 20205Perché Meridiano Sanità Diabete 2020 (1/3) Il diabete è una patologia cronica ad alta diffusione. In Europasi prevede una crescita media annua dell’1,1% nei prossimi 20 anni La spesa per diabete è destinata a crescere nei prossimi anni inmodo significativo in tutta Europa Pur con ottimi risultati nella cura della patologia a livello europeo evalidi esempi di organizzazione in alcuni contesti territoriali, l’Italiapresenta una situazione disomogenea e frammentata nellagestione del diabete a livello regionale Il Parlamento Europeo ha richiesto ai Paesi membri di definire unapropria strategia per il diabete (Risoluzione del 14/03/2012), e l’Italiaha successivamente emanato il proprio Piano Nazionale delDiabete (febbraio 2013)
  • 6. Meridiano Sanità Diabete 2020Risoluzione del Parlamento Europeo del 14 marzo 2012 Il Parlamento Europeo ha emanato una risoluzione che invita laCommissione Europea e i Governi dei Paesi dell’Unione asviluppare e implementare una vera e propria “EUDiabetes Strategy” per affrontare l’epidemia del diabete Nei 14 punti della risoluzione gli Stati Membri sono invitati asviluppare, attuare e monitorare piani nazionali suldiabete, approntare programmi per la gestione del diabetebasati sulle prassi di eccellenza e su orientamenti terapeuticifondati su dati comprovati e garantire ai pazienti il costanteaccesso a medici e ad equipe interdisciplinari qualificati,nonché a terapie e tecnologie per il diabete6Perché Meridiano Sanità Diabete 2020 (2/3)
  • 7. Meridiano Sanità Diabete 2020Piano Nazionale del Diabete, febbraio 2013 Incrementare l’attività di prevenzione sulla popolazione arischio (corretti stili di vita) Migliorare l’assistenza (corretta terapia, basata su: educazione eresponsabilizzazione delle persone con diabete; classificazione deipazienti in sub-target in base allo stadio della patologia; gestioneintegrata del percorso per la prevenzione delle complicanze attraversol’impegno congiunto di team di diabetologi e MMG e altri specialisti;piano di follow up personalizzato condiviso tra i vari professionisti) Monitorare i risultati organizzativi e clinici dell’attività attraversola raccolta dei dati e delle informazioni per valutare l’efficacia delpercorso e monitorare i costi (sistemi di monitoraggio e di reporting) Rendere omogeneo il modello di prevenzione e gestioneintegrata del diabete, centrato su un disegno reticolare multicentrico7Perché Meridiano Sanità Diabete 2020 (3/3)
  • 8. Meridiano Sanità Diabete 2020Il Piano Nazionale del Diabete (1/3) Il Piano Sanitario Nazionale 2011-2013 poneva il diabete, insieme ad altremalattie croniche non trasmissibili, tra le priorità per il SSN A febbraio 2013 viene pubblicato in G.U. il Piano Nazionale del Diabete. Il pianonasce dall’esigenza di sistematizzare a livello nazionale tutte le attività nel campo dellamalattia diabetica al fine di rendere più omogeneo il processo diagnostico-terapeutico Il PND definisce 10 obiettivi generali, declinati in obiettivi specifici e linee diindirizzo prioritarie:1. Migliorare la capacità del SSN nell’erogare e monitorare i Servizi, attraverso l’individuazione el’attuazione di strategie che perseguano la razionalizzazione dell’offerta e cheutilizzino metodologie di lavoro basate soprattutto sull’appropriatezza delleprestazioni2. Prevenire o ritardare l’insorgenza della malattia attraverso l’adozione di idonei stili divita; identificare precocemente le persone a rischio e quelle con diabete; favorireadeguate politiche di intersettorialità per la popolazione generale e a rischio e per le personecon diabete3. Aumentare le conoscenze circa la prevenzione, la diagnosi il trattamento e l’assistenza,conseguendo, attraverso il sostegno alla ricerca, progressi di cura, riducendo le complicanzee la morte prematura8
  • 9. Meridiano Sanità Diabete 2020Il Piano Nazionale del Diabete (2/3)4. Rendere omogenea l’assistenza, prestando particolare attenzione alle disuguaglianzesociali e alle condizioni di fragilità e/o vulnerabilità socio-sanitaria sia per le persone a rischioche per quelle con diabete5. Nelle donne diabetiche in gravidanza raggiungere outcome materni e del bambinoequivalenti a quelli delle donne non diabetiche; promuovere iniziative finalizzate alladiagnosi precoce nelle donne a rischio; assicurare la diagnosi e l’assistenza alledonne con diabete gestazionale6. Migliorare la qualità della vita e della cura e la piena integrazione sociale per le personecon diabete in età evolutiva anche attraverso strategie di coinvolgimento familiare7. Organizzare e realizzare le attività di rilevazione epidemiologica finalizzate allaprogrammazione e al miglioramento dell’assistenza, per una gestione efficace edefficiente della malattia8. Aumentare e diffondere le competenze tra gli operatori della rete assistenzialefavorendo lo scambio continuo di informazioni per una gestione efficace ed efficiente,centrata sulla persona9. Promuovere l’appropriatezza nell’uso delle tecnologie10. Favorire varie forme di partecipazione, in particolare attraverso il coinvolgimento diAssociazioni riconosciute di persone con diabete, sviluppando l’empowerment dellepersone con diabete e delle comunità9
  • 10. Meridiano Sanità Diabete 2020Il Piano Nazionale del Diabete (3/3) Il PND ribadisce l’importanza di: Incrementare l’attività di prevenzione sulla popolazione a rischio (correttistili di vita) Migliorare l’assistenza (corretta terapia, basata su: educazione eresponsabilizzazione delle persone con diabete; classificazione dei pazienti in sub-target in base allo stadio della patologia; gestione integrata del percorso per laprevenzione delle complicanze attraverso l’impegno congiunto di team didiabetologi e MMG e altri specialisti; piano di follow up personalizzato condiviso tra ivari professionisti) Monitorare i risultati organizzativi e clinici dell’attività attraverso la raccoltadei dati e delle informazioni per valutare l’efficacia del percorso e monitorare icosti (sistemi di monitoraggio e di reporting) Rendere omogeneo il modello di prevenzione e gestione integrata deldiabete, centrato su un disegno reticolare multicentrico10
  • 11. Meridiano Sanità Diabete 202011Obiettivi di Meridiano Sanità Diabete 2020 Riunire i principali stakeholder del mondo medico-scientifico e istituzionale e leassociazioni dei pazienti al fine di rilevare e discutere le priorità per laprevenzione e gestione della patologia Condividere le linee guida del PDTA del paziente diabetico a livellonazionale (percorso ottimale dal punto di vista clinico e di efficienza economica) Contribuire, attraverso un lavoro condiviso, alla definizione di strumentioperativi per l’organizzazione, l’implementazione, la valutazione e ilmonitoraggio del percorso del paziente diabetico Elaborare, sulla base delle indicazioni della risoluzione del Parlamento Europeo edel Piano Nazionale sul Diabete, alcune raccomandazioni per migliorare laprevenzione e la gestione della patologia con l’applicazione uniforme delPDTA ottimale nelle regioni….nell’interesse della salute del paziente, della sostenibilità economica dilungo periodo e nella direzione di promuovere un unico modello di gestionedella patologia
  • 12. Meridiano Sanità Diabete 2020Partendo dagli obiettivi generali e dalle linee guida di indirizzo strategico delPiano Nazionale del Diabete e considerando i risultati della recenteindagine conoscitiva del Senato, Meridiano Sanità Diabete 2020 ha: realizzato analisi quantitative per fornire metodologie efficaci dilettura integrata delle informazioni sui costi e gli esiti del percorso elaborato strumenti operativi di reporting, valutazione e monitoraggiodel percorso proposto raccomandazioni per il miglioramento della prevenzione egestione della patologiacon l’obiettivo di rafforzare le indicazioni del Piano e per supportarel’implementazione del PDTA in modo omogeneo sul territorio nazionale12Il Piano Nazionale del Diabete e Meridiano Sanità Diabete 2020
  • 13. Meridiano Sanità Diabete 2020Tempi e attività dell’iniziativa13WORKSHOPMeridiano SanitàDiabete 2020Roma, 25 marzo 20132° riunioneTavolo TecnicoRoma, 6 marzo 20131° riunioneTavolo TecnicoRoma, 25 ottobre 2012- Incontri e interviste- Definizione Balanced Scorecard PDTA e mappa strategica- Raccolta dati e elaborazione caso ASL CN2- Indagine sui centri diabetologici Regione Campania8° FORUMMeridiano SanitàRoma, 5 novembre 2013- Analisi letteratura scientificaPiano NazionaleDiabetePubbl. G.U. 7 feb 2013- Definizione e condivisionedelle raccomandazioniAvvio iniziativasettembre 2012
  • 14. Meridiano Sanità Diabete 2020La missione del Tavolo TecnicoIndividuare le criticità attuali nella gestione del diabete e le bestpractice a livello internazionale e nazionale e condividere le lineeguida di implementazione del PDTA del diabete (ottimale dal punto divista clinico ed economico) nell’interesse della salute del paziente edella sostenibilità economica nel lungo periodo del modello digestione della patologia14
  • 15. Meridiano Sanità Diabete 2020I membri del Tavolo Tecnico (1/2)15 Tonino Aceti, Responsabile Coordinamento nazionale delle Associazioni deiMalati Cronici (CnAMC), Cittadinanzattiva Egidio Archero, Presidente FAND Enzo Bonora, Presidente Eletto SID Salvatore Caputo, Vice Presidente Diabete Italia Antonio Ceriello, Presidente Eletto AMD Americo Cicchetti, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale allaFacoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e Vice PresidenteSIHTA (Società Italiana di Health Technology Assessment) Stefano Del Prato, Presidente SID Paolo Di Bartolo, Dirigente Medico dell’Azienda Sanitaria di Ravenna -delegato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome Antonio Fortino, Capo della Segreteria Tecnica del Ministro Renato Balduzzi Simone Furfaro, Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali
  • 16. Meridiano Sanità Diabete 2020I membri del Tavolo Tecnico (2/2)16 Carlo Giorda, Presidente AMD Gerardo Medea, Responsabile Nazionale dellarea endocrinologica ediabetologica di SIMG Annamaria Nuzzi, Responsabile S.S.D. Diabetologia e Malattie Metaboliche,ASL CN2 Alba Bra Patrizia Patera, Diabetologa Pediatra Unità Operativa Endocrinologia-Diabetologia Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, SIEDP Nicola Pinelli, Direttore FIASO Paola Pisanti, Presidente della Commissione Nazionale del Diabete, DirezioneGenerale della Programmazione - Ministero della Salute Andrea Pizzini, FIMMG Gabriele Riccardi, Past President SID Renato Rubin, Regione Veneto - delegato dall’Assessore Coletto
  • 17. Meridiano Sanità Diabete 2020 Renato Balduzzi, Ministro della Salute Luca Pani, Direttore AIFA Sergio Pecorelli, Presidente AIFA Paolo Siviero, Direttore Area Strategia e Politiche del Farmaco, AIFA Giovanni Bissoni, Presidente Agenas Fulvio Moirano, Direttore Agenas Emanuela Baio, Presidente Comitato Nazionale dei diritti delle persone condiabete Antonio Tomassini, Presidente XII Commissione di Igiene e Sanità delSenato17Interviste e incontri istituzionali di approfondimento
  • 18. Meridiano Sanità Diabete 2020Cantieri di lavoro e output dell’iniziativa18DEFINIZIONE ECONDIVISIONE DI UNAMETODOLOGIA DIRIFERIMENTO PER LASTIMA DEI COSTI DELPDTADEFINIZIONE ECONDIVISIONE DI UNSET DI INDICATORI DIPROCESSO, ESITO ECOSTO DEL PDTA(BALANCED SCORECARD)APPLICAZIONE DELL’APPROCCIOHPD (HEALTH PATHWAYDESIGN) AL PDTA DELPAZIENTE DIABETICO(Assessment del valore generatodal PDTA rispetto all’adozione didiverse tecnologie)Raccomandazioni per migliorare la prevenzione e lagestione della patologia con l’applicazione uniforme delPDTA ottimale nelle RegioniAggiornamento erielaborazione casoPDTA diabete ASLCN2 Alba-Bra esensitive analysiscon diversiapprocci divalutazioneLinee guida dellesocietàscientifiche,progetto IGEA,Piano Nazionalesul DiabeteRilevazione dellecaratteristichedelle strutture didiabetologia nelleASL della RegioneCampaniaMeta-analisiletteraturanazionale einternazionale
  • 19. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN219
  • 20. Meridiano Sanità Diabete 202020Il diabete nel mondo e in Europa Secondo l’International Diabetes Federation le persone affette dadiabete nel mondo sono 371 milioni (prevalenza dell’8,3%) L’American Diabetes Association nel suo ultimo rapporto indica chenegli Stati Uniti ci sono 26 milioni di individui affetti da diabete (eulteriori 79 milioni a forte rischio di svilupparlo). La spesa sanitaria esociale generata nel 2012 è stata di 245 miliardi di dollari (+41%negli ultimi 5 anni) In Europa ci sono oltre 55 milioni di diabetici; la prevalenza nel2012 è dell’8,4%, ma si prevede che al 2030 salirà al 9,5% (64,2milioni) Le analisi dell’IDF stimano un aumento della prevalenza in tutte lemacro-regioni geografiche, anche nei paesi emergenti: 4 personeaffette da diabete su 5 vivono in paesi a medio - basso reddito
  • 21. Meridiano Sanità Diabete 20205,50%5,55%5,60%5,65%5,70%0,00% 0,20% 0,40% 0,60% 0,80% 1,00% 1,20%Prevalenzadeldiabete,2012Tasso di crescita annualizzato del numero di diabetici, 2012-2030Italia Germania Francia Spagna Regno Unito7,20%Le previsioni di crescita della patologia21Fonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati International Diabetes Federation, 2013Numero di diabetici (migliaia), prevalenzanormalizzata e proiezioni di crescita per il 2012-20303.2493.3363.4935.2493.903La dimensione dellebolle indica ilnumero di pazientidiabetici (in migliaia)nel 2012ITAUKGERFRASPA
  • 22. Meridiano Sanità Diabete 202013,3021,698,505,905,161.0001.5002.0002.5003.0003.5004.0000,0% 0,5% 1,0% 1,5% 2,0%Tasso di crescita media annua 2010-2030Francia Germania Italia Regno Unito Spagna22Fonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati International Diabetes Federation, 2012Spesa attuale pro capite e complessiva e previsioni di crescitaper il 2010-2030Le previsioni di spesa della patologiaSpesapro-capite(inEuro)La dimensione dellebolle indica la spesacomplessiva perdiabete nel 2010(in miliardi di Euro)ITAUKGERFRASPA
  • 23. Meridiano Sanità Diabete 20203,9% 3,9%4,0%4,2%4,5%4,6%4,8% 4,8%4,9% 4,9%5,5%3,8%4,0%4,2%4,4%4,6%4,8%5,0%5,2%5,4%5,6%2001 2002 2003 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012Andamento della prevalenza del diabete in Italia(% totale popolazione), 2001-201223Fonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati ISTAT/ISS, 2012; «Organizzazione dell’assistenza al paziente con diabetein ospedale e sul territorio», AMD, SIDI, SIEDP, OSDI, 2013I numeri del diabete in Italia I dati raccoltidall’OsservatorioArno 2011 per il2010 indicano unaprevalenza piùelevata, pari al5,8% (da cui sipuò stimare unnumero di diabeticipari a 3,5 milioni)Il salto tra il 2011 e il 2012 èdovuto soprattutto almiglioramento nei sistemi dirilevazione applicati da ISTAT
  • 24. Meridiano Sanità Diabete 2020Alcuni esempi di disomogeneità tra le Regioni italiane1. Tassi di prevalenza2. Implementazione della Gestione Integrata3. Accesso ai dispositivi per l’autocontrollo glicemico4. Tassi di ospedalizzazione per diabete non controllato5. Tassi di ospedalizzazione per diabete con complicanze2412345
  • 25. Meridiano Sanità Diabete 2020Prevalenza del diabete nelle regioni italiane, 201225Fonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati Istat, 2013Differenze regionali: la prevalenza7,4%7,2%6,9%6,7%6,1%6,0%5,8%5,8%5,5%5,5%5,3%5,2%5,0%5,0%4,9%4,7%4,4%4,2%4,1%3,9%3,6%3,2%AbruzzoCalabriaBasilicataPugliaUmbriaToscanaCampaniaSiciliaLombardiaItaliaMarcheLazioPiemonteEmilia-RomagnaMoliseSardegnaVenetoLiguriaFriuli-VeneziaGiuliaP.A.TrentoValledAostaP.A.BolzanoPrevalenzadeldiabete,%1
  • 26. Meridiano Sanità Diabete 20202,0%3,0%4,0%5,0%6,0%7,0%8,0%14.000 19.000 24.000 29.000 34.000Prevalenza,%(2012)PIL pro-capite, Euro (2011)ABRCALBASPUGSICCAMSARMOLUMBMARITATOSPIELAZLOMEMRLIG FVGTREBOLVALVENPrevalenza del diabete e PIL pro capite nelle Regioni italiane26Differenze regionali: prevalenza e PIL pro capiteFonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati ISTAT/ISS, 2013Correlazione: - 0,511
  • 27. Meridiano Sanità Diabete 202027Differenze regionali: Gestione Integrata e Progetto IGEAFonte: Indagine conoscitiva sulla patologia del diabete, Senato della Repubblica, 2012 Negli ultimi 10 anni, 17 regioni/provinceautonome hanno deliberato sullagestione integrata e i relativi aspettiorganizzativi Solo 5 regioni però hanno destinatouna copertura finanziaria specifica:Piemonte, Veneto, Toscana,Basilicata e Lombardia (che stasperimentando un modello di gestionespecifico)2
  • 28. Meridiano Sanità Diabete 202028Differenze regionali: l’accesso ai dispositivi per l’autocontrollo L’accesso ai presidi perl’autocontrollo glicemico non èequamente garantito sul territorionazionale Per quanto riguarda i pazienti di tipo2 Veneto, Marche, Sicilia e Sardegnaassicurano quantitativi al di sottodegli standard raccomandati da SIDe AMD e recepiti dal Ministero dellaSalute Marche, Sicilia e Sardegna hannoassunto comportamenti restrittivianche con riferimento ai pazienti ditipo 1Fonte: Indagine conoscitiva sulla patologia del diabete, Senato della Repubblica, 20123
  • 29. Meridiano Sanità Diabete 2020Tasso di ospedalizzazione per diabete non controllato(per 100.000 ab.), 201129Differenze regionali: ricoveri evitabiliFonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati da "Rapporto annuale sullattività di ricovero ospedaliero”, 201346,6531,4229,9128,3426,0124,6722,5722,2019,8219,7918,1518,1416,2116,0815,8414,7913,3812,0010,357,766,284,67P.A.BolzanoPugliaSardegnaLombardiaEmiliaRomagnaBasilicataVenetoP.A.TrentoUmbriaItaliaLazioSiciliaCalabriaFriuliV.G.AbruzzoLiguriaMarcheCampaniaMolisePiemonteToscanaValledAosta4
  • 30. Meridiano Sanità Diabete 2020Tasso di ospedalizzazione per diabete con complicanze(per 100.000 ab.), 201130Fonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati da "Rapporto annuale sullattività di ricovero ospedaliero”, 201359,5248,5742,4737,2637,1935,9435,4432,7932,4532,3731,1029,6428,5325,7425,2124,2923,7223,4922,9820,6115,999,06PugliaLombardiaEmiliaRomagnaP.A.TrentoVenetoCampaniaItaliaP.A.BolzanoCalabriaSiciliaFriuliV.G.UmbriaLazioBasilicataPiemonteMoliseAbruzzoLiguriaToscanaSardegnaMarcheValledAostaDifferenze regionali: ricoveri per complicanze 5
  • 31. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN231
  • 32. Meridiano Sanità Diabete 2020Prevalenza del diabete per sesso e fasce di età, 201232Fonte: Rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati Istat, 2013Diabete e fasce di età0,1%0,0%0,0%0,5%0,6%1,4%3,6%8,1%12,4%17,3%19,5%5,4%0,2%0,9%0,4%0,6%0,4%0,9%2,8%5,3%10,3%12,7%20,7%5,5%0,0%5,0%10,0%15,0%20,0%25,0%0-14 15-17 18-19 20-24 25-34 35-44 45-54 55-59 60-64 65-74 75 epiùTotalePrevalenzadeldiabete,%Uomini Donne
  • 33. Meridiano Sanità Diabete 2020Prevalenza dell’obesità in età adultanelle regioni italiane (%), 2010Fonte: rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati ISTAT, 2012In Italia il 58,3% dellapopolazione adulta è in condizionedi normopeso, il 29,6% insovrappeso, il 10,3% obeso e il2,6% in condizione di sottopeso12,712,311,711,711,611,111,110,710,610,610,210,110,110,09,79,48,98,68,27,87,8BasilicataPugliaAbruzzoCalabriaCampaniaUmbriaMoliseSiciliaEmilia RomagnaLazioSardegnaLombardiaFriuli-Venezia-GiuliaMarcheVenetoValle dAostaToscanaPiemonteP.A. BolzanoLiguriaP.A TrentoMedia Italia: 10,3L’obesità degli adulti in Italia33
  • 34. Meridiano Sanità Diabete 2020L’obesità infantile in ItaliaSovrappeso e obesità per regionein bambini di 8-9 anni, 2012Fonte: Rapporto Okkio alla Salute , 201223,2%12,0%23,0%11,2%22,1%10,2%Sovrappeso Obesità2008-09 2010 2012Prevalenza di sovrappeso e obesità trai bambini di 8-9 anni, 2008-201234
  • 35. Meridiano Sanità Diabete 2020 Esiste un forte legame tra attività motoria, obesità e diabete. Oggi in Italia l’80%dei pazienti diabetici è obeso o sovrappeso In Italia i bambini obesi sono il 10,2% del totale (Fonte: Istat) (Peggiori al mondodopo gli Stati Uniti con il 14%) Si stima che il numero di persone adulte obese aumenterà del 2,4% medio annuo daoggi al 2025 (Fonte: Società Italiana Obesità, 2011) Considerato che il 70% dei bambini obesi rischia di restare obeso da adulto e che inmedia 1/3 degli obesi adulti lo era da bambino, tra il 2025 e il 2050 la crescita degli adultiobesi sarà del 2,8% medio annuo (Fonte: stima The European House-Ambrosetti, 2011) Una persona adulta obesa costa in media 719 euro in più del costo sanitario pro capitemedio di una persona non obesa (Fonte: “Future direct and Indirect costs of obesity”, USNational Library of Medicine National Institutes of Health, 2011)35Obesità e diabete
  • 36. Meridiano Sanità Diabete 20201) COMPONENTI DEMOGRAFICHE Variazione della numerosità della popolazione Variazione della struttura demografica per mix anagrafico2) COMPONENTI ECONOMICHE Crescita del reddito disponibile (PIL pro capite) Elasticità della spesa sanitaria pro capite alla crescita del redditodisponibile3) COMPONENTE EPIDEMIOLOGICA Aumento della prevalenza delle principali patologie, in particolarequelle cronicheI driver della spesaIl Modello Previsionale della spesa sanitaria in Italia36
  • 37. Meridiano Sanità Diabete 2020Fonte: rielaborazione The European House-Ambrosetti su previsioni nazionalidemografiche, Istat, 2012Previsione delle dinamiche demografiche della popolazione italiana1) COMPONENTI DEMOGRAFICHE12,6%54,4%25,3%7,7%14,0%65,4%17,7%2,9%Popolazione con etàinferiore ai 15 anniPopolazione con etàpari o compresa tra i 15ed i 64 anniPopolazione con etàpari o compresa tra i 65ed i 74 anniPopolazione con etàsuperiore ai 74 anniAnno 2011: 60.626.442 Anno 2050: 63.493.595Over 65:20,6%Over 65:33,0%37
  • 38. Meridiano Sanità Diabete 202001.0002.0003.0004.0005.0006.0000 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100Maschi Femmine1) COMPONENTI DEMOGRAFICHESpesaprocapite(€)Età I profili per età e persesso costituisconouno dei parametrifondamentali per lastima dell’evoluzionedella spesa sanitariaSpesa Sanitaria Pubblica pro capiteValori 2011I profili per età e sesso del consumo sanitarioFonte: rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati RagioneriaGenerale dello Stato, 201238
  • 39. Meridiano Sanità Diabete 20202) COMPONENTI ECONOMICHEFonte: rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati OECD Health Data, 20120,00,51,01,52,02,53,03,54,01960 1970 1980 1990 2000 2010 2020 2030 2040 2050RapportoDSSPC/DPILPC1,071,211,261,65 1,55 1,46 1,30 1,011,14Evoluzione del rapporto tra variazione della spesa sanitaria procapite (SS PC) e variazione del PIL pro capite (PIL PC)39
  • 40. Meridiano Sanità Diabete 2020Impatto prospettico sulla spesa sanitaria pubblicaFonte: elaborazioni The European House-Ambrosetti, 2012Rapporto tra Spesa Sanitaria e PIL in Italia, 2011-20509,7%5,0%5,5%6,0%6,5%7,0%7,5%8,0%8,5%9,0%9,5%10,0%199219941996199820002002200420062008201020122014201620182020202220242026202820302032203420362038204020422044204620482050Trend storico Proiezione7,1%9,7%40
  • 41. Meridiano Sanità Diabete 2020 Si ipotizza di introdurre nel modello una variazione del quadro epidemiologicoassociabile all’incremento di un fattore di rischio di molte patologie (malattiecardiovascolari, diabete, alcuni tumori, ecc.): l’obesitàL’impatto della componente epidemiologica: il caso dell’obesità3) COMPONENTE EPIDEMIOLOGICA13,980,02,04,06,08,010,012,014,02010 2015 2020 2025 2030 2035 2040 2045 2050Crescita del numero di adultiobesi  Aumento dellaprevalenza di diabete,malattie cardiovascolari ealcune tipologie di tumori4,90Numero di obesi adulti in Italia, 2010-2050(milioni)Fonte: elaborazioni The European House-Ambrosetti, 201241
  • 42. Meridiano Sanità Diabete 20209,7%7,0%7,5%8,0%8,5%9,0%9,5%10,0%10,5%11,0%2010 2015 2020 2025 2030 2035 2040 2045 2050Spesa Sanitaria/PIL (stima impatto obesità) Spesa Sanitaria /PIL (caso base)Rapporto tra Spesa Sanitaria e PIL in Italia, 2011-205010,1%Aumento del rapportotra spesa sanitaria ePIL di 0,4 puntipercentuali, pari a 12,6miliardi di euro, nel2050Aumento di spesa sanitariacumulato di 174,8 miliardi dieuro nel periodo 2011-20503) COMPONENTE EPIDEMIOLOGICA42
  • 43. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN243
  • 44. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati dellarilevazione di Meridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN244
  • 45. Meridiano Sanità Diabete 202045Il punto di partenza• Nell’ambito delle riflessioni condotte all’interno del progetto MeridianoSanità Diabete 2020, è stato messo a punto un Questionario dasomministrare ai responsabili dei Centri di Diabetologia dellaregione Campania, individuata quale caso-studio, al fine di fotografare lostato dei servizi di diabetologia offerti sul territorio• Il Professor Gabriele Riccardi (Past President nazionale SID) e ilProfessor Carlo Bruno Giorda (Presidente nazionale AMD) hannocollaborato – in veste di esperti scientifici esterni – alla messa a puntodel Questionario
  • 46. Meridiano Sanità Diabete 2020Il processo seguitoDicembre 2012Progettazionedel QuestionarioTEH-AmbrosettiGennaio 2013Discussione evalidazione delQuestionario conil ProfessorRiccardi e ilProfessor GiordaGennaio 2013Coinvolgimentodei Presidentiper la regioneCampania diAMD e SIDFebbraio 2013Invio da parte diAMD e SID deiQuestionari atutti gli associatidella regioneFebbraio-Marzo2013Ricezione deiQuestionaricompilatiMarzo 2013Rielaborazionedei dati raccolti25 marzo 2013Presentazionedei principalirisultatidell’indagineWorkshopMeridiano SanitàDiabete 2020Febbraio-Marzo2013Incontri einterviste sulterritorio46
  • 47. Meridiano Sanità Diabete 202047Il Questionario: 10 macro-aree di indagine1. Caratteristiche della Struttura Diabetologica2. Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitario3. Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD4. Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze deldiabete5. Servizi offerti dalla Struttura Diabetologica6. Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale7. Screening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica8. Informazione e supporto al paziente9. Gestione Emergenze10. Gestione del diabetico ospedalizzato
  • 48. Meridiano Sanità Diabete 202048Principali evidenze emerse dall’indagine1. Caratteristiche della Struttura Diabetologica2. Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitario3. Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD4. Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze deldiabete5. Servizi offerti dalla Struttura Diabetologica6. Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale7. Screening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica8. Informazione e supporto al paziente9. Gestione Emergenze10. Gestione del diabetico ospedalizzato
  • 49. Meridiano Sanità Diabete 2020Caratteristiche della Struttura DiabetologicaStrutture diabetologicheper tipologia La maggior parte delle strutture diabetologiche analizzate sono di tipo territoriale (43%) Oltre un terzo sono inserite all’interno di strutture ospedaliere Il campione risulta rappresentativo delle diverse aree geografiche della regioneStrutture diabetologicheper ProvinciaFonte: rielaborazione The European House-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regioneCampania», marzo 2013. Il sotto-campione considerato ai fini delle analisi include più di 30 Strutture Diabetologiche della regione50%21%19%6%4%Napoli Caserta Salerno Avellino Benevento20,0%36,7%43,3%Convenzionata Ospedaliera Territoriale49
  • 50. Meridiano Sanità Diabete 202050Principali evidenze emerse dall’indagine1. Caratteristiche della Struttura Diabetologica2. Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitario3. Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD4. Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze deldiabete5. Servizi offerti dalla Struttura Diabetologica6. Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale7. Screening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica8. Informazione e supporto al paziente9. Gestione Emergenze10. Gestione del diabetico ospedalizzato
  • 51. Meridiano Sanità Diabete 202046,9%53,1%Si NoL’adozione di un PDTA e gli outcome osservatiStrutture chehanno adottato un PDTAFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 2013 Oltre la metà dei centri esaminati non ha ancora adottato un PDTA per la gestione integrata Fra le strutture che l’hanno adottato, il 67% ha riconosciuto successivi miglioramenti I principali miglioramenti menzionati fanno riferimento alla stabilizzazione del compensometabolico, alla minore insorgenza di complicanze e ai minori accesi al ricoveroIl PDTA ha prodottomiglioramenti di outcome?5166,7%26,7%6,7%Si No Non sa
  • 52. Meridiano Sanità Diabete 202071,0%25,8%0,00%3,2%38,7%54,8%3,2%3,2%3,4%44,8%20,7%31,0%1-3 4-6 7-9 10-12Insulino trattati Ipo-orali e con complicanze Ipo-orali e senza complicanzeFrequenza delle visite periodichenei centri (dato in mesi)La frequenza delle visite (1/2) I pazienti insulino trattatirisultano seguiti conmaggior frequenzarispetto alle altretipologie di pazienti:oltre il 90% dei centri livede con cadenzaalmeno semestrale Il 65% delle strutturevisita i pazienti senzacomplicanze cheassumono farmaci ipo-orali mediamente ogni 4-9 mesiFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201352
  • 53. Meridiano Sanità Diabete 202064,7%29,4%0,0%5,9%29,4%58,8%5,9%5,9%0,0%40,0%13,3%46,7%1-3 4-6 7-9 10-12Insulino trattati Ipo-orali e con complicanze Ipo-orali e senza complicanze68,8%18,8%0,0%12,5%43,8%43,8%0,0%12,5%6,3%43,8%25,0%25,0%1-3 4-6 7-9 10-12Insulino trattati Ipo-orali e con complicanze Ipo-orali e senza complicanzeLa frequenza delle visite (2/2)Frequenza delle visite periodichenei centri con PDTA (dato in mesi)Frequenza delle visite periodichenei centri senza PDTA (dato in mesi) Non si rilevano significative differenze fra i centri con PDTA e senza PDTA nella gestionedei pazienti insulino trattati Più del 10% delle strutture con PDTA risulta visitare i pazienti insulino trattatimediamente solo una volta l’anno, mentre nel 44% dei casi i pazienti ipo-orali e senzacomplicanze sono visitati 2-3 volte l’annoFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201353
  • 54. Meridiano Sanità Diabete 2020Alcuni aspetti chiave connessi con l’attuazione di un PDTAContatto con i pazienti erapporto con i MMGStrutture con cartella clinicainformatizzata Oltre la metà delle strutture che hanno adottato un PDTA non ha uno stretto rapporto con iMMG di riferimento e non effettua alcun richiamo dei pazienti che non si presentano allavisita di controllo. I dati sono ancor più bassi fra le strutture che non hanno un PDTA La maggior parte delle strutture risulta utilizzare la cartella clinica informatizzata, ma ècondivisa con gli altri attori rilevanti solo dal 6,7% di quelle che hanno adottato un PDTAFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 2013545,9%17,6%40,0%46,7%Richiamo pazienti non presentatialla visita di controlloRapporto Strutturato e continuativocon gli MMGCon PDTA Senza PDTA93,3%6,7%0,0%70,6%0,0%29,4%Ad uso solo della SD Condiviso con MMG eAziende OspedaliereSolo cartella cartaceaCon PDTA Senza PDTA
  • 55. Meridiano Sanità Diabete 202055Principali evidenze emerse dall’indagine1. Caratteristiche della Struttura Diabetologica2. Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitario3. Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD4. Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze deldiabete5. Servizi offerti dalla Struttura Diabetologica6. Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale7. Screening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica8. Informazione e supporto al paziente9. Gestione Emergenze10. Gestione del diabetico ospedalizzato
  • 56. Meridiano Sanità Diabete 202053,1%46,9%Si NoLa dotazione del personale delle strutture (1/2)Strutture condietistaFigure professionali percentroMedia figure professionaliper 1000 pazienti Mediamente, si registra la presenza di 2,19 diabetologi per centro e di 2,16 infermieri,ossia, si contano 0,97 diabetologi e da 0,88 infermieri professionali ogni 1000 pazienti Oltre la metà delle strutture analizzate presenta almeno un dietista nel teamFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 2013562,192,16Diabetologi Infermieri0,970,88Diabetologi Infermieri
  • 57. Meridiano Sanità Diabete 202028,1%46,9%62,5%71,9%84,4%90,6% 93,8% 96,9% 100,0%1 2 3 4 5 6 7 8 93,1%28,1%50,0%84,4%93,8%100,0%0 1 2 3 4 5 6 7 8La dotazione del personale delle strutture (2/3)Distribuzione cumulata delle struttureper numero di figure professionali disponibili Più di 1/4 delle struttureanalizzate ha un solodiabetologo e più del 45%delle strutture ha meno di 3diabetologi Il 50% delle strutture hameno di 3 infermieriprofessionali, oltre l’80%meno di 4Fonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 2013DiabetologiInfermieri57
  • 58. Meridiano Sanità Diabete 202081,3%68,8%68,8%62,5%43,8%43,8%31,3%25,0%18,8%55,6%55,6%61,1%11,1%27,8%38,9%22,2%38,9%22,2%Oftalmologo Cardiologo Neurologo Altri Podologo Chirurgo Psicologo Nefrologo UrologoCon PDTA Senza PDTALa dotazione del personale delle strutture (3/3)Le strutture che dispongono di almenouna delle seguenti figure professionaliLe differenze connesse con la presenza omeno di un PDTA Un numero significativo di strutture non risulta disporre, almeno a tempo parziale, di alcunefigure chiave all’interno dei team, quali il podologo, lo psicologo o il nefrologo L’adozione di un PDTA risulta essere indicativa, mediamente, di una maggior presenza inteam delle figure professionali chiave, pur con alcune eccezioni65,6%62,5%59,4%37,5%31,3%31,3%28,1%21,9%15,6%Oftalmologo Neurologo Cardiologo Chir.VascolareAltre fig.professionaliPodologo Nefrologo Psicologo UrologoFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201358
  • 59. Meridiano Sanità Diabete 202059Principali evidenze emerse dall’indagine1. Caratteristiche della Struttura Diabetologica2. Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitario3. Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD4. Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze deldiabete5. Servizi offerti dalla Struttura Diabetologica6. Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale7. Screening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica8. Informazione e supporto al paziente9. Gestione Emergenze10. Gestione del diabetico ospedalizzato
  • 60. Meridiano Sanità Diabete 202053,1% 53,1%46,9%43,8% 43,8%28,1%9,4%6,3%21,9% 21,9%25,0%18,8% 18,8% 18,8% 18,8%15,6%EmoglobinaglicatainHPLCMicroalbuminuriaEsamidiroutineOGTTTestfunzionalidiriservaAnticorpiantiGAD,IA2,InsulinaEmoglobinaglicataconmetodicanonHPLCAltroPresso struttura diabetologica Attraverso convenzione esternaDotazione diagnostica delle strutture (1/2)Strutture con diagnosticada laboratorio78,1% 75,0% 71,9% 68,8%62,5% 59,4% 56,3%37,5%ECGMartellettoOftalmoscopioComputerDiapasonDopplerAttrezzaturaperpiccolachirurgiaAltroStrutture con diagnosticastrumentale Oltre il 70% delle strutture analizzate risulta avere la possibilità di effettuare alcuni esami-chiave (emoglobina glicata, microalbuminuria ed esami di routine), ma solo la metà pressola struttura stessa, le altre esclusivamente attraverso convenzioni esterne Se quasi l’80% delle strutture risulta disporre dell’ECG, il 30% non ha un PC in dotazione75% 75%72%63%47%28%22%Fonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201363%60
  • 61. Meridiano Sanità Diabete 202062,5%37,5%No Si Meno del 40% dellestrutture dispone dinuove tecnologie per ladiagnosi e il trattamentodel diabete I principali strumentitecnologici disponibilifanno riferimento a: micro-infusori sistemi dimonitoraggio continuodella glicemia servizi di telemedicinaStrutture che hanno accesso a nuovetecnologieDotazione diagnostica delle strutture (2/2)Fonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201361
  • 62. Meridiano Sanità Diabete 202062Principali evidenze emerse dall’indagine1. Caratteristiche della Struttura Diabetologica2. Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitario3. Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD4. Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze deldiabete5. Servizi offerti dalla Struttura Diabetologica6. Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale7. Screening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica8. Informazione e supporto al paziente9. Gestione Emergenze10. Gestione del diabetico ospedalizzato
  • 63. Meridiano Sanità Diabete 2020100,0%100,0%93,3%93,3%46,7%100,0%Valutazione metabolica e visita medicacompleta al momento della diagnosi e a intervalli regolariValutazione dei fattori di rischiocardiovascolari almomento della diagnosi e a intervalli regolariScreening deldiabete gestazionaleApproccio dietetico personalizzatoProgramma di attività motoria personalizzatoTrattamento degli altri fattori di rischio cardiovascolarequali il sovrappeso, l’ipertensione e le dislipidemie88,2%88,2%70,6%94,1%47,1%94,1%Valutazione metabolica e visita medicacompleta al momento della diagnosi e a intervalli regolariValutazione dei fattori di rischiocardiovascolari almomento della diagnosi e a intervalli regolariScreening deldiabete gestazionaleApproccio dietetico personalizzatoProgramma di attività motoria personalizzatoTrattamento degli altri fattori di rischio cardiovascolarequali il sovrappeso, l’ipertensione e le dislipidemie Più del 10% delle strutture senza PDTA non garantiscono direttamente la realizzazione diuna valutazione metabolica e dei fattori di rischio cardiovascolari al momento della diagnosie a intervalli regolari Complessivamente, più della metà delle strutture non realizza programmi di attività motoriaDiagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionaleDiagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionaleStrutture che non hanno adottato un PDTA Strutture che hanno adottato un PDTANota: i dati rappresentano lapercentuale di strutture chegarantiscono la realizzazione delleattività di valutazione / screening /informazione in modo direttoFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201363
  • 64. Meridiano Sanità Diabete 202070,6%70,6%76,5%58,8%70,6%76,5%70,6%41,2%Screening e trattamento dellaretinopatia diabeticaScreening e trattamento della nefropatia diabeticaScreening e trattamentodella neuropatia diabetica perifericaScreening e trattamento dellaneuropatia diabetica autonomicaScreening e trattamento della disfunzione erettileScreening e trattamento del piede diabeticoScreening e trattamento della cardiopatia ischemicae delle altre complicanze vascolariValutazione e intervento per problemi psicologici e socialilegati alla patologia diabetica86,7%80,0%100,0%93,3%93,3%80,0%86,7%60,0%Screening e trattamento dellaretinopatia diabeticaScreening e trattamento della nefropatia diabeticaScreening e trattamentodella neuropatia diabetica perifericaScreening e trattamento dellaneuropatia diabetica autonomicaScreening e trattamento della disfunzione erettileScreening e trattamento del piede diabeticoScreening e trattamento della cardiopatia ischemicae delle altre complicanze vascolariValutazione e intervento per problemi psicologici e socialilegati alla patologia diabeticaScreening e trattamento delle complicanzeAttività di screening e trattamento Il 30% delle strutture senza PDTA non garantisce direttamente lo screening e iltrattamento della retinopatia e della nefropatia diabetica Anche fra le strutture con PDTA, il 15% non garantisce direttamente lo screening dellaretinopatia e il 20% quello della nefropatia diabetica Complessivamente, lo screening del piede diabetico non appare pienamente garantitoStrutture che non hanno adottato un PDTA Strutture che hanno adottato un PDTANota: i dati rappresentano lapercentuale di strutture chegarantiscono la realizzazione delleattività di valutazione / screening /informazione in modo direttoFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201364
  • 65. Meridiano Sanità Diabete 2020Informazione e supporto al paziente94,1%100,0%76,5%41,2%64,7%Educazione terapeutica sul diabete, sulle sue complicanze,sulla modificazione degli stili di vita e sulle terapiefarmacologicheAddestramento al monitoraggio domiciliaredella glicemia (secondo precisi piani personalizzati) eprescrizione del relativo materiale di consumo nei casi chelo richiedanoIniziative di corretta informazione sulla contraccezionenelledonne diabetiche in età fertile, quando indicatoConsulenza diabetologica domiciliareIniziative di corretta informazione sullapianificazione della gravidanza intutte le donne diabetiche in età fertile100,0%100,0%80,0%60,0%86,7%Educazione terapeutica sul diabete, sulle sue complicanze,sulla modificazione degli stili di vita e sulle terapiefarmacologicheAddestramento al monitoraggio domiciliaredella glicemia (secondo precisi piani personalizzati) eprescrizione del relativo materiale di consumo nei casi chelo richiedanoIniziative di corretta informazione sulla contraccezionenelledonne diabetiche in età fertile, quando indicatoConsulenza diabetologica domiciliareIniziative di corretta informazione sullapianificazione della gravidanza intutte le donne diabetiche in età fertileInformazione e supporto al pazienteStrutture che non hanno adottato un PDTA Strutture che hanno adottato un PDTANota: i dati rappresentano lapercentuale di strutture chegarantiscono la realizzazione delleattività di valutazione / screening /informazione in modo diretto La totalità delle strutture analizzate risulta garantire direttamente l’addestramento almonitoraggio domiciliare della glicemia Complessivamente, l’organizzazione di iniziative di informazione destinate alla popolazionefemminile non appare essere pienamente garantita, soprattutto ove non esista un PDTAFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201365
  • 66. Meridiano Sanità Diabete 202046,7%6,7%20,0%13,3%13,3%35,3%5,9%17,6%29,4%11,8%Mattina Mattina epomeriggioPomeriggio 24h NessunaPDTA Senza PDTA53,3%20,0%6,7%20,0%52,9%5,9%11,8%17,6%11,8%Mattina Mattina epomeriggioPomeriggio 24h NessunaPDTA Senza PDTAGestione EmergenzeDisponibilità per accesso emergenze Reperibilità telefonica L’80% delle strutture dotate di PDTA risulta garantire l’accesso per motivi di emergenza,ma solo nel 20% dei casi offrendo un presidio sia la mattina sia il pomeriggio e in nessuncaso h 24 La reperibilità telefonica risulta garantita complessivamente in modo analogo all’accessoper emergenze, con una maggiore disponibilità sulle 24 oreFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201366
  • 67. Meridiano Sanità Diabete 202034,4%9,4%56,3%Garantito Attraverso convenzione Non garantito37,5%9,4%53,1%Garantito Attraverso convenzione Non Garantito Il 56% delle strutture non offre assistenza qualificata nel corso dei ricoveri Il 53% non dispone di protocolli clinici per le emergenzeStrutture con assistenza qualificata nelcorso dei ricoveri ordinariStrutture con protocolli clinici peremergenzeLa gestione del diabetico ospedalizzatoFonte: rielaborazione TEH-Ambrosetti su dati raccolti nel corso dell’indagine sui «Servizi di diabetologia presenti sul territorio della regione Campania», marzo 201367
  • 68. Meridiano Sanità Diabete 202068Sintesi delle principali evidenze emerse sull’organizzazionedell’assistenza diabetologica in Campania1. I rispondenti al questionario rappresentano circa il 40% delle strutturediabetologiche presenti in Campania2. Esiste una disomogeneità nell’organizzazione dell’assistenza diabetologica3. Il personale specialistico e infermieristico è, in linea di massima,opportunamente dimensionato (mancano, però, i dietisti e i podologi) equalificato; tuttavia, l’assistenza è frammentata in strutturediabetologiche di piccole dimensioni e tra loro scollegate4. Le strutture diabetologiche sono spesso carenti dal punto di vistalaboratoristico e strumentale e non in grado di offrire un’assistenzacontinuativa, particolarmente in relazione alla gestione delle emergenze5. Solo la metà dei centri dichiarano di avere adottato un PDTA e di questicè ancora un 30% che non rileva risultati positivi dalla sua adozione
  • 69. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN269
  • 70. Meridiano Sanità Diabete 202070Studiare l’organizzazione del PDTA eapplicare ad un caso concreto una metodologiaper la misurazione dei costi e dei risultati eper la valutazionedi costo-efficacia del percorso del pazientediabeticoAnalisi del caso ASL CN2 Alba-Bra: obiettivo
  • 71. Meridiano Sanità Diabete 202071Analisi del caso ASL CN2 Alba-Bra: il percorso di lavoro2004 2011 2013 prossimi anniDefinizione eimplementazionePDTA pazientediabeticonella ASLPrima raccolta esistematizzazione deidati di costo delpaziente diabetico ericostruzione delcosto del PDTAtotale e per diversevoci di costoAnalisi del costo totale delpaziente diabetico pertipologiaAggiornamentometodologia e elaborazionedati di costo del PDTARaccolta indicatori diprocesso e esitoApplicazione concreta deglistrumenti di monitoraggioe di valutazione ex ante dicosto/efficacia messi apunto (balanced scorecarde mappa strategica)Valutazione ex-postdelle scelteorganizzativeadottate in funzionedegli outcome dibreve e medio lungotermine ottenuti e delcosto totale del PDTA(ad esempio scelte dipotenziamento dellaprevenzione e degliscreening, utilizzo difarmaci incretinici,ecc.)
  • 72. Meridiano Sanità Diabete 202072 L’Azienda Sanitaria Locale CN2 Alba-Bra gestisce i servizi sanitari sulterritorio del comprensorio di Alba e Bra, che comprende 76 comuni eserve una popolazione di circa 170 mila abitanti Il Servizio di Diabetologia (SD) e attivo nelle 3 sedi di Alba, Canale, Bra e 3sedi periferiche (un ambulatorio/mese) dove operano in tutto 3 medicidiabetologi + 1 borsista (24 ore/settimana) che seguono circa 7.000pazienti Tipo 1 e Tipo 2 L’organico sanitario del SD e completato da 3 infermiere, 1 mediatoreculturale disponibile una volta alla settimana, 2 psicologhe disponibiliper 3 ore settimanali ciascuna, 1 segretaria Non è prevista ad oggi la figura di un dietista dedicato, anche se vienecoinvolto occasionalmenteIl PDTA del paziente diabetico nella ASL CN2 Alba-Bra (1/2)
  • 73. Meridiano Sanità Diabete 202073Input MMG CUP SDAmbulatoriannessi alSDAmbulatoriospedalieriTerritorioAST/ADIMMGDiabetetipo 2AllarmeDiagnosiC2-C3DiagnosiC1EsamiconcordatiEsamiconcordatiPrenota-zioneDefinizionediagnosticaCartellaclinicaIscrizioneRRDEsameobiettivoObiettivo epianiterapeuticiStile di vitaEducazioneconsegnastrumentiControlliperiodiciAmbula-toriodietisticaValutazioneneurologicaECGDopplerarteriosoPiedediabeticoRetino-grafiaNefrologiaNeurologoEMGCardiologoPEScoronaroChirurgiavascolareAmbulatori3° livelloOculisticaFAG/Laser EducazioneerogazionepresidiControllodomiciliareMedicazio-ni program-mateFollowupSintomiAllarmeIl PDTA del paziente diabetico nella ASL CN2 Alba-Bra (2/2)
  • 74. Meridiano Sanità Diabete 202074 Crescente numero di pazienti Riduzione risorse mediche e mancanza di fondi per nuove assunzioni Modifica del modello assistenziale in uso Dati precisi sull’attività per poi poter operare scelte successiveadeguate Maggiore collaborazione con i MMG nel progetto di GestioneIntegrata (diventato operativo in forma definitiva dalla fine del 2011) Razionalizzazione dei costi immediati (in part. presidi perautomonitoraggio) e futuri (in part. ricoveri)Riorganizzazione del servizio di diabetologia - Esigenze
  • 75. Meridiano Sanità Diabete 202075 Personale infermieristico ed amministrativo dedicato Informatizzazione della cartella clinica e delle agende su tutte lesedi, comprese quelle staccate (pc portatile) Introduzione dell’uso della telemedicina con uso di scanner, e-mail, fax (per invio referti, piani terapeutici, piani diautomonitoraggio, ecc. )Riorganizzazione del servizio di diabetologia – Attuazione (1/5)
  • 76. Meridiano Sanità Diabete 202076 Accesso del paziente alla visita con Passaggio infermieristico Dati biometrici (peso, altezza, PAOS, CA) verifica e rinforzo educativo riguardo dieta, attività fisica, tecnica autocontrollo, terapia iniettiva, ecc. Passaggio medico Visita vera e propria Valutazione clinica Impostazione terapeutica Programmazione visita successivaRaddoppiodel tempodedicato alpazienteRiorganizzazione del servizio di diabetologia – Attuazione (2/5)
  • 77. Meridiano Sanità Diabete 202077 Maggiore appropriatezza prescrittiva dei presidi perl’autocontrollo grazie a: Cartella informatizzata Verifica da parte dell’Infermiere Professionale Scarico dati reflettometri su pcCon conseguente riduzione del numero complessivo di strisceprescritteRiorganizzazione del servizio di diabetologia – Attuazione (3/5)
  • 78. Meridiano Sanità Diabete 202078 In collaborazione con la farmacia ospedaliera è partito ilprogetto di Distribuzione farmaci per il 1° ciclo Distribuzione parzialmente diretta di presidi per l’automonitoraggioglicemico presso la sede del sede del ServizioQuesta è stata anche l’occasione per un rinforzo educativo sulcorretto utilizzo dell’autocontrollo domiciliareRiorganizzazione del servizio di diabetologia – Attuazione (4/5)
  • 79. Meridiano Sanità Diabete 202079 Nel tempo la diversificazione delle agende ha permesso di creareuna sala d’attesa “omogenea” adatta a successivi interventieducativi mirati Ad esempio diabete in gravidanza, conta dei carboidrati per DMT1,attività fisica per DMT2, programmazione della gravidanza per donneDMT1 e DMT2 in età fertile, ecc.Riorganizzazione del servizio di diabetologia – Attuazione (5/5)
  • 80. Meridiano Sanità Diabete 2020Analisi dei costi del percorso: metodologia (1/2)801) Identificazione dei pazienti diabetici Pazienti diabetici iscritti al registro ufficiale della Regione Piemonteresidenti nei comuni dellASL CN2 e seguiti dal Servizio Diabetologico epazienti con esenzione 013, suddivisi per tipo di diabete (Tipo 1, Tipo 2,gestazionale)2) Linkage dei flussi sanitari 2012 utilizzando l’ID paziente Estrazione dei dati dai seguenti flussi regionali: Flusso A (CSI) – Ricoveri Flusso C (CSI) – Prestazioni ambulatoriali Flusso C2 (CSI) – Pronto soccorso Flusso F (CSI) – Distribuzione diretta di farmaci (comprensiva diDPC) Flusso FAR (Interdata) – Farmaceutica convenzionata (suddiviso perprimo carattere del codice AIC)
  • 81. Meridiano Sanità Diabete 2020Analisi dei costi del percorso: metodologia (2/2)813) Elaborazione dei dati Elaborazione del costo sanitario totale del paziente diabetico, pertipologia di paziente e per voce di costo: Ricoveri Pronto soccorso Prestazioni ambulatoriali Farmaci (con suddivisione per: presidi automonitoraggio glicemico,distribuzione diretta, distribuzione convenzionata) Estrazione/integrazione e analisi di alcune voci di costo del PDTA: Costo dell’attività dei MMG per la gestione integrata Costi di struttura del Servizio Diabetologico Costo delle prestazioni ambulatoriali relative al diabete e alle suecomplicanze Costo dei farmaci antidiabetici Costo dei presidi per automonitoraggio glicemico Costo dei ricoveri per diabete e sue complicanze
  • 82. Meridiano Sanità Diabete 202019,1%7,3%47,3%16,7%9,6%19,4%2,3%44,1%4,3%20,8%9,0%82Costo totale per tipologia di paziente (1/3)15,1%1,4%17,7%29,3%28,9%7,5%Diabete Mellito Tipo 1Costo mediopro capite2.783 €Pazienti: 177Età media: 43,8Over 65: 5,2%Prestazioni ambulatoriali Pronto soccorso RicoveriPresidi automonitoraggio glicemico Farmaci distrib. convenzionata Farmaci distrib. direttaDiabete Mellito Tipo 2Costo mediopro capite2.935 €Pazienti: 7.701Età media: 67,7Over 65: 62,2%Pazienti non diabeticiCosto mediopro capite926 €Cittadini residentinon diabetici: 163.429
  • 83. Meridiano Sanità Diabete 20208320,0%2,4%43,7%4,2%21,4%8,4%15,5%2,1%47,1%5,1%17,0%13,1%Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD nel 2012 Altri pazienti diabetici tipo 2Costo mediopro capite3.000 €Costo mediopro capite2.581 €Pazienti: 6.501Età media: 68,6Over 65: 64,4%Pazienti: 1.200Età media: 62,7Over 65: 50,2%Prestazioni ambulatoriali Pronto soccorso RicoveriPresidi automonitoraggio glicemico Farmaci distrib. convenzionata Farmaci distrib. direttaCosto totale per tipologia di paziente (2/3)
  • 84. Meridiano Sanità Diabete 202084 Uno studio realizzato sui pazienti diabetici della città di Torino con unametodologia simile restituisce un valore di costo sanitario medio perpaziente diabetico più alto di quello della ASL CN2 e con un peso diversodelle macro voci di costo, più sbilanciate verso le ospedalizzazioni(*) Stima dei costi diretti per l’assistenza in persone con e senza diabete in 1 anno a Torino per livello di assistenza (in fase dipubblicazione), AMD, 2013+-Ambulatoriale 428€ 11,9% 600€ 20,0%Farmaceutica (farmaci + presidi) 1.078€ 29,9% 1.019€ 34,0%Ricoveri 2.064€ 57,3% 1.310€ 43,7%Pronto soccorso 32€ 0,9% 71€ 2,4%TOTALE 3.601€ 3.000€Torino* ASL CN2Costo totale per tipologia di paziente (3/3)
  • 85. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per prestazioni ambulatoriali per tipologia di pazienteDiabete Mellito Tipo 1173 Numero pazienti 6.238 9398.876 Numero prestazioni 323.245 41.77274.570€ Importo 3.898.993€ 481.159€431€ Importo medio paziente 625€ 512€8,4€ Importo medio prestazione 12,1€ 11,5€421€ importo medio pro capite 600€ 401€85Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD Altri pazienti diabetici tipo 2
  • 86. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per prestazioni ambulatoriali – Alcune voci86Diabete Mellito Tipo 2 (pazienti visti da SD)€-€100.000€200.000€300.000€400.000€500.000€600.000€700.000€800.000ComplicanzecardiovascolariProcedureradiologicheTrattamentidiagnosticioftalmologicieotorinolaringoiatriciEsamimicrobiologici,citologici,istologiciEsamietestfunzionaliDialisiVoce «altro» = 1.419.914 euro
  • 87. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per accessi al pronto soccorso per tipologia di pazienteDiabete Mellito Tipo 18748 Numero pazienti 1.945 310883 Numero prestazioni 49.819 6.94480€ Numero accessi 3.604€ 546€6.891€ Importo 462.464€ 66.395€144€ Importo medio paziente 238€ 214€7,8€ Importo medio prestazione 9,3€ 9,6€86€ Importo medio accesso 128€ 122€1,7 Accessi per paziente 1,9 1,839€ importo medio pro capite 71€ 55€Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD Altri pazienti diabetici tipo 2
  • 88. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per accessi al pronto soccorso – Alcune voci88€-€20.000€40.000€60.000€80.000€100.000€120.000€140.000€160.000TerapiainfusionaleendovenosaTrattamentidiagnosticioftalmologicieotorinolaringoiatriciEsamimicrobiologici,citologici,istologiciProcedureradiologicheEsamietestfunzionaliVoce «altro» = 134.198 euroDiabete Mellito Tipo 2 (pazienti visti da SD)
  • 89. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per ricoveri per tipologia di pazienteDiabete Mellito Tipo 18924 Numero pazienti 1.309 24333 Numero ricoveri 2.124 38687.289€ Importo 8.516.247€ 1.459.997€3.637€ Importo medio paziente 6.506€ 6.008€2.645€ Importo medio ricovero 4.010€ 3.782€493€ importo medio pro capite 1.310€ 1.217€Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD Altri pazienti diabetici tipo 2
  • 90. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per ricoveri – Alcune voci90€-€200.000€400.000€600.000€800.000€1.000.000€1.200.000€1.400.000€1.600.000€1.800.000OculisticaSistemanefrologicoSistemanervosoOrtopediaSistemacardio-vascolareVoce «altro» = 4.763.357 euroDiabete Mellito Tipo 2 (pazienti visti da SD)
  • 91. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per presidi per automonitoraggio glicemicoDiabete Mellito Tipo 191167 Numero pazienti 3.752 428144.520€ Importo 815.203€ 158.664€14,5% Lancette 15,4% 17,6%66,9% Strisce 65,0% 63,7%18,5% Aghi 19,6% 18,7%865€ Importo medio paziente 217€ 371€816€ Importo medio pro capite 125€ 132€Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD Altri pazienti diabetici tipo 2
  • 92. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per farmaci in distribuzione direttaDiabete Mellito Tipo 192140 Numero pazienti 2.809 4083.130 Numero confezioni 184.575 37.13636.933€ Importo 1.629.424€ 404.283€264€ Importo medio paziente 580€ 991€11,8€ Importo medio confezione 8,8€ 10,9€209€ importo medio pro capite 251€ 337€Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD Altri pazienti diabetici tipo 2
  • 93. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per farmaci in distribuzione diretta – Alcune voci93Voce «altro» = 473.580 euroDiabete Mellito Tipo 2 (pazienti visti da SD)€-€50.000€100.000€150.000€200.000€250.000€300.000L03AN05AL02AJ06BL04AC02KL01XV03AA10AB03XA10B
  • 94. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo per farmaci* in distribuzione convenzionataDiabete Mellito Tipo 194(*) E altri presidi diversi da quelli per automonitoraggio glicemico171 Numero pazienti 6.153 9148.466 Numero confezioni 399.879 46.937142.302€ Importo 4.179.489€ 526.794€832€ Importo medio paziente 679€ 576€15,4€ Importo medio confezione 9,6€ 10,3€804€ Importo medio pro capite 643€ 439€Diabete Mellito Tipo 2Pazienti visti dal SD Altri pazienti diabetici tipo 2
  • 95. Meridiano Sanità Diabete 2020€-€100.000€200.000€300.000€400.000€500.000€600.000€700.000InsulineedanloghiSistemanervosoIpogligemizzantiAntag.angiotesinaeaceinibitoriSost.modif.lipidiCosto per farmaci in distribuzione convenzionata – Alcune voci95Voce «altro» = 1.861.133 euroDiabete Mellito Tipo 2 (pazienti visti da SD)
  • 96. Meridiano Sanità Diabete 202096Alcune voci di costo più strettamente riconducibili al PDTA delpaziente diabetico di tipo 2Prevenzionee gestioneTerapiaEsiti Costo dei presidi perautomonitoraggioglicemico Costo per farmaciantidiabetici Costo delle visitedel MMG Costo delle visitedegli specialistidiabetologi e di altrispecialisti perscreening e gestionedelle complicanze Costi di struttura delCentro Diabetologico(personale, beni eservizi, …) Costo degli accessi al ProntoSoccorso per eventi legatialla patologia diabetica Costo dei ricoveriper diabete Costo dei ricoveriper complicanze
  • 97. Meridiano Sanità Diabete 202097Visite dei MMG e Gestione Integrata Nell’ambito dei due distretti della ASL CN2, i Medici di Medicina Generalesono 117 Nel 2012 la quasi totalità dei MMG ha aderito al progetto di GI (113 MMG,ovvero il 97% del totale) I pazienti diabetici di tipo 2 seguiti in Gestione Integrata tra MMG e SDsono 3.593, ovvero il 55,3% dei pazienti visti almeno una volta dal SD nel2012 Il costo della GI è stato di 335 mila euro, pari a circa 93 euro perpaziente in GI e 51,5 euro pro capite
  • 98. Meridiano Sanità Diabete 2020Costi di struttura del Centro Diabetologico98 Il Servizio di Diabetologia e attivo nelle 3 sedi principali di Alba,Canale, Bra Il costo di esercizio per il 2012 èstato di 614 mila euro*,assorbiti per l’83% dalla vocepersonale Il costo medio per pazienteseguito è di 94 euroVoce ImportoPersonale 509.025€Beni non sanitari 5.598€Beni sanitari 4.064€Servizi sanitari 37.421€Altri costi 1.542€Ammortamenti 29.307€Costi generali ospedalieri 27.086€TOTALE 614.043€(*) Preconsuntivo 2012
  • 99. Meridiano Sanità Diabete 2020Costo dei farmaci antidiabetici (1/2)Diabete Mellito Tipo 2 (Pazienti visti dal SD)99Presidi perautomonitoraggioglicemicoAltri farmacie presidiFarmaciantidiabeticiCosto pro capitefarmaci e presididistribuzione diretta econvenzionata1.019 €18,2%12,3%69,5%57,8%42,2%Ipoglicemiz-zanti oraliCosto pro capitefarmaciantidiabetici185 €Insuline eanaloghidell’insulina
  • 100. Meridiano Sanità Diabete 2020100Diabete Mellito Tipo 2 (Pazienti visti dal SD)(*) Non corrisponde alla somma della colonna in quanto lo stesso paziente può essere trattato con più sottogruppi terapeutici(°) Insulina lispro ad azione rapida (A10AB04), Insulina aspart ad az. rapida (A10AB05), Insulina glulisina (A10AB06), Insulina lispro ad azionerapida ed intermedia (A10AD04), Insulina aspart ad azione rapida ed intermedia (A10AD05), Insulina glargine (A10AE04), Insulinadetemir(A10AE05)AT C DescrizioneNumeropazientitrattati*% pazientitrattati conantidiabetici% totalepazientiImportototale% totalespesa perfarmaciantidiabetici% totalespesa perfarmaciImportomediopazientetrattatoImportomedio procapiteA10B Ipoglicemizzanti orali 5.053 92,0% 77,7% 697.164€ 57,8% 10,5% 138,0€ 107,2€A10BA Biguanidi 2.618 47,7% 40,3% 88.772€ 7,4% 1,3% 33,9€ 13,7€A10BB Sulfonamidi,derivati dellurea 1.393 25,4% 21,4% 72.582€ 6,0% 1,1% 52,1€ 11,2€A10BD Associazioni di ipoglicemizzanti orali 1.594 29,0% 24,5% 235.952€ 19,6% 3,6% 148,0€ 36,3€di cui DPP-4 191 3,5% 2,9% 58.819€ 4,9% 0,9% 308,0€ 9,0€A10BX Altri ipoglicemizzanti orali 1.313 23,9% 20,2% 186.043€ 15,4% 2,8% 141,7€ 28,6€di cui GLP1 105 1,9% 1,6% 66.305€ 5,5% 1,0% 631,5€ 10,2€A10BG Glitazoni 186 3,4% 2,9% 40.761€ 3,4% 0,6% 219,1€ 6,3€A10BF Inibitori dellalfa-glucosidasi 173 3,2% 2,7% 16.033€ 1,3% 0,2% 92,7€ 2,5€A10BH Inibitori della dipeptidilpeptidasi 4 (DPP-4) 202 3,7% 3,1% 57.020€ 4,7% 0,9% 282,3€ 8,8€Totale incretine (GLP1 e DPP-4) 481 8,8% 7,4% 182.144€ 15,1% 2,7% 378,7€ 28,0€A10A Insuline e analoghi dellinsulina 1.322 24,1% 20,3% 508.297€ 42,2% 7,7% 384,5€ 78,2€Insuline 123 2,2% 1,9% 19.397€ 1,6% 0,3% 157,7€ 3,0€Analoghi dellinsulina° 1.286 23,4% 19,8% 488.900€ 40,6% 7,4% 380,2€ 75,2€A10 T OT ALE FARMACI ANT IDIABET ICI 5.492 100% 84% 1.205.460€ 100% 18% 219,5€ 185,4€Costo dei farmaci antidiabetici (2/2)
  • 101. Meridiano Sanità Diabete 2020Presidi automonitoraggio glicemico101 Negli ultimi 3 anni la ASL CN2 è riuscita a ridurre la spesa per presidinonostante il numero di pazienti sia lievemente aumentato. Questo è statoottenuto spostando una quota della distribuzione (in particolare delle strisce) daconvenzionata a diretta e dalla migliore azione di educazione del pazientesvolta dal team infermieristico che ha migliorato l’appropriatezza1.435.2151.403.5871.377.2512010 2011 2012∆ = -58 mila euro% distribuzionediretta = 0,9%% distribuzionediretta = 9,3%
  • 102. Meridiano Sanità Diabete 2020102Costo dei ricoveri per diabete e complicanze diretteDiabete Mellito Tipo 2 (Pazienti visti dal SD)Ricoveri evitabili DRGNr.RicoveriNr.PazientiImporto totaleImportomedioricoveroImportomediopazienteImportomedio procapite294 12 11 14.971€ 1.248€ 1.361€ 2,3€295 1 1 299€ 299€ 299€ 0,0€tot 13 12 15.270€ 1.175€ 1.272€ 2,3€Scompenso cardiaco 127 81 68 241.396€ 2.980€ 3.550€ 37,1€Ipertensione 134 3 3 3.072€ 1.024€ 1.024€ 0,5€TOTALE 97 259.738€ 2.678€ 40,0€Diabete
  • 103. Meridiano Sanità Diabete 2020103Costo dei ricoveri per diabete e complicanze diretteDiabete Mellito Tipo 2 (Pazienti visti dal SD)MalattiecardiovascolariDRGNr.RicoveriNr.PazientiImporto totaleImportomedioricoveroImportomediopazienteImportomedio procapiteInfarto miocardico (IMA) 121,122,123 24 24 100.612€ 4.192€ 4.192€ 15,5€PTCA 106 0 0 -€ -€ -€ -€Angina Pectoris 140-143 8 8 15.713€ 1.964€ 1.964€ 2,4€Ictus-TIA 14-15 65 48 357.368€ 5.498€ 7.445€ 55,0€Aritmie 138-139 31 29 42.211€ 1.362€ 1.456€ 6,5€TOTALE 128 515.903€ 4.030€ 79,4€
  • 104. Meridiano Sanità Diabete 2020104Costo dei ricoveri per diabete e complicanze diretteDiabete Mellito Tipo 2 (Pazienti visti dal SD)MalattiemicrovascolariDRGNr.RicoveriNr.PazientiImporto totaleImportomedioricoveroImportomediopazienteImportomedio procapiteNeuropatia perifericadiabetica18-19 15 14 € 31.967 2.131€ 2.283€ 4,9€Retinopatia diabetica 46-47 4 4 3.325€ 831€ 831€ 0,5€Nefropatia diabetica 331-333 5 5 15.368€ 3.074€ 3.074€ 2,4€Insufficienza renale cronica(IRC)316-317 125 76 297.184€ 2.377€ 3.910€ 45,7€TOTALE 149 347.844 2.335€ 53,5€
  • 105. Meridiano Sanità Diabete 2020105Costo dei ricoveri per diabete e complicanze diretteDiabete Mellito Tipo 2 (Pazienti visti dal SD)MalattiemicrovascolariDRGNr.RicoveriNr.PazientiImporto totaleImportomedioricoveroImportomediopazienteImportomedio procapiteAmputazioni arti inferiori 113-114-285 11 11 88.131€ 8.012€ 8.012€ 13,6€Arteriopatia periferica 130-131 12 10 44.360€ 3.697€ 4.436€ 6,8€TOTALE 23 132.491€ 5.760€ 20,4€
  • 106. Meridiano Sanità Diabete 2020Durata delle degenze10612,08,610,06,8Oss. Arno ASL CN2DiabeticiNon Diabetici La differenza tra la durata dei ricoveri dei diabetici e dei non diabetici è di 1,8giorni. La durata media dei ricoveri dei pazienti diabetici della ASL CN2 èinferiore di 3,4 giorni rispetto alla media del campione dell’Osservatorio ArnoDiabete (ma anche la degenza media della popolazione non diabetica è piùbassa)∆ = 1,8 giorni∆ = 2 giorniDurata media dei ricoveri
  • 107. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: labalanced scorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN2107
  • 108. Meridiano Sanità Diabete 2020Definizione e condivisione di un set di indicatori di organizzazione,outcome e costo del PDTA Si tratta di creare uno strumento unico e integrato di:□ analisi e valutazione dell’efficacia e dell’efficienza delPDTA□ monitoraggio dell’implementazione del PDTA ottimale edei risultati ottenuti108LA BALANCED SCORECARDDEL PDTA DEL PAZIENTE DIABETICO
  • 109. Meridiano Sanità Diabete 2020La mappa strategica: 3 macro blocchi di indicatori integrati109StrutturaProcessoRis. intermedioEsitoC)ECONOMICO-FINANZIARIA)ORGANIZZAZIONEB)OUTCOMEIndicatore 1 Indicatore 2 Indicatore 3 Indicatore XIndicatore 1 Indicatore 2 Indicatore 3 Indicatore XIndicatore 1 Indicatore 2 Indicatore 3 Indicatore XIndicatore 1 Indicatore 2 Indicatore 3 Indicatore XIndicatore 1Indicatore 2Indicatore 3Indicatore X
  • 110. Meridiano Sanità Diabete 2020Nr. Pazienti diabetici di tipo 2 visti dal servizio di diabetologia nellanno% di pazienti con età >65 anni% di pazienti senza terapia farmacologica (solo dieta)% di pazienti insulino trattati1 1 Nr. Medici Diabetologi/1.000 pazienti2 2 Nr. Infermiere/1.000 pazienti3 3 Nr. Dietisti/1.000 pazienti4 4 Nr. Di MMG che aderiscono alla Gestione Integrata/1.000 pazienti5 5 % pazienti con cartella clinica informatizzata6 1 % pazienti in gestione integrata7 2 % pazienti in autocontrollo glicemicoNumero medio di visite allanno per pazienti trattati solo con dietaNumero medio di visite allanno per pazienti trattati con ipoglicemizzanti oraliNumero medio di visite allanno per pazienti trattati con insulinaNumero medio di visite allanno per pazienti trattati con insulina+ipoglicemizzanti orali% pazienti con almeno una misurazione della HbA1c in 6 mesi% pazienti con almeno una misurazione della HbA1c in 12 mesi10 5 % pazienti con almeno una misurazione del colesterolo in 12 mesi% pazienti con almeno una misurazione della PA in 6 mesi% pazienti con almeno una misurazione della PA in 12 mesi12 7 % pazienti monitorati per nefropatia diabetica13 8 % pazienti con almeno un esame fondo oculare in 12 mesi14 9 % pazienti monitorali per neuropatia in 12 mesi15 10 % pazienti con almeno un esame del piede in 12 mesi16 11 % pazienti con almeno una misurazione della circonferenza vita negli ultimi 12 mesi17 12 % pazienti che seguono un percorso strutturato di educazione terapeutica18 13 % pazienti trattati con incretine (analoghi del GLP-1 e inibitori del DPP-IV)IndicatoreCARATTERISTICHEPAZIENTI8 3AREAA)ORGANIZZAZIONEA1)Indicatori diSTRUTTURAA2)Indicatori diPROCESSO9 411 6La balanced scorecard di MS Diabete 2020 (1/3)110
  • 111. Meridiano Sanità Diabete 2020La balanced scorecard di MS Diabete 2020 (2/3)11119 1 % pazienti con HbA1c <= 7%20 2 % pazienti con C-LDL < 10021 3 % pazienti con Microalbuminuria < 30mg/24h22 4 % pazienti con PA <= 130/8023 5 % pazienti con BMI < 27% pazienti donne con circonferenza vita <88 cm% pazienti uomini con circonferenza vita <102 cm25 7 % pazienti che dedicano allattività fisica almeno 30 minuti/die26 8 % pazienti fumatori27 1 % pazienti con retinopatia diabetica su pazienti monitorati28 2 % pazienti con nefropatia diabetica su pazienti monitorati29 3 % pazienti con ulcera acuta al piede verificatasi nellanno30 4 % di pazienti con storia di infarto del miocardio31 5 % di pazienti con storia di ictus32 6 Nr. accessi al pronto soccorso per ipoglicemia/1.000 pazienti nellanno33 7 Nr. ospedalizzazioni per diabete non controllato1/1.000 pazienti nellanno34 8 Nr. ospedalizzazioni per ricoveri evitabili2/1.000 pazienti nellanno35 9 Nr. ospedalizzazioni per complicanze cardiovascolari3/1.000 pazienti nellanno36 10 Nr. ospedalizzazioni per complicanze microvascolari4/1.000 pazienti nellanno37 11 Nr. ospedalizzazioni per piede diabetico5/1.000 pazienti nellannoAREA IndicatoreB)OUTCOMEB1)Indicatori diRISULTATOINTERMEDIO 24 6B2)Indicatori diESITONote(1) DRG 294-295(2) Diabete, DRG 294-295; Scompenso cardiaco, DRG 127; Ipertensione, DRG 134(3) Infarto miocardico (IMA), DRG 121-122-123; PTCA, DRG 106; Angina Pectoris, DRG 140-143; Ictus-TIA, DRG 14-15; Aritmie, DRG 138-139(4) Neuropatia periferica diabetica, DRG 18-19; Retinopatia diabetica, DRG 46-47; Nefropatia diabetica, DRG 331-333; Insufficienza renale cronica (IRC), DRG 316-317(5) Amputazioni arti inferiori, DRG 113-114-285; Arteriopatia periferica, DRG 130-131
  • 112. Meridiano Sanità Diabete 2020La balanced scorecard di MS Diabete 2020 (3/3)112Applicazione della Balanced Scorecard allaASL CN2: si veda allegato 138 1 Costo medio totale del paziente39 2 Costo medio per paziente per prestazioni ambulatoriali40 3 Costo medio per paziente per ospedalizzazioni totali41 4 Costo medio per paziente del personale del Servizio di Diabetologia42 5 Costo medio per paziente della Gestione Integrata43 6 Costo medio totale per paziente per farmaci e presidi44 7 Costo medio per paziente per farmaci antidiabetici45 8 Costo medio per paziente per presidi automonitoraggio glicemiaAREA IndicatoreC) IndicatoriECONOMICO -FINANZIARI
  • 113. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. La terapia del diabete di tipo 2: l’introduzione dei farmaci incretinici5. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20206. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra7. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard8. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica9. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN2113
  • 114. Meridiano Sanità Diabete 2020Valutazione dell’impatto di innovazioni nel PDTA La mappa strategica costruita con gli indicatori dellabalanced scorecard permette di: prendere in considerazione e valutare tutti gliimpatti attesi sugli outcome e sui costi rispetto a sceltedi modifica dell’organizzazione del PDTA (interventi sustruttura e processi) valutare ex post i risultati ottenuti114L’HTA APPLICATO AI PDTA = L’HEALTH PATHWAY DESIGN (HPD)
  • 115. Meridiano Sanità Diabete 2020L’approccio dell’HPD applicato al PDTA del paziente diabeticoTecnologia 1Tecnologia 2Tecnologia 3Tecnologia 4Tecnologia 5Tecnologia aTecnologia bTecnologia cTecnologia dTecnologia eLEAAssessment del “Valore” generatodal PDTA (Delivery model)Fonte: Rapporto Meridiano Sanità 2011, A. Cicchetti115
  • 116. Meridiano Sanità Diabete 2020Dall’HTA al HPDCostoEfficacia-Utilità+-- +ADOPTREJECT????Costo+-- +PDT*PDTxPDT zHTA HPDPDTyREJECTEfficacia-Utilità116Fonte: Rapporto Meridiano Sanità 2011
  • 117. Meridiano Sanità Diabete 2020L’applicazione dell’HPD: i fattori abilitantiAllocazione eimpiego risorseCompetenze eorganizzazione117Fonte: Rapporto Meridiano Sanità 2011, A. Cicchetti
  • 118. Meridiano Sanità Diabete 2020Esempio: potenziamento educazione alimentare e stile di vita118StrutturaProcessoEsitoNr. DietistiCosto delPDTACostodel personaledel SD% pazienti conmisurazionecirconferenza vita% pazienti che seguonoun percorso strutturatodi educazioneterapeuticaCostoprestazioniambulatorialiCosto farmaci% pazienticon BMI <27% pazientidonnecirconferenzavita <88 cm% pazientiuominicirconferenzavita <102 cm% pazientiattività fisica30 minuti/die% pazienticon HbA1c<= 7%% pazienticon C-LDL< 100% pazienticon PA<= 130/80% di pazienti constoria di infartodel miocardio% di pazienticon storia diictusNr. ospedalizzazioni percomplicanzecardiovascolari nell’annoNr. ospedalizzazioniper Diabete noncontrollato nellannoCosto ricoveriC)ECONOMICO-FINANZIARIA)ORGANIZZAZIONEB)OUTCOME
  • 119. Meridiano Sanità Diabete 2020Considerazioni finali L’esempio della ASL CN2 di Alba-Bra mostra come diversesoluzioni organizzative impattano sui risultati in termini diefficacia ed efficienza del processo La massiccia disponibilità di dati ha permesso di sperimentare unsistema di valutazione multidimensionale (tipo balancedscorecard) La BSC permette di correlare gli elementi di struttura e processo(l’organizzazione) con gli output e gli esiti Solo l’analisi longitudinale permette di comprendere qualicombinazioni organizzative (di personale, tecnologia e processi)garantiscono i migliori risultati119
  • 120. Meridiano Sanità Diabete 2020Key messages Un chiaro percorso organizzativo si associa con una miglioregestione dei pazienti Non è possibile definire una “struttura ideale” di riferimento(personale, tecnologie, procedure etc.) è possibile e auspicabilecondividere un “percorso ottimale” Il percorso (fatto di azioni preventive, competenze professionali,presidi, farmaci, ecc.) è la “tecnologia” da sottoporre allaprova del “costo-efficacia” Le soluzioni devono necessariamente essere “contingenti”rispetto al contesto120
  • 121. Meridiano Sanità Diabete 2020Indice del documento1. Meridiano Sanità Diabete 2020: come nasce l’iniziativa2. I numeri chiave del diabete in Europa e in Italia3. Invecchiamento, obesità e diabete: impatti sulla spesa sanitaria4. L’organizzazione dell’assistenza diabetologica in Campania: i risultati della rilevazione diMeridiano Sanità Diabete 20205. Misurazione dei costi e dei risultati del PDTA del diabete: il caso della ASL CN2 di Alba-Bra6. Un sistema di valutazione multidimensionale e monitoraggio del PDTA: la balancedscorecard7. Innovazione e valutazione di costo efficacia del percorso: la mappa strategica8. Temi prioritari discussi da Meridiano Sanità Diabete 2020 e raccomandazioni Allegato 1: il questionario di rilevazione delle caratteristiche delle ASL campane Allegato 2: la balanced scorecard applicata al caso della ASL CN2121
  • 122. Meridiano Sanità Diabete 2020122Le priorità di Meridiano Sanità Diabete 2020 (1/3) Approccio sistemico: visione di insieme di tutte le attività e tutti gli attoricoinvolti per la prevenzione e gestione del diabete Prevenzione Per tutta la popolazione: educazione agli stili di vita fin dall’infanzia(alimentazione e attività fisica) Per la popolazione a rischio: screening per diagnosi precoce Per il paziente diabetico: Counselling nutrizionale con risorse professionali dedicate (infermiereprofessionale, dietista,..) Empowerment e responsabilizzazione (automonitoraggio, compliancealla terapia) Valutazione per i pazienti neodiagnosticati della terapia farmacologicapiù efficace
  • 123. Meridiano Sanità Diabete 2020123Le priorità di Meridiano Sanità Diabete 2020 (2/3) Integrazione tra i livelli di assistenza MMG-specialista diabetologo Team di specialisti per screening e gestione complicanze Specialista diabetologo-ospedale (preparazione alla degenza) Ospedale-Territorio (MMG, ADI…) Omogeneità nella gestione e nel trattamento della patologia nellevarie Regioni
  • 124. Meridiano Sanità Diabete 2020124Le priorità di Meridiano Sanità Diabete 2020 (3/3) Misurazione del fenomeno del diabete Implementare il Registro Nazionale del paziente diabetico Adottare sistemi di rilevazione dei dati integrati ai vari livelli di assistenza Rilevare l’assetto organizzativo delle strutture/servizi per organizzare unarete integrata (ad esempio attraverso questionario Meridiano Sanità Diabete2020 applicato alla Regione Campania) Definire e utilizzare strumenti di reporting della gestione del percorso (adesempio Balanced Scorecard di Meridiano Sanità Diabete 2020) Implementazione di un PDTA efficace ed economicamente sostenibile Valutazione di tutte le componenti del percorso in una visione di insiemeconsiderandone gli impatti su costi e risultati nel breve e lungo termine(Mappa strategica del PDTA proposta da Meridiano Sanità Diabete 2020) Monitoraggio degli indicatori chiave del percorso verso target definiti(Balanced Scorecard)
  • 125. PROGETTO "MERIDIANO SANITA DIABETE" 2020PROGETTO COORDINATO DA THE EUROPEAN HOUSE - AMBROSETTIQUESTIONARIO SUI SERVIZI DI DIABETOLOGIA PRESENTI SUL TERRITORIO - REGIONE CAMPANIAREFERENTI OPERATIVI: DOTT. EMILIANO BRIANTE (emiliano.briante@ambrosetti.eu; fax: 02.467.53.333), DOTT. ANDREA GUGLIELMO (andrea.guglielmo@ambrosetti.eu; fax: 02.467.53.333)HANNO COLLABORATO ALLA DEFINIZIONE DEL PRESENTE QUESTIONARIO: AMD CAMPANIA, SID CAMPANIA, PROFESSOR GABRIELE RICCARDI, PROFESSOR CARLO BRUNO GIORDAQUESTIONARIO COMPILATO DA (LISTA DEGLI ASSOCIATI AMD E SID CHE HANNOCOLLABORATO ALLA COMPILAZIONE DEL PRESENTE QUESTIONARIO) :Caratteristiche della Struttura DiabetologicaUbicazione (Comune e Provincia): Responsabile:ASL di appartenenza: Tipologia della Struttura Diabetologica (barrare): 1) Struttura territoriale ( ) 2) Struttura ospedaliera ( ) 3) Struttura convenzionata ( )Bacino di utenza servito (numero di abitanti dellASL in cui si opera): Numero di pazienti diabetici seguiti dalla SD:Professionisti coinvolti nella cura del diabete operanti presso la SD- n totale di diabetologi: n operanti esclusivamente presso la SD:n operanti presso la SD solo per una parte del proprio tempolavorativo:ore complessive settimanali di attività svolta presso la SD:- n totale di infermieri professionali: n operanti esclusivamente presso la SD:n operanti presso la SD solo per una parte del proprio tempolavorativo:ore complessive settimanali di attività svolta presso la SD:- n totale di dietisti: n operanti esclusivamente presso la SD:n operanti presso la SD solo per una parte del proprio tempolavorativo:ore complessive settimanali di attività svolta presso la SD:- n totale di amministrativi: n operanti esclusivamente presso la SD:n operanti presso la SD solo per una parte del proprio tempolavorativo:ore complessive settimanali di attività svolta presso la SD:Professionisti coinvolti nello screening e nella cura delle complicanze del diabete- n totale di podologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di psicologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di oftalmologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di cardiologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di chirurghi vascolari: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di nefrologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di neurologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- n totale di urologi: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:- altri professionisti: n stabilmente presenti: n presenti uno o più giorni a settimana: n convenzionati esterni:disponibili presso altra struttura dellASL con accesso riservatoper pazienti della SD:disponibili presso altra struttura dellASL su prenotazionediretta da parte del paziente:Rapporto fra la Struttura Diabetologica e gli altri attori del sistema sanitarioPresenza di un PDTA (protocollo formalizzato) per il paziente diabetico: si no Anno di entrata a regime del PDTA:Esiste un rapporto strutturato e continuativo con gli MMG del territorio di riferimentoper la presa in carico del paziente diabetico (gestione integrata)?si no % pazienti in Gestione Integrata:Ogni quanti mesi è prevista (se prevista) la visita periodica del paziente diabetico pressola SD?Per gli insulino trattati: Per pazienti trattati con ipo-orali e con complicanze: Per pazienti trattati con ipo-orali e senza complicanze:Quali sono, mediamente, i tempi di attesa per la realizzazione della prima visita? Numero settimane / mesi / giorni:E previsto il richiamo di pazienti che non si presentano alla visita di controllo? si no In che modo avviene il richiamo del paziente?MMG ( ) Telefono ( ) Lettera ( ) Altro ( )specificare…………………………………………………………Esiste un rapporto strutturato e continuativo con le Aziende Ospedaliere del territorio diriferimento per la presa in carico del paziente diabetico in occasione degli eventi diricovero?si no In che forma/modalità? ………………………………………
  • 126. Esiste un sistema informativo che consenta di registrare, archiviare e scambiare tutti idati del paziente diabetico (cartella informatica)?Condiviso con MMG e Aziende Ospedaliere Ad uso solo della SD Esiste solo cartella cartaceaE stato osservato un miglioramento degli outcome legato allimplementazione di unPDTA per il diabete (se implementato)?si no Se si, in che misura e sotto quali aspetti? ……………………….Servizi offerti dalla Struttura DiabetologicaPossibilità di utilizzo delle nuove tecnologie per il trattamento del diabete(microinfusori, monitoraggio continuo della glicemia)si no Se si, quali?Diagnostica di laboratorio (barrare quali)Tipologia di esami effettuabili presso la SD: Esamidi routine ( ) Emoglobina glicata in HPLC ( ) Emoglobinaglicata con metodica non HPLC ( ) Microalbuminuria ( ) OGTT () Test funzionali di riserva pancreatica ( ) Anticorpi anti GAD,IA2, Insulina ( ) Altro,specificare………........................................................Tipologia di analisi effettuabili presso centri convenzionati,tramite la SD: Esami di routine () Emoglobina glicata in HPLC ( ) Emoglobina glicata conmetodica non HPLC ( ) Microalbuminuria ( ) OGTT ( ) Testfunzionali di riserva pancreatica ( ) Anticorpi anti GAD, IA2,Insulina ( ) Altro,specificare………........................................................Ulteriori specificazioni sulle modalità di erogazione o meno delservizio (frequenza, presa in carico diretta/indiretta, strutturapresso la quale avviene lo screening e il trattamento, …):…………………………………………………………………………………Diagnostica strumentale (barrare quali)Diagnosi e definizione della terapia medico-nutrizionale E garantito pienamente E garantito parzialmente E garantito attraverso convenzione/ personale esterna/oValutazione metabolica e visita medica completa al momento della diagnosi e aintervalli regolariValutazione dei fattori di rischio cardiovascolari al momento della diagnosi e a intervalliregolariScreening del diabete gestazionaleApproccio dietetico personalizzatoProgramma di attività motoria personalizzatoTrattamento degli altri fattori di rischio cardiovascolare quali il sovrappeso,l’ipertensione e le dislipidemieScreening e trattamento delle complicanze della patologia diabetica E garantito pienamente E garantito parzialmente E garantito attraverso convenzione/ personale esterna/oScreening e trattamento della retinopatia diabeticaScreening e trattamento della nefropatia diabeticaScreening e trattamento della neuropatia diabetica perifericaScreening e trattamento della neuropatia diabetica autonomicaScreening e trattamento della disfunzione erettileScreening e trattamento del piede diabeticoScreening e trattamento della cardiopatia ischemica e delle altre complicanze vascolariValutazione e intervento per problemi psicologici e sociali legati alla patologia diabeticaInformazione e supporto al paziente E garantito pienamente E garantito parzialmente E garantito attraverso convenzione/ personale esterna/oEducazione terapeutica sul diabete, sulle sue complicanze, sulla modificazione degli stilidi vita e sulle terapie farmacologicheAddestramento al monitoraggio domiciliare della glicemia (secondo precisi pianipersonalizzati) e prescrizione del relativo materiale di consumo nei casi che lo richiedanoIniziative di corretta informazione sulla contraccezione nelle donne diabetiche in etàfertile, quando indicatoConsulenza diabetologica domiciliareIniziative di corretta informazione sulla pianificazione della gravidanza in tutte le donnediabetiche in età fertileGestione Emergenze Mattina Mattina e pomeriggio 24 hAccesso per emergenzeECG ( ) Doppler ( ) Martelletto ( ) Diapason ( ) Computer ( ) Attrezzatura per piccola chirurgia ( ) Oftalmoscopio ( ) Altro,specificare……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
  • 127. Reperibilità telefonica diurna o notturnaLa gestione del diabetico ospedalizzato E garantito pienamente E garantito parzialmente E garantito attraverso convenzione/ personale esterna/oAssistenza qualificata nel corso dei ricoveri ordinariApplicazione di protocolli clinici per le emergenze diabetologiche e per il trattamentoospedaliero dei pazienti diabetici acuti (paziente critico in terapia intensiva, infartomiocardio acuto, ictus)
  • 128. Media centri Gold stdNr. Pazienti diabetici di tipo 2 visti dal servizio di diabetologia nellanno 6.501 532.651% di pazienti con età >65 anni 64,4% 60,6%% di pazienti senza terapia farmacologica (solo dieta) 15,5%% di pazienti insulino trattati 20,3%1 1 Nr. Medici Diabetologi/1.000 pazienti 0,462 2 Nr. Infermiere/1.000 pazienti 0,463 3 Nr. Dietisti/1.000 pazienti -4 4 Nr. Di MMG che aderiscono alla Gestione Integrata/1.000 pazienti 17,45 5 % pazienti con cartella clinica informatizzata 76%6 1 % pazienti in gestione integrata 55%7 2 % pazienti in autocontrollo glicemico 14,1%Numero medio di visite allanno per pazienti trattati solo con dieta 1,2 1,7Numero medio di visite allanno per pazienti trattati con ipoglicemizzanti orali 1,4 2,0Numero medio di visite allanno per pazienti trattati con insulina 2,5 2,4Numero medio di visite allanno per pazienti trattati con insulina+ipoglicemizzanti orali 2,3 2,5% pazienti con almeno una misurazione della HbA1c in 6 mesi da misurare% pazienti con almeno una misurazione della HbA1c in 12 mesi 95,1% 92,3% 97%10 5 % pazienti con almeno una misurazione del colesterolo in 12 mesi 90,3% 73,8% 90%% pazienti con almeno una misurazione della PA in 6 mesi da misurare% pazienti con almeno una misurazione della PA in 12 mesi 89,8% 77,8% 95%12 7 % pazienti monitorati per nefropatia diabetica da misurare 44,1% 74%13 8 % pazienti con almeno un esame fondo oculare in 12 mesi 28,0% 32,3% 48%14 9 % pazienti monitorali per neuropatia in 12 mesi 6,7%15 10 % pazienti con almeno un esame del piede in 12 mesi 22,6% 14,9% 37%16 11 % pazienti con almeno una misurazione della circonferenza vita negli ultimi 12 mesi da misurare17 12 % pazienti che seguono un percorso strutturato di educazione terapeutica da misurare18 13 % pazienti trattati con incretine (analoghi del GLP-1 e inibitori del DPP-IV) 7,4% 5,8%19 1 % pazienti con HbA1c <= 7% 55,9% 43,8% 52%20 2 % pazienti con C-LDL < 100 54,3% 48,1% 54%21 3 % pazienti con Microalbuminuria < 30mg/24h da misurare22 4 % pazienti con PA <= 130/80 48,2% 17,4% 21%23 5 % pazienti con BMI < 27 34,6% 33,6% 35%% pazienti donne con circonferenza vita <88 cm da misurare% pazienti uomini con circonferenza vita <102 cm da misurare25 7 % pazienti che dedicano allattività fisica almeno 30 minuti/die da misurare26 8 % pazienti fumatori 5,6% 17,0%27 1 % pazienti con retinopatia diabetica su pazienti monitorati 30,5%28 2 % pazienti con nefropatia diabetica su pazienti monitorati 10,6%29 3 % pazienti con ulcera acuta al piede verificatasi nellanno 0,8%30 4 % di pazienti con storia di infarto del miocardio 6,3%31 5 % di pazienti con storia di ictus 3,6%32 6 Nr. accessi al pronto soccorso per ipoglicemia/1.000 pazienti nellanno 8,933 7 Nr. ospedalizzazioni per diabete non controllato1/1.000 pazienti nellanno 2,034 8 Nr. ospedalizzazioni per ricoveri evitabili2/1.000 pazienti nellanno 14,935 9 Nr. ospedalizzazioni per complicanze cardiovascolari3/1.000 pazienti nellanno 19,736 10 Nr. ospedalizzazioni per complicanze microvascolari4/1.000 pazienti nellanno 22,937 11 Nr. ospedalizzazioni per piede diabetico5/1.000 pazienti nellanno 3,538 1 Costo medio totale del paziente 3.000€39 2 Costo medio per paziente per prestazioni ambulatoriali 600€40 3 Costo medio per paziente per ospedalizzazioni totali 1.310€41 4 Costo medio per paziente del personale del Servizio di Diabetologia 94€42 5 Costo medio per paziente della Gestione Integrata 51€43 6 Costo medio totale per paziente per farmaci e presidi 1.019€44 7 Costo medio per paziente per farmaci antidiabetici 185€45 8 Costo medio per paziente per presidi automonitoraggio glicemia 125€Note(1) DRG 294-295(2) Diabete, DRG 294-295; Scompenso cardiaco, DRG 127; Ipertensione, DRG 134(3) Infarto miocardico (IMA), DRG 121-122-123; PTCA, DRG 106; Angina Pectoris, DRG 140-143; Ictus-TIA, DRG 14-15; Aritmie, DRG 138-139(4) Neuropatia periferica diabetica, DRG 18-19; Retinopatia diabetica, DRG 46-47; Nefropatia diabetica, DRG 331-333; Insufficienza renale cronica (IRC), DRG 316-317(5) Amputazioni arti inferiori, DRG 113-114-285; Arteriopatia periferica, DRG 130-131LA BALANCED SCORECARD DEL PDTA DEL PAZIENTE DIABETICO DI TIPO 2 - MERIDIANO SANITA DIABETE 2020Indicatore ASL CN2Annali AMD 2012 (dati 2011)CARATTERISTICHE PAZIENTI8 3AREAA)ORGANIZZAZIONEA1) Indicatoridi STRUTTURAA2) Indicatoridi PROCESSO9 411 6C) IndicatoriECONOMICO -FINANZIARIB)OUTCOMEB1) Indicatoridi RISULTATOINTERMEDIO 24 6B2) Indicatoridi ESITO