Your SlideShare is downloading. ×
Pesaro Video
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Pesaro Video

405
views

Published on

Published in: Business, Technology

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
405
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Un nuovo universo/1
    •  
    • Il digitale non è un “nuovo mezzo”
    • Il digitale è un nuovo universo
    • Cioè: il digitale non è una “tecnica”, il digitale è una “cultura”
    • … da conoscere
  • 2. Un nuovo universo/3
    •  
    • Commistione di mezzi e canali (giornali, tv, agenzia, tlc, istituzioni, blog) = tutti fanno concorrenza a tutti
    • Perdita riferimenti spazio-temporali
    • Commistione di mezzi narrativi (scrittura, video ,ecc.)
    • Commistione utenti/generatori informazione
    • “ Liquidità” del contenuto (il contenitore perde forza)
    • Motore di ricerca (Google) = nuovo paradigma conoscitivo
  • 3. Il video nel nuovo universo/1
    • Finora: video = televisione
    • La maledizione della tv:
    • “ Col multimedia anche noi possiamo farla!
    • Ora: video ≠ televisione
    • Tv = mezzo unidirezionale, passivo, lineare
    • Nuovo universo = pluridirezionale
    • attivo
    • non lineare
    • multimediale
  • 4. Il video nel nuovo universo/2
    • Esempi (esempi!) di video digitale non televisivo:
    • - ipervideo
    • - video immersivo
    • - Analyzing the debates (NYT)
    • - Videogallerie o ”Grappoli” multimediali:
    • * On Being (WP)
    • * Gli Chef (Guide dell’E)
    • * Montalbano (L’espresso)
    • - Videogriglie:
    • * Gli Chef (Guide dell’E)
    • * Il ’68 (L’espresso) - Videomappe: * Lampedusa (L’espresso)
    • Una questione di scelta: - la tv non può fare a meno del video - il video può fare a meno della tv
    • - il multimedia può fare ameno del video
  • 5. Il video nel nuovo universo/3
    • Possiamo scegliere… con quali criteri?
    • I “difetti” produttivi del video:
    • - produttivamente pesante: tempi, formati, ecc.
    • (> qualità = + tempo)
    • - pesante (ancora) per molti utenti
    • - qualità d’immagine scarsa o cattiva ( < qualità foto)
    • Le “qualità” narrative del video:
    • - eccellente x immagini dinamiche
    • - x mostrare procedimenti…
    • - …coinvolgere emotivamente…
    • - …ritrarre personaggi
  • 6. Il video nel nuovo universo/4
    • Possibili usi del video sul web:
    • “ Storie” complete:
    • - servizi (2’, 3’) – a sé stanti, senza articolo, o “ di complemento ”
    • Può essere usato per diffondere versione sintetica e rapida
    • (Canale YouTube, i telegiornali…. Ecc)
    • - minidoc ( Nucleare , L’espresso; Travis Fox del WP)
    • Video sostiene, completa la storia
    • ma non si regge in piedi da solo:
    • - racconta solo una parte ( dinamica , emotiva , ecc.)
    • - documenti ( policlinico , ex detenuto cerca lavoro )
  • 7. Video per amatori/ Ripresa.1
    • E’ il soggetto che deve muoversi, non la telecamera
    • Tenetela ferma come potete:
    • cavalletto, piano di un tavolo, appoggiatevi a una parete
    • Evitare zoom e panoramiche (es.: Cardarelli )
    • Narrare per sequenze di piani alternati ( Haring , London Afloat ):
    • - ripresa d’ambiente, establishing shot (campo medio)
    • - dettaglio (primo piano)
    • - ultradettaglio (primissimo piano)
    • - ecc. …
    • - ogni elemento 5-10”
    • Niente campi lunghi o lunghissimi:
    • sul web i dettagli diventano indecifrabili
  • 8. Video per amatori/ Ripresa.2
    • Più si seleziona sul campo, meno si lavora dopo:
    • - due ore di riprese = due ore di riversamento
    • e poi ore e ore di selezione e montaggio (un’ora di lavoro x 1’ di montato)
    • Intervista: fate quella normale (magari con audio)
    • poi fate due o tre domande per il video
    • Immagini di copertura (B Rolls) DOPO :
    • - piani di ascolto
    • - piani medi d’ambiente
    • - dettagli personaggio e ambiente
    • (mani, scrivania, ecc.)
    • Il “caso del museo”:
    • - sopralluogo
    • - intervista non in movimento
    • - immagini di copertura
  • 9. Video per amatori/ Ripresa.3
    • Composizione della inquadratura:
    • - regola dei “terzi”
    • - non troppa “aria” in testa
    • - telecamera ad altezza occhi
    • - non scavalcare la linea d’azione
    • (effetto straniamento)
    • Suggerimenti BBC:
    • - composizione
    • - scavalcamento dell’asse
  • 10. Video per amatori / L’audio
    • Buona ripresa video = buona ripresa audio
    • Nelle interviste evitare quando possibile luoghi rumorosi
    • comunque cercare il luogo più silenzioso a disposizione
    • Quando possibile usare un microfono esterno
    • (e controllatelo in cuffia)
    • Se usate il microfono interno, state vicini al soggetto
  • 11. Video per amatori / La luce
    • La luce migliore è quella naturale
    • Attenzione al controluce: la videocamera ‘guarda’
    • direttamente la fonte luminosa e il soggetto non si vede
    • Privilegiare la luce a taglio, quella che investe i soggetti
    • lateralmente
  • 12. Video per amatori / Montaggio.1
    • Tranquilli, potete anche non montare 
    • Importante solo: - saper caricare un file video o riversare una ripresa
    • - tagliare e accorciare i materiali (clipping)
    • - saper esportare il file
    • - eventualmente “caricarlo” sul server dei multimedia
    • - volendo inserire un audio (voce, musica: attenti ai diritti !!!)
    • - ….poi ci possiamo pensare noi
    • Ma il montaggio è la “scrittura” del video e qualche principio può essere interessante
  • 13. Video per amatori / Montaggio.2
    • Il montaggio efficace è quello che non si nota (= scrittura):
    • - l’utente segue senza difficoltà
    • - non si annoia
    • - non si irrita
    • Fluidità, continuità: il problema dei “salti d’immagine”
    • - montaggio giornalistico spesso montaggio x audio
    • - se taglio uno che parla, l’immagine “salta”
    • - necessità di immagini di copertura (B Rolls)
    • - ma anche problema per azioni non concluse
  • 14. Video per amatori / Montaggio.3
    • No a montaggi lenti e monotoni (effetto sonno):
    • - via ripetizioni e tempi morti
    • - primi piani + leggibili, hanno bisogno di meno tempo
    • (2”-3” per PP, 4”-5” per un “totale”)
    • - riprese in movimento devono attaccare già in movimento
    • - immagini dinamiche: se riprendete un palazzo, meglio immagini con persone che camminano davanti
    • - attaccate un’azione già in movimento (penna che scrive, non mano ferma che poi comincia a scrivere)
  • 15. Video per amatori / Montaggio.4
    • No a montaggi frenetici (effetto mal di mare):
    • - durata minima stacchi: 2”
    • - riprese in movimento (pan, zoom) devono finire: almeno 1” fermi
    • - alternare riprese fisse e in movimento
    • - (ma xché avete tutte queste riprese in movimento???)
    • - se il soggetto si muove lasciate che finisca il movimento
    • - alternate i piani (medi, totali, primi piani, dettagli)
    • - tenete in successione immagini con luce simile
  • 16. Video per amatori / Montaggio.5
    • Scrivere (l’audio) per immagini :
    • - le immagini devono seguire il testo
    • (magari anche solo evocandolo)
    • - il testo si deve adattare alle immagini
    • (pensate già in fase di scrittura a come valorizzare le
    • riprese belle e rinunciate a scrivere su cose di cui non
    • avete abbastanza materiale video)
    • Tenere sempre sotto controllo:
    • - l a posizione dei soggetti all’interno dell’inquadratura
    • (non superare la distanza dei 180°, eventualmente tagliare con un
    • totale o un dettaglio tra campo e controcampo)
    • -  la direzione degli sguardi
    • - entrate e uscite dalle inquadrature
  • 17. Video per amatori / Montaggio.6
    • Organizzate il vostro montato in fasi:
    • - Rough cut , il premontato, in cui disponete sulla timeline le scene del videoservizio (successione di interviste e speach)
    • - Editing , il montato, in cui scegliete le riprese più adatte con cui coprire il parlato
    • - Final cut , in cui aggiungete una colonna sonora, mixate l’audio, rifinite i tagli, aggiungete effetti e titoli
    • Privilegiate sempre un montaggio al taglio
    • Usate le dissolvenze solo se c’è un cambio di luogo che deve essere evidenziato o di tempo lento
  • 18. Video per amatori / Montaggio.7
    • E adesso impariamo a usare iMovie per:
    • - importare materiale video e audio
    • - tagliare le clip, usare le coperture video, mixare l’audio,
    • aggiungere dissolvenze e titoli
    • - esportare il filmato
  • 19. NOTA BENE
    • Un video non è un video non è un video ( sorry Gertrude ! )
    • Formati: MOV, Mp4, WMV, AVI, FLV, VOB (dvd)
    • Meglio farsi dare un file che una cassetta, dvd, ecc.
    • (tempi di riversamento)
    • Convertitori di file (anche audio):
    • - Format Factory (x Windows)
    • - MPEG Stream Clip (x Windows e Mac)
    • Attenzione: a ogni conversione si perde qualità

×