Your SlideShare is downloading. ×
Tipologie di e-book
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Tipologie di e-book

305
views

Published on

Corso Bibliotecario digitale, 2014

Corso Bibliotecario digitale, 2014

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
305
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Anna Maria Tammaro E-book, e-book multimediali, e-reader Tipologie degli E-book A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 2. Outline  E-book: è possibile che entri nelle nostre abitudini?  Produttori, prodotti, formati  Cambierà il modo di leggere?  Collaborare e apprendere con l’e-book A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 3. Definizione 1. Dispositivo il cui schermo ha le dimensioni della pagina di un libro, equipaggiato in modo da caricare telematicamente il testo di uno o più libri e permetterne la lettura sullo schermo. 2. Qualsiasi libro reso disponibile in formato digitale per consentirne un’agevole consultazione sullo schermo di un personal computer. Dizionario Treccani A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 4. Cultura del libro  Secondo Chartier la “cultura del libro” è un insieme di fattori materiali, testuali e di pratiche di fruizione.  Attualmente stiamo assistendo all’innovazione di tutti e tre gli elementi:    i supporti fisici la struttura del testo le pratiche di lettura A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 5. Ecosistema e-book A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 6. Prodotti digitali Accessibile molto più che solo e-book  riviste elettroniche, manuali digitali, piattaforme per l'apprendimento,  database bibliografici, database full-text,  risorse multimediali e interattive  Blog, wiki  RSS  Giornali e quotidiani A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 7. Come l’editoria affronta il cambiamento     Nuovi modelli di diffusione, di distribuzione, di concepire la collaborazione con gli autori Di realizzare il dialogo con gli editori A.M.Tammaro  Il contesto della produzione e diffusione della conoscenza è diventato complesso a causa della convergenza al digitale di diversi settori: reti di telecomunicazioni, produttori di contenuti, fornitori di servizi Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 8. Dispositivi dedicati alla lettura   Sono leggeri, consentono di voltare pagina, saltare all’indice, mettere segnalibri, fare note. Ma possono fare molto di più: consentono di memorizzare migliaia di volumi, possono mettere insieme al testo audio e video, permettono di leggere anche senza luce, hanno funzionalità di ricerca avanzate. A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 9. e-paper, e-ink  Si tratta di fogli di plastica flessibile dotati di microchip, con piccole sferette metà bianche e metà nere magnetizzabili racchiuse all’interno: le configurazioni di magnetizzazione delle sferette permettono di comporre caratteri e grafica e il risultato sono fogli che consentono la lettura in modo molto simile ai fogli di carta stampati. A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 10. Mercato editoriale A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 11. Rapporto AIE 2013 E-book e digitale: raddoppia il mercato dei libri digitali – Si stima (anche se i player internazionali non conferiscono i loro dati di vendita) che il mercato e-book nel 2012 abbia raggiunto una quota di mercato (trade) compresa tra l’1,8% e il 2%: valori in assoluto ancora modesti, anche se in prevedibile crescita. Complessivamente il mercato digitale (ebook + banche dati) ha mostrato un andamento positivo nel 2012, che non compensa comunque le pesanti flessioni del mercato “fisico”: escludendo i prodotti ibridi (carta + cd-rom/Dvd rom) ha raggiunto infatti una quota di mercato del 6,4% (con una crescita in 3 anni del 44,3%). A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 12. Innovazione dell’e-book  Interattività, multimedialità, ipertestualità e condivisione costituiscono una definizione di ‘e-book' molto diversa da quello che è il tradizionale libro cartaceo A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 13. Prestito digitale    Il“prestito digitale" è ormai non solo in biblioteca. Amazon e B&N gestiscono il prestito di e-book tra utenti e favoriscono lo sviluppo di community indipendenti dedicate Lendle, e-bookFling, Lendinik, ecc. A.M.Tammaro In Italia  MediaLibraryOnLine ed Edigita,  in una logica "streaming" Readmelibri  in una logica di "noleggio" del titolo Simplicissimus Book Farm. Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 14. Ruolo del web  L'e-book, oltre che oggetto digitale, è un servizio in rete (portale, cloud) cui essere connessi  Web app, enhanced e-books e app stanno cambiando radicalmente il tradizionale flusso di progettazione e produzione editoriale A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 15. Criticità  Modalità di preservazione,  Obsolescenza dei formati,  Interoperabilità dei contenuti,  DRM,  Business model A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 16. Cosa cambia nelle abitudini di lettura?  La lettura diventa un fenomeno sempre più sociale A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 17. Lettura digitale A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 18. Harry Potter  Nel libro di J. Rowling, Potter sarà l’unico a realizzare una pozione magica alla lezione di pozione di Horace Lumacorno perché possiede, suo malgrado, l’unica copia del manuale di “pozioni avanzate” “ Libro del Principe mezzosangue” annotata da Severus Piton con indicazioni e pozioni inventate e sperimentate da lui stesso A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 19. Dalla autopubblicazione alla socializzazione della lettura Lettura sociale  Nuova alfabetizzazione  E-book come portale per contenuti in rete A.M.Tammaro Auto-pubblicazione  Open Access nelle Università  Piattaforme per autopubblicazione (Sigil, Calibre, ecc.) Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 20. Condivisione sociale di letture  Anobii   http://www.anobii.com/ Goodreads – http://www.goodreads.com/  Bookliners  http://www.bookliners.com/_front/it/ A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 21. Nuove possibilità Se cambiano i libri, deve cambiare anche il modo di fare e diffondere cultura in Italia: 1. condivisione e socializzazione del sapere 2. apprendimento collaborativo A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 22. Collaborare ed apprendere A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 23. Inanimate Alice Piattaforma di autopubblicazione rivolta agli studenti • issuu.com/ inanimatealice  A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 24. Inkling  Steve Jobs, il fondatore di Apple aveva in mente di rivoluzionare il mercato degli e-book di testo. Come?  Rendendoli gratuiti, interattivi, e consultabili su iPad. – http://www.inkling.com/ A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014
  • 25. Libri di testo collaborativi  Sperimentazione iPad   http://www.pianetaebook.com/2011/04/ipa d-nella-scuola-italianaprimo-bilanciopositivo-6143 Book in progress   Vendita libri scolastici – http://www.scuolabook.it/  Juke Book (Editore 0111)  http://www.0111edizioni.co m/ http://www.bookinprog ress.it/ A.M.Tammaro Cagliari Bibliotecario digitale 2014