Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
609
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. | A1 | C.I. SCIENZE FISICHE STATISTICHE E INFORMATICHEObiettivi del Corso IntegratoFornire agli studenti i fondamenti di fisica, statistica medica ed informatica necessari alla futura professione.Permettere agli studenti di acquisire la preparazione di base per una corretta utilizzazione di strumentazione scientificaed interpretazione dei dati. Al termine del corso lo studente avrà recepito i concetti fondamentali del metodoscientifico, nonchè le cognizioni di base delle materie specifiche appresso elencate quali obiettivi specifici. Avrà inoltreavuto modo di applicare le conoscenze teoriche ad una serie di esempi in campo strettamente sanitario.Valutazione dell’apprendimentoL’esame finale del corso integrato consisterà in una prova scritta ed una prova orale.FISICA APPLICATA• Prof. S. Di Luzio• Tel. 0871/3556940• e-mail diluzio@itab.unich.it• Ricevimento studenti: martedì ore 15,30 presso il centro ITABGrandezze fisiche e loro unità di misura. Cinematica del punto materiale. Velocità media e velocità istantanea.Accelerazione. Accelerazione di gravità. Moto circolare e moto armonico. Dinamica del punto materiale. Leggi diNewton. Forza peso, massa. Attrito. Statica dei corpi rigidi. Equazioni fondamentali della statica dei corpi rigidi. Leve.Proprietà elastiche dei materiali. Deformazioni elastiche, sforzi di trazione, compressione, taglio e torsione. Quantità dimoto e principio di conservazione. Lavoro, energia e sua conservazione. Potenza meccanica. Calore e suapropagazione. Scale termometriche. Leggi dei gas perfetti. Diffusione. Legge di Fick. Pressione osmotica. Processi diosmosi in campo biologico. Espansione termica, capacità termica e calori specifici. Cambiamenti di fase, calore latente,propagazione del calore. Principi della termodinamica. Fluidostatica. Densità e pressione. Legge di Stevino. Legge diPascal. Principio di Archimede. Esperienza di Torricelli e misuratori di pressione. Misura della pressione sanguigna.Sfigmomanometro. Fluidodinamica. Equazione di continuità. Flusso laminare. Equazione di Bernoulli. Teorema diTorricelli. Effetto Venturi. Tensione superficiale. Capillarità. Legge di Laplace. Elettrostatica. Proprietà elettriche dellamateria. Legge di Coulomb. Campo elettrico e potenziale elettrico. Corrente elettrica e strumenti di misura. Resistenzaelettrica. Legge di Ohm. Elettromagnetismo. Campi magnetici prodotti da correnti elettriche. Radiazionielettromagnetiche. Radiazioni non ionizzanti. Radiazioni ionizzanti ed interazione con la materia biologica.Testi consigliati:FISICA GIANCOLI -Ed. C.E.A.INVITO ALLA FISICA p .A. TIPLER -Ed. Zanichelli
  • 2. INFORMATICA• (n° 1 Docente esterno)La finestra di MS Excel. La formattazione di un foglio di lavoro. La gestione della cartella di lavoro. La funzioneTaglia/Copia/Incolla. Le principali formule: operatori logici, operatori aritmetici, funzioni logiche e funzioni statistiche.La gestione di più fogli di lavoro. La Stampa degli output e la grafica. La gestione di elenchi e database. I principalicriteri di ricerca e di analisi dei dati.Testi consigliati:Dispense del DocenteSTATISTICA MEDICA• Prof. E. Ballone• Tel. 0871/3554004• E-mail: eballone@unich.it• Ricevimento studenti: mercoledì 18:30 – 19:30Sintesi dei contenuti del programmaIntroduzione alla Statistica. Organizzazione di dati in tabelle e rappresentazioni grafiche. Sintesi dei dati: mediaaritmetica, moda e mediana. Variabilità dei dati: campo di variazione, devianza, varianza, deviazione standard ecoefficiente di variazione. Fenomeni probabilistici: esperimenti, eventi e misure di probabilità. Test diagnostici,caratteristiche di validità: SE, SP, UPP, UPN. Distribuzione normale, normalità statistica e normalità biologico-clinica.Tassi, rapporti e proporzioni. Indicatori di valutazione dell’efficienza ed efficacia del servizio ospedaliero: degenzamedia, tasso di utilizzo dei Pl ospedalieri, tasso di ospedalizzazione, etc. Il 2° - test per la misura dell’associazione. Laregressione e la correlazione.Testi consigliati:F. di Orio, Statistica Medica. NIS. Fotocopie lucidi delle lezioni.| A2 | C.I. DI SCIENZE BIOLOGICHE MORFOLOGICHEObiettivi del Corso IntegratoFornire conoscenze integrate di morfologia e funzione sia cellulare che tessutale dei diversi distretti organici del corpoumano.Metodologie didatticheI corsi verranno svolti mediante lezioni frontali ed interattive approfondite da seminari organizzati a cura dei docenti edei tutori integrate da esercitazioni teorico-pratiche.Valutazione dell’apprendimento:
  • 3. Gli esami si svolgeranno sotto forma di quiz a scelta multipla e si terranno c/o aule di volta in volta individuate.ANATOMIA• Prof. S. Miscia• Tel. 0871/3555304• E-mail: s.miscia@morpho.unich.it• Ricevimento studenti: lunedì dalle 10:00 alle 12:00Obiettivi da raggiungere:conoscere e saper descrivere la topografia, l’organizzazione strutturale, la vascolarizzazione e l’innervazione dei diversiorgani ed apparati in relazione alla loro funzione- Ossa: del tronco, degli arti inferiori e superiori.- Articolazioni (classificazione).- Muscoli: del dorso, del torace, dell’addome e degli arti.- Apparato circolatorio: cuore e vasi emergenti.- Apparato digerente.- Apparato respiratorio.- Apparato urinario.- Apparato genitale maschile.- Apparato genitale femminile.- Peritoneo: borsa omentale, grande omento.- Sistema nervoso centrale e periferico.Testi consigliati:Ambrosi et al.-Anatomia delluomo. Ed.: edi ermesMartini F.H. Fondamenti di Anatomia e Fisiologia. Ed.: EdiSESGli obiettivi principali da raggiungere:1. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali della materia vivente.In particolare saper descrivere:- le caratteristiche generali dei vari organismi viventi- la necessità dellesistenza di un flusso di informazioni intracellulari, tra le cellule e tra individui pluricellulari.- la teoria dellevoluzione come concetto unificante della biologia.- limportanza nella biologia dellorganizzazione gerarchica (sistema di classificazione)- la necessità nei sistemi biologici di un apporto continuo di energia.
  • 4. - limportanza dellacquisizione di un metodo scientifico.2. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali degli atomi e dellemolecole che costituiscono la base della chimica della vita. In particolare saper descrivere:- la struttura degli atomi, delle molecole e la loro rispettiva capacità di interazione (legami chimici ed interazionimolecolari).- limportanza dellacqua per lo svolgimento delle funzioni vitali.- le proprietà chimico-fisiche e biologiche delle macromolecole organiche: proteine, carboidrati, lipidi ed acidinucleici.3. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali dellorganizzazionecellulare. In particolare saper descrivere:- limportanza della teoria cellulare.- le modalità di studio della struttura cellulare.- le differenze e le analogie tra le cellule procariotiche ed eucariotiche.- struttura e funzione degli organuli cellulari.- struttura e funzione del citoscheletro.- struttura e funzione della matrice extracellulare.4. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali delle membranebiologiche. In particolare saper descrivere:- la struttura e le funzioni che regolano linterazione tra le cellule.- i meccanismi di trasporto passivi ed attivi.- il ruolo e le varie forme delle giunzioni tra cellule.5. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali del flusso di energiaattraverso gli organismi viventi. In particolare saper descrivere:- i principi della termodinamica applicati ai sistemi biologici.- la struttura e le funzioni degli enzimi.- le reazioni anaboliche e cataboliche.- il trasferimento di energia: reazioni redox.- le vie metaboliche di rilascio di energia.- i meccanismi di produzione di ATP in aereobiosi ed anaerobiosi.- la regolazione della respirazione cellulare.6. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali del flusso
  • 5. dellinformazione genetica negli organismi viventi. In particolare saper descrivere:- la struttura e funzione dei cromosomi, mitosi e meiosi.- il DNA: macromolecola depositaria delle informazioni genetiche della materia vivente.- lRNA e sintesi proteica: meccanismi che regolano lespressione dei geni.- la regolazione genica: meccanismi che permettono il controllo dellespressione dei geni.7. Comprensione e capacità di esporre chiaramente le caratteristiche fondamentali e le diversità fra isistemi viventi unitamente ai più importanti principi di sistematica. In particolare saper descrivere:- Virus e batteri (batteriofagi, ciclo riproduttivo litico, virus temperati, virus animali e vegetali, viroidi e prioni,archeobatteri ed eubatteri).Testi consigliatiSolomon et al, Fondamenti di Biologia, EdiSeS Editore, 2006 NapoliGiorni ed orari a disposizione per gli studenti:Mercoledì dalle 11 alle 13. Recapito telefonico studio (presso CE.S.I.) : 0871/541425| A3 | C.I. SCIENZE INFERMIERISTICHEObiettivi del Corso IntegratoConoscere i principi culturali della professione infermieristica e le prestazioni di base per soddisfare sul pianoassistenziale i bisogni fondamentali della persona.Valutazione dell’apprendimentoL’esame finale del corso integrato consisterà in una prova orale.INFERMIERISTICA GENERALE, CLINICA, PREVENTIVA E DI COMUNITÀ• (n° 7 Docenti esterni)Obiettivi da raggiungere:Infermieristica generale: Conoscere il ruolo tradizionale e moderno della professione infermieristica; conoscere ifondamentali doveri deontologici dell’infermiere; comprendere i principi culturali e professionali di base che orientano ilprocesso, la concettualità, lagire infermieristico nei confronti della persona assistita e della comunità.Infermieristica clinica: Descrivere gli aspetti fisici, sociali e psicologici della persona assistita; rilevare i parametri vitali,distinguendo i parametri fisiologici da quelli patologici; conoscere ed applicare le prestazioni di base per lasoddisfazione dei bisogni fondamentali della persona; conoscere ed applicare le modalità di esecuzione e controllo dellaterapia.Evoluzione dei concetti di salute e malattia
  • 6. I bisogni fondamentali della persona secondo un modello teoricoLe origini e lo sviluppo storico della professione infermieristicaIl profilo dellinfermiere D.M. 739/94Elementi di etica e di deontologia professionaleIl concetto di professione e professionalitàL’approccio metodologico alla pianificazione dell’assistenza: introduzione al processo di nursingLassociazionismo: origini e ruolo attualeInfermieristica clinicaLaccoglimento e l’osservazione preliminare della persona nei vari contesti assistenzialiAccertamenti generali dello stato di salute: la rilevazione dei parametri vitaliAsepsi e controllo delle infezioniCura e igiene generale della personaLunità del malato: tecnica di rifacimento del lettoPrincipi generali di terapiaTeoria dellAssistenza InfermieristicaIl processo di nursingNascita, generalità e significato delle teorieLapproccio teoretico alla pratica infermieristicaLe principali teorie di riferimento per la pratica assistenziale: F. Nightingale, V. Henderson, E. Adam, D. Orem, M.Rogers.Testi consigliati:A. Cavicchioli et al. "Elementi di base dellassistenza infermieristica" Casa Editrice Ambrosiana, Milano 1994LJ Carpenito "Diagnosi infermieristiche. Applicazione alla pratica clinica" Casa Editrice Ambrosiana, Milano 1999TEORIA DELLASSISTENZA INFERMIERISTICA• (n° 3 Docenti esterni)Obiettivi da raggiungere:conoscere le origini delle teorie del nursing; definire il concetto di modello e di teoria e descriverne le caratteristichefondamentali; conoscere il processo di nursing, le sue fasi attuative e i suoi scopi; conoscere analiticamente eclassificare le principali teorie internazionalmente validate.Teoria dellAssistenza Infermieristica: conoscere le origini delle teorie del nursing; definire il concetto di modello e diteoria e descriverne le caratteristiche fondamentali; conoscere il processo di nursing, le sue fasi attuative e i suoi
  • 7. scopi; conoscere analiticamente e classificare le principali teorie internazionalmente validate.Testi consigliati:A. Cavicchioli et al. "Elementi di base dellassistenza infermieristica" Casa Editrice Ambrosiana, Milano 1994LJ Carpenito "Diagnosi infermieristiche. Applicazione alla pratica clinica" Casa Editrice Ambrosiana, Milano 1999PSICOLOGIA GENERALE• (n° 3 Docenti esterni)Obiettivi da raggiungere:conoscere il linguaggio e la terminologia propri della disciplina; conoscere i meccanismi psicologici dello stato dimalattia; conoscere le dinamiche relazionali del rapporto infermiere-paziente.GENESI E SVILUPPO STORICO:Il concetto di psiche;La tradizione filosofica e la fisiologia;La nascita della psicologia come scienza.PRINCIPALI ORIENTAMENTI TEORICI:Il comportamentismo;La teoria della Gestalt;La psicoanalisi;La psicologia umanistico-esistenziale.PROCESSI PSICHICI FONDAMENTALI:Motivazioni;Comportamento;Emozioni;Apprendimento;Memoria;Sensazione;Percezione.PSICOLOGIA DEL SONNO:Il sonno e la veglia;Le fasi del sonno;Il sonno nel ciclo della vita.Testi consigliati:
  • 8. dispense del DocenteINGLESE SCIENTIFICO• (n° 1 Docente esterno)Valutazione dell’apprendimento:Compito scritto di grammatica, lingua e comprensione di un testo scientifico. Eventuale prova orale, a discrezione deldocente.Modulo 1: GrammaticaModulo 2: Introduzione al linguaggio specialistico di settore e foneticaModulo 3: Introduzione alle letture nella disciplina di settore.Modulo 1 tratterà le seguenti nozioni grammaticali:Present simplePresent continuousPast simplePresent perfectTrapassato prossimoVerbi modaliImperativoFuturoCondizionaleVoce passivaPronomi soggetto, oggetto, interrogativi, relativiSostantivi, aggettivi, aggettivi possessivi, pronomi possessiviSome, any, ecc.Comparativi, superlativiAvverbi di frequenza, modo e tempoSintassiTesti consigliati:Materiale didattico sarà reso disponibile in forma di dispensa.Testi di riferimento:Murphy, R. Essential English in Use, Cambridge University Press, Cambridge, 2004 (livello elementare)
  • 9. Bonomi, Barili, Schwammenthal Grammar Matters, Principato, Milano,1994 (o qualsiasi testo di riferimento digrammatica inglese redatta per parlanti di italiano).Dizionario bilingue tascabile (con trascrizione fonetica dei vocaboli inglesi)(eds.) Mc Ferran, T. A. & E. A. Martin, Oxford Dictionary of Nursing, Oxford University Press, Oxford, 2004 (livellointermedio-avanzato).Mosbys Pocket Dictionary of Medicine, Nursing & Allied Health, Mosby, St. Louis, 2002 (livelloavanzato)Indirizzi internet di consultazioneAmerican Medical Association - www.ama-assn.org| A4 | C.I. DI SCIENZE BIOMEDICHE E FISIOLOGICHEObiettivi del Corso IntegratoFar acquisire allo studente le conoscenze di base delle leggi della chimica e delle proprietà dei principali compostiinorganici ed organici di interesse biologico; comprendere il rapporto tra struttura e funzione delle macromolecole dirilevanza biologico-medico; conoscere i processi biochimici umani più importanti e la loro regolazione.Metodologie didatticheLe conoscenze teoriche saranno acquisibili attraverso la frequenza alle lezioni (tradizionali ed interattive), strettamenteintegrate con lo studio sui testi adottati, le dispense o altro materiale fornito dai docenti di cui le lezioni sonocomplementari e non sostituibili.Valutazione dellapprendimento e modalità di esameLa verifica dell apprendimento consisterà nel superamento di una prova orale finale, unica per le discipline compresenel C.I., che verrà effettuata nelle sessioni di esame di Febbraio, Giugno-Luglio, Settembre.Valutazione dell’apprendimentoL’esame finale del corso integrato consisterà in una prova orale.BIOCHIMICA• Prof. L. Federici• Tel. 0871/541414• E-mail: lfederici@unich.it• Ricevimento studenti: mercoledì dalle 10:00 alle 16:00Parte I: Chimica e propedeutica BiochimicaConoscere e descrivere la struttura dellatomo: nucleo ed elettroni, modelli atomici, numeri quantici ed orbitali,elementi chimici e sistema periodico.
  • 10. Descrivere il legame chimico: regola dellottetto, energia di legame, potenziale di ionizzazione, elettronegatività,carattere metallico di un elemento. Conoscenza dei vari tipi di legame: covalente (omeopolare, polare, dativo), ionico,idrogeno, di Van derWaals, metallico. Concetto di ibridizzazione degli orbitali. Formule brute e di struttura. Concetto diossidazione e riduzione.Conoscere la nomenclatura dei composti inorganici. Numero atomico e di massa. Isotopi, peso atomico egrammoatomo, peso molecolare e grammomolecola. Conoscere i metodi di determinazione delle concentrazioni dellesoluzioni: molarità, molalità, normalità, percento in peso ed in volume. Conoscere le leggi dei gas ideali: legge diAvogadro, equazione di stato dei gas ideali, miscele di gas e pressioni parziali. Conoscere e descrivere: losmosi epressione osmotica, fenomeni osmotici nel sangue. Definizione di sistemi omogenei ed eterogenei, catalizzatori,reazioni endotermiche ed esotermiche, velocità di reazione, ordine di reazione, meccanismo di reazione, equilibrichimici. Conoscere e descrivere le dissociazioni elettrolitiche: elettroliti forti e deboli, grado di dissociazione. Definizionidi acidi e basi. Conoscere e descrivere la dissociazione dellacqua, concetto di pH, sistemi tampone, i tamponi neisistemi viventi, preparazione di un sistema tampone. Cenni di chimica nucleare: decadimento radioattivo alfa, beta egamma. Interazione tra radioattività e materia. Uso dei radioattivi come traccianti biologici ed in medicina.Conoscere i principali tipi di reazioni in chimica organica.Concetto di risonanza. Conoscenza e descrizione dei gruppi funzionali organici e dei vari stadi di ossidazione dellatomodi carbonio. Conoscere e descrivere le principali caratteristiche chimiche e fisiche delle seguenti classi di compostiorganici: idrocarburi saturi ed insaturi lineari e ciclici (alcani, alcheni, alchini, benzene), aromatici policiclici edeterociclici (purine e pirimidine). Alcooli, fenoli, tioli, eteri, tioeteri, aldeidi, chetoni, acidi carbossilici, ossiacidi,chetoacidi, anidridi, esteri. Composti azotati: ammine, ammidi, amminoacidi. Carboidrati: monosaccaridi, disaccaridi, epolisaccaridi. Lipidi: acidi grassi, trigliceridi, glicerofosfolipidi, colesterolo. Amminoacidi: proprietà generali,classificazione, legame peptidico.Parte II: BiochimicaConoscere le proprietà chimiche e generali delle proteine. Classificazione delle proteine. Conoscere e descrivere lastruttura delle proteine (primaria, secondaria, terziaria e quaternaria), il punto isoelettrico, proteine semplici econiugate. Emoglobina e mioglobina: struttura e funzioni. Curve di ossigenazione e fattori che influenzano laffinità perlossigeno. La metaemoglobina. Cenni sulle emoglobine patologiche.Conoscere e descrivere le proprietà generali degli enzimi: oloenzima, apoenzima, cofattori, il sito attivo, complessoenzima-substrato, specificità, principi di cinetica enzimatica, equazione e costante di Michaelis-Menten, inibizioneenzimatica, allosteria, classificazione degli enzimi. Definire il concetto di metabolismo: anabolismo e catabolismo.Conoscere e descrivere il metabolismo glucidico: glicolisi, ciclo di Krebs, cenni su gluconeogenesi, sintesi e demolizione
  • 11. del glicogeno. Conoscere e descrivere la catena respiratoria e la fosforilazione ossidativa. Conoscere e descrivere ilmetabolismo lipidico: catabolismo ed anabolismo degli acidi grassi, ?-ossidazione e chetogenesi. Conoscere edescrivere il metabolismo protidico: idrolisi enzimatica delle proteine, catabolismo degli amminoacidi, ureogenesi.Controllo del metabolismo energetico e trasduzione del segnale.Testi consigliati:Binaglia e Giardina. Chimica e Propedeutica Biochimica – McGraw-HilliNelson & Cox. Introduzione alla Biochimica di Lenhinger. ZanichelliTavola Periodica e Periodicità degli Elementi (ILJPAC). Edizioni V.MORELLI - Firenze