Your SlideShare is downloading. ×
Un ritratto della Suva
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Un ritratto della Suva

281

Published on

http://www.suva.ch/uSRPm9q - La Suva è più che un’assicurazione perché coniuga …

http://www.suva.ch/uSRPm9q - La Suva è più che un’assicurazione perché coniuga
prevenzione, assicurazione e riabilitazione.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
281
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PrevenzioneAssicurazioneRiabilitazioneUn ritratto della Suva
  • 2. Il modello Suva I quattro pilastri della Suva • La Suva è più che un’assicurazione perché coniuga prevenzione, assicurazione e riabilitazione. • La Suva è gestita dalle parti sociali: i rappresentanti dei datori di lavoro, dei lavoratori e della Confederazione siedono nel Consiglio d’amministrazione. Questa compo- sizione paritetica permette di trovare soluzioni condivise ed efficaci. • Gli utili della Suva ritornano agli assicurati sotto forma di riduzioni di premio. • La Suva si autofinanzia e non gode di sussidi.SuvaCasella postale, 6002 LucernaInformazioniSuva, comunicazione d’impresaTel. 041 419 56 26media@suva.chOrdinazioniwww.suva.ch/waswo-iFax 041 419 59 17Tel. 041 419 58 51Prevenzione, Assicurazione, Riabilitazione.Un ritratto della SuvaRiproduzione autorizzata, salvo a fini commerciali, con citazione della fonte.7a edizione riveduta – agosto 2005Codice1900.i2
  • 3. SommarioPrevenzione – Assicurazione – Riabilitazione 4Più che un’assicurazione 6SuvaPro: prevenire gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali 9SuvaLiv: prevenire gli infortuni nel tempo libero 15SuvaRisk: premi conformi al fabbisogno e investimenti di capitalesicuri 21SuvaCare: moderna gestione dei casi e riabilitazione globale 27Indirizzi 35 3
  • 4. Offerta globale: prevenzione,assicurazione, riabilitazione La Suva offre i suoi prodotti e prestazioni agli assicurati attraverso quattro marchi: SuvaPro, SuvaLiv, SuvaRisk e SuvaCare. L’obiettivo di SuvaPro è ridurre la frequenza e la gravità degli infortuni e proporre soluzioni esemplari per quanto concerne la sicurezza sul luogo di lavoro. SuvaLiv sta per l’intera gamma di servizi e di prodotti per prevenire gli infortuni nel tempo libero. La gestione dell’assicurazione è la competenza centrale della Suva. Qui rientra anche la prudente politica d’investimento per quanto attiene ai fondi provenienti dai premi. SuvaCare significa che la Suva vuole essere l’azienda leader in Svizzera nella gestione dei danni alle persone.4
  • 5. L’azienda La Suva è un’azienda di diritto pubblico, non profit e finanziariamente autonoma. Ha iniziato la sua attività nel 1918 come Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni. Le sue attività aziendali sono fondate sulla Legge sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF). Assicura prevalentemente le aziende del settore secondario, quindi sopratutto aziende industriali e artigianali. Sul piano finanziario la Suva si regge da sola. Non riceve infatti alcuna sovvenzione dallo Stato. Le sue entrate provengono in primo luogo dai premi degli assicurati, dai redditi dei capitali investiti a garanzia delle rendite e dal regresso contro i terzi responsabili. Nell’interesse degli assicurati, la Suva investe questi fondi a lungo termine privilegiando il mantenimento del valore. La Suva ha la sua sede centrale a Lucerna. Grazie alle 19 filiali in tutta la Svizzera – le agenzie – la Suva si trova sempre in prossimità dei suoi clienti. La guida della Suva è affidata al Consiglio d’amministrazione, che si compone di 16 rappresentanti dei lavoratori, di altrettanti dei datori di lavoro e di 8 rappresentanti della Confederazione. Questa composizione equilibrata favorisce soluzioni esemplari sul piano sociopolitico e concor- date tra i partner. La gestione operativa della Suva incombe alla Direzione, composta di quattro membri. 5
  • 6. Più che un’assicurazione Tutelare globalmente la salute dei nostri assicurati – questo è il compito e la responsabilità della Suva quale moderna assicurazione. Grazie all’inte- razione efficace di prevenzione, assicurazione e riabilitazione essa propone ai propri clienti un ventaglio di prestazioni unico in Svizzera. La Suva si è posta l’obiettivo di essere l’azienda leader sul piano nazionale nella gestione dei danni alle persone. Ciò implica pure che essa partecipi alla strutturazione del settore della salute pubblica e si impegni in favore di soluzioni sociali. L’obiettivo più alto della Suva è prevenire le malattie professionali e gli infortuni, sul lavoro e nel tempo libero. La via che porta all’obiettivo passa dalla creazione nelle aziende assicurate di una cultura della sicurezza e della salute che si ripercuote anche sul comportamento dei lavoratori nel tempo libero. Una prevenzione riuscita significa più qualità di vita – a casa come sul luogo di lavoro – e costi più bassi per tutti gli interessati. La Suva, infatti, restituisce le eccedenze agli assicurati sotto forma di premi più bassi.6
  • 7. La Suva è un elemento del sistema svizzero di assicurazione sociale.Sulla base della Legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni,assicura circa la metà di tutti i salariati del nostro Paese contro le conse-guenze degli infortuni e delle malattie professionali. Ciò rappresenta piùdi 115 000 aziende che danno lavoro a circa due milioni di persone.Dal 1996 la Suva assicura contro gli infortuni anche tutte le personedisoccupate in Svizzera che hanno diritto a un’indennità di disoccupa-zione.Il 1° luglio 2005 l’Assicurazione militare, la prima assicurazione socialeistituita in Svizzera, è stata integrata nella Suva. L’Assicurazione militareresta ciononostante un’assicurazione sociale specifica, fondata suun’apposita legislazione, e continua ad essere finanziata dalla Confede-razione.Rispettando i valori sanciti dalle linee guida, le collaboratrici e i collabo-ratori della Suva si comportano sempre in maniera corretta, competente,cortese e orientata ai risultati. 7
  • 8. SuvaPro garantisceun impegno diprim’ordine in tutti icampi della sicurezzasul lavoro: espertidella sicurezza,consulenti, formatorie medici si dedicano,operando in gruppo,alla prevenzione degliinfortuni sul lavoro edelle malattie profes-sionali. 9
  • 9. SuvaPro: prevenire gli infortuni sul lavoroe le malattie professionaliLa sicurezza sul lavoro è un La responsabilità etica e legale per la sicurezza e la salute sul luogo dicompito della direzione azien- lavoro incombe al datore di lavoro. In considerazione dei costi diretti edale indiretti che le aziende devono sostenere per le assenze dal lavoro, lo sviluppo e la cura di una cultura consapevole della sicurezza sono di crescente importanza. La Suva sostiene gli sforzi delle aziende tesi a integrare nel loro sistema di gestione, nel quadro del management della qualità, i diversi aspetti della protezione della salute.Contributo dei lavoratori L’autoresponsabilità dei lavoratori è essenziale per la sicurezza sul lavoro. La loro partecipazione alle decisioni è regolamentata della legge. Ciò concerne l’equipaggiamento di protezione individuale, l’uso corretto dei dispositivi di sicurezza, le attrezzature di lavoro, l’osservazione delle istruzioni per l’uso e la manutenzione degli apparecchi nonché gli avvisi di pericolo. I lavoratori possono e devono sostenere il datore di lavoro per quanto attiene alla sicurezza sul lavoro.10
  • 10. Responsabilità e competenza La Suva è l’organo esecutivo della sicurezza sul lavoro. Nel campo deglidella Suva infortuni professionali è competente soprattutto per il settore secondario, ossia per rami con rischi superiori alla media. Quanto alle malattie profes- sionali, la sua competenza si estende a tutte le aziende svizzere. La Suva presiede la CFSL, la Commissione federale di coordinamento per la sicu- rezza sul lavoro.Strategia della tutela L’obiettivo è di promuovere l’approccio globale e una cultura della sicu-della salute rezza in seno alle aziende. Al centro vi è la sensibilizzazione verso la sicu- rezza del sistema e la funzionalità dei cicli operativi a livello aziendale, e non dei provvedimenti isolati per «tappare i buchi».Esperti in materia di sicurezza In Svizzera operano circa 300 specialisti della sicurezza sul lavoro: medici del lavoro, ingegneri della sicurezza, igienisti del lavoro ed esperti in materia di sicurezza, che propongono una consulenza globale e tecnica alle aziende. Le installazioni e gli apparecchi tecnici sono controllati e poi certificati se soddisfano le norme di qualità prestabilite. La Suva visita ogni anno circa 20 000 aziende per controllare e promuovere le misure concernenti la sicurezza e la protezione della salute. SuvaPro 11
  • 11. Controlli della salute sul luogo In qualità di organo esecutivo per la profilassi delle malattie professionali,di lavoro la Suva svolge regolarmente nelle aziende misurazioni e analisi dei fattori pericolosi per la salute. Ogni anno vengono visitati circa 80 000 lavoratori in relazione a rumore, vibrazioni, radiazioni e sostanze nocive. Negli audiomobili della Suva, gli specialisti eseguono test dell’udito per la diagnosi precoce delle lesioni uditive nei lavoratori che svolgono attività in ambienti intensamente rumorosi.12
  • 12. Informazione e formazione La Suva sostiene le aziende nella prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali con la formazione e la consulenza, ma anche con una vasta gamma di opuscoli e supporti elettronici. Si incarica di formare gli specialisti della sicurezza sul lavoro, i quadri e i tecnici specializzati per i pericoli particolari (ad es. esperti di radioprotezione). SuvaPro 13
  • 13. SuvaLiv sta per l’interagamma delle prestazioni edei prodotti che permettonodi prevenire gli infortuninel tempo libero. 15
  • 14. SuvaLiv: prevenire gli infortuni nel tempo libero Le attività nel tempo libero sono importanti per compensare lo stress e la fatica della quotidianità lavorativa. Ma la medaglia ha pure il suo rove- scio: l’alto numero di infortuni. Anno per anno si verificano più infortuni nel tempo libero che sul lavoro. Quasi un terzo sono infortuni di sport. Nella maggior parte dei casi, tali infortuni non capitano quando si prati- cano sport estremi o a rischio, bensì nel corso di attività quotidiane poco spettacolari. Le conseguenze sono sempre le medesime: i lavoratori infortunati mancano in azienda e la loro assenza provoca spesso costi elevati. Ma non deve per forza essere così. Le aziende che si impegnano in favore della sicurezza sul luogo di lavoro hanno collaboratori più consa- pevoli dei rischi, anche nel tempo libero. E se nonostante tutto subiscono un infortunio, le conseguenze sono per lo più meno gravi e le assenze durano meno.16
  • 15. Consulenza e formazione La Suva incentiva le aziende assicurate a prestare grande attenzione alla prevenzione degli infortuni nel tempo libero. Dietro a questo si cela l’idea dell’aiuto all’autoaiuto. Diversi consulenti appositamente formati sono a disposizione delle aziende per rispondere a domande e desideri quanto alla prevenzione degli infortuni nel tempo libero. In diversi workshop gli addetti alla sicurezza nelle aziende imparano a pianificare e ad attuare interventi efficaci. Alle aziende assicurate con più di 100 dipendenti la Suva propone una consulenza individuale. Per le PMI ha creato diversi supporti informativi gratuiti, dagli opuscoli, ai manifesti da affiggere in azienda, alle liste di controllo. SuvaLiv 17
  • 16. Obiettivo sport All’incirca la metà degli infortuni sportivi accadono mentre si pratica lo sci o lo snowboard e si gioca a calcio. Nei tornei aziendali e di calcetto ad esempio, il rischio d’infortunio è due volte superiore rispetto ai tornei ufficiali. Per tale motivo alcune campagne di prevenzione si concentrano precisamente su questi tipi di sport. Proteggersi la testa è un gesto intelligente, e i fatti parlano chiaro: l’uso del casco può salvare la vita. Nonostante questo, molti ciclisti circolano ancora senza casco. Insieme con l’Ufficio per la prevenzione degli infor- tuni (upi), la Suva promuove l’uso del casco su base facoltativa. Del resto i caschi per bici proteggono la testa anche quando si va sui pattini in linea. La Suva è attiva per molti sport di squadra. Questo perchè i giocatori di pallamano, pallavolo o pallacanestro rischiano di procurarsi lesioni artico- lari. Un riscaldamento corretto unito alla necessaria prudenza riduce il rischio di lesioni.18
  • 17. Obiettivo rumore La Suva si impegna da decenni nella lotta contro il rumore sul luogo di lavoro. Ma il rumore è un problema sempre più diffuso anche nel tempo libero. Dopo essere stati in discoteca o a un concerto, molti giovani avvertono fastidiosi rumori auricolari (i cosiddetti acufeni o tinnito). Questo segnale d’allarme viene spesso sottovalutato. Per tale ragione la Suva vuole sensibilizzare i giovani affinché abbiano cura del loro udito. SuvaLiv 19
  • 18. In qualità dimaggiore assicura-zione infortuni, laSuva assicura circala metà delle personeattive in Svizzera.Propone un’offertaglobale di prestazioniin caso di infortuniosul lavoro, di infor-tunio non professio-nale o di malattiaprofessionale. 21
  • 19. SuvaRisk: premi conformi al fabbisognoe investimenti di capitale sicuriI prodotti d’assicurazione della SuvaL’assicurazione contro gli L’assicurazione contro gli infortuni professionali (AIP) tutela gli assicuratiinfortuni professionali contro le ripercussioni economiche di un infortunio sul lavoro o di una malattia professionale. L’AIP copre le prestazioni mediche senza limiti di tempo né d’importo ed eroga prestazioni sostitutive del salario (inden- nità giornaliera). In caso di infortuni gravi o di malattie professionali copre pure le ulteriori prestazioni sanitarie, i rimborsi delle spese, le prestazioni in contanti e la riabilitazione. Il premio dell’assicurazione professionale è a carico dell’azienda.L’assicurazione contro gli L’assicurazione contro gli infortuni non professionali (AINP) è automati-infortuni non professionali camente compresa nel pacchetto assicurativo se la persona assicurata lavora almeno otto ore la settimana per il medesimo datore di lavoro in un’azienda assoggettata alla Suva. Come l’AIP, l’assicurazione non professionale copre gli oneri medici e finanziari consecutivi a un infor- tunio nel tempo libero. Di regola il datore di lavoro deduce i premi AINP dal salario del dipendente e li versa direttamente alla Suva.22
  • 20. L’assicurazione mediante L’assicurazione mediante convenzione permette di prolungare fino a seiconvenzione mesi l’assicurazione contro gli infortuni non professionali, ad es. in caso di congedo non pagato di oltre 30 giorni.L’assicurazione facoltativa per Gli indipendenti con attività lucrativa nei rami assicurati dalla Suvaimprenditori possono stipulare un’assicurazione per imprenditori. Questa include anche i loro familiari collaboranti in azienda che non sono assicurati d’obbligo contro gli infortuni. Grazie a questa assicurazione facoltativa, l’imprenditore beneficia dell’intera gamma di prestazioni e prodotti della Suva. SuvaRisk 23
  • 21. L’assicurazione infortuni Chi è senza lavoro e ha diritto all’indennità di disoccupazione è automa-per disoccupati ticamente assicurato alla Suva contro gli infortuni. E questo indipenden- temente dal fatto che la precedente attività sia stata svolta in un’azienda assicurata o no alla Suva.La Suva interviene anche La copertura assicurativa della Suva resta effettiva anche quando dei lavo-all’estero ratori sono occupati durante un periodo limitato all’estero per un’azienda assicurata alla Suva.24
  • 22. Gestione professionale delle finanze Per legge la Suva deve essere in grado di adempiere in qualsiasi momento all’obbligo di fornire le prestazioni. La Suva non riceve sovvenzioni di sorta. Le sue entrate provengono dai premi delle aziende assicurate e dal reddito dei capitali investiti e degli immobili, come pure dal regresso. Nella gestione del capitale investito la Suva si orienta su un orizzonte temporale a lungo termine. Grazie a un’intelligente composizione del portafoglio d’investimenti, negli ultimi anni ha potuto realizzare una perfor- mance superiore alla media. SuvaRisk 25
  • 23. Un infortunio puòcambiare di colpo lavita. SuvaCare significagestione integrale deicasi, dalla notificadell’infortunio allariabilitazione nelleproprie cliniche diBellikon e di Sion,passando dall’assi-stenza medica. 27
  • 24. SuvaCare: gestione moderna dei casi eriabilitazione globale Ogni anno sono notificati alla Suva circa 450 000 infortuni e malattie professionali. L’obiettivo della Suva è di trattare questi casi in modo effi- ciente e poco burocratico, con piena soddisfazione dei clienti. Nella stragrande maggioranza dei casi, l’accento è posto sull’indennizzo (liquidazione dei casi). I clienti non si aspettano di regola una consulenza né un’assistenza. Si tratta prevalentemente di casi senza incapacità al lavoro nonché di casi senza problemi necessitanti solo di una breve interruzione del lavoro. Qui l’onere amministrativo è minimo per tutti gli interessati, non da ultimo grazie all’utilizzo delle tecnologie moderne. Via Internet i clienti possono notificare alla Suva gli infortuni e le malattie professionali ventiquattr’ore su ventiquattro. Un infortunio può però essere legato a cambiamenti profondi e sconvol- gere completamente la vita e le prospettive delle persone colpite. In tali casi complessi è particolamente importante l’assistenza precoce e globale delle vittime d’infortunio. La Suva vi provvede con la sua gestione moderna dei casi. L’assistenza intensiva da parte di case manager appositamente formati comprende tra l’altro il mantenimento del posto di lavoro e della capacità di guadagno nonché il coordinamento dei diritti nei confronti di altre assicurazioni.28
  • 25. Prestazioni in naturaCure mediche La Suva si assume i costi delle cure mediche ambulatoriali (con libera scelta del medico, del dentista ecc.) e ospedaliere (reparto comune).Rimborso delle spese La Suva mette a disposizione dei suoi assicurati i mezzi ausiliari neces- sari che compensano un danno corporale o la perdita di una funzione del corpo. Tali mezzi ausiliari devono essere semplici e adeguati. Per principio i danni materiali non sono oggetto dell’assicurazione obbli- gatoria contro gli infortuni. L’assicurato ha però diritto alla sostituzione di mezzi ausiliari danneggiati dall’infortunio se sostituiscono una parte del corpo o una sua funzione. Per gli occhiali, gli apparecchi acustici e le protesi dentarie le spese di sostituzione sono assunte solo se esiste un pregiudizio fisico necessitante cure. La Suva non assume altri danni materiali (abiti stracciati ecc.). SuvaCare 29
  • 26. Prestazioni in contantiIndennità giornaliera In caso di incapacità totale al lavoro, l’indennità giornaliera (indennità per perdita di salario) ammonta all’80 % del guadagno assicurato. Determi- nante è qui l’ultimo salario riscosso prima dell’infortunio. L’indennità gior- naliera è versata a partire dal terzo giorno dopo quello dell’infortunio, e questo fino al ripristino della piena capacità lavorativa o all’inizio di un’e- ventuale rendita d’invalidità. Se l’incapacità al lavoro è solo parziale, l’in- dennità giornaliera è ridotta in proporzione. Nell’assicurazione infortuni per disoccupati, l’indennità giornaliera della Suva corrisponde all’indennità di disoccupazione netta.Rendita d’invalidità La rendita d’invalidità viene fissata in base al grado dell’incapacità di guadagno e ammonta al massimo all’80 % del guadagno assicurato. Se il grado d’invalidità muta notevolmente, anche la rendita è adeguata. Le persone assicurate ricevono una rendita se dal proseguimento delle cure mediche non ci si può aspettare un miglioramento notevole del loro stato di salute e sono conclusi gli eventuali provvedimenti d’integrazione dell’Assicurazione per l’invalidità (AI).30
  • 27. Indennità per menomazione Un infortunio o una malattia professionale possono lasciare una menoma-dell’integrità zione permanente delle funzioni fisiche o mentali. A titolo di risarcimento viene versata un’indennità per menomazione dell’integrità.Assegno per grandi invalidi Spesso una persona divenuta invalida in seguito a un infortunio o a una malattia professionale ha bisogno dell’aiuto permanente di terzi per com- piere gli atti quotidiani della vita. In questo caso essa ha diritto a un assegno per grandi invalidi.Rendita per superstiti La vedova o il vedovo hanno diritto a una rendita per superstiti pari al 40 % del guadagno assicurato. Per gli orfani di un solo genitore la rendita ammonta al 15 %, per gli orfani di entrambi i genitori al 25 % e per i coniugi divorziati aventi diritto a rendita fino al 20 %. L’importo totale di queste rendite non può superare il 70 % del guadagno assicurato (o il 90 % in caso di coniuge divorziato avente diritto a rendita). SuvaCare 31
  • 28. Assistance – assistenza medica Con Assistance la Suva assiste i propri assicurati anche in caso d’infor-all’estero tunio all’estero. Questi possono contare su: numero verde attivo 24 ore su 24, assistenza garantita da una rete di medici operanti nel mondo intero, pagamento anticipato delle spese (medico, farmacia, ospedale) nonché trasferimento in una clinica adatta o rimpatrio. Il partner della Suva è Europ Assistance, un’azienda attiva a livello internazionale con oltre 100 milioni di clienti. Se vi occorre aiuto all’estero, il numero telefonico di Assistance è lo +41 848 724 144.Prestazioni assicurative ridotte Non in tutti i casi vi è un diritto legale a prestazioni assicurative. Chi nel tempo libero si espone a pericoli straordinari oppure commette un atto temerario o una negligenza grave, deve aspettarsi una riduzione delle prestazioni in contanti. Tali prestazioni possono anche essere interamente rifiutate se la persona assicurata si infortuna commettendo un crimine o un delitto oppure si ferisce intenzionalmente.32
  • 29. Riabilitazione: assistenza nelle cliniche Suva Le due cliniche di riabilitazione di Bellikon e di Sion sono espressione del concetto d’assicurazione globale. Il trattamento non considera solo le conseguenze organiche di un infortunio o di una malattia, ma anche gli aspetti psichici e sociali. Il trattamento individuale e la terapia in piccoli gruppi aiutano i pazienti ad autoresponsabilizzarsi per la propria guarigione e li preparano al ritorno in famiglia e nella vita lavorativa. Uno dei punti di forza delle cliniche di Bellikon e di Sion è la riabilitazione professionale, una combinazione di consulenza, test e allenamento che crea le premesse ottimali per un ritorno rapido e riuscito alla propria pro- fessione o l’inserimento in una nuova attività professionale. I familiari e il partner hanno un ruolo importante nel percorso del paziente verso il reinserimento. I collaboratori delle cliniche li familiarizzano pre- cocemente con i compiti di assistenza. Così imparano ad affrontare i cambiamenti intervenuti. SuvaCare 33
  • 30. Assicurazione militare L’Assicurazione militare copre tutti i danni alla salute fisica, psichica o mentale subiti dagli assicurati e le ripercussioni finanziarie dirette, indi- pendentemente dal fatto che il danno sia stato causato da un infortunio o da una malattia. È assicurato chi svolge il servizio militare, civile o di protezione civile o partecipa ad interventi del Corpo svizzero di aiuto umanitario, ad azioni di mantenimento della pace o di buoni uffici della Confederazione. L’Assicurazione militare è un’assicurazione sociale specifica, con un ampio ventaglio di prestazioni. Oltre ad assumere le spese di cura ed erogare indennità giornaliere, rendite d’invalidità e rendite per superstiti, adotta tra l’altro anche provvedimenti d’integrazione e versa indennità per ritardi nella formazione professionale e indennità agli indipendenti.34
  • 31. IndirizziSede centrale Suva Fribourg Suva Zentralschweiz Rue de Locarno 3 Tel. 026 350 36 11 Löwenplatz 1 Tel. 041 418 86 86Suva 1701 Fribourg Fax 026 350 36 21 6002 Luzern Fax 041 418 86 88Fluhmattstrasse 1, casella postale6002 Lucerna Suva Genève Suva ZürichTel. 041 419 51 11 0848 830 830 Rue Ami-Lullin 12 Tel. 022 707 84 04 Dreikönigstr. 7 Tel. 044 205 91 11Fax 041 419 58 28 0848 830 831 1211 Genève Fax 022 707 85 05 8022 Zürich Fax 044 205 90 20www.suva.ch, info@suva.ch Suva Lausanne Av. de la Gare 19 Tel. 021 310 81 11 Cliniche 1001 Lausanne Fax 021 310 81 10Agenzie Rehaklinik BellikonSuva Aarau Suva Linth 5454 Bellikon Tel. 056 485 51 11Rain 35 Tel. 062 836 15 15 Ziegelbrückstr. 64 Tel. 055 617 24 24 www.rehabellikon.ch Fax 056 485 54 445001 Aarau Fax 062 836 16 49 8866 Ziegelbrücke Fax 055 617 24 25 Clinique romandeSuva Basel Suva St. Gallen de réadaptationSt. Jakobs-Str. 24 Tel. 061 278 46 00 Unterstr. 15 Tel. 071 227 73 73 Case postale 3524002 Basel Fax 061 278 46 21 9001 St. Gallen Fax 071 227 73 77 1951 Sion Tel. 027 603 30 30 www.crr-suva.ch Fax 027 603 30 31Suva Bellinzona Suva SamedanPiazza del Sole 6 Tel. 091 820 20 11 Via Plazzet 16 Tel. 081 286 26 116501 Bellinzona Fax 091 820 22 10 7503 Samedan Fax 081 286 26 66 Sicurezza sul lavoro LucernaSuva Bern Suva Sion Fluhmattstr. 1 Tel. 041 419 51 11Laupenstr. 11 Tel. 031 387 33 33 Av. de Tourbillon 36 Tel. 027 329 12 12 6002 Lucerna Fax 041 419 58 283001 Bern Fax 031 387 33 34 1951 Sion Fax 027 329 12 13 LosannaSuva La Chaux-de-Fonds Suva Solothurn Av. de la Gare 23 Tel. 021 310 80 40Av. Léopold-Robert 25 Tel. 032 911 31 11 Schänzlistr. 8 Tel. 032 626 45 45 1001 Lausanne Fax 021 310 80 492301 La Chaux-de-Fonds Fax 032 911 31 13 4501 Solothurn Fax 032 626 45 46Suva Chur Suva WetzikonTittwiesenstr. 25 Tel. 081 286 26 11 Zürcherstr. 91 Tel. 044 933 95 11 Assicurazione militare7001 Chur Fax 081 286 26 66 8620 Wetzikon Fax 044 933 95 55 Suva Divisione assicurazione militareSuva Delémont Suva Winterthur Casella postale 8715 Tel. 031 387 35 35Quai de la Sorne 22 Tel. 032 424 44 11 Lagerhausstr. 15 Tel. 052 265 71 71 3001 Berna Fax 031 387 35 302800 Delémont Fax 032 424 44 12 8400 Winterthur Fax 052 265 70 91 www.suva.ch/assicurazione-militare 35
  • 32. SuvaCasella postale, 6002 LucernaTel. 041 419 58 51www.suva.chCodice1900.i

×