Censimento 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Censimento 2011

on

  • 600 views

Come rispondere

Come rispondere
all’obbligo di compilazione
del questionario che sta
arrivando in questi giorni
a tutte le famiglie.

Statistics

Views

Total Views
600
Views on SlideShare
600
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Censimento 2011 Censimento 2011 Document Transcript

  • .34 Diritti Appuntamenti Il Salvagente 6-13 ottobre 2011 Come rispondere all’obbligo di compilazione del questionario che sta arrivando in questi giorni a tutte le famiglie. CENSIMENTO 2011 istruzioni per l’uso Carla Tropia tro il 22 ottobre, raggiungendo i per accedere all’apposita sezio- rriva per posta il questiona- quasi 61 milioni di persone e le ne: qui l’utente potrà compila- A rio che disegnerà la nuova mappa degli italiani. È que- sta la prima grande novità del 15° oltre 25 milioni di famiglie coin- volte dalla rilevazione statistica. re on line il questionario e resti- tuirlo con un semplice “clic”. Le versioni del questionario Censimento generale della popo- Spazio al web sono due: nei comuni di mino- lazione e delle abitazioni, che ci ri dimensioni verrà distribuita dirà quanti e “come” siamo nel Per semplificare all’Istat le la versione completa (84 quesi- 2011. Una fotografia che viene scat- procedure di acquisizione dei ti), negli altri la versione lunga tata ogni dieci anni dall’Istat, dati è stata anche prevista la pos- arriverà solo a un gruppo di fa- l’Istituto nazionale di statistica, sibilità di compilare e restitui- miglie selezionato, le altre do- e che permette di conoscere me- re il questionario tramite inter- vranno rispondere solo a 35 glio la struttura demografica e so- net. Ma solo dopo aver ricevuto quesiti. Ma tutti a partire dal ciale del nostro paese e, dunque, la copia inviata per posta. Allo- 9 ottobre, data ufficiale del la realtà in cui viviamo. ra basterà collegarsi al sito cen- censimento. La macchina organizzativa si è simentopopolazione.istat.it e Alcune novità anche nei messa in moto a settembre con la inserire la password di accesso contenuti, con l’introdu- spedizione dei primi plichi, la cui (quella stampata sulla prima pa- zione di domande in ma- L distribuzione sarà completata en- gina del questionario cartaceo) teria di ambiente e tec-
  • .Il Salvagente 6-13 ottobre 2011 D irittiAppuntamenti 35 SI PARTE SOLO DAL 9 OTTOBRE A CHI E COME ARRIVA IL QUESTIONARIO? Grazie all’uso delle liste anagrafiche co- munali, gli intestatari del foglio di fami- glia riceveranno (o hanno già ricevuto) per posta, direttamente all’indirizzo di residen- za, il plico che contiene il questionario, la guida per la compilazione e le informazio- ni utili per la restituzione. SONO OBBLIGATO A COMPILARLO? Sì. I cittadini sono tenuti a partecipare al censimento in base al d.lgs. 322/89 che sta- bilisce l’obbligo di fornire risposta e l’ap- plicazione delle sanzioni (da 206 a 2.065 euro)in caso di sua violazione. Tuttavia, la normativa vigente consente di non rispondere ai quesiti riguardanti i “da- ti sensibili”, contenuti nella sezione del que- stionario “Difficoltà nelle attività della vi- ta quotidiana”. QUALI SONO LE SCADENZE? Anche se l’abbiamo già ricevuto, il questio- nario potrà essere compilato solo a parti- re dal 9 ottobre, data ufficiale del censimen- to. Poi si avrà tempo fino al 20 novembre per riconsegnare i moduli, sia on line che in qualsiasi ufficio postale o nei centri co- munali di raccolta (dal 1° ottobre, chiaman- do il numero verde gratuito 800-069701 si possono conoscere quelli predisposti da ciascun Comune). Chi entro il 20 novembre non consegna il questionario riceverà a casa un rilevatore comunale che gli darà assistenza nella com- pilazione e solleciterà la consegna. QUANDO AVREMO I RISULTATI? I primi risultati provvisori del censimento saranno diffusi dall’Istat il 31 marzo 2012, mentre per quelli definitivi dovremo aspet- tare il 31 dicembre del prossimo anno. QUANTO CI COSTA? Il costo del censimento è di 590 milioni di euro (circa 10 euro ad abitante).
  • .36 D irittiAppuntamenti Il Salvagente 6-13 ottobre 2011 Censimento 2011, istruzioni... Lnologia. Per restituire una fotodel paese aderente alla realtà, in-fatti, si chiede di indicare, adesempio, la presenza o meno nel- LE CRITICHE DEL PRESIDENTE DELL’ADOC, CARLO PILERIla propria abitazione di impiantia energia rinnovabile, la disponi-bilità di telefoni cellulari, palma-ri e connessioni alla rete internet. Perché ignorare, si “Poca informazione Altro interessante aspetto son- chiede Pileri,dato dalla rilevazione Istat èquello relativo alle difficoltà in- la situazione dei rifiuti e le e troppe lacune”contrate, per problemi di salute difficoltà ra qualche giorno parte il(visivi, uditivi, di mobilità, non-ché gravi carenze di attenzionee concentrazione) dai membri legate al pagamento di mutui e “T censimento generale del- la popolazione italiana e nessu- informazione non è l’unica cri- ticità individuata dall’Adoc. Con un comunicato stampa, l’as-della famiglia nello svolgere at- affitti? no lo sa”. È l’amara considera- sociazione ha denunciato diver-tività della vita quotidiana. zione che Carlo Pileri, presiden- se pecche di questa edizione te dell’associazione dei consu- 2011: dalla complessità delle do- Novità convivenze matori Adoc, fa al Salvagente: mande, spesso formulate in “Non è possibile che a operazio- maniera poco comprensibile Ma la novità più dirompente ri- ni già avviate non si sia visto per stranieri e italiani di cultu-guarda l’introduzione di una do- nemmeno uno spot informati- ra medio-bassa, alla inutilità dimanda che, di fatto, permetterà vo sul censimento. La maggio- alcuni quesiti, “chedi censire, per la prima volta in ranza delle persone, ad esem- rimandano a si-Italia, le coppie gay. Nel capito- pio, non sa che la compilazio- tuazioni facil-lo sulle notizie anagrafiche, in- ne del questionario è un mente cono-fatti, nella parte riferita alle “re- obbligo”. scibili dall’Istat elazioni di parentela o conviven- Ma la mancata dalla pubblica am-za con l’intestatario del foglio ministrazione senza il bi-di famiglia”, una delle possi- sogno di un censimento, inbili risposte recita “conviven- particolare su ener-te in coppia con l’intestata- gia, automobili e te-rio”. Non si tratta di una do- lefonini”.manda diretta, ma è chiaro Ma ancora più graveche, incrociando questo da- è quanto “non c’è” nelto con quello relativo al ge- questionario.nere (maschio/femmina) Sempre Pileri lamenta che nondi chi compila il questio- si può dare un’immagine veri-nario, sarà possibile con- tiera e attuale del nostro paeseteggiare le coppie omo- se si ignorano problematiche at-sessuali. tuali come la gestione dei rifiu- Un primo passo verso ti e la raccolta differenziata, gliil riconoscimento di sprechi, e soprattutto le difficol-una realtà finora tra- tà legate al pagamento di mu-scurata. tui e affitti, l’impiego di strut-
  • . Il Salvagente 6-13 ottobre 2011 D irittiAppuntamenti 37ILERI ture sanitarie e l’assistenza do- ti, dal fisco agli operatori di miciliare a casa. marketing, e per vari scopi. E per- Altro tema scottante è la priva- ciò vanno tutelati”. cy. Per scongiurare le violazioni della riservatezza denunciate nel 2001, quando pile di modu- una conquista importante e in altri pae- li già compilati furno lasciate in “SUI GAY L’ISTAT PRIMA si ha rappresentato la premessa al ricono- bella vista in uffici aperti al pub- scimento della dignità sociale e giuridica del- blico, l’Adoc propone l’istituzio- DEL PARLAMENTO” le coppie delle stesso sesso”. ne di una commissione centra- Insomma, quasi una rivoluzione, nella tra- le di controllo, con la partecipa- introduzione di un quesito così lim- dizionale raccolta dati dell’Istat, che si aspet- zione di esponenti delle associa- zioni dei consumatori. L’obietti- “L’ pido nel censimento, oltre finalmen- te a restituirci il numero delle coppie di fat- tava da tempo. Certamente dall’ultimo cen- simento, quello del 2001, che aveva crea- vo è verificare la tutela della pri- to nel nostro paese, è una grande vittoria”. to solo confusione e malcontento tra le as- vacy sia al momento della rac- Così Paolo Patanè, presidente nazionale di sociazioni gay. In quell’occasione, numero- colta del censimento, sia nella fa- Arcigay, ha commentato l’inserimento del- se famiglie arcobaleno, per dare segno del- se dell’archiviazione e dell’elabo- la domanda sulle convivenze di persone del- la loro esistenza, compilarono un solo razione dei dati raccolti. lo stesso sesso. questionario barrando la casella “persone “Bisogna capire una volta per tut- “La statistica, prima del Parlamento offre di- conviventi non sposate”, ma l’Istat conside- te - sottolinea Pileri - che i dati gnità alle coppie di omosessuali che saran- rò quei dati scientificamente incongruen- sensibili sono informazioni de- no trattate esattamente come quelle ete- ti, e la provocazione si disperse tra le con- licate, appetibili a tanti sogget- rosessuali”, ha dichiarato al Salvagente. “È vivenze di studenti e lavoratori fuori sede. Oggi, finalmente, un cambiamento di rot- ta che lascerà il segno, anche se dall’Istat frenano gli entusiasmi: trattandosi di va- riabili derivate che vengono rilevate dal censimento, occorrerà un preventivo controllo di qualità prima di deciderne la diffusione. Il presidente Patanè si dice, comunque, sod- disfatto: “Il censimento contribuirà a of- frire una fotografia quanto più aderente alla realtà sociale del paese: in Italia, co- me in tutta Europa, le coppie omosessua- li sono parte integrante del tessuto socia- le e contribuiscono al bene comune attra- verso i loro sentimenti, i loro progetti di vita e la loro stabilità”.