Istud Presentatione Rr 10 2010 I

791
-1

Published on

Presentazione della attività della Business School con enfasi sull\'offerta della Practice Business Innovation

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
791
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Istud Presentatione Rr 10 2010 I

  1. 1. Fondazione ISTUDLiberiamo le potenzialità per la cultura d’impresa e di gestione ISTUD Offerta Business Innovation Marketing, Innovazione, Design Strategico, Sostenibilità Corsi, workshop, progetti in house Il cliente Docenti manager 1
  2. 2. Liberiamo le potenzialitàFondazione ISTUD Business School Nasce nel 1970 per iniziativa di Assolombarda e di un gruppo di grandi aziende italiane e multinazionali, da allora ha accompagnato l’evoluzione del management italiano, contribuendo in modo significativo alla diffusione di una moderna cultura gestionale in moltissime aziende. Il suo intento è sostenere la crescita delle imprese che vogliono competere attraverso la realizzazione di un nuovo modello economico sostenibile, incentrato sulla creazione di valore per tutti gli attori del processo economico - clienti, collaboratori e partner, contesto sociale e azionisti. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  3. 3. Liberiamo le potenzialitàChe valori ci ispirano Potenzialità: attenzione e aiuto per la persona, alla scoperta della sua maniera unica di creare valore attraverso lo sviluppo dei suoi talenti. Sostenibilità: approccio sistemico, etico e di lungo periodo al ruolo dell’impresa come generatore di valore economico e sociale. Risultati: aiutare davvero i nostri clienti, in maniera efficace e dimostrabile nella conduzione della loro impresa e nel raggiungimento del successo. Metodo: correttezza e approccio scientifico al lavoro. Integrità: dialogo attento, trasparente e onesto con il cliente. Squadra: lavorare insieme con passione ed entusiasmo. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  4. 4. Liberiamo le potenzialitàChe cosa ci differenzia La convinzione che siano le persone, con i loro talenti, la loro cultura e i loro valori a fare la differenza nell’impresa, e che l’impresa - facendo leva sull’unicità delle persone che la compongono - possa e debba fare la differenza nel progresso della società e del mercato. La cura nel preparare percorsi di crescita professionale, personale e dell’intera organizzazione pensati per le esigenze della persona e dell’impresa di cui fa parte, e del loro modo unico di creare valore. I nostri docenti, che hanno condiviso i nostri valori ancora prima di conoscerci, e che portano anni di esperienze manageriali e di capacità provata di creare valore in impresa e nelle loro attività di docenza e consulenza in tre settori fondamentali: lo sviluppo delle organizzazioni e delle persone, lo sviluppo del business e delle attività di marketing e innovazione, la salute e il benessere nel mondo del lavoro. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  5. 5. Liberiamo le potenzialitàLo sviluppo delle persone nell’impresaLa nostra offerta si snoda in tre momenti fondamentali per lo sviluppo delle persone e del lororuolo nell’impresa, con i percorsi più adatti, scelti e sviluppati con i nostri clienti Giovani e neolaureati: preparazione al lavoro in impresa attraverso il master in marketing management and innovation; il master in risorse umane e organizzazione; il programma scienziati in azienda per indirizzo farmaceutico/ salute; e il programma in green management and entrepreneurship. Management: crescita professionale attraverso il Master in Business Management, creato per essere seguito senza interrompere il lavoro e cucito sulle esigenze individuali; svolto attraverso 8 moduli di 3 giorni nell’arco di due anni, scelti dai numerosi corsi specialistici offerti da ISTUD. Executive: percorso di confronto e crescita Executive Development Program, anch’esso svolto attraverso moduli incentrati sui temi della leadership, della strategia, del valore economico, 4 moduli di 4 giorni ciascuno. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  6. 6. Liberiamo le potenzialitàSupporto e aiuto nell’affrontare nuove sfideLa nostra offerta prevede diversi metodi di intervento in azienda, volti ad ispirare le persone e acreare una base comune per lo sviluppo dell’organizzazione e del business Confronto per top management e imprenditori: Meeting of Minds, un occasione di due giorni per confrontarsi sul futuro di un settore o di un impresa e identificare nuove strade di sviluppo per il futuro Discontinuità e cambiamento per team aziendali: progetti di ricerca e workshop con il cliente incentrati su temi specifici come il ripensamento del modello di business, la definizione di una strategia di marca, l’analisi delle competenze e la definizione della strategia organizzativa Ispirazione e analogie da business e ambienti diversi: attraverso il contributo di saperi da settori diversi anche non manageriali, ricerca di analogie tra l’esperienza trattata e le dinamiche organizzative. Per arricchire la cultura professionale e stimolare nuovi modi di pensare Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  7. 7. Liberiamo le potenzialitàAiuto su progetti formativi e di businessSviluppiamo progetti formativi in house, cuciti sulle esigenze dei clienti e di immediatoimpatto sul business, diamo aiuto e supporto per progetti di sviluppo Corsi in house. Percorsi costruiti sulla base di accurati approfondimenti delle esigenze del business, delle necessità di sviluppo delle famiglie professionali coinvolte e della esigenze formative in termini di attitudini e competenze di business, relazionali e personali. Ad esempio corsi per livelli (es: quadri), per famiglie professionali (Marketing, Customer Service, Vendite, R&D) e per gruppo multifunzionali (es: project team). Affiancamento. I nostri docenti e consulenti sono disponibili per affiancare manager, executive e imprenditori nell’applicazione in azienda dei modelli appresi durante i percorsi formativi, attraverso counseling e coaching, non solo nello sviluppo personale ma anche nella pratica del business (business coaching). Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  8. 8. Liberiamo le potenzialitàI master come strumento di selezione epreparazione al lavoro in impresaIdentificare e sviluppare i nuovi collaboratori è una sfida difficile, e i master ISTUD sonopensati per rendere più facile e produttivo l’incontro tra i nuovi talenti e le imprese Vanno oltre la preparazione funzionale: i master creano una comprensione generale di cos’è un impresa e di come funziona e assicurano ai nostri partecipanti flessibilità e capacità di dialogo e cooperazione con tutte le funzioni aziendali che ne facilita l’inserimento rapido ed efficace in azienda. I master hanno una durata di circa 9 mesi e si rivolgono a laureati di tutte le Facoltà. Per tutti i partecipanti è previsto lo svolgimento di uno stage in azienda o in società di consulenza. Facilitano il recruiting e l’inserimento, sono un vero ponte tra l’università e il lavoro in impresa, coinvolgendo professionisti, manager e numerose testimonianze e interventi aziendali, preparano ad un ingresso più facile, produttivo e rapido in impresa dei nuovi assunti. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  9. 9. Liberiamo le potenzialitàDai nuovi talenti un’aiuto all’impresaLe aziende possono già vedere all’opera i nuovi talenti durante i master attraverso dei lavori diprogetto commissionati dai manager dell’impresa stessa I project work - sviluppati all’interno del percorso dei master - costituiscono un importante momento formativo per i nostri partecipanti poiché è una prima occasione di incontro e di collaborazione con le aziende. I nostri giovani hanno infatti la possibilità di conoscere meglio le realtà aziendali attraverso lo sviluppo di progetti concreti. Un contributo importante - i progetti sono definiti con l’azienda in termini di obiettivi, contenuto e tempi valutando le diverse necessità e i contenuti formativi del percorso di master, le aziende coinvolte hanno sempre espresso grande soddisfazione per la qualità del lavoro e il contributo effettivo dei nostri partecipanti, coadiuvati e supportati dai docenti. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  10. 10. Liberiamo le potenzialitàAssociazioni industriali e finanziamenti ISTUD collabora da molti anni con le associazioni industriali del sistema Confindustriale e con le scuole di formazione ad esso collegato nella progettazione e realizzazione di progetti di sistema e progetti quadro finanziati nell’ambito di iniziative a valere sul FSE e nella realizzazione di azioni sperimentali e a regime nell’ambito di alcuni fondi inter professionali (Fondimpresa e Fondirigenti). ISTUD è accreditata presso la Regione Lombardia per la realizzazione di attività di formazione continua e formazione superiore ed è titolare di sede operativa accreditata. ISTUD fornisce aiuto e supporto nell’accesso ai finanziamenti per la formazione, e nella rendicontazione dei progetti Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  11. 11. Liberiamo le potenzialitàLe Practice, i centri di competenza di ISTUDPer poter meglio servire le famiglie professionali e alcuni settori specifici della nostraeconomia, ISTUD è suddiviso in practice - aree che collegano le esperienze e lapratica di docenti e consulenti con provata capacità specifica Leadership e Management: competenze necessarie per incidere nel proprio contesto e portare risultati sostenibili e di lungo periodo Business Innovation: per rinnovare l’offerta, il marketing, il modo di condurre il business: l’impresa come organismo che crea clienti soddisfatti Persone e Processi Organizzativi: le forme organizzative, i sistemi formativi per la costruzione di un vantaggio competitivo Sanità e Salute: progetta e programma attività di formazione, ricerca e consulenza per promuovere il benessere e le buone cure Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  12. 12. Liberiamo le potenzialitàLa Practice Business InnovationPer la soddisfazione dei clienti e il successo a lungo termine dell’impresa occorre un processoaziendale integrato di Marketing, Innovazione, Vendita, Servizio ai Clienti Le funzioni vitali di un’impresa. Peter Drucker ha detto che Marketing e Innovazione sono le funzioni vitali di un’impresa - intesa come organismo il cui scopo è di creare clienti soddisfatti. Marketing e Innovazione servono ad instaurare una relazione tra chi vende e chi compra fatta di emozioni positive, di trasparenza e di fiducia, sono processi che vanno visti in maniera integrata e collaborativa. Marketing, strategia e innovazione. Siamo impegnati a sviluppare nuove idee e strumenti per il marketing e per l’innovazione del contenuto dell’offerta e del modo di condurre il business. Attraverso lo studio, l’osservazione costante, le applicazioni, le ricerche e progetti insieme alle imprese clienti. Siamo manager e consulenti esperti di Marketing, Innovazione, Business Design, Sostenibilità, Strategia, Customer Service, Vendita. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  13. 13. Liberiamo le potenzialitàBusiness Innovation: idee guidaMai come oggi occorre ricostruire un nuovo rapporto tra chi propone dei beni e chi decide diinvestire attenzione e denaro per accedervi Dal marketing della transazione a quello della relazione. Sia nel settore consumer che sempre più anche nei business tra aziende, il marketing deve creare una relazione fatta di emozioni positive e di fiducia tra le marche, le imprese e il loro pubblico; deve ristabilire il giusto rapporto tra il valore percepito e il costo, deve guidare l’impresa nel creare clienti soddisfatti. L’innovazione come processo d’impresa. L’innovazione comincia col dare senso alla complessità attraverso una interpretazione personale e disciplinata delle dinamiche sociali e di mercato, dei desideri e aspettative dei potenziali clienti, delle tecnologie e modi di condurre il business che possono soddisfarle. La sostenibilità come vantaggio competitivo. I prodotti e servizi con contenuti di sostenibilità devono comunque essere attraenti e validi per i clienti di per se stessi, la loro sostenibilità va comunicata in maniera trasparente ed emozionante. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  14. 14. Liberiamo le potenzialitàBusiness Innovation: argomenti trattati Marketing - aiutare la crescita di un nuovo marketing che crei e comunichi valore, sostenendo un rapporto emozionale, di fiducia e di trasparenza tra la marca e chi acquista, sia in ambito consumer che business to business; la marca come fulcro della riconoscibilità, della coerenza e della continuità dell’impresa; il web come opportunità di comunicazione integrata a tutti gli altri media in maniera organica e concertata. Innovazione - affrontare l’innovazione come processo integrato e collaborativo nella gestione delle imprese, un impegno progettuale collettivo, focalizzato sul cliente, non confinato a marketing e R&D e non solo collegato al prodotto; strumenti di analisi, ideazione e gestione; aspetti culturali dell’innovazione, le reti di impresa e i nuovi modelli di innovazione. Progettazione del modello commerciale - progettare modelli di business che creino valore per tutti gli attori del processo economico; progettare una relazione sostenibile tra l’offerta, il suo valore soggettivo per il cliente, il prezzo, la gestione dei costi e delle scelte operative; la due diligence commerciale. Sostenibilità come vantaggio competitivo - proposta di un modello per progettare la sostenibilità nell’impresa in maniera integrata e coerente, considerando gli aspetti sociali, economici, ambientali, di servizio al cliente e di qualità dei prodotti e servizi. Customer Service - creare una cultura condivisa da tutte le funzioni aziendali della centralità del cliente. Vedere e  gestire limpresa come un organismo il cui fine è creare clienti soddisfatti. Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  15. 15. Liberiamo le potenzialitàBusiness Innovation: alcuni docentiRenzo Rizzo E’ direttore della practice Business Innovation della Fondazione ISTUD, e si occupa di formazione e consulenzaalle imprese nelle aree del marketing strategico e dell’innovazione. In precedenza ha ricoperto importanti posizioni di leadershipnell’innovazione, nello sviluppo prodotto e nel new business development in Procter & Gamble e in Barilla, vivendo in Italia, inBelgio e negli Stati Uniti. E’ laureato in ingegneria e ha seguito alla Harvard Business School il corso Leading Change andOrganization Renewal.Fiorenza Sarotto Si occupa di marketing strategico e operativo, comunicazione, sviluppo nuovi prodotti, e start up aziendali eprogettuali. Svolge attività di formazione per profili professionali marketing, commerciali e tecnici, per top managementinternamente alle aziende. Ha ricoperto posizioni con responsabilità crescente in aziende come Procter and Gamble, Star, RoyalInsurance, Zurich sino al suo più recente incarico come Vice President Corporate Franchise Management EMEA presso Disney.Jlenia Ermacora E’ responsabile della Comunicazione e Marketing della Fondazione ISTUD e delle attività di Formazione In-House. Sviluppa programmi di formazione e consulenza per aziende pubbliche e private. La sua esperienza internazionale l’havista coinvolta in progetti del settore dell’entertainment e del turismo, di Train the trainers in El Salvador e nell’area Balcanica edi formazione sul brand management in Portogallo. Ha frequentato il Master in Marketing dell’ISTUD e un corso dispecializzazione presso la Wharton Business School.Emanuela Marconi Si occupa di web marketing e comunicazione e ha partecipato a diversi progetti di innovazione.Attualmente è Responsabile Marketing Operativo di Banzai, la terza property Internet Italiana. In precedenza si è occupata dimarketing e innovazione in Mattel, Braun, Unilever, Virgilio ed eBay. A livello internazionale, nel 2003-2005 ha progettato con iteam di Google e di SEAT Pagine Gialle il nuovo motore di ricerca di Virgilio. Studia Counseling presso il Centro E. Berne diMilano.Simone Anselmi I suoi ambiti di attività comprendono marketing, entrepreneurship e international business; coordina laboratoridi innovazione e creatività imprenditoriale; progetta, coordina e svolge docenza in aziende nell’ambito di progetti formativi sutemi legati al marketing relazionale, comportamento organizzativo, comunicazione e sviluppo personale. Trainer certificato conla PNL, ha un MBA conseguito presso la SDA Bocconi e un Certificate in Marketing e Advertising conseguito presso la NewYork University Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010
  16. 16. Liberiamo le potenzialitàOrgani di governo della Fondazione Presidente Barbara Zucchi Frua Vice Presidente Vicario Giorgio Scroffernecher Presidente Onorario Ottorino Beltrami Direttore Generale Marella Caramazza Consiglio di gestione Barbara Zucchi Frua (Presidente) Massimo Basso Ricci Luciano Carbone Sandro Catani Alberto Chiesi Laura Mengoni Cesare Ranieri Renzo Rizzo - presentazione ISTUD Business Innovation marzo 2010

×