Your SlideShare is downloading. ×
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Web Economy Forum - Un modello strategico per tornare a crescere

47,569

Published on

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
47,569
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Modello strategicoper tornare acrescereIdeazione e direzione tecnica In collaborazione con
  • 2. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione2L’idea progettoNon siamo visionari, ma abbiamouna visione: quella di un’Italia chesi rimette in moto partendodalle imprese, da esperienzecompetenze relazioni, econiugandole con le nuoveopportunità offerte dal web.La sfida è costruire insieme unprocesso di crescita «bottom up»,sviluppato dal basso con lapartecipazione dei diretti interessati,imprenditori, cittadini e istituzioni.Web Economy Forum è unmodello pensato per il territorio e lesue imprese.
  • 3. Perché il webLe aziende online attive crescono di più.Lo testimoniano studi e pubblicazioni autorevoli, oltre alle nostre stesse ricerche.La relazione impresa-società si è evoluta in un nuovo paradigma caratterizzatodall’apertura verso l’esterno e dalla disponibilità ad ascoltare, dialogare, collaborare e co-creare valore con i propri interlocutori.Grazie alle nuove tecnologie digitali infatti i clienti da «consumer» sono diventati«prosumer», cioè produttori di contenuti online in grado di influenzare i mercati più diogni azione autoreferenziale.I modelli organizzativi «porosi» aperti ai cambiamenti sono più solidi eperformanti proprio perché condivisi da clienti e stakeholder.Il web infatti agevola e rende efficienti processi uno-a-uno e uno-a-molti.3Cfr. p.e.: i rapporti «Fattore Internet» (Boston Consulting Group Italia, 2011), «Digital Advisory Group» (McKinsey Italia, 2011), «Digital Economy Forum» (US Embassy of Italy, 2011 e2012), Osservatorio ICT del Politecnico di Milano, Confindustria Digitale (2011, 2012), «Italia connessa-Agende digitali regionali» (Telecom Italia 2013), etc.Crescita media del +34% in produttività e del +1,2% in fatturato, con 5,7 punti di scarto rispetto a quelle online passive e offline.© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione
  • 4. 2008-2013, sei anni di crisi globale© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione4hanno causato de-patrimonializzazione, indebitamento,PA insolvente, crisi dei consumi, perdita di fatturati e margini,crisi di autostima e timori di prospettiva4,5 milioni di aziende, delle quali oltre il 94%sono PMI, è il patrimonio produttivo italianoal centro di questa crisi
  • 5. Siamo immersi in un sistema liquido ecomplesso5Nel mondo oltre 2,5 miliardi di persone e centinaia di milioni di imprese sono su internet; 1 miliardo gliiscritti a Facebook. In Italia sono 39 milioni le persone (l’80% di quelle tra gli 11 e i 74 anni di età)* chedichiarano di accedere a internet, 16,8 milioni tramite smartphone e 2,7 milioni mediante tablet; 21 milionicirca gli iscritti a Facebook.*Dati Audiweb http://www.audiweb.it/cms/view.php?id=4&cms_pk=277.Ottobre 2012, Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Facebook#Utenti_iscritti_a_Facebook_per_nazione© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione
  • 6. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione6Come trasformare una situazionecomplessa in opportunità?
  • 7. Il progetto Web Economy Forum (WEF)è un sistema articolato di azioni dipromozione, ricerca e coinvolgimentofinalizzato a sviluppare nuovi scambicommerciali e innovazione, coniugandocompetenze e relazioni delle imprese con lenuove opportunità del web.© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione7
  • 8. le azioni del progetto WEF© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione8
  • 9. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione92. Analisi dibenchmarkLe best practices di 100 aziendeitaliane 2.0 e i case study di 40grandi player europei 2.0partecipazione1. Piattaforma partecipativa e diinformazioneAnalisi di desk su 100 aziende italiane ed intervistea 50 di queste per scoprire quali sono le pratiche diinterazione 2.0 che utilizzano, quali risultati hannoottenuto , qual è il grado di soddisfazione e qualistrumenti ritengono necessari per affrontare la crisieconomica.Analisi di desk su 40 grandi player europei peresplorare le strategie di marketing digitale chestanno adottando online, quali strumenti sonomaggiormente valorizzati e come.conoscenza
  • 10. ascolto evalorizzazionecoinvolgimento© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione103. Preview del Web Economy Forumper istituzioni, imprenditori e media4. Indagine di campoInterviste ad un campione di impreserappresentative di quelle attivenell’areaIndagine di campo verso uncampione di imprese rappresentativedi quelle attive nell’area, perconoscere e misurare le buone prassicontro la crisi, le pratiche e leesigenze di lavoro sul web insiemecon l’evoluzione della domanda diprodotti, servizi e competenze.
  • 11. relazioni dibusinesscontaminazione,promozionerelazioni dibusiness© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione115. Grande evento culturale, tecnico e commercialeWeb Economy Forumrivolto a responsabili d’impresa e giovanicon speaker e testimonianze internazionali6. Piattaforma web collaborativa per il businessCon accesso gratuito per tutte le imprese dell’area vastaAllo scopo di offrire a tutte le aziende, anche alle più piccole, l’opportunità di confrontarsi,promuoversi in rete e aumentare il grado di collaborazione interna all’area vasta e di promozionesui nuovi mercatifund raising einnovazione7. Fondazione di partecipazioneper fund raising e sostegno a innovazione e startup
  • 12. Home page unicaIl progettoPartnerComitato ScientificoArea vasta di FC RARNCome contattarciPreviewGrande eventoComunicazioneRicercheRapporti di ricercaInfrastrutture per ilbusinessPiano editorialeArticoli diredazioneIscrizioniPostNarrazioniProposteCommentiRiposteGenerazione reportProgrammatematicoPanel degli speakerArticoli diredazioneIscrizioniPostConfrontiSintesi dibattitoGenerazione reportSpazio autogestitoperComunicazioneistituzionaleComunicazione diprodotto e servizioPromozioniAscolto confronto einterazioneIscrizioniGenerazione profiliGenerazione report1^ piattaformaHOME2^ piattaformaBLOG3^ piattaformaFORUM online4^ piattaformaPARTNERCMS unico su tecnologia open sourcewww.webeconomyforum.itLa struttura della piattaforma partecipativa© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 12
  • 13. Il senso della nostra propostaLe azioni del progetto WEF si fondano su ascolto ecollaborazione che sono risorse inesauribili emotori di sviluppo.Unite al web e agli strumenti che mette a disposizionediventano le giuste leve per rimodulare le strategieed i processi di business, per fare rete einnovazione, per tornare a crescere.© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione13
  • 14. Il progetto WEF è accompagnato da un articolatopiano di comunicazione online e offline chesviluppa milioni di contatti e genera unaforte visibilità nazionale© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione14
  • 15. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 15Il piano di comunicazionePROMOZIONE GENERALE DELPROGETTO, RICERCHE E AZIONI WEF• Marchio Web Economy Forum e immagine coordinata• Conferenza stampa di presentazione del progetto, dei partner e degli sponsor• Comunicazione virale tramite la piattaforma web partecipativa www.webeconomyforum.it , le azioni sui social media,l’ufficio stampa online• Ufficio stampa (media tradizionali e online) attivo per l’intera durata delle azioni e dell’evento• DB anagrafico con stakeholder locali e nazionali e imprese dell’area• Primo inserto speciale per i 900 mila lettori del Sole 24 Ore• Pubblicazione online dell’indagine di benchmarking su 100 PMI italiane di successo e 50 casi cool europei sullapiattaforma partecipativa www.webeconomyforum.it e su www.slideshare.netPROMOZIONE DELGRANDE EVENTO WEB ECONOMY FORUM*• Newsletter WEF via e-mail• publiredazionali sui quotidiani locali• passaggi radio e Tv locali• striscioni urbani• roll-up• poster 100x140 in affissione• box informativi urbani, due per location• Aree attrezzate per workshop tematici all’interno delle quattro location del grande evento (main sponsor)• Corner informativi all’interno delle quattro del grande evento (light sponsor)• Secondo inserto speciale per i 900 mila lettori del Sole 24 Ore• Pagina Facebook, ashtag Twitter, canale Youtube, account Flickr• Comunicazione virale tramite la piattaforma web partecipativa www.webeconomyforum.it , streaming in diretta del grande evento• Ufficio stampa (media tradizionali e online) attivo per l’intera durata delle azioni*Il programma scientifico del grandeevento sarà disponibile in occasione dellapreview del Forum
  • 16. Perché WEF è utile© Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione16È attualeL’innovazione possibile è su Internet. Il web in senso social e partecipativo, porta con séun formidabile abbassamento della soglia di costo e di accesso all’universo ICT e allacultura digitale. E’ la leva giusta per ripartire.E’ concretoFornisce alle aziende una possibilità tangibile di aumentare la propria visibilità ereputazione, di mettersi in relazione tra loro. Di crescere.E’ sostenibileLe imprese sono un vasto giacimento di conoscenze, proposte e rapporti commerciali. Ilprogetto WEF è un moltiplicatore di opporunità interne ed esterne all’area considerataHa rilevanza socialeIl territorio di intervento mediante le azioni WEF può realizzare nuove prospettive dicrescita e offrire ai giovani e all’intero paese un contributo significativo di futuro.
  • 17. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 17Il progetto «Web Economy Forum» è unprodotto originale dello Studio Giaccardi &Associati – Consulenti di Direzione© All Rights Reserved Ravenna 18 gennaio 2011EU - Italy - 48121 Ravenna, via Cavour 3Tel/fax 0039 0544 33713EU - Italy - 07100 Sassari, via D. Demuro 22Tel/fax 0039 079 983312www.giaccardiassociati.itCONTATTIGiuseppe Giaccardi, cell. 335 7368151, e-mail g.giaccardi@giaccardiassociati.itLidia Marongiu, cell. 335 7402475, e-mail l.marongiu@giaccardiassociati.itGrazie perl’attenzione

×