Fattore K - Sintesi della fase esplorativa e benchmark su Catalogna e PACA
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Fattore K - Sintesi della fase esplorativa e benchmark su Catalogna e PACA

on

  • 1,548 views

La ricerca Fattore K dimostra che investire in conoscenza rende le PMI turistiche e i loro territori più performanti. Nella prima fase sono state studiate le regioni della Catalogna (Spagna) e della ...

La ricerca Fattore K dimostra che investire in conoscenza rende le PMI turistiche e i loro territori più performanti. Nella prima fase sono state studiate le regioni della Catalogna (Spagna) e della Paca (Francia) messe a confronto con Emilia-Romagna. Liguria, Toscana e Sardegna

Statistics

Views

Total Views
1,548
Views on SlideShare
1,526
Embed Views
22

Actions

Likes
0
Downloads
8
Comments
0

3 Embeds 22

http://www.fattorekappa.it 19
http://www.slideshare.net 2
http://fattorekappa.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Fattore K - Sintesi della fase esplorativa e benchmark su Catalogna e PACA Fattore K - Sintesi della fase esplorativa e benchmark su Catalogna e PACA Presentation Transcript

  • Ministero dello Sviluppo Economico Progetto FATTORE K - k Fase comune di EsplorAzione splorA nowledge assets - Gli investimenti immateriali per il successo internazionale del sistema delle PMI turistiche e agro-alimentari più significative Considerazioni finali Outpu Outpu t t Bologna, 24 gennaio 2007 7 7 Progetto interregionale finanziato con i fondi della LN 135/2001
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Indice Il progetto Domanda e offerta turistica 2000-05 nelle regioni FATTORE K FATTORE K verso i partner istituzionali ed economici di PACA e Catalogna Aeroporti e turismo FATTORE K, istruzioni dalle imprese turistiche FATTORE K, i casi di successo di PMI agro-alimentari connesse al turismo FATTORE K, istruzioni dall’analisi strategica © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 2
  • 1. Il Progetto
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Modello e interlocutori “IL MIGLIOR INVESTIMENTO POSSIBILE E’ QUELLO NELLA CONOSCENZA” Benjamin Franklin (1706-1790, scrittore, scienziato e politico, firmatario della Dichiarazione d’Indipendenza americana) Protagonisti PMI turistiche di Francia Provenza – Alpi - Costa Azzurra (PACA) Spagna Catalogna Italia Emilia-Romagna, Liguria, Sardegna, Toscana Utilizzatori Responsabili dei Servizi degli Assessorati al Turismo delle regioni italiane coinvolte Destinatari Attori dell’offerta istituzionale e imprenditoriale Partner europei che hanno condiviso e sostenuto il lavoro di benchmarking con aspettativa di collaborazione mediterranea e intraeuropea © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 4
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Percorso di lavoro Utilizzatori … Progetto FATTORE K Fase comune di EsplorAzione gennaio – dicembre 2006 Progetto FATTORE K Utilizzatori … Fase personalizzata di ProgettAzione gennaio – giugno 2007 © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 5
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Fase comune di EsplorAzione (conclusa) Obiettivi tecnici: Lanciare il progetto a livello internazionale Contestualizzare l’analisi strategica rispetto ai trend di settore nazionali e regionali Costruire il target-group d’indagine e analizzare i risultati del rapporto tra investimenti (immateriali) e risultati d’impresa Individuare buone prassi, indicatori di benchmarking e istruzioni per l’innovazione 9 partner istituzionali europei coinvolti e intervistati, 5 in PACA e 4 in Catalogna 4 società aeroportuali coinvolte e intervistate, Nizza e Marsiglia in PACA, Barcellona e Girona in Catalogna 179 PMI turistiche società di capitali coinvolte e monitorate 93 in PACA (50 hotel, 43 TO/Adv, 69 piccole e 24 medie imprese) 86 in Catalogna (47 hotel, 39 TO/Adv, 62 piccole e 24 medie imprese) 8 casi di successo di PMI agroalimentari connesse al settore turistico coinvolte e intervistate, 4 in PACA e 4 in Catalogna 6 missioni con oltre 40 giornate di presidio estero (giugno-novembre 2006) Un team interdisciplinare di 6 professionisti + back office di altri 3 analisti 6 output dedicati + considerazioni finali + abstract per partner europei © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 6
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Gli 8 output della Fase di EsplorAzione 4. Risultati dell’analisi dei bilanci 2001-2004 1. Domanda turistica e offerta delle imprese PACA e Catalogna ricettiva 2000-2005 nelle sei regioni FATTORE K STESSO TARGET 5. Risultati delle interviste di approfondimento sugli investimenti 2. Risultati delle Interviste ai referenti immateriali delle imprese PACA e istituzionali ed economici di PACA e Catalogna Catalogna FATTORE K EsplorAzione 8 output 6. Casi di successo di imprese agro- alimentari connesse con il turismo in PACA 3. Analisi dell’impatto delle politiche e Catalogna aeroportuali sul turismo 7. CONSIDERAZIONI FINALI Principali evidenze 8. Abstract Lesson learnt per i partner europei Istruzioni di lavoro PACA e Catalogna © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 7
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Fase personalizzata di ProgettAzione (in avviamento) Obiettivi tecnici: esaminare le esigenze specifiche della regione progettare e mettere online il sito www.fattorekappa.it costruire il target-group d’indagine e analizzare i risultati del rapporto tra investimenti (immateriali) e risultati d’impresa Coinvolgere e intervistare gli stakeholder turistici e quelli logistici Benchmark dei risultati di indagine e delle interviste nella regione con le buone prassi e gli indicatori emersi dalla Fase di EsplorAzione Elaborazione e definizione del Progetto Strategico Turistico Incontri “specchio” con imprese e stakeholder Convegno finale di presentazione dei risultati del Progetto Fattore K (verificare adesione delle altre 3 regioni italiane e dei partner di PACA e Catalogna) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 8
  • 2. Domanda e offerta turistica 2000-05 nelle regioni FATTORE K
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Macro trend economici 2001-05 Due anni critici 2002-03 per smaltire l’attentato alle Twin Towers, ripresa dal 2004 PIL Italia senza crescita da +2,2 a -0,04 (v_ass 05 ÷ $1.130 mld) PIL OCSE da +2,5 a +2,6 PIL UE (15) da +3,3 a +1,5 PIL Francia da +2,9 a +1,2 (v_ass 05 ÷ $1.430 mld) PIL Spagna da +6,4 a +3,5 (v_ass 05 ÷ $ 681 mld) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 10
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Posizionamento nazionale Arrivi 2005: Presenze 2005: 1^ Francia (120 mln) 1^ Italia (355 mln) 2^ Italia (88 mln) 2^ Spagna (354 mln) 3^ Spagna (87 mln) 3^ Francia (285 mln) News la Spagna sta eguagliando/superando l’Itala in arrivi e presenze la Spagna ha la permanenza media degli stranieri più alta (6,3 gg) l’Italia ha la permanenza media nazionale più alta (4,4 gg) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 11
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Posizionamento regionale Arrivi 2005: Presenze 2005: 1^ Catalogna (14,9 mln) 1^ Catalogna (53,8 mln) 2^ PACA (12 mln) 2^ Toscana (37,9 mln) 3^ Toscana (10 mln) 3^ Emilia-Romagna (36,2 mln) 4^ Emilia-Romagna (7,9 mln) 4^ PACA (34,3 mln) 5^ Liguria (3,4 mln) 5^ Liguria (13,8 mln) 6^ Sardegna (1,8 mln) 6^ Sardegna (10,2 mln) News La Catalogna è l’unica a crescere con +1,8 mln di arrivi e +2,6mln di presenze Le altre sono ± stabili, la Liguria perde alcune migliaia di arrivi ma quasi 1,5 mln di presenze La Catalogna vale il doppio degli arrivi dell’Emilia-Romagna e quasi il 50% in più di presenze La permanenza media degli stranieri più alta è della Sardegna (5,2 gg) seguita dalla Catalogna (4,8 gg) e dall’Emilia- Romagna (4,7), la più bassa è della PACA (2,8 gg) Gli arrivi stranieri più consistenti sono Catalogna (50,9%) e in Toscana (50,2%), quelli più bassi in Emilia-Romagna (23,2%) e in Sardegna (30,3%) Le presenze straniere più alte in Catalogna (60,4%) e in Toscana (47,3%), quelle più basse in Emilia-Romagna (22,7%) e in Sardegna (29,2%) Il 2003 è l’anno di una consistente diminuzione di arrivi (-6%) e presenze (-6,7%) nelle regioni italiane, di una forte riduzione in PACA (-11,6% e – 11,9%) Sempre nel 2003, la Catalogna pur perdendo in presenze (-4,4%) continua a migliorare gli arrivi (+3,3%) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 12
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione I clienti più importanti, chi sono e quanto valgono Arrivi stranieri 2004 Dati in migliaia 1. 2. 3. 4. 5. Da altri Totale Germania USA Francia UK Svizzera paesi arrivi esteri stranieri Emilia 423 74 179 111 139 872 1.798 Romagna (23,5%) (4,1%) (9,9%) (6,2%) (7,7%) (48,5%) (100%) Liguria 242 110 130 78 117 442 1.119 (21,6%) (9,8%) (11,6%) (7%) (10,5%) (39,5%) (100%) Sardegna 164 18 94 73 65 179 593 (27,6%) (3%) (15,9%) (12,3%) (11%) (30,2%) (100%) Toscana 737 808 379 350 211 2.385 4.870 (15,1%) (16,6%) (7,8%) (7,2%) (4,3%) (49%) (100%) TOTALE 4 1.566 1.010 782 612 532 3.878 8.380 regioni FK (18,7%) (12,1%) (9,3%) (7,3%) (6,3%) (46,3%) (100%) Fonte: nostre elaborazioni su dati Istat © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 13
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione I clienti più importanti, chi sono e quanto valgono Presenze straniere 2004 Dati in migliaia 1. 2. 3. 4. 5. Da altri Totale Germania USA Svizzera Francia UK paesi presenze esteri stranieri Emilia 2.388 197 766 717 366 3.803 8.237 Romagna (29,0%) (2,4%) (9,3%) (8,7%) (4,4%) (46,2%) (100%) Liguria 1.054 251 429 275 267 1.562 3.838 (27,5%) (6,5%) (11,2%) (7,2%) (7,0%) (40,7%) (100%) Sardegna 872 73 399 416 396 832 2.988 (29,2%) (2,4%) (13,4%) (13,9%) (13,3%) (27,8%) (100%) Toscana 3.640 2.182 1.108 1.056 1.277 7.507 16.770 (21,7%) (13,0%) (6,6%) (6,3%) (7,6%) (44,8%) (100%) TOTALE 4 7.954 2.703 2.702 2.464 2.306 13.704 31.833 regioni FK (25%) (8,5%) (8,4%) (7,7%) (7,2%) (43,0%) (100%) Fonte: nostre elaborazioni su dati Istat © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 14
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione I clienti più importanti, chi sono e quanto valgono Stima della spesa determinata dai turisti stranieri 2004 (n° presenze x spesa media turistica giornaliera) Fonte: nostre elaborazioni su dati Istat e Ufficio Italiano Cambi (UIC) 1. 2. 3. 4. 5. Da altri Totale paesi esteri Germania USA UK Svizzera Francia stranieri Spesa media turistica € 64 € 125 € 105 € 74 € 64 € 75 - giornaliera in Italia (stime UIC e Istat 2003) Emilia Romagna 152,8 24,6 38,4 56,6 45,8 285,2 603,6 (25,3%) (4,1%) (6,4%) (9,4%) (7,6%) (47,2%) (100%) Dati in milioni di € Liguria 67,4 31,3 28,0 31,7 17,6 117,1 293,3 (23,0%) (10,7%) (9,6%) (10,8%) (6,0%) (39,9%) (100%) Sardegna 55,8 9,1 41,5 29,5 26,6 62,4 225,1 (24,8%) (4,1%) (18,5%) (13,1%) (11,8%) (27,7%) (100%) Toscana € 232,9 272,7 134,1 81,9 67, 5 563,0 1.352,3 (17,2%) (20,2%) (9,9%) (6,1%) (5,0%) (41,6%) (100%) TOTALE 4 regioni € 509,1 337,8 242,1 199,9 157,6 1.027,8 2.474,5 FK (20,6%) (13,7%) (9,8%) (8,1%) (6,4%) (41,5%) (100%) Quali scelte di offerta e marketing sono dedicate a questi segmenti di business? Quali obiettivi strategici e di sviluppo sono necessari? © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 15
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione PF e PD dell’offerta ricettiva Strutture (hotel + campeggi) Strutture (hotel + campeggi) Quantità hotel delle 4 regioni italiane (÷10.000) è il doppio di PACA e Catalogna (÷5.000) Quantità campeggi delle 4 regioni italiane (÷500) è la metà di PACA e Catalogna (÷1.000) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 16
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione PF e PD dell’offerta ricettiva Tasso di occupazione media giornaliera nelle strutture ricettive (A) Totale (B) N° posti (C) N° posti Tasso di presenze 2004 letto disponibili letto per 365 occupazione % 2004 gg = (A)/(C) x 100 1. Catalogna 51.489.000 505.191 184.394.715 27,9% 2. Liguria 14.214.000 151.302 55.225.230 25,7% 3. Emilia 36.288.000 420.139 153.350.735 23,7% Romagna 4. Toscana 35.455.000 441.091 160.998.215 22,0% 5. PACA 32.057.000 430.963 157.301.495 20,4% 6. Sardegna 10.303.000 166.751 60.864.115 16,9% Fonte: nostre elaborazioni su dati Istat, Ide, Idescat, Insee Riflessione Quale modello di politica economica guida il progetto turistico delle regioni italiane? L’orientamento alla domanda del cliente? L’orientamento all’offerta dell’operatore? L’orientamento immobiliare? © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 17
  • 3. FATTORE K verso i partner istituzionali ed economici di PACA e Catalogna
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione I partner PACA CRCI (Camera Regionale di Commercio e Industria) - Marsiglia CRT (Comitato Regionale del Turismo - organo tecnico di supporto della regione per analisi, progetti e promozione) - Marsiglia INSEE sede regionale (istituto nazionale di statistica) - Marsiglia REGIONE PACA - Marsiglia UMIH (federazione regionale dei mestieri e delle industrie alberghiere) - Marsiglia La regione denuncia il ritardo strutturale di innovazione e di PACA e l’economia della conoscenza investimento nell’immateriale, è in atto un piano quadriennale È un’opportunità, ma esiste ritardo culturale di innovazione e di sviluppo del turismo sociale generalizzato Il CRT ha definito da poco un nuovo piano di mkt strategico Pochi supporti alle PMI, ma creazione dei club di Le opportunità più sentite sono settore per le imprese Internet e in generale le tecnologie di informazione Le PMI devono aggregarsi per avere più peso e massa L’emotività critica I mercati di prossimità (Italia e altre regioni vicine) Binomio ambiente-turismo La collaborazione con l’Italia Investimento sulle risorse umane Il progetto SIMT (mkt territoriale) con Liguria, Piemonte Compagnie low cost e la comunità regionale di Valencia Le minacce più sentite sono Il progetto GECOMED network delle camere di La concorrenza di Croazia, Usa e Canada commercio del Mediterraneo (Valencia, Liguria, L’offerta emergente dei paesi asiatici, di quelli dell’est europeo e Languedoc, Catalogna, Toscana e Murcia) del nord Africa Opinioni/proposte rispetto al Progetto FK Disponibilità e interesse a strutturare una collaborazione con le regioni italiane da parte di CCI Richiesta del responsabile dell’Ufficio Strategia del Ministero del Turismo francese (N. Le Scouarnec) a partecipare al 2° congresso internazionale sulla ricerca nel turismo previsto in Italia e metà 2007 Disponibilità a partecipare all’evento di presentazione dei risultati © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 19
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione I partner Catalogna CC di Barcellona (camera di commercio) Confederación Empresarial de Catalunya (organizzazione regionale di rappresentanza delle imprese) Observatori de Turisme (osservatorio turistico della Generalitat de Catalunya) Turisme de Catalunya (organizzazione regionale di promozione) La regione ha in atto un piano strategico sul Catalogna e l’economia della conoscenza turismo 2005-10 Gli investimenti immateriali sono fondamentali, ma le L’osservatorio ha promosso agenzie di PMI hanno bisogno del supporto delle istituzioni customerizzazione e differenziazione dell’offerta I sistemi qualità sostengono la crescita delle al cliente (imprese delle attività) competenze professionali I sistemi territoriali possono aiutare la crescita Le opportunità più sentite sono competitiva delle imprese Innovazione del prodotto Progetto di nuovi brand turistici regionali Turismo enologico Altri progetti Nuove iniziative imprenditoriali Osservatorio per impatto economico del turismo in altri Valorizzazione e salvaguardia ambientale settori produttivi Istituto di ricerca applicata al turismo per sviluppare Le minacce più sentite sono nuove tecnologie produttive e di servizio Nessuna dichiarazione particolare Sostegno all’industria alimentare Associazione Exceltur per l’analisi dei trend e dei nuovi mercati La collaborazione con l’Italia Contatti con Emilia-Romagna per il turismo enologico Opinioni/proposte rispetto al Progetto FK Disponibilità e interesse a strutturare una collaborazione con le regioni italiane Disponibilità a partecipare all’evento di presentazione dei risultati © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 20
  • 4. Aeroporti e turismo PACA Nizza e Marsiglia Catalogna Barcellona e Girona
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Compagnie Nizza 55 compagnie di cui 20 low cost Marsiglia 30 compagnie di cui 5 low cost Totale PACA 85 compagnie di cui 25 low cost Barcellona 80 compagnie di cui il 12 low cost Girona 24 compagnie di cui 7 low cost (fra le quali Ryanair controlla il 90% delle rotte aeree) Totale Catalogna 104 compagnie di cui 19 low cost © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 22
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Posizionamento Nizza Secondo aeroporto di Francia dopo Parigi, con 10 milioni di passeggeri (10 milioni di passeggeri) l’anno. Marsiglia Secondo aeroporto nel mondo per traffico passeggeri con Africa del Nord e (6,5 milioni di passeggeri) Corsica. Nel 2005 5,85 milioni di passeggeri, di cui 275 mila con voli low cost. Previsioni per il 2007: superare il picco di 6,5 milioni di passeggeri raggiunto nel 2000 incrementare di un milione il numero di passeggeri low cost rispetto al 2005. Totale PACA 16,5 milioni di passeggeri Barcellona Tra i primi 10 principali scali europei per numero di passeggeri (30 milioni di passeggeri) Primo aeroporto per trend di crescita: dal 1992 al 2005 si passa da 10 a 27 milioni di passeggeri. Previsioni 2006 30 milioni, ottava posizione nella classifica europea. Girona Con ingresso della compagnia low cost Ryanair, consistente crescita del (3,5 milioni di passeggeri) traffico: da 1,5 milioni di passeggeri nel 2003 a 3,5 milioni nel 2005. Totale Catalogna 33,5 milioni di passeggeri © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 23
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Rotte e destinazioni Nizza 100 destinazioni, 61 delle quali europee. (100 linee) Rotte più utilizzate: Parigi, Londra, Amsterdam, Ginevra, Francoforte. Principali rotte intercontinentali attive: New York e Atlanta, Dubai e Montreal. L’aeroporto ha il servizio di elicotteri più grande al mondo, con 15 destinazioni nazionali e internazionali. Marsiglia 17 destinazioni nazionali e 42 internazionali. (59 linee) Da ottobre 2006 attive 19 nuove tratte europee e per il Marocco. Rotte più utilizzate: Parigi, Londra, Francoforte, Amsterdam e Milano. Totale PACA 159 linee Barcellona 135 destinazioni di cui 105 europee e 30 intercontinentali (135 linee, solo 5% 95% dei voli è regolare, il restante 5% charter. charter) 15% dei voli è low cost. 50% delle destinazioni è nazionale. Rotte più utilizzate: verso Regno Unito e Italia. Girona 24 destinazioni aeree, tutte internazionali. (24 linee, tutte Rotte più utilizzate: internazionali) verso l’Inghilterra (Blackpool, Bournemouth, Glasgow, London, Liverpool, Manston, Nottingham) verso l’Italia (Alghero, Firenze, Milano, Pescara, Roma, Venezia, Verona) seguono Germania, Francia, Olanda, Polonia, Irlanda, Russia e Svezia. Totale Catalogna 159 linee © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 24
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News PACA Nel periodo congiunturale più negativo (2002-03) gli aeroporti catalani rivelano trend di crescita molto spinti, quelli PACA flettono e riprendono dal 2004 Nizza ha il servizio elicotteri più grande del mondo con 15 destinazioni nazionali ed internazionali Strategie Nizza Strategie Marsiglia Piano strategico 2006-10 per favorire Miglioramento relazioni strutturali con i maggiori collegamenti europei principali Hub europei Staff di mkt di 4 persone Nuovo terminal (MP2) e nuovi Ricerche di mercato collegamenti low cost Piano finanziario di sostegno all’ingaggio Riduzione costi unitari di handling per i di nuove compagnie low cost (1,79 euro passeggero Monitoraggio continuo dei flussi e dei nazionale, 6,17 euro passeggero mercati delle nuove compagni ingaggiate europeo) Premio e carta fedeltà passeggeri (airport Aumento delle rotte di lungo raggio premier) con banda dati dedicata, 10.000 extraeuropee (nord Africa e Cina) record di cui 30% business men Nuove rotte, in particolare verso il mercato Cina © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 25
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News Catalogna Strategie Barcellona Strategie Girona Piano di sviluppo quadriennale (2006-09) Ryanair inserisce 4 nuove rotte verso est coordinato con piano strategico nazionale di (Bucarest, Cracovia, Vienna, Split) AENA Nessun intervento verso Medio Oriente e Asia Il piano è articolato per item (sicurezza, qualità Due nuovi vettori stanno per iniziare l’attività su e ambiente, personale, infrastrutture, finance) Girona, l’aeroporto supporta ogni Obiettivo strategico anticipare la domanda autorizzazione e facilitazione Obiettivo di fase capacità operativa da 30 mln Ampliamento terminal a 70 mln passeggeri Piattaforma airside per ottimizzazione servizi Infrastrutture: nuovo terminal di 470 mila mq, sosta aeromobili prolungamento piste, inaugurazione terza Nuovo parcheggio aeroporto pista, nuova torre di controllo, parco servizi aeronautici, terminal per aviazione privata, nuova stazione per 15 mln di passeggeri Costituzione nel 2005 del Comitato Sviluppo Rotte Aeree di Barcellona per Coordinare politiche territoriali Unico ente di riferimento per i nuovi vettori Ricerche e promozioni di mercato Sviluppo aeroporto intercontinentale Sviluppo rotte lungo raggio (Cina e Giappone) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 26
  • 5. FATTORE K, istruzioni dalle imprese turistiche Analisi di bilancio Interviste di approfondimento
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Target-group 179 PMI società di capitali, 131 piccole e 48 medie, 97 hotel e 86 TO/adv Il target delle imprese PACA (93) ha una rappresentatività del 37,7% sul totale delle 247 PMI società di capitali della regione Il target delle imprese Catalogna ha una rappresentatività del 17,2% sul totale delle 500 PMI società di capitali della regione Le 48 imprese medie (24 per regione) hanno una rappresentatività del 90% sul totale delle medie di PACA e Catalogna e in generale sono molto performanti 150 le adesioni per l’analisi di bilancio, 91 quelle per le interviste di approfondimento Attori e imprese della PACA stati più disponibili, attori e imprese della Catalogna più “abbottonati” Che cosa volevamo conoscere? L’effetto competitivo degli investimenti (immateriali) e che cosa fanno le imprese migliori © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 28
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Rappresentazione qualitativa delle 179 imprese target-group Regione di appartenenza Catalogna 45,8% PACA 54,2% Tipologia TO/AdV Medie Classe di fatturato 46,9% imprese 26,8% Hotel Piccole 53,1% imprese 73,2% © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 29
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Analisi dei bilanci CONFRONTO valori medi somma periodo 2001-2004 valori espressi in migliaia di Euro IMMOBILIZZAZIONI € 1.088 I valori indicati sono la € 1.701 +56,4% somma di quelli medi dei IMMATERIALI 4 anni considerati € 13.104 +52,2% IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI € 19.949 IMMOBILIZZAZIONI € 4.111 +195,9% FINANZIARIE € 12.164 € 18.122 +76,2% TOTALE IMMOBILIZZAZIONI € 31.939 € 38.301 FATTURATO +6,9% € 35.833 € 12.472 VALORE AGGIUNTO +13,6% € 10.976 € 2.492 +21,7% RISULTATO ANTE-IMPOSTE € 3.032 Imprese PACA Imprese Catalogna © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 30
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Analisi dei bilanci CONFRONTO valori medi somma periodo 2001-2004 MEDIA IMPRESA valori espressi in migliaia di Euro IMMOBILIZZAZIONI € 1.521 I valori indicati sono la +174,3% IMMATERIALI € 4.171 somma di quelli medi dei 4 anni considerati € 39.410 +18,3% IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI € 46.624 IMMOBILIZZAZIONI € 11.597 +186,7% FINANZIARIE € 33.251 € 51.587 TOTALE IMMOBILIZZAZIONI € 78.375 +51,9% € 99.535 FATTURATO € 75.987 +31% € 30.129 VALORE AGGIUNTO € 21.836 +38% € 6.291 RISULTATO ANTE-IMPOSTE € 6.953 +10,5% Media Impresa PACA Media impresa Catalogna © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 31
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Analisi dei bilanci Confronto trend (valori medi) Immobilizzazioni immateriali € Fatturato € € € 9.830.421 500.000 464.001 9.602.434 9.423.684 9.444.250 429.095 410.677 9.400.000 9.595.166 397.603 9.320.147 400.000 9.095.396 8.600.000 318.868 Trend presenze turistiche 300.000 284.763 Migliaia 7.822.295 55.000 7.800.000 51.489 244.961 239.474 51.258 51.722 51.255 50.000 200.000 7.000.000 2001 2002 2003 2004 2001 2002 2003 2004 Totale imprese PACA Totale imprese Catalogna 45.000 Totale imprese PACA Totale imprese Catalogna 40.000 37.368 36.389 Valore aggiunto € Risultato ante imposte € 34.435 € 1.000.000 € 35.000 963.453 32.057 3.254.645 3.300.000 3.186.974 30.000 2001 2002 2003 2004 3.100.000 800.000 3.002.421 718.342 Presenze PACA Presenze Catalogna 3.027.934 757.053 745.941 627.742 2.900.000 695.294 2.833.491 600.000 2.836.966 2.700.000 547.539 468.961 2.658.940 2.646.176 2.500.000 400.000 2001 2002 2003 2004 2001 2002 2003 2004 Totale imprese PACA Totale imprese Catalogna Totale imprese PACA Totale imprese Catalogna © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 32
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Analisi dei bilanci Le performance di GIRONA 2004 Indicatore Pos. Valore medio Valore medio Differenza % tra GIRONA imprese di imprese Catalogna valore medio GIRONA e (su 4 province GIRONA € valore medio Catalogna) Catalogna Investimenti 1^ € 682.000 € 464.000 immateriali + 47% Investimenti totali 1^ € 19.503.000 € 9.629.000 + 102,5% Capitale sociale 1^ € 1.435.000 € 1.038.321 + 38,2% Patrimonio netto 1^ € 6.505.000 € 5.227.889 + 24,4% Capitale circolante 1^ € 5.162.000 € 3.304.798 + 56,2% Fatturato 4^ € 7.603.000 € 9.595.166 - 20,8% (1^Tarragona) Valore aggiunto 2^ € 2.804.000 € 2.836.966 - 1,2% (1^ Barcellona) Risultato ante- 1^ € 1.316.000 € 745.941 imposte + 76,4% © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 33
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle analisi di bilancio (a) Gli hotel catalani realizzano i maggiori investimenti K, più alti del 63% di quelli della PACA TO/Adv della PACA investono in K 4 volte di più dei catalani Fra le medie imprese, quelle catalane investono in K in media tre volte di più di quelle della PACA I maggiori investimenti K in PACA Costi di avviamento e licenze per brevetti Il tessuto delle PMI ha riorganizzato e aumentato la propria tenuta strutturale probabilmente è avvenuto da poco il passaggio a società di capitali Protagonisti TO/Adv e piccole imprese I maggiori investimenti K in Catalogna Licenze d’uso sw e leasing ll tessuto delle PMI ha potenziato gestione industriale e supporti allo sviluppo del business (internet), contestualmente alla forte crescita di posizionamento e in controtendenza rispetto ai fattori congiunturali Protagonisti hotel e medie imprese Negli investimenti materiali, la Catalogna ha valori doppi rispetto alla PACA, le società di servizi investono tre volte di più. In particolare le medie imprese catalane investono quattro volte di più di quelle PACA. Nel totale investimenti, la Catalogna ha valori medi doppi della PACA © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 34
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle analisi di bilancio (b) Risultati di business (fatturato, valore aggiunto, utile lordo) In termini di fatturato medio, la Catalogna “agguanta” la PACA con un incremento del 22,7%, tutti protagonisti: hotel, TO/Adv, piccole imprese e medie Maggiori investimenti totali = maggiore crescita di fatturato Il valore aggiunto medio delle imprese PACA flette nel periodo critico 2002-03, pur rimanendo più alto di quelle catalane, ma in queste ultime cresce del 6,7% arrivando a sfiorare quello in diminuzione delle francesi Maggiori investimenti immateriali = valore aggiunto crescente Il risultato ante imposte medio si biforca dal 2003 al 2004: le catalane passano in testa e guadagnano il 59% in più di quelle della PACA; nel periodo 2001-04 le imprese catalane portano a casa un valore medio di 3 mln di euro contro 2,4 mln di euro delle francesi (+25%) Nel 2004 le medie imprese della Catalogna guadagno oltre il 60% in più di quelle della PACA Maggiori investimenti immateriali = maggiore competitività e più guadagno © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 35
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle analisi di bilancio (c) Risultati patrimoniali Le imprese catalane hanno un patrimonio netto superiore di oltre il 50% di quelle della PACA e i trend di crescita del periodo mantengono tale condizione Gli indicatori patrimoniali classici (ROI, ROS e ROE) non sono brillanti per due motivi solidi e concomitanti: metà del periodo considerato è inficiato da una congiuntura sfavorevole (post TT) le imprese hanno sostenuto, soprattutto dal 2003 in poi, forti investimenti totali i cui risultati patrimoniali saranno apprezzabili in un arco di tempo maggiore Tuttavia osserviamo che le imprese catalane, con un valore medio di investimenti immateriali maggiore e trend di guadagno più elevati, rivelano performance patrimoniali più dinamiche di quelle della PACA Maggiori investimenti totali = consolidamento e sviluppo © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 36
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle interviste (a) Attori: 62 uomini e 29 donne, anzianità aziendale da 5 a 30 anni, per oltre il 90% dei casi in posizione di alta direzione (Tit, Dg, Ad, Df, Dmkt, Dc) STORIA, in che cosa sono avvenuti gli investimenti K Hit parade PACA Hit parade Catalogna internet banche dati clienti e fornitori formazione tecnica formazione tecnica customer analysis fiere e convegni sistemi gestionali customer analysis new business new business fiere e convegni internet enti di rappresentanza sistemi gestionali progetti territoriali di sviluppo innovazione di prodotto banche dati clienti e fornitori nuovi sw strategie commerciali strategie commerciali Medie imprese PACA Medie imprese Catalogna formazione tecnica booking online formazione manageriale formazione tecnica business plan new business new business fiere e convegni marketing plan customer analysis © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 37
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle interviste (b) FUTURO, in che cosa avverranno i nuovi investimenti K per il 2007-09 PACA Catalogna Informatica e internet Informatica e internet Formazione Formazione New business New business Sviluppo relazioni Sviluppo relazioni Scelte organizzative Invenzione e innovazione di prodotti © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 38
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle interviste (c) QUANTO stanno investendo in K (2006) PACA Catalogna mediamente 68.000 euro mediamente 124.000 euro Hotel mediamente 86.000 euro, Hotel mediamente 157.000 euro, TO/Adv mediamente 31.000 euro TO/Adv mediamente 82.000 Media impresa 175.000 euro Media impresa 163.000 euro Per il 2007 le previsioni sugli investimenti K sono: PACA stabilità dei valori alti e minore crescita di quelli bassi Catalogna forte crescita dei valori bassi e stabilità di quelli alti © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 39
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dalle interviste (d) Che cosa pensano a proposito del modello del Progetto Fattore K il migliore investimento è quello in conoscenza PACA d’accordo 89,8% Catalogna d’accordo 88,6% Che cosa chiedono alle istituzioni per migliorare l’efficacia degli investimenti K PACA Catalogna Contributi alla formazione Incentivi fiscali Incentivi fiscali Incentivi sistemi qualità e ambiente Creazione di reti di partnership Contributi alla formazione Incentivi per sistemi qualità e ambiente Strategie territoriali Incentivi per servizi reali Incentivi per servizi reali Strategie territoriali Creazione di reti di partnership © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 40
  • 6. FATTORE K, i casi di successo di PMI agro-alimentari connesse al turismo
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dai casi di successo dell’agro-alimentare (a) PACA Catalogna Settori Enologico (vini alta qualità) Enologico (vini alta qualità e spumanti) Olio e prodotti tipici Dolciumi e prodotti tipici Dolciumi e prodotti tipici STORIA Azioni Visite guidate in azienda Visite guidate in azienda connesse con il Fiere e sagre Borse, workshop e tour promozionali turismo Borse, workshop e tour promozionali Convenzioni speciali Convenzioni speciali Promozioni speciali di prodotto Corsi di cucina Fiere e sagre Museo dei prodotti tipici Degustazioni Cene con concerti Progetti regionali di promozione del Seminari territorio Premi Partecipazione al circuito della cucina Collaborazione con i media a base di miele © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 42
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione News dai casi di successo dell’agro-alimentare (b) PACA Catalogna FUTURO Azioni Consolidamento legami con istituzioni Eventi gastronomici di rilievo turistico connesse con il turismo Maggiore partecipazione alle reti di Banchetti speciali promozione turistica Maggiore qualità di offerta Promozione prodotti Visite guidate di opinion maker QUANTO da 25.000 a 500.000 euro, stabile la da 10.000 a 1 mln di euro, stabile la hanno speso (2005- fascia alta, in crescita del 5% quella fascia alta, in crescita la fascia 2006) e quanto inferiore inferiore e soprattutto quella spenderanno (2007) in intermedia (100-250.000 euro) investimenti K Che cosa chiedono alle Sostegno finanziario Internet e informatica istituzioni Sostegno promozionale Promozione sui media Che cosa pensano a tutti d’accordo ad eccezione di una, tutti d’accordo proposito del modello che però sostiene che occorre del Progetto Fattore K investire su tutto © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 43
  • 7. FATTORE K, istruzioni dall’analisi strategica
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Istruzioni 1. Il modello dei turismi del ‘900 è alle nostre spalle, i turismi materiali e consumeristici (il non-luogo) denotano un’evidente saturazione di offerta 2. Lo sviluppo turistico del XXI secolo si baserà su fattori di autenticità, emotivi, esistenziali, emulativi e da grande evento 3. Il modello strategico della regione nel settore turistico va ripensato a. L’ente finanziatore e gestore diretto di progetti materiali non ha più futuro b. I progetti materiali vanno promossi e co-finanziati in partnership con il privato, rischio e spesa vanno suddivisi, criteri e metodi gestionali devono evolversi c. La regione può e deve diventare ente promotore, coordinatore e valutatore di progetti di crescita della conoscenza nelle PMI 4. Gli item di crescita “irrinunciabili” 5. Un’opportunità inaspettata da PACA e Catalogna: progettare insieme la leadership di offerta del Mediterraneo per i nuovi mercati più lontani (Americhe, Asia, Australia) © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 45
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione TEAM del Progetto FATTORE K Capi progetto Giuseppe Giaccardi (g.giaccardi@giaccardiassociati.it) Direzione e coordinamento Lidia Marongiu (l.marongiu@giaccardiassociati.it) Comunicazione e testi Andrea Zironi (a.zironi@giaccardiassociati.it) Ricerche ed elaborazioni Relazioni e interviste internazionali Antonella Vecciu Daniela Solinas Consuelo Varsi Analisi bilanci – data entry Stefania Derudas Massimo Fresu Alessandra Tiloca © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 46
  • Ministero dello Sviluppo Economico GRAZIE DELL’ATTENZIONE Progetto, modello, elaborazioni, azioni e metodologia sono un prodotto originale dello Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione © All rights reserved, Alghero (SS), 24 gennaio 2007 Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione Italy – 07041 Alghero (SS) via Carlo Alberto, 70 Tel/Fax: +39 079 983312 – 079 9733064 E-mail: info@giaccardiassociati.it
  • Fattore K – Fase di EsplorAzione Gli “item” di crescita irrinunciabili Mettere il cliente (da servire) al centro di ogni scelta di Orientare modelli e contenuti di nuova formazione del politica economica, imprenditoriale, di prodotto, di capitale umano del settore processo, di formazione e finanziaria Cultura di progetto “Forzare” i modelli imprenditoriali, tendere alla media Cultura di business e di relazione impresa globalizzata capace di aumentare l’indice di Cultura gestionale, cioè di organizzazione, dei processi e occupazione e intervenire su più mercati delle risorse umane contemporaneamente Cultura di comunicazione Integrare mkt turistico e mkt logistico, aeroporti Cultura del web prima di tutto ma anche porti e nautica Cultura di valutazione dei progetti e delle azioni Anticipare la domanda tanto nei mercati tradizionali Cultura di integrazione (pubblico-privato, europea, internazionalizzazione, università-imprese, turismo- quanto in quelli emergenti, “stare sulla scia” significa agroalimentare, etc.) perdere soprattutto stranieri Orientare modelli e contenuti di informazione/formazione Agire sul sistema delle relazioni complesse e non delle opinioni e di progettazione dei comportamenti di solo sulla promozione di prodotto offerta e consumo Il prodotto è/deve essere il must caratteristico Giacimenti caratteristici accomunanti dell’impresa DNA culturale La gestione di un sistema complesso di relazioni non Emilia-Romagna studiosi, mercanti e fabbricanti può che essere il must caratteristico dell’istituzione (vs Liguria inventori, banchieri ed esploratori ambasciate, enti internazionali, fiere, workshop, Toscana artisti, scienziati e letterati finanziamenti, compagnie aree, slot, partenariati, Sardegna identitari, giuristi e combattenti ricerca, alta formazione, etc.) Musica Università Centri e strutture di ricerca tecnologica e scientifica Musei e gallerie Siti storici, archeologici e ambientali Parchi tematici Etc. © Studio Giaccardi & Associati - Consulenti di Direzione 48