Turismo 2.0, tra innovazione e social network

3,009 views
2,945 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,009
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
82
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Turismo 2.0, tra innovazione e social network

  1. 1. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Turismo 2.0 tra innovazione e social network
  2. 2. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Venezia, Firenze, Jesolo, Roseto degli Abruzzi e Torino: ecco le innovazioni di cinque territori turistici italiani.
  3. 3. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Venezia si avvia a coprire tutto il territorio con il WiFi, punta su Venice Connected e con il progetto Cittadinanza Digitale estende l'utilizzo gratuito della rete ai "city users". A Venezia si può prenotare la propria vacanza, acquistare i ticket dei servizi pubblici a prezzo scontato, inviare email e scaricare file, informarsi e usare il proprio notebook seduti al bar. L'infrastruttura di rete basata su fibra ottica e wireless è di proprietà del Comune.
  4. 4. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) A Firenze si naviga nel web con Emomapper su piattaforma Google Earth e ogni singolo utente può taggare le proprie emozioni e condividerle con gli altri utilizzatori del programma sparsi per il pianeta. Florence emotional map associa gli strumenti dell’informazione geografica e gli spazi di comunicazione e interazione del web 2.0 per dar vita a micro-comunità fondate da abitanti e utenti di uno spazio comune.
  5. 5. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Jesolo Official Mobile Guide è un applicazione per iPhone e iPod Touch e si può scaricare a meno di un euro. Contiene le strutture alberghiere suddivise per zona e classificazione, ristoranti, enoteche e bar, vita notturna, spiagge e divertimento, escursioni a piedi, in bicicletta e in barca, centri sportivi, servizi di trasporto e d’emergenza. Il Comune di Jesolo ha inoltre scelto di investire sul marketing online con un sito ufficiale dedicato al turismo.
  6. 6. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Il Comune di Roseto degli Abruzzi si distingue per essere stato il primo ente locale italiano a introdurre il QR-Code per le informazioni turistiche. La spiaggia di Roseto è disseminata di cartelli con il codice bidimensionale reso popolare dalla Gazzetta dello Sport. La fotocamera dei cellulari di nuova generazione traduce l'immagine in un collegamento web o in un testo di quasi 5.000 battute.
  7. 7. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Il Progetto "Piemonte sei a casa” è coordinato da Torino Wireless in partnership con la Camera di commercio di Torino, Regione Piemonte, Ascom Torino e ITCluster. TOSM (Torino Software and System Meeting) si propone un motore di ricerca emozionale in grado di intercettare le esigenze del turista e presentare un'offerta turistica coerente anche con i suoi stati d'animo, gusti e inclinazioni, con la possibilità di crearsi il proprio depliant on-demand.
  8. 8. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Travel Trade, travel people, treboo, cisonostato, TripAdvisor e trivago: sei social network che mettono in rete viaggiatori, agenzie e operatori.
  9. 9. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Tra i principali social network del prodotto turistico italiano c'è Travel Trade Italia che organizza eventi alla Fiera di Rimini. Oltre 3.000 persone sono iscritte al social network per conoscere gli attori del turismo incoming in Italia e rimanere informate sulle ultime tendenze del mercato. Gli utenti premium possono pubblicare offerte complete di testo, immagini, link ed essere visibili a tutti gli iscritti del social network.
  10. 10. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) TravelPeople è il Commercial Network dedicato al turismo che permette ai viaggiatori di entrare in contatto con gli agenti di Viaggio, e gli agenti di Viaggio con gli operatori turistici. La relazione con i clienti avviene mediante lo scambio di informazioni, la condivisione di esigenze, domande e risposte. Gli agenti di Viaggio possono inserire le loro offerte senza spese.
  11. 11. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Treeboo è un'idea che parte dal principio che l'unione fa lo sconto. Più persone acquistano la stessa vacanza, meno pagano tutti. Gli utenti della community usano uno strumento che sia chiama Waiting List, cioè si mettono in lista d'attesa per il loro pacchetto di viaggio preferito. Con Treeboo si possono scambiare idee, opinioni, notizie, foto e creare un giro di amicizie online.
  12. 12. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) cisonostato.it è un social network che raccoglie e pubblica diari e racconti delle esperienze di viaggio scritti dalla comunità dei viaggiatori. La piattaforma consente di prenotare voli, lastminute, hotel, e autonoleggi grazie ai box proposti da Booking. Contiene un forum con archivi di commenti, foto e video realizzati in tutto il mondo.
  13. 13. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) TripAdvisor è la più grande community di viaggiatori al mondo con più di 34 milioni di visitatori al mese, più di 15 milioni di iscritti e oltre 35 milioni di recensioni e opinioni su più di 500 mila hotel in tutto il mondo. Il network permette di pubblicare video, foto, salvare i propri risultati per successive integrazioni e consultare esperti di viaggio per prendere decisioni in base alle opinioni di persone che condividono i propri gusti.
  14. 14. Turismo 2.0, tra innovazione e social network – STUDIO BARONI (Giugno 2010) Trivago è un portale europeo di viaggi che raccoglie le opinioni su alberghi e attrazioni turistiche scritte dagli utenti e compara i prezzi di hotel da varie fonti. Il network conta oltre 5 milioni di utenti al mese e dispone di un database che offre un'ampia scelta su oltre 370.000 hotels da selezionare sulla base di 200 criteri di classificazione. I viaggiatori possono accedere e scambiarsi informazioni nello stesso tempo e gli esperti affiliati possono guadagnare circa 500 € al mese.

×