Your SlideShare is downloading. ×
Ricerca di scienze classi quarte
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Ricerca di scienze classi quarte

5,111
views

Published on

Uno sguardo al regno animale.

Uno sguardo al regno animale.

Published in: Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
5,111
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
15
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. UNO SGUARDOAL REGNO ANIMALERicerca di scienzea cura della classe 4°Adella scuola primaria S. Francesco
  • 2. CARTA DI IDENTITATipo: invertebratoClasse: artropodi (insetti)Nome: ape
  • 3. ASPETTO FISICOIl corpo è ricoperto da del peloLe zampe (quelle posteriori) vengonousate per trasportare il polline, cheviene sistemato nella cestella.Ha quattro ali , accoppiate due a duee quando non le usa sono sovrapposteluna sullaltra.L ape ha gli occhi composti con cuiriesce a vedere da ogni parte; vede araggi ultravioletti.Le dimensioni vanno dai 0,3 cm ai 2,7cm
  • 4. AMBIENTE DI VITAHanno un organizzazione socialemolto forte:La comunità è formata damoltissimi esemplari tra cui:- la regina ha il compito di deporre leuova;- l operaia di pulire le celle in cuivengono deposte le uova e quelleper il cibo, nutre le larve con mielee polline, esce dal nido peresplorare i dintorni,fa la cera percostruire nuove celle, loperaiadiventa soldato,loperaia diventabottina: raccoglie nettare e polline;- il fuco ha il compito di fecondare laregina.
  • 5. FUNZIONI VITALICOSA MANGIA: si ciba di nettaredei fioriCOME SI RIPRODUCE: a unasettimana di vita lape reginacompie il volo nuziale:vola semprepiù in alto in modo che tra lecentinaia di fuchi che tentano difecondarla solo quello piùresistente riuscirà a raggiungerla ea unirsi a lei. L APE REGINA può produrre 2000uova ai giorno,in tutta la sua vita nepuò produrre 2000000. Da uova nonfecondate nascono i maschi, dalleuova fecondate nascono le operaie oaltre regine, a seconda del tipo dinutrimento con cui vengono allevate lelarve (la pappa reale è il cibo per lefuture api regine prodotta daparticolari ghiandole del capo delleoperaie nutrici. )
  • 6. CURIOSITAUn nido può contenere60.000 api, quasi tutte sonooperaie.In una stagione le apipossono produrre 80 kg dimiele.Unape regina può vivere 4o 5 anni. E lape che vivepiù a lungo.Lape ha un pungiglionevelenoso con cui si difende.
  • 7. Carta di identitàTipo: invertebratoClasse: artropodi(aracnidi)Nome: tarantola
  • 8. Aspetto fisicoCorpo: ricoperto di peli duri ela colorazione varia dal marronechiaro al nero con motivirosati, marroni, rossi o neri.In più è munito di uncini che simuovono sul piano verticaleanziché orizzontale e che siesibiscono quando il ragno èminacciato.Zampe: sono 4 paia, con 2cheliceri vicino alla bocca.Testa: con una piccola bocca pernutrirsi con cibo putrefattoDimensioni: variano dai 3 ai 12cm. (aggiungendo le zampe puòmisurare 18 cm.!). Le grandidimensioni hanno indotto molti acredere che il morso delletarantole sia letale, ma inrealtà solo alcune specie,quelle più piccole, sonovelenose.
  • 9. Ambiente di vitaLa tarantola può trovarsisu pietraie, tra arbusti,tra erbacee e pinetedEuropa meridionalePer catturare le prede ilragno si nasconde nellapropria tana, profonda 20cm circa, e aspettaqualche preda.La tarantola è ghiotta diinsetti e in invernodigiuna chiudendosi nellasua tana mettendoallentrata sostanzevegetali secche.
  • 10. Funzioni vitaliSi riproduce con uova avvolte daun bozzolo bianco che sitrascina dietro.Lattenzione che il ragnoriserva al bozzolo è notevole,esponendolo al sole nelle orepiù calde e riportandolo poinella tana. Quando le uova sischiudono, tutti i piccoli ragnisalgono sul dorso della madreche pazientemente li trasportaovunque. Nonostante le cure, latarantola non riconosce i propricuccioli e gli eventuali giovaniragni incontrati sono fattisalire sul dorso. Laparticolarità è che se dueadulti sincontrano possonoanche uccidersi, ma i cucciolidel ragno morto divorato vengonoraccolti e trasportati sul dorsodel vincitore
  • 11. CuriositàLa tarantola, secondo leleggende, sarebbeoriginaria da Taranto econ il suo morsoprovocherebbe crisi diepilessia e pazzia.Lunico rimedio a questecrisi sarebbe una danzapurificatrice, “latarantella”.
  • 12. CARTA DI IDENTITATipo: vertebratoClasse: rettileNome: coccodrillo
  • 13. ASPETTO FISICO La corporatura del coccodrillo èformata da placche . Le zampe sono corte; infatticammina in modo lento e goffo ma èun ottimo nuotatore La testa è formata da:- gli occhi si trovano sopra al muso.- le narici si chiudono ermeticamentequando si immerge.- la bocca presenta denti aguzzi. La coda è lunga, robusta emuscolosa e gli permette di colpirela preda, ma anche di “tagliarla”. Le sue dimensioni sono 9-10 metrifino a un massimo di 12 metri.
  • 14. AMBIENTE DI VITA Reperibili pressoché in tutte learee equatoriali e tropicali delpianeta, i coccodrilli vivonolungo il corso dei fiumi e neilaghi, nelle zone paludose;alcune specie si spingono inmare per lunghi tratti. Siccome i rettili, al contrario deimammiferi e degli uccelli, nonhanno il sangue caldo, ilcoccodrillo per riscaldarsi devecostantemente crogiolarsi alsole. Per evitare che il suo corpo sisurriscaldi troppo, il coccodrillosi rifugia allombra o si tuffanellacqua.
  • 15. FUNZIONI VITALIIl coccodrillo è carnivoro emangia soprattutto:mammiferi (zebre, bufali,gnu e gazzelle);rettili (compresi i proprisimili);uccelli;carogne;rane e insetti (solo ingiovane età)pesci
  • 16. FUNZIONI VITALIOgni maschio si accoppia con piùfemmine possibili quindi, a volte, siverificano combattimenti tra rivali.Per nidificare preferisce terreniumidi e ombreggiati, dove possonoscavare facilmente il nido ericoprirlo di materia vegetale perassicurare una temperaturacostante.Fino alla schiusa delle uova il nidoviene sorvegliato.La femmina può deporre da 25 a 100uova dal guscio molle.Una volta nati i piccoli vengonoprotetti per 4 settimane dallattaccodei predatori.Il sesso dei coccodrilli èdeterminato dalla temperaturadellambiente. Se la temperatura èinferiore ai 29 °C, tutti gli individuisaranno femmine.
  • 17. CURIOSITAIl coccodrillo non puòmasticare e perdigerire meglioingoia sassi chefunzionano comemole tritatrici.
  • 18. Carta di identitàdellanimaleTipo: vertebratoClasse: rettiliNome: serpente boa
  • 19. Aspetto fisicoIl serpente Boa ha:la coda piuttosto sottile e prensileil corpo grosso e la pelle può esserecolorata di: arancione, grigio e azzurroa seconda della specie.la testa piccola, nettamente divisa dalcorpo.i denti più piccoli dallesterno versolinterno. Non esistono ghiandole edenti velenosi.le costole, che non sono saldate allosterno, quindi si possono allargaremoltissimo.Il boa può essere lungo dai 2 ai 7 metri.
  • 20. Ambiente di vitaLe varie specie di boavivono generalmentenellAmerica Meridionale eCentrale.La specie più nota, “boaconstrictor” , si può trovarein Argentina e in Venezuela.
  • 21. Funzioni vitaliIl boa è carnivoro; si nutredi piccoli mammiferi,lucertole, uccelli...Si muove strisciando moltolentamente e cacciaallagguato.Prima di cacciare stritolala preda poi comincia aingoiarla senza masticarla,lanimale entra nel corpodel boa il quale si dilataenormemente.Una volta ingoiata la predacomincia la lungadigestione.
  • 22. Funzioni vitaliIl boaèovoviviparo, cioèmantieneall’interno di sèleuova, costituitedaunamorbidamembrana, sino aquandoi piccoli sono completamentesviluppati. aquel punto li partoriscegiàformati ed autonomi, lunghi circa40-50cm.Il numero dei piccoli èestremamentevario, epuò spaziaredaunadecinaadoltre30.
  • 23. CuriositàNon è aggressivoverso luomo e incattività si lasciaprendere senzareagire se trattatocon delicatezza.
  • 24. Carta di identitàTipo: vertebratoClasse: pesciNome: squalobianco
  • 25. Aspetto fisicoCopertura:dentelli dermiciCoda a mezza lunaMuso conicoDimensioni: 6-8 mPinna dorsale larga etriangolareDorso grigio ardesiaPinna pettorale falciformeVentre chiaroDenti triangolari e seghettati
  • 26. Ambiente di vitaÈ diffusoparticolarmente inacque fredde otemperate tra i 11 e24 °C, sulla costa o allargo. Èparticolarmentepresente al largo dellecoste meridionalidellAustralia, delSudafrica, dellaCalifornia, delMessico, del nord-estdegli Stati Uniti enellisola messicana diGuadalupe, in Nuova
  • 27. Ambiente di vitaPer cacciare usa latattica del mordi efuggi:prima attaccaferocemente poi siritira e dopo va anutrirsi.Gli squali bianchi sonoanimali prevalentementesolitari, tuttavia capita chein certi periodi di caccia visiano assembramenti dimolti esemplari in areeristrette.Uno squalo bianco vuoleprevalere nei confronti diun suo simile, esso compieparticolari movimenti chesegnalano intenzioniaggressive
  • 28. Funzioni vitaliNuota sia in superficie sia inprofondità, coprendo grandidistanze in breve tempo.Notoriamente gli squalinecessitano di muoversicontinuamente per poterrespirare e ossigenare ilsangue che permette loro divivere in acqua• Respira mantenendo la boccasemiaperta per permettereall’acqua di fluirepassivamente attraverso lebranchie.• Caccia tonni, pesce spada,tartarughe di mare, altrisquali, delfini• È ovoviviparo.
  • 29. CuriositàÈ tra gli squali giudicatipericolosi per luomo, èesageratamente definito“IL MANGIATORE DIUOMINI”
  • 30. CARTA DIDENTITATipo: vertebratiClasse:uccelliNome:fenicottero
  • 31. ASPETTO FISICOCopertura: piume e penneche vanno dal bianco al rosaal rosso.Zampe: sottili e lunghe, cheterminano con tre ditapalmate rivolte in avanti.Ali: hanno un,apertura dim1,70.Testa: ha un becco nero eaguzzo, viene sostenuta daun lungo collo.Dimensioni: 1,30 di altezza
  • 32. AMBIENTE DI VITAAmbiente in cui vive:lagune salmastre,nelleregioni del bacinomediterraneo, in Italiasi trovano in Sardegna.Strategie: quando sonoin cerca di cibo fruganonel fango muovendosilentamente e aspirando“cibo”.Relazioni con i simili:vivono in gruppinumerosi.
  • 33. FUNZIONI VITALI 1Come si muovono:camminano su due zampe ementre si riposano stanno inbilico su una zampa.Come respirano: come tuttigli uccelli respirano con ipolmoniCosa mangiano: molluschi,alghe e crostacei chetrovano nellacqua. Ilfiltraggio di cibo vieneassistito da strutturepelose chiamate lamelle cheallineano le mandibole e lagrande lingua dallasuperficie ruvida.
  • 34. FUNZIONI VITALI 2Come si riproducono:I nidi sono fatti di fangocompatto e hanno la formadi tumulo con una cimaconcava nella quale ognisingolo uovo bianco vienedeposto.La femmina depone dueuova che, alternandosi con ilmaschio, cova per 30 giorni.
  • 35. CURIOSITAI fenicotteri producono un latte simile a quello deipiccioni dovuto allazione di un ormone chiamatoprolattina.Entrambi i genitori nutrono i loro piccoli di questolatte che contiene anche globuli rossi e globulibianchi per circa due mesi, finché le lorocistifellee non sono abbastanza sviluppate perfiltrare il cibo.
  • 36. Carta didentitàTipo: vertebratoClasse: uccelliNome: struzzo
  • 37. Caratteristiche fisiche Le zampe: lo struzzo ha zampe moltolunghe per poter fare ampie falcate in pienacorsa. La base delle zampe è ricoperta disquame rosse nel maschio e nere nellafemmina. I piedi: ha due dita in ciascun piede equesto gli permette di correre molto veloce. Le cosce: sono molto muscolose percorrere veloce. La pelle: il maschio ha la pelle blu o rosa ela femmina grigio-rosa. Gli occhi: grandi e rotondi. Ha una vistaeccellente. Le orecchie: sono due piccoli fori suciascun lato della testa. Collo: molto lungo per vedere i pericoli. Ali: sono piccole senza penne rigide. Nonriesce a volare.
  • 38. Lambiente di vita DOVE VIVE: Vive inAfrica, nella savana onel deserto. COSA MANGIA: Lostruzzo mangia:erba,radici,foglie,frutta,insetti,lucertole e piccoliuccelli.
  • 39. Funzioni vitaliCOME SI MUOVE:E molto pesante pervolare quindi corre a70 km/h e può faredei salti lunghi fino a4 m.
  • 40. Funzioni vitaliCOME SI RIPRODUCE: Le femmine depongono 7 o 8 uovaenormi che pesano circa 1,5 kg. Il maschio scava nella sabbia unabuca per le uova. Il maschio e la femmina covano leuova a turno. La femmina cova digiorno perché il suo piumaggio siconfonde con i colori della savana.Il maschio cova di notte perché il suopiumaggio nero di giorno è troppoappariscente. Dopo 42 giorni di cova le uovacominciano a muoversi. I piccolicercano di rompere il guscio con ilbecco ma è talmente duro chepossono metterci due giorni prima diuscire. Alla nascita gli struzzi misurano 30cm, sono piccoli come galline.Raggiungono laltezza adulta a unanno e mezzo.
  • 41. CuriositàDa secoli lo struzzoviene cacciato. Con lesue piume si decoranoparticolari abiti. La suapelle è usata perfabbricare borse escarpe.Oggi ci sono sempremeno struzzi selvatici.Molti vengono allevatiin fattorie.
  • 42. CARTA DI IDENTITA’TIPO: VertebratoCLASSE: MammiferoNOME: Delfino
  • 43. ASPETTO FISICO• La pelle: è liscia senza peli. Sotto lapelle,uno spesso strato di grassoprotegge il delfino contro il freddo.• I denti: il delfino ha 164 denti simili ,a forma di piccoli coni.• Lo sfiatatoio: questo orifizio, situatosulla sommità della testa,corrisponde alle narici dei mammiferiterrestri. Lo sfiatatoio è munito diuna valvola che il delfino deve aprirevolontariamente quando vuolerespirare in superficie.• La pinna caudale: serve a spingereavanti il delfino. I suoi muscoli sonosei volte più potenti del leopardo o illeone .• Le pinne pettorali: servono datimone.• La pinna dorsale: è in tessutofibroso. Serve da stabilizzatore edevita al delfino di essere trasportatodalla corrente• La lunghezza: 2 metri le femmine e2,50 i maschi.
  • 44. AMBIENTE DI VITADove vivono? I delfini abitano tutti imari della terra, da quellifreddi delle regioniartiche e antartiche, aquelli temperati, a quellitropicali.E possibile ritrovarequesti cetacei anchenelle acque dolci, anchenei grandi fiumi dell Asiao dellAmerica del sud.
  • 45. AMBIENTE DI VITA Comè la loro vita sociale?I delfini sono animali gregari pereccellenza e vivono in gruppi chepossono essere composti da unadecina di individui fino al massimodi cento e più. Come cacciano?Di norma non si avvicinano alle coste,preferiscono invece gli alti fondalidove hanno più possibilità diincontrare branchi di pesci, dei qualifanno strage.Nuotano a bocca aperta in mezzo alleprede. Data la loro velocità (circa80km lora!) le vittime non fanno intempo a scappare.Lo sgombro è una delle prede preferitedal delfino.
  • 46. FUNZIONI VITALICome respirano?Il delfino respira con ipolmoni.Come si riproducono?Laccoppiamento dellafemmina e del maschio haluogo sottacqua.La femmina resta incinta per12 mesi, dopodichépartorisce un delfino lungocirca 85 centimetri.
  • 47. CURIOSITA Laltezza dei salti che fa ildelfino fuori dallacqua puòarrivare fino a sette metri. Letà che possono raggiungerei delfini è 70 anni. La profondità raggiunta tra icetacei è di 1200 metri. I delfini hanno un cervellostupefacente. Contiene piccoleparticelle di ferro. Queste mini-calamite si orientano comebussole.
  • 48. CARTA D’IDENTITA’Tipo:vertebrato;Classe:mammifero;Nome:giraffa.
  • 49. ASPETTO FISICOCorpo: ricoperto da pelocorto e giallastro con macchiemarroniZampe: molto lunghe e snelle,robustissime (formidabilecorridore)Corna: protuberanze osseepresenti sia nelle femmine chenei maschi (sembrano cornama non lo sono)e ricopertecompletamente dalla pelleCoda: misura circa 80 cm etermina con un fiocco di pelineri di circa 40cm
  • 50. ASPETTO FISICODimensioni:da 5 m a 5,30 mAnni di vita: a 9 mesi èconsiderato adulto, vive dai25 ai 28 anni
  • 51. AMBIENTE DI VITAAmbiente in cui vive: solo inAfrica e a sud del Sahara edella Nubia, verso est e anord del Kalahari (nellasavana).Strategie: quando il nemicoè avvistato,esse siallontanano velocemente(sollevano quasicontemporaneamente gliarti dello stesso lato).Organizzazione sociale: vivein branchi di una decina dicomponenti.
  • 52. FUNZIONI VITALICome si muove: movimentodelle zampe non moltoveloce, ma ogni passo èenormemente lungo, perciòsono velocissime.Come respira: è unmammifero perciò respiracon i polmoni.Cosa mangia: si cibasoprattutto di foglie eramoscelli di acacia,leguminose ad albero che sitrovano allaltezza della suatesta.
  • 53. FUNZIONI VITALICome si riproduce:essendo un mammiferoproduce piccoli già vivi eformati, dallunione di unelemento maschile con unofemminile.
  • 54. CURIOSITALa giraffa ha 32 denti(dentatura incompleta).Lunghezza dellintestino:iltenue misura 48 m, il crasso28 m (un totale di 76 m).Lo scheletro della giraffa:le vertebre cervicali sonolunghe ben 30 cm.Peso medio: 800 Kg, pesomassimo 1 000 Kg.La giraffa ha la lingua blu.
  • 55. CARTA DI IDENTITATIPO: vertebratoCLASSE: mammiferoNOME: leone
  • 56. ASPETTO FISICOCopertura del corpo: illeone è coperto da unapelliccia liscia, rasa ebrillante; presenta un belcolore giallo-rosso vivace ebruno fulvo.Zampe: sono più robuste diquelle di qualsiasi altrofelide e sono munite diunghioni affilati. Testa: formata da una crinierapresente solo nel maschio Coda: lunga e termina con unapunta coperta da un ciuffo dipeli. Altezza: un maschio adultomisura da 80 cm a 1 metro.
  • 57. AMBIENTE DI VITAIl leone vive soprattutto inAfrica, dove si è diffuso aSud del deserto delSahara, in Marocco e inAsia.2500 anni fa il leone sitrovava ancora in Grecia,in Albania, in Jugoslavia ein Bulgaria.
  • 58. AMBIENTE DI VITAI leoni sono gli unici felinia vivere in branchi; sitratta di unità familiariche possonocomprendere da uno atre maschi e una dozzinacirca di femmine con iloro cuccioli.
  • 59. AMBIENTE DI VITAChe cosa mangia?Il leone è carnivoro.Per attaccare una preda siappiattisce, con i muscoli tesi,pronti per lo scatto.Con velocità fulminea correaddosso alla preda e lacolpisce con una zampata.In genere il leone mangia la predache lui stesso ha ucciso,preferendo quelle facili dacatturare. Il leone torna albanchetto per più notti, finchénon rimane solo la carcassa.Attacca l’uomo raramente e incasi del tutto eccezionali.
  • 60. FUNZIONI VITALIIl leone è un mammifero esi riproduce partorendofino a 6 piccoli della suastessa specie che quandonascono sono grossi comegatti. Durante il periodo degli amori,dieci o dodici maschi seguonoun’unica femmina e combattonotra di loro per appropriarsene.Tuttavia, quando la femmina hascelto il compagno, gli altrimaschi se ne vanno e la coppiavive unita fedelmente. Una coppia di leoni può stareunita per molti anni , talvoltaper tutta la vita, e questafedeltà è rara nel mondoanimale. Se la coppia vive isolata, ipiccoli non vengono lasciatiincustoditi un istante: igenitori si allontanano solouno per volta.
  • 61. CURIOSITA Le leonesse sono lecacciatrici del branco espesso predano in gruppo esi lanciano all’attacco diantilopi, zebre, gnu e altrigrandi mammiferi dellepraterie. Le femmine sono spesso piùveloci dei leoni maschi e illavoro di squadra rendeottimi bottini. Dopo la caccia,gli sforzi comuni per ucciderela preda degenerano in unazuffa generale sullasuddivisione delle parti, con icuccioli condannati alla basedella piramide gerarchica.
  • 62. FINERicerca di scienzea cura della classe 4°Adella scuola primaria S. Francesco