Presentazione di Stoà
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Presentazione di Stoà

on

  • 260 views

Presentazione di Stoà - Istituto di Studi per la Direzione e Gestione di Impresa

Presentazione di Stoà - Istituto di Studi per la Direzione e Gestione di Impresa

Statistics

Views

Total Views
260
Views on SlideShare
260
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Presentazione di Stoà Presentazione di Stoà Presentation Transcript

  • Eccellenza nella formazione manageriale 1
  • Tra i Soci di Stoà  Università di Napoli Federico II  Seconda Università di Napoli  Università di Napoli Parthenope  Università di Salerno  Università di Napoli, l’Orientale 2
  • La storia di Stoà  La scuola nasce da un consorzio di grandi imprese dell’IRI nel 1988 per creare una Business School sul modello statunitense.  Negli anni dello start-up la Sloan School of Management del MIT fu partner e base della Faculty per i corsi Master rivolti ai neolaureati e per i corsi di Executive Education (Stoà-MIT-MIP Executive Program, International Business for the Future Program).  Furono adottati gli standard ASFOR armonizzati a quelli internazionali.  Hanno insegnato a Stoà: il premio Nobel Lester Thurow, Don Lessard, Richard Normann, Raphael Ramirez, Donald Rosenfield, Eleanor Westney, Lisa Lynch, Richard Locke, Karl Ulrich, Romano Prodi, Tiziano Treu, Ahmad Rahnema, Pietro Ichino.  Hanno svolto programmi Executive presso Stoà manager delle maggiori aziende dei Gruppi Finmeccanica, Telecom Italia, Poste Italiane, ENEL, Inps.  Alcuni dei giovani formati in Stoà hanno raggiunto i vertici di grandi imprese internazionali 3
  • 4
  •  I Requisiti ASFOR sono armonizzati ai requisiti EFMD Requisiti Requisiti 5
  • 1. General Quality Criteria             National standing Mission Governance Scope Strategy Resources Faculty Students Student Services Personal Development Programmes Research 6
  • 2. Connections with the Corporate World  The School should have a clearly articulated policy with regard to its relations with the corporate world  The School should be able to demonstrate a strong customer orientation, particularly in relations with corporate clients  Whenever possible given the statutory constraints under which the School operates, members of the corporate community should participate in its governance  The School should manage a portfolio of contacts with the corporate world, a substantial part of which should be with leading companies in its national/international environment  The needs of the corporate world should be inherent in programme design  The School should monitor the degree of recruiter satisfaction with the quality of its graduates  Programmes should incorporate structured opportunities for participants to gain direct experience of the corporate world, through internships, field work, campus visits by company representatives, etc  Programme delivery should include input from practitioners 7
  • L’importanza della rete ASFOR  ASFOR ha come obiettivo sviluppare la cultura di gestione in Italia, di qualificare l'offerta di formazione manageriale adattandola continuamente alla dinamica della domanda. L'Associazione conta attualmente solo 60 soci tra scuole e strutture di formazione aziendale che operano nel campo della formazione manageriale o che comunque ne sostengono lo sviluppo. Oltre alla fitta rete di collegamenti con Istituzioni, organismi e operatori attivi nel mondo della formazione manageriale in Italia, ASFOR può contare su una rete di contatti con i principali Istituti di formazione e Università straniere.  Partecipa inoltre a progetti europei di studio e ricerca in collaborazione con EFMD (European Foundation for Management Development), ed è socio fondatore, con le altre maggiori associazioni europee, di EQUAL (European Quality Link). 8
  • Fattori differenzianti della proposta Stoà  Il master mira direttamente alla creazione del valore “placement” e “occupabilità” per il candidato, con enfasi sull’apprendimento piuttosto che sull’insegnamento.  In questa scelta è essenziale la copertura a 360° di tutte le tematiche e i processi in cui un giovane può occuparsi in fase di primo inserimento in azienda  Ampiezza del fuoco tematico e praticità dei contenuti in relazione alle esigenze delle aziende sono dunque un importante requisito progettuale. 9
  • I numeri  22 anni di esperienza nell’alta formazione  2200 diplomati master in posizioni di prestigio  9000 dirigenti, funzionari e imprenditori che hanno rafforzato le proprie competenze manageriali 10
  • LE “TOP 15” BUSINESS SCHOOL DI “ESPANSIONE 2005” SDA BOCCONI CATTOLICA MIP LIUC ISTUD BICOCCA NUMERO SCUOLE PER REGIONE CUOA PALO ALTO IPSOA NORD SAA PROFINGEST IFOA LOMBARDIA 8 PIEMONTE 1 VENETO 1 EMILIA ROMAGNA 2 ISTAO CENTRO MARCHE 1 LAZIO 1 LUISS STOA’ SUD CAMPANIA 1 CLASSICHE UNIVERSITA’ CON MASTER Fonte: ESPANSIONE Maggio 2005 SOCIETA’DI FORMAZIONE 11