Federalismo fiscale in Italia: il percorso, l'attuazione normativa, l'implementazione concreta della riforma. Una prima le...
Indice <ul><li>Introduzione </li><ul><li>Federalismo fiscale o federalismi fiscali? </li></ul><li>Il percorso </li><ul><li...
La Legge delega 42/2009 </li></ul><li>L'attuazione normativa </li><ul><li>Modalità attuative
Gli 8 decreti attuativi – focus (a grandi linee) sui rilevanti
Questioni aperte </li></ul><li>L'implementazione concreta </li><ul><li>Regioni ed EE.LL.: le sfide organizzative
Imprese: la pressione fiscale
Associazioni di categoria: il contributo alla  governance  dei tributi locali </li></ul></ul>
Introduzione
Federalismo o federalismi? <ul><li>Elementi caratterizzanti </li><ul><li>Autonomia
Responsabilità </li></ul><li>Eterogeneità nelle definizioni e nelle applicazioni
Verso una definizione: </li><ul><li>“Decentramento dei poteri di spesa e di entrata a favore delle istituzioni territorial...
Federalismo fiscale ↔ Pressione tributaria?
Storia d'Italia e pensiero federalista </li></ul>
Il percorso
L'Italia verso il federalismo fiscale <ul><li>1948: Costituzione -> assetto istituzionale
1970: Attuazione delle Regioni (già previste in Cost.ne)
1990: Avvio stagione riforme PP.AA. </li><ul><li>Decentramento amministrativo
Modernizzazione amministrativa – riforme “manageriali” </li></ul><li>2001: Riforma costituzionale -> nuovo assetto istituz...
Aumento controlli </li></ul></ul>
La Legge delega 42/2009 <ul><li>Delega al Governo per l'emanazione di uno o più decreti attuativi del c.d. “federalismo fi...
Iter di approvazione (non sempre lineare) </li></ul><li>Definizione organi: Comm.ne Parlamentare, Comm.ne Tecnica, Confere...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Federalismo fiscale in Italia: il percorso, l'attuazione normativa, l'implementazione concreta della riforma. Una prima lettura

2,284 views

Published on

Intervento introduttivo (al convegno Lapam Modena "Imprese e Pubblica Amministrazione: prove di dialogo") sui grandi temi della riforma conosciuta con il nome di "federalismo fiscale"; la presentazione vuole essere una prima lettura del tema, dagli aspetti più normativi a quelli più operativi. A questa presentazione è seguita una seconda, di natura più tecnica/fiscale.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,284
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Federalismo fiscale in Italia: il percorso, l'attuazione normativa, l'implementazione concreta della riforma. Una prima lettura

  1. 1. Federalismo fiscale in Italia: il percorso, l'attuazione normativa, l'implementazione concreta della riforma. Una prima lettura Dott. Stefano Tripi Università di Siena – Dip. Studi Aziendali e Sociali Università di Modena e Reggio Emilia – Dip. Economia Aziendale Convegno “Impresa e Pubblica Amministrazione: prove di dialogo” Lapam Confartigianato Modena Pacengo del Garda (VR), 23-25 settembre 2011
  2. 2. Indice <ul><li>Introduzione </li><ul><li>Federalismo fiscale o federalismi fiscali? </li></ul><li>Il percorso </li><ul><li>L'Italia verso il federalismo fiscale
  3. 3. La Legge delega 42/2009 </li></ul><li>L'attuazione normativa </li><ul><li>Modalità attuative
  4. 4. Gli 8 decreti attuativi – focus (a grandi linee) sui rilevanti
  5. 5. Questioni aperte </li></ul><li>L'implementazione concreta </li><ul><li>Regioni ed EE.LL.: le sfide organizzative
  6. 6. Imprese: la pressione fiscale
  7. 7. Associazioni di categoria: il contributo alla governance dei tributi locali </li></ul></ul>
  8. 8. Introduzione
  9. 9. Federalismo o federalismi? <ul><li>Elementi caratterizzanti </li><ul><li>Autonomia
  10. 10. Responsabilità </li></ul><li>Eterogeneità nelle definizioni e nelle applicazioni
  11. 11. Verso una definizione: </li><ul><li>“Decentramento dei poteri di spesa e di entrata a favore delle istituzioni territoriali” </li></ul><li>Federalismo “fiscale”: entrate e spese (termine “ fiscal ”)
  12. 12. Federalismo fiscale ↔ Pressione tributaria?
  13. 13. Storia d'Italia e pensiero federalista </li></ul>
  14. 14. Il percorso
  15. 15. L'Italia verso il federalismo fiscale <ul><li>1948: Costituzione -> assetto istituzionale
  16. 16. 1970: Attuazione delle Regioni (già previste in Cost.ne)
  17. 17. 1990: Avvio stagione riforme PP.AA. </li><ul><li>Decentramento amministrativo
  18. 18. Modernizzazione amministrativa – riforme “manageriali” </li></ul><li>2001: Riforma costituzionale -> nuovo assetto istituzionale </li><ul><li>Art. 119 “I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni hanno autonomia finanziaria di entrata e di spesa...” </li></ul><li>2001-...: Ritorno al passato? </li><ul><li>Accentramento amministrativo
  19. 19. Aumento controlli </li></ul></ul>
  20. 20. La Legge delega 42/2009 <ul><li>Delega al Governo per l'emanazione di uno o più decreti attuativi del c.d. “federalismo fiscale” (art. 2) </li><ul><li>Tempistica (deroga)
  21. 21. Iter di approvazione (non sempre lineare) </li></ul><li>Definizione organi: Comm.ne Parlamentare, Comm.ne Tecnica, Conferenza coordinamento finanza pubblica (artt. 3-6)
  22. 22. Superamento sistema finanza derivata e nuovo sistema di finanziamento per Regioni (artt. 7-10) ed EE.LL. (artt. 11-15)
  23. 23. Coordinamento finanziario e fiscale (artt. 17-18) </li></ul>
  24. 24. La Legge delega 42/2009: criteri di finanziamento <ul><li>Abbandono criterio spesa storica per Regioni ed EE.LL.
  25. 25. Criterio fabbisogno standard: finanziamento integrale </li><ul><li>Spese Regioni per livelli essenziali prestazioni
  26. 26. Spese EE.LL. per esercizio funzioni fondamentali </li></ul><li>Criterio capacità fiscale: finanziamento </li><ul><li>Spese Regioni non essenziali
  27. 27. Spese EE.LL. non funzioni fondamentali </li></ul><li>Fondo perequativo: riequilibrio tra territori </li></ul>
  28. 28. La Legge delega 42/2009: i tributi locali <ul><li>Tributi delle Regioni </li></ul><ul><ul><li>Tributi propri derivati
  29. 29. Addizionali su tributi erariali
  30. 30. Tributi propri istituiti dalle Regioni </li></ul></ul><ul><li>Tributi degli EE.LL. </li></ul><ul><ul><li>Tributi propri derivati
  31. 31. Addizionali su tributi erariali e regionali
  32. 32. Tributi propri istituiti dalle Regioni </li></ul></ul>
  33. 33. L'attuazione normativa
  34. 34. Modalità attuative <ul><li>8 decreti attuativi: </li></ul><ul><ul><li>Federalismo demaniale
  35. 35. Roma Capitale
  36. 36. Fabbisogni standard
  37. 37. Federalismo municipale
  38. 38. Autonomia di entrata per Regioni e Province
  39. 39. Perequazione e rimozione squilibri
  40. 40. Armonizzazione sistemi contabili
  41. 41. Sanzioni e premi per Regioni, Province, Comuni </li></ul></ul>
  42. 42. Decreto “fabbisogni standard” (D.lgs. 216/2010) <ul><li>Avvio fase transitoria: 2012
  43. 43. Metodologia innovativa, simile agli “studi di settore” (società SOSE) </li><ul><li>Individuazione metodologia tecnica (statistica-econometrica)
  44. 44. Raccolta ed analisi dei dati
  45. 45. Approvazione fabbisogni standard
  46. 46. Pubblicazione fabbisogni standard
  47. 47. Verifica ed eventuale revisione </li></ul><li>Funzioni standard: individuazione provvisoria
  48. 48. Analisi possibili recuperi di efficienza tramite gestioni associate </li></ul>
  49. 49. Decreto “federalismo municipale” (D.lgs. 23/2011) <ul><li>Dal 2011: compartecipazione gettito IVA, fondo sperimentale riequilibrio, Imposta di soggiorno, 55% partecipazione accertamento, maggiore gettito immobili non accatastati, 75% sanzioni inadempimenti catastali
  50. 50. (anticipazione IMU al 2012?)
  51. 51. Dal 2014: devoluzione fiscalità immobiliare, fondo perequativo, IMUp, IMUs </li></ul>
  52. 52. Decreto “federalismo regionale e provinciale” (D.lgs. 68/2011) <ul><li>Soppressione graduale trasferimenti statali
  53. 53. Finanziamento Regioni: </li><ul><li>Addizionale IRPEF
  54. 54. Compartecipazione gettito IVA
  55. 55. Possibilità riduzione IRAP
  56. 56. Altri tributi regionali propri </li></ul><li>Finanziamento Province </li><ul><li>Tassa RC auto
  57. 57. Compartecipazione IRPEF
  58. 58. Compartecipazione tassa automobilistica regionale </li></ul></ul>
  59. 59. Decreto “Premi e sanzioni per Regioni ed EE.LL.” (D.lgs. 149/2011) <ul><li>Relazione di fine legislatura
  60. 60. Grave dissesto finanziario: responsabilità </li><ul><li>Politica -> rimozione e divieto di candidatura e nomina a tutti i livelli
  61. 61. Tecnica -> rimozione e divieto incarichi per dirigenti e revisori </li></ul><li>Relazione di fine mandato -> certificata e trasmessa al tavolo tecnico interistituzionale
  62. 62. Pesanti sanzioni per mancato rispetto patto di stabilità
  63. 63. Meccanismi premiali
  64. 64. Ulteriori incentivi per gli EE.LL. nella lotta all'evasione
  65. 65. Gruppo lavoro per pagamento imprese da parte EE.LL. </li></ul>
  66. 66. Questioni aperte <ul><li>Mancano ancora “tasselli” importanti (ad es. funzioni fondamentali, livelli essenziali prestazioni …) -> processo ancora in corso
  67. 67. Impatto sull'attuazione di patto di stabilità e manovre
  68. 68. Scelte politiche “di fondo” e attuazione del federalismo, ad es. </li><ul><li>Esenzione ICI/IMU prima casa
  69. 69. Nuove “riforme” istituzionali (es. Amm.ni Provinciali)
  70. 70. Regioni a Statuto speciale </li></ul></ul>
  71. 71. L'implementazione concreta
  72. 72. Regioni ed EE.LL.: sfide organizzative <ul><li>Riorganizzazione uffici EE.LL. -> entrate, ma non solo
  73. 73. Accertamento: problemi tecnici (banche dati, incasso, ecc.) e rapporti con altri Enti (incentivi/disincentivi a collaborare)
  74. 74. Capacità implementazione federalismo in Enti più piccoli/meno attrezzati
  75. 75. Aumento autonomia e responsabilità -> necessità di presidiare la governance dei tributi locali, sotto tutti gli aspetti </li></ul>
  76. 76. Imprese: la pressione fiscale <ul><li>Difficoltà iniziale nell'introduzione delle nuove norme (ancora non a regime)
  77. 77. Aliquote di partenza fissata dal legislatore -> effetti
  78. 78. “Invarianza” pressione fiscale: solo alla partenza del sistema, dopo vi è autonomia
  79. 79. Pressione fiscale nominale/effettiva
  80. 80. Oltre il fisco: oneri amministrativi </li></ul>
  81. 81. Ass.ni di categoria: contributo alla governance dei tributi <ul><li>Avvicinamento tra EE.LL. e imprese (responsabilità amministratori, SOSE...)
  82. 82. Riconfigurazione e rafforzamento rappresentanza territoriale delle associazioni (su Regioni ed EE.LL.)
  83. 83. Maggiore capacità decisionale (teorica) degli Enti -> nuovi spazi per attività di pressione -> concertazione </li></ul>
  84. 84. Grazie per l'attenzione

×