La comunicazione politica in rete: costruire il consenso nell'era del web 2.0

  • 4,109 views
Uploaded on

Cosa succede alla comunicazione politica quando incontra la rete? quali sono le regole e quale il contesto delle nuove modalità di costruzione del consenso? …

Cosa succede alla comunicazione politica quando incontra la rete? quali sono le regole e quale il contesto delle nuove modalità di costruzione del consenso?
Il libro è scaricabile gratuitamente qui: http://issuu.com/infodocs/docs/manualedicomunicazionepoliticainrete?mode=embed&layout=http%3A%2F%2Fskin.issuu.com%2Fv%2Flight%2Flayout.xml&showFlipBtn=true

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
4,109
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
7

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il ruolo della Rete nella Comunicazione Politica
    14.06.2011
    Prof. Stefano Epifani
    http://blog.stefanoepifani.it - http://www.info.it
    info@stefanoepifani.it
  • 2. 2
    2009
  • 3. 3
  • 4. 4
    2011
  • 5.
  • 6.
  • 7. 7
    Cosa è
    Cambiato?
  • 8. Tratto da Ernesto Belisario: http://blog.ernestobelisario.eu
  • 9. 9
  • 10. 10
  • 11. 11
  • 12. 12
  • 13. 13
    …e in
    Italia?
  • 14.
  • 15. 15
    E quindi?
  • 16. 16
  • 17. come contribuisce
    LaRete
    al cambiamentodelledinamiche
    della
    Comunicazione (politica)?
  • 18. Due errori da
    evitare
  • 19. 1: L’effetto Obama
    “BarackObama ha vinto le elezioni grazie
    ad Internet ed al popolo della Rete”
    “Obama's Message and Strategy,
    not Social Media won the 2008 Election”
    (Scott Goodstein su PCWorld del 10 Giugno 2009)
    http://www.pcworld.com/article/166400/obamas_message_not_social_media_won_the_2008_election.html
  • 20. 2: Ascoltare gli Apocalittici
    Apocalittici e …apocalittici
    “se non sei su Internet
    non esisti”
    “Essere su Internet è tempo
    perso e porta solo guai”
  • 21. 21
  • 22. 22
    TV
  • 23. 23
    Social
    Network
  • 24. 24
  • 25.
  • 26.
  • 27.
  • 28. 28
    Cosa
    cambia?
  • 29. 29
    Una metamorfosi…
    …nella comunicazione
  • 30. Che a volte fa paura
  • 31. Fare comunicazione “tradizionale”
    equivale ad usare un cannone…
  • 32. PER
    COLPIRE
    MOSCA
    UNA
  • 33. O (MEGLIO) uno sciame d’api
  • 34. È
    come
    URLARE
  • 35. In una piazza deserta…
  • 36. Mentre i nostri utenti…
    si “organizzano” altrove
  • 37. 37
  • 38. 38
    In sette giorni dalla pubblicazione
    220 idee
    1.250 commenti
    5.000 voti
    650 utenti
    (il 5% della popolazione)
    1.000 “Like”
  • 39. DUE STRADE POSSIBILI
  • 40. ASCOLTARE
  • 41. DIALOGARE
  • 42.
  • 43.
  • 44. La strategia di comunicazione politica?
    Un vestito su misura…
  • 45. Un sistema basato su un complesso insieme di equilibri
  • 46. …da non confondere con un esercizio di equilibrismo
  • 47. 47
    Da dove cominciare?
  • 48. A cosa mi serve?
  • 49. Quanto tempo è
    opportuno dedicarvi?
  • 50. Che relazione voglio avere
    con i miei interlocutori?
  • 51. Chi gestisce la mia
    presenza on-line?
  • 52. 52
  • 53. 53
    …ma…
  • 54. Cosa NON fare?
    • mai barare e mentire agli utenti: si verrà sempre scoperti;
    • 55. non intendere i media sociali come uno modo per vendere le proprie idee, ma come uno spazio per conversare;
    • 56. il valore non è dato dalle pageview, ma dalle relazioni che si costruiscono con gli utenti;
    • 57. non credere di poter controllare i messaggi che circolano su di voi in rete;
    • 58. non credere che le attività da svolgere sui media sociali comportino una spesa nulla;
    Adattato da: Alessio Jacona (http://www.thewebobserver.it/)
  • 59. Cosa NON fare?
    • non aspettarsi mai risultati a breve termine;
    • 60. non nascondersi dietro al partito. On-line contano le persone;
    • 61. non denunciare gli utenti che fanno critiche, bensì prestare loro ascolto;
    • 62. non censurare le opinioni diverse dalle proprie;
    • 63. non improvvisare le azioni in rete;
    • 64. Non adottare indiscriminatamente troppi strumenti;
  • Quindi?
  • 65. Comunicazione politica “tradizionale” (1.0)
  • 66. Comunicazione politica “online” (2.0)
  • 67. Due linee d’orizzonte?
  • 68. …o un binario?
    Comunicazione
    2.0
    1.0
  • 69. …o un binario?
    Comunicazione
    2.0
    1.0
  • 70. “L'intelligenza è utile per la sopravvivenza
    se ci permette di estinguere una cattiva idea
    prima che la cattiva idea estingua noi”
    Karl Popper
    Grazie per
    l’attenzione!
    Stefano Epifani
    Web: www.info.it - blog.stefanoepifani.it
    Mail: info@stefanoepifani.it
    Twitter: www.twitter.com/stefanoepifani