IdTV
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
3,568
On Slideshare
3,321
From Embeds
247
Number of Embeds
4

Actions

Shares
Downloads
184
Comments
0
Likes
1

Embeds 247

http://blogcattedra.wordpress.com 237
http://www.slideshare.net 5
http://blog.stefanoepifani.it 4
http://www.linkedin.com 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Gli strumenti della comunicazione interattiva: l’iDTV
  • 2. Idtv: Definizioni… Integrated Digital TeleVision Improved (Increased) Definition TeleVision Interactive Digital TeleVision TV Digitale Integrata. Un apparecchio televisivo dotato di un decoder in grado di ricevere segnali DVB-T . TV con Definizione migliorata. Un apparecchio televisivo che migliora apparentemente la qualità dell’immagine (ad esempio attraverso sistemi di double scanning o quadruple scanning) TV Interattiva digitale. Sistema televisivo digitale che consente un livello di interattività tra gli spettatori di un programma televisivo (che diventano così interattori) ed il broadcaster.
  • 3. … Definizioni: troppe?? ETV Enhanced TV Individualized TV Consente agli spettatori di adattare la trasmissione ai propri desideri, ad esempio selezionando il tipo di inquadratura, modificando lo sviluppo di una storia, intervenendo in diretta in un telequiz. TV (analogica o digitale) priva del canale di ritorno (Back Channel) che utilizza il VBI per la trasmissione di informazioni broascast (es. teletext). On demand TV tutto il palinsesto può essere visualizzato a richiesta, ideale per la pay per view. Richiede un canale di ritorno Personal TV gli utenti possono interrompere a piacere la trasmissione senza perdere parte dei contenuti, perché il set-top-box attiva automaticamente la registrazione della trasmissione, omettendo gli spot pubblicitari. Eventualmente l’apparecchio può dare accesso a contenuti aggiuntivi (schermate grafiche, testi d’approfondimento) e, se dotato di canale di ritorno, anche a servizi web (e-commerce, link). Play TV consente di utilizzare videogiochi multiplayer sullo schermo del televisore, in competizione con gli altri utenti. Necessita un canale di ritorno Interactive TV consente la gestione di processi interattivi , che coinvolgano il singolo utente permettendogli di interagire dinamicamente con il sistema o con il programma televisivo del broadcaster. Richiede un canale di ritorno
  • 4. Architettura: Dalla TV Digitale… Bouquet Programmi MULTIPLAZIONE Diffusione (sito trasmissivo) Trasporto Trasporto Trasporto Tranporto Operatore di Rete Fornitore/i di contenuti Programmi Programmi Fonte: Fondazione Ugo Bordoni
  • 5. Architettura …alla TV Interattiva Fonte: Fondazione Ugo Bordoni Contenuti (programmi TV) Trasporto & Multiplazione FORNITORE DI CONTENUTI OPERATORE DI RETE Centro Servizi OPERATORE CENTRO SERVIZI INTERNET RETE TLC Dial up X-DSL GPRS- UMTS WLAN Servizi informativi multimediali e interattivi FORNITORE DI SERVIZI DVB UTENTI FINALI
  • 6. Architettura Per arrivare alla IPTV
  • 7. Architettura Ricapitolando…
    • Tre vie verso la TV Digitale:
      • DST (Digital Satellite Television)
      • DTT (Digital Terrestrial Television)
      • IPTV (Internet Protocol Television)
  • 8. DVB-T
    • Digital Video Broadcasting
    • Il servizio DVB-T è realizzato secondo le specifiche presentate nella norma ETSI ETS 300 744 che considera tecniche di compressione video e audio secondo lo standard MPEG .
    • In particolare il sistema di codifica audio si attiene allo standard MPEG LayerII (MUSICAM) già usato nel Digital Audio Broadcasting.
    • Lo standard MPEG2 del sistema di codifica video accetta in ingresso quattro formati o "Livelli" da codificare, detti Low Level, Main Level, High-1440 Level e High Level, che si differenziano per qualità e che sono caratterizzati ciascuno da un proprio range del bit rate di sorgente (da 4 Mbit/s per una qualità tipo VCR fino a 60 Mbit/s per una qualità HDTV). Come risultato della codifica lo standard M-PEG2 offre differenti "Profili". Ciascun Profilo è caratterizzato da un set di strumenti di compressione i quali caratterizzano il sistema di codifica. I profili sono cinque (Simple Profile, Main Profile, SNR Scalable Profile, Spatially Scalable e High Profile) e ciascuno di essi è progressivamente più sofisticato e aggiunge degli strumenti di compressione al precedente.
  • 9. Set-Top-Box