1
Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter
Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconin...
2
di creare bacheche per gestire la raccolta di immagini in base a temi predefiniti o da
loro generati.
Creare una pagina ...
3
Vediamo i passaggi necessari per creare una pagina su Facebook, partendo dal
presupposto che abbiate un account già atti...
4
4. Dopo aver cliccato sulla categoria di business scelta (ad esempio Azienda,
organizzazione o istituzione) dovrete inse...
5
Creare una pagina GOOGLE PLUS per il vostro business
Google Plus è oggi una delle più importanti piattaforme di Social N...
6
Cliccate sulla voce Pagine e quindi su Crea un pagina. A questo punto dovrete selezionare
la categoria di business della...
7
Una volta selezionata la categoria, dovrete aggiungere alcune informazioni base: il nome della
tua pagina ("Scegli un no...
8
Utilizzare TWITTER per il proprio business
Twitter è una piattaforma di Microblogging che fornisce agli utenti una pagin...
9
[Approfondimenti]
Hashtag: Twitter ha elevato ad uso corrente le parole tweet e hashtag. Del primo termine ne
abbiamo gi...
10
2. pulsante Segui: permette a chi clicca di seguirci su twitter;
3. pulsante Hashtag: permette di condividere etichette...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Social Media Marketing - Facebook, Google Plus e Twitter

288 views
222 views

Published on

Il Social Media Marketing è strettamente correlato al SEO (Search Engine Optimization). Anche se non influenza direttamente i motori di ricerca, può aiutare il vostro sito a ricevere più traffico attraverso i social networks e ad aumentarne la visibilità. I Social Media sono ormai entrati nell’uso corrente della maggior parte degli utenti che navigano in Internet. Piattaforme come Twitter, Facebook vengono infatti utilizzate per contattare amici, ricercare informazioni, chiedere consigli,.. Inoltre, coloro che vi seguono sui social network (i cosiddetti "followers") possono condividere vostri link, aumentando la "link building" verso il vostro sito. Capire i Social Media e come coinvolgere i followers, può sicuramente aiutarvi ad ottenere altri followers e portare nuovi utenti verso il vostro sito. Vediamo quali sono i passaggi da seguire per costruirsi una solida reputazione sui Social Media e quindi sfruttarne tutti i vantaggi ...

Published in: Marketing
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
288
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Social Media Marketing - Facebook, Google Plus e Twitter

  1. 1. 1 Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Il Social Media Marketing è strettamente correlato al SEO (Search Engine Optimization). Anche se non influenza direttamente i motori di ricerca, può aiutare il vostro sito a ricevere più traffico attraverso i social networks e ad aumentarne la visibilità. I Social Media sono ormai entrati nell’uso corrente della maggior parte degli utenti che navigano in Internet. Piattaforme come Twitter, Facebook vengono infatti utilizzate per contattare amici, ricercare informazioni, chiedere consigli,.. Inoltre, coloro che vi seguono sui social network (i cosiddetti "followers") possono condividere vostri link, aumentando la "link building" verso il vostro sito. Capire i Social Media e come coinvolgere i followers, può sicuramente aiutarvi ad ottenere altri followers e portare nuovi utenti verso il vostro sito. Vediamo quali sono i passaggi da seguire per costruirsi una solida reputazione sui Social Media e quindi sfruttarne tutti i vantaggi:  Costruire un profilo professionale: il primo step è quello costruirsi un profilo "social media" professionale. Tale profilo rappresenta il trampolino di lancio per promuovere il vostro sito web o la vostra attività e per tale motivo deve includere descrizioni accurate ed informazioni utili agli utenti, comprese le parole chiave più importanti.  Capire il vostro pubblico (target audience): ogni nicchia di mercato ha il suo pubblico e specifiche caratteristiche. Per incrementare il vostro business e la visibilità è necessario capire chi sono i vostri "followers" e quali sono le loro esigenze, in maniera tale da soddisfarle. Ad esempio se il vostro pubblico è composto in maggior parte da architetti, dovreste inserire materiale ed informazioni a loro utili.  Usare un linguaggio diretto e personale: una delle cose principali da fare quando si inseriscono post nei diversi Social Network, è quella di utilizzare un linguaggio diretto e personale, che incoraggi i followers a rispondere ai vostri post utilizzando i bottoni LIKE e SHARE (Facebook).  Effettuare aggiornamenti frequenti: la frequenza con cui pubblicate i post è importante per mantenere un interesse elevato verso di voi da parte dei vostri followers. Ovviamente no dovete esagerare perché frequenze di aggiornamento troppo elevate rischiano di tramutarsi in spam.  Costruire una strategia di coinvolgimento: avere una strategia è molto importante nel Social Media Marketing e può aiutarvi ad aumentare la vostra visibilità nei Social Networks. Una strategia di coinvolgimento comprende una continua interazione con il vostro "target audience", interazione che può essere sollecitata, ad esempio, attraverso la condivisione di contenuti sui Social Networks (Facebook, Twitter, Google Plus) stessi od il coinvolgimento diretto dei vostri followers mediante l’apertura di gruppi di discussione su di un ben preciso argomento.  Utilizzare diversi Social Media: ogni piattaforma di Social Network possiede caratteristiche peculiari che possono essere sfruttate in ottica SEO. Ad esempio Twitter permette di pubblicare contenuti in rete principalmente sotto forma di messaggi di testo (TWEET), con un limite massimo di 140 caratteri. È importante avere bene a mente di non esagerare con i "tweet" e di postare quando i vostri followers sono online. Facebook si basa principalmente sulla condivisione di immagini e video che vengono poi commentati. Un altro Social Network che può essere ulizzate è Pinterest, dedicato alla condivisione di fotografie, video ed immagini. Pinterest permette agli utenti
  2. 2. 2 di creare bacheche per gestire la raccolta di immagini in base a temi predefiniti o da loro generati. Creare una pagina FACEBOOK per il vostro business Facebook è un social network che consente di: condividere informazioni personali, creare gruppi o comunità, creare fan-page e promuovere a pagamento pagine attraverso un sistema PPC (Paid-To Click). L’utilizzo che risulta più utile per far conoscere e/o allargare il proprio business è quello di creare una pagina aziendale o promuovere il vostro brand. Nella realizzazione di questo obiettivo dobbiamo comunque tenere conto che Facebook è un Social Network informale, divertente e spontaneo, quindi allegria, istintività e divertimento dovranno essere i cavalli di battaglia per emergere in esso. Detto questo è senza’altro indubbio che avere una pagina aziendale su Facebook rappresenta uno dei mezzi più potenti per farvi conoscere. Creare una pagina Facebook vi permette di pubblicizzare il vostro business, interagire con gli utenti o veicolare più traffico verso il sito web. Le pagine Facebook sono indicizzate sui motori di ricerca e compaiono nelle SERP (Search Engine Results Page), ovvero nella pagina dei risultati di Google o altri motori di ricerca (Bing), quando gli utenti inseriscono determinate parole chiave. Possono essere usate per migliorare il rank (PR) del proprio sito. Per creare una pagina Facebook occorre avere un profilo su Facebook, che permette di creare tutte le pagine che si vogliono. Nella costruzione del profilo inserite tutte le informazioni che danno modo agli utenti di trovarvi e di fargli comprendere il vostro tipo di attività o di business. Un profilo dettagliato e scritto in un ottimo italiano è senz’altro di aiuto, in quanto verrà utilizzato dai motori di ricerca e dal motore di ricerca interno di Facebook per rintracciarvi (farvi comparire nelle SERP di Google e nella lista dei risultati di Facebook).
  3. 3. 3 Vediamo i passaggi necessari per creare una pagina su Facebook, partendo dal presupposto che abbiate un account già attivo su Facebook: 1. Effettuare il LOGIN al vostro account su FACEBOOK 2. Cliccate su Crea una Pagina 3. Scegliete e cliccate sulla vostra categoria di business
  4. 4. 4 4. Dopo aver cliccato sulla categoria di business scelta (ad esempio Azienda, organizzazione o istituzione) dovrete inserire alcune informazioni. Nel caso specifico vi verrà chiesto di scegliere la categoria della tua azienda/organizzazione/istituzione, inserirne il nome ed accettare le condizioni d’uso. Per procedere cliccate sul pulsante "Primi passi 5. Inserite tutte le informazioni che vi vengono richieste. È infatti molto importante completare il profilo, inserendo tutte le informazioni pertinenti la vostra attività al fine di migliorare la posizione della tua Pagina nei risultati di ricerca : descrizione con tutte le informazioni di base sulla tua azienda, sito web di riferimento, indirizzo web di Facebook (per aiutare le persone a trovare più facilmente la tua Pagina), immagine di profilo (può essere caricata direttamente da un computer o da un sito web). 6. L’ultimo passaggio, opzionale, consiste nel promuovere a pagamento attraverso Facebook la vostra pagina (se volete farlo vi consiglio di farlo nel momento in cui avrete caricato un certo numero di post). A tal scopo Facebook fornisce un form per la creazione di "Adv Banners" per pubblicizzare la vostra pagina. Pagherete in base al numero di click (modello PPC - Pay Per Click) che gli utenti fanno sul vostro banner oppure in base al numero di volte che esso viene visualizzato (Modello PPI - Pay Per Impression). Al fine di migliorare la visibilità della vostra pagina Facebok, potete anche invitare i followers/amici della vostra pagina personale a diventare followers anche della nuova pagina di Facebook, legata alla vostra attività.
  5. 5. 5 Creare una pagina GOOGLE PLUS per il vostro business Google Plus è oggi una delle più importanti piattaforme di Social Network presenti su Internet che permette di creare pagine e profili strettamente connessi al vostro business. A mio parere è il Social Network da utilizzare maggiormente in ottica SEO dal momento che Google Plus è integrato con l’omonimo motore di ricerca. Infatti, nel caso cerchiate attraverso il motore di ricerca Google una informazione specifica presente in uno dei vostri post, è molto probabile che compaia nella prima pagina delle SERP. Questo può incrementare sia il PageRank del vostro sito che il traffico generato. A differenza di Facebook i followers in Google Plus sono organizzati in cerchie. È possibile aggiungere followers con interessi simili alle stesse cerchie. All’aumentare del numero di followers, la vostra pagina creata su Google Plus acquisterà un ranking più alto nel motore di ricerca. Ogni followers, condividendo i vostri post, contribuirà infatti a promuoverne i contenuti, facendo guadagnare ai vostri links un ranking migliore. Per creare una pagina Google Plus occorre avere un account Google. Digitando l’indirizzo https://plus.google.com vi verranno richieste le credenziali per l’accesso (le stesse che usate per accedere al vostro account di Google). Una volta effettuato il login comparirà il vostro profilo: Per creare la vostra pagina passate il mouse sulla voce Home in alto a sinistra. Comparirà il seguente menu:
  6. 6. 6 Cliccate sulla voce Pagine e quindi su Crea un pagina. A questo punto dovrete selezionare la categoria di business della vostra pagina
  7. 7. 7 Una volta selezionata la categoria, dovrete aggiungere alcune informazioni base: il nome della tua pagina ("Scegli un nome") ed il tuo sito web ("Inserisci il tuo sito web esterno, se ne hai uno"). Infine accettare le condizioni d’uso ("Accetto i Termini relativi alle Pagine e sono autorizzato a creare questa pagina") e cliccate sul pulsante continua. A questo punto per completare la vostra pagina Google Plus sarà sufficiente inserire: la foto di copertina, il logo, una descrizione della pagina e le informazioni di contatto. Cliccate sul pulsante "fine" e la vostra pagina verrà creata.
  8. 8. 8 Utilizzare TWITTER per il proprio business Twitter è una piattaforma di Microblogging che fornisce agli utenti una pagina personale aggiornabile tramite messaggi di testo con una lunghezza massima di 140 caratteri. Twitter è dunque un altro importante "Social Media" che permette di inviare messaggi (Tweet) ai vostri followers, i quali, a loro volta, possono reinviarli o condividerli con i propri followers. In ambito SEO i post di Twitter possono comparire nelle SERP di Google e Bing, ma non hanno un impatto diretto nel migliorare il posizionamento delle vostre pagine web. In ogni caso scegliete adeguatemente le keyword che compariranno anche nel TITLE della pagina per lo specifico tweet. Possono invece incrementare il traffico verso il vostro sito, specialmente se i followers sono molto attivi su Twitter e se sono interessati ai contenuti che proponete sul sito stesso. A questo scopo create sempre tweet che destino interesse. A differenza di Facebook o Google Plus, Twitter non permette di costruire pagine per promuovere la propria attività. Potete invece creare profili diversi per ogni sito web di cui siete proprietari o che avete in gestione per conto di altri. È quindi importantissimo costruire ogni profilo, fornendo precise informazioni, links e servizi a seconda del vostro target di riferimento ("business target"). Scegliete opportunamente anche il proprio nome utente, in modo che identifichi in modo univoco voi od il vostro business. Infine, nella fase di configurazione del profilo, collegate il vostro account di Twitter ad altri Social Network (ad esempio Facebook), in modo che tutti i tweet vengano diffusi nella rete in maniera automatica. La procedura di creazione dell’account di Twitter è molto semplice. Dopo aver digitato nel browser l’indirizzo web www.twitter.com, seguite le istruzioni che compariranno a schermo ed inserite tutte le informazioni che vi vengono richieste.
  9. 9. 9 [Approfondimenti] Hashtag: Twitter ha elevato ad uso corrente le parole tweet e hashtag. Del primo termine ne abbiamo già dato una definizione. Il termine hashtag identifica un simbolo (#) che viene aggiunto alle parole chiave in un aggiornamento inviato via Twitter. Potete anche usare gli hashtag per aggiungere specifiche keywords alla fine di un vostro messaggio (ad esempio #fotografia). Aggiungere un hashtag alle parole chiave aiuta a categorizzare i vostri messaggi e permette agli utenti di trovare più facilmente i vostri messaggi attraverso la ricerca di Twitter. Aggiungere un pulsante Twitter al proprio sito: il pulsante Twitter inserito nel sito, permette ai visitatori di inviare un tweet riguardante la vostra pagina web, direttamente dalla pagina stessa, aiutandovi ad incrementare il numero di followers. Per aggiungere questo pulsante è sufficiente inserire nel codice HTML della pagina, il codice del pulsante scaricabile all’indirizzohttps://about.twitter.com/it/resources/buttons#tweet. Potete creare, come si vede nella figura, 4 diversi tipi di pulsante: 1. pulsante Condividi un link: permette a chi clicca di condividere un post su twitter;
  10. 10. 10 2. pulsante Segui: permette a chi clicca di seguirci su twitter; 3. pulsante Hashtag: permette di condividere etichette o parole-chiave; 4. pulsante Menzione: permette di consigliare il blog. Aggiungere un pulsante Google Plus al proprio sito: come per Twitter e Facebbok è possibile aggiungere alle vostre pagine web un pulsante Google Plus. Aggiungendo il pulsante +1 al tuo sito web, consentite ai vostri utenti di consigliare i contenuti alle proprie cerchie (condividendoli su Google Plus) e indirizzare il traffico verso il sito o blog. Per aggiungere questo bottone al vostro sito occorre copiare il codice specifico (che potete ottenere cliccando sulla pagina https://developers.google.com/+/web/+1button/?hl=it) ed incollarlo in qualsiasi punto del codice HTML della pagina web.

×