• Save
Obesità ed Emotional Eating. Une Liaison Dangereuse
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Obesità ed Emotional Eating. Une Liaison Dangereuse

on

  • 949 views

Slide del simposio presentato a Roma, SITCC 2012. Binge eating disorder

Slide del simposio presentato a Roma, SITCC 2012. Binge eating disorder

Statistics

Views

Total Views
949
Views on SlideShare
755
Embed Views
194

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 194

http://www.stateofmind.it 194

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • QUESTO TITOLO SUGGESTIVO INTRODUCE IL SENSO DI QUESTO STUDIO CHE VUOLE APPROFONDIRE/COME CAMBIA IL RAPPORTO TRA OBESITA’ E UTILIZZO EMOTIVO DEL CIBO.. ALLA LUCE DEI NUOVI CRITERI BED5 Si collega allo studio di pier vinai di venerdì rafforza il discorso sull’ampliamento dei criteri e sull’effetto che questo comporta..
  • VEDIAMO SOTTO UNA LUCE NUOVA LE CARATTERISTICHE PSICOLOGICHE DELL’OBESITA’..
  • OBESITA’ NON E’ PIU’ SOLO QUESTO… IMMAGINE STEREOTIPATA..

Obesità ed Emotional Eating. Une Liaison Dangereuse Obesità ed Emotional Eating. Une Liaison Dangereuse Presentation Transcript

  • OBESITA’ ED EMOTIONAL EATINGune liaison dangereuse DR.SSA ANNALISA DA ROS DR PIERGIUSEPPE VINAI DR.SSA SILVIA CARDETTI DR NICOLA GENTILE AMBULATORIO DCA, ULSS13 MIRANO (VENEZIA) GNOSIS
  • Chi sono gli obesi?Nuove frontiere nello studio delle caratteristiche psicologiche dell’obesità…
  • L’evoluzione dell’obesità..
  • Obesità e BED• BED4: nel DSM IV R il BED è inserito in Appendice B come disturbo che necessita di ulteriori studi (APA 2000).• Il BED è una sindrome caratterizzata da ricorrenti binge eating (almeno 2 /sett per almeno 6 mesi) in un breve periodo di tempo (entro 2 ore) con la sensazione di perdita di controllo i cui indicatori sono: • Mangiare fino a sentirsi sgradevolmente pieni • Mangiare grandi quantità di cibo quando non si ha fame • Mangiare più velocemente del normale • Mangiare da soli • Sentirsi disgustati, depressi o in colpa dopo il binge Non è associato a regolari comportamenti BED4 BED4 compensatori OBESI
  • Obesità e bed 5• Nella nuova edizione del DSM5 verranno proposti dei nuovi criteri per il BED• BED5: saranno diagnosticati come BED i pazienti con episodi di abbuffata almeno 1 volta/sett per almeno 3 mesi• I criteri per la nuova diagnosi BED5 sono meno restrittivi…
  • Che tipo di obesi abbiamo trattato finora?• Alla luce delle nuove considerazioni sul bed5 possiamo chiederci CHI abbiamo chiamato obesi finora• Allargare i criteri del BED significa considerare affette da un disturbo alimentare persone che prima erano solo obese!• BED5 kk BED4 BED4 OBESI?
  • Riflessioni e dubbi……• Se ha senso allargare I criteri dei futuri BED5 dobbiamo chiederci: • Gli aspetti psicopatologici che permetteranno l’inclusione di alcuni obesi tra i bed5 secondo I criteri DSM5 come influenzavano la valutazione dei nostri “vecchi obesi”?
  • Obiettivo dello studio• Confrontare un campione di pazienti obesi non affetti da DA in base ai criteri DSM IV R utilizzati per una precedente ricerca (2008) con un nuovo campione di obesi (2012) non affetti da DA selezionati a priori in base ai nuovi criteri DSM5.• L’obiettivo è evidenziare le differenze psicopatologiche in base alla presenza nel vecchio campione di obesi di futuri BED5..
  • Ipotesi della ricerca confronto tra vecchi e nuovi obesi• Mi aspetto che da un confronto tra “vecchi” obesi e “nuovi” obesi, la presenza di un sottogruppo di futuri bed5 nei “vecchi obesi” comporti delle differenze significative in aree psicopatologiche attinenti alla diagnosi BED (confusione emotiva, perdita di controllo con il cibo, maggiore sensazione di fame, umore basso..)
  • Le aree psicopatologiche confrontate sono:• Alessitimia• Tendenza alla perdita di controllo con il cibo• Alterazioni dell’umore• Alterazione del comportamento alimentare
  • Campione• Un gruppo di 46 pazienti obesi del 2008 (36 femmine e 10 maschi) con età compresa tra 23 e 67 anni (media=43,39) e un BMI tra 32,14 e 58,79 (media=44,22) candidati all’intervento di chirurgia bariatrica; • All’interno di questo campione è presente un sottogruppo di 24 obesi che secondo I nuovi criteri saranno futuri bed5;• Un secondo gruppo di 39 pazienti obesi del 2012 (20 femmine e 19 maschi) con età compresa tra 15 e 67 anni (media=45,62) e un BMI tra 35,36 e 65,54 (media=45,39) candidati all’intervento di bariatrica;• Un gruppo di controllo normopeso e omogeneo per sesso e per età costituito da 41 soggetti (26 femmine e 15 maschi) con età compresa tra tra 20 e 62 anni (media=40,54) e BMI compreso tra 20,03 e 25,00 (media=23,02);
  • Tabella gruppo*sesso f m TOTALE 1 conteggio 36 10 46 %entro gruppo 78,26 21,74 100,0 2 conteggio 20 19 39gruppi %entro gruppo 51,28 48,72 100,0 3 conteggio 26 15 41 %entro gruppo 63,41 36,59 100,0totale conteggio 82 44 126 %entro gruppo 65,08 34,92 100,01=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • Strumenti• Sono stati confrontati i seguenti test: • EDI2 -Eating Disorder Inventory-2 • STAI -State-Trait Anxiety Inventory • TFEQ -Three Factor Eating Questionnaire • PSWQ- Penn State Worry Questionnaire • BDI- Beck Depression Inventory • TAS - Toronto Alexithymia Scale
  • Descrizione strumenti• EDI2 strumento di autovalutazione di sintomi associati ai disturbi alimentari. Costituita da 91 items. Le sottoscale sono: impulso alla magrezza, bulimia, insoddisfazione corporea, inadeguatezza, perfezionismo, sfiducia interpersonale, consapevolezza enterocettiva, paura della maturità, impulsività, ascetismo e insicurezza sociale.• STAI (X1-X2) scala di misurazione dell’ansia di stato (X1) e di tratto (X2).• TFEQ misura 3 fattori del comportamento alimentare: 1.restrizione come tendenza a controllare coscientemente le calorie; 2. disinibizione, tendenza a perdere il controllo con il cibo; 3. fame, intesa come percezione della sensazione di fame.• PSWQ questionario che misura la semplice tendenza a rimuginare• TAS questionario che indaga il costrutto dell’alessitimia scomponendolo in 3 fattori: la difficoltà a identificare i sentimenti distinguendoli dalle sensazioni corporee ( ID); la difficoltà a descrivere i propri sentimenti agli altri ( D ); la concretezza del pensiero orientato verso l’esterno (PE).• BDI indaga la presenza e la gravità di sintomi depressivi
  • RISULTATI ANOVA Confronto Obesi 2008-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pBMI 1 46 44,22 5,64 212,01 <0,05 2 39 45,39 7,41 3 41 23,02 1,58EDI_DT 1 46 8,09 5,90 14,06 <0,05 2 39 are 5,03 4,43 3 41 2,54 3,97EDI_B 1 46 3,52 5,16 7,82 <0,05 2 39 0,90 1,92 3 41 0,90 2,451=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • RISULTATI ANOVA Confronto Obesi 2008-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pEDI_BD 1 46 18,13 9,87 38,14 <0,05 2 39 16,05 5,83 3 41 5,05 5,08EDI_I 1 46 8,07 8,05 7,57 <0,05 2 39 are 4,72 5,04 3 41 3,29 3,14EDI_IA 1 46 6,41 7,16 12,90 <0,05 2 39 2,03 2,30 3 41 1,90 2,501=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • In sintesi nelle scale EDI• GRUPPO OBESI 2008 presenta:• Maggiore tendenza alla magrezza• Episodi bulimici• Maggiore senso di inadeguatezza• Scarsa consapevolezza enterocettiva, la capacità di distinguere i segnali di fame/sazietà del corpo dalle emozioni
  • RISULTATI ANOVA Confronto Obesi 2008-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pEDI_FM 1 46 6,48 4,76 3,83 <0,05 2 39 5,92 4,36 3 41 4,02 3,57 <0,05TFEQ_D 1 46 8,09 3,66 15,17 2 39 are 5,79 3,01 <0,05 3 41 4,41 2,61TFEQ_F 1 46 6,24 3,97 11,20 <0,05 2 39 3,51 3,11 3 41 3,24 2,481=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • In sintesi nelle scale TFEQ• GRUPPO 2008 presenta:• Maggiore disinibizione con il cibo• Percezione maggiore della sensazione di fame!
  • RISULTATI ANOVA Confronto Obesi 2008-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pTAS_ID 1 46 16,78 7,32 7,19 <0,05 2 39 12,26 5,99 3 41 12,73 4,42 <0,05BDI 1 46 14,89 11,55 13,75 2 39 are 9,05 6,84 <0,05 3 41 5,59 4,66STAI_1 1 46 36,20 9,36 5,62 <0,05 2 39 33,10 6,45 3 41 30,56 7,191=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • In sintesi nella TAS e BDI• GRUPPO OBESI 2008 presenta:• un deficit nel riconoscimento delle emozioni e nella capacità di darci un nome• Anche gli aspetti depressivi sono più marcati..
  • COME I FUTURI BED PESANO NEL GRUPPO OBESI 2008?• Marcata inadeguatezza/depressione• Desiderio di dimagrire• Maggiore difficoltà nel riconoscere le emozioni=confusione emotiva• Confusione tra emozione e percezione di fame• Tendenza alla Disinibizione con il cibo
  • UN PASSO IN PIU’• In questi nuovi obesi persistono delle caratteristiche psicopatologiche?• Confrontiamoli con un gruppo di controllo NORMOPESO..
  • RISULTATI ANOVA Obesi 2008-Controllo-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pBMI 1 46 44,22 5,64 212,01 <0,05 2 39 45,39 7,41 3 41 23,02 1,58EDI_DT 1 46 8,09 5,90 14,06 <0,05 2 39 are 5,03 4,43 3 41 2,54 3,97EDI_B 1 46 3,52 5,16 7,82 <0,05 2 39 0,90 1,92 3 41 0,90 2,451=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • RISULTATI ANOVA Obesi 2008-Controllo-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pEDI_BD 1 46 18,13 9,87 38,14 <0,05 2 39 16,05 5,83 3 41 5,05 5,08EDI_I 1 46 8,07 8,05 7,57 <0,05 2 39 are 4,72 5,04 3 41 3,29 3,14EDI_IA 1 46 6,41 7,16 12,90 <0,05 2 39 2,03 2,30 3 41 1,90 2,501=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • RISULTATI ANOVA Obesi 2008-Controllo-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pEDI_FM 1 46 6,48 4,76 3,83 <0,05 2 39 5,92 4,36 3 41 4,02 3,57 <0,05TFEQ_D 1 46 8,09 3,66 15,17 2 39 are 5,79 3,01 <0,05 3 41 4,41 2,61TFEQ_F 1 46 6,24 3,97 11,20 <0,05 2 39 3,51 3,11 3 41 3,24 2,481=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • RISULTATI ANOVA Confronto Obesi 2008-Obesi 2012 GR N MEDIA DEV-ST F pTAS_ID 1 46 16,78 7,32 7,19 <0,05 2 39 12,26 5,99 3 41 12,73 4,42 <0,05BDI 1 46 14,89 11,55 13,75 2 39 are 9,05 6,84 <0,05 3 41 5,59 4,66STAI_1 1 46 36,20 9,36 5,62 <0,05 2 39 33,10 6,45 3 41 30,56 7,191=obesi (ob+bed5) 20082=obesi 20123=controllo
  • Discussione• Dal confronto tra obesi 2008 e obesi 2012 emergono diverse significatività in aree psicopatologiche importanti: • Scale dell’Edi evidenziano per il gruppo 2008 una marcata problematica alimentare (desiderio di dimagrire, episodi bulimici, senso di inadeguatezza e difficoltà nel riconoscere i segnali di fame e sazietà; • Le scale del TFEQ mostra una maggiore disinibizione e percezione della fame; • La TAS_ID sottolinea una maggiore difficoltà nel riconoscimento delle emozioni e nel distinguerle dalla sensazione di fame ; • BDI presenza di marcati sintomi depressivi PERTANTO LA PRESENZA NEL GRUPPO 2008 DI PAZIENTI FUTURI BED SEMBRA AVERE UN PESO NEL CONFRONTO TRA I DUE GRUPPI.
  • Discussione• Il confronto dei 2 gruppi obesi con il gruppo di controllo evidenzia enormi differenze tra gli obesi 2008 e il controllo• mentre il gruppo obesi 2012 statisticamente sembra essere molto simile al gr controllo!• Gli obesi 2008 si differenziano dal controllo: • BMI • EDI (quasi tutte le scale) • TFEQ (D-F) • BDI • STAI • TAS_ID (difficoltà nel riconoscimento emozioni)• Gli obesi 2012 differenziano dal controllo: • BMI • EDI_BD (insoddisfazione forma corporea).
  • DISCUSSIONE• La presenza del sottogruppo futuri BED ha clinicamente un peso in aree importanti nella diagnosi del BED: • una confusione tra segnali del corpo e fame con aumento della percezione della fame e conseguente perdita di controllo con il cibo una struttura di pensiero “anoressico” con desiderio di dimagrire marcata inadeguatezza e l’assenza di perfezionismo scarso controllo sul cibo che può instaurare un ciclo in cui vengono mantenuti gli aspetti depressivi e il senso di scarsa inadeguatezza.
  • Sintesi ciclo dimantenimento futuri bed
  • Dubbi e Limiti• I pazienti obesi oggetto di questo studio sono candidati alla chirurgia dell’obesità pertanto si tratta di soggetti con obesità severa; questo dato potrebbe aver influenzato la significatività dei risultati• Il range di età anche se omogeneo tra i gruppi è molto ampio.
  • CONCLUSIONI I VECCHI OBESI CON LA PRESENZA DEL SOTTOGRUPPO BED5 DIVENTANO MENO COMPETENTI EMOTIVAMENTE E MANGIANO DI PIU’• I NUOVI OBESI SONO SIMILI AI NORMOPESO DIVENTANO UN GRUPPO DI PAZIENTI CON MAGGIORI COMPETENZE EMOTIVE E CAPACITA’ DI DISTINGUERE LE EMOZIONI DALLA SENSAZIONE DI FAME.
  • Future applicazioni cliniche• L’ampliamento dei criteri permette di evidenziare con maggiore forza il deficit nel riconoscimento e conseguente incapacità di gestione delle emozioni in questi pazienti obesi futuri BED .• La clinica in questo senso necessita di uno specifico intervento.• I futuri obesi non affetta da DA saranno psicologicamente più simili alla popolazione normapeso..• L’assenza di una psicopatologia specifica potrebbe rendere sufficiente un intervento di tipo educativo nutrizionale per la perdita e mantenimento del peso perso.• L’obiettivo sarà ottimizzare l’efficacia dell’intervento in base alle caratteristiche psicologiche del paziente.
  • GRAZIE PER L’ATTENZIONE!Dr.ssa Annalisa Da Ros