Ws2011 sessione3 bonardo_dibella_talucci_galie

560 views
513 views

Published on

The labour market participation of people with disability: key challenges for the use of administrative data for statistical purposes. Bonardo D., Di Bella G., Talucci V., Galiè L.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
560
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ws2011 sessione3 bonardo_dibella_talucci_galie

  1. 1. The labour market partecipation of people with disability: key challanges for the use of administrative data for statistical purposes Daniela Bonardo, Grazia Di Bella, Lorena Galiè, Valentina Talucci Istat – Unità Operativa Metodologie per lanalisi di qualità e il trattamento di dati amministrativi Workshop - Enhacement and Social Responsability of Official Statistics Session 3 - Administrative Archives for Social and Economic Phenomena StudiesRoma, 28 aprile 2011
  2. 2. Enhancement and Social Responsability Il percorso di analisi of Official Statistics In Istat è attualmente intensa l’attività metodologica volta a esplorare le potenzialità di utilizzo dei dati amministrativi a scopi statistici. Qui descriveremo l’esperienza nata nell’ambito del gruppo di lavoro Istat-Isfol e successivamente sviluppata per analizzare la presenza delle persone diversamente abili nel mondo del lavoro e fornire degli strumenti statistici per il monitoraggio delle politiche del lavoro. Contesto di analisi Fonti individuate Strategia di integrazione I disabili: un’analisi Cross Section Risultati Spunti futuri Roma, 28 aprile 2011
  3. 3. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics Cornice Europea Nellambito della strategia di Europa 2020, la UEContestoContesto intende sviluppare azioni rivolte all’occupazioneeuropeoeuropeo sostenendo le politiche attive del mercato delFonti lavoro ed azioni sul piano delle conoscenza delleIntegrazione condizioni occupazionali dei disabiliI disabili European Disability Strategy 2010-2020Risultati Le key action principali sono:Spunti futuri Aumentare la conoscenza Incentivare i datori di lavoro ad assumere persone con disabilità Monitorare i percorsi di transizione educazione - lavoro Esaminare la qualità del lavoro Promuovere l’integrazione delle persone disabili, Roma, 28 aprile 2011
  4. 4. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics Cornice italiana Iniziative legislative per favorire l’inserimento dei disabiliContestoContesto nel mercato del lavoroitalianoitaliano La legge 104 del 1992 “Legge - quadro per lassistenza, lintegrazioneFonti sociale e i diritti delle persone handicappate”, promuove l’integrazione lavorativa (artt. 18, 19)Integrazione definizione di disabile: colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento,I disabili di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione (art.3).Risultati La legge 68 del 1999 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili“, definisce i livelli di riduzione della capacità lavorativa che determinanoSpunti futuri l’accesso a diversi benefici contributivi (art.13) (a) Il decreto legislativo 276 del 10 settembre 2003 “Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro”. introduce delle agevolazioni contributive per i contratti di inserimento attivati per alcune particolari categorie di lavoratori (artt.54-59) (a) La legge 247/2007 ha modificato l’art.13 trasformando gli incentivi in contributi a valere dal 1°gennaio 2008 Roma, 28 aprile 2011
  5. 5. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics I dati disponibili: Istat L’Istat è impegnato da diversi anni nella costruzione di informazione statistica sulla disabilitàContestoContestodati Indagine multiscopo “Condizioni di salute e ricorso ai servizidati sanitari” - Anni 2004-2005Fonti Con questa indagine lIstat raccoglie ogni cinque anni informazioniIntegrazione dettagliate sullo stato di salute della popolazione e sul ricorso ai servizi sanitari, in relazione all’integrazione scolastica e al mondo del lavoro. LaI disabili popolazione dei «disabili» è individuata secondo la classificazione internazionale dell’OMS del 1980 (ICIDH, International Classification ofRisultati Impairments, Disabilities and Handicaps)Spunti futuri Indagine sulle Forze Lavoro, moduli ad hoc – Anni 2002, 2011 Nel luglio 2002 è stato inserito nella rilevazione continua sulle forze lavoro un modulo ad hoc, progettato a livello comunitario, con lo scopo di analizzare l’occupazione delle persone con disabilità. E’ in corso di realizzazione la seconda edizione del modulo. La definizione di disabilità utilizzata è in linea con la nuova classificazione dell’OMS del 2001 ICF (International Classification of Functioning, Disability and Health) Roma, 28 aprile 2011
  6. 6. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics I dati disponibili: Isfol Monitoraggio sullo stato di attuazione della legge n. 68 delContestoContesto 1999 - Anni 2000-2009datidati L’Isfol conduce un monitoraggio volto a rilevare i dati amministrativi sulFonti collocamento lavorativo delle persone disabili (definite in base all’art. 1, L. 68). Le indagini annuali sono di carattere censuario e le unità rispondentiIntegrazione sono i servizi competenti, a livello regionale e provinciale.I disabiliRisultati Indagine campionaria sulla partecipazione al mercato del lavoro (PLUS Partecipation Labour Unemployment Survey) - AnnoSpunti futuri 2006 L’indagine fornisce informazioni in grado di stimare le determinanti degli aspetti maggiormente critici della forza lavoro. Nell’indagine è possibile individuare come persona disabile colui che dichiara di avere una riduzione continuativa di autonomia, ovvero di patire un problema di salute che dura da più di sei mesi (o che possa durare per più di mesi), che crea difficoltà in modo continuativo nelle attività di tutti i giorni, al punto da chiedere l’aiuto di altre persone. Roma, 28 aprile 2011
  7. 7. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics Altri dati raccolti da fonti amministrativeContestoContesto Inail: Banca dati sulla disabilitàdatidati Contiene informazioni sui titolari di rendita Inail. Si tratta di persone che hanno subito eventi lesivi (infortuni sul lavoro e/o malattie professionali) conFonti una conseguente riduzione delle capacità lavorative di grado uguale o superiore al 6%.IntegrazioneI disabili Ministero del lavoro : Sistema delle comunicazioni obbligatorieRisultati Comunicazioni da parte dei datori di lavoro: raccoglie dati sui lavoratoriSpunti futuri disabili assunti dalle aziende con almeno 15 dipendenti, attraverso un prospetto disabili che deve essere presentato annualmente, indicando la situazione occupazionale rispetto agli obblighi di assunzione di personale disabile e/o appartenente alle altre categorie protette, come previsto dalla Legge 68/99 (Decreto Interministeriale 2/11/2010). E’ possibile, inoltre, desumere informazioni sui lavoratori disabili dalle Comunicazione di inizio rapporto. Roma, 28 aprile 2011
  8. 8. Enhancement and Social Responsability Alcune considerazioni sui dati disponibili: of Official Statistics 1. Problemi definitori e difficoltà di comparazioneContestoContesto Nelle indagini si rileva lo stato di disabilità auto-dichiaratadatidati considerando come definizione di riferimento la classificazione dell’OMS (difficoltà nel movimento, difficoltà nelle funzioniFonti quotidiane, difficoltà nella comunicazione - vista, udito o parola) anche in considerazione dell’integrazione e partecipazione sociale.Integrazione Con riferimento ai criteri amministrativi invece i disabili sonoI disabili definiti sulla base della certificazione di handicap con connotazione di gravità prevista dalle norme vigenti.RisultatiSpunti futuri 2. Problemi di misura Stime campionarie (dettaglio e livello di rappresentatività sul territorio) Misurazione delle percezioni Roma, 28 aprile 2011
  9. 9. Enhancement and Social La proposta di analisi: integrazione tra fonti Responsability of Official Statistics amministrative e fonti statistiche La disponibilità di microdati di fonte amministrativa relativi alle imprese e ai lavoratori e la possibilità di integrare tali informazioniContesto con i registri statistici disponibili in Istat rendono possibili scenari diFonti utilizzate ricerca innovativi per lo studio dei fenomeni socio-economici.Fonti utilizzate In questo lavoro si intende verificare le potenzialità di integrazione traIntegrazione fonti amministrative e fonti statistiche allo scopo di analizzare il ruoloI disabili delle imprese nell’applicazione delle politiche all’inserimento dei disabili nel mercato del lavoro.Risultati Punti di forzaSpunti futuri Utilizzo di dati già esistenti Dettaglio elevato di informazione: possibilità di selezionare sotto- popolazioni e piccoli domini (small area) di interesse Sinergia dell’integrazione: validazione Incrociata dei dati + dati integrati su datore di lavoro e lavoratore Punti di debolezza Utilizzo di dati amministrativi rilevati per fini non statistici (qualità dell’output in termini di standard statistici) Roma, 28 aprile 2011
  10. 10. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics Le fonti individuate: ASIA L’Archivio Statistico delle Imprese Attive (ASIA) è unContesto registro statistico, aggiornato annualmente dall’Istat, cheFontiFonti contiene informazioni sulla struttura delle imprese attive che nell’anno di riferimento esercitano arti e professioni nelleIntegrazione attività industriali, commerciali e dei servizi alle imprese e alle famiglie.I disabiliRisultati Unità e popolazione: imprese private VariabiliSpunti futuri esclusa agricoltura e non profit • denominazione • agricoltura, caccia e silvicoltura; • indirizzo • pesca, piscicoltura e servizi annessi • codice di attività economica • attività di organizzazioni associative (Ateco 2007) • attività svolte da famiglie e convivenze • forma giuridica • organizzazioni ed organismi • addetti extraterritoriali • istituzioni private non profit. Roma, 28 aprile 2011
  11. 11. Enhancement and Social Responsability Le fonti individuate: Archivio delle denunce of Official Statistics retributive mensili INPS (1) L’archivio comprende le denunce retributive mensili EmensContesto che i sostituti d’imposta sono tenuti a trasmettere mensilmente al fine di fornire, per ciascun lavoratoreFontiFonti dipendente iscritto alle casse INPS (a), i dati retributivi e leIntegrazione informazioni necessarie per il calcolo dei contributi, per l’implementazione delle posizioni assicurative individuali eI disabili per l’erogazione delle prestazioni.Risultati (a) Legge del 24 novembre 2003, n. 326Spunti futuri Il singolo record registra informazioni relative ai profili contributivi delineatisi nel corso dell’anno nell’ambito di un contratto tra un lavoratore dipendente iscritto alle casse INPS e un datore di lavoro. A livello operativo, si definisce profilo contributivo l’insieme delle caratteristiche che identificano le tipologie di contribuzione riconducili all’INPS relative ad un contratto di lavoro. Roma, 28 aprile 2011
  12. 12. Enhancement and Social Responsability Le fonti individuate: Archivio delle denunce of Official Statistics retributive mensili INPS (2) Le unità dell’archivio amministrativo: i datori diContesto lavoro Soggetti tenuti allinvio dei datiFontiFonti Datori di lavoro tenuti ad effettuare almeno un versamentoIntegrazione contributivo INPS (IVS, Ds, Cuaf, Cigo, Cigs,Mobilità, Malattia, Maternità, Contributi pensionistici destinati ai fondi sostitutivi eI disabili integrativi dell’ AGO, Contribuzione figurativa per esuberi delle aziende di credito)Risultati Committenti Associanti in partecipazioneSpunti futuri Soggetti non sostituti d’imposta (Ambasciate, Organismi internazionali, aziende straniere che occupano lavoratori italiani all’estero assicurati in Italia) Scuole statali di istruzione primaria e secondaria e gli istituti professionali di istruzione artistica (con esclusione delle Università) Soggetti esclusi dallinvio dei dati Datori di lavoro domestico Datori di lavoro agricolo per gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato. Roma, 28 aprile 2011
  13. 13. Enhancement and Social Responsability Le fonti individuate: Archivio delle denunce of Official Statistics retributive mensili INPS (3) Le unità dell’archivio amministrativo: i lavoratoriContesto Soggetti a favore dei quali si effettua la trasmissione dei datiFontiFonti EmensIntegrazione Lavoratori dipendenti iscritti alle casse INPS Lavoratori iscritti alla gestione separataI disabili ex Co.Co.Co.- i Co.Pro – i lavoratori autonomi occasionali - gli incaricati delle vendite a domicilio, compresi gli associati inRisultati partecipazione Lavoratori per i quali sono dovute solo le contribuzioni minori, aSpunti futuri titolo esemplificativo: • i lavoratori a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni statali e locali iscritti all’INPDAP • i lavoratori iscritti all’ENPALS • i giornalisti iscritti all’INPGI • i lavoratori a tempo determinato iscritti all’IPOST • gli operai agricoli a tempo indeterminato dipendenti delle cooperative disciplinate dalla L. 240/1984 per i quali i contributi Cig, Cigs mobilità e Anf vengono versati con il sistema DM10 • personale supplente delle scuole statali di ogni ordine e grado con esclusione delle Università che effettua supplenze brevi e saltuarie Roma, 28 aprile 2011
  14. 14. Enhancement and Social Responsability Le fonti individuate: l’Archivio integrato delle Persone of Official Statistics Fisiche L’Archivio integrato delle persone fisiche è utilizzato in Istat perContesto diversi processi che hanno come universo di riferimento laFontiFonti popolazione o segmenti di essa. Contiene informazioni su alcune delle principali caratteristicheIntegrazione anagrafiche e demografiche delle persone fisiche titolari di codice fiscale e nasce dall’integrazione di dati provenienti da fontiI disabili amministrative e registri statistici.RisultatiSpunti futuri Unità a) persone italiane e/o straniere residenti in Italia; b) persone italiane e/o straniere non residenti in Italia che sono titolari di codice fiscale in base ad azioni da esse svolte per le quali esiste l’obbligo di utilizzare tale codice. Roma, 28 aprile 2011
  15. 15. Titolo del convegno anche su più righeEnhancement and Social anche su più righe Responsability Fonti individuate of Official Statistics Fonte Unità Caratteristiche Contributo informativo Identificative dell’impresa Archivio delle Consente di individuare la Profili Identificative del lavoratore denunce popolazione target dei contributivi • Descrittive del rapporto di retributive mensili disabili inseriti nel mondo circa 20 milioni lavoro INPS del lavoro • Retributive e contributive Identificative dell’impresa Permette di definire le ASIA • Descrittive della struttura e caratteristiche delle Imprese Archivio Statistico delle Imprese Attive circa 4 milioni dell’attività imprese che impiegano • Territoriali lavoratori disabili Fornisce informazioni sulle Persone Identificative dell’individuo RPF caratteristiche fisiche • Anagrafiche Registro Persone Fisiche demografiche dei circa 60 milioni • Territoriali lavoratori disabiliRoma, 28 aprile 2011
  16. 16. Enhancement and Social Responsability Strategia di integrazione (1) of Official Statistics L’integrazione tra le diverse fonti individuate è possibile grazie allaContesto presenza di chiavi di aggancio, cioè di una o più variabili comuni attraverso le quali effettuare il Record Linkage (RL) dei dati.Fonti Archivio LEEDIntegrazioneIntegrazione Linked Employer-Emploee DataI disabili RPF INPS ASIARisultatiSpunti futuri Roma, 28 aprile 2011
  17. 17. Enhancement and Social Responsability Strategia di integrazione (2) of Official StatisticsContesto L’integrazione a livello di microdati consente diFonti associare attributi specifici dei lavoratori, dei datori diIntegrazioneIntegrazione lavoro, dei luoghi di lavoro e dei rispettivi contesti socio – economici - territorialiI disabiliRisultati L’archivio integrato permette di ottenere un’informazione statistica ricca e sinergica per leSpunti futuri successive analisi Il processo di integrazione dei dati è attuato nel rispetto degli standard ufficiali di qualità e pertinenza Roma, 28 aprile 2011
  18. 18. Enhancement and Social Responsability Dall’integrazione ai data set di analisi: le unità statistiche of Official Statistics Unità Chiave Descrizione Statistica identificativa Profilo Le caratteristiche di tale profilo costituiscono la chiave Chiave complessa a Contributivo primaria dell’archivio più campi UNITA’ STATISTICHE DERIVATE Contratto di lavoro tra una persona fisica e ununità Codice Fiscale 1. Posizione produttiva (impresa), finalizzato allo svolgimento di una Codice Impresa Lavorativa prestazione lavorativa contro il corrispettivo di un Periodo di compenso (retribuzione). contribuzione Il lavoratore che ha avuto almeno un versamento 2. Codice fiscale del contributivo Inps per lavoro dipendente nel corso Lavoratore lavoratore dell’anno presso un’azienda privata (ASIA) Datore di lavoro che ha alle dipendenze almeno un 3. Impresa lavoratore che ha avuto almeno un versamento Codice Impresa contributivo Inps (ASIA) 4. Comune Comune di lavoro Codice comune Roma, 28 aprile 2011
  19. 19. Enhancement and Social Responsability La relazione di coerenza tra unità statistiche e variabili of Official Statistics Le unità relative al lavoratore, alle posizioni lavorative eContesto ai profili contributivi hanno una precisa relazione gerarchica tra loro:Fonti • un lavoratore può avere più posizioni lavorative (presso lo stesso datore di lavoro o diversi datori di lavoro)IntegrazioneIntegrazione • una posizione lavorativa può avere più profili contributiviI disabiliRisultati Per la costruzione del data set dei lavoratori si possono considerareSpunti futuri • le variabili dirette: attributi propri dell’unità • le variabili indirette: attributi di altre unità ricondotte al lavoratore attraverso algoritmi di prevalenza, somma o media Roma, 28 aprile 2011
  20. 20. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics Le variabili dirette delle unità statistiche Unità Profilo Unità Posizione Fonte Unità Lavoratore Unità Impresa contributivo lavorativa Sesso RPF Età Comune di nascita •Posizione nella professione •Agevolazioni che •Regime orario determinano un diversa •Tipologia Contrattuale aliquota contributiva •Contratto applicato INPS •Eventi che causano •Retribuzione in senso una differenza tra poste previdenziale a credito e a debito •Giornate retribuite •Settimane retribuite •Comune di lavoro •Forma giuridica •Codice attività economica ATECO ASIA 2007 •Addetti totali media annua Da queste informazioni è possibile dedurre la sotto-popolazione dei disabili
  21. 21. Enhancement and Social Responsability Il data set dei lavoratori: le variabili indirette of Official Statistics Unità Descrizione Variabili originaria (e/o algoritmo di calcolo) Caratteristiche Nel caso di più posizioni, si considerano la modalità Posizione dell’attività primaria, ossia la posizione lavorativa dell’occupazione (regime lavorativa associata al numero maggiore di giornate retribuite; nel orario, contratto, ecc.) caso in cui all’interno della stessa posizione si registra Settore economico di una modifica della modalità, viene associata quella Datore di lavoro occupazione relativa all’ultimo periodo lavorato Occupazione nell’anno Somma delle giornate retribuite associate a una o più Posizione (totale giornate retribuite, posizioni (nel caso di posizioni plurime, vengono lavorativa ecc.) sommate tutte le giornate delle posizioni lavorative) Indicatori di variabilità (n° Posizione Conteggio dei diversi codici impresa e dei record di Datori di Lavoro, n° di lavorativa associali a ciascun lavoratore posizioni di lavoro) Presenza di un codice agevolazione relativo all’inserimento lavorativo di persone con disabilità; Profilo Indicatori di disabilità Presenza di un codice evento relativo alla richiesta di contributivo permessi mensili o riposi giornalieri per handicap grave Roma, 28 aprile 2011
  22. 22. Enhancement and Social Responsability Indicatori sulla disabilità of Official Statistics La definizione della popolazione dei lavoratori disabili impiegati nelleContesto imprese private è perciò vincolata alle variabili presenti nell’archivio InpsFontiIntegrazioneII disabili disabiliRisultatiSpunti futuri Roma, 28 aprile 2011
  23. 23. Enhancement and Social Responsability Principali Risultati: i lavoratori disabili in un’ottica Cross of Official Statistics Section Quanto incidono sulla Popolazione?Contesto Analisi di trend per 1.000 lavoratoriFonti 3,00Integrazione 2,50I disabili 2,00 EffettoRisultatiRisultati 1,50 permanenzaSpunti futuri 1,00 0,50 0,00 Effetto durata 2005 2006 2007 2008 2009 Tot. Pop. Disabile Disabili per agevolazioni Disabili per congedi Roma, 28 aprile 2011
  24. 24. Enhancement and Social Responsability Principali risultati dell’integrazione: i lavoratori disabili of Official Statistics nelle imprese I lavoratori disabili (a) per settore di attività economica dell’impresa della posizione primaria (distribuzione percentuale e incidenza sulContesto totale dei lavoratori dipendenti) – Anno 2009Fonti Macro settore economico - Ateco 2007 % Incidenza Attività manifatturiere ed estrattive, altre attività 31,8 2,9Integrazione Costruzioni 3,6 1,0I disabili Commercio all’ingrosso e al dettaglio, trasporto e magazzinaggio, attività di alloggio e ristorazione 28,0 2,4RisultatiRisultati Servizio di informazione e comunicazione 7,2 5,3Spunti futuri Attività finanziarie a assicurative 9,7 7,0 Attività immobiliari 0,4 2,2 Attività professionali, scientifiche e tecniche, attività amministrative e di servizi di supporto 13,6 3,1 Istruzione, sanità e assistenza sociale 4,6 3,2 Altre attività di servizi 1,1 1,1 Totale 100,0 2,8 (a) La definizione di lavoratore disabile si riferisce al flag disabilità già definito Roma, 28 aprile 2011
  25. 25. Enhancement and Social Responsability Principali risultati dell’integrazione: i lavoratori disabili of Official Statistics nelle imprese I lavoratori disabili (a) per forma giuridica dell’impresa della posizione primaria (distribuzione percentuale e incidenza sul totaleContesto dei lavoratori dipendenti) – Anno 2009Fonti Forma giuridica % IncidenzaIntegrazione Imprenditore individuale, libero professionista e lavoratore autonomo 2,9 0,7 Società di persone 4,4 1,0I disabili Società di capitali 82,4 3,5RisultatiRisultati Società Cooperativa 8,5 2,8 Consorzio di diritto privato ed altre forme di cooperazione fra imprese 0,8 4,5Spunti futuri 0,5 11,0 Ente pubblico economico, azienda speciale e azienda pubblica di servizi Impresa o ente privato costituito all’estero non altrimenti classificabile 0,5 3,1 che svolge u’attività economica in Italia Autorità indipendente 0,0 0,0 Totale 100,0 2,8 (a) La definizione di lavoratore disabile si riferisce al flag disabilità già definito Roma, 28 aprile 2011
  26. 26. Enhancement and Social Responsability Principali risultati dell’integrazione: i lavoratori disabili of Official Statistics nelle imprese I lavoratori disabili (a) per classe di addetti dell’impresa della posizione primaria (distribuzione percentuale e incidenza sul totaleContesto dei lavoratori dipendenti – Anno 2009Fonti Lavoratori disabiliIntegrazione Classe di addetti % Incidenza Fino a 9 7,8 0,8I disabili Da 9 a 19 6,9 1,4RisultatiRisultati 12,0 2,5 Da 20 a 49Spunti futuri Da 50 a 249 21,5 3,5 Oltre 250 51,8 5,1 Totale 100,0 2,8 (a) La definizione di lavoratore disabile si riferisce al flag disabilità già definito Roma, 28 aprile 2011
  27. 27. Enhancement and Social Responsability Principali risultati dell’integrazione: i lavoratori disabili of Official Statistics principali caratteristiche demografiche I lavoratori disabili (a) presentano una curva per età più spostata in avanti rispetto alla restante popolazione – Anno 2009ContestoFonti Curva per età - Anno 2009 25,0IntegrazioneI disabili 20,0RisultatiRisultati 15,0Spunti futuri 10,0 5,0 0,0 100+; 0-4 5-9 10-14 15-19 20-24 25-29 30-34 35-39 40-44 45-49 50-54 55-59 60-64 65-69 70-74 75-79 80-84 85-89 90-94 95-99 Non Disabili Disabili (a) La definizione di lavoratore disabile si riferisce al flag disabilità già definito Roma, 28 aprile 2011
  28. 28. Enhancement and Social Responsability Principali risultati dell’integrazione: i lavoratori disabili of Official Statistics principali caratteristiche demografiche La composizione per genere vede nei lavoratori disabile una componente femminile superiore di 0.7% rispetto a quella dellaContesto restante popolazione – Anno 2009Fonti 70,0Integrazione 60,0 60,0 52,4I disabili 50,0 47,6 40,0RisultatiRisultati 40,0 Femmine Maschi 30,0Spunti futuri 20,0 10,0 0,0 Non Disabili Disabili (a) La definizione di lavoratore disabile si riferisce al flag disabilità già definito Roma, 28 aprile 2011
  29. 29. Enhancement and Social Responsability Sviluppi futuri: i Disabili in un’ottica Longitudinale of Official StatisticsContestoFonti Considerando che gli sgravi contributivi previsti dalle politiche hanno un intervallo temporale definito dallaIntegrazione normativa, è interessante sviluppare un approccio di studio di tipo longitudinale.I disabili Rispetto all’approccio cross-section, in questa ottica occorreRisultatiRisultati “seguire” il lavoratore disabile negli anni per verificare quali cambiamenti dello stato sono osservabili nell’archivioSpunti futuri integrato e quali data set si possono definire per avere uno strumento statistico di supporto all’analisi dell’efficacia delle politiche. Roma, 28 aprile 2011
  30. 30. Enhancement and Social Responsability Sviluppi futuri: i lavoratori disabili in un’ottica of Official Statistics Longitudinale TEMPO CONDIZIONE POPOLAZIONEContesto t+1 Beneficia di Non beneficia di politiche per politiche per l’inserimento l’inserimento USCITAFonti lavorativo dei lavorativo dei t disabili disabiliIntegrazione Beneficia di C politiche per Uscenti dalla Permanenza Uscenti dalla TOTALEI disabili O l’inserimento popolazione e (Pt) N nella condizione condizione lavorativo dei dalla condizioneRisultati D disabili I Z Non beneficiaSpunti futuriSpunti futuri I di politiche Permanenti nella O per Entranti nella popolazione (in Uscenti dalla N l’inserimento condizione assenza di popolazione E lavorativo dei condizione) disabili P Entranti nella Entranti nella O ENTRATA popolazione e popolazione P nella condizione TOTALE Pt+1 Roma, 28 aprile 2011
  31. 31. Enhancement and Social Responsability of Official Statistics Grazie per l’attenzione Roma, 28 aprile 2011

×