Your SlideShare is downloading. ×
0
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Piter le linee guida 2011-2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Piter le linee guida 2011-2013

635

Published on

Sandra Lotti, Coordinamento PITER - Regione Emilia-Romagna

Sandra Lotti, Coordinamento PITER - Regione Emilia-Romagna

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
635
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. e-inclusion nel nuovo Piano telematico dell’Emilia-Romagna OpenPA Bologna, 11 marzo 2011 Sandra Lotti Coordinatrice del Piano telematico dell’Emilia-Romagna Regione Emilia-Romagna
  • 2. Indice
    • Cosa fa la differenza?
    • Un Piano quindi molto inclusivo…
    • Coinvolgimento attivo della società civile
    • Prossimi passi
  • 3. 1. Cosa fa la differenza?
  • 4. Un approccio diverso
    • Siamo passati da programmazioni che vedevano la “PA al centro” a programmazioni che mettono il “cittadino al centro”
    per arrivare al nuovo PiTER che riconosce il “cittadino come protagonista” e parte attiva della società, vero autore dell’innovazione che lo coinvolge e che dipende dal suo comportamento e dal suo contributo.
  • 5. 2. Un Piano quindi molto inclusivo…
  • 6. Digital Divide
    • Accesso alla Rete per i cittadini
    • Accesso alla Rete per le imprese
    • Accesso alla Rete per le scuole
    • Con particolare attenzione alle aree montane e rurali
  • 7. Conoscenza
    • Alfabetizzazione informatica
      • per adulti
      • stranieri
    • Accessibilità Web
    • Open Source [conoscenza]
  • 8. Servizi
    • Co-design
    • Usabilità
    • Semplificare = Includere
    • Offrendo un unico luogo d’accesso
  • 9. Dati
    • Open Data - rendere disponibili on line, in formati standard aperti e liberi di essere riutilizzati da cittadini ed imprese, i dati detenuti dalle pubbliche amministrazioni che sono o possono essere di interesse generale avendo cura di descrivere quelle che sono le relazioni (o link)
    Protocollo di intesa con Regione Piemonte “non vogliamo inventare l’acqua calda … di nuovo!” Esposizione di dati ma anche esercizio concreto di supporto al loro utilizzo da parte di cittadini, imprese, scuole e terzo settore
  • 10. Territorio urbano intelligente Smart City – integrazione tra reti tecnologiche e infrastrutturali, tra servizi (pubblici e privati) al fine di offrire nuovi servizi anche con nuove e inedite forme di parternariato e collaborazione tra istituzioni, no-profit e imprese private. Es. nuovi servizi per la mobilità e la fruizione delle aree urbane da parte dei cittadini integrando l’offerta del trasporto pubblico a quella del trasporto privato
  • 11. Quindi…
  • 12. Ci aspettiamo di ricevere contributi in quanto il PiTER è un PIANO ABILITANTE L’INNOVAZIONE
  • 13. Info: Gruppo di coordinamento del Piano Telematico dell'Emilia-Romagna (PiTER) Regione Emilia-Romagna web: www.regionedigitale.net - e-mail: dtartari@regione.emilia-romagna.it c/o Regione Emilia-Romagna, DG Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica Viale Aldo Moro, 18 – 40127, Bologna

×