Il Crotonese

2,367
-1

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,367
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Crotonese

  1. 1. PLURISETTIMANALE D’INFORMAZIONE DELLA PROVINCIA DI CROTONE y(7HB7C4*SLTLKK( +#!=!=!#!" ESCE MARTEDì - GIOVEDì - SABATOANNO XXXIIN. 130 Direzione, redazione, amministrazione loc. Passovecchio zona Industriale Crotone, telefono 0962-938774, fax 0962-931091GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1,EURO 1,00 Aut: 135/CBPA-SUD/KR - Posta elettronica info@ilcrotonese.it Internet http://www.ilcrotonese.itA colloquio con l’amministratore della società: voglio aiutare i giovani ROYALTIESRipartiamo da Crotone Il consigliere Sulla La Giunta sta dicendoAbramo promette investimenti ed occupazione solo bugie “Il sito di Crotone rimane il stra città ed io ci tengo che ri- tervista al nostro giornale più importante dei tre in Ca- manga il sito più importan- spiega le strategie future per labria dell’Abramo customer te”. A parlare è Giovanni incrementare il fatturato e care spa. E sarà quello che Abramo ritornato da pochi l’occupazione. “Sono ritorna- noi, oltre a rafforzare, amplie- mesi alla guida della società to per rimettere a posto le co- remo. Perché Crotone è e sarà di call center del gruppo di fa- se che non andavano e per sempre la mente del progetto. miglia come amministratore aiutare i giovani”. L’iniziativa è partita dalla vo- unico e che in una lunga in- GENOVESE alle pagine 6 e 7ALL’INTERNO OSPEDALE/1 La vicepresidente Stasi Oss sul tetto Chi non sa e le donne quel che dice s’incatenano è solo Sulla a pagina 9 ________ OSPEDALE/2 Le speranze TURISMO e le ansie DA CROCIERA dei dializzati UNA SCOMMESSA alle pagine 10 e11 ________ DA VINCERE ALLE PAGINE 12 E 13 MALTEMPO SARA GRILLETTA A PAGINA 15 Soccorsa coppia imprigionata Comune, 2 milioni e mezzo Incendiato a Santa Severina in auto dall’acqua a ________ pagina 20 per la sicurezza della gente centro disabili ‘Porte aperte’ “È giusto che la gente sappia SANTA SEVERINA - Nella notte CALCIO/2ª CATEGORIA La riunione in Prefettura quello che stiamo facendo Lottizzazione Arcuri tra l’8 ed il 9 novembre Parla monsignor Cantafora per la sua sicurezza”. Lo ha ignoti hanno incendiato il Petilia in cima Tutti insieme detto il sindaco alla confe- renza stampa di presentazio- ‘Demolite centro diurno ‘Porte aper- te’ che era stato inaugura- Le linee guida ma il Cirò contro i rischi ne del piano dei lavori che sa- rà realizzato con l’avanzo di le parti to appena sei mesi fa. Per la ristrutturazione del- del Papa amministrazione della ge- l’immobile di proprietà del fa già sul serio idrogeologici stione 2010: due milioni e mezzo di euro destinati alla difformi’ Comune, la Provincia ave- va speso 335 mila euro. Il per la Calabria salvaguardia del territorio centro diurno è gestito dal a ________ pagina 38 Servizio a pagina 4 dal rischio idraulico. PEDACE a pagina 5 Coriss. Alle pagine 16 e 17 PANTISANO a pagina 3 GALASSO a pagina 19
  2. 2. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 PRIMOPIANO 3L’avanzo d’amministrazione 2010 va ad interventi di contenimento del rischioIl Comune investe in sicurezzaSi deve attendere per il Piano triennale opere pubblicheNella giornata di ieri, 9 novembre, alle ore (74.894,70 euro, esecutivo); la “manutenzio- interventi finanziati con lavanzo di bilan- ro, esecutivo); la dotazione della struttura11.00, presso la sala Dionigi Caiazza della ne e pulitura dei canali di competenza del- cio 2010 è di 2.500.000 euro. I restanti 735.000 sportiva Pit di Papanice con il completa-Casa della Cultura, in via Vittorio Emanue- lAmministrazione comunale” (100.105,30 euro saranno utilizzati per il completamen- mento del campo, gli spogliatoi e le opere dile, a Crotone, il sindaco Peppino Vallone e euro, in appalto); e, ultimo per quanto con- to della fogna di contrada Cipolla (60.000 eu- contenimento (160.000 euro, definitivo); illassessore ai Lavori pubblici, Claudio Liot- cerne ambiente e prevenzione, la messa in ro, in appalto); il completamento del mer- campo di bocce, sempre di Papanice (40.000ti, hanno tenuto una conferenza stampa per sicurezza e regimentazione delle acque in cato di via Giacomo Manna (100.000 euro, in euro, definitivo); la “messa in sicurezza del-la ‘presentazione del piano di investimento via Gabelluccia (80.000 euro, preliminare). appalto); lilluminazione di corso Mazzini limpianto elettrico della Pescheria, nellain opere pubbliche’. Tutto questo per un totale parziale di “con lampade di nuova tecnologia” (67.862 piazzetta antica” (30.000 euro, definitivo);Il ‘Programma opere pubbliche 2010-2012’ 1.775.000 euro. euro, esecutivo); il completamento dellillu- interventi su “tettoia e pavimentazione suldel Comune di Crotone che prevede inter- minazione di via Glauchia e Faillo, “a sud, retro della scuola Montessori” (30.000 euro,venti su viabilità, edifici, ambiente, opere GIÀ, PERCHÉ la somma complessiva degli sul promontorio di Capocolonna” (47.138 eu- esecutivo); manutenzione straordinaria diigieniche, beni culturali, palazzetti dello sport e pale-impianti sportivi, mercati stre scolastiche (100.000 eu-ed edilizia scolastica per cir- ro, preliminare); e per con-ca 250 milioni di euro, deve cludere, la realizzazione diaspettare. Quello che è stato un impianto sportivo nelpresentato mercoledì scor- rione Fondo Gesù (100.000so dal sindaco e dallassesso- euro, esecutivo). Tutto que-re ai Lavori pubblici, è in- sto illustrato dettagliata-vece un ‘Programma opere mente dallassessore Liotti.avanzo di Amministrazione2010’. Tale piano, dettato in IL SINDACO Peppino Val-buona parte dallemergenza lone, nel suo breve interven-meteo e dal dissesto idro- to, ha tenuto a sottolinearegeologico che sta interes- che i primi lavori, quelli mi-sando il nostro Paese, ha lo- rati alla salvaguardia delbiettivo prioritario della territorio, erano già inmessa in sicurezza di alvei, agenda “quando non si era-canali, infrastrutture e ope- no ancora verificati i fatti dire di contenimento di città e Genova”. E senza tacere “ladintorni. devastazione del nostro ter- ritorio negli ultimi 50-60 an-ESSO PREVEDE infatti al ni”, in Calabria, ma soprat-primo punto il ponte di via tutto a Crotone, e la “diffi-Argentina (100.000 euro, ap- coltà di mettere a regime ta-palto in corso) con il “rive- li criticità”, ha fatto inten-stimento a monte e a valle dere chiaramente che talidelle sponde del vallone misure urgenti non hannoEsposito”. Ci sono poi stra- alcuna valenza politicada e muro di via degli Alba- (“non cè nessun nastro danesi (45.000 euro, esecutivo), tagliare, perché sono quasiche riguarda la struttura opere invisibili”), ma sonomuraria crollata “alle spal- dettate semplicemente dalle del supermercato ex Alvi buon senso di chi “ha a cuo-e il ripristino della strada di re le esigenze primarie dellacollegamento degli alloggi comunità e la salvaguardiapopolari di via Gioacchino della sicurezza pubblica”.da Fiore mediante il rifaci- Claudio Liotti, cui sono toc-Vallone: si tratta di misure urgenti Il sindaco e Liotti specificano:di salvaguardia del territorio questi lavori non hannoin agenda da prima che si valenza politica perché non c’èverificassero i fatti di Genova nessun nastro da tagliaremento delle opere di regi- cate le conclusioni, ha ag-mentazione acque […] e bi- giunto che altri 500.000 eurotumazione di via degli Alba- sono disponibili dai fondinesi”. Al terzo punto (con comunali per altre opere145.000 euro, definitivo) lin- (isola ecologica di Tufolo,tervento “prevede il com- campo sportivo a Salica, de-pletamento di opere di urba- molizione del rudere dellexnizzazione necessarie al sezione del Pci sopra viacontenimento del rischio Verdogne, piazzetta e areaidraulico”. Lavori che inte- polivalente a Fondo Gesù,resseranno via Malesia, via scuola di via Saffo, fogne diThailandia e via Cina (loca- via dei Gelsomini e centrolità Farina); nonché lo sca- sociale a Carpentieri), e chetolare di via Israele e il ca- presto saranno deliberati innale a monte di via Inghil- Giunta. E riferendosi al Pro-terra. Al quarto punto è pre- gramma opere pubblichevisto (con 430.000 euro, pre- 2010 - 2012, si è rammaricatoliminare) un “intervento del fatto di aver dovuto fre-complesso” per lo sdoppia- nare la corsa dei Lavorimento della canalizzazione delle acque pio- pubblici programmati. E questo per tre or-vane tra listituto scolastico Pertini e il corso dini di motivi: 1) le priorità derivanti dalledi via Vittorio Veneto. Unaltra “regimen- difficoltà idrogeologiche del territorio; 2) latazione acque” (ancora 430.000 euro, preli- necessità di “rimettere in moto il settore deiminare) riguarda via Gioacchino da Fiore - Lavori pubblici con un team di collabora-chiesa S. Cosimo “mirato ad eliminare lin- tori validi” (senza alcun riferimento al pas-conveniente idraulico […] allaltezza delli- sato); e 3) le risorse derivanti dalle royaltiesstituto per Geometri”. In sesta posizione cè (circa 18 milioni per Crotone) che, nono-il muro di Parco Carrara (230.000 euro, pre- stante le dichiarazioni del Governo regio-liminare) con una palificata di contenimen- nale, “non arriveranno nelle casse del Co-to “necessaria per frenare il fenomeno fra- mune se non nel 2012”. Anche per lui, nes-noso in atto”. Al settimo punto (140.000 euro, suna fascia e nessuna coccarda: “Si tratta diesecutivo) è previsto il completamento di messa in sicurezza per il 70% delle risorsevia Russia, via Repubblica Ceca e via Bul- dellavanzo di bilancio, e quindi, come hagaria con la sistemazione dei canali di rac- detto il sindaco, non di vetrina politica”. Ecolta delle acque meteoriche: “primo inter- allora, perché questa conferenza stampa?vento - ha precisato lassessore - che prelude “Perché è giusto - ha concluso - che la gentead unazione più energica sullarea ex Maio- sappia quello che stiamo facendo per la suarano”. Ci sono infine il rivestimento e lal- sicurezza.”largamento del canale di via Inghilterra PINO PANTISANO
  3. 3. 4 PRIMOPIANO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEIn prefettura riunione sulla mitigazione del rischio idrogeologico Il servizio regionalePanìco: la concertazione premia d’inoltro di messaggi di allerta con posta elettronica e SmsZurlo: la priorità spetta a TufoloLa parola d’ordine a cui sono tutti Il prefetto Vincenzo Panìco e sotto la pulitura del letto di un fiume riguardanti, tra gli altri, il ripristi-chiamati a orientare i propri com- no dell’officiosità idraulica dell’E-portamenti è quello della concer- saro e del Passovecchio, come giàtazione, della individuazione e del annunciato il giorno prima.perseguimento di quegli obiettivi Alla riunione ha partecipato an-che possano cioè far affrontare le che, in rappresentanza della Regio-emergenze, anche quelle legate al ne, Salvatore Mazzeo, dirigente delrischio alluvioni e frane, in manie- Dipartimento di protezione civilera corale ed efficace. Un approccio, dell’ente. Il funzionario ha ricorda-questo, che non investe soltanto le to come sia stata potenziata la salaautorità, ma si allarga alle comu- operativa regionale, interconnes-nità e ai singoli individui che - sup- sa con quelle provinciali, sottoline-portati da un flusso di informazio- nando la novità rappresentata, perni sempre più dettagliato e tempe- una maggiore e più dettagliata in-stivo - devono poter esprimere formazione in tema di protezionecomportamenti responsabili per sé civile e di pubblica utilità, dellae per gli altri. nuova piattaforma digitale per po- sta elettronica certificata e mes-Con questo intento sta operando, saggi sms; piattaforma di cui an-presso la Prefettura di Crotone, la che i cittadini oltre che gli enti pos-Conferenza provinciale perma- sono usufruire.nente - Sezione territorio, ambien-te ed infrastrutture sulla mitiga- Si tratta, come già chiarito neizione del rischio idrogeologico. Or- giorni scorsi dal sottosegretario al-ganismo che mercoledì 9 novem- la Presidenza della Regione, conbre è tornato a riunirsi, presieduto delega alla Protezione civile, Fran-dal prefetto Vincenzo Panìco, per co Torchia, di un “sistema di aller-una verifica degli “indirizzi opera- tamento regionale per gli eventitivi” utili a fronteggiare situazioni meteorologici che serve per ottene-di emergenza, secondo gli orienta- re informazioni sulle emergenze,menti dettati dal Dipartimento di Il prefetto Panìco, incontrando i condivisione di procedure e valu- tone, Stano Zurlo, che ha ricordato per comunicare tali informazioniprotezione civile della Presidenza giornalisti al termine dei lavori tazioni, espressione di quel lavoro come finora siano state realizzate agli interessati, per facilitare le de-del Consiglio dei Ministri. della Conferenza provinciale, ha concertato di cui si parlava all’ini- soltanto 2 delle 6 vasche di lami- cisioni più opportune e le risposteL’argomento, quello delle misure spiegato che la questione è stata af- zio. nazione previste dal Piano di mes- adeguate da parte delle personeda adottare perché gli eventi atmo- frontata nella sua globalità, e quin- Nel corso dell’incontro si è parlato sa in sicurezza. L’orientamento che si trovano in pericolo”.sferici siano gestiti in un’ottica fi- di, a 360°, in un confronto che ha anche della specifica situazione dell’Ente intermedio, a questo pro- Al termine dell’incontro con i gior-nalmente improntata alla preven- chiamato in causa tanto la compo- del capoluogo di Provincia anche posito, è che le risorse disponibili, nalisti, il prefetto Panìco ha con-zione, è di quelli di strettissima at- nente politica, che assume le deci- alla luce di quanto, all’indomani per un ammontare di 12 milioni di dannato gli scarichi abusivi lungotualità tenendo conto dell’attenzio- sioni e compie le scelte di fondo, dell’alluvione del 1996, veniva pre- euro, quindi insufficienti a co- il corso dei fiumi, definendoli “cri-ne dell’opinione pubblica sul re- quanto quella tecnica, che attua gli scritto dal cosiddetto Piano Versa- struirle tutt’e quattro, siano desti- minali”, mentre il funzionario co-cente disastro di Genova e dei ti- indirizzi attraverso i più opportu- ce per la messa in sicurezza del ter- nate alla realizzazione della vasca munale Gianfranco De Martino,mori che, ogni volta che il cielo si fa ni interventi. ritorio, piano che, a distanza di 15 di laminazione a protezione del nel rispondere ad una domanda deiplumbeo, si disegnano sui volti dei Un riferimento è stato fatto anche anni, solo in parte è stato portato a quartiere Tufolo Farina, densa- cronisti su quali rischi possa cor-crotonesi nel ricordo del 14 ottobre alle condizioni meteo della giorna- compimento. mente abitato, di cui le piogge dello rere la zona di Tufolo in tema didel 1996 e dell’ondata di acqua che, ta di mercoledì con piogge che han- scorso anno hanno evidenziato la precipitazioni, ha affermato cheappena un anno fa, rese il quartie- no fatto scattare il monitoraggio Su questo particolare aspetto si è fragilità idrogeologica. tutto dipende dall’intensità dellere di Bernabò - Tufolo una distesa dei corsi fluviale da parte della soffermato il presidente dell’Am- Zurlo ha anche ricordato che sono piogge.di melma. Protezione civile in una cornice di ministrazione provinciale di Cro- stati realizzati cinque interventi (a.c.)
  4. 4. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 PRIMOPIANO 5La ricostruzione di Minosa nel processo in AssiseStrage dei campettiminuto per minutoUna ricostruzione minuzio- di Minosa, comparirebbero mente indirizzate ad altresa, ad opera del maresciallo sulla scena in quanto i loro te- persone, fra le quali Vincen-dei Carabinieri Cosimo Mi- lefoni avrebbero compiuto lo zo Dattolo. Molto significati-nosa, interrogato dal sostitu- stesso percorso di quelli di va quella dell’8 luglio delto procuratore della direzio- Dattolo e Tornicchio. Una pi- 2009, un mese e mezzo dopo lane distrettuale antimafia Sal- sta tutta da seguire che po- strage, in cui Tornicchiovatore Curcio, ha permesso trebbe quindi condurre al scrive al fratello Andrea chemercoledì alla Corte d’Assise coinvolgimento negli omici- “i soldi li dovete prendere so-di Catanzaro di conoscere di di altre persone. lo tu e Cecè perché avete la-tutti gli spostamenti degli im- Il pubblico ministero - sotto vorato solo voi, non ha lavo-putati accusati di aver spara- gli occhi dei genitori e degli rato nessun altro”. Ma ancheto all’impazzata il 25 giugnodel 2009 mentre decine di per-sone giocavano a pallone, diaver ucciso, oltre alla “vitti- altri familiari del piccolo Do- menico Gabriele, assistiti in quella in cui Tornicchio si mostra addolorato per la morte di Gabriele Marrazzo (“era un amico” scrive) salvo Il Comune dopo la sospensionema designata” Gabriele Mar-razzo, il piccolo DomenicoGabriele, e di aver ferito Gli spostamenti degli imputati aggiungere preoccupato “co- munque tu caro fratello non uscire troppo, stai un po’ a ca- ingiunge: demolite le difformitàun’altra decina di persone. sa”.Le “celle” agganciate dai te- e le ‘celle’ agganciate Le lettere sono molte. Ad al- Il Comune ha dato novanta giorni di tempo chiuse, anche sul web dove non ci sembra dilefoni cellulari di Andrea cune lettere gli inquirenti af- per rimediare alle difformità riscontrate nel averlo mai visto.Tornicchio e Vincenzo Datto- dai loro cellulari fidano proprio la funzione di complesso edilizio (corpo A) in costruzione a Dopo la chiusura del cantiere, il 4 ottobre eralo consentirebbero infatti, se- preparare la strage per elimi- via Scopelliti, alle spalle della parrocchia di stato presentato un progetto di variante incondo l’investigatore, di sta- nare i concorrenti nella lotta Santa Rita (nella foto sopra). L’ordinanza che corso d’opera che però, a quanto pare, avrebbebilire che i due si trovavano per il controllo del territorio. ingiunge la demolizione (relativamente alle aggravato ulteriormente la situazione: “Negliinsieme nel luogo divenuto Così in una delle prime Tor- difformità) è stata firmata martedì scorso dal- elaborati progettuali presentati - si legge nel-teatro della strage e che da lì nicchio dice a Dattolo e al fra- l’architetto Elisabetta Dominijanni, reggente l’ordinanza d’ingiunzione - viene rappresen-fuggirono successivamente tello “vi dovete fare rispetta- del Settore pianificazione e gestione del ter- tata la realizzazione di alcune opere (il vanoverso Crotone. re” e rivolgendosi al fratello ritorio (ex Urbanistica). Il provvedimento è scala e parti di marciapiedi) su un’area nonDecisiva sarebbe, in partico- aggiunge “fammi vedere co- indirizzato a Giovanni Arcuri, amministrato- ricompresa nel piano di lottizzazione”. Que-lare, la circostanza dei ripe- sa sai fare”. Mentre in un col- re dell’Impresa Arcuri srl, ed al direttore dei sto ulteriore “elemento... aggiunto alle altretuti tentativi di telefonare ad loquio in carcere del 9 ottobre lavori, ingegnere Mario Cozzolino. difformità”, ha spinto il responsabile del Set-Andrea Tornicchio effettuati del 2008, agghiacciante consi- Il Comune contesta ai due una serie di “inter- tore pianificazione e gestione del territorio,dalla fidanzata mentre l’im- derato quel che è accaduto venti eseguiti in assenza di permesso di co- ad ordinare la demolizione ed il ripristino del-putato si trovava, proprio poi, il presunto boss di Can- struire, in totale difformità o con variazioni lo stato dei luoghi entro il termine di tre mesi,nelle ore in cui avvenne la torato invita Andrea Tornic- essenziali”. Nello specifico: la “realizzazione altrimenti il Comune procederà d’ufficio.sparatoria, nella zona coper- aula dagli avvocati Giuseppe chio a non aver paura di nul- di una maggiore altezza dell’ultimo piano; la L’edificio contestato ricade nel Piano attuati-ta dalla “cella” che irradia i Napoli e Francesco Verri, e la: “vedi che noi nella faccia realizzazione del piano garages fuori terra; vo della scheda grafica 4.2, quella che regola-campetti di calcio. Non solo: degli avvocati del Comune di non guardiamo a nessuno, né variazioni del prospetto”. Si tratta di diffor- menta il nuovo tracciato di connessione cheTornicchio, probabilmente Crotone, della Regione Cala- picciuliddi né fimmine”. mità per le quali la Dominijanni aveva inti- da corso Matteotti, all’altezza della chiesa diperché “il suo cellulare non bria e della Provincia di Cro- Il maresciallo Minosa torne- mato due mesi fa “l’immediata sospensione santa Rita, si snoda lungo l’area direzionaleaveva credito”, mezz’ora do- tone Pasquale Carolei e Anna rà in aula il 20 dicembre pros- dei lavori (...) con riserva dei provvedimenti Peep fino alle spalle della nuova sede del Co-po la strage avrebbe telefona- Paola De Masi - ha chiesto al- simo per sottoporsi all’esame definitivi, compresi quelli di carattere ammi- mando dei carabinieri. Grazie a questa e adto alla fidanzata dal telefono l’investigatore di riferire an- delle parti civili e dei difenso- nistrativo e penale”; sospensione disposta con altre schede, le cui specifiche sono riportatedi Vincenzo Dattolo. Dun- che il contenuto delle lettere ri degli imputati Gregorio Vi- ordinanza dirigenziale 214 del 13 settembre: nelle ‘Norme tecniche di attuazione’ del Pianoque, i due sarebbero stati in- inviate dal carcere da Fran- scomi, Francesco Laratta e una sorta di provvedimento fantasma, alme- regolatore generale del 2003, sono state ce-sieme. Ma anche altre perso- cesco Tornicchio alla madre Fabrizio Salviati. no per noi che lo abbiamo cercato in lungo ed mentificate le colline d’argilla.ne, secondo la ricostruzione e agli zii e spesso interna- (d.p.) in largo ma abbiamo trovato tutte le porte FRANCESCO PEDACE
  5. 5. 6 PRIMOPIANO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEIntervista all’amministratore unico Giovanni Abramo‘Crotone il sito più importante dell’Abramo customer care’L’azienda promette investimenti e occupazioneDa quando lei ha ripreso le Giovanni Abramo è l’amministratore unico lia) e Tim (gruppo Telecom Italia spa), favoritoredini operative dell’a- dell’Abramo customer care spa, società del dall’allora presidente del Consiglio dei mini-zienda, 3-4 mesi fa, il grup- gruppo imprenditoriale che fa capo alla hol- stri, Romano Prodi, come aiuto alla città dipo Abramo ha promosso ding che porta il nome della famiglia catanza- Crotone, già in declino industriale, e che l’an-un nuovo piano industria- rese, che oltre cento anni fa ha avviato in Ca- no prima era stata duramente colpita dall’e-le. Le linee generali che co- labria una delle prime aziende nel settore della sondazione del fiume Esaro. Dal 2001 Abramosa prevedono? stampa: l’artigianale Tipografia Popolare di- ha assunto l’intero controllo del ramo call cen-“Un incremento nel triennio ventata poi Arti Grafiche come piccola impre- ter fondendo la prima società creata, Datel2012-2014 del fatturato, di an- sa ed ora Printing & Logistics nella sua attuale spa, con la seconda, Telic srl, ed aprendo altreno in anno del 10%. Con una dimensione industriale. due sedi a Settingiano (Catanzaro) e Montaltodiscreta intenzione di assu- La società del settore customer care (servizi al- Uffugo. Prima del ritorno di Giovanni Abramo Giovanni Abramo (sopra) da alcuni mesi è tornatomere nuovo personale per le imprese in particolare attraverso operatori al comando del customer care, la società è stata al comando della società per azioni del settoreintensificare in maniera telefonici) è nata nel 1997 dal partenariato tra guidata per alcuni anni dal fratello Sergio co- customer care del gruppo imprenditoriale di famigliapiuttosto corposa gli addetti il gruppo Abramo, Itainvest (ora Sviluppo Ita- me amministratore delegato. Sotto, la sede di Crotone nata nel 2007 come Datel spadei vari comparti e segmentidell’azienda”.In termini numerici aquanto contate di portareil fatturato?“A 110 milioni di euro nelprossimo anno, a 120 nel 2013ed a 130 milioni al terminedel triennio, sempre a livellodi gruppo. È un traguardoquasi impossibile, però seuno si pone il traguardo pos-sibile, non arriva né all’im-possibile né al possibile”.La crescita del fatturatoavverrà con nuove com-messe o incrementando la “Il nuovo piano industriale prevedeuna crescita del 10% l’anno fino al 2014”produzione per quelle che altre commesse, piccole, del l’azienda”. rato parte dei tecnici che mato il vecchio direttore Sa-già avete in portafoglio? valore di 2-3 milioni di euro erano state un po’ mortifica- vona, era un fuoriuscito ed“Certamente, quelle che ab- “Alla fine del ciascuna, che riguardano Rispetto alla gestione pre- te da una dirigenza poco ocu- anche lui è ritornato al suobiamo le intensificheremo. clienti non impegnati diret- cedente c’è una certa di- lata. Non parlo soltanto della posto - legato più che all’a-Però, naturalmente, ci stia- triennio contiamo di tamente nella telefonia”. scontinuità. famiglia, parlo anche di col- zienda alla mia persona - emo rivolgendo a nuove com- portare gli occupati “Sono ritornato alla guida laboratori incauti che con l’azienda sta andando moltomittenti, che stiamo avvici- Qual è la strategia per ot- dell’azienda perché alcune poca esperienza volevano bene. Abbiamo assunto unnando. E proprio in ragione da 3.764 a 4.500” timizzare gli investimenti cose non andavano e mi sono assumere la conduzione di nuovo direttore a Settingia-di ciò stiamo rafforzando il nel settore dei servizi tra- fatto carico, avendo 70 anni, un’azienda importante co- no che ha iniziato a lavoraremanagement. Abbiamo tra mite operatori telefonici? di un ulteriore peso e di un me la nostra. Ed io questo il primo di questo mese, per-le nostre fila da poco un nuo- “La strategia è quella di am- ulteriore sforzo da fare nel- non l’ho consentito ed ho fat- ciò ha bisogno ancora di unvo direttore generale, il dot- livello del lavoro umano è al ministrare il personale con l’ambito del gruppo. Non ho to ritornare tutti gli uomini po’ di tempo per ambientarsitor Riccardo Sanluca, che cento per cento”. grandi motivazioni, far diri- fatto nessun miracolo, ho al loro posto di responsabi- e capire i miglioramenti chepresidia a tutto il custumer gere i comparti a tecnici che adottato il buon senso, il cri- lità”. si possono apportare incare; allo stesso tempo stia- Pensate anche a diversifi- hanno grande esperienza terio del buon padre di fami- azienda. E penso che nel giromo potenziando l’area di bu- care gli investimenti in al- nel settore delle telecomuni- glia nei confronti dei miei di- Può fare degli esempi? di un mesetto e mezzo avre-siness del printing e della lo- tri settori? cazioni, lavorare sugli uomi- pendenti che sono stati sem- “Alla sede del customer care mo ulteriori rinforzi. Stiamogistica, del quale si sta occu- “Stiamo facendo di tutto per ni che hanno sempre retto pre eccezionali. Ho recupe- di Cosenza abbiamo richia- ottimizzando i processi lavo-pando mio figlio Andrea e trovare delle aree dove faremio fratello Rino. E quindi, del nuovo business. Abbia-naturalmente, si spera che mo fatto un po’ di solare, ab-nel prossimo anno questo biamo fatto qualcosina in al-fatturato sia facilmente rag- tri campi. Stiamo vedendogiungibile”. delle opportunità che siano valide. Perché, naturalmen-Quali sono i livelli occupa- te, prima di affrontare futurizionali attuali e quanto investimenti e di dare dellepensate di poterli incre- speranze ai giovani, ai qualimentare? bisogna dare anche certezze,“Oggi siamo a 3.764 addetti. saremo molto cauti. QuelloPrevediamo un sicuro incre- che posso dirle è che non unmento di addetti proporzio- centesimo lo mettiamo danale all’incremento del fat- parte e non lo sottrarremoturato per il prossimo anno, all’azienda, che deve andareper quanto riguarda il custo- avanti e fare occupazione.mer care; per quanto riguar- Questo è un mio impegno”.da la parte printing saràmolto lieve perché è molto Nel customer ci sono inindustrializzata e non ci vo- previsione nuove com-gliono molti altri innesti per messe e/o nuovi clienti?fare fatturato: bastano una “Stiamo tentando di ripren-decina di persone in più per dere le commesse di H3G,poter raggiungere i traguar- che avevamo perso due annidi. L’obiettivo dei prossimi fa per una poco attenta visio-tre anni è che noi dovremmo ne strategica dell’azienda.sfiorare i 4.500 dipendenti. E Stiamo recuperando unala massima occupazione sa- commessa, in forte dubbio,rà fatta dal customer care che è quella dell’Enel; ma so-perché lì ci sono servizi e il prattutto stiamo trattando
  6. 6. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 PRIMOPIANO 7 “I 40 licenziati sono “Io ho la filosofia di già tutti rientrati rispettare la gente, per I dimissionari appena questo ho ripreso la ci sarà l’opportunità” guida dell’azienda” La scorsa primavera avete del lavoro, secondo me, va ri- efficienza perché siamo seimila. E perché no?, a set- effettuato i primi licenzia- spettato. Quando ci sono dei mortificati da un prezzo che te, a otto, a nove, a diecimi- menti da quando l’azienda sentimenti nei confronti dei viene sempre di più abbassa- la”. è nata, 15 anni fa, come collaboratori di gratitudine to dai clienti, un problema Datel-Telic? per l’attività svolta nel pas- che ci desta sempre di più Riguardo al sito di Croto- “Quella dei licenziamenti sato, uno non sposta intere preoccupazione. E siamo ne la precedente gestione non è una cultura che mi ap- famiglie; non sbanda il greg- stati mortificati dalla pres- lamentava due problemi: partiene. Dei 103 anni di sto- ge, lo tiene raccolto. Ma non sione esercitata dal Governo uno logistico, la mancan- ria del gruppo Abramo, a cui dobbiamo fare polemiche per assumere. Una cosa che za di un’area parcheggio faccio riferimento, ne ho vis- sterili, dobbiamo fare occu- ritengo solo parzialmente più grande attorno alla se- suti 51. Mi sono disempegna- pazione”. giusta, in quanto assumere è de di via Fibonacci; ed uno to due anni fa per cedere il una cosa molto bella però se politico ossia il sostegno delle istituzioni locali per ottenere dall’Eni - tra i ri- sarcimenti al territorio “Non lavoro più per per l’estrazione del meta- no - l’affidamento di una guadagnare, sono già commessa di call center a ricco: a 70 anni voglio sostegno dell’occupazione crotonese. solo aiutare i giovani” “Ce lo auguriamo che ci sia un risveglio politico e un aiuto a sostegno della città di Crotone e del call centerrativi”. “Anche se la conduzione ge- posto ad un altro dirigente. Per gli operatori inizial- nel mondo dei call center fos- Abramo. Lì a Crotone lavo- nerale, per motivi logistici, Io nella mia vita non ho li- mente trasferiti che si so- se rimasto in vigore il vec- rano 1.600 e più ragazzi, pen-L’apertura di un call cen- deve dipendere dall’Abramo cenziato mai nessuno, tran- no invece dimessi, conti- chio contratto, ed i vecchi si che disastro sarebbe per later del gruppo in Albania a holding che è qui a Catanza- ne due persone. Due licen- nuano le trattative per un co.co.co. che tutti quanti città e la provincia se Abra-molti ha fatto venire il ti- ro, il sito di Crotone comun- ziamenti in 51 anni di storia eventuale reintegro? hanno denigrato, probabil- mo dovesse chiudere dallamore che vogliate deloca- que rimane il più importan- ci possono pure stare. Ma a “Appena ci sarà l’opportuni- mente nel nostro customer sera alla mattina. Stiamolizzare le vostre attività di te dei tre in Calabria. E sarà parte questi due casi, licen- tà attingeremo anche ai di- care non saremmo 3.500 ma provvedendo anche ad unacustomer care. quello che noi, oltre a raffor- ziamenti, nel codice di Gian- missionari. E naturalmente saremmo settemila”. soluzione per i parcheggi,“In Albania, dove noi faccia- zare, amplieremo. Perché ni Abramo, non ce ne sono. i più meritevoli, quelli più abbiamo chiesto al Comunemo offshoring (delocalizza- Crotone è e sarà sempre la Dico questo senza voler fare validi, saranno i primi ad en- Si è forse voluto limitare il dei terreni intorno alla sede.zione del processo produtti- mente del progetto. L’inizia- polemiche sterili e senza vo- trate. Noi stiamo adottando lavoro precario... A breve penso che avremovo, ndr) per conto di Voda- tiva è partita da Crotone ed ler colpire nessuno”. una politica diversa da quel- “Lo stipendio fisso, purtrop- riscontri positivi”.fone, abbiamo una piccola io ci tengo che rimanga il si- la del passato: non si assume po, limita la capacità indivi-azienda che oggi conta 350 to più importante. D’altro A che punto è la concilia- il figlio dell’amico, né il figlio duale e la competizione e Come definirebbe il nuovodipendenti che non influen- canto lo abbiamo dimostrato zione per far rientrare i 40 del politico né la persona l’impegno delle persone. E li- corso che ha impresso allaza comunque l’occupazione perché a Crotone abbiamo ex trasferiti a Montalto raccomandata. Si assumono mita anche l’occupazione, gestione?locale, al contrario rappre- aggiunto pezzo dopo pezzo, poi licenziati? i ragazzi bravi. Questo è un secondo una mia visione che “Nella vita ci sono tante fi-senta il volano per poter ac- ed aggiungeremo ancora tut- “I 40 sono già tutti rientrati. obiettivo che ho perseguito potrà anche essere sbaglia- losofie e c’è la filosofia di ri-quisire in Italia le nuove la- ta una serie di cose affinché Noi abbiamo fatto una pro- per tanti anni e che deve ri- ta, ma assolutamente razio- spettare la gente. Io l’ho fattovorazioni, si veda proprio il il sito sia di eccellenza. Quin- messa alla città di Crotone: tornare come caratteristica nale. Io ritengo che prima per 49 anni e lo sto facendocaso Vodafone sulla cui nuo- di, l’occupazione di Crotone che sarebbero rientrati quel- del gruppo Abramo”. avevamo maggiore efficien- rientrando a lavorare e ava attività di Montalto sa- non solo sarà mantenuta, li che erano stati trasferiti in za, appena abbiamo provve- guidare la mia barca. Il timo-ranno impegnate circa 100 ma sarà anche potenziata, maniera diciamo incauta, In passato le aziende di duto alle assunzioni è calata ne è saldo, ora. E non lo mol-nuove risorse calabresi”. col tempo, se avremo la for- perché sarebbe anche scor- call center hanno lamen- un po’ di efficienza. Però lerò più fino all’ultimo gior- tuna di avere queste nuove retto dire in maniera poco tato che la normativa (il debbo dire che con tutti i me- no della mia vita: questa èIl sito di Crotone manterà commesse e se il fatturato ci corretta, scusi il bisticcio di decreto Damiano) da una todi, i sistemi che stiamo una promessa fatta a tutti ila sua centralità nel grup- accompagnerà come noi au- parole. Ognuno ha una sua parte e le richieste di sem- adottando mettendo a capo miei collaboratori ed ai mieipo? spichiamo”. filosofia del lavoro. Il mondo pre minori costi da parte dei vari servizi persone di al- dipendenti. La cosa che mi fa piacere è che è ritornato il sorriso su tutti. Stanno lavo- rando tutti quanti in manie- ra magnifica. L’ambiente è sereno, la tranquillità è mas- sima e i miei collaboratori mi sono tutti vicini. Perché l’azienda, il gruppo Abramo, non è fatto soltanto degli Abramo, ma è fatto di 3.700 persone che lavorano e col- laborano giorno dopo giorno con noi a condurre una real- tà che in Calabria nemmeno ci saremmo mai sognati di raggiungere. Le nostre ban- diere sono loro”. E che cosa chiede ai suoi dipendenti? “Chiedo ai ragazzi di lavora- re bene perché dal loro lavo- ro dipendono le commesse e dalle commesse dipendono le nuove assunzioni. Io non perseguo la ricchezza. Posso LA SEDE DI SETTINGIANO, SOPRA QUELLA DI MONTALTO dirlo con estrema franchez- za. La ricchezza l’abbiamo to livello, i ragazzi rispondo- già maturata negli anni pas- no. Debbo dire anche questo. sati. Io perseguo l’obiettivo “Ai ragazzi offro un Certo è che bisogna fare mol- di aggiungere altra occupa- ta attenzione alle forme di zione in Calabria a quella ambiente di nuovo assenteismo esasperato. Le che abbiamo fatto, egregia- sereno e chiedo di fare assenze mirate di pochi pos- mente, in dieci anni. Ci sono sono mettere a rischio l’inte- tanti ragazzi che non hanno bene la loro parte” ra popolazione dei lavorato- lavoro. Ogni giorno si pre- ri. Ma noi l’occupazione la senta qualcuno da me. L’al- perseguiremo lo stesso”. tro giorno si è presentato un ingegnere informatico di Co- dei committenti dall’al- Con quali forme contrat- senza, padre di due figli, e mi tra, hanno eroso i margini tuali? ha detto: sono disponibile a di guadagno rendendo “Io dico che i collaboratori a pulire anche i giardini, a to- particolarmente elevato il progetto, i famosi lap, in sare l’erba o a spazzare. Si fi- rischio d’impresa per chi un’azienda come la nostra ci guri che cosa vuol dire quan- investe in questo settore. debbono essere, altrimenti do un padre di famiglia dice Il mercato è ancora così noi perdiamo il mercato. Al- non ho pane per i miei figli. difficile? lora, meglio avere tanti as- Io che sono padre di tre figli - “Questa è una cosa sulla sunti, tanti lap, e avere una di 40, 38 e 9 anni - lo so. È per quale ci dobbiamo cimenta- miscela che ci consente di questo motivo che sto lavo- re perché è proprio vero. Noi portare il livello occupazio- rando a 70 anni”. chiediamo sempre maggiore nale da 3.700 a cinquemila e EMILIO GENOVESE

×