• Save
Il Crotonese
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Il Crotonese

on

  • 2,596 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,596
Views on SlideShare
2,594
Embed Views
2

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 2

http://pipitagiuseppe.altervista.org 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Il Crotonese Document Transcript

  • 1. PLURISETTIMANALE D’INFORMAZIONE DELLA PROVINCIA DI CROTONE y(7HB7C4*SLTLKK( +#!=!=!#!" ESCE MARTEDì - GIOVEDì - SABATOANNO XXXIIN. 130 Direzione, redazione, amministrazione loc. Passovecchio zona Industriale Crotone, telefono 0962-938774, fax 0962-931091GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1,EURO 1,00 Aut: 135/CBPA-SUD/KR - Posta elettronica info@ilcrotonese.it Internet http://www.ilcrotonese.itA colloquio con l’amministratore della società: voglio aiutare i giovani ROYALTIESRipartiamo da Crotone Il consigliere Sulla La Giunta sta dicendoAbramo promette investimenti ed occupazione solo bugie “Il sito di Crotone rimane il stra città ed io ci tengo che ri- tervista al nostro giornale più importante dei tre in Ca- manga il sito più importan- spiega le strategie future per labria dell’Abramo customer te”. A parlare è Giovanni incrementare il fatturato e care spa. E sarà quello che Abramo ritornato da pochi l’occupazione. “Sono ritorna- noi, oltre a rafforzare, amplie- mesi alla guida della società to per rimettere a posto le co- remo. Perché Crotone è e sarà di call center del gruppo di fa- se che non andavano e per sempre la mente del progetto. miglia come amministratore aiutare i giovani”. L’iniziativa è partita dalla vo- unico e che in una lunga in- GENOVESE alle pagine 6 e 7ALL’INTERNO OSPEDALE/1 La vicepresidente Stasi Oss sul tetto Chi non sa e le donne quel che dice s’incatenano è solo Sulla a pagina 9 ________ OSPEDALE/2 Le speranze TURISMO e le ansie DA CROCIERA dei dializzati UNA SCOMMESSA alle pagine 10 e11 ________ DA VINCERE ALLE PAGINE 12 E 13 MALTEMPO SARA GRILLETTA A PAGINA 15 Soccorsa coppia imprigionata Comune, 2 milioni e mezzo Incendiato a Santa Severina in auto dall’acqua a ________ pagina 20 per la sicurezza della gente centro disabili ‘Porte aperte’ “È giusto che la gente sappia SANTA SEVERINA - Nella notte CALCIO/2ª CATEGORIA La riunione in Prefettura quello che stiamo facendo Lottizzazione Arcuri tra l’8 ed il 9 novembre Parla monsignor Cantafora per la sua sicurezza”. Lo ha ignoti hanno incendiato il Petilia in cima Tutti insieme detto il sindaco alla confe- renza stampa di presentazio- ‘Demolite centro diurno ‘Porte aper- te’ che era stato inaugura- Le linee guida ma il Cirò contro i rischi ne del piano dei lavori che sa- rà realizzato con l’avanzo di le parti to appena sei mesi fa. Per la ristrutturazione del- del Papa amministrazione della ge- l’immobile di proprietà del fa già sul serio idrogeologici stione 2010: due milioni e mezzo di euro destinati alla difformi’ Comune, la Provincia ave- va speso 335 mila euro. Il per la Calabria salvaguardia del territorio centro diurno è gestito dal a ________ pagina 38 Servizio a pagina 4 dal rischio idraulico. PEDACE a pagina 5 Coriss. Alle pagine 16 e 17 PANTISANO a pagina 3 GALASSO a pagina 19
  • 2. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 PRIMOPIANO 3L’avanzo d’amministrazione 2010 va ad interventi di contenimento del rischioIl Comune investe in sicurezzaSi deve attendere per il Piano triennale opere pubblicheNella giornata di ieri, 9 novembre, alle ore (74.894,70 euro, esecutivo); la “manutenzio- interventi finanziati con lavanzo di bilan- ro, esecutivo); la dotazione della struttura11.00, presso la sala Dionigi Caiazza della ne e pulitura dei canali di competenza del- cio 2010 è di 2.500.000 euro. I restanti 735.000 sportiva Pit di Papanice con il completa-Casa della Cultura, in via Vittorio Emanue- lAmministrazione comunale” (100.105,30 euro saranno utilizzati per il completamen- mento del campo, gli spogliatoi e le opere dile, a Crotone, il sindaco Peppino Vallone e euro, in appalto); e, ultimo per quanto con- to della fogna di contrada Cipolla (60.000 eu- contenimento (160.000 euro, definitivo); illassessore ai Lavori pubblici, Claudio Liot- cerne ambiente e prevenzione, la messa in ro, in appalto); il completamento del mer- campo di bocce, sempre di Papanice (40.000ti, hanno tenuto una conferenza stampa per sicurezza e regimentazione delle acque in cato di via Giacomo Manna (100.000 euro, in euro, definitivo); la “messa in sicurezza del-la ‘presentazione del piano di investimento via Gabelluccia (80.000 euro, preliminare). appalto); lilluminazione di corso Mazzini limpianto elettrico della Pescheria, nellain opere pubbliche’. Tutto questo per un totale parziale di “con lampade di nuova tecnologia” (67.862 piazzetta antica” (30.000 euro, definitivo);Il ‘Programma opere pubbliche 2010-2012’ 1.775.000 euro. euro, esecutivo); il completamento dellillu- interventi su “tettoia e pavimentazione suldel Comune di Crotone che prevede inter- minazione di via Glauchia e Faillo, “a sud, retro della scuola Montessori” (30.000 euro,venti su viabilità, edifici, ambiente, opere GIÀ, PERCHÉ la somma complessiva degli sul promontorio di Capocolonna” (47.138 eu- esecutivo); manutenzione straordinaria diigieniche, beni culturali, palazzetti dello sport e pale-impianti sportivi, mercati stre scolastiche (100.000 eu-ed edilizia scolastica per cir- ro, preliminare); e per con-ca 250 milioni di euro, deve cludere, la realizzazione diaspettare. Quello che è stato un impianto sportivo nelpresentato mercoledì scor- rione Fondo Gesù (100.000so dal sindaco e dallassesso- euro, esecutivo). Tutto que-re ai Lavori pubblici, è in- sto illustrato dettagliata-vece un ‘Programma opere mente dallassessore Liotti.avanzo di Amministrazione2010’. Tale piano, dettato in IL SINDACO Peppino Val-buona parte dallemergenza lone, nel suo breve interven-meteo e dal dissesto idro- to, ha tenuto a sottolinearegeologico che sta interes- che i primi lavori, quelli mi-sando il nostro Paese, ha lo- rati alla salvaguardia delbiettivo prioritario della territorio, erano già inmessa in sicurezza di alvei, agenda “quando non si era-canali, infrastrutture e ope- no ancora verificati i fatti dire di contenimento di città e Genova”. E senza tacere “ladintorni. devastazione del nostro ter- ritorio negli ultimi 50-60 an-ESSO PREVEDE infatti al ni”, in Calabria, ma soprat-primo punto il ponte di via tutto a Crotone, e la “diffi-Argentina (100.000 euro, ap- coltà di mettere a regime ta-palto in corso) con il “rive- li criticità”, ha fatto inten-stimento a monte e a valle dere chiaramente che talidelle sponde del vallone misure urgenti non hannoEsposito”. Ci sono poi stra- alcuna valenza politicada e muro di via degli Alba- (“non cè nessun nastro danesi (45.000 euro, esecutivo), tagliare, perché sono quasiche riguarda la struttura opere invisibili”), ma sonomuraria crollata “alle spal- dettate semplicemente dalle del supermercato ex Alvi buon senso di chi “ha a cuo-e il ripristino della strada di re le esigenze primarie dellacollegamento degli alloggi comunità e la salvaguardiapopolari di via Gioacchino della sicurezza pubblica”.da Fiore mediante il rifaci- Claudio Liotti, cui sono toc-Vallone: si tratta di misure urgenti Il sindaco e Liotti specificano:di salvaguardia del territorio questi lavori non hannoin agenda da prima che si valenza politica perché non c’èverificassero i fatti di Genova nessun nastro da tagliaremento delle opere di regi- cate le conclusioni, ha ag-mentazione acque […] e bi- giunto che altri 500.000 eurotumazione di via degli Alba- sono disponibili dai fondinesi”. Al terzo punto (con comunali per altre opere145.000 euro, definitivo) lin- (isola ecologica di Tufolo,tervento “prevede il com- campo sportivo a Salica, de-pletamento di opere di urba- molizione del rudere dellexnizzazione necessarie al sezione del Pci sopra viacontenimento del rischio Verdogne, piazzetta e areaidraulico”. Lavori che inte- polivalente a Fondo Gesù,resseranno via Malesia, via scuola di via Saffo, fogne diThailandia e via Cina (loca- via dei Gelsomini e centrolità Farina); nonché lo sca- sociale a Carpentieri), e chetolare di via Israele e il ca- presto saranno deliberati innale a monte di via Inghil- Giunta. E riferendosi al Pro-terra. Al quarto punto è pre- gramma opere pubblichevisto (con 430.000 euro, pre- 2010 - 2012, si è rammaricatoliminare) un “intervento del fatto di aver dovuto fre-complesso” per lo sdoppia- nare la corsa dei Lavorimento della canalizzazione delle acque pio- pubblici programmati. E questo per tre or-vane tra listituto scolastico Pertini e il corso dini di motivi: 1) le priorità derivanti dalledi via Vittorio Veneto. Unaltra “regimen- difficoltà idrogeologiche del territorio; 2) latazione acque” (ancora 430.000 euro, preli- necessità di “rimettere in moto il settore deiminare) riguarda via Gioacchino da Fiore - Lavori pubblici con un team di collabora-chiesa S. Cosimo “mirato ad eliminare lin- tori validi” (senza alcun riferimento al pas-conveniente idraulico […] allaltezza delli- sato); e 3) le risorse derivanti dalle royaltiesstituto per Geometri”. In sesta posizione cè (circa 18 milioni per Crotone) che, nono-il muro di Parco Carrara (230.000 euro, pre- stante le dichiarazioni del Governo regio-liminare) con una palificata di contenimen- nale, “non arriveranno nelle casse del Co-to “necessaria per frenare il fenomeno fra- mune se non nel 2012”. Anche per lui, nes-noso in atto”. Al settimo punto (140.000 euro, suna fascia e nessuna coccarda: “Si tratta diesecutivo) è previsto il completamento di messa in sicurezza per il 70% delle risorsevia Russia, via Repubblica Ceca e via Bul- dellavanzo di bilancio, e quindi, come hagaria con la sistemazione dei canali di rac- detto il sindaco, non di vetrina politica”. Ecolta delle acque meteoriche: “primo inter- allora, perché questa conferenza stampa?vento - ha precisato lassessore - che prelude “Perché è giusto - ha concluso - che la gentead unazione più energica sullarea ex Maio- sappia quello che stiamo facendo per la suarano”. Ci sono infine il rivestimento e lal- sicurezza.”largamento del canale di via Inghilterra PINO PANTISANO
  • 3. 4 PRIMOPIANO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEIn prefettura riunione sulla mitigazione del rischio idrogeologico Il servizio regionalePanìco: la concertazione premia d’inoltro di messaggi di allerta con posta elettronica e SmsZurlo: la priorità spetta a TufoloLa parola d’ordine a cui sono tutti Il prefetto Vincenzo Panìco e sotto la pulitura del letto di un fiume riguardanti, tra gli altri, il ripristi-chiamati a orientare i propri com- no dell’officiosità idraulica dell’E-portamenti è quello della concer- saro e del Passovecchio, come giàtazione, della individuazione e del annunciato il giorno prima.perseguimento di quegli obiettivi Alla riunione ha partecipato an-che possano cioè far affrontare le che, in rappresentanza della Regio-emergenze, anche quelle legate al ne, Salvatore Mazzeo, dirigente delrischio alluvioni e frane, in manie- Dipartimento di protezione civilera corale ed efficace. Un approccio, dell’ente. Il funzionario ha ricorda-questo, che non investe soltanto le to come sia stata potenziata la salaautorità, ma si allarga alle comu- operativa regionale, interconnes-nità e ai singoli individui che - sup- sa con quelle provinciali, sottoline-portati da un flusso di informazio- nando la novità rappresentata, perni sempre più dettagliato e tempe- una maggiore e più dettagliata in-stivo - devono poter esprimere formazione in tema di protezionecomportamenti responsabili per sé civile e di pubblica utilità, dellae per gli altri. nuova piattaforma digitale per po- sta elettronica certificata e mes-Con questo intento sta operando, saggi sms; piattaforma di cui an-presso la Prefettura di Crotone, la che i cittadini oltre che gli enti pos-Conferenza provinciale perma- sono usufruire.nente - Sezione territorio, ambien-te ed infrastrutture sulla mitiga- Si tratta, come già chiarito neizione del rischio idrogeologico. Or- giorni scorsi dal sottosegretario al-ganismo che mercoledì 9 novem- la Presidenza della Regione, conbre è tornato a riunirsi, presieduto delega alla Protezione civile, Fran-dal prefetto Vincenzo Panìco, per co Torchia, di un “sistema di aller-una verifica degli “indirizzi opera- tamento regionale per gli eventitivi” utili a fronteggiare situazioni meteorologici che serve per ottene-di emergenza, secondo gli orienta- re informazioni sulle emergenze,menti dettati dal Dipartimento di Il prefetto Panìco, incontrando i condivisione di procedure e valu- tone, Stano Zurlo, che ha ricordato per comunicare tali informazioniprotezione civile della Presidenza giornalisti al termine dei lavori tazioni, espressione di quel lavoro come finora siano state realizzate agli interessati, per facilitare le de-del Consiglio dei Ministri. della Conferenza provinciale, ha concertato di cui si parlava all’ini- soltanto 2 delle 6 vasche di lami- cisioni più opportune e le risposteL’argomento, quello delle misure spiegato che la questione è stata af- zio. nazione previste dal Piano di mes- adeguate da parte delle personeda adottare perché gli eventi atmo- frontata nella sua globalità, e quin- Nel corso dell’incontro si è parlato sa in sicurezza. L’orientamento che si trovano in pericolo”.sferici siano gestiti in un’ottica fi- di, a 360°, in un confronto che ha anche della specifica situazione dell’Ente intermedio, a questo pro- Al termine dell’incontro con i gior-nalmente improntata alla preven- chiamato in causa tanto la compo- del capoluogo di Provincia anche posito, è che le risorse disponibili, nalisti, il prefetto Panìco ha con-zione, è di quelli di strettissima at- nente politica, che assume le deci- alla luce di quanto, all’indomani per un ammontare di 12 milioni di dannato gli scarichi abusivi lungotualità tenendo conto dell’attenzio- sioni e compie le scelte di fondo, dell’alluvione del 1996, veniva pre- euro, quindi insufficienti a co- il corso dei fiumi, definendoli “cri-ne dell’opinione pubblica sul re- quanto quella tecnica, che attua gli scritto dal cosiddetto Piano Versa- struirle tutt’e quattro, siano desti- minali”, mentre il funzionario co-cente disastro di Genova e dei ti- indirizzi attraverso i più opportu- ce per la messa in sicurezza del ter- nate alla realizzazione della vasca munale Gianfranco De Martino,mori che, ogni volta che il cielo si fa ni interventi. ritorio, piano che, a distanza di 15 di laminazione a protezione del nel rispondere ad una domanda deiplumbeo, si disegnano sui volti dei Un riferimento è stato fatto anche anni, solo in parte è stato portato a quartiere Tufolo Farina, densa- cronisti su quali rischi possa cor-crotonesi nel ricordo del 14 ottobre alle condizioni meteo della giorna- compimento. mente abitato, di cui le piogge dello rere la zona di Tufolo in tema didel 1996 e dell’ondata di acqua che, ta di mercoledì con piogge che han- scorso anno hanno evidenziato la precipitazioni, ha affermato cheappena un anno fa, rese il quartie- no fatto scattare il monitoraggio Su questo particolare aspetto si è fragilità idrogeologica. tutto dipende dall’intensità dellere di Bernabò - Tufolo una distesa dei corsi fluviale da parte della soffermato il presidente dell’Am- Zurlo ha anche ricordato che sono piogge.di melma. Protezione civile in una cornice di ministrazione provinciale di Cro- stati realizzati cinque interventi (a.c.)
  • 4. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 PRIMOPIANO 5La ricostruzione di Minosa nel processo in AssiseStrage dei campettiminuto per minutoUna ricostruzione minuzio- di Minosa, comparirebbero mente indirizzate ad altresa, ad opera del maresciallo sulla scena in quanto i loro te- persone, fra le quali Vincen-dei Carabinieri Cosimo Mi- lefoni avrebbero compiuto lo zo Dattolo. Molto significati-nosa, interrogato dal sostitu- stesso percorso di quelli di va quella dell’8 luglio delto procuratore della direzio- Dattolo e Tornicchio. Una pi- 2009, un mese e mezzo dopo lane distrettuale antimafia Sal- sta tutta da seguire che po- strage, in cui Tornicchiovatore Curcio, ha permesso trebbe quindi condurre al scrive al fratello Andrea chemercoledì alla Corte d’Assise coinvolgimento negli omici- “i soldi li dovete prendere so-di Catanzaro di conoscere di di altre persone. lo tu e Cecè perché avete la-tutti gli spostamenti degli im- Il pubblico ministero - sotto vorato solo voi, non ha lavo-putati accusati di aver spara- gli occhi dei genitori e degli rato nessun altro”. Ma ancheto all’impazzata il 25 giugnodel 2009 mentre decine di per-sone giocavano a pallone, diaver ucciso, oltre alla “vitti- altri familiari del piccolo Do- menico Gabriele, assistiti in quella in cui Tornicchio si mostra addolorato per la morte di Gabriele Marrazzo (“era un amico” scrive) salvo Il Comune dopo la sospensionema designata” Gabriele Mar-razzo, il piccolo DomenicoGabriele, e di aver ferito Gli spostamenti degli imputati aggiungere preoccupato “co- munque tu caro fratello non uscire troppo, stai un po’ a ca- ingiunge: demolite le difformitàun’altra decina di persone. sa”.Le “celle” agganciate dai te- e le ‘celle’ agganciate Le lettere sono molte. Ad al- Il Comune ha dato novanta giorni di tempo chiuse, anche sul web dove non ci sembra dilefoni cellulari di Andrea cune lettere gli inquirenti af- per rimediare alle difformità riscontrate nel averlo mai visto.Tornicchio e Vincenzo Datto- dai loro cellulari fidano proprio la funzione di complesso edilizio (corpo A) in costruzione a Dopo la chiusura del cantiere, il 4 ottobre eralo consentirebbero infatti, se- preparare la strage per elimi- via Scopelliti, alle spalle della parrocchia di stato presentato un progetto di variante incondo l’investigatore, di sta- nare i concorrenti nella lotta Santa Rita (nella foto sopra). L’ordinanza che corso d’opera che però, a quanto pare, avrebbebilire che i due si trovavano per il controllo del territorio. ingiunge la demolizione (relativamente alle aggravato ulteriormente la situazione: “Negliinsieme nel luogo divenuto Così in una delle prime Tor- difformità) è stata firmata martedì scorso dal- elaborati progettuali presentati - si legge nel-teatro della strage e che da lì nicchio dice a Dattolo e al fra- l’architetto Elisabetta Dominijanni, reggente l’ordinanza d’ingiunzione - viene rappresen-fuggirono successivamente tello “vi dovete fare rispetta- del Settore pianificazione e gestione del ter- tata la realizzazione di alcune opere (il vanoverso Crotone. re” e rivolgendosi al fratello ritorio (ex Urbanistica). Il provvedimento è scala e parti di marciapiedi) su un’area nonDecisiva sarebbe, in partico- aggiunge “fammi vedere co- indirizzato a Giovanni Arcuri, amministrato- ricompresa nel piano di lottizzazione”. Que-lare, la circostanza dei ripe- sa sai fare”. Mentre in un col- re dell’Impresa Arcuri srl, ed al direttore dei sto ulteriore “elemento... aggiunto alle altretuti tentativi di telefonare ad loquio in carcere del 9 ottobre lavori, ingegnere Mario Cozzolino. difformità”, ha spinto il responsabile del Set-Andrea Tornicchio effettuati del 2008, agghiacciante consi- Il Comune contesta ai due una serie di “inter- tore pianificazione e gestione del territorio,dalla fidanzata mentre l’im- derato quel che è accaduto venti eseguiti in assenza di permesso di co- ad ordinare la demolizione ed il ripristino del-putato si trovava, proprio poi, il presunto boss di Can- struire, in totale difformità o con variazioni lo stato dei luoghi entro il termine di tre mesi,nelle ore in cui avvenne la torato invita Andrea Tornic- essenziali”. Nello specifico: la “realizzazione altrimenti il Comune procederà d’ufficio.sparatoria, nella zona coper- aula dagli avvocati Giuseppe chio a non aver paura di nul- di una maggiore altezza dell’ultimo piano; la L’edificio contestato ricade nel Piano attuati-ta dalla “cella” che irradia i Napoli e Francesco Verri, e la: “vedi che noi nella faccia realizzazione del piano garages fuori terra; vo della scheda grafica 4.2, quella che regola-campetti di calcio. Non solo: degli avvocati del Comune di non guardiamo a nessuno, né variazioni del prospetto”. Si tratta di diffor- menta il nuovo tracciato di connessione cheTornicchio, probabilmente Crotone, della Regione Cala- picciuliddi né fimmine”. mità per le quali la Dominijanni aveva inti- da corso Matteotti, all’altezza della chiesa diperché “il suo cellulare non bria e della Provincia di Cro- Il maresciallo Minosa torne- mato due mesi fa “l’immediata sospensione santa Rita, si snoda lungo l’area direzionaleaveva credito”, mezz’ora do- tone Pasquale Carolei e Anna rà in aula il 20 dicembre pros- dei lavori (...) con riserva dei provvedimenti Peep fino alle spalle della nuova sede del Co-po la strage avrebbe telefona- Paola De Masi - ha chiesto al- simo per sottoporsi all’esame definitivi, compresi quelli di carattere ammi- mando dei carabinieri. Grazie a questa e adto alla fidanzata dal telefono l’investigatore di riferire an- delle parti civili e dei difenso- nistrativo e penale”; sospensione disposta con altre schede, le cui specifiche sono riportatedi Vincenzo Dattolo. Dun- che il contenuto delle lettere ri degli imputati Gregorio Vi- ordinanza dirigenziale 214 del 13 settembre: nelle ‘Norme tecniche di attuazione’ del Pianoque, i due sarebbero stati in- inviate dal carcere da Fran- scomi, Francesco Laratta e una sorta di provvedimento fantasma, alme- regolatore generale del 2003, sono state ce-sieme. Ma anche altre perso- cesco Tornicchio alla madre Fabrizio Salviati. no per noi che lo abbiamo cercato in lungo ed mentificate le colline d’argilla.ne, secondo la ricostruzione e agli zii e spesso interna- (d.p.) in largo ma abbiamo trovato tutte le porte FRANCESCO PEDACE
  • 5. 6 PRIMOPIANO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEIntervista all’amministratore unico Giovanni Abramo‘Crotone il sito più importante dell’Abramo customer care’L’azienda promette investimenti e occupazioneDa quando lei ha ripreso le Giovanni Abramo è l’amministratore unico lia) e Tim (gruppo Telecom Italia spa), favoritoredini operative dell’a- dell’Abramo customer care spa, società del dall’allora presidente del Consiglio dei mini-zienda, 3-4 mesi fa, il grup- gruppo imprenditoriale che fa capo alla hol- stri, Romano Prodi, come aiuto alla città dipo Abramo ha promosso ding che porta il nome della famiglia catanza- Crotone, già in declino industriale, e che l’an-un nuovo piano industria- rese, che oltre cento anni fa ha avviato in Ca- no prima era stata duramente colpita dall’e-le. Le linee generali che co- labria una delle prime aziende nel settore della sondazione del fiume Esaro. Dal 2001 Abramosa prevedono? stampa: l’artigianale Tipografia Popolare di- ha assunto l’intero controllo del ramo call cen-“Un incremento nel triennio ventata poi Arti Grafiche come piccola impre- ter fondendo la prima società creata, Datel2012-2014 del fatturato, di an- sa ed ora Printing & Logistics nella sua attuale spa, con la seconda, Telic srl, ed aprendo altreno in anno del 10%. Con una dimensione industriale. due sedi a Settingiano (Catanzaro) e Montaltodiscreta intenzione di assu- La società del settore customer care (servizi al- Uffugo. Prima del ritorno di Giovanni Abramo Giovanni Abramo (sopra) da alcuni mesi è tornatomere nuovo personale per le imprese in particolare attraverso operatori al comando del customer care, la società è stata al comando della società per azioni del settoreintensificare in maniera telefonici) è nata nel 1997 dal partenariato tra guidata per alcuni anni dal fratello Sergio co- customer care del gruppo imprenditoriale di famigliapiuttosto corposa gli addetti il gruppo Abramo, Itainvest (ora Sviluppo Ita- me amministratore delegato. Sotto, la sede di Crotone nata nel 2007 come Datel spadei vari comparti e segmentidell’azienda”.In termini numerici aquanto contate di portareil fatturato?“A 110 milioni di euro nelprossimo anno, a 120 nel 2013ed a 130 milioni al terminedel triennio, sempre a livellodi gruppo. È un traguardoquasi impossibile, però seuno si pone il traguardo pos-sibile, non arriva né all’im-possibile né al possibile”.La crescita del fatturatoavverrà con nuove com-messe o incrementando la “Il nuovo piano industriale prevedeuna crescita del 10% l’anno fino al 2014”produzione per quelle che altre commesse, piccole, del l’azienda”. rato parte dei tecnici che mato il vecchio direttore Sa-già avete in portafoglio? valore di 2-3 milioni di euro erano state un po’ mortifica- vona, era un fuoriuscito ed“Certamente, quelle che ab- “Alla fine del ciascuna, che riguardano Rispetto alla gestione pre- te da una dirigenza poco ocu- anche lui è ritornato al suobiamo le intensificheremo. clienti non impegnati diret- cedente c’è una certa di- lata. Non parlo soltanto della posto - legato più che all’a-Però, naturalmente, ci stia- triennio contiamo di tamente nella telefonia”. scontinuità. famiglia, parlo anche di col- zienda alla mia persona - emo rivolgendo a nuove com- portare gli occupati “Sono ritornato alla guida laboratori incauti che con l’azienda sta andando moltomittenti, che stiamo avvici- Qual è la strategia per ot- dell’azienda perché alcune poca esperienza volevano bene. Abbiamo assunto unnando. E proprio in ragione da 3.764 a 4.500” timizzare gli investimenti cose non andavano e mi sono assumere la conduzione di nuovo direttore a Settingia-di ciò stiamo rafforzando il nel settore dei servizi tra- fatto carico, avendo 70 anni, un’azienda importante co- no che ha iniziato a lavoraremanagement. Abbiamo tra mite operatori telefonici? di un ulteriore peso e di un me la nostra. Ed io questo il primo di questo mese, per-le nostre fila da poco un nuo- “La strategia è quella di am- ulteriore sforzo da fare nel- non l’ho consentito ed ho fat- ciò ha bisogno ancora di unvo direttore generale, il dot- livello del lavoro umano è al ministrare il personale con l’ambito del gruppo. Non ho to ritornare tutti gli uomini po’ di tempo per ambientarsitor Riccardo Sanluca, che cento per cento”. grandi motivazioni, far diri- fatto nessun miracolo, ho al loro posto di responsabi- e capire i miglioramenti chepresidia a tutto il custumer gere i comparti a tecnici che adottato il buon senso, il cri- lità”. si possono apportare incare; allo stesso tempo stia- Pensate anche a diversifi- hanno grande esperienza terio del buon padre di fami- azienda. E penso che nel giromo potenziando l’area di bu- care gli investimenti in al- nel settore delle telecomuni- glia nei confronti dei miei di- Può fare degli esempi? di un mesetto e mezzo avre-siness del printing e della lo- tri settori? cazioni, lavorare sugli uomi- pendenti che sono stati sem- “Alla sede del customer care mo ulteriori rinforzi. Stiamogistica, del quale si sta occu- “Stiamo facendo di tutto per ni che hanno sempre retto pre eccezionali. Ho recupe- di Cosenza abbiamo richia- ottimizzando i processi lavo-pando mio figlio Andrea e trovare delle aree dove faremio fratello Rino. E quindi, del nuovo business. Abbia-naturalmente, si spera che mo fatto un po’ di solare, ab-nel prossimo anno questo biamo fatto qualcosina in al-fatturato sia facilmente rag- tri campi. Stiamo vedendogiungibile”. delle opportunità che siano valide. Perché, naturalmen-Quali sono i livelli occupa- te, prima di affrontare futurizionali attuali e quanto investimenti e di dare dellepensate di poterli incre- speranze ai giovani, ai qualimentare? bisogna dare anche certezze,“Oggi siamo a 3.764 addetti. saremo molto cauti. QuelloPrevediamo un sicuro incre- che posso dirle è che non unmento di addetti proporzio- centesimo lo mettiamo danale all’incremento del fat- parte e non lo sottrarremoturato per il prossimo anno, all’azienda, che deve andareper quanto riguarda il custo- avanti e fare occupazione.mer care; per quanto riguar- Questo è un mio impegno”.da la parte printing saràmolto lieve perché è molto Nel customer ci sono inindustrializzata e non ci vo- previsione nuove com-gliono molti altri innesti per messe e/o nuovi clienti?fare fatturato: bastano una “Stiamo tentando di ripren-decina di persone in più per dere le commesse di H3G,poter raggiungere i traguar- che avevamo perso due annidi. L’obiettivo dei prossimi fa per una poco attenta visio-tre anni è che noi dovremmo ne strategica dell’azienda.sfiorare i 4.500 dipendenti. E Stiamo recuperando unala massima occupazione sa- commessa, in forte dubbio,rà fatta dal customer care che è quella dell’Enel; ma so-perché lì ci sono servizi e il prattutto stiamo trattando
  • 6. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 PRIMOPIANO 7 “I 40 licenziati sono “Io ho la filosofia di già tutti rientrati rispettare la gente, per I dimissionari appena questo ho ripreso la ci sarà l’opportunità” guida dell’azienda” La scorsa primavera avete del lavoro, secondo me, va ri- efficienza perché siamo seimila. E perché no?, a set- effettuato i primi licenzia- spettato. Quando ci sono dei mortificati da un prezzo che te, a otto, a nove, a diecimi- menti da quando l’azienda sentimenti nei confronti dei viene sempre di più abbassa- la”. è nata, 15 anni fa, come collaboratori di gratitudine to dai clienti, un problema Datel-Telic? per l’attività svolta nel pas- che ci desta sempre di più Riguardo al sito di Croto- “Quella dei licenziamenti sato, uno non sposta intere preoccupazione. E siamo ne la precedente gestione non è una cultura che mi ap- famiglie; non sbanda il greg- stati mortificati dalla pres- lamentava due problemi: partiene. Dei 103 anni di sto- ge, lo tiene raccolto. Ma non sione esercitata dal Governo uno logistico, la mancan- ria del gruppo Abramo, a cui dobbiamo fare polemiche per assumere. Una cosa che za di un’area parcheggio faccio riferimento, ne ho vis- sterili, dobbiamo fare occu- ritengo solo parzialmente più grande attorno alla se- suti 51. Mi sono disempegna- pazione”. giusta, in quanto assumere è de di via Fibonacci; ed uno to due anni fa per cedere il una cosa molto bella però se politico ossia il sostegno delle istituzioni locali per ottenere dall’Eni - tra i ri- sarcimenti al territorio “Non lavoro più per per l’estrazione del meta- no - l’affidamento di una guadagnare, sono già commessa di call center a ricco: a 70 anni voglio sostegno dell’occupazione crotonese. solo aiutare i giovani” “Ce lo auguriamo che ci sia un risveglio politico e un aiuto a sostegno della città di Crotone e del call centerrativi”. “Anche se la conduzione ge- posto ad un altro dirigente. Per gli operatori inizial- nel mondo dei call center fos- Abramo. Lì a Crotone lavo- nerale, per motivi logistici, Io nella mia vita non ho li- mente trasferiti che si so- se rimasto in vigore il vec- rano 1.600 e più ragazzi, pen-L’apertura di un call cen- deve dipendere dall’Abramo cenziato mai nessuno, tran- no invece dimessi, conti- chio contratto, ed i vecchi si che disastro sarebbe per later del gruppo in Albania a holding che è qui a Catanza- ne due persone. Due licen- nuano le trattative per un co.co.co. che tutti quanti città e la provincia se Abra-molti ha fatto venire il ti- ro, il sito di Crotone comun- ziamenti in 51 anni di storia eventuale reintegro? hanno denigrato, probabil- mo dovesse chiudere dallamore che vogliate deloca- que rimane il più importan- ci possono pure stare. Ma a “Appena ci sarà l’opportuni- mente nel nostro customer sera alla mattina. Stiamolizzare le vostre attività di te dei tre in Calabria. E sarà parte questi due casi, licen- tà attingeremo anche ai di- care non saremmo 3.500 ma provvedendo anche ad unacustomer care. quello che noi, oltre a raffor- ziamenti, nel codice di Gian- missionari. E naturalmente saremmo settemila”. soluzione per i parcheggi,“In Albania, dove noi faccia- zare, amplieremo. Perché ni Abramo, non ce ne sono. i più meritevoli, quelli più abbiamo chiesto al Comunemo offshoring (delocalizza- Crotone è e sarà sempre la Dico questo senza voler fare validi, saranno i primi ad en- Si è forse voluto limitare il dei terreni intorno alla sede.zione del processo produtti- mente del progetto. L’inizia- polemiche sterili e senza vo- trate. Noi stiamo adottando lavoro precario... A breve penso che avremovo, ndr) per conto di Voda- tiva è partita da Crotone ed ler colpire nessuno”. una politica diversa da quel- “Lo stipendio fisso, purtrop- riscontri positivi”.fone, abbiamo una piccola io ci tengo che rimanga il si- la del passato: non si assume po, limita la capacità indivi-azienda che oggi conta 350 to più importante. D’altro A che punto è la concilia- il figlio dell’amico, né il figlio duale e la competizione e Come definirebbe il nuovodipendenti che non influen- canto lo abbiamo dimostrato zione per far rientrare i 40 del politico né la persona l’impegno delle persone. E li- corso che ha impresso allaza comunque l’occupazione perché a Crotone abbiamo ex trasferiti a Montalto raccomandata. Si assumono mita anche l’occupazione, gestione?locale, al contrario rappre- aggiunto pezzo dopo pezzo, poi licenziati? i ragazzi bravi. Questo è un secondo una mia visione che “Nella vita ci sono tante fi-senta il volano per poter ac- ed aggiungeremo ancora tut- “I 40 sono già tutti rientrati. obiettivo che ho perseguito potrà anche essere sbaglia- losofie e c’è la filosofia di ri-quisire in Italia le nuove la- ta una serie di cose affinché Noi abbiamo fatto una pro- per tanti anni e che deve ri- ta, ma assolutamente razio- spettare la gente. Io l’ho fattovorazioni, si veda proprio il il sito sia di eccellenza. Quin- messa alla città di Crotone: tornare come caratteristica nale. Io ritengo che prima per 49 anni e lo sto facendocaso Vodafone sulla cui nuo- di, l’occupazione di Crotone che sarebbero rientrati quel- del gruppo Abramo”. avevamo maggiore efficien- rientrando a lavorare e ava attività di Montalto sa- non solo sarà mantenuta, li che erano stati trasferiti in za, appena abbiamo provve- guidare la mia barca. Il timo-ranno impegnate circa 100 ma sarà anche potenziata, maniera diciamo incauta, In passato le aziende di duto alle assunzioni è calata ne è saldo, ora. E non lo mol-nuove risorse calabresi”. col tempo, se avremo la for- perché sarebbe anche scor- call center hanno lamen- un po’ di efficienza. Però lerò più fino all’ultimo gior- tuna di avere queste nuove retto dire in maniera poco tato che la normativa (il debbo dire che con tutti i me- no della mia vita: questa èIl sito di Crotone manterà commesse e se il fatturato ci corretta, scusi il bisticcio di decreto Damiano) da una todi, i sistemi che stiamo una promessa fatta a tutti ila sua centralità nel grup- accompagnerà come noi au- parole. Ognuno ha una sua parte e le richieste di sem- adottando mettendo a capo miei collaboratori ed ai mieipo? spichiamo”. filosofia del lavoro. Il mondo pre minori costi da parte dei vari servizi persone di al- dipendenti. La cosa che mi fa piacere è che è ritornato il sorriso su tutti. Stanno lavo- rando tutti quanti in manie- ra magnifica. L’ambiente è sereno, la tranquillità è mas- sima e i miei collaboratori mi sono tutti vicini. Perché l’azienda, il gruppo Abramo, non è fatto soltanto degli Abramo, ma è fatto di 3.700 persone che lavorano e col- laborano giorno dopo giorno con noi a condurre una real- tà che in Calabria nemmeno ci saremmo mai sognati di raggiungere. Le nostre ban- diere sono loro”. E che cosa chiede ai suoi dipendenti? “Chiedo ai ragazzi di lavora- re bene perché dal loro lavo- ro dipendono le commesse e dalle commesse dipendono le nuove assunzioni. Io non perseguo la ricchezza. Posso LA SEDE DI SETTINGIANO, SOPRA QUELLA DI MONTALTO dirlo con estrema franchez- za. La ricchezza l’abbiamo to livello, i ragazzi rispondo- già maturata negli anni pas- no. Debbo dire anche questo. sati. Io perseguo l’obiettivo “Ai ragazzi offro un Certo è che bisogna fare mol- di aggiungere altra occupa- ta attenzione alle forme di zione in Calabria a quella ambiente di nuovo assenteismo esasperato. Le che abbiamo fatto, egregia- sereno e chiedo di fare assenze mirate di pochi pos- mente, in dieci anni. Ci sono sono mettere a rischio l’inte- tanti ragazzi che non hanno bene la loro parte” ra popolazione dei lavorato- lavoro. Ogni giorno si pre- ri. Ma noi l’occupazione la senta qualcuno da me. L’al- perseguiremo lo stesso”. tro giorno si è presentato un ingegnere informatico di Co- dei committenti dall’al- Con quali forme contrat- senza, padre di due figli, e mi tra, hanno eroso i margini tuali? ha detto: sono disponibile a di guadagno rendendo “Io dico che i collaboratori a pulire anche i giardini, a to- particolarmente elevato il progetto, i famosi lap, in sare l’erba o a spazzare. Si fi- rischio d’impresa per chi un’azienda come la nostra ci guri che cosa vuol dire quan- investe in questo settore. debbono essere, altrimenti do un padre di famiglia dice Il mercato è ancora così noi perdiamo il mercato. Al- non ho pane per i miei figli. difficile? lora, meglio avere tanti as- Io che sono padre di tre figli - “Questa è una cosa sulla sunti, tanti lap, e avere una di 40, 38 e 9 anni - lo so. È per quale ci dobbiamo cimenta- miscela che ci consente di questo motivo che sto lavo- re perché è proprio vero. Noi portare il livello occupazio- rando a 70 anni”. chiediamo sempre maggiore nale da 3.700 a cinquemila e EMILIO GENOVESE
  • 7. 8 CRONACA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESELa riforma assistenziale mina la loro dignità Unione ciechi, appello di Scicchitano contro i tagli all’indennità di accompagnamento Quando la fredda logica dei numeri All’Alcmeone si parla si fa beffe della dignità degli uomini del saggio di Fusca Non si risparmia Dal presidente della Sezione provinciale dell’Unione italiana ciechi ed ipove- Mondiale della Sanità, den ti, Francesco Scicchitano, riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta al- una minorazione che condiziona la Disabilità le isti tuzioni sui rischi dei tagli, nell’ambito della manovra anticrisi, ai servizi vita della persona in ogni momento per i disabili, nello specifico l’indennità di accompagnamento. La missiva è in- della sua esistenza: laccesso alli- dirizzata all’onorevole Dorina Bianchi, al presidente della Provincia Stanislao struzione, alla formazione profes- Zurlo, al sindaco Peppino Vallone ed all’ex senatore Nicodemo Filippelli. sionale, allimpiego, alla riabilitazio- ne, allinformazione, alla cultura, al- S inceramente non so da dove ai bisogni della persona disabile quan- la fruizione dei beni culturali e delle principiare questa mia missi- to alle disponibilità economiche, con il attività sportive. Parlo della gravità va, ma so per certo che ho il risultato che avremmo indennità di della minorazione visiva avendone in famiglia dovere di informarvi della forte in- accompagnamento diverse da Regio- titolo nella mia qualità di Presidente dignazione che caratterizza lo stato ne a Regione: più alte nelle Regioni Provinciale dellUnione Italiana dei danimo “per quel che ci riguarda ricche, più basse in quelle povere. Ciechi e degli Ipovedenti, natural- più da vicino”, delle centinaia di cie- Tutto questo non è accettabile, lUnio- mente, senza alcun intento discrimi- chi e di ipovedenti che risiedono ne Italiana dei Ciechi e degli Ipove- natorio nei confronti delle altre di- nella nostra Provincia e che ho lo- denti difenderà con le unghie e con i sabilità. Inutile perché ricchi non al- nore di rappresentare. denti lindennità di accompagnamen- lignano fra i ciechi: un tempo si fa- Essi si sentono abbandonati e traditi to al solo titolo della minorazione: una ceva lipotesi che Giovanni Agnelli a scuola sui diritti dei ciechi da un Governo che aveva acceso in delle più belle pagine del Parlamento poteva perdere la vista; osserviamo loro la speranza di un futuro miglio- italiano che ha sancito un alto prin- che di Agnelli in Italia ce nera uno re, di una migliore qualità della vita. cipio di civiltà giuridica che trova il solo; inutile perchè se viene stabilito Il Libro Bianco del Ministro Sacco- suo fondamento nella Costituzione: un tetto alto per salvaguardare i red- ni, la ratifica della Con- diti da lavoro, non ci sa- venzione delle Nazioni ranno risparmi; se invece Unite sui diritti delle per- il tetto dovesse essere bas- sone con disabilita auto- Lettera aperta so al punto da travolgere e nella società rizzavano una tale spe- anche i redditi da lavoro, ranza, ma i fatti che sono alle istituzioni si creerebbe una situazio- seguiti alle parole delle di- per una soluzione ne tale che i ciechi do- chiarazioni dintenti han- vrebbero scegliere tra il no rivelato unaltra veri- rispettosa dei disabili lavoro e lindennita di ac- ta: quella della fredda lo- compagnamento con il ri- gica dei numeri che cal- sultato di creare, proba- pesta la dignità delluo- bilmente, un esercito di mo. art. 2 (dovere della solidarietà), art. 3 assistiti anziché di soggetti attivi e Per questo essi vorrebbero che io (pari opportunità sulla base dellugua- produttivi. usassi parole forti almeno quanto la glianza), art. 32 (diritto delle persone Diciamo un sì grande come una casa loro indignazione. Ma personal- alla salute), art. 38 (diritto allassisten- alla lotta ai falsi invalidi, ci siamoDal presidente provincia- cesso alle persone cieche una immediata percezione, inde- A destra mente ritengo che alzare la voce può servire solo a strappare qualche ap- plauso da parte della base associa- za dei cittadini inabili al lavoro). La decisione, quindi, di assoggettare lindennità di accompagnamento ad costituiti parte civile nei processi pe- nali ogni volta che ne abbiamo avuto loccasione; ma diciamo un no gran- Oggi, giovedì 10 novem-le dell’Unione italiana dei speciale indennità, definita gno però di uno stato di dirit- il primo tiva. Non userò, quindi, toni forti perchè sono convinto della forza delle nostre ragioni. un tetto di reddito è impolitica, impo- polare, iniqua ed inutile. Impolitica perchè ignora la natura specialissima de come una città alla esclusione so- ciale degli invalidi veri. Illustrissimi Onorevoli, spettabili si- bre, è in programma nel-ciechi e degli ipovedenti, impropriamente “di accom- to che deve garantire i diritti intervento Userò, invece, parole accorate, tese a sollecitare un Vostro autorevole intervento per impedire che il peso dellindennità di accompagnamento concessa al titolo della minorazione, natura che, al di là di una dimensione gnori Presidente e Sindaco, Fand e Fish, le due federazioni che rappre- sentano la quasi totalità dei disabili l’auditorium dell’Istituto della drammatica crisi economica meramente assistenzialistica, si muo- italiani, chiedono che la riforma del-Francesco Scicchitano, ri- pagnamento”. In realtà tale acquisiti di persone che non del signor cada sulle spalle dei più deboli fra i deboli: i ciechi, gli ipovedenti e in genere i disabili gravi, costretti a pa- ve nella logica del risarcimento danni per non aver saputo, lo Stato, preve- nire la cecità, configurandosi, quindi, lassistenza venga stralciata dal Di- segno di legge in parola e trattata a parte con il concorso dei disabili; comprensivo Alcmeone laceviamo e volentieri pub- indennità serve per favorire aspirano ad altro che alla Scicchitano gare due volte, prima come cittadini e poi come disabili. La manovra del Governo, già appro- come un diritto soggettivo perfetto. Inoltre, in ossequio al comma II del- lart. 3 della Costituzione, vuole forni- chiedono, cioè, che venga istituito un tavolo di confronto fra il Governo e i disabili in omaggio al principio presentazione del saggioblichiamo una lettera il processo di integrazione non discriminazione, alle pa- (nella fotina vata dal Parlamento penalizza for- temente la disabilita con i tagli li- neari al Fondo sociale, alla non au- re uno strumento di integrazione so- ciale per garantire luguaglianza delle opportunità. Impolitica perchè viola del "niente su di noi senza di noi" contenuto nello spirito e nella lettera della citata Convenzione delle Na- ‘Persone disabili in fami-aperta ai rappresentanti dei minorati della vista. ri opportunità e alla pari di- in basso) tosufficienza, al budget per il Servi- zio Civile Volontario, al Fondo per loccupazione dei disabili, etc..Inol- clamorosamente la già citata Conven- zione delle Nazioni Unite che garan- tisce alle persone con disabilita diritti zioni Unite sui diritti delle persone con disabilita. Vi prego vivamente di attivarVi con glia, a scuola e in società’ tre, il Disegno di legge 4566 "Delega concretamente esigibili a prescindere l’autorevolezza dei rispettivi ruoli indelle istituzioni e allinte- Altra natura possiede invece gnità. pubblicato al Governo per la riforma fiscale e assistenziale", contiene principi che, se attuati, farebbero tornare il mon- dalle condizioni di bilancio del paese firmatario.Impopolare perchè scarica sulle famiglie il peso della disabilità questa storica battaglia di civiltà In- tervenendo sui ministri del lavoro e della salute perché si riapproprino di Francesco Fusca,ra cittadinanza. listituto della pensione, con- LUnione italiana dei ciechi e sul numero do della disabilita al Medioevo con il rischio dellemarginazione e delle- sclusione sociale. ignorando i concetti di solidarietà e di coesione sociale che rappresentano i fiori allocchiello della civiltà mediter- delle loro competenze, si rendano disponibili per il dialogo con il mon- do della disabilita e si trovi una so- ispettore del ministero cessa ai ciechi o agli altri di- degli ipovedenti rivendica di martedì In particolare, si tende sostanzial- mente ad azzerare lindennità di ac- compagnamento, erogata dallo Sta- ranea la quale aveva saputo sconfig- gere la cultura della "guerra di tutti contro tutti". Iniqua perchè non tiene luzione rispettosa della necessità del risparmio economico ma anche del- la dignità delle persone disabili. dell’Istruzione, pubblica-Nulla è cambiato rispetto al sabili, non in quanto ciechi o tale diritto per avere per pri- 4 ottobre to al titolo della minorazione, per metterla a carico delle Regioni che la erogherebbero non tanto in base conto degli altissimi costi della cecità, una minorazione gravissima ricono- sciuta tale anche dallOrganizzazione Fiducioso nei Vostri interventi, por- go distinti ossequi. cav. Francesco Schicchitano to per i tipi della Ferraricomunicato precedente di disabili, ma in base alle loro ma ottenuto lindennità di ac- scorso editore.pari contenuto [vedi il Croto- La presentazione avrà ini-nese di martedì 4 ottobre zio alle quattro e mezzo del2011]. LAtto Camera 4566 pomeriggio, a cura dellacontiene le riforme dellassi- dirigente scolastica Euge-stenza e del fisco, dalle quali nia Garritani. Interven-il Governo si prefigge di ri- gono Domenico Torchia,sparmiare 40 miliardi di eu- ispettore tecnico e coordi-ro in tre anni. Il provvedi- natore dell’Ambito terri-mento colpisce pesantemen- toriale di Crotone dell’Uf-te i disabili gravi, costretti a ficio scolastico regionale;pagare due volte: una volta Anna Primerano, presi-come cittadini, laltra come dente dell’associazionedisabili. Afoma; Massimo Elia,I disabili, tutti i disabili, sono presidente del Lions Clubcontro la logica ispiratrice Crotone Host; Marcellodella riforma, che limita lin- Fiumara, presidente deltervento pubblico ai soli casi Rotary Club Crotone; l’e-di estremo bisogno economi- ditore Settimio Ferrari;co non soltanto del disabile, Antonio Blandino, ispet-ma anche della sua famiglia. tore tecnico e coordinato-Una logica che ci fa tornare re dell’Ambito territorialeindietro di molti decenni, di Catanzaro dell’Ufficioperchè‚ cancella brutalmen- scolastico regionale; Sal-te i diritti fondamentali con- vatore Bagalà, responsa-quistati dai movimenti na- bile dell’Unità operativazionali e internazionali dei di neuropsichiatria infan-disabili in lunghi anni di du- tile dell’Asp di Crotone.re lotte e di grandi sacrifici. Conclude l’autore.Due esempi per tutti: la Co- L’incontro è organizzatostituzione del nostro Paese dalle scuole della Reteche al comma 2 dellarticolo EquiLibri, in collabora-3, in nome delluguaglianza zione con Afoma (Associa-dei cittadini, obbliga la Re- zione famiglie ospiti Ma-pubblica a rimuovere tutti rianna Agostino), Lions egli ostacoli che limitano o im- Rotary Club. Oltre all’Al- cmeone, fanno parte della Rete gli istituti compren- sivi Alfieri, Don Milani e Il disegno di legge Giovanni XXIII; la Dire- zione didattica del X Cir-prevede aiuti solo in colo, gli istituti secondaribase al reddito e non di secondo grado Donega- ni, Polo di Crotone, Cili- per l’handicap in sé berto, Gravina e Pitago- ra. compagnamento al titolo del- voro e lindennità e non è det- la minorazione e ritiene, to che essi sceglierebbero il Provvedimento quindi, di doverla difende- lavoro, perchè i ciechi lavo- re. ratori, a differenza degli altri inutile, incivile lavoratori, devono sopporta- ed iniquo che acuisce PER LO STATO re gravosi costi per andare e SOLO POCHI SPICCIOLI tornare dal luogo di lavoro. le diseguaglianze Tale scelta aumenterebbe Lassemblea dei quadri diri- smisuratamente lesercito genti della nostra Unione, dei poveri e degli assistiti. riunitasi a Tirrenia il giorno Si tratta, quindi, in ogni casopediscono la partecipazione condizioni economiche. La 29 ottobre, ha scelto la difesa di un provvedimento assolu-attiva al contesto sociale e la pensione, infatti, è concessa ad oltranza dellindennità di tamente inutile perchè nonConvenzione delle Nazioni per garantire il minimo dei accompagnamento al titolo porta soldi nelle casse dellounite sui diritti delle persone mezzi economici per la so- della minorazione perché è Stato, impolitico perchè col-con disabilità che vincola gli pravvivenza dei beneficiari. la più giusta, la più coerente pisce una platea di oltre 4 mi-stati che lhanno firmata e ra- La stessa filosofia che ispira con i diritti fondamentali lioni di persone, incivile per-tificata, tra cui l’Italia, a ga- listituto della pensione so- delluomo, la più rispettosa ché scarica il peso della disa-rantire i diritti delle persone ciale. Non tutti conoscono, della dignità delle persone bilità sulle famiglie, iniquocon disabilità senza se e sen- né sono tenuti a conoscere, la con disabilità. perché approfondisce il solcoza ma. Dunque, i diritti ac- diversa natura e le diverse fi- Nella ipotesi che lAtto Ca- delle disuguaglianze sociali.quisiti non si toccano anche nalità degli istituti che ho mera 4566 venisse approvato Per tutti questi motivi i cie-in presenza di una grave cri- cercato di illustrare. dal Governo, nelle casse del- chi e gli ipovedenti italianisi economica. Accade così che una parte lo Stato entrerebbero pochi chiedono al Governo di stral- non irrilevante di politici, di spiccioli, un risparmio dav- ciare larticolo 10 dal disegnoINDENNITÀ giornalisti e anche di opinio- vero irrisorio, perchè non ci di legge 4566 e di costituireDA DIFENDERE ne pubblica condivida il pro- sono ricchi fra i ciechi, per- un tavolo tecnico con una getto del Governo di assog- ché la cecità generalmente qualificata rappresentanzaE in questo quadro concet- gettare lindennità di accom- alligna nelle famiglie con dei disabili nellintento dituale che va vista la difesa ad pagnamento dei ciechi e de- scarsi mezzi economici e bas- trovare una soluzione cheoltranza, da parte dei ciechi, gli altri disabili a un tetto di so livello culturale, dove so- sia rispettosa delle esigenzedellindennità di accompa- reddito e faccia un ragiona- no pressoché sconosciuti i economiche del Paese, magnamento, un diritto sogget- mento che a prima vista, ai concetti di prevenzione della anche della dignità delle per-tivo perfetto che prescinde disinformati, può sembrare cecità e di riabilitazione visi- sone con disabilità nello spi-dalle condizioni di reddito giusto. Siamo in una crisi va. rito della Convenzione delledella persona titolare del be- profonda, non ci sono soldi, è Qualora il tetto di reddito fos- Nazioni unite sui diritti delleneficio e della sua famiglia. giusto che lassistenza sia ga- se così basso da travolgere i persone con disabilità:Il legislatore, per rendere rantita solo a chi non ha i redditi da lavoro, i ciechi si “Niente su di noi senza diconcreto il concetto di ugua- mezzi per provvedere da so- troverebbero nella condizio- noi”.glianza dei cittadini, ha con- lo: sillogismo semplice, di ne di dover scegliere tra il la- cav. Francesco Scicchitano
  • 8. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 CRONACA 9 L’atrio dell’Ospedale con tre lavoratrici in catene; I 130 ‘fantasmi’ dell’Asp non si arrendono. Scontro con il direttore di presidio accanto un Oss sul cornicione dell’edificioI 130 fantasmi dell’Asp (Oss,manutentori e amministativiassunti e poi licenziati daObiettivo lavoro) continuanoa dare segnali di esasperazio-ne: l’Ospedale ‘San Giovanni L’Ospedale teatro di battagliadi Dio’ ormai è continuamen-te teatro di gesti plateali e sce-neggiate tendenti a sovverti-re lo svolgimento delle prassi Momenti di tensione sul tetto del nosocomio e donne in catenequotidiane.Ad accendere la miccia, anco-ra una volta - come era già ac-caduto qualche giorno faquando i precari hanno occu-pato la sede della direzionegenerale - il rinvio della riu-nione programmata in Regio-ne per mercoledì 9 novembre,con l’obiettivo di affrontare ilproblema degli ex ‘Obiettivolavoro’ di Crotone. A quantopare, non solo la riunione èstata rinviata al 18 di novem-bre, ma non si terrà nemme-no più in Regione, bensì allaPrefettura di Crotone.Appresa la notizia dai sinda-cati, martedì 8 novembre, i la-voratori che da diversi giornisono in assemblea permanen-te all’ingresso del nosocomiocittadino, sono ricaduti nellatensione. In cinque, tre donnee due uomini, sono saliti, an-cora una volta sul tetto del pioggia, che hanno scoraggia- ha commentato uno di quei tendo di rimanere lì anche du- grande striscione proprio al precari, perché noi non sia-‘San Giovanni di Dio’, mentre to gli altri a salire sul tetto e precari - stanno attuando una rante la notte, fino a quando centro dell’atrio dell’Ospeda- mo nemmeno quello. non c’èsotto si valutava l’idea di sa- convinto chi stava già sopra a strategia di scoraggiamento non ci saranno segnali di in- le e questo deve essere sem- nulla che ci lega all’Asp, perlire tutti. Sì in 130. scendere. In tanti temono, in- psicologico, che, però, ci sta teressamento da parte delle brato veramente eccessivo al ora siamo solo disoccupati inI momenti di tensione non so- fatti, gli effetti sanzionatori esasperando e che rischia di istituzioni. direttore di presidio per una mobilità. A fine dicembre sca-no mancati: uno degli Oss si è delle segnalazioni già esegui- far degenerare la situazione. Ma non è tutto. Quando i 130 struttura chiamata alla tutela drà anche la mobilità, ci pia-messo a cavalcioni sul corni- te dalla Polizia e questo non fa Il nostro collega sul tetto ne è fantasmi dell’Asp avevano della salute. cerebbe sapere se almeno allacione dell’edificio ed ha ini- che generare dissidi e divisio- la prova. È la disperazione tentato di affiggere uno stri- Al di là dello striscione, che Regione stanno provvedendoziato ad urlare lanciando sot- ni tra chi vorrebbe continua- che porta a questo! Ormai ab- scione di protesta nell’atrio alla fine non è stato affisso, a preparare la documentazio-to calcinacci e un bastone. È re a protestare e chi si è ormai biamo capito che rinviano dell’ospedale, ma hanno in- l’atrio del ‘San Giovanni di ne necessaria a chiedere unfuori discussione che sia riu- rassegnato o è costretto per continuamente le riunioni contrato la dura opposizione Dio’ ha tutto l’aspetto di un rinnovo. Non sarebbe tanto,scito nel suo intento, ovvero a esigenze economiche a tim- perché non sanno proprio co- del direttore del presidio luogo di contestazione: sono anche perché sarà decurtatacatturare l’attenzione dei cit- brare il tesserino ed andare sa dirci. Sembra che il futuro ospedaliero, Angelo Carcea. stati affissi cartelloni da per di un’ulteriore 30 per cento,tadini che in quel momento regolarmente a lavorare per per noi sia segnato”. Ne sono seguiti momenti di tutto, anche sotto lo sportello ma ci rendiamo conto che, inpassavano da lì e che cammi- evitare il rischio di non rice- Mercoledì 9 è iniziata un’al- duri scontri verbali tra il me- di accettazione e e sui pannel- un momento in cui tutti fannonavano tutti a testa in su. I col- vere integralmente il sussi- tra giornata di tensione, in dico e uno dei precari che li che indicano i nomi e le col- finta di essersi dimenticati dileghi che aspettavano sotto, dio che la Provincia eroga at- cui, però, i precari sono torna- hanno rischiato di degenera- locazioni dei reparti, mentre i noi, forse non ci sarà nemme-invece, esprimevano disap- traverso i fondi delle Politi- ti a far fronte comune: tre re in uno scontro corpo a cor- precari sono fermi lì e nume- no quella o, se ci sarà, potreb-provazione, invitandolo a che attive (che si va ad ag- donne si sono incatenate da- po se non fosse stato per l’in- rosi. be arrivare molto tardi, la-smettere preoccupati che po- giungere alla mobilità in de- vanti alla cappella ospedalie- tervento degli altri lavoratori “Siamo qui per un posto di la- sciandoci senza risorse com-tesse correre dei pericoli. roga che scade a fine dicem- ra, mentre tutti gli altri han- in mobilitazione e di qualche voro - ha detto uno di loro - an- pletamente, come è già acca-Lo show è finito quando è ar- bre). no inscenato un sit-in di pro- passante. In realtà i precari che se ci sembrerebbe già una duto lo scorso anno.rivata la Digos insieme alla “Con questi continui rinvii - testa intorno a loro, promet- intendevano appendere un conquista poter dire di essere (a.d.l.)Le associazioni vogliono la verità su quattordici anni di commissariamento ambientaleChe fine hanno fatto i nostri soldi?Rifiuti, crescono le adesioni alla manifestazione di sabatoCrescono le adesione alla ma- non lasciamo che quella della ne della Corte dei conti regio-nifestazione indetta dalla ‘Rete in difesa del territorio’ nale e da quella della Com-‘Rete a difesa del territorio sia unastrazione, unidea di Non hanno centrato missione parlamentare d’in-Franco Nisticò’ per chiedere chi appartiene ad una razza chiesta sulle attività illecitela fine dell’emergenza am- in estinzione. Tutti in piazza alcun obiettivo connesse al ciclo dei rifiuti,bientale in Calabria, dopo a gridare ‘Mo Basta!’, della hanno solo speso che hanno confermato in pie-quattordici anni di commis- nostre vite decidiamo noi”. no le nostre denunce”.sariamento. “Raccolta differenziata, pre- oltre un miliardo Per Legambiente e Bene Co-Christian Greco, presiden- mi ai comuni virtuosi, ciclo mune, “affinché la spesa in-te dell’associazione Nuova completo dei rifiuti. Quattor- giustificata di un miliardo eHera, ricorda “a tutti i croto- mezzo di euro di soldi pubbli-nesi che ognuno ha il diritto ci non passi senza lasciareed il dovere di difendere l’in- traccia, la partecipazione al-tero territorio, non è più pos- la manifestazione pacifi-sibile preoccuparsi soltanto ca,democratica e non vio-del proprio orticello”. lenta del 12 novembre deveLa Cgil della Calabria “solle- essere anche un momentocita tutte le sue strutture, a per chiedere chiarezza sulpartire da quella crotonese, modo in cui i nostri soldi so-ad un impegno straordinario no stati spesi, per chiedereper assicurare la piena riu- che i commissari che si sonoscita della manifestazione”, e dici anni più tardi, e dopo tri di distanza; e il territorio succeduti nel tempo diano ra-ricorda attraverso il segreta- aver speso oltre un miliardo diventa “dipendente” dai pri- gione dei rispettivi interven-rio generale, Sergio Genco, di euro di fondi pubblici, nep- vati, gli unici che al momento ti, e che la magistratura inda-che “da tempo ritiene neces- pure uno degli obiettivi è sta- hanno la possibilità ma an- ghi sulla correttezza di tuttesario costruire un largo mo- to centrato”, aggiungono che tutto l’interesse ad acco- le iniziative intraprese dal-vimento di forze sociali, am- Francesca Travierso e gliere rifiuti, meglio se non l’Ufficio per l’emergenza ri-bientaliste e politiche capace Claudia Rubino, presidenti, differenziati”. fiuti in Calabria negli ultimidi porre al centro del dibatti- rispettivamente, del circolo “Eccoli, evidentissimi, i se- 14 anni. Il cambiamento nonto regionale e nazionale i te- Ibis di Legambiente e dell’as- gnali del fallimento”, aggiun- può che partire dall’accerta-mi del risanamento, della bo- sociazione Bene Comune. gono Travierso e Rubino. mento della verità, e dall’ap-nifica e della valorizzazione “La raccolta differenziata “Ecco perché si fa davvero fa- plicazione della giustizia neidel territorio”. non raggiunge neppure il 9 tica a comprendere la ragio- confronti dei responsabili.Per Andrea Correggia, del per cento, non esiste alcun ci- ne per la quale si continua a L’appuntamento è per sabatomovimento ‘Stanchi dei soli- clo dei rifiuti, al principio di rinviare, anno dopo anno, la 12, alle dieci e mezza di mat-ti’, “i motivi per partecipare autosufficienza si appellano chiusura di un’esperienza tina, davanti alla discaricaalla manifestazione del 12 no- solo i cittadini dei luoghi co- inutile e dannosa, come cer- industriale a mare ex Fosfo-vembre sono veramente tan- stretti a ospitare rifiuti pro- tificato in modo chiaro ed tec, lungo via Leonardo Dati. Per citare il mitico Gaber, dotti a centinaia di chilome- inequivocabile dalla relazio- Vinci (ex strada Consortile).
  • 9. 10 CRONACA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEAnsie e speranze dei dializzati nella sala d’attesa del reparto Come in una grande famigliail futuro un problema comune‘Nefrologia è il nostro punto di riferimento’ In alto l’ingresso della Nefrologia al settimo piano Nell’ambulatorio del reparto di Nefrolo- miera che cita un cognome, quello di chi E in fine ci sono i parenti, coloro che dell’Ospedale civile; sotto, in senso antiorario, gia al settimo piano del ‘San Giovanni di deve entrare per il controllo o la terapia, aspettano silenziosi mentre i loro cari si alcuni dializzati o i loro parenti; al centro la sala d’attesa Dio’, procede tutto come sempre, anche ad interrompere le discussioni. sottopongono alle terapie, dalle quali già del reparto; nella pagina accanto l’entrata del nosocomio se, da un po’ di giorni, in un clima di mag- Nella sala d’attesa ci sono giovani e an- sanno usciranno sconvolti. giore preoccupazione per la paventata ziani, uomini e donne, tutti accomunati Toccare l’argomento ‘Piano di rientro’ è soppressione di tutti i 10 posti letto del re- dallo stesso problema: l’insufficienza re- come accendere una miccia: qualcuno parto, annunciata nel decreto regionale nale, che li fa sentire un po’ parenti, uniti resta silenzioso, confidando nel fatto che 106 dello scorso 20 ottobre. dallo stesso destino, dalle medesime spe- rinunciare ai posti letto della Nefrologia Il via vai dei dializati e dei loro parenti ranze e preoccupazioni. Perché in un re- “è proprio assurdo, quindi impossibile”, che li accompagnano o li aspettano nella parto come quello, che richiede una fre- ma c’è chi inizia ad essere esasperato e ci saletta d’attesa è costante come sempre, quentazione costante, è difficile non sen- mette poco ad alterarsi. Un uomo anzia- soprattutto a metà mattinata. Ora, però, tirsi parte di una grande famiglia: c’è chi no che aspetta la moglie, ad esempio com- si chiacchiera e si discute soprattutto del torna un giorno sì e l’altro pure, chi ogni menta, irritato: “possono fare quello che futuro legato all’assenza di quei posti let- tre giorni, chi ogni quattro, chi torna per vogliono, noi tanto andiamo via, ci tra- to: ci saranno letti d’appoggio in Ospeda- sottoporsi a terapie preventive finalizza- sferiamo al Nord dai nostri figli. Abbia- le per quando ci si sente male dopo la dia- te ad allontanare il più possibile l’entrata mo capito che ci conviene, a come stanno lisi? Come saranno sostituiti gli attuali in dialisi. C’è poi chi quel reparto lo fre- andando le cose mia moglie la fanno mo- servizi? Cosa verrà a mancare? E, soprat- quenta portando in tasca un sogno, quel- rire. Siamo anziani, se ne avessimo biso- tutto, a chi ci si dovrà rivolgere quando lo della chiamata per il trapianto, che gno, chi ci porta a Catanzaro? Scopelli- quei posti letto che oggi ci sono, non ci ponga finalmente fine al suo calvario. È ti?”.KATIA CILIBERTO saranno più, ma saranno necessari: Ca- tipico soprattutto dei più giovani. I pa- Un giovane marito di una dializzata an- tanzaro, Cosenza, Reggio Calabria? Gli zienti più anziani, invece, sembrano ras- nuncia battaglia: “spero che questa cosaFrequento questo ambulatorio settimanalmente, quando interrogativi inquietanti sono moltepli- segnati, al reparto aggrappano tutte le lo- non succeda, che se ne rendano conto. Di-va bene, altrimenti se subentrano dei problemi, mi tocca ci e rispetto all’assenza di risposte che fa ro speranze di sopravvivenza, consape- co solo che se accadrà qualcosa a mia mo-venire più spesso o fermarmi per il ricovero. Ecco perché sentire, oltre che ammalati, confusi, ci si voli che per loro sarebbe difficile supera- glie non finisce bene. Io sono disoccupa-sentire parlare della soppressione dei posti letto preoc- consola a vicenda come tra compagni di re un intervento, i viaggi della speranza to, non abbiamo la possibilità di viaggia-cupa me come tutte le persone che soffrono del mio stesso avventura. A volte si sorride, altre cala al Nord o all’estero. Loro sono quelli che re. Già è dura adesso per noi, non posso-problema. Chi è dializzato sa che poter contare sull’Ospe- un silenzio malinconico... In ogni caso è più degli altri sentono il reparto come un no toglierci il poco che abbiamo”.dale per il ricovero è importante, i problemi subentrano sempre, come al solito, la voce dell’infer- punto di riferimento imprescindibile. ANGELA DE LORENZOspesso. E poi c’è anche un fattore emotivo che desta preoc-cupazione: per noi questo reparto rappresenta un puntodi riferimento. Siamo sempre stati trattati con umanità,infermieri e medici ci conoscono bene ormai e affidarci aloro in momenti difficili ci fa sentire al sicuro.FRANCESCA LEONELLISono qui perché aspetto mio marito mentre fa la dialisi. Fac-cio questa vita inseme a lui da cinque anni. Quando finisce laterapia sta sempre male e ogni volta aspetto fuori con ansia.Certo, con il tempo un po’ ti abitui, ma questo solo perchématuri una certa fiducia nei confronti delle persone, medicie infermieri, alle quali ti affidi. Ogni volta so che mio maritostarà male, ma mi fido di questo reparto perché so che sequalcosa dovesse andare storto c’è chi è in grado di salvarlo,come è già accaduto. Capita tante volte che mio marito dopola dialisi collassi, non sempre è possibile tornare a casa, maserve restare in reparto. Se ci sarà questo smantellamentoper sentirmi ancora al sicuro dovrò portarlo a Catanzaro? VINCENZA MARANDO Sono passati quattro anni e mezzo da quando sono stata costretta a conoscere questo reparto: mio marito è un dia- lizzato, siamo qui un giorno sì ed uno no. Non è facile e a quanto pare in futuro potrebbe esserlo ancora meno. Sia- mo molto preoccupati per questa chiusura del reparto annunciata dalla Regione, i servizi che eroga per noi sono tutti necessari. Mi chiedo dove andremo io e mio marito, come faremo? I dializzati hanno molto spesso bisogno del ricovero perché durante la terapia è facile che subentri- no dei problemi. Questo vuol dire che il dializzato può star male, essere sottoposto a dei rischi. Il reparto è un punto di riferimento, non possiamo farne a meno.TERESA MUTO GIUSEPPE ROTONDOQuesto reparto lo frequento da quattro anni. Prima abbiamo Qui accompagno mia madre che è molto anziana. Nono-cercato di curare in altri modi l’insufficienza renale, da un anno stante l’insufficenza renale, grazie alle terapie preven-faccio la dialisi peritoneale a casa. La mia vita non è facile, ma tive dei medici di questo reparto, siamo riusciti ad evi-ho incontrato il sostegno del personale medico, che, nonostante tare che entrasse in dialisi. Per lei e anche per me questotutto, mi ha fatto sempre sentire protetta. Quando faccio la dia- reparto è molto importante, senza non sapremmo a chilisi peritoneale può capitare che non scarichi bene allora tele- affidarci: torniamo, infatti, periodicamente per effettua-fono qui e mi dicono di venire immediatamente per tenermi sot- re controlli. Facciamo così da cinque anni. Pensare cheto controllo, in uno di quei posti letto che vogliono togliere. È possa venire meno qualche servizio di quelli erogati micapitato anche di notte. Non posso pensare che questo reparto, preoccupa, soprattutto perché mia madre è un’anzianadiventato per me come la mia famiglia, potrà essere diverso da che ha problemi di mobilità. Mia madre già si sente di-quello che è oggi. Potrei andare a Catanzaro, ma lì chi mi co- sorientata qui, come faccio a portarla a Catanzaro o anosce? Qui hanno seguito la mia vicenda dall’inizio. qualche altra parte?
  • 10. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 CRONACA 11 Giovanni Cuzzocrea: “ecco cosa mi preoccupa” ‘Dopo 35 anniLa carriera del primario di duro lavoro vanificati i nostri sforzi’si chiude con delusione“Ho deciso di mollare, me ne ti”. Cuzzocrea cerca di essere propriatezza dovrebbe avere Il primario del reparto di Nefrologia Giovanni Cuzzocrea segue l’utenza costantemen-vado in pensione il prossimo razionale ed obiettivo e di an- una dotazione di letti mag- te, serve a ritardare il piùprimo di dicembre. Potevo dare oltre la sua delusione giore di quella che ha, in par- possibile l’ingresso del mala-già andare via tre anni fa, personale: “i pazienti sono ticolare 13 invece di 10. Il de- to in dialisi, questo vuol direnon l’ho fatto perché questo più preoccupati di quanto do- creto regionale 106 del 20 ot- far risparmiare al sistema sa-reparto è la mia vita. Mi toc- vrebbero essere - sostiene - tobre, invece ne prevede ze- nitario 60 mila euro annuica, mio malgrado, lasciare bisogna entrare nella logica ro. Se abbiamo conquistato per ogni malato, perché costaper demotivazione, con l’a- che questi tagli alla sanità so- un livello di appropriatezza tanto ogni dializzato. Ma permaro in bocca di chi vede tut- no necessari e non si può ov- che ci premia è perché abbia- Ma sono altri gli elementi che staranno male dopo la diali- fare questo servono posti let-to ciò che ha costruito in una viare. Servono sacrifici da mo lavorato bene, conse- portano Cuzzocrea ad essere si, un posto letto d’appoggio to e i nefrologi di riferimentovita buttato al vento”. Sono le parte di tutti... Quello che guendo efficienza ed effica- preoccupato: “con l’aumento in Ospedale si trova sempre. del reparto. Si tenga presenteparole amare di Giovanni non posso accettare è che si cia, ma paradossalmente sia- delle patologie da benessere Mi preoccupa, invece, pesare poi che qui, al momento, ese-Cuzzocrea, primario del re- tagli senza criterio a spese mo puniti! Almeno - aggiun- l’insufficienza renale è in che con la chiusura del repar- guiamo anche interventi diparto di Nefrologia del ‘San del malato. Questo, secondo i ge - sono consapevole che il crescita, nei paesi occidenta- to verranno meno due ele- cardiologia vascolare di pre-Giovanni di Dio’ da 18 lunghi parametri della Regione - mio ruolo l’ho svolto bene, li ne è affetta l’8% della popo- menti fondamentali: preven- parazione alla dialisi, cheanni. spiega - è l’unico reparto di anche se vado via consapevo- lazione. Personalmente pen- zione e sicurezza. L’attività senza posti letto i pazienti do-La sua avventura in quel re- Nefrologia della Calabria le che non è stato tenuto in so che i dializzati non debba- di prevenzione, per la quale è vrebbero subire altrove. Sì,parto, in realtà, è iniziata che, in base al criterio di ap- considerazione”. no preoccuparsi per quando fondamentale il reparto che c’è Catanzaro, ma quandomolto prima: “sono qui da 35 per altri problemi abbiamoanni, il mio primo giorno di inviato i nostri pazienti nonlavoro è coinciso con l’inau- sempre ci siamo confrontatigurazione di questo reparto. con una realtà bene organiz-Era il 15 novembre del 1976. zata e celere”.Qui ho vissuto tutta la mia E poi c’è il problema di chi sicarriera, sono cresciuto man sottopone alla dialisi perito-mano lavorando duro, conse- neale, quella che i pazientiguendo i titoli e facendo i con- eseguono a casa, comportan-corsi. Sono di Regio Cala- do un grosso risparmio di ri-bria, ma non sono mai voluto sorse per il sistema sanitarioandare via perché Crotone, rispetto a quello dell’emodia-soprattutto per il lavoro che lisi. “Loro la fano a casa - spie-ho svolto, è diventata la mia ga Cuzzocrea - però qui in re-città, mi sono particolarmen- parto servono posti lettote legato”. pronti ad accoglierli quandoIl dottore Cuzzocrea sarebbe qualcosa va storto, personalepotuto comunque rimanere esperto, capace di seguireal ‘San Giovanni di Dio’, “fui questi pazienti e di preparar-vincitore - spiega - del concor- li. I loro problemi in ogni casoso per primario a tempo inde- vanno trattati con il ricove-terminato, quindi, al di là del- ro. Teniamo presente chela chiusura del reparto mi Crotone è il secondo centroavrebbero permesso di esple- della regione per numero ditare la mia funzione, ma pre- pazienti che si sottopongonoferisco lasciare, non ho esi- alla dialisi peritoneale. Que-genza di continuare a lavora- sto è l’aspetto che più mire, se avevo scelto di non an- preoccupa e che più mi fa ve-dare in pensione era solo per dere gli sforzi fatti finora but-una questione di attacca- tati al vento”.mento al reparto e ai pazien- (a.d.l.)
  • 11. 12 CRONACA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEIl consigliere regionale Francesco Sulla accusa l’Amministrazione Scopelliti per i ritardi nell’erogazione‘Royalties, si prende solo tempo’L’esponente del Pd: cercano di nascondere che i soldi non sono in cassaIl giorno prima l’ha attaccata pesantemente: è Antonella Stasi laresponsabile dei ritardi nell’erogazione delle royalties per l’estra- Il sindaco Vallonezione del metano ai Comuni crotonesi; preferisce occuparsi dellasanità dove ha interessi personali. Il giorno dopo, letta sulle agen-zie di stampa la replica della vice presidente della Giunta regionale ‘Messi(si veda articolo nella pagina a lato), ha rilanciato una sua propostaper mettere fine ad una querelle a distanza, giunta ormai alla quar-ta o quinta puntata. “Sulla vicenda delle royalties per Crotone so- col di dietrono disposto ad un pubblico confronto con la vice presidente Stasi,dove e quando lei ritiene”, mette nero su bianco in una nuova nota al vento’inviata alle redazioni il consigliere regionale del Pd, FrancescoSulla. Il tradizionale aplomb?“Quanto sull’argomento dovevo dire - afferma ancora il consiglie- Ultimamente, Peppinore regionale del Pd - l’ho detto. Ed a supporto dei miei molteplici Vallone lo mette sem-rilievi ho allegato ampia documentazione”. Per Sulla “sarebbe ne- pre più spesso da parte:cessario, tuttavia, al di là delle chiacchiere, che la Giunta regio- “la Regione si tiene i no-nale rispondesse a queste tre semplici domande alle quali sono in- stri 35 milioni di euro diteressati le amministrazioni comunali ed i cittadini della provin- proventi dalle roylatiescia di Crotone”. La prima domanda di Sulla è: “le tanto blaterate per mettere al riparo iliniziative della Stasi e della Giunta Scopelliti quante risorse ag- proprio di dietro dal ri-giuntive porteranno a Crotone? La mia risposta è: zero!”. In secon- schio di sforare il pattoda battuta il consigliere si chiede se “arriveranno o no, almeno i di stabilità, mettendo64.520.396 di euro a valere sui fondi europei previsti nell’accordo allo scoperto ed al ven-sottoscritto dalla Giunta Loiero con i Comuni costieri della pro- to il nostro di dietro”.vincia di Crotone? La mia risposta è: no!”. Ed infine la terza do- Il sindaco di Crotone,manda che pone l’ex assessore alle Attività produttive della Giun- quasi irriconoscibile,ta Loiero è: “sarà mantenuto l’impegno, assunto dalla Stasi il 18 intervenuto alla confe-luglio scorso, per erogare i fon- renza stampa convoca-di che sono già nelle casse della ta dal consigliere regio-Regione e che appartengono ai nale del suo stesso par-Comuni del crotonese almeno tito, il Pd, Francescoentro la fine dell’anno? La mia “Governano ormai la Sulla, non ha avuto pelirisposta, anche qui, è negati- sulla lingua pur di di-va”. Regione da 18 mesi, la fendere gli 8 ComuniIl consigliere del Pd non si sot- smettano di accusare che rivendicano le ro-trae, dopo aver lanciato il sas- yalties: “in questi tem-so, a replicare alle polemiche i predecessori” pi così difficile, in cuipersonali. “La tiritera sulle im- non riusciamo a chiu-prese di famiglia e sugli im- dere i bilanci ed il ri-prenditori - afferma - non la fac- schio di sforare il pattocia a me la dottoressa Stasi. Chi “Sono disponibile di stabilità ci sta soffo-ha avuto modo di confrontarsi cando perché non pos-con il sottoscritto, e lei in pas- ad un confronto siamo spendere ed in-sato lo ha fatto più volte, peral- pubblico con la vice vestire, quei soldi citro con pubblici apprezzamen- avrebbero fatto stareti, conosce bene il rispetto e la presidente Stasi” ed amministrare tran-considerazione che nutro nei quilli”.confronti dell’imprenditoriasana. Soprattutto per quellache utilizza il meno possibile, o almeno con meno disinvoltura pos-sibile, i rapporti politici”. Il Dipartimento regionale alle Attività produttive interviene con una nota sulla vicendaMa da che cosa è nata la polemica tra Sulla e Stasi? Dai ritardi nel-l’erogazione delle royalties corrisposti dall’Eni al Governo e da Ro-ma trasferiti alla Regione per girarle ai Comuni (che avanzano al-l’incirca 30 milioni di euro) nei cui territori sorgono i pozzi. Quan-do Sulla è stato assessore regionale nella Giunta Loiero, dal 2008 al Quelle risorse potranno essere erogate ai Comuni2010, ha predisposto un accordo di programma che costruiva sulleroyalties un pacchetto di 151 milioni di euro da investire tutto in unbotto, o quasi, anche negli altri sette comuni rivieraschi della pro-vincia, oltre a quello capoluogo, ai quali è stato esteso il diritto di terminato il percorso che le svincola dai fondi Ueottenere il ristoro dell’Eni. Come questo ‘pacchetto’ sia nato, e co- RICEVIAMO nale del 2005. Inoltre, la Regio- muni di Crotone, Isola Di Capo coerenza del piano degli inter-me avrebbe dovuto funzionare, il consigliere regionale lo ha ri- E PUBBLICHIAMO. ne ha contratto un mutuo con Rizzuto, Cirò Marina, Stron- venti, nell’ambito delle risorsepetuto ancora una volta martedì scorso, 8 novembre, quando nella la Bei, pari alla somma di euro goli, Crucoli, Cirò, Cutro e Me- di cui alla lettera e), a provve-sala conferenze del Lido degli scogli di Crotone si è messo anche La legge regionale 17 agosto 64.520.396,00 della durata mas- lissa, si erano impegnati, tra dere ai sensi della normativadavanti ad una lavagna per spiegarsi meglio e far capire più sem- 2005 n. 13, ha disciplinato che sima di anni venti ed ha appro- l’altro: entro mesi 1 (uno) dalla vigente, previa stesura del do-plicemente i termini della vicenda, dal suo punto di vista, dopo che “a decorrere dall’esercizio fi- vato un Protocollo d’intesa che pubblicazione del Protocollo, cumento preliminare alla pro-il suo staff aveva già distribuito ai cronisti ed ai pochi sindaci pre- nanziario 2005 il valore dell’a- prevedeva complessivamente a provvedere alla redazione di gettazione, all’avvio, alla reda-senti (tra i quali quelli di Isola e Melissa) una cartellina piena di liquota del prodotto ottenuto l’utilizzo di euro 151.152.022,74, un piano dettagliato degli in- zione e approvazione delle fasileggi, comunicati e ritagli di giornale. Il dettaglio dell’accordo di dalle concessioni di e nelle così ripartite: euro terventi, contenente l’oggetto di progettazione preliminare,programma lo si trova anche nel comunicato stampa del Dipar- aree marine prospicienti lo 22.110.230,74 (al lordo di quelle e la descrizione degli stessi, i comprese le relative indagini,timento regionale alle Attività produttive pubblicato in pagina, a stesso territorio, corrisposto già anticipate ai comuni di tempi di realizzazione e relati- concernenti il programma dicui si rimanda. Per il momento basta solo dire che il ragionamento alla Regione Calabria per le Crotone, Cirò Marina e Isola vi costi, nell’ambito delle ri- interventi a valere sulla leggedi Sulla è stato il seguente: distribuire agli otto Comuni i 6,5 milioni annualità 2004 e seguenti, ai Di Capo Rizzuto con delibera-di euro circa l’anno (a tanto ammontano le royalties) significa che sensi degli articoli 20 e 22 del zioni di Giunta regionale 32 ele risorse andranno spese in tanti piccoli interventi che non cam- decreto legislativo 25 novem- 839 del 2008) a valere sulle ro-bieranno il volto della costa crotonese né creeranno sviluppo (co- bre 1996, n. 625 e successive yalties relative alle annualità La procedura è statame i tanto criticati, dalla sinistra, arredi urbani effettuati con quei modifiche e integrazioni, è de- 2004, 2005, 2006 ; eurosoldi dalla Giunta Senatore), perciò ha pensato di fare “massa cri- stinato alla realizzazione di 64.520.396,00 a valere sulla leg- concordata con itica” accorpando le royalties di più anni in un unico finanziamen- un Accordo di programma fra ge regionale 12 dicembre 2008, sindaci in un incontroto. Il secondo passaggio di Sulla è stato quello di proporre che ad la Regione e i Comuni di Cro- n. 40, art 3 c. 1; euroanticipare alla Regione tutta la somma fosse la Bei. Il terzo pas- tone, Isola Di Capo Rizzuto, 64.520.396,00 a valere sulla Pro- dello scorso lugliosaggio è stato l’accordo di programma con altri 64 milioni di euro Cirò Marina, Strongoli, Cru- grammazione regionale unita-da reperire nel Por (“l’unica cosa che doveva fare la Giunta Sco- coli, Cirò, Cutro e Melissa. ria 2007/2013.pelliti”) e da aggiungere ai 22 milioni che erano in cassa e già ero- L’Accordo, disciplinato dal- La quota a valere sulla Pro-gati (tra 2008 e 2010) ai Comuni per la progettazione preliminare ed l’art. 11 e seguenti della legge grammazione regionale, però, sorse di cui alla lettera e) del- regionale 12 dicembre 2008, n.esecutiva, per i primi interventi e per il ristoro alle marinerie. regionale 4 settembre 2001, n. non è mai stata resa disponibi- l’art. 4 (euro 64.520.396,00), da 40, art 3 c. 1, per complessivi eu-La settimana scorsa la Giunta regionale ha annunciato una pro- 19, è diretto allo sviluppo del- le dalla precedente Giunta re- assegnare a ciascun Comune, ro 64.520.396,00.posta di legge per abrogare alcuni commi della legge 40 (prestito l’occupazione e delle attività gionale. Il fatto non è mai stato da sottoporre all’approvazio- È opportuno precisare che al-Bei) e così da poter sbloccare l’erogazione delle royalties. Ciò ha economiche e al migliora- reso pubblico ed è impossibile ne preventiva della Regione l’atto di insediamento di que-suscitato la reazione di Sulla e dei sindaci di centrosinistra. “Si mento ambientale nei territo- sapere se l’assessore di compe- Calabria ai fini, della verifica sta Amministrazione risulta-tratta solo di un espediente per prendere tempo, la legge 40 non ri afferenti i comuni indica- tenza ne fosse a conoscenza, di di coerenza con la program- vano agli atti del Dipartimentoc’entra nulla perché autorizza l’accensione del prestito ma non ti”. conseguenza il Protocollo suc- mazione regionale Fesr che solo due Comuni avevanovincola la Regione né le royalties - ha affermato Sulla - Sarebbe Nel 2008 la Regione Calabria citato era di difficile realizza- 2007/2013 e con le linee di fi- presentato schede di progetto,stato più onesto dire che i 30 milioni che spettano di diritto al cro- stipula un contratto con la Bei zione. Questo Dipartimento nanziamento ammissibili nel- tra l’altro documentazione ca-tonese sono stati impegnati per altro e che torneranno disponibili (Banca europea per gli inve- ha affrontato la questione per l’ambito del contratto quadro rente e non coerente con gli in-solo dalla prossima primavera invece di fare propaganda e addos- stimenti) per cofinanziare il individuare la soluzione op- di prestito con la Banca euro- terventi della programmazio-sare ancora la colpa dei ritardi alla Giunta di centrosinistra dopo Por Calabria 2007-2013 e il Fse portuna. pea degli investimenti (Bei); ne comunitaria e con le linee di18 mesi di governo del centrodestra”. e per realizzare l’Accordo di Inoltre, si aggiunge che a se- entro mesi 4 (quattro) dall’ot- finanziamento previste nel- EMILIO GENOVESE programma della legge regio- guito del citato Protocollo i Co- tenimento della verifica di l’ambito del contratto quadro
  • 12. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 CRONACA 13 La replica della Stasi Forse Sulla ignorava come stavano le cose RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. In virtù della precisa docu- mentazione prodotta dal Di- partimento Attività produtti- ve voglio esprimere tutta la mia solidarietà al consigliere Sulla per il presunto raggiro ai suoi danni effettuato forse da qualche dirigente della prece- dente Giunta regionale, a cau- sa del quale non è mai riuscito a dare risposte al territorio di Crotone. Il fatto che oggi il con- sigliere regionale del Pd conti- nui a rivendicare la propria paternità in merito al provve- dimento sulle royalties è del tutto comprensibile, conside- rato che probabilmente era l’unico a non sapere come realmente stessero le cose e che alla firma del protocollo d’intesa non corrispondeva un’effettiva destinazione dei fondi comunitari da parte del Dipartimento e, come più vol- te ribadito dal presidente Sco- pelliti, il Por 2007-2013 è stato elaborato dalla Giunta prece- dente. Fa tenerezza che adesso l’ex assessore Sulla provi in tutti i modi, con ben due conferenze stampa, a convincere la popo- lazione che l’attuale Giunta regionale guidata dal presi- dente Scopelliti sia colpevole di aver risolto un annoso pro- blema e aver dato una risposta alla città. È un grande favore che lo stesso rende a questa maggioranza, la quale non aveva enfatizzato questo im- portante risultato (...). Anzi, ipotizziamo che il consigliere Sulla convochi una nuova conferenza stampa per spiega- re su quali basi avesse annun-In alto, il consigliere ciato, in pompa magna, l’arri-regionale del Pd Francesco vo di 151 milioni di euro nel-Sulla si avvale di una lavagna l’anno del Signore 2008: risor-per spiegare ai giornalisti se che, ovviamente, il territo-l’accordo di programma rio crotonese non ha mai rice-sulle royalties. Sopra, da vuto.sinistra, la centrale del gas Riassumendo il concetto ina Passovecchio ed alcuni due punti: il consigliere Sullapescherecci nel porto da un lato cerca di discolparsi per il proprio immobilismodi prestito con la Bei. Tutti accusando questo gruppo diri-gli altri Comuni, compreso gente che, invece, ha solo risol-quello di Crotone, pur aven- to un problema; dall’altro at-do incassato una quota di an- tacca la sottoscritta per l’atti-ticipazione che poteva servi- vità imprenditoriale della fa-re a finanziare la progetta- miglia, ribadendo così il suozione, non hanno presentato preconcetto nei confronti del-alcun progetto e alcuna do- lo status di imprenditore, acumentazione. maggior ragione di impreseTali problematiche sono sta- che hanno prodotto importan-te prospettate ai sindaci in ti ricadute sul territorio so-diverse riunioni e gli stessi prattutto in termini di occupa-hanno manifestato difficoltà zione (...).evidenti a realizzare inter- È già molto strano che un exventi coerenti con la pro- sindacalista colpevolizzi chigrammazione regionale e crea posti di lavoro, ma è an-con le linee di intervento del- cora più difficile comprenderela Bei. Considerate le esigen- quali risultati avrebbe potutoze di superare le difficoltà portare alla classe imprendi-poste in essere dai Comuni toriale un assessore regionalecoinvolti nel programma e alle Attività produttive conper dare corso alla risoluzio- questa forma mentis palese-ne del problema, in un in- mente in contrasto con chicontro nel mese di luglio pre- crea impresa (...). Confermia-sieduto dalla vicepresidente mo, intanto, la completa dispo-Stasi è stato concordemente nibilità della Giunta regionaledefinito con i sindaci il per- a prendere in considerazionecorso che ha portato queste l’utilizzo dei fondi comunitaririsorse delle royalties a svin- futuri anche in accompagna-colarsi dai fondi comunitari mento alle royalties, in ag-al fine di poter erogare le ro- giunta ai circa 200 milioni giàyalties spettanti attraverso assegnati all’area di Crotoneun percorso semplice ma (porto, aeroporto, Pisu, Pisl,concreto. L’iter dovrà con- area archeologica ecc.) che cicludersi con l’approvazione auguriamo il territorio sappiadella norma da parte del valorizzare al meglio.Consiglio regionale. Antonella Stasi Dipartimento regionale Vice presidente alle Attività produttive Giunta regionale
  • 13. 14 CRONACA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEÈ stato citato dal New York Times: esprime l’ottimo rapporto qualità-prezzo Forum Upmed Come uscireIl Cirò ‘Liber Pater’ di Ippolito dalla marginalità Si tiene oggi, giovedì 10 novembre, alle 16 al liceo ‘Pitagora’ la conferenza dal titolo: ‘Insieme per fa-alla conquista del Nuovo mondoIl 2 ottobre 2011 sul New re uscire dalla marginali- tà culturale il crotonese’, organizzata dall’Univer- sità popolare mediterra- nea in collaborazione con l’Università della Cala-York Times è apparso, nella bria, le associazioni e e lesezione ‘The food and drink istituzioni locali.issue’, un articolo in cui ilCirò Rosso classico superio- Convegno l’11re Liber Pater delle CantineIppolito viene riconosciuto Giuristi cattoliciil merito, tra soli venti vini 15° anno socialein tutto il Mondo, di espri-mere l’ottimo rapporto qua- Venerdì 11 novembre, al-lità-prezzo. le 18,45, nel salone S. Ago-È una commissione di stino (Parrocchia S. Rita),esperti di Bacco, provenien- inaugurazione del 15° an-ti da diversi stati d’Ameri- no sociale dellUnioneca, a consigliare ai lettori giuristi cattolici e conve-americani quei vini di qua- gno sul tema "il Giusnatu-lità molto elevata e dal prez- ralismo oggi. Il Discorsozo contenuto. Ogni vino se- di S.S. Benedetto XVI allezionato è abbinato ad un Bundestag di Berlino".piatto e per un buon Cirò Relatore Francesco DA-che si rispetti l’abbinamen- gostino presidente nazio-to migliore non poteva che nale dellUnione,essere la grigliata di carne.Il Cirò Liber Pater, insieme ‘Libere donne’ e ‘Leo club’ad un Nero d’Avola sicilia-no sono gli unici vini a rap- Pedofilia, se ne parlapresentare l’Italia. Gli altri all’istituto ‘Pertini’provengono da Francia,Spagna, Germania, Au- ‘Pedofilia: il silenzio deglistria, Grecia e Stati Uniti. innocenti’ è il tema delAndiamo al vino. Si tratta di convegno che l’associa-un Cirò Doc, realizzato In alto un vigna dell’azienda; a sinistra una bottiglia nel mondo. zione ‘Libere donne’ e ilesclusivamente con uve Ga- di ‘Liber Pater’ delle cantine Ippolito. Sotto una pagina Il riconoscimento del New ‘Leo club Crotone’ orga-glioppo provenienti dalla te- del New York Times con la sua caratteristica testata York Times lusinga molto la nizzano lunedì 14 novem-nuta Mancuso, 70 ettari a famiglia Ippolito e tutti i bre al ‘Pertini’. Interven-circa 250 metri sul livello suoi collaboratori perché gono, tra gli altri, il procu-del mare, situati nella zona premia gli ingenti investi- ratore Raffaele Mazzottaclassica dell’area a denomi- menti aziendali di tutti que- ed il presidente della se-nazione di origine control- sti anni, finalizzati alla va- zione penale del Tribuna-lata. lorizzazione dei vitigni au- le Massimo Forciniti.L’uva, selezionata e raccol- toctoni, alla promozione delta manualmente a fine set- territorio ed al raggiungi- Unicef Crotonetembre, viene lasciata a ma- mento dell’ eccellenza qua-cerare sulle bucce per un litativa. Inoltre rappresenta Il 15 si celebranolungo periodo. Segue un la ciliegina sulla torta di un i diritti dell’infanziabreve affinamento in botti anno da incorniciare.di rovere francesi. Rosso ru- Infatti si aggiunge alla coro- Sarà celebrata il 15 no-bino con riflessi viola, al na- na assegnata al passito vembre alle 10 presso laso spiccano complessi sen- Gemma del Sole, dal Tou- sala consiliare del Comu-tori di frutta rossa, viola e ring Club Italia ed ai 5 grap- ne, la ‘Giornata interna-note speziate. Al gusto mo- poli attribuiti al 160 Anni, zionale dei diritti dell’in-stra buona struttura e note- premio d’eccellenza ricono- fanzia’, organizzata dal-vole personalità. A distanza sciuto dall’Associazione ita- l’Unicef Crotone insiemedi due anni dalla vendem- liana sommelier e conse- alla Regione, al Csv Auro-mia il vino viene messo sul gnato il 31 ottobre 2011 al- ra ed all’Ambito territo-mercato e distribuito esclu- l’Hotel Cavalieri Hilton di riale provinciale dell’uffi-sivamente in ristoranti ed Roma, in occasione di una cio scolastico regionale.enoteche in oltre 20 Paesi cena di gala dell’Ais.
  • 14. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 CRONACA 15 Nelle foto grande la ‘Amadea’ che sarà nel nostro porto il 19 novembre. Nelle altre immagini alcuni momenti dei precedenti attracchi di navi. In basso la conferenzaTurismo da crociera, una scommessa che possiamo vincere Porto, eppur si muove...Già programmati 7 sbarchi nei prossimi 12 mesi“Si può fare!”. Così Roberto esperienze con il turismo da già stata qui lo scorso 16 segmento turistico si svilup- fronti di Crotone, sia per la di offrire servizi di trasportoSalerno, presidente della Ca- crociera, sei nell’arco degli maggio e che, riconoscendo i pi ci sono tutte, come ha fatto sua posizione che per la sua e guida turistica all’altezzamera di Commercio, ha ultimi tre anni: è in base ai grandi sforzi fatti dai vari notare Gregorio Mungari offerta turistica che la socie- delle aspettative dei visitato-espresso il suo ottimismo suoi tre scali effettuati tra ot- enti coinvolti nello scalo, tra nel corso della sua esaustiva tà ‘Alfa21’ sta promuovendo ri i quali sono tanto più esi-nei confronti della possibili- tobre e novembre del 2010 cui la Camera di Commercio relazione, sottolineando an- anche con un sito internet genti quanto più piccole edtà di sviluppare a Crotone il che, per esempio, la ‘Sea- che aveva offerto lo spettaco- che che, nonostante i nume- dedicato (www.portofcroto- esclusive sono le navi su cuiturismo crocieristico, se le bourn’ ha deciso di effettuar- lo di un gruppo folkloristico, rosi dubbi in merito, solleva- ne.com), interamente realiz- viaggiano.istituzioni sapranno lavora- ne altri tre tra aprile e no- alcuni giorni dopo la visita ti scioccamente anche dopo zato in inglese, che ha già Si tratta, in tutti i casi, dire in sinergia dando suppor- vembre del prossimo anno. aveva inviato a tutte le isti- che centinaia di curiosi era- raggiunto in pochissimi me- problemi concreti per risol-to ad un’iniziativa privata Se si calcola, quindi, che so- tuzioni una lettera di ringra- no stati testimoni dell’at- si circa mille visite, la metà vere i quali la società ‘Al-che è stata presentata nella no altre 4 le compagnie che ziamento per il trattamento tracco dell’enorme ‘The delle quali provenienti dal- fa21’ ha chiesto l’aiuto dellemattinata di ieri, mercoledì faranno tappa a Crotone nei ricevuto. Conclude il calen- world’, la prima ad arrivare l’estero. In totale sono circa associazioni e delle istituzio-9 novembre, presso la sede prossimi mesi, c’è la possibi- dario del 2012 la ‘Seabourn a Crotone nel settembre 45 i paesi da cui “navigava- ni, spesso incontrandolo,della Lega navale. lità che per l’anno successi- Pride’ che attraccherà nel 2008, il porto ha un fondale no” gli utenti che hanno vi- specie nel caso dell’associa-C’è infatti una società di con- vo si possano moltiplicare e porto il prossimo 13 novem- abbastanza profondo da sitato il sito, ma la maggior zione ‘Amici del tedesco’ chesulenza di cui fanno parte e raggiungere numeri ancora bre con a bordo i soliti 208 ospitare anche colossi come parte dei click provengono collabora nel reperimento econ cui collaborano giovani più importanti. passeggeri. la ‘Msc Poesia’, una nave da da Stati Uniti e Regno Unito, nella formazione di inter-crotonesi dietro l’accelerata Già rilevanti, ad ogni modo, oltre 3.500 passeggeri, come un ottimo segnale visto che è preti, o in quello della So-che sembra aver preso lo svi- sono i numeri previsti per i Complessivamente arrive- certificato ufficialmente an- in queste due realtà che han- printendenza per i beni ar-luppo del turismo da crocie- prossimi 12 mesi: si comin- ranno a Crotone nei prossi- che dalla Capitaneria di por- no sede i più grossi gruppi cheologici nella persona dira: saranno ben 7 che gli sca- cia il 19 novembre con mi mesi più di duemila tu- to. crocieristici. Maria Grazia Aisa, direttri-li che, nell’arco dei prossimi l’‘Amedea’ ed i suoi 600 pas- risti che potrebbero essere Nonostante la crisi che inve- Crotone non può permetter- ce del Parco archeologico,12 mesi, faranno nel nostro seggeri; il 17 aprile del pros- moltiplicati nel 2013 e negli ste ogni settore, quello del si di sbagliare, quindi, nelle che ha sempre dato la dispo-porto navi passeggeri appar- simo anno torna la ‘Seabour- anni a seguire se la città non turismo da crociera è in fase prossime “toccate”, come, nibilità ad aprire i musei an-tenenti a 5 diverse compa- n’, stavolta con la nave ‘Sea- si farà trovare impreparata di sviluppo e sempre alla ri- nel gergo di settore, si defi- che al di fuori del consuetognie crocieristiche, il primo bourn Legend’ (208 passeg- agli imminenti appunta- cerca di nuovi scali, soprat- niscono gli attracchi. E se la orario.dei quali è previsto per il geri), seguita l’11 luglio dal- menti. Le condizioni perché tutto nel Mediterraneo e no- provincia ha dalla sua pae-prossimo sabato 19 novem- la ‘Seabourn Spirit’, con la questo importante e ricco tevole è l’attenzione nei con- saggi, sapori, tradizioni e La stessa disponibilità è sta-bre quando arriverà la nave stessa capienza; il 19 agosto luoghi che affascinano i vi- ta chiesta al Comune per il‘Amadea’ della ‘Phoenix sarà la volta della ‘Cori- sitatori stranieri, come San- castello di Carlo V ed altret-Reisen’. nhian II’ della compagnia ta Severina, di cui tutti - tour tanto garantiscono le coope- ‘Travel dynamics’ (114 pas- operator e passeggeri - si so- rative che gestiscono le for-Ad annunciarlo è stato seggeri); si prosegue il 3 ot- no innamorati nelle scorse tezze di Le Castella e di San-Gregorio Mungari Cotruzzo- tobre prossimo con la ‘Deut- “toccate”, basta poco per ta Severina, due delle prin-là, socio della società ‘Al- schland’ della ‘Peter Del- commettere degli errori ba- cipali tappe dei tour che ven-fa21’ che da alcuni mesi sta lmann Cruises’ (513 passeg- nali quanto fatali: presenta- gono venduti dalle navi daportando avanti un lavoro di geri); il 20 ottobre torna la re una città sporca, far tro- crociera ai propri passegge-promozione del porto di Cro- ‘Minerva’ della ‘Swan Helle- vare musei, chiese e negozi ri.tone e contatto con le grandi nic’ (350 passeggeri) che era chiusi, non essere in grado Ancora più concreto il sup-compagnie internazionali porto che il presidente dellache era stato avviato, a par- Camera di commercio, Ro-tire dal 2008, dall’ufficio Tre consiglieri comunali scrivono a Zurlo berto Salerno, e quello del-Marketing territoriale atti- Una passeggiata Calabria e Sicilia, per un totale di l’Autorità portuale regiona-vo per un triennio nellapianta organica del Comune È pericoloso quel tratto nel Giardino di Pitagora Il ‘Lions club’ di Crotone ha orga- oltre 18 milioni di euro, da parte del Comitato di valutazione del Pon Si- le, Giovanni Grimaldi, han- no annunciato di voler daredi Crotone nell’ambito diuna specifica misura del Psu della strada per Papanice nizzato per sabato 12 novembre, al- le 10.30, una passeggiata sui sentie- curezza presieduto dall’Autorità di gestione, prefetto Nicola Izzo. al progetto sia dal punto di vista della promozione, per(Programma di sviluppo ur- ri di parco Pignera per una visita al Grazie al progetto ammesso a fi- permettere al porto di Cro-bano). I contatti avviati nel- Un abbassamento del manto stradale in pros- Giardino ed al Museo di Pitagora. nanziamento, la Camera di Com- tone di essere presente ail’ambito di questo progetto, simità dei tombini della rete fognaria rende Farà da guida il professor Carmine mercio si doterà di un nuovo siste- prossimi appuntamenti fie-che con la chiusura dell’uf- pericoloso il tratto dal chilometro 1 al km 7 Mazzei, socio del club e profondo ma informatico per il monitorag- ristici, che dal punto di vitaficio rischiavano di essere della strada provinciale n. 52 per Papanice. conoscitore del mondo pitagorico. gio delle aziende a rischio di infil- infrastrutturale, dotando lavanificati proprio nel mo- Lo fanno presente in una propria segnalazio- trazioni della criminalità organiz- banchina di sistemi di co-mento in cui stavano per da- ne al presidente della Provincia, Stano Zurlo, Socialisti a congresso zata. pertura come fanno altrire i loro frutti, sono così stati i tre consiglieri comunali di Crotone Enrico sabato 12 novembre porti privi di stazione marit-portati avanti dalla società Pedace (I Demokratici), Antonio Fabio Tro- ’Dalla crisi alla politica, la proposta Caterisano passa a Fli tima.‘Alfa21’ che in questi mesi ha cino (Pdl) e Giancarlo Devona (Pd). dei socialisti per il territorio’, que- Angela Napoli se ne compiace E se l’assessore comunale alinfittito la rete di contatti ed “Di fatto - scrivono i tre consiglieri originari sto il tema al centro del congresso “Sincero compiacimento” è Turismo, Piero Cotronei, haospitato destination mana- della frazione - gli abbassamenti del manto provinciale dei socialisti che si ter- espresso dal coordinatore regiona- ammesso di non aver finorager e tour operator interna- stradale, proprio in prossimità dei tombini, rà sabato 12 novembre alle 17 pres- le di Futuro e libertà per l’Italia, An- dato supporto alla ‘Alfa21’zionali, coloro che, costante- rendono la corsia pericolosa per l’assenza di so la Casa della Cultura. gela Napoli, per l’adesione al grup- ma di volersi impegnare inmente alla ricerca di nuovi aderenza delle ruote delle macchine al manto po di Fli nel Consiglio provinciale questo senso, il collega dellascali, hanno il compito di te- stradale e questo facilita la fuoriuscita delle Pon Sicurezza, ammesso da parte di Pietro Caterisano, ex Provincia, Giovanni Lenti-stare la capacità ricettiva e automobili dalla strada”. progetto della Cciaa Pdl. Napoli si dice “convinta che il ni, ha annunciato che si in-l’offerta turistica dei territo- Pedace, Trocino e Devona chiedono a Zurlo C’è anche un progetto della Came- partito sta avviandosi verso la fase tende valorizzare il turismori. “un pronto quanto immediato intervento per ra di Commercio di Crotone tra i 16 di meritata crescita e la dovuta at- da crociera nell’ambito deiSono stati dei veri e propri la risoluzione della problematica segnala- approvati, tra Campania, Puglia, tenzione da parte dei cittadini. Pisl.test anche le precedenti ta”. SARA GRILLETTA
  • 15. 16 CRONACA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE ‘Un nuovo modo di abitare la nostra regione è possibile e auspicabile’La visita di Papa Benedet-to XVI in Calabria delloscorso 9 ottobre resterànella storia della nostraregione.Ne abbiamo analizzatotutti gli aspetti con un cro- Nelle parole di Benedetto XVI una solida base da cui ripartiretonese che ha avuto unruolo importante in que-sta storica giornata. Sitratta di monsignor LuigiAntonio Cantafora, vesco-vo di Lamezia Terme, lacittà da cui il Santo Padreha lanciato il suo messag-gio ai calabresi. Monsignor Cantafora ricorda la storica visitaCome è nata la visita del della S. Messa e altre spese vità. tà. Egli ci ha mostrato, da zione del bene comune credoPapa nella sua Diocesi? È correlate (palco, amplifica- una prospettiva più ampia, sia un elemento imprescin-stata sollecitata, ovvero zione, bagni chimici, ecc.) Lei ha avuto ospite il San- nuovi orizzonti verso cui dibile. Ogni cristiano inconseguenza di un invito? nonché la reale portata della to Padre nell’Episcopio, tendere, ci ha invitato a non quanto battezzato ha il dove-Quando è stata decisa? partecipazione alle spese da cosa l’ha colpito della sua ripiegarci su noi stessi ma a re di testimoniare il VangeloLa visita del Santo Padre al- parte di enti pubblici, ai qua- personalità? C’è un episo- risollevarci partendo dal nei luoghi dove vive: la scuo-la nostra Diocesi è un evento li siamo grati per la loro col- dio, una circostanza da buono che è presente dalla la, il mondo del lavoro e an-di grazia scaturito da una laborazione. Molte spese so- raccontare? nostra terra. Un nuovo mo- che la politica che diventaprecisa volontà del Papa no state affrontate dalla Dio- Ho potuto cogliere nella fi- do di abitare la nostra regio- strumento per poter crearestesso, ed è da considerarsi, cesi con fondi propri e con le gura del Santo Padre una ne è possibile e auspicabile. una civiltà che abbia a cuorequindi, come un gesto della offerte generose di vari pri- personalità mite ma allo La Chiesa, secondo la sua i giusti interessi della collet-sua benevolenza nei con- vati. Nondimeno, non sono stesso tempo decisa, il suo specifica missione, può e de- tività oltre a quelli di ciascu-fronti della nostra Diocesi mancate alcune voci criti- spessore morale è da tutti ri- ve svolgere un ruolo propo- no. I cristiani sono uomini dilametina. che... conosciuto, ma a questo va sitivo importante: la diffu- speranza che sono nel mon- aggiunto un mirabile spirito sione del Vangelo e della dot- do ma non del mondo, sem-Perche proprio a Lame- Sui canali televisivi nazio- paterno che ne fa sicura- trina sociale della Chiesa e pre tesi verso l’alto con lazia? Quali sono stati gli nali al di là della Messa mente un degno pastore per la testimonianza della carità consapevolezza che costrui-impegni per la prepara- trasmessa in diretta non la Chiesa intera. contribuiscono alla nascita re sulla terra la città del cielozione? Chi ha sostenuto i sono state mostre immagi- di uomini e donne nuovi, che è possibile, se si ha fede in-costi? ni di contatti ravvicinati Come può essere tradotto diventino protagonisti di condizionata in Dio e docileCredo che il Santo Padre ab- fra il Pontefice e la popo- nel quotidiano l’appello nuove pagine di storia nel disponibilità a lasciarsi vi-bia visto in Lamezia una del- lazione lametina, pertan- del Papa a noi calabresi? Mezzogiorno. vere dalla Sua Parola.le tante comunità cristiane to le chiedo come è stato Credo che le parole di cui il Il Papa ha invitato i cattoliciche egli ha il compito di con- accolto il Papa dalla gen- Papa ci ha voluto fare dono Qualcuno ha letto fra le ri- a essere tali in tutte lefermare nella fede. Non cre- te? Come ha commentato siano una solida base da cui ghe nel discorso del Papa espressioni del vivere, com-do, come già detto, che ci sia- Benedetto XVI questo in- ripartire. Egli si è rivolto a un invito ai cattolici ad or- preso quello politico. Ma in-no da ricercare altre motiva- contro? noi come una persona che ganizzarsi in una nuova terpretare le parole del Papazioni che giustifichino la L’accoglienza riservata dal ben conosce la nostra realtà, formazione politica anche a Lamezia come un invito ascelta di questa visita. La no- popolo lametino al Santo Pa- ne ha messo in evidenza le Lei ha colto questo invito? organizzarsi in un partitostra Diocesi ha accolto con dre è stata sicuramente una problematiche ma anche e È auspicabile? politico unico mi sembragioia la notizia dell’evento e, delle svariate note positive soprattutto le potenzialità L’impegno dei cattolici adsin dal momento della sua della memorabile giornata. troppe volte inespresse ma adoperarsi per la realizza- CONTINUA A PAGINA 17comunicazione ufficiale nel-l’ottobre 2010, si è messa inmoto per prepararsi degna-mente per tale occasione. Si Vivere secondoè quindi deciso di continua-re nell’attuazione del nostro il Vangelo è l’unicaprogramma pastorale dioce- strada per superaresano, collocando le iniziati-ve sul filo conduttore dell’at- le difficoltàtesa visita del Pontefice. Nel-lo specifico ricordo il conve-gno pastorale diocesano sul- che sono, però, il mezzo perla “trasmissione della fede”, rendere la nostra regionema anche i numerosi mo- Il Papa ha dimostrato migliore. Vivere secondomenti curati dai diversi uf- l’insegnamento del Vangelofici pastorali diocesani e da di conoscere la nostra la nostra quotidianità rima-alcune parrocchie e associa- realtà, mostrandoci ne l’unica strada per fron-zioni, che ci hanno permesso teggiare e spesso superaredi riflettere sul magistero di orizzonti a cui tendere ogni tipo di difficoltà.Papa Benedetto XVI e sullaportata, sia storica che eccle-siale e sociale, che un evento La mafia calabrese è rite-come la sua visita potesse Lo staff vaticano ha apprez- nuta dagli esperti la piùavere per ciascuno di noi, zato la numerosa partecipa- organizzata ed impenetra-per la nostra Chiesa tutta e zione dei giovani e la compo- bile, forse la più ricca: pa-per la stessa società civile. stezza unita alla gioia. An- re che gestisca il trafficoOltre all’animazione pasto- che il Papa ha gradito l’ac- di droga al livello interna-rale, si è messa in moto an- coglienza festosa a lui riser- zionale, eppure il Papa ciche l’organizzazione tecnica vata e il calore umano, che ha invitati a perseverareper arrivare preparati all’e- era tangibile. I bordi delle “nella testimonianza deivento (iscrizioni, pass, ecc.). vie cittadine nel tragitto del- valori umani e cristianiCirca i costi, la Curia dioce- la papamobile erano gremiti così profondamente radi-sana, pochi giorni dopo la vi- di persone di ogni età, con cati nella fede e nella sto-sita papale, ha diramato un striscioni, bandiere, cappel- ria di questo territoriocomunicato stampa nel qua- lini, eccetera. Sono contento della sua popolazione”. Ille venivano illustrate le cifre che sia emersa la positività Pontefice conosce la real-delle spese sostenute dalla della nostra terra, che trop- tà calabrese?Diocesi per l’allestimento pe volte sale alla ribalta na- Il Papa ha dimostrato di co-dell’area per la celebrazione zionale per certe sue negati- noscere bene la nostra real-
  • 16. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 CRONACA 17Nelle foto alcuni momenti sorti o si sono sviluppati A Lamezia Terme il raduno regionale dell’Ordine francescano secolare e della Gioventù francescanadella giornata del 9 ottobre molti movimenti: Focola- rini, Neocatecumenali, Riscoprire educazione e formazione2011, data storica per laCalabria per la visita di papa Comunione e Liberazione,Benedetto XVI Rinnovamento dello Spi-A Lamezia il Pontefice è stato rito, Comunità di Sant’E-accolto da monsignor LuigiAntonio Cantafora, crotonese,vescovo della città che haospitato la Messa del papa gidio e molti altri ancora. Quasi tutti sono stati fon- dati da fedeli laici ed han- no avuto una notevole ed all’interno delle comunità cristiane incisiva diffusione con il Nei giorni scorsi l’audito- luogo di preghiera e di for-SEGUE DA PAGINA 16 carisma di vivere la fede rium della fondazione ‘Me- tezza anche nella formazio- in Cristo della società civi- diterranea Terina’ a Lame- ne personale per poter aiuta-fuori luogo. le. Segno profetico tradu- zia Terme ha ospitato il ra- re chi ci viene affidato: “Non cendo l’invito evangelico duno regionale dell’Ordine possiamo più rimanere co-Dal dopoguerra, tranne di essere “lievito nella pa- francescano secolare e della modi sui nostri sgabelli dellequalche eccezione, in Ca- sta”; Voler far nascere Gioventù francescana della nostre fraternità, o il tau o illabria la Dc è stata il par- una nuova organizzazio- Calabria. All’assise regiona- distintivo dell’Ofs sul nostrotito egemone, a suo parere ne politica non può risul- le, giunta al terzo anno di vi- abbigliamento - ha esortatoè stata sempre in linea con tare avvilente, riduttivo, ta, dopo l’unità del terzo or- il relatore in uno dei signifi-i principi cristiani? Ha la- il ritorno ad un nuovo col- dine secolare, hanno parte- cativi passaggi - ma un di-scito un segno nella socie- lateralismo? cipato, assieme agli assi- stintivo dobbiamo propriotà civile? I movimenti ecclesiali nati stenti spirituali e ministri, averlo nel nostro cuore eMi sembra troppo presto per nel dopo Concilio sono una circa un migliaio di laici questo deve essere rappre-poter dare un giudizio stori- ricchezza da valorizzare, un francescani, in rappresen- sentato dalla nostra vita”. Inco definitivo. Oggi credo che dono per tutta la Chiesa. Il tanza delle quattro zone in un altro passaggio della pro-forse si potrebbero recupe- Papa ha svolto nell’omelia cui sono state divise le fra- pria riflessione lo stesso re-rare alcuni aspetti utili al un passaggio anche su que- ternità calabresi, per condi- latore ha ricordato ai pre-presente, come quello di es- sto. I movimenti svolgono videre i numerosi spunti di senti che “il nostro spazio vi-sere un partito popolare, o un’importante funzione riflessione offerti in quella tale è il mondo intero dovequello di curare il dibattito educativa, spingendo a ma- giornata dal testo nazionale labria. Dopo il coro dei saluti coloro che hanno responsa- siamo stati chiamati a libe-interno e la formazione alla turare un’identità cristiana di formazione dell’Ofs: di Pietro Salerno e di Rosa- bilità educativa a dedicarsi rarci dai tanti muri che spes-costruzione del bene comu- chiara, della quale fa parte la “Educare al Vangelo e vita rio Cesario, è toccato ad An- con instancabile dedizione, so ci circondano, aprendocine illuminata dai valori del testimonianza e la missione quotidiana”. tonino Calderone approfon- gioia, passione per favorire all’accoglienza ed al dialogo,Vangelo. Invece, sempre for- nella Chiesa e nel mondo. Lo Per la zona est, comprenden- dire le tematiche del docu- la crescita delle persone. nella consapevolezza chese, altri aspetti potrebbero scopo dei movimenti eccle- te l’arcidiocesi Crotone-San- mento “Educare alla vita Calderone ha sottolineato per noi cristiani non esistefar risultare negativa la Dc, siali, ciascuno secondo la ta Severina, hanno presen- buona del Vangelo”, il mes- che la sapienza pedagogica l’uomo assoluto, ma l’uomocome ad esempio l’aver essa sua specificità, è l’evangeliz- ziato le fraternità locali di saggio che riassume il conte- contenuta nella riflessione che sa scoprire il fratello”.sottovalutato certi muta- zazione, e non è affatto quel- Cirò Marina, ‘Sant’Antonio’ nuto degli orientamenti pa- vuole valorizzare e riscopri- Con i vari interventi da par-menti culturali locali e mon- la di diventare partiti politi- e ‘Beata Vergine del Carme- storali dell’Episcopato ita- re la figura di Gesù Cristo te dei ministri delle fraterni-diali emergenti, o i temi dei ci. Che poi laici ben formati lo’ di Crotone, Cutro, Cotro- liano per il decennio maestro e pedagogo per rea- tà locali sulla peregrinatiodiritti umani, oppure il dia- alla scuola del Vangelo e del- nei, Mesoraca, Petilia Poli- 2010-2020 con i quali i vesco- gire al relativismo intellet- del quadro della ‘Sacra fami-logo costruttivo con la Chie- la dottrina sociale della castro, Roccabernarda. vi italiani intendono offrire tuale ed etico in una società glia’, si è chiusa la primasa stessa. La ricerca storica Chiesa si impegnino anche I lavori hanno avuto inizio alcune idee guida per una che ha perduto il senso del- parte della giornata ripresa,accurata ci dirà con più pre- in politica mi sembra un fat- con la processione nella sala crescita concorde delle Chie- l’esistenza e della storia. Per dopo l’agape fraterna, nel po-cisione. Aspettiamo. to positivo. Invece non mi del quadro della ‘Sacra fami- se in Italia nell’arte dedicata rispondere a quello che Dio meriggio con la celebrazio- sembrano pertinenti inter- glia di Nazareth’, a conclu- e tanto preziosa dell’educa- ci chiede attraverso la Chie- ne eucaristica presiedutaNegli anni immediata- pretazioni in senso politi- sione della sua missionaria zione. E’ un messaggio che sa ed i suoi rappresentanti è dal padre provinciale dei Mi-mente successivi al dopo co-partitico. peregrinatio tra le varie fra- esprime fiducia nell’educa- necessario ritornare alla nori Francesco Lanzilotta.concilio nella Chiesa sono PAOLO MONTE ternità locali presenti in Ca- re, incoraggiamento a tutti sua scuola che è il cenacolo, F. FILOTTETE RIZZA
  • 17. 18 CRONACA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEDue scienziati a Crotone con ‘Archimedes’ Lab’Nel ‘Giardino di Pitagora’si gioca a fare i matematiciMuseo interattivo, nella lo- A partecipare a questi labo-gica dei musei moderni della ratori “sperimentali” sonoscienza, ma non solo. In que- stati gli alunni di tutte lesto caso una matematica che scuole medie di Crotone, chesi tocca con le mani e che si nell’occasione hanno avutoapprende giocando e diver- anche modo di visitare il par-tendosi. Questo lo spirito del co con il supporto di una gui-laboratorio di matematica da, che ha spiegato loro le‘Archimedes’ Lab’ che si è funzioni degli exibit che illu-svolto il 7 e l’8 novembre al strano le teorie e le scoperteGiardino di Pitagora. di Pitagora.L’iniziativa rientra in una L’obiettivo del consorzio Jo-serie di appuntamenti che bel, che cura il museo ed idal mese di ottobre si stanno giardini di Pitagora ed ha or-svolgendo regolarmente al- ganizzato questo evento, èl’interno del parco, indiriz- quello di creare dei laborato-zati proprio agli studenti di ri didattici permanenti al-ogni età. In questi due giorni, l’interno della struttura e diospiti del Giardino sono stati aprirli alle scuole di ogni or-Gianni Sarcone e Marie Jo dine e grado. Inoltre, non so-Waeber, due scienziati di fa- lo matematica, ma laborato-ma internazionale, esperti di ri ambientali e mostre lette-matematica, autori di speci- rarie, di pittura, di arte va-fici manuali destinati agli in- ria, aperti soprattutto allesegnanti, all’interno dei qua- associazioni calabresi. Illi spiegano la loro teoria di- museo ed il giardino di Pita-dattica, e cioè fare i calcoli gora vuole diventare il cen-giocando. tro della cultura crotonese.In pratica, secondo i due pro- Una cultura a cui tutti posso-fessori, gli alunni sono molto no accedere e che diventipiù portati all’apprendimen- economia e sviluppo per unto nel momento in cui riesco- territorio che ne ha biso-no ad avere un approccio lu- gno.dico con la materia, in que-sto caso la matematica, maanche la geometria, rispettoallo sterile studio teorico di Il Pd crotonese ha manifestato contro Berlusconi Un corso ad Isola Capo Rizzuto dedicato allo speciale televisivoformule e nozioni. Secondo Le Misericordie calabresi preparanoMarie Waeber queste scien-ze possono addirittura avvi-cinarsi alla magia e per que-sto risultano molto più inte-ressanti agli occhi degli A Roma con Bersani dei bravi comunicatori per la web tvalunni. “Nei nostri laborato- RICEVIAMO far sentire la propria disapprovazio- Terza sessione di appuntamenti for- scopo del progetto denominato ‘M-Tvri - ha spiegato l’insegnante E PUBBLICHIAMO. ne verso il governo Berlusconi e per mativi per i volontari delle Miseri- Web’ (Misericordie Television Web),svizzera - diamo spazio a due incoronare di fatto Bersani come cordie calabresi, che andranno a ri- promosso dalla Misericordia di Isolaaspetti che di solito non sono Anche la provincia di Crotone ha so- prossimo candidato premier. coprire il ruolo di addetti stampa nel- Capo Rizzuto e sostenuto da ‘Fonda-proibiti nelle scuole, cioè la stenuto il leader del Pd, Pierluigi Ber- Tutto è stato emozionante: da Marle- le proprie Confraternite di riferi- zione con il Sud’, attraverso il bandopossibilità di sbagliare e il sani, a Roma contribuendo ad anima- ne Kuntz a Roberto Vecchioni, dalle mento. Venerdì e sabato scorso, al ‘Programmi e reti di volontariatodivertimento”. “Nei manua- re la bellissima piazza di ‘Ricostruia- testimonianze da Berna alle facce dei Centro culturale ‘Rosmini’ si è svolto 2010’. Il progetto avrà la durata di 18li che abbiamo scritto - ha poi mo l’Italia’. ragazzi presenti, dall’inno di Mameli un incontro su una particolare cate- mesi, durante i quali gli “aspirantiproseguito - ci sono una serie Una nutrita delegazione, capitanata giornalisti”, apprenderanno i segretidi suggerimenti per i docenti dal deputato Nicodemo Oliverio che della comunicazione per la gestionein modo da attirare l’atten- ha voluto affrontare il viaggio con i di uffici stampa e di una web televi-zione dei propri alunni attra- suoi conterranei, è partita dalla pro- sion.verso rompicapo, puzzle e vincia ionica armata di bandiere, di Nella giornata di sabato, ogni parte-tanti altri giochi che stimo- entusiasmo e di fiducia, le uniche ar- cipante al corso ha avuto modo di pro-lano la mente dei ragazzi e mi che sanno davvero usare le donne vare a realizzare un’intervista (la Mi-rendono meno faticoso il la- e gli uomini del centrosinistra, quelli sericordia capofila, ovvero quella divoro dei professori”. che manifestando pacificamente. Isola Capo Rizzuto, ha consegnato leAlla giornata hanno preso Hanno mandato un messaggio chia- allo sventolio delle bandiere del Pd. goria di servizio giornalistico di ap- videocamere ad ognuna delle Confra-parte anche animatori che ro al governo Berlusconi, invitando- Tutto ha contribuito a creare quel cli- profondimento, ovvero ‘Lo speciale ternite calabresi partecipanti) graziehanno giocato con gli alunni, lo a fare un passo indietro per ridare ma di ottimismo e di entusiasmo che televisivo’, tenuto da Rossana Cacca- alla presenza del presidente del con-ma anche matematici, biolo- all’Italia dignità e speranza. ora il Partito democratico non può vo. Un momento di formazione dedi- siglio provinciale, Benedetto Proto.gi ed ingegneri che hanno L’esperienza è stata entusiasmante, proprio permettersi di far disperde- cato all’approfondimento, che è lo Presente all’incontro anche il presi-avuto modo di parlare con gli così come è stato bello condividere re. spazio ideale per denunciare, per ri- dente dell’associazione ‘Superabile’,studenti e di soddisfare le lo- l’esperienza con tantissima gente ar- Partito Democratico portare all’attenzione fatti che sono Rossella Filomia, nonché coordina-ro curiosità. rivata a Roma da tutta la Penisola per Federazione di Crotone stati dimenticati. Questo, infatti, è lo trice del progetto.
  • 18. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 VALLENETO 19 Santa Severina, nella notte del 9 attentato alla struttura ‘Porte Aperte’ gestita dal CorissIncendiato il centro per disabiliLa Provincia aveva investito 335 mila euro per ristrutturare l’immobile ora distruttoSANTA SEVERINA - Era stato aperto d’ingresso del centro. Il centro trovato un luogo idoneo per tra-appena sei mesi fa. Ma eviden- diurno ‘Porte Aperte’, che aveva scorrere diverse ore della giorna-temente a qualcuno dava fasti- iniziato da poco la sua attività, ta impegnandosi attivamente neidio. Così, nella notte tra mar- così ha dovuto di colpo fermare le laboratori teatrali, artigianali,tedì 8 e mercoledì 9 ignoti sono sue attività. nella sala multimediale informa-entrati nel centro diurno ‘Por- Nella struttura c’erano una serie tica. Siamo convinti - concludo-tre Aperte’ , devastandolo e in- di laboratori di ceramica, di in- no Zurlo e Bottaro - che gli inqui-cendiandolo. formatica, di didattica essenziale renti faranno piena luce sugli au-Un atto vandalico, un atto inti- per lo sviluppo dell’autonomia di tori del vile gesto che colpisce, ol-midatorio? Non si sa davvero co- persone disabili che potevano tre che i disabili e le loro fami-me definirlo. Certo è tanto lo svolgere anche attività sportiva glie, anche l’intera comunità disconcerto tra i dipendenti, i re- nella mini palestra, oppure occu- Santa Severina”.sponsabili della Coriss che lo ge- pare il tempo nella sala relax, col Diodato Scalfaro, primo cittadi-stisce, dell’amministrazione co- l teatro dei burattini, il labora- no di Santa Severina, intervenu-munale proprietaria dell’immo- torio musicale. Tutto è stato dan- to sul posto la notte scorsa è dav-bile e della Provincia di Crotone neggiato. vero demoralizzato: “Quelloche aveva avviato l’iniziativa di Sulla struttura, messa a disposi- compiuto è un atto ignobile che sicarattere sociale. zione dal Comune di Santa Seve- ripercuote non solo sull’ammini-I responsabili del centro e gli am- rina, l’amministrazione provin- strazione comunale ma sulla co-ministratori sono stati avvertiti ciale aveva investito con il pro- munità di Santa Severina e sudi cosa accadeva nella notte dai getto “Patto per il sociale” facen- quelle viciniore che utilizzavo ilresidenti di via 24 maggio, strada dosi carico della ristrutturazio- centro”.dove è sita la struttura, svegliati ne totale dei locali investendo Intanto per giovedì 10 novembredall’enorme boato verificato al- ben 355.000 euro. alle ore 10.30, presso il Comune dil’interno del centro. Il centro è gestito dalle Coopera- Santa Severina è prevista unaDa una prima analisi, infatti, si tive riunite socio sanitarie (Co- conferenza alla quale partecipe-pensa che i vandali siano entrati riss) presieduto da Salvatore ranno il sindaco Diodato Scalfa-nella struttura dalla finestra che Maesano. “’ un fatto gravissimo - ro, il presidente della Provinciadà nella mensa e che qui avesse- dichiarano in una nota stampa il Zurlo, l’assessore Bottaro ed ilro sparso della benzina (i vigili presidente della Provincia di presidente del Coriss, Salvatoredel fuoco ed i carabinieri inter- Crotone, Stano Zurlo, e l’assesso- Maesano. Solidarietà al Coriss èvenuti hanno trovato una tani- re alle politiche sociali Maria stata spressa da Pino De Lucia,ca); le fiamme nella mensa, an- Adele Bottaro - che si ripercuote presidente della cooperativadata completamente distrutta, sul territorio e soprattutto sull’u- Agorà, dall’onorevole Nicodemohanno provocato una esplosione tenza rappresentata da decine di Oliverio e dal Pdl di Crotone.che ha fatto volare via la porta disabili che nel centro avevano DANIELA GALASSO L’INGRESSO DEL CENTRO DIURNO DANNEGGIATO DALL’ESPLOSIONEIl concerto di Kim Yoo Han (tenore) e Joyoung Choe (pianoforte) Corigliano, Barretta e Panetta: notizie non confermate dai fattiScandale, anche se per pochi intimi I consiglieri smentiscono il direttivoottima l’esibizione del duo coreano Pd in maggioranza a Rocca di NetoSCANDALE - Scandale è così, ROCCA DI NETO - Notizie non uf- ta sminuiscono l’iniziativanon cambierà mai! Come ficiali. Così i consiglieri co- del direttivo della sezione Pdha ricordato, prima del munali di riferimento del qualificandola come “tentati-concerto, lo stesso Fernan- Pd definiscono la posizione vi personali di creare disgre-do Romano, responsabile del direttivo del loro partito gazione all’interno del parti-della società Acam Beetho- che ha deciso di uscire dalla to”. a riprova di ciò svelanoven di Crotone, ci aveva maggioranza che sostiene il che “che il commissario pro-provato la passata ammini- sindaco Luigi Marangolo. vinciale e il coordinatore cit-strazione, a Natale 2009, a Il vicesindaco Giovanni Cori- tadino, sentiti telefonica-fare qualcosa di “diverso”, gliano, l’assessore Raffaele mente, erano completamenteossia un concerto di musica Barretta ed il consigliere ignari dell’esistenza e deiclassica con la Glogassonic Francesco Panetta, eletti in contenuti della missiva. Co-Band che rischiò di saltare quota Pd con la lista ‘Insieme municati di tale portata devo-per mancanza di gente e si per crescere’, confermano co- no necessariamente esseretenne poi in extremis con me avevamo già anticipato diffusi dagli organi compe-l’arrivo di un gruppo di per- sul numero scorso de il Cro- tenti, preposti e legittimati asone. tonese, di restare dalla parte questo, e naturalmente com-Sabato scorsa la mancanza del sindaco e confermano co- provati da un eventuale ver-di persone ad un iniziativa sì ufficialmente la spaccatura bale di approvazione”.culturale “simile” si è ripe- all’interno del partito aperta- I tre consiglieri rincarano latuta. si dopo la revoca delle dele- dose nei confronti del loro di-L’iniziativa è stata promossa ghe assessorili a Tommaso rettivo politico puntualizzan-dall’assessore al turismo, KIM YOO HAN E JOYOUNG CHOE DURANTE IL CONCERTO A SCANDALE Blandino ed allargatasi in se- IL COMUNE DI ROCCA DI NETO do che “parte irrisoria ‘dell’u-Salvatore Rota, in collabora- guito alla nomina ad assesso- nico vero direttivo’, per l’en-zione con la già citata Società mo contato una trentina di pubblico. Molto professiona- re, non condivisa col Pd, di particolare momento in cui nesima volta diffonde fango eBeethoven Acam che ha pro- persone nonostante prima li e con quel pizzico di emo- Raffaele Barretta. gli scenari politici nazionali menzogne, quando parla diposto al Comune di Scandale del concerto ci fosse stata la zione che non guasta Kim e Il 4 novembre scorso, poi, il ci impongono unità al fine di ‘atto unilaterale da parte deluna bella serata con un con- messa, però pochissimi fede- Joyoung si sono esibiti pro- direttivo della sezione Pd di trovare un’alternativa con- sindaco’, in quanto il primocerto di un duo coreano, te- li si sono trattenuti anche ponendo brani di Giordani, Rocca di Neto, alla presenza creta alle attuali forze di go- cittadino ha sempre dimo-nore e pianoforte. per il concerto. A differenza Sarti, Donaudy, Strauss, del coordinatore provinciale verno. Sarebbe per noi troppo strato massima apertura, sti-In scena, nella suggestiva della passata esperienza que- Gounod e poi Tosti, Verdi e Nicola Belcastro, ha deciso di facile smentire, con i fatti, i ma e rispetto del Pd”; inoltre,cornice della Chiesa dell’A- sta volta l’amministrazione Puccini emozionando in più togliere l’appoggio al sindaco contenuti della nota del diret- Corigliano, Barretta e Panet-dolorata, Kim Yoo Han (teno- comunale era ben rappre- momenti il pubblico presen- Marangolo con un richiamo tivo, ma al momento la nostra ta sottolineano che “quandore) e Joyoung Choe (piano- sentata, infatti tra gli altri, a te e ricevendo molti applau- ai due assessori ad uscire dal- priorità è quella di intavolare sulla nota si riporta ‘consta-forte), una coppia sul palco- Rota c’erano l’assessore si. la giunta. prima possibile una riunione tato che la maggioranza deiscenico ma anche nella vita. Tommaso Squillace e la con- La collaborazione tra la so- Una scelta che ha creato un istituzionale, per discutere presenti’, questa si riferisceMolto brava lei, Joyoung, sigliera Maria Luisa Artese. cietà Beethoven e il Comune muro contro muro all’inter- sulle priorità del partito e per ad un direttivo fittizio creatoche ha fatto correre per tutta La nota positiva era la pre- di Scandale continua ed no del Pd tra il direttivo e i tre trovare soluzioni credibili ai appositamente per blindarel’ora dello spettacolo le sue senza di alcuni bambini che unaltra bella serata e già in consiglieri i quali, a leggere le cittadini”. il partito. Quindi non possia-dita sui tasti del pianoforte fa ben sperare per il futuro. programma per fine dicem- affermazioni, non sono inten- I tre consiglieri ribadiscono mo che condannare pesante-con maestria; sorprendente Il maestro Fernando Roma- bre, durante il periodo nata- zionati a lasciare il partito. che “la notizia diffusa non ha mente tali atteggiamenti di-la capacità vocale di Kim, co- no non ne ha fatto un dram- lizio, quando, si spera, la pre- “Per noi del Pd - scrivono Co- alcun fondamento e che code- sfattivi e ribadiamo che suireano che si è esibito cantan- ma dichiarando che c’è volu- senza degli studenti fuori se- rigliano, Barretta e Panetta - sta ha soltanto l’obbiettivo di fautori, ideatori e artefici dido in italiano, ma anche in to molto tempo a Crotone per de e di qualche emigrato, non è il momento di affaticar- creare confusione e polvero- tutto questo, si accolla la fortetedesco e francese. avere gente ai concerti e che possa contribuire ad una si per fare polemiche sterili e ni di cui oggi il nostro partito responsabilità politica di ar-Tutto perfetto, quindi, tran- quindi anche a Scandale era partecipazione più ampia co- divulgazione di notizie non non ne ha assolutamente bi- recare danno all’immaginene la poca partecipazione de- “normale” che, essendo una me questi artisti meritano. ufficiali. È nostra intenzione sogno”. del nostro illustre e gloriosogli scandalesi; in tutto abbia- novità, non ci fosse molto ROSARIO RIZZUTO ricordare che siamo in un Corigliano, Barretta e Panet- partito”.
  • 19. 20 ALTOMARCHESATO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESENumerosi interventi dei vigili del fuoco a Petilia e MesoracaAllagamenti e pauraI pompieri soccorrono coniugi bloccati in autoPETILIA POLICASTRO - Una giornata infer- 12:30, ore in cui la pioggia si è fatta più ni più bassi e in vari scantinati; come soraca sono rimasti impantanati con nata dai mezzi dei vigili del fuoco innale quella del 9 novembre per il di- insistente. In quelle ore, secondo i da- ha affermato il caposquadra Giusep- la loro auto mentre ritornavano a ca- modo da portarla sulla parte di stradastaccamento dei vigili del fuoco di ti diffusi da Arpacal, l’allerta meteo pe Ierardi “non tutti i cittadini sono sa. Ad ostacolare l’autovettura c’era- meno allagata e la signora è stata su-Petilia. I pompieri hanno dovuto ri- ha raggiunto il livello di criticità mas- in grado di intervenire per far fronte no 60 cm di acqua ed i due non pote- bito condotta a casa grazie ad un altrospondere a moltissime chiamate di simo (3) nell’intera zona da Petronà a agli allagamenti subiti; abbiamo do- vano scendere dall’auto in quanto mezzo. Per i vigili di Petilia è statasoccorso a causa della pioggia in- Mesoraca, a Cutro e Roccabernarda. vuto intervenire tempestivamente aprendo gli sportelli l’acqua sarebbe una giornata davvero lunga, un so-cessante che ha provocato vari alla- Alle ore 13 i vigili del fuoco di Petilia per evitare che tutta quell’acqua en- entrata in macchina peggiorando la spiro di sollievo l’hanno potuto tiraregamenti soprattutto nel comune di avevano già risposto alle emergenze trata nelle abitazioni portasse ancora situazione. nel primo pomeriggio quando la piog-Mesoraca e nella frazione petilina con 10 interventi segnandone in sca- di più danni”. L’intervento dei vigili è stato prezioso gia ha cominciato a essere meno per-Foresta. letta altri 15 per il pomeriggio. Il soccorso più importante della gior- anche perché la signora rimasta bloc- sistente anche se resta la preoccupa-Le ore più critiche della giornata a cui La zona più colpita dal maltempo è nata è stato quello prestato a una cop- cata è malata e necessitava di arriva- zione per i torrenti pieni e per il ri-hanno dovuto far fronte i vigili sono stata Foresta dove si sono registrati pia di coniugi sulla strada provincia- re al più presto nella propria casa. La schio di qualche straripamento.state: dalle 9 alle 10 e dalle 11:30 alle molti allagamenti in abitazioni ai pia- le 60 al km 7; marito e moglie di Me- macchina impantanata è stata trai- FILOMENA IERARDIA Mesoraca la Regione aveva assegnato un milione di euro che però non si è mai vistoMaltempo 2010, ancora niente soldi Foresta: in caso di danni di chi sarà la responsabilità?MESORACA - Proprio nella supportato dagli assessori de-giornata di mercoledì 9 no- legati, si era così giunti al di-vembre Mesoraca è stata col- cembre del 2010, quando lapita da una fitta e violenta stessa vicepresidente dellapioggia che ha provocato Regionev Antonella Stasi, in-danni che sono ancora da sieme all’assessore regionalecalcolare. all’ambiente, Francesco Pu-Ritorna l’incubo “maltempo” gliano, in una riunione allaper questo territorio ad alto ri- quale erano stati convocati ischio idrogeologico, il quale sindaci dei comuni interessa-nel corso degli ultimi anni è ti, avevano nei dettagli rela-stato più volte messo a dura zionato in merito ai finanzia-prova dalla stessa natura. menti che si erano previsti perCertamente, però, la natura il territorio della provincia dic’entra solo in parte con quan- Crotone; una cifra pari a 24 mi-to si sta verificando, perché lioni e 300 mila euro, da distri-gran parte della responsabili- buire in diversi Comuni pertà è senza dubbio da attribuire far fronte al rischio idrogeolo-alla irresponsabilità dell’uo- gico con interventi prioritarimo e all’opera di cementifica- ed urgenti.zione selvaggia alla quale il I capitali necessari per gli in-territorio è stato sottoposto terventi, erano stati suddivisinegli ultimi quarant’anni. in due tranche di finanzia-È ovvio che dopo gli ultimi av- menti: la prima era legata al UNA DELLE FRANE CADUTE A MESORACA NEL 2010; A DESTRA IL SINDACO FORESTAvenimenti in diverse regioni Fondo nazionale e la secondaitaliane, soprattutto in Ligu- riguardava i capitali dei Fon- capire quali possano essere le se nel nostro territorio si do- sposte sicure e certe”.ria, l’allarme è molto alto e la di Fas tra i quali, per lappun- difficoltà. “Questo non toglie vesse verificare una catastro- È comprensibile la preoccu-preoccupazione è tanta da non to, è rientrato il Comune di che comunque sono molto fe come quella che ha colpito pazione che in questi giornifar dormire sonni tranquilli. Mesoraca. Ovviamente la preoccupato, soprattutto alla altre regioni in questi ultimi tormenta di sicuro i sindaci diSoprattutto all’Amministra- buona notizia aveva fatto tira- luce del devastante scenario giorni. Chi dovrebbe assu- tutta Italia, le scene viste allazione che ha la responsabilità re un sospiro di sollievo in che abbiamo tutti potuto vede- mersi tutte le responsabilità televisione sono state racca-morale, ma non solo, di salva- quel particolare momento di re, che ha interessato la Ligu- dei mancati interventi? Noi priccianti per tutti, ed è ovvioguardare i cittadini e il terri- criticità per le casse comunali ria e la Toscana - continua il abbiamo fatto quanto c’era da che tutti noi ci auguriamo chetorio tutto. ed era stata appresa dal sinda- sindaco - allora mi chiedo di fare, ma questo non è necessa- niente di così terribile possaA questo proposito, il sindaco co Foresta e da tutta l’Ammi- chi sarebbe la responsabilità rio. I cittadini si aspettano ri- più accadere a nessuno.Armando Foresta puntualiz- nistrazione con grande soddi-za che del famoso finanzia- sfazione.mento di un milione di euro “Quel finanziamento ci per-stanziato dalla Regione Cala- metterebbe di venire incontro Ecco cosa indicano i diversi gradi di pericolosità toccati a causa della pioggiabria per i danni idrogeologici ai cittadini delle zone mag-di Mesoraca circa un anno fa, giormente colpite e di effettua-non vi è ancora neanche l’om-bra. Infatti, parlando proprioal passato, è da ricordare cheuno degli obiettivi principali re una serie di interventi mi- rati a prevenire e ad attenuare future ondate di maltempo” sostiene il sindaco Foresta che Livelli di allerta alti nel marchesatodell’attuale Amministrazio- poi, però, aggiunge: “È stato Sono stati circa 100 i comuni di tutta la lizzati e di moderata intensità, relativi rificarsi fenomeni di esondazione lo-ne, dopo le ondate di maltem- molto sconfortante essere Calabria allertati dalla protezione ci- a erosione del suolo, smottamenti o calizzati o diffusi e di intensità da mo-po avvenute nei primissimi esclusi dai passati finanzia- vile per le condizioni meteo di merco- frane. Nelle aree a rischio di inonda- derata a media. Fenomeni di questo ti-mesi di mandato, era stato menti in merito, in quanto le ledì 9. Nella provincia di Crotone sotto zione c’è una bassa probabilità che po possono costituire pericolo per laquello di riallacciare i contatti precedenti amministrazioni osservazione la zona dell’alto marche- possano verificarsi fenomeni di eson- incolumità delle persone direttamentecon le massime autorità delle non avevano svolto l’iter ne- sato (Mesoraca, Petilia Policastro, dazione localizzati e di moderata in- investite dal fenomeno.diverse Istituzioni che avreb- cessario per accedervi, ma an- Roccabernarda) dove il livello di aller- tensità. Fenomeni di questo tipo pos- Livello 3: alta probabilità che possanobero potuto occuparsi della si- cora più sconfortante è aver tamento, soprattutto nelle ore mattu- sono costituire pericolo per la incolu- verificarsi fenomeni diffusi e di inten-tuazione quindi, a parte gli svolto tutto nei minimi detta- tine è arrivato a 3; nelle zone di Isola mità delle persone direttamente inve- sità da media ad elevata, relativi a ero-Amministratori regionali e gli e dopo il riconoscimento Capo Rizzuto, Rocca di Neto, Scandale stite dal fenomeno. sione del suolo, smottamenti o frane.provinciali, erano stati “chia- dei danni e del finanziamento si è arrivati a livello 2. Grazie alla di- Livello 2: moderata probabilità che Fenomeni di questo tipo possono costi-mati all’appello” anche i diri- attribuito, non aver visto an- sponibilità del centro funzionale del- possano verificarsi fenomeni localiz- tuire pericolo per la incolumità dellegenti della Protezione Civile, cora neanche un centesimo”. l’Arpacal, ecco cosa indicano i livelli di zati o diffusi e di intensità da moderata persone che si trovano nelle aree a ri-del Genio Civile e dell’Autori- Foresta puntualizza che le ri- allertamento nelle aree soggette a ri- a media, relativi a erosione del suolo, schio. Nelle aree a rischio di inonda-tà di Bacino, i quali dopo di- sposte dalle massime Autorità schio di frana e inondazione in parti- smottamenti o frane. Fenomeni di que- zione alta probabilità che possano ve-versi sopralluoghi avevano regionali sono state chiare, in colar modo in quelle classificate dal sto tipo possono costituire pericolo per rificarsi fenomeni di esondazione . Fe-definito la stima dei danni e gli quanto hanno specificato che i Pai come aree a rischio elevato o molto la incolumità delle persone diretta- nomeni di questo tipo possono costi-interventi da effettuare. fondi devono essere svincolati elevato. mente investite dal fenomeno. Nelle tuire pericolo per la incolumità delleProprio alla luce di tutti questi dal Governo centrale, ma in Livello 1: c’è una bassa probabilità aree a rischio di inondazione c’è una persone che si trovano nelle aree a ri-“passaggi”, svolti in prima questo momento di criticità che possano verificarsi fenomeni loca- moderata probabilità che possano ve- schio.persona dal sindaco Foresta, politica e finanziaria è facile
  • 20. 22 ISOLACUTRO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEFinanziamento Fep da 1,5 milioni al progetto del Comune di Isola Capo Rizzuto per il porto Le Castella sarà un approdo sicuroSistemazione della banchina e migliori servizi ai pescatoriISOLA CAPO RIZZUTO - Un in-vestimento complessivo di1,5 milioni di euro che per-metterà al porto pesche-reccio di Le Castella di di-ventare un approdo davve-ro sicuro e soprattutto ef-ficiente.Il finanziamento ottenutoattraverso i Fondi europeipesca (Fep) misura 3.3, at-traverso la Regione Cala-bria, infatti prevederà lavo-ri per la messa in sicurezzadella banchina sopraflutto,la regolarizzazione del pia-no di sbarco del pescato,l’ampliamento degli im-pianti elettrico ed idrico diservizio alle banchine, l’am- IL PORTO DI LE CASTELLA; A SINISTRA IL SINDACO CAROLINA GIRASOLEmodernamento e l’amplia-mento delle banchine permigliorare la sicurezza del-le operazioni di sbarco. Si Il sindaco Girasole:tratta di interventi previstinel progetto presentato dal progetto importanteComune di Isola Capo Riz- anche per il settorezuto che è stato redatto daitecnici comunali: gli archi- del diportismotetti Francesco Ferraro e Al-fredo Scicchitano, e l’inge-gnere Domenico Girasole.Il progetto era stato presen- china esistente sopraflutto etato per la prima volta due nella realizzazione di ban-anni fa. Dopo una prima chine fluttuanti per facilita-bocciatura, era stato appro- re le operazioni dello sbarcovato con riserva per man- del pescato dalle imbarca-canza di fondi; presentato zioni di piccole dimensio-per la terza volta quest’an- ni.no, è risultato primo nella “Siamo molto soddisfattigraduatoria per i finanzia- per il risultato ottenuto -menti. commenta il sindaco Caro- lina Girasole - perché il pro-In piena aderenza alla misu- getto va a supportare i pe-ra Fep, la finalità dell’opera scatori in un momento perè quella di migliorare la loro molto difficile. Final-qualità della struttura por- mente potranno vedere letuale implementando i ser- loro imbarcazioni più al si-vizi offerti nel porto, au- curo, visto che finora tantementare la sicurezza sul la- barche erano esposte ai dan-voro per i pescatori e miglio- ni delle mareggiate e delrare le condizioni di sbarco. maltempo per via di un por-“Opere necessarie e indi- to poco sicuro durante l’in-spensabili - si legge nella re- verno”.lazione tecnica che accom- Il sindaco sottolinea l’atten-pagna il progetto - per ren- zione verso l’infrastrutturadere operanti in sicurezza le da parte del Comine: “Anco-banchine sopraflutto e sot- ra una volta l’amministra-toflutto”. zione manifesta sensibilitàPer via della mancanza di si- verso la categoria - dice Ca-curezza assoluta delle strut- rolina Girasole - il progettoture, infatti, le operazioni di relativo al porto di Le Ca-sbarco del pescato e alcune stella, infatti, arriva dopoattività correlate alla pesca l’assegnazione di quasi 500hanno subito delle limita- mila euro provenienti dallezioni, penalizzanti per i pe- royalties nel maggio 2010”.scatori del luogo. Attraverso il primo citta-Con l’obiettivo di rendere si- doino l’Amministrazionecure le operazioni di sbarco comunale ringrazia, dun-e pienamente utilizzabile la que, i tecnici che hanno re-banchina sopraflutto, il pri- datto il progetto e il consi-mo intervento consiste nel- gliere regionale Alfonsola “delocalizzazione dei te- Dattolo per l’attenzione chetrapodi affioranti e appog- ha riservato all’argomento.giati al muro paraonde, con “Un progetto importantericollocazione degli stessi non solo per il porto pesche-con funzione di dissipatori reccio - aggiunge il sindaco -di energia e la regolarizza- ma per tutti i diportisti. Ilzione di barriera con massi porto di Le Castella, infatti,naturali”. essendo l’unico tra Catanza-Il secondo consiste “nell’ir- ro Lido e Crotone, assumerigidimento del masso di ba- una importanza logisticase e la regolarizzazione del strategica. Ora ci auguria-piano di calpestio della ban- mo - conclude il sindaco -china”, danneggiati nel cor- che al più presto la Regioneso degli anni da forti mareg- sblocchi le royalties desti-giate e fenomeni erosivi. nate al Comune per le an-Il terzo intervento consiste nualità comprese tra il 2005nel “localizzare due colon- e il 2010, per poter realizzarenine per il servizio idrico ed le opere previste nei pianielettrico sulla banchina del dell’amministrazione. Inol-molo foraneo, e altre quat- tre, ci auguriamo che ven-tro sulle banchine fluttuan- gano erogate presto anche leti del molo sottoflutto”. royalties destinate alle ma-L’ultimo consiste, infine, rinerie e relative alle an-nell’ampliamento della ban- nualità dei 2010 e del 2011”.
  • 21. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 ISOLACUTRO 23Cutro, il gruppo di opposizione punzecchia il Pd Soddisfatto il consigliere PascuzziIncompatibilità al Comune Da Isola 120 voti per il nuovoil Pdl chiede risposte chiareCUTRO - Fare chiarezza am- che non pensava di dovere in- simbolo dei Verdi ISOLA CAPO RIZZUTO - Anche a Isola Capo Rizzuto è stataministrativa, mettendo se- gurgitare”. ottima la risposta degli ambientalisti legati al partitoriamente in funzione la In conclusione, il gruppo Pdl dei Verdi in merito alla campagna per la scelta delCommissione trasparenza, riprende il suo recente caval- nuovo simbolo del partito.su alcune posizioni di diri- lo di battaglia sulla Commis- Oltre 120 firme isolitane, un prezioso contributo anchegenti e amministratori che sione trasparenza per la cui da Isola Capo Rizzuto per un grande momento di de-potrebbero risultare in- presidenza ha indicato il con- mocrazia che è stato portato avanti in occasione dellecompatibili. sigliere Luigi Arabia il quale, primarie del simbolo che ha consentito agli ecologisti,È quello che chiede il gruppo però, non è ben visto dalla civici e verdi di raccogliere circa 16 mila sottoscrizio-consiliare del Pdl (Mattace maggioranza. Un metodo, se- ni.Rosario, Virelli Raffaela, condo il Pdl, per non fare fun- Nell’assemblea costituente del 26 e 27 novembre pros-Tambaro Massimo, Falcone zionare l’organismo di con- simi, verrà comunicato il nuovo simbolo che porteràMarco, Arabia Luigi) indi- trollo. Infatti, i consiglieri pi- dentro il nome del partito che, comunque, seguirà la tra-cando delle presunte incom- diellini sostengono: “Sembra dizione del simbolo con “il sole che ride”, storico logo delpatibilità sulle quali chiede si chiaro il perché, con una se- partito dei Verdi in Italia, Europa e nel mondo. Soddi-diano risposte incisive e net- rie di scuse, questa ammini- sfatto il consigliere comunale e componente del direttivote. La prima riguarda “la pos- strazione comunale non vuo- federale nazionale, Vincenzo Pascuzzi che è stato tra isibile incompatibilità dell’in- le che la Commissione Tra- promotori dell’iniziativa avviata dal presidente nazio-gegnere Ottavio Rizzuto nel- sparenza venga presieduta nale del partito, Angelo Bonelli: “Un risultato impor-l’univoca veste di dirigente su queste stesse argomenta- dire di voler cambiare il mo- dall’avvocato Luigi Arabia, tante - ha detto Pascuzzi -, una risposta di civiltà che ladell’area tecnica (tra l’altro zioni, il loro partito si dilet- do ed il volto della vecchia ge- eppure questi amministrato- nostra cittadina ha saputo dare in un momento delicatofonte di spesa) e la presidenza tava a scrivere documenti di stione, giustificando così al ri corrono tutti a bere a piene dal punto di vista politico ed economico. Tanta gente chedella banca che è tesoreria fuoco contro Migale ed il suo popolo di sinistra l’alleanza mani alla fonte trasparente non è iscritta al nostro partito, è tra i 120 firmatari delladel Comune”. modo di gestire la cosa pub- con Migale in occasione della dell’antimafia, della morali- campagna per la scelta del nuovo simbolo, un gesto di-Il Pdl chiede anche di verifi- blica”. scorsa tornata elettorale, e si tà, della giustizia sociale, dei verso per l’avvio di una stagione di crescita per un par-care la “possibile incompati- Il Pdl punzecchia politica- ritrova oggi a dover mandare regolamenti e del confronto tito che guarda all’Europa in un’ottica ecologista e dibilità della dottoressa Anna mente il Pd che “aveva l’ar- giù orrori amministrativi con le parti”. nuova proposta ambientale che vede come protagonistiRocca nella univoca veste di tutti noi. Il nuovo modo di fare politica lanciato dal no-segretaria comunale di Cutro stro presidente nazionale, Angelo Bonelli, è stato apprez-e mamma del titolare delladitta Derico alla quale è affi-data per la terza volta in via Arabia: parere ancora non depositato zato ed accolto favorevolmente non solo dagli iscritti al partito ma soprattutto da movimenti, associazioni, sin- daci eletti in liste civiche e gruppi di cittadini che hannostraordinaria la fornituradella raccolta Rsu”. Infine,per il Pdl potrebbe esistere sui compensi agli ufficiali di governo aderito alla nuova costituente ecologista che il 26 e 27 novembre prossimi vedrà la luce in maniera ufficiale”. “Una nuova stagione - ha continuato Vincenzo Pascuzziuna “possibile incompatibili- - dopo un periodo buio, il “sole” ricomincia ad emanaretà dell’avvocato Salvatore CUTRO - Continua la ‘vertenza’ aperta dal fatta salva la legittimità del provvedimento di luce e a risplendere guidandoci in un percorso di veroMigale nella univoca veste di consigliere comunale del Pdl, Luigi Ara- competenza di altro dirigente’. cambiamento che ha alla base un unico ed imprescin-sindaco e capo della giunta bia, sulle indennità agli ufficiali di gover- Arabia fa rilevare che durante il Consiglio dibile obiettivo: il rispetto e la tutela dell’ambiente e del-comunale in occasione delle no di san Leonardo e Steccato di Cutro. comunale del 30 settembre l’assessore Di la terra”.nomine a difensore di fiducia Il rappresentante del Pdl riprende la vicenda Vuono si era impegnato a chiedere il parere A proposito della situazione locale, Pascuzzi ha sotto-del fratello avvocato Giusep- con una lettera del 7 novembre scritta al pre- di legittimità della procedura che “era effet- lineato: “Anche a Crotone si inizia a respirare aria dipe Migale”. sidente del Consiglio comunale, Gaetano Li- tivamente non espresso”. Parere che, però, cambiamento vero ed a breve i rappresentanti dei VerdiIl vero obiettivo dell’iniziati- peroti, all’assessore al bilancio Salvatore Di denuncia Arabia, a quaranta giorni dal Con- incontreranno i gruppi e le associazioni ambientalisteva è il Partito democratico Vuono, al dirigente Franco Balzano e alla se- siglio comunale non è ancora stato deposi- crotonesi per avviare una riflessione sui problemi am-che su queste questioni ave- gretaria Anna Rocca. tato. In conclusione, Arabia “preso atto che, bientali che da sempre hanno bloccato lo sviluppo diva dato battaglia a Migale In particolare Arabia, ricorda che la delibera in linea di principio, eventuale danno eco- questa splendida terra. Intanto giorno 12 novembrequando era all’opposizione. di giunta numero 127 del 3 agosto, con la qua- nomico ancora non è stato consumato tenuto prossimo aderiremo in maniera convinta all’iniziativa“Restiamo tanto curiosi di le si stabilivano le indennità ai due ufficiali conto che l’effettiva liquidazione non è av- per chiedere la fine del commissariamento dell’emer-sapere - scrive il Pdl - se l’o- di governo sotto forma di riconoscimento venuta”, chiede di sapere “quale dirigente ri- genza ambientale. Ma non ci fermeremo qui, sarà undierno gruppo di maggioran- spese forfettarie, nell’allegato parere del di- coprirebbe la responsabilità a rilasciare il inverno movimentato il nostro perché non possiamo ri-za del Pd la pensa allo stesso rigente dell’area riportava “l’anomala dici- parere, e comunque lo stato della procedu- manere più con le mani in mano, dobbiamo dare allemodo di sei mesi fa quando, tura”: ‘favorevole solo per l’impegno di spesa ra”. nuove generazioni ed ai nostri figli un futuro diverso”.A Reggio Emilia, Antonio Migale, coordinatore di Sel di Cadelbosco contesta chi accusa soltanto i cutresi emigrati La ’ndrangheta al nord, analisi troppo superficialiREGGIO EMILIA - È ancora la ’n- si nell’arco di circa 30 anni del stro cutrese che fu uno deidrangheta l’argomento più fenomeno mafioso anche al primi a combattere il sistemadiscusso a Reggio Emilia nord. criminoso in Calabria; ènonostante la crisi abbia Presenti Enrico Bini, presi- quindi passato all’emigrazio-messo in ginocchio un’inte- dente della camera di com- ne studentesca degli anni 70ra città. Il nuovo dossier sul- mercio, Annalisa Duri di Li- nella vicina Parma per torna-la presenza di cosche mafio- bera e alcuni segretari pro- re alle lotte contadine deglise sul territorio reggiano è vinciali di categoria della anni 50 e 60 in Calabria.stato presentato nella came- Cgil più coinvolti. Presenti “Nessun cutrese vuole osta-ra del lavoro in via Roma, anche Antonio Migale coor- colare la lotta alla criminalitàvnerdi 4 novembre, nono- dinatore di Sel di Cadelbosco - ha concluso - ma, le genera-stante una telefonata anoni- e Tommaso Turrà vicepresi- lizzazioni ed alcune note dima di qualche balordo ave- dente di Calabria nel Mondo. superficialità creano disagi ava annunciato la presenza Antonio Migale a Reggio lavoratori già martoriati dal-di un ordigno. Emilia dal 2004, da anni impe- la crisi economica. QualcosaL’inchiesta, realizzata da gnato in una ricostruzione non va”.Giovanni Tizian, ricostrui- storica del fenomeno migra- A tal proposito Migale ha fat-sce i collegamenti tra gli affa- torio cutrese in territorio to notare la mancata parteci-ri reggiani e gli appalti lom- emiliano, ha contestato il si- LA PRESENTAZIONE DELL’INCHIESTA DI GIOVANNI TIZIAN SULLA MAFIA AL NORD pazione, forse per scelta, dabardi. Il giovane giornalista stema, a volte superficiale, di parte dei cutresi a queste ini-di San Luca in Calabria con affrontare alcune tematiche, teralmente qui di seguito. “Si precisato Migale che poi, vi- Poi Migale ha fornito un dato: ziative nonché quella dei con-coraggio sciorina una mappa in primis quella della ndran- è creata ormai da parecchi sibilmente emozionato, ha “Non esiste sulle pagine della siglieri comunali di Cutrodettagliata sulle infiltrazioni gheta che negli anni ha pena- anni - spiega l’autore (Tizian) fatto un excursus storico sul- stampa reggiana nessuno fat- eletti a Reggio Emilia.mafiose e l’evolversi del feno- lizzato un considerevole nu- - una stretta collaborazione la storia dell’emigrazione cu- to criminoso fino a tutti gli La sua proposta è stata quellameno della criminalità orga- mero di lavoratori sani. tra Reggio e la cittadina di Cu- trese. anni 70 ad opera di cutresi. La di affrontare contestualmen-nizzata. A tal proposito nel suo inter- tro; gli imprenditori del pae- “C’è una prima fase dell’emi- mafia è arrivata dopo, quan- te il tema del lavoro e quelloParte dall’attentato a Vito vento ha fatto notare una di- sino calabrese, emigrati al grazione - ha sottolineato - do molti di questi lavoratori dell’illegalità anche per coin-Lombardo del 23 novembre screpanza tra la coraggiosa Nord per cercare fortuna, quella degli anni 60 che ha qui ce l’avevano fatta. Parados- volgere i lavoratori.scorso e poi torna indietro ne- analisi di Tizian e il messag- controllano il territorio loca- portato lavoratori semplici salmente sono state le prime Contestato un po’ da Enricogli anni, quando nel 1981, una gio dato dalla stampa reggia- le esercitando un vero e pro- con diversità culturali e a vol- vittime. Oggi - continua Mi- Bini, l’intervento di Migale èlegge dello stato allontana al- na. Discrepanza riconosciuta prio racket che si è esteso ol- te anche di linguaggio che a gale - a distanza di molti anni, stato condiviso dalla maggiorcuni mammasantissima, co- dallo stesso autore dell’in- tre i confini provinciali e re- denti stretti si sono guada- ancora si fa confusione e si af- parte degli altri relatori non-me li chiama lui, dai luoghi chiesta. Migale ha contestato gionali”. gnati l’inserimento nel mon- fronta questo tema con molta ché dallo stesso autore del-dove abitualmente delinquo- un importante virgolettato “Gli imprenditori del paesino do del lavoro reggiano. An- superficialità”. l’inchiesta che dalla dichia-no. Una metastasi che ha pro- apparso su un noto giornale calabrese che cercavano for- che la Reggio di allora era di- L’imprenditore ha parlato razione apparsa sulla stampadotto lentamente l’espander- reggiano che riportiamo let- tuna l’avevano trovata” ha versa”. poi di Diego Tajani, il Mini- ha preso le distanze.
  • 22. 24 AREASILANA GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESESan Giovanni, concluso il progetto per i disabiliUn’esperienza intensaverso Nuovi OrizzontiSAN GIOVANNI IN FIORE - Conclu- lontariato in collaborazione re in località Olivaro preve-so il progetto “Nuovi Oriz- il Comune di San Giovanni dendo la creazione di un labo-zonti”. Ad annunciarlo, è in Fiore, la Croce Verde Si- ratorio di ceramica ed uno distata la voce commossa ed lana, il circolo Legambiente pittura, di una sala multime-emozionata di Franco Tale- Sila, la cooperativa Social- diale e le attività ludiche. Sonorico, presidente dell’Asso- net, l’associazione Social state coinvolte diverse asso-ciazioni disabili e familiari Work onlus e l’associazione ciazioni di volontariato san- L’ESCURSIONE AL CUPONE DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO NUOVI ORIZZONTIdi San Giovanni in Fiore ‘Un sorriso per gli emigrati’ giovannesi che hanno contri-che, durante il convegno fi- con la supervisione del Csv buito con i loro operatori, a tati dal personale della Croce di ceramica ed i volenterosi zione “Un sorriso per gli emi-nale del progetto illustrando di Cosenza. portare avanti attività che Verde Silana. operatori hanno saputo coin- grati” tra i suoi soci, facendola relazione delle attività, ha “Un grazie va soprattutto - ha hanno stimolato le capacità È impossibile dimenticare i volgere i ragazzi, facendogli così uscire la “meravigliosadichiarato: “Si chiude una ribadito Talerico - al Csv, che l’estro e la fantasia dei ragaz- sorrisi e l’entusiasmo dei ra- realizzare delle piccole opere avventura di Nuovi Orizzonti,grande pagina per il mondo ha seguito, passo dopo passo, zi. gazzi, durante le uscite al Cu- d’arte che sono diventate un’e- fuori dai confini nazionali”.del volontariato sangiovan- questa meravigliosa avventu- Una delle attività principali è pone sotto una pioggia “copio- sposizione di beneficenza dei È calato dunque, il sipario sunese con la conclusione del ra, che nemmeno l’episodio stata il laboratorio nella sala sa” che non ha limitato la bel- loro lavoretti nelle festività un progetto vissuto intensa-progetto di perequazione, orrendo dell’incendio al cen- multimediale, all’interno del- lezza dei posti o gli sguardi in- natalizie. Ma non solo: Nuovi mente tra gli operatori e i ra-Nuovi Orizzonti, durato ben tro Raggio di Sole ha intacca- la quale sono stati predisposti cantati lungo i costoni del Ga- Orizzonti è stata la produzio- gazzi diversamente abili.18 mesi vissuti intensamen- to”. un maxischermo e due posta- riglione o tra i “profumi” me- ne di un video con le immagini Un’esperienza ricca di emo-te”. Un progetto importante, Il progetto è stato rivolto alle zioni internet. Legambiente dievali del centro storico di registrate dai ragazzi del Cen- zioni che rimarranno indele-portato avanti con successo persone diversamente abili, Sila ha organizzato delle Santa Severina. tro di aggregazione e trasfor- bili nelle menti e nei cuori didall’Adifa, realizzato con che frequentano il centro di escursioni in Sila per i ragazzi Ad alimentare la creatività mate, con l’aiuto di un esperto, chi ha avuto la fortuna difondi protocollo d’intesa aggregazione sociale del Co- disabili nelle quali sono stati dei diversamente abili, ci ha in piccoli documentari che sa- prendervi parte.Fondazioni bancarie e vo- mune di San Giovanni in Fio- guidati dai volontari e suppor- pensato anche il laboratorio ranno distribuiti dall’associa- MARIA TERESA CORTESE L’artista guida una Comunità a Castelsilano L’arte naif di Ferrarese tra preghiera e nostalgia CASTELSILANO - Il piccolo borgo pre-silano ospita un artista, Franco Ferrarese, 59 anni, originario di Corigliano Cala- bro. Ferrarese ha scelto proprio Castelsilano come paese in cui trasferirsi nel 2005 perchè gli è stato donato, dal signor Luigi Marano, un piccolo appezzamento di terreno sul qua- le ha fondato una comunità di Rinnovamento Carismatico sulla scia di Padre Tardif. Sin dalla nascita Franco Ferrarese ha cercato di comunicare attraverso i colori, dando vita a ciò che la natura offre: le sue opere, infatti, non sono solo lo standard dei quadri o della tela, ma sono delle tegole, dei sassi, delle uova: tutto ciò sul quale è possibile dipingere. Si reputa un pittore naif poichè è autodidatta; la sua origi- nilità è dovuta alla nostalgia dei paesi della nostra Calabria e del nostro mare. La maggior parte delle sue opere è fatta su tegole abbandonate che pren- dono vita con 3 semplici pen- nellate; così come un sasso rac- colto sulla spiaggia. Nelle tema- tiche affrontate e da cogliere spiccano paesaggi calabresi (in modo particolare la sua Cori- gliano), soggetti paesaggistici e floreali che rappresentano la serenità da trasmettere a chi compra o riceve in regalo una delle sue creazioni. Quando Ferrarese lavora a queste crea- zioni la sua mente è sempre ri- volta alla preghiera e, come un monaco eremita, cerca di co- municare dipingendo: per lui questa è la comunicazione “assoluta” per dare un senso alla vita. Comunicare coi colori, dice non significa solo dipingere un sasso, ma significa anche e soprattutto lodare chi ci ha donato quel sasso. Nel luogo della Fondazione (località bo- schiva nei pressi di Castelsilano) Franco Ferrarese si reca a piedi, per osservare nel suo cammino ogni minima cosa che lo costituisce: “vado nel Creato per lodare il Creatore” sono le sue parole. Raccoglie il senso profondo della vita attraverso il ‘rumore del silenzio’ che altro non è che la preghiera mona- stica silenziosa da eremita. La sua filosofia religiosa dipende dall’Abbazia di Chiaravalle di Milano col pensiero di Gioac- chino da Fiore. Sulle sue opere non troverete mai firmato Franco Ferrarese ma “Pist” che significa ‘Pellegrino itinerante Santa Trinità’, un ulteriore omaggio al Creatore, a colui che dandgli questo dono lo fa comunicare col mondo intero. TERESA TORCHIA Caccuri, la festa della castagna rinviata a domenica 13 novembre CACCURI - (fr.lo.) A causa ste per la giornata di do- delle avverse condizioni menica 6 novembre non atmosferiche che hanno hanno avuto luogo. La se- colpito, lo scorso week conda edizione della "festa end, il territorio del comu- della castagna" è stata rin- ne di Caccuri, le manife- viata a domenica 13 no- stazioni per la celebrazio- vembre senza apportare ne del 4 novembre in mat- alcun cambiamento al tinata e la festa della casta- programma della manife- gna nel pomeriggio, previ- stazione.
  • 23. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 AREASILANA 25A San Giovanni in Fiore l’ordinazione diaconale del giovane Grisi Lo sguardo di Dio su frate Luigi festeggiano i fedeli di San MauroSAN GIOVANNI IN FIORE - Nella sul capo di Luigi, a ricordo de-splendida cornice dell’Abba- gli Apostoli, per invocare la di-zia florense, sabato 5 novem- scesa dello Spirito Santo. Abre, il giovane fra’ Luigi Gri- conclusione del rito di ordina-si, consacrato al Signore nel- zione, segni visibili di ciò che lol’Ordine dei frati Minori cap- Spirito Santo ha compiuto inpuccini, ha ricevuto l’ordina- Luigi, vi è stata la vestizione de-zione diaconale; ultimo passo gli abiti diaconali, la stola e laprima di diventare sacerdote. dalmata, la consegna da parteL’Abbazia era stracolma di fe- del Vescovo del Vangelo, comedeli non solo di San Giovanni simbolo del nuovo principioin Fiore, ma anche di molti esistenziale assunto, ed infinevenuti da Viterbo, dove fra’ l’abbraccio di pace, significatoLuigi ha trascorso gli anni di di comunità d’intenti nella ca-studi per la teologia, e da tanti rità verso tutti.di San Mauro Marchesato, Commovente l’abbraccio con ipaese d’origine del giovane genitori, mamma Rosa e papàfrate, che hanno partecipato Antonio , rappresentativo dicon gioia a questo importante un grazie per averlo messo alevento. Erano circa 150 i sam- SOPRA ED IN BASSO I VARI MOMENTI DELL’ORDINAZIONE mondo e di averlo educato, mamauresi giunti a San Giovan- anche per dir loro di accettareni in Fiore in pullman e in au- con gioia la sua decisione dito private. C’erano le rappre- servire il Signore. Dopo la ceri-sentanze di tutti i gruppi par- monia fr. Luigi ha ricevutorocchiali, persone di ogni età, l’abbraccio di tutti i fedeli, pa-accompagnate dal parroco, renti ed amici presenti.don Giuseppe Noce, che ha Finita la cerimonia ci si è radu-anche concelebrato, e da suor nati nel salone del ConventoFederica. Non è mancato il non solo per gustare un ottimosindaco Levino Rajani e l’as- rinfresco, ma anche per stare,sessore comunale Raffaele fino a tarda sera, tutti stretti in-Poerio, nonché il sindaco di torno a lui esultanti e festantiSan Giovanni in Fiore, Anto- per il raggiungimento di que-nio Barile. Una stupenda oc- sto meraviglioso traguardo.casione anche per i tanti gio- La comunità parrocchiale divani dell’Oratorio della par- San Mauro accompagnerà ilrocchia di San Mauro Mar- diacono Luigi, nel prosieguochesato che si sono trovati a del suo cammino, con le pro-condividere questo momento FRA’ LUIGI GRISI È ORIGINARIO DI SAN MAURO prie preghiere, nella certezzadi grande spiritualità e di co- che, con l’aiuto del Signore,munione fraterna con i giova- presto regalerà ai suoi compae-ni dell’oratorio del Convento sani e a quanti gli vogliono be-dei Cappuccini. ne un altro momento di grandeLa solenne liturgia è stata pre- spiritualità, con la sua ordina-sieduta dall’Arcivescovo me- zione sacerdotale.tropolita di Cosenza - Bisigna- Fra’ Luigi è molto amato a Sanno, monsignor Salvatore Nun- Mauro. È un giovane sensibile,nari, attorniato da numerosi disponibile, sempre sorridentesacerdoti, dai confratelli del- e la sua bontà d’animo non solol’Ordine dei frati Minori cap- rinvigorisce i tanti giovani chepuccini, tra i quali alcuni pro- incontra, ma infonde speranzavenienti dalla Romania e Slo- anche nelle persone adulte.vacchia. Il servizio liturgico è Pioveva, ma lui con la sua dol-stato curato dai frati cappucci- cezza, ha voluto salutare i suoini, con molti studenti in teolo- paesani che tornavano a Sangia e novizi, a riprova che in Mauro direttamente in pul-questi ultimi anni vi è in Cala- lman.bria un grande risveglio voca- Insieme al suo “buon viaggio”zionale per l’ordine, mentre ha anche la precisazione che il do-animato la cerimonia il coro in- no che Dio gli ha dato è un donoterparrocchiale. Significativa, per tutta la comunità sammau-inoltre, la partecipazione al ri- rese ed infine la benedizioneto del Ministro Provinciale, fr. che era solito usare san France-Giovambattista Urso. sco ai sui frati: “Il Signore vi be-L’apice dell’ordinazione è stato nedica e vi custodisca; mostri avissuto con profonda fede nel voi il Suo sguardo e vi doni lamomento in cui l’arcivescovo Sua pace”.metropolita ha imposto le mani I FEDELI DI SAN MAURO MARCHESATO CON FRA’ LUIGI GRISI NEL SALONE DELL’ABBAZIA MARIO ORLANDO DE MARCOI premiati ai concorsi della sagra della castagnaSAVELLI - Nel corso della sagra ni delle scuole medie: 1° Anto-della castagna organizzata dal nia Gentile (Savelli) 2° AngeloComune di Savelli tra il 31 ot- Astorino (Pallagorio).tobre ed il 1° novembre, sono GARA DI POESIA. Alunni del-stati consegnati anche i premi la 4 e 5 elementare: 1° Melissaper i vari concorsi organizzati Verteramo (Rocca di Neto) 2°a cornice dell’evento. Rosy Maddaloni (Campana);Il concorso “Disegna e crea ope- per la categoria scuola media: 1°rativamente la regina d’autun- Santo Mancuso (Savelli) 2°no”, è stato riservato ai ragazzi Cristina Salerno (Caccuri)delle scuole di Verzino-Savelli, GARA DEI DOLCI. 1° MariaCaccuri, Rocca di Neto, Pallago- Tallarico (Savelli), 2° Danilorio e Campana. Rizzuti (Marano Marchesato).GARA DI DISEGNO. Catego- Per quanto riguarda i giochi po-ria scuola infanzia: 1° France- polari la gara ‘Acchiappa ilsca Greco(Perticaro di Umbria- maialino’ è stata vinta da Giu-tico); 2° Flavia Murgia (Ceren- seppe Iorno di Roccabernarda.zia). Per le classi prime e secon- Un premio speciale è stato datode dell’elementare: 1° Giovanni dal Comune al segretario comu-Rovito (Campana), 2° Emanue- nale Maria Rosa Laratta comele Sorace (Umbriatico). Per le personaggio non residente cheultime tre classi dell’elementa- contribuisce alla crescita di Sa-re: 1° Teresa Maria Pia Mazza velli. Tutti i premi sono stati rea-(Rocca di Neto), 2° Francesca lizzati dal maestro orafo Croto-Tallarico (Verzino). Per gli alun- nese Michele Affidato. ALCUNI DEI DISEGNI PREMIATI A SAVELLI
  • 24. 26 CIROTANO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESELa Regione accoglie emendamento di Pacenza A Carfizzi il 14 Convocata sedutaPiano turismo sostenibile del Consiglio CARFIZZI - (m.ab.) Il sin- daco del centro arbe- reshe, Carmine Maio, ha convocato per lu-adesso c’è anche CrucoliCRUCOLI - Anche il Comune di Crucoli sarà in- delle attività escursionistiche dalla costa verso nedì 14 novembre alle ore 18,00, in seduta straordinaria, il Con- siglio comunale. Il ci- vico consesso carfizzo- to discuterà otto punti:serito nel Piano triennale (2011-2013) per lo linterno. “Il Comune di Crucoli - ha dichiarato lapprovazione verbalisviluppo del turismo sostenibile in Calabria l’onorevole Pacenza - da anni costituisce uno delle sedute preceden-approvato lunedì scorso a maggioranza dal snodo fondamentale per i flussi turistici regio- ti; la convenzione tra iConsiglio regionale. Un risultato importan- nali durante la stagione balneare. Eppure, in comuni di Carfizzi ete, ottenuto grazie ad un emendamento del maniera assolutamente inspiegabile, esso era IL CENTRO STORICO DI CRUCOLI San Nicola dell’Altoconsigliere regionale Salvatore Pacenza (nel- rimasto fuori dalla programmazione triennale gestione associata ser-la foto), per il nostro territorio che da sempre del turismo sostenibile calabrese”. Secondo il vizio di segreteria co-ha nel settore turismo un fattore trainante consigliere regionale del Pdl, Crucoli, fin dalla munale; ladozione delmolto importante per l’eco- sua nascita rappresenta un im- nuovo regolamento de-nomia locale. portante centro di raccolta per gli uffici e dei serviziL’emendamento di Pacenza, il patrimonio storico e cultura- per adeguamento alche è presidente del Comitato le del crotonese: “Accanto a D.lgs. 150/2009; il re-regionale per la qualità e la fat- questa peculiarità, si presenta golamento Cosap; letibilità delle leggi, ha quindi inoltre come una delle zone di modifiche e le integra-permesso l’inclusione del cen- punta dell’economia locale le- zioni al regolamentotro costiero dell’alto crotonese gata al commercio. Ecco per- servizio di autonoleg-all’interno del capitolo 1 del ché ho subito chiesto all’as- gio; il regolamento perPiano, con riferimento all’area semblea che questo territorio la disciplina del mer-turistica di Isola Capo Rizzuto. venisse inserito nella rete di cato settimanale e li-Il Piano prevede risorse comu- Comuni che usufruiranno del- stituzione del canonenitarie per circa 143 milioni di euro destinate al le azioni destinate a promuovere lo sviluppo del di posteggio nell’areacosiddetto “pacchetto Calabria” con la messa settore turistico in Calabria. Sono sicuro - ha del mercato; latto diin rete del 60% dei comuni calabresi che ospi- concluso - che questo piano, anche se non potrà indirizzo per la valo-tano il 97% dei flussi turistici regionali. risolvere da solo i ritardi atavici accumulati rizzazione del patri-Ed oltre ad innalzare la competitività del mer- dalla Calabria in questo ambito, riuscirà ad im- monio immobiliare co-cato, esso mira a realizzare, nel triennio di ri- primere una svolta importante per la ripresa e munale in funzioneferimento, nuovi prodotti turistici, ridando lo sviluppo dei servizi turistici regionali”. della promozione deiequilibro allo stesso tempo nella distribuzione NUNZIO ESPOSITO LA SPIAGGIA DI TORRETTA DI CRUCOLI flussi turistici e latto di indirizzo alla Giunta e all’Utc per la predispo-Completata l’installazione dell’impianto fotovoltaico che permetterà un risparmio di 40 mila euro sizione del programma di riqualificazione ur- bana del centro abita-Il tetto darà luce alla scuola di Carfizzi to. Umbriatico Verifica sismicaCARFIZZI - Il tetto della pale- anche alla palestra, energia edifici scolasticistra illuminerà la scuola. in grado di coprire il fabbiso-Sono terminati i lavori di gno annuo. Non solo, il sur- UMBRIATICO - (m.ab.) Ilinstallazione dellimpianto plus di energia prodotta e responsabile del servi-fotovoltaico sul tetto della quella ‘risparmiata’ nei pe- zio tecnico comunale,palestra comunale (sita di- riodi di chiusura delle scuole, architetto Luigi Gam-fronte al plesso scolastico di verrà o immessa nella rete di bardella, con determi-via Gramsci), realizzato dal distribuzione Enel, con un ri- nazione numero 49 delcomune arbershe con un fi- torno economico per le casse 7 novembre scorso, hananziamento della Regione comunali o utilizzata per ali- conferito incarico al-Calabria, dipartimento del- mentare la rete dellillumina- lingegnere Salvatorele attività produttive (fondi zione pubblica così da ridur- Garista, l’incarico perPor Fesr 2007-2013 Linea re i costi. la redazione dello stu-d’intervento 2.1.1.1 - “soste- Dunque con il tetto fotovoltai- dio dettagliato di ve-gno alla realizzazione di im- co, il comune non solo pro- rifica sismica degli edi-pianti solari fotovoltaici durrà energia pulita, ma rea- fici scolastici comunalinelle strutture e nelle com- lizzerà anche un consistente siti in Via Bristacia eponenti edilizie di proprietà risparmio economico: il bi- nella frazione Pertica-delle amministrazioni co- lancio comunale verrebbe ro. Limporto comples-munali”). sgravato di circa 40.000 euro sivo per la realizzazio-Limpianto fotovoltaico - un annui somma che il comune ne dellindagine il co-investimento di 108.284,52 eu- spende per spese di corrente mune spenderà 629,20ro - avrà una capacità di pro- elettrica (scuola, palestra e il- euro compreso Iva eduzione, a regime, di circa 20 luminazione pubblica). Cnpaia.KW e fornirà alla scuola, ed MICHELE ABATE I PANNELLI FOTOVOLTAICI SUL TETTO DELLA PALESTRA DI CARFIZZILa fondazione Siciliani recupera la tradizione nel giorno di San Martino Le iniziative enogastronomiche promosse al Kasale di TorrettaTorna la sagra del vino Piatti coi sapori d’autunnoCIRÒ MARINA - Negli anni passati, a Cirò Ma- In occasione della particolare gionata del- CRUCOLI TORRETTA - Se è vero che “chi ben bria “ospite d’onore” del menù degustazio-rina, alla fine della stagione estiva si svol- l’11/11/11 la Fondazione Siciliani ha voluto re- comincia è a metà dell’opera”, hanno mol- ne a pranzo e cena, ancora in collaborazionegeva la “sagra del vino”. Veniva organizzata cuperare quella sagra proponendo una inizia- to di cui andar fieri i titolari del ristorante con Caterina Malerba, e domenica 27 no-dall’Associazione dei viticoltori e dai colti- tiva che permetterà di fare un tuffo nel passa- pizzeria “Kasale” dove il 30 ottobre è par- vembre con “La cucina creativa calabrese”vatori diretti. Nella “sagra” tutte le cantine to. Per cui nel giorno di San Martino, alle 17.30, tita l’iniziativa “Le domeniche d’autun- per una riscoperta delle ricette d’un tem-portavano le loro bottiglie del Cirò. In piazza presso l’asilo Siciliani si terrà una iniziativa no”, tre incontri domenicali enogastrono- po… al passo coi tempi, curata assieme alloDiaz si apriva una festa e si svolgeva anche che prevede: raduno nel cortile della scuola mici con le migliori cantine ed i piatti sug- chef Antonio Abbruzzino, titolare dell’ “Al-un convegno con studiosi e politici che par- dell’ infanzia Siciliani di tutti i bambini e dei geriti da grandi chef che accompagneran- ta Cucina Locale” di Catanzaro. Non man-lavano del vino “Cirò” ma anche dell’ orga- genitori; fiaccolata con presentazioni di pro- no la clientela in altrettanti percorsi par- cano neanche le iniziative connesse, come lenizzazione commerciale. dotti enogastronomici; ingresso dei bambini e ticolari nella cucina calabrese guidati dai visite al Museo Palopoli, distante poche cen-Questa sagra il giorno 11 novembre di ogni an- delle mamme vestite da contadine nel giardi- gestori Salvatore e Lucia Santoro. tinaia di metri, al centro storico del borgono aveva una risonanza su una festa che ve- no della scuola; presentazione della serata; sa- Ora, in una fase dell’anno ovviamente di antico di Crucoli o sul lungomare di Tor-niva organizzata nel giardino della scuola ma- luti del sindaco Roberto Siciliani; apertura bassa stagione, specie per quanto riguarda retta.terna Siciliani. Ad organizzare questa giorna- con canti sull’autunno da parte dei bambini questo settore, i titolari ed il loro staff di cu- “Il nostro intento mira ad una sorta di in-ta in cui si diceva che a San Martino “ogni mo- della scuola; rappresentazione scenica dal ti- cina hanno pensato bene di proporre qual- terscambio di proposte gastronomiche consto diventa vino” era la Cirovin che organiz- tolo “San Martino” con interpreti i genitori cosa di nuovo. Il primo dei tre appuntamenti ristoranti e chef famosi della Calabria – cizava diverse iniziative per allietare la serata. della scuola coordinati dall’insegnante Fran- è stato “Primizie d’autunno” e presentava ha detto Salvatore Santoro – i quali inse-C’era anche l’ingresso di un cavallo bianco sul cesca Stasi; il momento più suggestivo della un menù curato in collaborazione con Ca- riranno nei loro menù i nostri piatti, cosìquale c’era un cavaliere che rappresentava serata l’ ingresso di San Martino a cavallo; in- terina Malerba, chef del ristorante “Locan- come faremo nel corso di questi appunta-San Martino; le poesie proclamate dagli alun- fine, degustazioni di prodotti e vini del terri- da Toscano” sito nella centralissima Pizzo menti domenicali. Una collaborazione im-ni della scuola davano alla festa un aspetto torio. Calabro. Menuù accompagnato dai vini del- portante che non può che farci crescere egioioso. Tutti invitati, dunque, a partecipare a questo le migliori cantine cirotane: Luigi Scala, Li- dare ai nostri menù alternative particolari,La “sagra” per negligenza e pigrizia è scom- straordinario evento che si terrà nel giardino brandi, Caparra e Siciliani, Senatore. ad un costo che sicuramente abbraccia unaparsa dal calendario locale; la festa di San Mar- della Fondazione Siciliani giorno 11 novem- I prossimi appuntamenti saranno domenica fascia molto ampia di clientela”.tino continua la sua corsa nel tempo. bre alle ore 17:30. 13 novembre, con il maialino nero di Cala- (n.esp.)
  • 25. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 CIROTANO 27Cirò Marina, approvato dalla giunta per partecipare ad un bando della RegioneSistema di raccolta di rifiuti interratopronto progetto da 1,4 milioni di euroCIRÒ MARINA - La raccolta differenziata tadini a differenziare ed a rendersi par- di sistemi di raccolta rifiuti interratie la raccolta porta a porta possono de- tecipi di eventuali nuovi sistemi di automatici per un importo complessivofinirsi due obiettivi, a suo tempo esa- smaltimento che dovrebbero riguarda- dell’opera di euro 1.441.404,42 (75% a ca-minati e programmati dalla Ammini- re anche il compostaggio per la trasfor- rico della Regione e 25% a carico delstrazione Comunale uscente, che mazione dell’umido in concime per la Comune), ha deliberato di approvare ilstanno per essere raggiunti con la terra . progetto preliminare e di aderire allacomprensibile approvazione di quei Il 24 ottobre la Giunta Comunale ha de- manifestazione d’interesse emanatocittadini volonterosi che ormai con- liberato di approvare un progetto pre- dalla Regione Calabria. Nella stessa de-siderano indispensabile questo tipo liminare per la realizzazione di sistemi libera si legge inoltre che il responsa-di smaltimento dei rifiuti a beneficio di raccolta di rifiuti interrati automa- bile dell’area competente, ing. Giusep-di una qualità di vita sempre miglio- tici rispondendo ad una manifestazione pe Marino, ha già espresso parere fa-re. d’interesse della Regione Calabria per vorevole sulla regolarità tecnica delL’Unione Europea ha fissato l’obiettivo l’individuazione degli interventi da fi- progetto preliminare.di raggiungere il 50% di raccolta diffe- nanziare. Dalle stalle alle stelle, sarebbe da para-renziata entro il 2015 e nessuno può La giunta comunale, ritenuto che l’Ente frasare se questi progetti andassero asfuggire. Come percentuale la Calabria, comunale di Cirò Marina possiede i re- buon fine, come è auspicabile che sia.con altre regioni del sud, è ancora agli quisiti per avanzare la richiesta di con- Per ora la volontà esiste; sulla disponi-ultimi posti nella classifica , ma l’Am- tributo, e considerato che l’Ufficio Tec- bilità dei fondi resta ancora tutto da ve-ministrazione Comunale di Cirò Mari- nico comunale ha approntato un pro- rificare.na si sta attivando per incentivare i cit- getto preliminare per la realizzazione NELLY BRISINDA UNA VEDUTA DEL LUNGOMARE DI CIRÒ MARINATrematerra ascolta le associazioni Cirò Marina, l’allarme di Giuseppe Grisafi dell’AdiconsumAl via da Cirò Marina Quel ponte è un pericolo piano sperimentaleper la pesca del rossettoPotrebbe partire da Cirò Ma- so piena confluenza di vedute se cade si allaga il paese CIRÒ MARINA - La situazione idrogeolo- e la forestazione più in generale, il che, ingrossate dalla pioggia, farebbe da ‘tap-rina il piano sperimentale e obiettivi con le associazio- gica aggravata dal maltempo degli an- ha portato drasticamente alla riduzione po’ al normale deflusso delle acque e Ci-per la pesca del rossetto nelle ni, preoccupato perché la cri- ni passati e le recenti sciagure nel del personale o quantomeno all’impos- rò Marina potrebbe ritrovarsi allaga-aree a forte impatto di crisi. È si ha colpito al cuore una ma- Nord Italia non hanno lasciato indif- sibilità degli organismi preposti ad ef- ta.questa la possibilità al vaglio rineria fino ad oggi vitale e ferenti i cittadini dei nostri comuni fettuare la necessaria e dovuta manu- Le conseguenze di un evento simile, chedell’assessore regionale Mi- sana. sempre a rischio. tenzione degli alvei dei fiumi, del sot- non vogliamo neppure immaginare, sa-chele Trematerra che l’ha an- Da parte sua lassessore Tre- Tante sono le perplessità e i punti di do- tobosco e del patrimonio boschivo a rebbero gravissime. Si aggiunga che al-nunciata alle associazioni materra ha espresso disponi- manda che ognuno si pone a fronte di monte. lo stato, nella zona non esiste un pianodella pesca calabrese nel cor- bilità a valutare il varo in quanto potrebbe accadere anche in Ca- Le istituzioni preposte, Provincia e Con- articolato di protezione civile che abbiaso di un incontro svolto pres- tempi rapidi di un piano spe- labria ed a Cirò Marina. A nessuno sfug- sorzi di Bonifica, in questa situazione si individuato un piano di evacuazione eso il Dipartimento agricoltu- rimentale per la pesca del ros- ge, infatti, il dato che in alcuni punti del- rimpallano le competenze, i fondi sono un punto di raccolta in caso di abban-ra e pesca della Regione Cala- setto nelle aree a forte impat- la città, ci si trova addirittura al di sotto ridotti al minimo con il risultato che il dono forzato delle abitazioni, e pertanto,bria cui hanno partecipato le to di crisi, a partire proprio del livello del mare e con alcuni torrenti territorio è abbandonato a se stesso. il quadro che ne emerge è pieno di dubbiassociazioni settoriali dellA- da Cirò Marina e dallAlto Io- e fiumi che lambiscono il territorio. A questo quadro generale, alquanto se- e timori reali.ci (Agci Agrital, Federcoope- nio, e da estendere, se prati- Sui probabili scenari che eventi alluvio- rio e da tenere sotto osservazione con Uno scenario che, sicuramente, dovreb-sca-Confcooperative e Lega cabile, ad altre aree dei Com- nali possano colpire anche il nostro ter- interventi urgenti, sostiene il segreta- be fare intervenire subito chi è propostoPesca), il sindaco e ammini- partimenti calabresi. ritorio, è intervenuto il segretario pro- rio provinciale dell’Adiconsum, Grisa- al fine di prevenire possibili catastrofi.stratori di Cirò Marina, con “Fondamentale risulta per le vinciale dell’Adiconsum, Giuseppe Gri- fi, si aggiunga che Cirò Marina da de- Non vorremmo, mai, dovere piangereuna nutrita rappresentanza associazioni - dichiara Marti- safi, il quale osservando la situazione cenni, oramai, convive con la mancata altri morti e poi assistere allo scarica-di pescatori, e altre sigle di lotti - anche cogliere loppor- ambientale del nostro territorio si dice messa in sicurezza del vecchio ponte sul barile delle responsabilità. Il detto, pre-rappresentanza. tunità di una rimodulazione preoccupato e pone alcune osservazio- fiume Lipuda che per le sue condizioni è venire è meglio che curare, è in questoInparticolare le associazioni delle risorse Fep per puntare ni. La prima attiene al taglio dei fondi stato chiuso da tempo al traffico. Se do- caso quanto mai corretto.hanno ribadito a Trematerra maggiormente sulle misure che hanno subito i Consorzi di Bonifica vesse crollare sotto la spinta del fiume OSCARE GRISOLIAquelle richieste avanzate da che si inquadrano in unatempo : dichiarazione dello strategia di rilancio del setto-stato di crisi della pesca cala- re, come i servizi portuali pe-brese, da accompagnare al sca, i progetti collettivi, le mi-varo urgente di un piano spe- sure di sostegno socioecono-rimentale per la pesca del ros- mico, le misure di svilupposetto e al decollo dell’Osser- locale dellAsse 4, tra cui spic-vatorio regionale, come stru- ca il ruolo strategico deimento indispensabile per ac- Gruppi azione costiera (Gac)quisire una base conoscitiva per valorizzare la pesca nelcerta per monitorare e fron- tessuto socioeconomico deiteggiare lemergenza socioe- territori”.conomica che attraversa il Alla Regione è stato chiesto disettore. vigilare sulla corretta gestio-“Richieste alle quali è urgen- ne dei Gac su cui la coopera-te una nuova e più convinta zione rivendica centralità diassunzione di responsabilità ruolo per contribuire a otti-da parte della Regione Cala- mizzare questo importante ebria” ha dichiarato Salvatore strategico strumento, e scon-Martilotti, responsabile Lega giurare che diventi una ulte- IL PONTE SUL FIUME LIPUDA RISALE AL PERIODO DEL VENTENNIO FASCISTAPesca regionale. riore occasione persa per laLe associazioni dellAci si so- pesca calabrese.no dette pronte, in spirito pro- Secondo i rappresentanti dei La Provincia ha dovuto integrare la spesa per pagare anche una radio di Locripositivo e di collaborazione, a pescatori la possibilità di ot-supportare lassessorato nel tenere dalla Ue il via libera al-rilancio delle azioni a soste-gno del settore, penalizzatoda una crisi gravissima (incinque anni, meno 110 imbar- le pesche speciali, che rappre- sentano una voce consistente delleconomia ittica regiona- le, in termini di tradizione, La fiera dei Comuni è costata 11 mila eurocazioni, meno 800 occupati, occupati e indotto nella risto- CIRÒ MARINA - La ‘fiera dei le, è servita anche per la pre- per il pagamento alle Autoli- rientra in un progetto piùmeno 14 milioni di euro il va- razione, giace non solo sulla Comuni’ che si è svolta nel- sentazione del marchio del nee Romano del bus navetta complesso per la valorizza-lore della produzione), che necessità di costruire un ap- lo scorso week-end a Cirò paniere dei prodotti crotone- necesario per il trasporto de- zione, lo sviluppo e la promo-sconta in Calabria un cronico posito piano di gestione, ma Marina su iniziativa della si: Pan.Kro. Per la fiera dei gli studenti dell’Itis Santoni zione del paniere dei prodottiritardo strutturale. Una crisi soprattutto sulla raccolta di Provincia di Crotone, è co- Comuni l’ente aveva previ- di Crotone a Cirò Marina - e tipici locali che è stato finan-su cui si sono abbattuti, dopo dati ecobiologici e socioeco- stata oltre 11 mila euro alle sto una spesa di 7.943 euro di 3.267 euro serviti per il pia- ziato alla Provincia di Croto-il bando delle spadare, gli im- nomici attendibili e certi. casse dell’ente intermedio. che prevedeva l’affitto di no di comunicazione e pro- ne dalla Regione Calabria at-patti dei nuovi divieti comu- Perciò non è rinviabile in Ca- La prima edizione della ma- stand e servizi di promo-pub- mozione alla Radio dj club traverso il Psr 2007-2013 connitari, come quello delle pe- labria il decollo dellOsserva- nifestazione, che non ha fatto blicità della manifestazione Studio 54 di Locri. Per fortu- la somma di 95 mila euro. Persche speciali (rossetto e cice- torio Regionale a supporto registrare l’attesa partecipa- (5.593 euro) e lo spettacolo de- na il Comune di Cirò Marina la creazione del marchio e lorello), che ha messo in ginoc- delleconomia ittica calabre- zione di visitatori, sia per via gli artisti di strada (2.350 eu- ha messo a disposizione gra- studio di una linea grafica lachio intere marinerie. se, su cui le Associazioni sono delle condizioni meteorologi- ro). A questa somma sono tuitamente le aree e la polizia spesa è stata di 5.000 euro aIl grido dallarme è giunto dal pronte a giocare un ruolo at- che non ottimali ma anche state aggiunte, con la deter- municipale. favore della Contatto srl disindaco di Cirò Marina, Ro- tivo a fianco dellAmmini- per la completa assenza di mina 1230 dell’8 novembre, le Per quanto riguarda, invece, Crotone.berto Siciliani, che ha espres- strazione regionale. una campagna promoziona- spesa di 250 euro - necessari il marchio Pan.Kro, esso (g.p.)
  • 26. 28 VALLENETO GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE Il presidente della Provincia preoccupato per i dipendenti e la sicurezza di miniera e fabbrica chiede un incontro con l’aziendaVigilanza siti Syndial, Zurlo scrive al PrefettoAnche il presidente della estrattiva di salgemma giurata armata. Tale deci- svolta in precedenza (pozziProvincia di Crotone, Stano presso il sito minerario di sione - prosegue il presiden- di estrazione salgemma nel-Zurlo, in una lettera scritta Belvedere Spinello, di mo- te della Provincia - provoca la miniera di Belvedere Spi-al prefetto Vincenzo Panìco dificare il servizio di vigi- forte preoccupazione poi- nello ) ed ai prodotti lavo-ed all’ingegnere Russo di lanza diurna e notturna nei ché, oltre ad avere un im- rati ed ancora presenti suiEni-Syndial, esprime prec- cantieri di Belvedere Spi- patto negativo sul fronte oc- siti”cupazione in relazione alla nello (miniera Timpa del cupazionale, per la conse- In conclusione Zurlo chiederiduzione del servizio di vi- Salto) e Cirò Marina (fab- guente riduzione del perso- al Prefetto un incontro ur-gilanza diurna e notturna brica Syndial, località Pun- nale con tagli di oltre il 50% gente sulla vicenda e, neldella miniera di salgemma ta Alice) con la trasforma- delle maestranze, determi- contempo ed che la Syndial,di Belvedere Spinello. zione della vigilanza diurna na, una forte compromis- in attesa proprio dell’incon-Una preoccupazione, scrive in servizio di portierato di sione delle garanzie mini- tro, ripristini il precedenteZurlo “determinatasi a se- giorno e la sorveglianza ar- me di sicurezza verso il ter- servizio di vigilanza arma-guito della decisione della mata notturna da espletar- ritorio e l’ambiente circo- ta diurna e notturna nei sitisocietà Eni-Syndial, con- si, non più con due unità, stante in riferimento alla di Belvedere Spinello e Ciròcessionaria dell’attività L’INGRESSO DELLA MINIERA DI BELVEDERE SPINELLO bensì con una sola guardia particolarità dell’attività Marina.L’annuncio è stato dato all’incontro promosso dalla fondazione Field a Belvedere SpinelloUnione dei Comuni dopo i paesi silaniecco quella del NetoRocca di Neto che supera i 5.000 abitantifarà parte di questa nuova aggregazione SANTA SEVERINA SCANDALENella Calabria che cambia, ro Marchesato, assenti peraccade anche che ciò che era impegni istituzionali, sonoun obbligo di legge cui ottem- stati rappresentati dai colle-perare per forza diventi inve- ghi dei comuni limitrofi e tut-ce una scelta ponderata e vo- ti si sono detti d’accordo per laluta: è questo il risultato più costituzione di una aggrega-tangibile dell’incontro tenuto zione - unione. Tutti i sindacidallo staff di Field Calabria presenti hanno firmato la let-nel crotonese, presso il Comu- tera di richiesta di assistenzane di Belvedere Spinello, con tecnica alla Fondazione Field,il sindaco Giovanni Basile per cui si procederà a brevis-ed i suoi colleghi primi citta- simo con l’analisi dei fabbiso-dini: Pietro Luigi Brisinda gni. Grande la soddisfazionedi Castelsilano, Stanislao Di- del Presidente di Field Cala-ma di Cerenzia, Vincenzo bria Mimmo Barile, per i ri-Pugliese di sultati fin quiRoccaber- ottenuti nel-narda, Fran- l’attuazioneco Parise di In fase di avvio del Progetto ROCCABERNARDA ROCCA DI NETOVerzino eLuigi Ma- i progetti di unione “Unioni che Comuni dirangolo di dei servizi sociali stanno an-Rocca di Ne- dando al di làto. e polizia locale delle aspetta-La riunione, tive iniziali:che si è tenu- un successota venerdì 4 che è primanovembre è stata aperta dal di tutto della Calabria e chesindaco di Belvedere Spinel- premia la fiducia riposta dallo, che ha ringraziato la Field Governatore Scopelliti neiper l’ottimo lavoro svolto a so- confronti del progetto propo-stegno degli enti locali e per sto dalla Fondazione, la cui fi-l’assistenza tecnica puntual- nalità principale è proprio dimente fornita dallo Staff di accompagnamento delle pic-Progetto e dal team degli ani- cole realtà locali nel processomatori territoriali. di sviluppo socio-economicoDopo ampia discussione sulle della regione. BELVEDERE SPINELLO SAN MAURO MARCHESATOfasi operative da affrontare, siè concretamente giunti a defi-nire il quadro delle costituen-de aggregazioni-unioni: i co-muni di Caccuri, Cerenzia, La Provincia ha autorizzato lo scaricoCastelsilano, Savelli e Ver-zino avvieranno aggregazio-ne di servizi sociali e polizia dei 2 depuratori di Belvedere Spinellolocale.Ma la decisione più incisiva e BELVEDERE SPINELLO - Il settore Ambiente del- si era espressa in modo favorevole allo sca-marcata, in direzione del la Provincia di Crotone, con le determine rico delle acque depurate. In particolare, co-cambiamento istituzionale 1173 e 1174 del 21 ottobre scorso, ha auto- me da richiesta del primo cittadino, la Pro-cui sono chiamati i piccoli co- rizzato allo scarico i due de- vincia ha riconfermato l’au-muni, è giunta proprio dal Co- puratori di Belvedere Spi- torizzazione allo scarico del-mune di Rocca di Neto - non le- nello. A dire il vero di tratta le acque reflue urbane prove-gislativamente obbligato al- di una riconferma delle au- nienti dai depuratori in alcu-l’unione, avendo 5643 abitanti torizzazioni che erano state ni fossi naturali che si trova-- il cui sindaco Giovanni Ma- già data al Comune in via no nei pressi degli impianti.rangolo ha invece annunciato provvisoria nel 2001. L’autorizzazione vale 180di voler partecipare ad un’al- Le autorizzazioni riguarda- giorni dal rilascio ed entrotra aggregazione con i Comu- no gli impianti di depurazio- tale termine dovranno esse-ni di Belvedere Spinello, Roc- ne di località Chiatrette e re inviate al settore ambien-cabernarda, Scandale, Santa Chiusa del Pozzo. Il settore te della Provincia di CrotoneSeverina e San Mauro Mar- ambiente della Provincia ha le analisi sulla qualità del-chesato. Si sta in ogni modo risposto così, dopo un anno, l’acqua di scarico rilasciatepensando di arrivare ad una all’istanza di rinnovo del- da Arpacal o da altro labora-unica realtà di 30.000 abitan- l’autorizzazione che era stata torio autorizzato. Se non sa-ti. presentata dal sindaco di rà rispettato tale limite tem-I sindaci dei comuni di Savel- Belvedere Spinello, Giovanni Basile, il 27 set- porale l’autorizzazione verrà ritenuta scadu-li, Caccuri, Casabona, Santa tembre 2010. In questo periodo sono stati va- ta e la Provincia di Crotone potrà revocar-Severina, Scandale, San Mau- lutati i pareri dell’Asp che il 14 febbraio 2011 la.
  • 27. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 SPETTACOLO 29 Ha origini crotonesi il cantautore che sabato 5 novembre ha conquistato un banco nella scuola ‘Amici’, Gerardo Pulli ce l’ha fattaMaionchi: ‘Mi piaci’ Qui a fianco Gerardo Pulli durante una conversazione con il suo mentore, MaraHa inizio l’avventura Maionchi (di spalle), nella prima giornata da allievo della scuola di ‘Amici’Anche quest’anno ci sarà un scorso ottobre Gerardo Pulli che il fattore artistico non sicrotonese nella scuola di si era presentato proponendo misura solo con il timbro. “IoAmici. Si tratta di Gerardo un suo brano intitolato ‘Io so- ti voglio perché sei il mio ti-Pulli, un 19enne di Torino, no ai tropici’. La sua esibizio- po: sei pieno di contraddizio-ma figlio della crotonese An- ne, però, come prevedeva la ni e mi interessi psicologica-gela Arcuri, che si è presen- prassi di questa fase del pro- mente e per quello che potre-tato alla corte di Maria De Fi- gramma, era stata interrotta sti scrivere”, ha detto lalippi impugnando la sua chi- da una scenografica leva Maionchi rivolta a Gerardotarra e proponendosi come azionata da Rudy Zerbi, se- per poi mettere a tacere le ri-cantautore. condo il quale la sua vocalità mostranze di Grazia De Mi-Non è stato un cammino sem- sarebbe limitata. Non si era chele aggiungendo, a propo-plice, quello di Gerardo: la detta d’accordo Mara Maio- sito del cantautore: “Credoclasse dell’undicesima edi- nichi che, riazionando la le- che abbia un malessere inte-zione del talent show di Cana- riore che se riesce a canaliz-le 5 è stata infatti composta lo zare, comunicando ciò chescorso sabato 5 novembre, al pensa, lo renderà un perso-termine di diversi provini La talent scout l’ha naggio forte”.nel corso dei mesi estivi e cir- Comincia così, finalmente,ca un mese di scremature sot- voluto nella sua l’avventura di Gerardo Pullito l’occhio delle telecamere. squadra affascinata nella scuola di Amici ed inL’esordio televisivo del can- particolare all’interno dellatautore di origine crotonesi dai suoi testi inediti squadra blu che avrà comerisale, infatti, allo scorso sa- vocal coach proprio Marabato 1 ottobre quando ha pre- Maionchi. Di certo non saràso il via un’inedita fase del un’avventura semplice, con-programma nel corso della va, aveva manifestato l’inte- sentendogli di passare alla fa- tra le mani la sua chitarra. Il siderato che tanto Rudy Zer-quale, assorbendo alcuni ri- resse a riascoltare Gerardo se di stage durante la quale i copione si è ripetuto anche bi che Grazia De Micheletuali propri di talent show facendolo di fatto passare alle Rudy Zerbi e Grazia professori hanno avuto la durante l’esibizione, inter- hanno manifestato dei forticoncorrenti come X Factor ed successive selezioni. possibilità di “studiare” più rotta stavolta, però, da Gra- dubbi nei confronti delle sueItalia’s got talent, circa 300 ra- Il cantautore si era, così, ri- De Michele hanno approfonditamente le possi- zia De Michele che senza capacità vocali ma la storiagazzi selezionati tra le diver- presentato col suo inedito lo forti dubbi sulle bilità ed il talento degli aspi- mezzi termini non solo ha della scuola di Canale 5 inse-se migliaia che si erano pre- scorso 29 ottobre per essere ranti allievi della scuola. parlato di “limiti vocali”, ma gna che proprio gli allievi piùsentati ai provini, sono stati ancora una volta interrotto sue capacità vocali E così, al termine di questa fa- ha criticato il suo timbro re- discussi sono quelli più inte-sottoposti all’esame da parte da Rudy Zerbi, ancora con- se, nel corso della quale altre putandolo monocorde: “non ressanti televisivamente edelle giurie composte per il vinto dei limiti della sua vo- teste sono state tagliate, Ge- hai sfumature di voce”, ha ta- più sostenuti dal pubblico. Seballo da Luciano Cannito, ce. “Sono un cantautore, ho rardo Pulli è tornato ad esi- gliato corto. a ciò si aggiunge un paio diAlessandra Celentano e Gar- un forte bisogno di scrivere”, Rosso”, la brusca risposta di birsi lo scorso sabato 5 no- Fortunatamente, però, anco- occhi azzurri come i suoi cherison e per il canto da Grazia era stato il suo appello dallo Mara Maionchi che, col suo vembre con indosso, proba- ra una volta Mara Maionchi, di certo manderanno in visi-De Michele, Rudy Zerbi e Ma- sgabello sul quale era ancora tipico e ruvido modo di fare, bilmente per ragioni scara- che in passato ha scoperto ta- bilio le adolescenti, quella dira Maionchi. seduto con la chitarra in ma- aveva ancora una volta gio- mantiche, la stessa camicia a lenti del calibro di Tiziano Gerardo sarà di certo unaÈ proprio davanti a quest’ul- no. “Ti faccio passare, ma ri- cato un ruolo fondamentale quadri aperta su una t-shirt Ferro, ha dimostrato di non bella avventura.tima commissione che lo cordati che non sei Vasco nel percorso di Gerardo con- bianca delle altre puntate e essere d’accordo sostenendo (s.g.)Il 19 ed il 20 lezioni di tecnica classica e delle punte e passo a due Sabato 12 alle 18 il concerto nell’auditorium del liceo ‘Stillo’Doppio stage alla ‘Taglioni’ Il pianoforte di Marco Griecocoi maestri Zaccari e Portier alla stagione della ‘Beethoven’È iniziato da poche settimane il nuovo anno della scuola. Prosegue con un pianista la concorsi nazionali ed inter- therpe 2012 del ciclo ‘Musi-scolastico per le allieve e gli allievi della Claudia Zaccari è stata prima ballerina del stagione concertistica della nazionali. Numerosissime le cos del mundo’ presso lAudi-scuola di danza ‘Maria Taglioni’ ed è già in Teatro dell’Opera di Roma e ospite nei più società ‘Beethoven Acam’ di esibizioni in Italia ma anche torio Centro Cultural di Cajavista il primo di una serie di stage che ogni importanti teatri del mondo; attualmente è Crotone che sabato 12 no- in città estere tra cui New España, ma sarà impegnatohanno la scuola organizza, ospitando artisti membro di giuria nei più importanti concor- vembre alle 18 ospiterà nel- York, Londra e Ohrid, in Ma- anche a Roma, Viterbo, Ge-di fama internazionale. Sono due gli stage si internazionali. Nella sua carriera le sono l’auditorium del liceo musi- cedonia. Il 26 agosto 2011 ha nova e Latina. Di recente èche si terranno i prossimi sabato 19 e dome- stati assegnati i premi ‘Positano’ e ’Fontane cale ‘Stillo’ di Crotone il con- debuttato in Gran Bretagna stato selezionato dal diretto-nica 20 novembre: uno di danza classica e tec- di Roma’, è stata insignita del titolo di cava- certo di Marco Grieco. con un recital solistico pres- re artistico della fondazionenica delle punte e un altro di passo a due. liere della Repubblica per aver promosso Nato a Foggia, Marco Grieco so la prestigiosa sala di St ’Verona per l’Arena’ per unaLe lezioni di danza classica e tecnica delle scambi artistici sul piano internazionale. ha conseguito nel 2000 il di- Martin in the fields a Londra collaborazione sia in qualitàpunte, tenute dalla maestra Claudia Zaccari, Dominique Portier, ballerino e maestro fran- ploma in pianoforte presso il nella serie ‘Pianists of the di solista che di accompagna-saranno suddivise in due livelli, intermedio cese è stato primo ballerino dei balletti di conservatorio ‘Umberto world’ con successo di pub- tore di cantanti di fama in-e avanzato, mentre lo stage di passo a due Marsiglia di Rolan Petite ed in seguito primo Giordano’ della sua città col blico e di critica e risonanza ternazionale come il sopranosarà a livello unico e sarà tenuto dal maestro ballerino dell’Opera di Lione, maitre de bal- massimo dei voti e la lode e mediatica nazionale, essen- Cecilia Gasdia.Dominique Portier. let per le compagnie ‘Schottish dance thea- parallelamente ha consegui- do Marco Grieco il primo ita- A giugno 2011 ha inciso perQuello della Zaccari e di Portier è un ritorno ter’, ‘Compagnia portuguensa de bailado to con profitto la laurea ma- liano ad esibirsi nella sud- letichetta discografica ‘Clas-a Crotone: è lunga e proficua la collaborazio- contemporaneo’ di Lisbona e ‘Delfos’, in Mes- gistrale in Economia e com- detta serie di concerti . sicaViva’, contenente musi-ne fra i due artisti e la ‘Maria Taglioni’ che sico. mercio presso l’università di Tra i prossimi impegni pro- che di Chopin e Liszt. E sonoserve ad offrire sempre maggiori stimoli ai Una buona occasione per gli allievi della Ma- Foggia. Tante le affermazio- fessionali figurano impor- di Chopin, Liszt e Beethovenragazzi, andando ad integrare il percorso for- ria Taglioni aperta a tutti i giovani ballerini ni del pianista che tra il 2008 tanti recital in Italia e all’e- i brani che proporrà sabatomativo nel quale gli allievi sono quotidiana- della provincia, molto interessante anche ed il 2010 ha collezionato ol- stero: a León, in Spagna, ter- 12 novembre nel corso delmente accompagnati dagli ottimi insegnanti per il basso costo di ogni singola lezione. tre 35 premi nell’ambito di rà il concerto di chiusura Eu- suo concerto a Crotone.
  • 28. 30 LETTERECOMMENTI GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE La parola ai lettoriAncora a proposito della mattanza di cani al Papaniciaro Troppe sigle politiche e nessuna sintesi Il riscatto del Sud?Fermare chi osa sparare C’è chi lo usaa quelle indifese creatureScrivo in merito all’ennesi- per strumentalizzare In questi ultimi anni, abbiamo assistito al proliferare e all’af-ma uccisione di poveri cani, facciarsi sullo scenario politico di numerosi partitini, comequesta volta avvenuto nel quelli che, circoscritti a singole realtà locali e regionali, si con-quartiere Papaniciaro di tendono e contendono la primazia della rappresentanza e dellaCrotone. Trattasi di un vero difesa dei diritti del Sud alla “Lega d’Azione Meridionale” die proprio quartiere con le ca- Giancarlo Cito, quali: “Noi Sud”, movimento nato dalla scis-se, i giardini e gli animali. sione dal “Movimento per le Autonomie” del governatore si-Quel giorno alcuni volontari ciliano Raffaele Lombardo, nelle cui liste sono stati eletti i suoidella Lega nazionale per la parlamentari, e presente soltanto in Campania ed in Calabria;difesa del cane e dell’Enpa si “Io Sud”, movimento radicato in Puglia e presente in modotrovavano a svolgere il turno molto marginale in Basilicata e in Campania; “Lega Sud Au-per le cure e l’accudimento di sonia”, presente soltanto in alcune realtà della Campania;alcuni cani da noi soccorsi, “Forza del Sud”, movimento molto radicato in Sicilia e concurati e in attesa di adozio- qualche presenza marginale in Campania; “Partito del Sud”,ne. fondato a Gaeta e sparso a macchie di leopardo in quasi tutte leI cacciatori iniziano a spara- regioni.re nelle vicinanze dell’abita- Tutti questi partitini, che alle recenti elezioni amministrativezione presso la quale siamo sono andati divisi pur spesso facendo parte della stessa coa-ospiti, uccidendo Bianca e lizione elettorale, non riescono a trovare una sintesi unitariaLuna due dolcissime cagne, che porti ad un solo e grande movimento meridionalista, in-ferendone un terzo e col ri- tento che però manifestano sempre di voler realizzare, tale daschio di colpire anche i vo- contrastare sul piano elettorale la Lega Nord di Bossi ma so-lontari. I concittadini stupiti prattutto in grado di incidere sull’azione del Governo cheda tale crudeltà ci stanno guarda decisamente al nord del Paese, considerato che gli stes-contattando chiedendoci si sono collocati nel centrodestra e i propri parlamentari so-quali misure saranno adotta- stengono la maggioranza del premier Berlusconi.te per fermarli e soprattutto Si ha sempre più l’impressione che, dietro il fine nobile di ri-per fare giustizia. Oggi posso badire la centralità della questione meridionale e di favorire ilrispondere con lucidità e ra- riscatto del Sud partendo dal basso, si celi il tentativo di stru-gionevolezza, avendo, non mentalizzare la causa dello stesso Sud e la più volte decantatasenza sforzo, messo da parte autonomia meridionale da parte di personaggi politici navi-dolore, sconforto e rabbia. gati che, a capo di partitini fondati sulla propria persona, ve-La prima cosa da fare è cono- dono nel successo elettorale circoscritto a realtà locali deli-scere questi uomini che gira- mitate la possibilità di ricor-no armati e indisturbati rere al potere contrattualepresso le nostre case, appena per garantirsi la rielezione inne vedete uno chiamate subi- Col successo elettorale Parlamento.to le forze dell’ordine, i cac-ciatori sono individui peri- locale si persegue Il Sud non ha bisogno lo rap- specifico partito che di unocolosi che traggono piacere la possibilità di essere presenti ma di una classe po-dall’uccisione di animali e,cosa importante da sapere, è rieletti in Parlamento litica rinnovata e non ricicla- ta, soprattutto nelle ammini-che sparano regolarmente ai strazioni periferiche laddovecani e a qualsiasi altro ani- si gestiscono i finanziamentimale abbia la sfortuna di in- regionali, statali e comunita-contrarli. no giustamente fa notare che le autorità e le forze dellor- mente certa: la legge di causa ri con i quali si programmano e si realizzano i piani di sviluppoAlcuni (per fortuna solo po- la minoranza è armata... al- dine devono far rispettare la effetto regola da sempre l’u- e la messa in sicurezza del territorio.chi ignoranti) lo chiamano lora chiedo al Sindaco, al legge e punire chi maltratta o niverso e le nostre vite, dalla Se il Meridione non si è sviluppato molto ed in alcune zonesport, falso: la caccia non è Prefetto e al Questore di farci usa violenza contro gli ani- rotazione della terra, alle periferiche è perfino sottosviluppato, ciò è dovuto non solo al-uno sport, in uno sport en- sapere come noi cittadini mali. E che i rappresentanti maree, ai battiti del cuore: l’assistenzialismo ma anche, se non addirittura, alla presenza,trambi i contendenti sanno possiamo proteggerci e pro- istituzionali si schierino nessuno sfugge a questa leg- nelle amministrazioni periferiche, di una struttura burocra-di giocare ma questo lo san- teggere i nostri animali dai pubblicamente contro questi ge della vita, anche Leonardo tica pesante, inadeguata, parassitaria, inefficiente e cliente-no anche i bambini. A sentir cacciatori? Potremmo ri- fatti così come avviene per Da Vinci, vegetariano, la co- lare, vero ostacolo a qualunque rinnovamento ed a qualunqueloro la caccia è attività per chiedere anche noi il porto tutti agli episodi di intimida- nosceva tanto da lasciarci operatività, che ha privato le varie forze sociali di esprimereuomini veri: tutti gli altri so- d’armi? Naturalmente solo zione: anche questa è una in- quella massima così forte e pienamente un ruolo dinamico nello sviluppo del territorio.no, riferisco testualmente, per proteggerci! timidazione verso chi quoti- precisa che recita: “moltissi- Gli apparati burocratici, nel Meridione spesso emanazione dichecche, froci e puttane. Evi- Certo finora sindaco e forze dianamente opera per pre- mi cuccioli di questi animali una classe politica inadeguata, rappresentano in molti casi undentemente i cacciatori non dell’ordine non hanno mo- servare il benessere degli verranno portati via e uccisi ostacolo persino maggiore della stessa criminalità mafiosa,sono avvezzi al dialogo. Da strato grande interesse alla animali ed una intimidazio- barbaramente: colui che non con la quale a volte sono in connubio, come spesso ci dicono itutti i sondaggi fatti, gover- legge, basti pensare ai ricchi ne verso tutta la società civi- rispetta la vita non la meri- fatti di cronaca.nativi e non, emerge chiara- imprenditori del randagi- le. ta” dunque non sfuggirete a Nel Meridione, l’ente locale si deve aprire al mondo dell’im-mente un dato: il 95% degli smo e al tappeto di cartucce e Cari concittadini che ci se- un ultimo, orribile giro di presa, delle libere professioni, del lavoro autonomo, degli ar-italiani vuole l’abolizione ai cadaveri di animali sparsi guite e aiutate, io purtroppo giostra. E così sia. tigiani, degli operatori turistici, cioè il mondo di chi vuole ope-della caccia. alle spalle delle abitazioni non so se Bianca, Luna e tutti Patrizia Taverniti rare; deve sburocratizzare molte procedure di finanziamentiAllora cosa facciamo? Conti- dei quartieri Tufolo e Fari- gli altri poveri animali Presidente provinciale di progetti per lo sviluppo che altrimenti rendono difficile lanuiamo a farci trattare così na. Che vergogna! E’ neces- avranno giustizia umana ma Lega nazionale realizzazione degli stessi progetti, deve spoliticizzare l’appa-da una minoranza? Qualcu- sario ed imprescindibile che di una cosa sono assoluta- difesa del cane rato burocratico ed applicare la meritocrazia. Soltanto così facendo, potremo ridurre il gap con il nord del Paese. LE OPINIONI ESPRESSE IN QUESTE PAGINE RISPECCHIANO ESCLUSIVAMENTE IL PENSIERO DELL’AUTORE E NON IMPEGNANO IN ALCUN MODO LA TESTATA Titta Romano Contarino: trasformiamo Crotone in animal friendlyApprendiamo dalla stampa dell’en- mento e la messa in sicurezza del ca- Auspichiamo che il sindaco si muo- Proponiamo, inoltre, al sindaco dinesimo episodio di violenza contro nile comunale affidato all’Enpa, ma va in tale direzione per far sì che il portare all’ordine del giorno delanimali occorso in questi giorni nel è pur vero che le risorse regionali comune capoluogo divenga un terri- Consiglio un regolamento sulla tute-nostro territorio. L’uccisione di due stanziate, finalizzate all’affidamen- torio “animal friendly”, miglioran- la degli animali da stendere con ilcani ed il grave ferimento di un terzo to dei cani presso i canili, prossime do così non solo la qualità della vita contributo delle associazioni anima-accuditi da valorosi volontari nel pa- ad assegnazione mediante bando di dei tanti amici animali presenti, ma liste del territorio, che devono esse-paniciaro, non solo provoca sdegno e gara, costituiscono una risposta de- anche di quella dei numerosi citta- re ascoltate, supportate e valorizzaterepulsione verso tali atti, ma deve bole ed insufficiente: è necessario in- dini sensibili alla tematica. per il grande contributo volontarioindurre una profonda riflessione da dividuare ulteriori risorse per ri- Ciò favorirebbe anche l’immagine che danno.parte di tutti i soggetti istituzionali spondere alle effettive esigenze del della nostra città sia nel Paese che al- Il senso civico che tanto auspichia-sulle attività di prevenzione di tali territorio e per affrontare con effica- l’estero, poiché il maltrattamento mo, passa prima di tutto per il rispet-reati nonché di tutela degli animali. cia la problematica. degli animali, come ricorda anche il to dell’ambiente e degli animali, ilLe norme, dal Codice civile ed una Anche per migliorare tale l’attività ministro del Turismo, Michela comune di Crotone non può rimane-serie di leggi e decreti, attribuiscono di ricerca di finanziamento nonché Brambilla, che presiede il comitato re sordo davanti alle istanze di quel-ai comuni, in particolare al sindaco, gli altri compiti inerenti la tutela de- per la creazione di unItalia Animal la maggioranza dei crotonesi cheampie competenze inerenti il benes- gli animali, il sindaco potrebbe av- Friendly, trasmette unimmagine ama gli animali e vuole vederli ri-sere degli animali e gli interventi a valersi della possibilità prevista dal- del tutto negativa in particolare spettati.loro beneficio. le norme di nominare un responsa- presso i turisti stranieri, depoten- Sergio ContarinoIl comune di Crotone sta già predi- bile amministrativo ed un consiglie- ziandone, in modo rilevante, anche Capogruppo Pdsponendo tutti gli atti per l’amplia- re comunale competenti in materia. lappeal turistico. al Comune di Crotone
  • 29. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 LETTERECOMMENTI 31 La parola ai lettori PICCOLE MA IMPORTANTI ACCORTEZZE Lettera aperta te nel marzo-aprile 2012, appena in tazione? tari degli immobili sono tenuti ad os- all’assessore comunale possesso del denaro proveniente dalle 2) A fianco il predetto show room vi è servare alcune regole, prendendo de- ai Lavori pubblici royalties. Ma, stupendo un po’ tutti gli il cadente palazzo o albergo ex Iorno; gli accordi con le autorità comunali. Claudio Liotti. abitanti del rione, da ieri sono iniziati possibile che non si riesca a convin- Ebbene, dato che per la restante parte i lavori per tappare le numerose bu- cere i proprietari di rimetterlo a posto (forse, più dell80 per cento della su- Ill.mo signor assessore, che sulle strade di via Gaetano Morel- o di venderlo a qualcuno disposto a ri- perficie interessata) si è ancora in ho avuto modo, ed il piacere, di cono- li. Ecco, prendendo spunto dalla sua strutturarlo e riutilizzarlo? Possibile tempo per ricorrere ai ripari, perché scerla in occasione del colloquio avu- fattività e dalla sua solerzia nel com- che nella piazza principale della città non suggerire, ai proprietari del pa- to tra lei e gli abitanti del rione Coo- pito di assessore, desidererei intratte- debba continuare a fare mostra di sé lazzo, da parte dei tecnici del Comune, perative ‘Settembre 291’. Abitanti, an- nerla su quanto segue. un simile ‘obbrobrio’? quale sia il colore più appropriato da cora una volta, bistrattati perché si 1) giorni or sono, è stato inaugurato lo 3) Si sta, attualmente, provvedendo utilizzare? son visti asfaltare soltanto la strada show room dellorafo Michele Affida- alla pitturazione dellesterno del pa- La pregherei vivamente - ill.mo si- ‘centrale’. Ancora, quindi, una ‘beffa’, to in piazza Pitagora; ospiti di alto lazzo Ranieri, sempre su detta piazza; gnor assessore Liotti - di cercare di ri- dopo essere ‘saltata’, nonostante una rango sono venuti in tale occasione; e su via Vittorio Veneto i lavori sono solvere i suddetti non difficili proble- delibera in tal senso, la bitumazione ebbene, il piazzale dinanzi al negozio stati già ultimati e la facciata del pa- mi, al fine di poter disporre di una cit- delle strade dellintero rione nel corso si è presentato tutto dissestato. Ora lazzo si presenta di un colore piutto- tà più bella e più accogliente. Nel rin- della precedente Giunta comunale. mi permetto di chiederle: in attesa di sto acceso, tanto da stonare, forse, se- graziarla vivamente, voglia gradire i In tale occasione, ella ha, però, preso poter realizzare la più bella piazza del condo me, con i colori del colonnato; sensi della mia stima e molti distinti impegno di provvedere a fare asfalta- mondo, potremmo provvedere a rifa- in altra occasione similare ‘qualcuno’ saluti. re le strade rimanenti, probabilmen- re, con urgenza, almeno la pavimen- ebbe a rilevare che a Roma i proprie- Rodolfo BavaUna caduta di stile dovuta alla malafede di chi vive di frustrazioni 4 PRIMOPIANO SCARICHI Avventura per sentieri e campagne per verificare voci ricorrenti MARTEDÌ 8 NOVEMBRE 2011 N. 129 il CROTONESE il CROTONESE MARTEDÌ 8 NOVEMBRE 2011 N. 129 PRIMOPIANO 5 Nell’immagine l’intervento SELVAGGI Cutro, cronista Indiana Jones di Marco Ciconte apparsoIl depuratore è autorizzato CUTRO - Narra la leggenda che Eugenio Montale, ammiran- do il panorama dei calanchi cutresi, fu indotto a parafra- sare un suo celebre verso: “un paesaggio tra il lunare e l’irreale”, disse il grande e la ‘depurazione che non c’è’ sul numero di martedì poeta. Quanto stiamo per dirvi, pur riguardando i ca- lanchi, è invece molto terre- no e reale e con la poesia non ha nulla da spartire. Tutto è nato dal nostro servi- zio della scorsa estate sul de- puratore di Botricello: da allo- La prova? La cascata di reflui che va in Esaro bolò funziona - ci dicevano - ma serve solo la zona a mare, ma è perfettamente asciutto e al momento è solo un’ottima Il depuratore fantasma. Nella contrada Mascino c’è un Il fiume per Rosito. Sulla provinciale per Rosito, appe- l’orrore. Ci parlavano di un impianto di scarico costruito centro abitato, ma quanto ab- biamo visto e documentato ba- scorso del giornale ra, sussurri e grida pure auto- compresa Praialonga”. Già, tana per le vipere. Non sappia- depuratore costruito negli an- na sotto l’abitato, fa bella mo- a cavallo tra gli anni ’70 e ’80 e sta e avanza per capire tutto, revoli ci invitavano a prestare Praialonga: al ridente villag- mo con precisione per quale ni Ottanta che di fatto non è In contrada Mascino stra di sé un fiume putrido di posta all’altezza del rione persino i silenzi degli ammini- attenzione anche a casa no- gio ricadente nel territorio di reale ragione, ma la cosa certa mai entrato in funzione. Le fo- acque reflue, probabilmente S.Stefano. Risalendo l’Esaro e stratori. Noi ci sentiamo degli stra. Un certo sospetto, a dir la Isola forniamo gentilmente è che gli scarichi del capoluo- gne della zona, almeno quelle c’è un impianto fatto miscelate con acqua sorgiva. attratti dall’inconfondibile ingenui marziani che si indi- verità, lo indusse indiretta- acqua e servizio di depurazio- go non arrivano al depurato- allacciate alla condotta pub- negli anni ’80 mai Proviene dal vecchio matta- tanfo l’abbiamo trovato. E le gnano di fronte a un segreto di mente l’atteggiamento dell’as- ne, ma ci piacerebbe anche sa- re. Le solite malelingue bisbi- blica, scaricano in quella dire- toio di via Ponte, il luogo più foto che pubblichiamo non Pulcinella, perché alla fine ab- entrato in funzione in piazza, si è conclusa con la sessore all’Ambiente Carletto pere in cambio di cosa. Se gliano che qualcuno, nella zo- zione ma il tubo di collega- basso della città, passa sotto hanno bisogno di molti com- biamo la fastidiosa sensazione Squillace, prontissimo a leva- qualche condomino del villag- na a mare, si è messo di traver- mento è rotto e scarica a cielo un pontino attraversato ogni menti. Qui si tratta di reflui al- di aver scoperto l’acqua calda. re i suoi scudi per proteggere gio è in ascolto sa dove trovar- so per favorire gli abitanti e le aperto una parte dei liquami giorno da ignari automobilisti lo stato puro (a Cutro non pio- E’ certo che molti sapevano e la fauna della Foce del Neto e ci. attività del litorale. Che male- che comunque vi sono diretti. e si incunea tra i calanchi se- veva da quattro giorni) e la tutti tacevano. di Giammiglione, gli eucalipti Torniamo a monte, e sappia- lingue… Per caduta qualcosa arriva an- Il Comune non carica guendo un fossato naturale portata è tale che è facile im- E’ impossibile che non sapes- di Villa Margherita o gli utenti mo che nel corso dell’ultimo Gli impianti industriali do- che agli impianti e lì staziona- che costeggia i campi coltiva- maginare che gran parte delle sero. La prova? Sta nella bol- bistrattati dalle Ferrovie dello decennio è stato completato vrebbero invece essere serviti no e sversano, in attesa che in costi sugli utenti del ti. Al termine di un lungo e si- fognature cittadine siano di- letta del tributo per il servizio capoluogo perché il bocciatura del progetto da par- Stato, ma insolitamente muto l’anello che attraversa l’intero dal depuratore appositamente un sussulto di responsabilità nuoso percorso il torrente sfo- rette lì. Quando scaricate lo idrico: il Comune di Cutro, in- in quell’occasione tanto da de- centro abitato e dovrebbe rac- costruito nella zona industria- qualcuno ponga fine a questa cia nel ramo dell’Esaro che sciacquone, quando lavate i fatti, non carica alcun costo di stare tanto scalpore. cogliere tutti gli scarichi fo- le, ma questa è tutta un’altra situazione disastrosa. Da qui servizio non è attivo volge a meridione (e dalle con vostri panni, tutto va a finire depurazione sugli utenti del Insomma, la domanda è nata gnari per convogliarli al depu- storia che presto conoscerete. scende un torrente che a metà la poesia…). in questa vergognosa cascata capoluogo proprio perché nes- spontanea: ma Cutro dove sca- ratore di Rombolò. Dovrebbe, del suo percorso incrocia… di reflui non depurati che sca- sun servizio di depurazione èHo sempre difeso l’ambiente a Cutro rica? Così siamo partiti alla ri- perché in realtà l’opera non è La vergogna sul versante rica a cielo aperto e a fondo attivo. cerca di una risposta fondata stata mai completata. Qualcu- nord. Pensavamo di avere già valle finisce in un torrente che Abbiamo speso miliardi per te della Regione Calabria. La sui fatti. no dice che manca l’ultimo visto abbastanza per i nostri costeggia la strada ferrata e al- costruire depuratori che non Il depuratore di Cutro è situa- tratto di collettamento, altri gusti, ma non sapevamo che il tro non è che il ramo principa- funzionano e tane di vipere, to nei pressi della Stazione di dicono che tutti i tubi sono col- peggio doveva ancora venire. le dell’Esaro. Insomma, alla fi- ma per rimanere tutti gioiosa- S. Leonardo, in località Rom- legati ma manca l’impianto Il versante nord dell’altopiano ne anche Cutro dà il suo con- mente e consapevolmente se- bolò. E’ di costruzione relati- elettrico che faccia funzionare cutrese è quello a cui, con creto e proporzionale contri- duti su una immensa cloaca vamente recente ed è dimen- l’intero sistema; e le pompe di scientifica precisione, è stato buto all’inquinamento del fiu- che ci segnala che dalle nostre sionato per servire l’intero sollevamento, di grande valo- riservato il peggiore tratta- me già vittima dei più impo- parti il tempo si è fermato e in territorio. Scarica nel torren- re, intanto si stanno arruggi- mento. nenti scarichi crotonesi. In fatto di depurazione siamo an- mia opposizione all’abbatti- te Dragone, a poco più di un nendo. All’altezza del rione Unr- questo campo il federalismo cora al Medio Evo. Tanto così paio di chilometri in linea d’a- Nel ginepraio di informazioni ra-Casas, appena dietro le abi- funziona già alla grande. La fan tutti, e quando la colpa è di ria dal mare. Il letto del torren- e suggerimenti procediamo tazioni costruite ai margini presenza di carcasse di auto, tutti nessuno è colpevole. Ci te è un canneto inestricabile e con le verifiche in loco, anche del versante, c’è un grosso poz- peraltro, dà una precisa idea - chiediamo a cosa serve allora il tubo di scarico è inaccessibi- aiutati dai miracoli di Google zetto in cemento armato che oltre che delle dimensioni di sproloquiare di cultura, storia le. Durante il nostro sopral- Maps. raccoglie i reflui. Da qui parte quell’opera immonda - di co- e natura se siamo in prima fila luogo l’impianto era operati- un tubo che scende a valle e a me quella zona sia ampiamen- tra i deturpatori del nostro ter- mento degli alberi del bosco di vo. L’iter di autorizzazione al- Il collegamento a Rombolò. “congrua” distanza scarica a te riconosciuta come area di ritorio. E vadano al diavolo i lo scarico, regolarmente ri- Il tubo che collega il centro cielo aperto per finire nell’E- scarico. calanchi e le loro poetiche de- chiesta, è in ancora in itinere. abitato al depuratore di Rom- saro dopo aver adeguatamen- finizioni: in fondo per noi non Voci sempre più insistenti ci bolò c’è - almeno sino all’altez- te irrorato i terreni circostan- Il segreto di Pulcinella. sono altro che volgarissime invitavano però ad andare a za degli impianti industriali ti. Chissà quanti altri rivoli di “scioddre”. monte: “Il depuratore di Rom- della strada per S. Leonardo - Procedendo verso ovest, ecco melma discendono dal nostro MARCO CICONTEIn merito all’articolo pubblica- amministrativa. In questi ulti- nuativa attività amministrati- villa Margherita, ha contribui-to martedì 8 novembre 2011, ri- mi anni tanto è stato fatto per va, in questi giorni è stata fir- to, affinché la Procura della Re-guardante lo stato delle fogne di venir a fronte delle diverse si- mata alla Regione Calabria una pubblica di Crotone seque-Cutro, tengo a replicare e a sot- tuazioni di criticità. Ancor pri- convenzione, dove è previsto strasse l’area vietando il tagliotolineare alcune doverose pre- ma di diventare amministrato- un’ulteriore finanziamento di degli alberi. Vengo accusatocisazioni. Vorrei iniziare evi- re, sono stato tra i primi, se non 350.000 euro per il completa- per il mio interesse a difenderedenziando la prima inesattez- il primo, a denunciare il sotto- mento del collettamento della le sorti della ferrovia ionica eza; non è affatto vero che il de- dimensionamento del depura- parte restante della rete fogna- dei continui tagli che Trenita-puratore del comune di Cutro tore di Cutro, al punto che mi ria e del collegamento dei solle- lia ci riserva.non è autorizzato allo scarico. impegnai direttamente e intra- vamenti alla condotta principa- versamento fognario, sotto al- imminente obbiettivo quello di Mi rammarica molto leggereCiò lo dimostra il documento presi una battaglia in merito al le, che è diretta al depuratore. veo del torrente Puzzofieto, tra completare e di rendere effi- accuse, da chi non ha mai fattodella Provincia di Crotone con problema. Grazie anche a quel- Ci tengo a precisare, che in que- il villaggio Porto Kaleo e Stec- ciente l’intera rete fognaria. qualcosa di concreto per il no-numero di protocollo 28406. la mia protesta costruttiva, si sti ultimi 5 anni, centinaia di cato di Cutro, inoltre si è inter- Viene rimproverato il mio at- stro paese, ancor più mi ama-Purtroppo, la malafede di chi ottennero fondi dalla Regione abitazioni di Steccato di Cutro, venuti sulla condotta principa- taccamento nei confronti del reggia vedere quel fine genti-vive di frustrazioni, non fa altro Calabria che permisero l’am- sono state collegate alla rete fo- le a Steccato di Cutro ristruttu- nostro territorio e delle mie po- luomo che con la spada in ma-che indurlo a brutte cadute di pliamento dell’impianto. In ag- gnaria, abitazioni che prece- randola completamente in al- sizioni contrastanti assunte no, fiero paladino della giusti-stile con conseguenti azioni dif- giunta, furono erogati ulteriori dentemente scaricavano in cuni tratti. per difendere lo stesso dai vari zia, da buon giustiziere è sem-famatorie. finanziamenti per il colletta- pozzi neri e andavano ad inqui- È palese quanto questa Ammi- attacchi imposti dall’alto. La pre pronto a screditarlo. MiMi trovo a ricoprire il ruolo di mento fognario, attraverso i nare le falde acquifere. La rete nistrazione comunale in meri- battaglia, contro l’installazione chiedo: a quale fine?amministratore da quasi sei quali la maggior parte delle fo- fognaria è stata oggetto di di- to alle problematiche dell’im- di una nuova discarica a Giam- Gaetano Squillaceanni e i problemi inerenti la re- gne a cielo aperto di Cutro furo- versi altri interventi straordi- pianto fognario abbia impron- miglione, che ha visto protago- Assessore comunalete fognaria di Cutro rientrano no collettate. nari: da ricordare il rifacimen- tato un lavoro serio e costante, nista l’intera popolazione della all’Ambientetra le priorità della mia azione A dimostrazione della conti- to dell’intero tratto dell’attra- che ha come prossimo, quanto provincia di Crotone scendere del Comune di Cutro
  • 30. 32 LETTERECOMMENTI GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE La parola ai lettoriCOMUNE ALLA DERIVA, IL CAOS REGNA SOVRANONon posso che concordarecon le preoccupazioniespresse da Gaetano Papa- Sindaco, la tempestivitàleo, segretario provincialedella Fpl-Uil, che ha conclu-so la sua disamina di qualche non è il tuo fortegiorno fa esortando la classepolitica ad un maggiore rigo-re etico e morale. Ciò che in-vece non condivido è la gene- però datti una mossa...ralizzazione che mette sullo sioni consiliari per il mese di zione Vallone, eppure è evi-stesso piano consiglieri di settembre ammontano a dente che occorre agire.maggioranza e di minoran- 28.747,61 euro. Francamente Rammento poi che nel di-za, quando appare chiaro troppo per organi la cui pro- cembre 2010 è nata la societàche ai primi compete sup- duttività è molto discutibile. Marina di Crotone spa desti-portare politicamente l’azio- Per restare in argomento, so- nata ad occuparsi del rilan-ne amministrativa della no ancora in attesa di un pa- cio del porto della città, la cuiGiunta, mentre ai secondi rere di legittimità sulla con- maggioranza è detenuta pro-spetta il ruolo di vigilanza vocazione delle commissio- prio dal Comune. Nulla si sacritica sull’attività, o spesso ni, richiesto da quasi due me- del progetto da 1.000 postiinattività, di chi è alla guida si al segretario comunale. barca da creare entro due an-dell’Ente. Nonostante rilevanti impe- ni.E ritengo che in questi mesi gni di spesa, permane lo sta- Un’ultima annotazione. Sa-il sottoscritto abbia fatto sen- to confusionale in tema di rà probabilmente un miotire più volte la propria voce, aziende partecipate e ancora chiodo fisso, una forma re-svolgendo il proprio ruolo, non ci si attiva per la creazio- condita di campanilismo,denunciando sprechi e inef- ne di una sola società am- ma a parità di capacità pro-ficienze, sempre animato da bientale unendo le professio- fessionali preferisco avva-spirito costruttivo piuttostoche ricercando la polemicafine a sé stessa. Purtroppo è nalità ed il know how di Akrea e Akros. Eppure non sembra che ciò lermi di tecnici del territo- rio. E dunque (vedi determi- na n. 2177/2011), perché per Pensavamo fosse il maltemposempre più diffusa la consa-pevolezza che l’amministra-zione del comune capoluogo rappresenti una priorità nel- l’agenda di Vallone, conside- rando ad esempio che Akrea affrontare le infestazioni da punteruolo rosso il Comune di Crotone ha dovuto fare ri- invece sembra acqua di fognaè letteralmente alla deriva. non ha avuto un consiglio corso ad un agronomo dellaIn ciò condividiamo l’analisi d’amministrazione per sei provincia di Vibo spendendo E’ da tempo che avvistiamo sulle spiagge di danneggiato abbastanza.preoccupata formulata da mesi. Con l’occasione augu- oltre diecimila euro? Non vi viale Gramsci presunta acqua fognaria, la Ci auguriamo che nei prossimi giorniSel, senza alcun intento stru- ro buon lavoro ai nuovi con- era proprio nessun profes- quale, oltre ad avere un cattivo odore, pre- avremo delle risposte precise, poiché talementale e soprattutto perché siglieri e in particolare al sionista locale disponibile o senta un colore verdastro, tipico di tali ac- vicenda non è d’interesse esclusivamenteviene confermato quanto da presidente Lucà. idoneo all’incarico? que. Una coppia di cittadini ci ha avvisati di Stanchi dei Soliti, bensì di tutti i citta-me sempre sostenuto: il caos Ma questa è in fondo la stra- Caro Peppino, in definitiva del problema, invitandoci a fare delle foto e dini che d’estate fanno il bagno ogni gior-regna sovrano nella gestione tegia: prendere tempo, rin- quando hai scelto di candi- a domandare al sindaco se vi è la minima no.politico-amministrativa del- viare, temporeggiare, ri- darti per un altro mandato lo possibilità di scarico fognario in mare. Ad Andrea Arcurila città. mandare, tergiversare. hai fatto in piena libertà e co- ingannarci, inizialmente, è stato mal tem- ‘Stanchi dei Soliti’Viene, a ragione, richiesta Esemplare il balletto di cifre scienza. Evidentemente ti po, il quale, attraverso la pioggia, creavaalla Regione Calabria l’ero- attorno al blocco delle nuove sfuggono gli impegni assunti una specie di ruscello, lungo la spiaggia, Non c’è bisogno di scomodare il sindaco ogazione delle royalties Eni. assunzioni. Ma qualcuno è nel tuo programma elettora- che si disperdeva nello Ionio. Ma, ad au- l’assessore di turno per sapere quale sia laMa qual è il programma di in grado di dire in modo de- le, dove al punto 16 hai pro- mentare i nostri dubbi, è stata la presenza natura di quell’acqua e da dove arrivi. Sonoinvestimento delle somme finitivo se il costo del perso- messo “una riforma della di quel ruscello composto da acqua spor- reflui, scarichi spinti sulla spiaggia dalle nale è sopra o sotto il limite macchina amministrativa chissima e rifiuti vari, nonostante la piog- pompe di sollevamento della rete fognaria. del 40% del bilancio comuna- dove efficienza, efficacia ed gia fosse cessata. Le pompe (dalla Casarossa al bar Colum- le ? economia non resteranno so- Così, abbiamo deciso di fotografare il tutto bus se ne contano sette) entrano in funzioneChe fine hanno Dopo il Consiglio dedicato al- lo sulla carta ma dovranno ed invitare il sindaco, o all’assessore com- quando la rete è sovraccarica scaricando i la vicenda Eni, siamo sem- essere motore trainante di petente, a confermare o smentire la nostra liquami sulla spiaggia. È una storia vecchiafatto gli impegni pre in attesa di conoscere gli tutta l’attività amministrati- ipotesi. Siamo consapevoli che la nostra quanto il cucco, frutto delle carenze del si-assunti in periodo atti consequenziali a quanto va”. città sta affrontando problemi più impor- stema fognario cittadino, fermo a trent’anni dichiarato con riferimento Cesare Spanò tanti (vedi la vicenda ENI), ma è altrettanto fa, nonostante si continui a costruire in ognielettorale? all’azione in autotutela. Ca- Capogruppo Consiglio rilevante la tutela del nostro mare, in angolo, dall’entroterra alla costa. pisco che la tempestività non comunale lista quanto i precedenti industriali l’hanno già il Crotonese sia il forte dell’amministra- ‘Scopelliti Presidente’che spettano alla città? Lostesso dei 3.800.000 euro ero-gati dalla Regione in due Belcastro (Pd): la contestazione è un dato oggettivo e non il frutto di una strumentalizzazione politicatranche (provvedimenti n.32 del 18/1/2008 e n. 839 del11/11/2008)? Si trattava dianticipazioni sulle royaltiesdegli anni 2004, 2005 e 2006,eppure non è assolutamente ‘Le offese di Scopelliti non ci toccano’noto il loro impiego. A propo- Crotone contesta Scopelliti. È un Ma, pur acquisendo positivamen- tostare a padroni e soprattutto ilsito, cosa ne è stato dei dato oggettivo, nonostante il pre- te la profonda modifica del proget- senso di responsabilità civile che,3.810.000 euro previsti nella sidente e la sua vice accampino to iniziale sotto la spinta unanime assumendo le attuali difficoltà, litransazione Eni per azioni di scuse per sminuire la contestazio- delle Autonomie locali, il non ri- spinge a rilanciare il dialogo e lasviluppo e per la promozione ne a strumentalizzazione politica. conoscimento delle peculiarità forza vincente dell’unità del terri-culturale e turistica ? Sareb- Sono solo pretesti, quelli tipici del- dell’Ospedale di Crotone, la sop- torio e della condivisione delle de-be molto interessante capire la politica del centrodestra che an- pressione di posti letto e la man- cisioni, rigettano il palese tentati-come sono stati spesi, non si che a livello nazionale è più impe- cata assegnazione di reparti rite- vo di richiamare alla logica del-trattava certo di spiccioli. E gnata a nascondersi dietro pseudo nuti importantissimi, la mancata l’appartenenza per non discuterevisto che l’accordo è in sca- nemici che a governare per il bene definizione del territorio e la man- dei fatti e dei problemi reali.denza, viene da chiedersi se della collettività. “È tutta colpa dei cata stabilizzazione del personale Le offese lanciate da Scopellitisi ha idea su come utilizzare i comunisti!”. Così è solito tuonare precario che è indispensabile per contro la classe politica di centro-prossimi fondi. il buon funzionamento dei servizi sinistra definita incapace ed ini-Leggendo i provvedimenti che l’Ospedale eroga, rendono im- donea a fare politica non ci tocca-amministrativi adottati dal possibile una migliore organizza- no in alcun modo, soprattutto secomune, si traggono sempre Il presidente della zione del presidio e soprattutto formulate da chi vorrebbe adotta-utili spunti di riflessione. con la volontà di farne un polo re anche in Calabria il modelloRecentemente sono stati as- Regione e la sua vice d’eccellenza che eviti l’emigrazio- Reggio, quel modello che era talesunti impegni di spesa per forse sottovalutano ne sanitaria. quando il sindaco si chiamava Fal-consentire al presidente del Questi sono fatti che i cittadini di comatà e diventato poi il modelloconsiglio comunale la visita troppo i crotonesi Crotone toccano quotidianamen- della vergogna, considerato il bu-di due manifestazioni fieri- te con mano, senza bisogno di es- co finanziario della gestione Sco-stiche, rispettivamente sul sere guidati nelle loro valutazioni, pelliti. Prima di bacchettare letema della tecnologia e del- ed è compito precipuo dell’opposi- passate gestioni, il presidente do-l’ambiente. Ma non mi risul- Berlusconi, e allo stesso modo nel zione evidenziarla ed operare per vrebbe capire se il suo modello dita che tali competenze rien- loro piccolo fanno Peppe Scopelliti modificarla. Se il presidente Sco- gestione è davvero da portare adtrino tra quelle attribuitegli e Antonella Stasi, che accusano il pelliti e la sua vice credono che i esempio.dal ruolo. Resta da chiedersi centrosinistra di fare una cattiva crotonesi non sappiano valutare Se poi tutta la polemica è stata in-l’utilità dei viaggi con cui al- politica a scapito della Regione, l’operato della Giunta regionale, nescata perché non si è gradita lacuni consiglieri prendono creando “terrorismo sociale” in in questa come in tutte le occasio- contestazione al presidente nellaparte a meeting, fiere e con- merito al piano di rientro della sa- ni in cui questo territorio è stato città del vice presidente, allora c’èvegni. Attendo di conoscere i nità, che altro non è che una rior- marginalizzato o ignorato, sba- da rassegnarsi, perché in demo-benefici collettivi di questi ganizzazione della struttura che gliano e di grosso. I crotonesi, che crazia contestare è lecito, come laimpegni fuori città. porterà da qui ai prossimi due an- hanno sempre dimostrato nei mo- nostra Costituzione ci insegna.I gettoni di presenza per i ni ad avere dei servizi di eccellen- menti decisivi di possedere capa- Nicola Belcastrocomponenti delle commis- za anche a Crotone. cità di discernimento, di non sot- Coordinatore provinciale Pd
  • 31. ANNO XXXII N. 130 SE ANCHE UN PUNTO PUÒ FARALLE PAGINE 34 E 35 BENEUna testimonial specialeper un appuntamento spe- Venerdì 11 novembre parteciperà ad un incontro organizzato dal Coni renza che spesso relega lo sport in “rosa” in periferia, ALTRE NOTIZIEciale. Per la seconda edizio-ne del progetto “Donne esport”, il Coni di Crotone hascelto una madrina partico-lare, un simbolo unico per La Vezzali a Crotone mentre proprio la sua sto- ria racconta altro. Di trionfi ininterrotti al femminile, della voglia di vincere che può tutto, anche se sei don- CALCIO/DILETTANTIlo sport italiano. Venerdì 12novembre Valentina Vezza- Presenza di lusso dell’atleta plurimedagliata na, della tenacia dimostrata in tantissimi anni di sport. In Secondali, plurimedagliata e cam-pionessa olimpica nella “Siamo orgogliosi di avere una testimonial di questa brillano Ciròscherma, sarà a Crotoneper partecipare al conve- caratura - spiega soddisfat- to il presidente del Coni e il Petiliagno e per incontrare i gio- Claudio Perri - e credo sia lavani delle scuole della pro- migliore dimostrazione di a pagina 38 ________vincia. come lo sport non abbia di-Porterà con sè l’infinito ba- stinzioni tra uomo e don- CALCIO A 5gaglio di esperienza accu- na”. La sua parola sarà unamulato in tanti anni di at- promozione importante pertività sportiva, tutti spesi alivello planetario tanto da i ragazzi che si affacciano allo sport e che in lei vedono Lo Sporting TorrettaNella mattinata E nel pomeriggio parte forteincontrerà le scuole parteciperà al a pagina 39 ________all’interno del convegno-progettoteatro Apollo “Donne e sport” JUDO In 6 alle finalirenderla tra le atlete azzur- un riferimento al quale at-re più medagliata di sem- tingere e imitare. Esordientipre. Di sicuro un’icona del- La giornata si articoleràlo sport di casa nostra, cheha travalicato i confini con- con un primo incontro alle 10,30 con le scuole crotonesi di Ostia Lidosacrandosi a livello inter- che si svolgerà all’interno a pagina 40nazionale grazie anche ai del teatro Apollo. Nel pome- ________successi olimpici. Ma nella riggio, invece, a partire dal-sua bacheca abbondano an- le 16,30, parteciperà al con- PALLAMANO SERIE Bche titoli iridati, europei e, vegno “Donne e sport” chenaturalmente, nazionali. Il si svolgerà al Costa TizianaConi non poteva sceglieremeglio e lei, Valentina, ha Il comitato provinciale Coni di Crotone e hotel. Sarà un’occasione unica Nel girone a 3accolto subito con entusia-smo l’invito del comitato tutto lo sport del territorio ricordano con immutato affetto, a due anni dalla sua per studenti, tecnici e ver- tici dello sport locale, un con Reggioprovinciale, offrendo la suadisponibilità per una tema- scomparsa, l’amico e presidente momento di confronto e ap- prendimento da chi ha dato, e Terranovatica particolarmente signi- e continua a dare, lezionificativa, che servirà a scar- ROMEO FAUCI nello sport in Italia e nel a pagina 41 ________dinare quel muro d’indiffe- mondo.
  • 32. 34 SPORT GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE Nella fotina il francese Kevin Vinetot, costretto a fermarsi venti giorni per una lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro; nella foto grande il brasiliano Caetano Calil durante il derby di sabato contro la Reggina; più sotto Nicola Sansone in azione e in basso il nazionale under SERIE B 21 Alessandro Florenzi, 14ª GIORNATA assente domenica nel match di VeronaLesione di primo grado al bicipite femoraleVinetot si ferma:fuori venti giorniAhi ahi Vinetot. Il francese ha male e ne avrà un mesetto circa.Per la precisione la diagnosi medica prevede uno stop di circaventi giorni, necessari per rimarginare la lesione di primogrado al bicipite femorale sinistro subita a Genova, che si èaggravata durante la settimana tanto da impedirgli la presen-za nel derby. Ma non è servitaneppure la precauzione, vistoche martedì il francese hasentito subito il riacutizzarsidel dolore al termine del lavo-ro col gruppo. Niente partitel-la finale per lui e bollettinomedico impietoso. Per Meni-chini si fa pesante il bilanciodelle perdite in vista di Vero-na: oltre a Vinetot, manche-ranno gli squalificati Galar-do e Gabionetta, ai quali si ag-giungeranno i nazionali Florenzi, Belec e Ristovski. Pettinari, BICCHIERE MEZZO PIENOinvece, raggiungerà il ritiro rossoblù direttamente da Viter-bo. Il selezionatore della Rappresentativa della B Italia Mas-simo Piscedda ha convocato anche Maiello per la sfida ami-chevole in programma martedì 15 novembre, ad Astrakhan,Russia, tra B Italia e i pari grado della Russia, lFnl Team. C hi l’ha detto che il punticino nella rivoluzionaria era dei tre punti rappresenta una mezza sconfitta? Il teo- rema potrebbe anche essere sostenuto da validi argo- menti, ma applicato allo sport e alle singole situazioni non è affatto così scontato. Prendete il punto acciuffato dal Crotone nel derby di Calabria: in molti lo avrebbero sottoscritto quando il cartellino rosso sventolato in faccia a Gabionetta faceva crollare quintali di belle speranze. Sotto nel punteggio e negli uomini, il pareggio sarebbe diventato un felice approdo, progetto realizzato gra- zie ad un secondo tempo caratterizzato da un cocktail di cuo- re, orgoglio, rabbia, furore, qualità e spirito di sacrificio che un derby ha il dono di esaltare. Ecco che quindi il bicchiere lo si osserva dal lato pieno, e pa- zienza se anche stavolta il Crotone ha dovuto rimandare il progetto di fare il primo sgambetto in serie B ai cugini della Reggina. La ‘pareggite’ che spesso accompagna il faccia a fac- cia calabro ha aggiunto un’altra puntata, però rispetto al pas- sato il punticino assume un peso specifico più consistente, e per le contingenze con cui è stato afferrato, e per la dimo- strazione di carattere e personalità che hanno permesso di restare in piedi anche quando in pochi ci avrebbero scom- Quando anche Buone risposte sul un pareggio piano del carattere ha il sapore della personalità e ‘quasi’ vittoria spirito di sacrificio messo. Sabato allo Scida triangolare di calcio Menichini può ripartire da questi importanti elementi per perfezionare il lavoro della sua creatura. La forza d’urto sbat- tuta in faccia ad una Reggina che evidentemente pensava di Memorial Loprete cavarsela senza neppure sudare, rappresenta un bel biglietto da visita da esibire un po’ dappertutto. E che il popolo ros- soblù ha mostrato di gradire parecchio nella propria dimora, facendo anche la propria parte trasformando lo Scida in una Nel pomeriggio di ieri, presso gli Uffici della Questura di Cro- trincea che ha premiato lo sforzo tanto da far alimentare an- tone, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione che un leggero rimpianto per non aver completato la rimonta del “1° Memorial Day Giovanni Loprete”, Sovrintendente del- che sarebbe diventata epica. la Polizia di Stato. Qualcuno aveva frettolosamente bacchettato Menichini per Durante l’incontro con i giornalisti, al quale hanno preso par- aver rivoluzionato il suo Crotone cinque giorni prima a Ma- te il Questore, Giuseppe Gammino, il Presidente del Tribu- rassi, ma a conti fatti ha avuto ancora ragione lui. I più in palla nale, Maria Luisa Mingrone, il Vicario Roberto Pellicone, Ca- del derby, infatti, sono stati proprio quelli tenuti a riposo con- taldo Pignataro e Maurizio Principe dell’Airc, sono stati il- tro i blucerchiati (Migliore, Florenzi, Galardo, Ciano...). Leo lustrati i particolari dell’iniziativa, che prevede la disputa di ha in mano il polso della situazione, e avendo a disposizione un triangolare di calcio a scopo benefico, tra le rappresentan- una rosa abbondante, è legittimo dosare col bilancino le forze ze della Polizia di Stato, degli Enti Locali ed alcuni attori della e sfruttarle secondo le proprie esigenze. E il campo lo ha pre- fiction televisiva “Centovetrine” che avrà luogo sabato 12 no- miato. vembre alle ore 14,30, presso lo stadio Ezio Scida (con ingresso Piuttosto il Crotone ha un problema che sta diventando sem- libero). pre più fastidioso con i ‘fischietti’. Alcuni inadeguati, altri L’evento, patrocinato dalla Regione Calabria, dalla Provincia supponenti, la sostanza disegna un quadro desolante di una di Crotone e dai Comuni di Crotone e di Isola Capo Rizzuto, categoria che in serie B mostra le sue gravi lacune. E il Cro- oltre a ricordare la figura del Sovrintendente Loprete, recen- tone ne sta pagando un prezzo troppo elevato: la direzione di temente scomparso, ha lo scopo di raccogliere fondi da desti- Velotto nel derby ha lasciato sconcertati, ma anche Gallione a nare all’associazione Team for Children ed all’Associazione Marassi ne aveva combinate abbastanza. La società e Meni- Italiana sulla Ricerca sul Cancro che utilizzerà le somme rac- chini non pretendono certo agevolazioni, ma almeno il giusto. colte per aiutare Kandil, un bambino tunisino di 10 mesi che Ci vuole tanto per raggiungere un’equità di trattamento? vive in Calabria, che soffre di una rarissima malattia. FABIO FIORE
  • 33. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 SPORT 35 15ª GIORNATA SABATO 12 NOVEMBRE ORE 20,45 PESCARA - PADOVA DOMENICA 13 NOVEMBRE ORE 12,30 REGGINA - NOCERINA ORE 15 BRESCIA - ASCOLI CITTADELLA - LIVORNO GROSSETO - VARESE GUBBIO - SASSUOLO JUVE STABIA - ALBINOLEFFE MODENA - EMPOLI SAMPDORIA - VICENZA VERONA - CROTONE ORE 20,45 TORINO - BARI Nella foto a sinistra Zdenek CLASSIFICA SERIE B Zeman, protagonista col La capolista porta suo Pescara di un Sempre più nel TORINO 33 campionato da applausi ma PESCARA 28 a casa un buon costretto allo stop sabato dramma l’Ascoli, SASSUOLO 28 punto nella delicata scorso dal Livorno del suo ancora battuto PADOVA 27 collega Novellino, REGGINA 24 tappa col Sassuolo risollevatosi dopo un e ingabbiato a -1 SAMPDORIA 22 periodo amaro e con la VERONA 22 panchina ora più salda BARI 20 GROSSETO LIVORNO VARESE 20 19 19 E in testa il Torino conserva un buon margine BRESCIA 17 Zemanlandia cade CITTADELLA 17 CROTONE (-1) 16 GUBBIO 14 ALBINOLEFFE 14 MODENA 14 JUVE STABIA (-6) 14 Risorge il Livorno NOCERINA 13 VICENZA 13 EMPOLI 12 ASCOLI (-10) -1È finito in parità il big match del- Paulinho (primi gol in campiona- calcio d’angolo, contro una squa- pesante sconfitta di martedì nel L’altra vittoria importante dellala quattordicesima giornata di to per lui). Zemanlandia quindi si dra di Torrente apparsa sottoto- derby col Sassuolo. giornata è quella del Cittadellaserie Bwin. Reti bianche tra Sas- inceppa per una giornata, ma no e senza idee. Morale alto quin- Non riesce a segnare nemmeno sul campo dell’Ascoli: decide unsuolo e Torino, un risultato che non ne approfitta il Padova. La di per i prossimi avversari del l’Empoli che deve accontentarsi rigore di Di Roberto nel primosta benissimo ai granata che squadra del folletto Cutolo va per Crotone che ora possono davvero di un punto casalingo contro l’Al- tempo. La sconfitta sembra quasimantengono un buon vantaggio due volte in vantaggio con la Ju- guardare in alto. binoleffe, squadra che finora ave- una condanna definitiva per isulle seconde, un’occasione spre- ve Stabia, e per due volte viene Colpo esterno del Grosseto che va concesso molto ai suoi avver- marchigiani, ed anche se non sia-cata per gli emiliani che poteva- raggiunta dai brillanti campani. espugna Nocera Inferiore e fa un sari. Se non segna Tavano per i mo nemmeno a metà del campio-no accorciare sulla capolista. I veneti dunque perdona un’altra bel balzo in avanti in classifica. I toscani è notte fonda e il penul- nato, 14 punti sulla quartultimaPartita bruttina e dominata dalla occasione importante e confer- toscani vanno sotto per la rete del timo posto ne è la conferma. L’Al- sembrano un macigno, conside-paura di perdere, ma una confer- mano il loro momento non pro- solito Castaldo, soffrono molto (la binoleffe ringrazia e si porta a ca- rata la scarsa vena che stannoma per entrambe le formazioni, prio felicissimo. Nocerina sbaglia anche un rigo- sa un buon punticino. Vittoria mostrando Parfait e compagni.sempre più consapevoli dei pro- In zona playoff resta la Sampdo- re) ma rimontano grazie a Man- importante in chiave salvezza Nella classifica marcatori c’è orapri mezzi. ria che però deve dividersi un cino e Consonni che non fanno per il Vicenza che schianta il un terzetto in testa: Abbruscato,Alle spalle della capolista stenta- punto con il Brescia nel posticipo sentire la mancanza del bomber Gubbio con un 3-1 firmato Abbru- Sansovini e Tavano comandanono le più immediate inseguitrici, di lunedì sera: 0-0 e boccata d’os- Sforzini. Doccia fredda per la scato. Il bomber ex Torino realiz- a braccetto con 9 reti, Immobilea partire dal Pescara. Gli abruz- sigeno per le rondinelle che ulti- squadra di Auteri, di nuovo in po- za una tripletta, anche se due del- segue ad 8, a 7 sale Castaldo chezesi passano addirittura in van- mamente stavano ottenendo solo sizione playout dopo questo ko. le reti sono state segnate su calcio aggancia Cocco e Missiroli. Nontaggio a Livorno con Cascione, risultati negativi. Al sesto posto Pareggio a reti bianche tra Vare- di rigore. Vicenza che quindi sca- ci sono ovviamente rossoblù inma subiscono la veemente ri- irrompe l’Hellas Verona che nel- se e Modena, un risultato che valca nuovamente l’Empoli ed questa graduatoria, il migliore èmonta degli uomini di Novellino, l’altro posticipo supera nel finale, muove la classifica per entram- aggancia la Nocerina, a testimo- Ciano con 3 reti ma molto stac-finalmente brillanti, e trascinati ma meritatamente, il Bari. A de- be, ma sta bene soprattutto ai ca- nianza che la cura Cagni sta dan- cato.dalla doppietta del brasiliano cidere è un guizzo di Abbate su narini che reagiscono così alla do gli effetti sperati. ELIO LIBONATI CAMPIONATO PRIMAVERA 8ª GIORNATA La Primavera rossoblù mai in partita RISULTATI CLASSIFICA PUNTI Catania dilaga NOCERINA - REGGINA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 ROMA 20 ASCOLI - ROMA. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-7 LAZIO 19 NAPOLI - PALERMO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0-1 REGGINA 17 BARI - LECCE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-2 CATANIA - CROTONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-0 PALERMO 16 LAZIO - GUBBIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-0 LECCE 13 PESCARA - JUVE STABIA . . . . . . . . . . . . . . . . . 0-3 NOCERINA 11 CATANIA 10 PROSSIMO TURNO 12-11-2011 JUVE STABIA 10 CROTONE - ROMA ASCOLI 10 GUBBIO - NOCERINA NAPOLI 8 JUVE STABIA - BARI PESCARA 8 LAZIO - PESCARA LECCE - ASCOLI CROTONE 6 PALERMO - CATANIA BARI 5 REGGINA - NAPOLI GUBBIO 2CATANIA 5 (41’ pt Barbuzzi, 23’st Leto). blù si sono trovati in diffi- male. Dopo neanche 10 mi- peggiorano ulteriormente Anche Riggio ci prova, maCROTONE 0 A disposizione: Morabito, coltà già dalle prime battute nuti il Catania si porta in per il Crotone, infatti dopo il portiere compie un mira- Napoli, Caliò, Buccino. All.: e non hanno saputo conte- vantaggio. Su contropiede appena due minuti, l’arbi- colo e mantiene inviolata laMARCATORI: 8’, 23’ pt Ave- Galluzzo. nere il trio Aveni non tro espelle Bronzi, per fallo porta. Nel finale però il Ca-ni, 46’ pt Caruso, 37’ st Ga- ARBITRO: Colarossi di Ro- offensivo sbaglia riu- da ultimo uomo su Gargiu- tania dilaga prima con Ga-rufi, 44’ st Mangano. ma del Catania scendo a se- lo lanciato a rete. Nel mo- rufi e poi ad un minuto dalCATANIA: Messina, Cala- NOTE: Espulso al 30’ pt che ha crea- I baby di Galluzzo gnare con un mento più difficile i ragazzi termine con Mangano.pai, Liotti, Paglialunga, Bronzi to difficol- tiro piazzato di Galluzzo serrano i ranghi Partita da cancellare imme-Bria, Franchina, Comegna, tà. Dopo affondano in Sicilia nellangolino e provano almeno a salvare diatamente per il CrotoneCaci (1’ st Gallo), Gargiulo, Crotone asfaltato da un Ca- aver subito e restano ancora Dopo nean- l’onore. Ma proprio nei mi- perché sabato ospita la ca-Caruso (30’ st Garufi), Ave- tania più motivato e con- ben tre che un quar- nuti di recupero del primo polista Roma, una squadrani (20’ st Mangano). A disp.: vinto. I siciliani sono stati sconfitte in zona pericolo to d’ora arri- tempo Caruso segna la ter- ostica ben organizzata e for-Bovallegue, Ambra, Bruga- spinti alla vittoria da una consecuti- va il raddop- za rete per il Catania che ta- te in tutti i reparti. Gli squa-letta, Iraci. All.: Pulvirenti. grande prestazione di Ave- ve, i padro- pio del Cata- glia le gambe al Crotone. letti devono crederci, vince-CROTONE: Astorino, Pal- ni e del collettivo. Il Crotone ni di casa nia, ancora Morabito però non ci sta e re significherebbe dare unadino, De Maio (36’ st Rig- è apparso invece debole, entrano in campo desidero- con Aveni. L’attaccante ap- prova ad impegnare la dife- sterzata al campionato e sa-gio), Bronzi, Schiavino, una fotocopia sbiadita della si di far bene e già dalle pri- profitta di una respinta cor- sa di casa, in più azioni si rebbe una bella iniezione diBramati, Colosimo, Mora- bella squadra ammirata me battute e le cose per il ta di Astorino e fi testa de- rende pericoloso e solo il pa- fiducia.bito, Favetta, Mauro, Cioffi nelle ultime uscite. I rosso- Crotone si mettono subito posita in rete. Ma le cose lo gli nega la gioia del gol. (m.f.)
  • 34. 36 SPORT GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE CAMPIONATO ECCELLENZA 9ªGIORNATA RISULTATI 9ª GIORNATA CLASSIFICA ECCELLENZA SERSALE - ISOLA C.R. . . . . . . . . . . . . . RINV. SQUADRA PUNTI GARE MONTALTO - SOVERATO . . . . . . . . . . . . 1-0 MONTALTO 22 9 BOVALINESE - N.GIOIESE . . . . . . . . . . . . 1-0 GUARDAVALLE 20 9 BRANCALEONE - ROCCELLA . . . . . . . . . 1-4 ROCCELLA 16 9 GUARDAVALLE - RENDE . . . . . . . . . . . . . 1-0 ROSSANESE 15 9 PALMESE - SIDERNO . . . . . . . . . . . . . . . . 3-0 SERSALE 14 9 ROSSANESE - REAL SAN MARCO . . . . 1-1 PALMESE 13 9 SCALEA - CASTROVILLARI . . . . . . . . . . . 0-0 N.GIOIESE 13 9 PROSSIMO TURNO (13-11-2011) ISOLA C.R. 12 8 BRANCALEONE 12 9 CASTROVILLARI - PALMESE VENTO, NEBB SOVERATO 12 9 ISOLA C.R. - BOVALINESE RENDE 12 9 N.GIOIESE - GUARDAVALLE SAN MARCO 10 9 REAL SAN MARCO - SCALEA ROCCELLA - SERSALE BOVALINESE 9 9 RENDE - MONTALTO SCALEA 5 9 SIDERNO - BRANCALEONE CASTROVILLARI 5 9 SOVERATO - ROSSANESE SIDERNO 4 9 È la nebbia questa volta a Mauro contro il San Luci- frenare la voglia di risalita do, ora terza forza del cam- Isola fermata dalla La Cremissa perde dell’Isola Capo Rizzuto. A pionato per aver scavalca- Sersale i giallorossi trova- to la Paolana. Sconfitta che nebbia, note amare nel recupero, stesso no una giornata tipicamen- arriva quasi al 90’ per ope- arrivano dal turno destino beffardo te invernale, e del resto la ra di una rete decisamente nebbia non è certo una no- contestata dalla squadra in Promozione per il Rocca calcio vità per il paese montano crotonese. Sicuramente il catanzarese. Leone e com- Rocca si è fatto valere in pagni restano quindi fermi campo e questo rende ono- a 12 punti in classifica, a re ai rocchisani, sempre due punti dai playoff (pro- positivi in queste prime no- prio il Sersale che resta ve giornate di campiona- quinto) e con due punti di to. vantaggio sui playout. In- Finisce in pareggio invece tanto in vetta resiste il il derby tutto crotonese tra Montalto che supera di mi- Torretta e Cutro. Al Berlin- sura il Soverato, ma resta geri vince forse la paura di braccato dal Guardavalle perdere e le reti di Squilla- che batte il Rende e insegue ce e Grasso sigillano un pa- a due punti la capolista. ri che forse non serve a nes- CAMPIONATO PRIMA CATEGORIA/B 8ª GIORNATA In Promozione giornata suna delle due squadre. Il decisamente sfortunata Torretta rimane fuori dalla RISULTATI CLASSIFICA PUNTI per le nostre squadre. Sfio- zona playout, ma solo per MESORACA - COTRONEI. . . . . . . . . . . . . . . . SOSP GARIBALDINA 22 ra l’impresa il Cremissa un punto, il Cutro allunga PAGLIARELLE - GIMIGLIANO . . . . . . . . . . . RINV. SANT’ANNA 14 GARIBALDINA - CAMPORA . . . . . . . . . . . . . . . 1-0 che domina il primo tempo la striscia positiva (senza COTRONEI 14 GRIMALDI - NICASTRO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-0 N.TORRE MELISSA 13 in casa dell’Amantea se- sconfitte) a tre turni, ma è N.TORRE MELISSA - URIA . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 conda in classifica, passan- sempre impantanato nei PARENTI - PRASAR . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-2 GRIMALDI 13 REAL PIANOPOLI - FRONTI . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 GIMIGLIANO 12 do anche in vantaggio. Nel- bassifondi della classifica. SANT’ANNA - CRUCOLESE . . . . . . . . . . . . . . . . 2-1 PARENTI 12 la ripresa però i cosentini In Prima categoria tiene REAL PIANOPOLI 11 ribaltano la situazione, e banco la vicenda legata al- PROSSIMO TURNO (13-11-2011) NICASTRO 10 per i ragazzi di Lomonaco è la partita Mesoraca-Cotro- NICASTRO - MESORACA CAMPORA 9 una delusione cocente. An- nei, il derby del Marchesa- CAMPORA - TORRE MELISSA FRONTI 9 cora una volta però i ciro- to sospeso dopo circa un COTRONEI - FRONTI PRASAR 8 tani hanno dimostrato di quarto d’ora della ripresa GIMIGLIANO - SANT’ANNA MESORACA 8 potersela giocare alla pari PARENTI - REAL PIANOPOLI URIA 6 in casa delle prime della Nella foto a sinistra il PRASAR - GRIMALDI PAGLIARELLE 4 classe. giovane Franco della URIA - PAGLIARELLE CRUCOLESE 4 Delusione anche per il Roc- Cremissa; qui sotto due ca Calcio che perde a San fasi di giocoALLIEVI Passeggia con la Paolana (10-0) e rimane a punteggio pienoREGIONALI La Big Sport fa pokerPAOLANA 0 lana ha avuto speranze sino al 7’, pri- to i ragazzi - racconta Grotteria a fineBIG SPORT 10 ma della prima e lunga serie di gol partita - le forze della Paolana erano messo a segno da Segreto dopo ciò è quelle, e ha evitato ancora la peggioMARCATORI: 7’ Segreto, 13’ Ciampà, cominciato un gran bel gioco dei ra- dove il loro estremo difensore ha pa-17’ Segreto, 18’ Ciampà, 35’ Franco, 47’ gazzi di mister Candido Grotteria che rato tanto; si è difesa finchè ha potutoArmenio, 61’ Armenio, 72’ e 77’ Fede- in solo 35 minuti la Paolana si trovava ma trovandosi sotto subito di 5 golrico Sergio, 82’ Federico Ugo. sotto di 5 reti. contro un avversario come la miaBIG SPORT: Anzilotta, Mercurio Poi nel secondo tempo dopo aver su- squadra non ha avuto più forza perEm., Guerriero, Lategano, Mercurio bito effettuato i sette cambi mister poter reagire. Voglio anche congra-Enrico, Parente, Arcuri, Armenio, Grotteria arrivano le altre 5 reti con il tularmi con gli 8 ragazzi del 1996 cheCiampà, Franco, Segreto, Menzà, Co- risultato finale di 10-0. Un risultato oggi ho messo in campo perchè hannorigliano, DellApa, Federico Sergio, che parla da solo, ingigantito anche dato anche il loro contributo e sono inMegna, Federico Ugo, Battigaglia. dal fatto che i cosentini non sono cer- fase di crescita. Adesso mettiamo to gli ultimi arrivati, come dimostra- questa partita nel cassetto e pensia-Una partita a senso unico su un cam- no le quattro reti subite nelle prece- mo alla prossima avversaria che saràpo meraviglioso in erba sintetica do- denti tre giornate, una positività la Promosport di Lamezia, squadrave una squadra tecnica come gli al- macchiata dal ciclone Big Sport che si che ci sta vicino in classifica ed è mol-lievi della Big Sport ha veramente di- è abbattuto sulla malcapitata Paola- to ostica, lunedi14 novembre in casamostrato di saper giocare quando le na. mettendocela tutta per conquistare lacondizioni te lo permettono. La Pao- “Sono contento di come hanno gioca- quinta vittoria consecutiva”.
  • 35. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 SPORT 37 CAMPIONATO PROMOZIONE 9ª GIORNATA RISULTATI 9ª GIORNATA CLASSIFICA PROMOZIONE ALTO TIRRENO - LUZZESE . . . . . . . . . . . 1-2 SQUADRA PUNTI GARE CETRARO - PRESILA . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-0 ROGGIANO 22 9 AMANTEA - CREMISSA . . . . . . . . . . . . . . 2-1 AMANTEA 20 9 CORIGLIANO - PAOLANA. . . . . . . . . . . . 1-0 SAN LUCIDO 19 9 FUSCALDO - PROMOSPORT . . . . . . . . . 2-0 PAOLANA 17 9 ROCCA CALCIO - SAN LUCIDO . . . . . . . 0-1 FUSCALDO 15 9 ROGGIANO - PRAIA . . . . . . . . . . . . . . . . 1-0 CREMISSA 14 9 TORRETTA - CUTRO . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 CORIGLIANO 14 9 PROSSIMO TURNO (13-11-2011) LUZZESE 13 9 ROCCA CALCIO 12 9 PRAIA - CORIGLIANOBIA E RABBIA PRAIA 10 9 CREMISSA - TORRETTA TORRETTA 10 9 CUTRO - CETRARO PROMOSPORT 9 9 LUZZESE - FUSCALDO PAOLANA - AMANTEA CUTRO 8 9 PRESILA - ALTO TIRRENO CETRARO 5 9 PROMOSPORT - ROCCA CALCIO PRESILA 4 9 SAN LUCIDO - ROGGIANO ALTO TIRRENO 2 9 per le pessime condizioni do soltanto ad un quarto di visibilità in campo. Po- d’ora dalla fine. lemiche scaturite dal fatto Importante occasione In Prima categoria E intanto il che i mesorachesi condu- sprecata invece dalla Nuo- cevano per 3-0 e compren- va Torre Melissa, fermata tiene ancora banco Sant’Anna vola al sibilmente si sentono dan- sul proprio campo dall’U- l’amarezza in casa 2° posto. Crucolese neggiati. L’arbitro Lo Faro ria 2000, la quale guadagna di Reggio Calabria ha però un buon punto in chiave del Mesoraca sempre a fondo prima fatto iniziare il mat- salvezza distanziando un ch, anche se la situazione po’ Crucolese e Pagliarelle. non era delle migliori, so- La squadra di Porcelli spendendolo poi per il peg- avrebbe meritato netta- gioramento, ma a detta del mente di più ma non è riu- Mesoraca non avrebbe scita a concretizzare la su- aspettato i canonici 15 mi- periorità tecnica avuta so- nuti. Resta comunque una prattutto nella ripresa. I bellissima prova degli padroni di casa si lamenta- amaranto che però non è no per la direzione arbitra- servita a nulla: la gara ri- le di Innocenti di Cosenza, partirà dal primo minuto ed oggettivamente appare col punteggio di 0-0. ad esempio immotivato il Anche a Pagliarelle match pochissimo recupero, con- CAMPIONATO PRIMA CATEGORIA/A 8ª GIORNATA col Gimigliano non dispu- siderato che per un grave RISULTATI CLASSIFICA PUNTI tato per la nebbia. In attesa infortunio ad Antonio Fe- TREBISACCE - ROSSANESE . . . . . . . . . . . . . . . . 2-0 ROSSANESE 19 del recupero di Mesoraca derico il gioco è rimasto BELVEDERE - SERRAPEDACE . . . . . . . . . . . . . . 0-1 TREBISACCE 19 sale al secondo posto il San- fermo almeno un quarto CARIATI - CARIATESE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-2 ALBIDONA 19 t’Anna che aggancia pro- d’ora, in attesa dell’arrivo MIRTO CROSIA - APRIGLIANO . . . . . . . . . . . 2-1 SILANA 17 prio i cugini dopo aver bat- dell’ambulanza da Cirò PIETRAFITTA - JUVENILIA . . . . . . . . . . . . . . . . 2-0 PIANE CRATI - TERRANOVA . . . . . . . . . . . . . . 2-1 MIRTO CROSIA 17 tuto 2-1 la Crucolese nel Marina. ROSE - ALBIDONA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0-3 CARIATESE 16 derby. Un successo impor- GIUDICE SPORTIVO De- SAN FILI - SILANA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-2 JUVENILIA (-3) 11 tante in una situazione di positati gli atti al comitato SAN FILI 9 PROSSIMO TURNO (13-11-2011) emergenza per i giallover- regionale relativi alle par- APRIGLIANO 9 di, anche se gli ospiti han- tite Mesoraca-Cotronei e ALBIDONA - CARIATI PIETRAFITTA 8 no giocato una partita dav- Pagliarelle-Gimigliano, la ROSSANESE - SAN FILI PIANE CRATI 6 vero gagliarda, capitolan- prima sospesa e la seconda CARIATESE - TREBISACCE BELVEDERE 6 JUVENILIA - APRIGLIANO rinviata a seguito delle cat- PIANE CRATI - MIRTO CROSIA ROSE CALCIO (-2) 4 A destra Livadoti, autore tive condizioni dello scorso SERRAPEDACE - ROSE TERRANOVA 4 del gol del pareggio per la fine settimana. Se ne saprà SILANA - PIETRAFITTA SERRAPEDACE 4 Torre Melissa nella sfida di più nei prossimi giorni. TERRANOVA - BELVEDERE CARIATI 3 contro l’Uria ELIO LIBONATI L’allenatore della Polisportiva Cotronei lancia l’allarme Nella foto qui a sinistra Alfonso Comberiati, Comberiati coltiva baby talenti allenatore della Polisportiva Cotronei, che vedrà al via la sua squadra nei campionati Esordienti e Pulcini. Da “Ma qui non c’è spazio per loro” anni, insieme alla sua spalla Gino Mellace, dirigono i giovani di Cotronei Dopo una lunga attesa, in sti ragazzi crescere, e, perché tutto il rispetto sono bravi, una collaborazione al presi- questa e nella prossima setti- no un giorno vederli darci ma fanno male alle casse della dente Alessio per quanto ri- mana si darà il via a tutti i delle soddisfazioni a livello società. Ma, la cosa più vergo- guarda queste due categorie, campionati giovanili della calcistico”. gnosa è in queste categorie ma lui ci aveva assicurato che provincia. Con l’occasione Negli ultimi anni però sono vedere pagare dei veri e pro- il Cotronei 1994 era già pronto abbiamo incontrato Alfonso stati pochi i ragazzi che pri stipendi, quando in que- ad iscriversi almeno al cam- Comberiati, allenatore della hanno fatto il salto in pri- sto periodo di crisi, fuori c’è pionato Allievi, per poi veni- Polisportiva Giovanile Co- ma squadra, come mai? gente che muore di fame”. re a sapere che ora i ragazzi di tronei che vedrà al via la sua “Ormai è da 4-5 anni che a Co- Lei cosa consiglia di fare Cotronei giocheranno nelle squadra nelle categorie Esor- tronei non ci sono dei ragazzi per rimettersi in carreg- squadre Allievi e Giovanissi- dienti e Pulcini autunnali. Da validi, anche perché una so- giata? mi per la scuola calcio Sila Re- tanti anni lui insieme alla sua cietà di Prima Categoria co- “Bisogna puntare sulla vo- gia di Petilia Policastro”. spalla Gino Mellace dirigono me il Cotronei 1994, che ha glia di emergere dei ragazzi Quindi è amareggiato per i giovani di Cotronei, inse- l’obbligo di fare giocare tre del posto, ma bisogna avere l’accaduto e da le colpe alla gnando ad ognuno di loro i under, non punta sui ragazzi pazienza, perché è normale dirigenza del Cotronei principi dell’educazione e del del posto. E, nonostante l’ob- che i risultati non arrivano 1994? rispetto verso il prossimo, bligo di avere un settore gio- subito, ma pianificando bene “È inconcepibile che una fondamenti importanti per vanile, preferisce pagare una in futuro sono sicuro che co- squadra che punti ad avere imparare il gioco del calcio. multa alla lega piuttosto che me accadeva una volta ci sa- un importante futuro calci- Abbiamo posto alcune do- mande al mister, che ci ha spiegato alcune cose sulla ge- stione dei giovani a Cotro- nei. dare una possibilità ai nostri giovani”. Allora questo è un proble- ma grande per il futuro cal- cistico di Cotronei? ranno i nuovi Lopez, Papallo e Barilaro”. Se il Cotronei 1994 non si è iscritto, come mai la Poli- sportiva non partecipa an- La squadra di Prima categoria “ “ Bisogna credere nella voglia di stico, non abbia un settore giovanile nel quale è possibi- le coltivare i ragazzi del po- sto. Di questo passo e con que- sti signori al comando il cal- Mister, come si sente dopo “Naturalmente, di questo che ai campionati Giova- preferisce sempre emergere dei cio a Cotronei è destinato a tanti anni ad allenare an- passo non vedremo più una nissimi e Allievi? scomparire”. cora questi giovani ragaz- squadra di Cotronei battersi “Bella domanda. Negli ultimi puntare sui ragazzi del posto, Parole pesanti quelle di mi- zi? nelle categorie che merita, anni a Cotronei la disponibi- ster Comberiati, che però fan- “È da tanto che insieme a Gi- perchè se non si dà spazio ai lità del campo è diminuita vi- “forestieri” ma con pazienza no riflettere sulla reale e pes- no ci occupiamo del settore nostri ragazzi si è costretti a ste le tante squadre che calca- sima gestione dei giovani a ” ” giovanile di Cotronei e per pagare un’intera squadra di no il terreno di gioco. Que- Cotronei. noi è linfa vitale vedere que- giocatori forestieri, che con st’anno avevamo proposto GIUSEPPE ANDREA DEMME
  • 36. 38 SPORT GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESE Nella foto qui a destra la formazione del Cirò che ha superato con un netto 5-0 il Rocca di Neto; più sotto mister Mastromarco osserva in panchina la prestazione dei suoi ragazzi; al centro un’azione di gioco dei giallorossi nella sfida interna giocata domenica pomeriggio; nellaSECONDA CATEGORIA fotina in basso a sinistra il 4ª GIORNATA tecnico della capolista Petilia, Bruno MilettaGrande equilibrio tra le favoritePetilia comandaMa alle sue spalle c’è già trafficoMantiene la testa della clas- Dopo il pokerissimo al Rocca di Netosifica il Petilia di mister Mi-letta, ma deve restare svegliofino al novantesimo per ave-re la meglio su un San Leo-nardo apparso in netta cre- Cirò fa sul serioscita rispetto alle altre esibi-zioni. A decidere il match ilsolito Pace, e cresce l’entu-siasmo attorno alla squadra la vetta è vicinadel neo presidente Padre Ci- CIRÒ - Una vittoria netta per dopo 5 minuti di gioco se-mino. la squadra del Cirò, che col gnano già il primo gol conA tenere la scia dei petilini risultato di 5 a 0 ha spiazza- rigore di Bonesse, dopo ilc’è solo il Cirò, devastante to il Rocca di Neto ospite al- fallo ai danni di De Robertonella gara interna col Rocca lo stadio cittadino “Ottavio nell’area di rigore. Dopo ildi Neto. Un 5-0 perentorio ri- Malena”. Vani i tentativi ventesimo minuto uno spet-manda battuti gli ospiti, e della squadra ospite di rag- tacolare gol di Cavallaro famette in risalto tutto il po- giungere il Cirò nel numero esultare gli spalti affollatitenziale offensivo degli uo- delle reti che domenica dai tifosi cirotani, e porta lamini di Mastromarco, in scorsa gli ha donato il ri- squadra di casa in vantag-particolare della coppia De scatto dall’ultima sconfitta gio per 2 a 0. Dopo il secondoRoberto-Bonesse, già a 7 gol col Mesoraca. Non è stato il gol subito il capitano delsegnati in due dopo solo fastidioso vento a freddare Rocca di Neto, Amariti, pro-quattro giornate di campio- la carica dei giocatori che va a ristabilire l’incontronato. con una punizione, ma DeRisalgono al terzo posto Ca- Pasquale del Cirò neutraliz-sabona e Scandale. I bianco- za il colpo. Al ventottesimocelesti battono con un poker Prendono quota Bene pure il minuto Affatato si procuradi reti la Pro Mesoraca: dop- la prima ammonizione perpiette di Benincasa e Tura- anche Scandale e Roccabernarda. fallo di mano. Fino al tren-no. Sorprendente questo ko Casabona. E siamo Chiude a ‘secco’ il taseiesimo gli ospiti cerca-pesante dei mesorachesi che no di far fronte ai padroni dierano partiti bene nelle pri- solo all’inizio... San Leonardo casa provando a cercareme gare, e soprattutto sem- qualche rete che la difesa ci-bravano avere un grande rotana però non permette.equilibrio difensivo. Del re- CLASSIFICA SECONDA CATEGORIA Al trentasettesimo, Marinco-sto quando i due attaccanti la Cataldo, con un preciso RISULTATI 4ª GIORNATA CLASSIFICA PUNTIcasabonesi sono in giornata pallone s’infila tra la difesafermarli è davvero difficile. CASABONA - PRO MESORACA. . . . . . . . . . . . 4-0 PETILIA 10 del Rocca, trova De RobertoLo Scandale piega il Real CIRÒ - ROCCA DI NETO . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-0 CIRÒ 9 che abilmente si gira e centra PALLAGORIO - ROCCABERNARDA . . . . . . . . 2-2Fondo Gesù con qualche dif- PAPANICE - SAN MAURO . . . . . . . . . . . . . . . . 2-4 ROCCABERNARDA 7 la rete. Dopo la terza rete, ilficoltà in più rispetto al pre- PETILIA - SAN LEONARDO . . . . . . . . . . . . . . . . 1-0 SCANDALE 7 Rocca di Neto non ci sta, evisto. Decide una rete di Ca- SCANDALE - FONDO GESÙ. . . . . . . . . . . . . . . . 1-0 CASABONA 7 Amariti parte all’attacco,stagnino, ma anche la squa- HA RIPOSATO: VERZINO sfiorando la rete sia al qua- PRO MESORACA 6dra di Orto c’è, e resta fidu- rantesimo sia al quaranta- PROSSIMO TURNO (13-11-2011) PALLAGORIO 6ciosa per il proseguo del cinquesimo, ma ancora unacampionato. FONDO GESÙ - VERZINO SAN MAURO 4 volta la difesa cirotana conCome previsto è stata una PRO MESORACA - SCANDALE PAPANICE 4 De Pasquale gli nega il gol. Inbellissima gara a Pallagorio ROCCA DI NETO - CASABONA VERZINO 2 extremis, alla fine del primotra la squadra locale e il forte ROCCABERNARDA - PAPANICE ROCCA DI NETO 2 tempo, apprezzabile gesto daRoccabernarda. Ospiti sul SAN MAURO - PETILIA parte dell’ospite Fabiano, il FONDO GESÙ 1doppio vantaggio e poi rag- SAN LEONARDO - CIRÒ quale vedendo a terra un cal-giunti dalla tenacia degli ar- RIPOSA: PALLAGORIO SAN LEONARDO 0 ciatore del Cirò, Affatato,bereshe che continuano a mette la palla fuori per con-giocare bene e restano im- sentire l’ingresso in campobattuti. Vittoria del rilancio TERZA CATEGORIA dei massaggiatori. Gesto ri-per il San Mauro che ottiene conosciuto con un applausoil primo successo stagionaleespugnando il Settore B con Polisportiva dal pubblico cirotano. Nella ripresa il Rocca di Neto sosti-un bel 4-2 sul Papanice. Tre tuisce Mele con Mauro M. edpunti che fanno classifica emorale per i sanmauresi. subito il compagno Basile cerca la rete già al settimo minuto,Maltempo che quindi in que-sto campionato non ha inci- protagonista ma è sempre l’estremo difen- sore cirotano che non per-so particolarmente, ed infat- mette.ti nessuna gara è stata rin- La squadra del momento è TERZA CATEGORIA 2ª GIORNATA Tra le molteplici azioni delviata. Ha riposato il Verzi- la Polisportiva Cutro: due Rocca, il Cirò rincara la dose RISULTATI CLASSIFICA PUNTIno. partite e punteggio pieno al venticinquesimo nuova- ELIO LIBONATI con dieci gol all’attivo e uno CERVA - M.DI STRONGOLI . . . . . . . . . . . . . RINV. POL CUTRO 6 mente con De Roberto che se- subito. Sono numeri da REAL COTRONEI - BOCA JONIO . . . . . . . . RINV. VALLESE MELISSA 4 gna il 4 a 0. La cinquina è se- SPORTING KR - VALLESE MELISSA . . . . . . . 0-0 CERVA 3 grande squadra, sicura- ATLETICO BOTRICELLO - CASTELLESE . . . . . . 4-0 gnata, al trentesimo, da Fa- REAL BOTRO 3 mente da formazione che POL. CUTRO - CAMELLINO . . . . . . . . . . . . . . . 7-0 M. DI STRONGOLI 3 I cutresi hanno rao Vincenzo che con un pre- punta senza indugi alla vit- SPORTING ROCCA - ARIETTA . . . . . . . . . . . . . 0-1 ciso tiro arrivato dal centro- toria del campionato. E del HA RIPOSATO: REAL BOTRO BOCA JONIO 3 già messo le cose campo, recupera il pallone e resto i nomi che compongo- ATLETICO BOTRICELLO 3 in chiaro e puntano lo infila in rete alle spalle del PROSSIMO TURNO (13-11-2011) ARIETTA 3 no la squadra parlano chia- portiere che nulla ha potuto ro. ARIETTA - REAL COTRONEI SPORTING CROTONE 1 alla promozione fuori dai pali. Gli ultimi quin- Il campionato è però soltan- BOCA JONIO - REAL BOTRO CASTELLESE 0 dici minuti sono serviti a po- to ai primi vagiti, e il doppio CAMELLINO - SPORTING ROCCA CAMELLINO 0 co per il Rocca di Neto che ri- rinvio dello scorso fine set- CASTELLESE - SPORTING KR REAL COTRONEI 0 torna a casa incassando la timana impone giudizi par- M.DI STRONGOLI - POL. CUTRO SPORTING ROCCA 0 Nella foto Raffaele sconfitta. Il Cirò è atteso per ziali. Perchè anche altre VALLESE MELISSA - CERVA Tambaro, ex capitano la prossima trasferta sul squadre promettono di te- RIPOSA: ATLETICO BOTRICELLO dell’As e ora tra i leader campo del San Leonardo. nere testa ai cutresi. della Polisportiva Cutro DELIA DE BARTOLO
  • 37. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 SPORT 39CALCIO A 5 CAMPIONATO CALCIO A 5 C1 RISULTATI CLASSIFICA 6ª GIORNATA PUNTI AMANTEA - KROTON . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-2 ODISSEA 2000 14 ATLETICO CZ - ODISSEA 2000 . . . . . . . . . . . . 3-5 CALABRIA ORA 12 SERRA - CATANZARESE . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-2 ATLETICO CZ 12 IL KROTON CATAFORIO - CALABRIA ORA . . . . . . . . . . . . 3-2 CITTÀ DI FIORE - CITRARUM . . . . . . . . . . . . . 4-5 FABRIZIO - CITTÀ DI PAOLA. . . . . . . . . . . . . . 4-3 LOKRON - CITTÀ DI RENDE . . . . . . . . . . . . . . . 3-5 KROTON CATANZARESE FABRIZIO 10 10 10 CROLLA PROSSIMO TURNO (12-11-2011) CATANZARESE - AMANTEA CITTÀ DI PAOLA AMANTEA CATAFORIO 9 9 9 AMANTEA CALABRIA ORA - FABRIZIO CITTÀ DI RENDE 9 CITRARUM - ATLETICO CZ LOKRON 6 CITTÀ DI FIORE - SERRA CITTÀ DI PAOLA - LOKRON CITRARUM 6NINO DE SANTIS SORRIDE ODISSEA 2000 - CITTÀ DI RENDE KROTON - CATAFORIO SERRA CITTÀ DI FIORE 4 1AMANTEA 8 ri. Un’altra batosta che si spera pos- Macrillò su rigore. trimenti la vettura accuserà spessoKROTON 2 sa far, ma davvero, bene, per evi- Nella ripresa la squadra di De San- questi cali di prestazione. De Santis tare che si ripeta con questa preoc- tis le tenta tutte per provare a rien- ha ruggito ancora una volta alla ri- Ancora una bruttaMARCATORI: Motolese (2), Pelle- cupante frequenza. L’altalena del trare nel match, ma viene travolta presa degli allenamenti, intimandogrino, Mammola, Macrillò (KR), Kroton (bello e vincente dentro, dalla verve dei tirrenici, che trasci- alla squadra di evitare altri scivo- figura in trasferta:rig.), Pellegrino, Gagliardi, Tricoli balbettante e poco concreto fuori) nati dal un super Motolese, autore loni, trovando una quadratura an- Amantea regala(KR). impedisce di trovare un percorso di altre due reti, portano a casa i tre che negli impegni giocati lontano univoco, che prima o poi dovrà abi- punti. Per la cronaca sono andati a da Crotone. soltanto amarezzaEccolo il Kroton che ci ricasca. Evi- tare stabilmente in casa crotone- segno ancora Pellegrino e Gagliar- La classifica resta sempre interes-dentemente la lezione di Fabrizio se. di per i blucerchiati, mentre Tricoli sante, e gli assalti verso l’alto sononon è servita, visto che il cinque di LAmantea batte per 8-2 il Kroton per gli ospiti. possibili: la missione riparte saba-De Santis, se vogliamo, fa addirit- nonostante il buon inizio dei pita- Una sconfitta che fa male, anche to pomeriggio al PalaMilone, ospite Sabato controtura peggio, almeno a livello di gorici, che però ancora una volta perchè dopo il ko di Fabrizio e la il Cataforio che staziona un punti-punteggio. Il crollo in casa dell’A- hanno evidenziato i propri limiti susseguente vittoria in casa col Lo- cino sotto i crotonesi e quindi rap- il Cataforio servemantea rallenta la voglia di acco- nelle gare in trasferta. Nella prima kron si pensava che quello scivo- presenta un ostacolo affatto da sot- una squadra capacemodarsi stabilmente nei quartieri frazione i padroni di casa sono an- lone fosse soltanto un incidente di tovalutare. Il Kroton ha però dimo-altissimi, perchè per pretendere dati al riposo 4-1, grazie alle reti di percorso. E invece no, evidente- strato di essere ‘special’ in casa, di invertire marciaciò serve un rendimento più equi- Motolese, doppietta, Pellegrino e mente c’è ancora qualche pezzo del- non rimane che dimostrarlo anco-librato e convincente, dentro e fuo- Mammola, mentre per gli ospiti l’ingranaggio da oliare per bene, al- ra una volta.SERIE D/Esordio vincente per il TorrettaBuona la primaSporting forza 7SP. TORRETTA 7 esempio Cerchiara e CelsiFUTSAL ROSCIANUM 4 ancora a corto di prepara- zione e lasciati opportuna-MARCATORI: 10’ Vizza mente in tribuna per questa(ST), 22’ Russo (FR), 27’ prima di campionato.Graziano (FR), 29’ Russo La cronaca sul nostro tac-(FR), 32’ Cosentino D. (ST), cuino racconta di uno Spor-37’ Cosentino R. (ST), 42’ ting al calcio d’inizio con inGrano (ST), 43’ Cosentino porta l’eccezionale Torchia,D. (ST), 55’ Russo (FR), 58’ capitan Grano a sorvegliareBruno S. (ST), 60’ Cosenti- davanti all’area, quindino D. (ST). Parrilla e Cosentino ai lati eSPORTING TORRETTA: Saverio Bruno centrale Nella foto accanto al titoloTorchia, Vizza, Bruno S., d’attacco. la formazione delloCapalbo, Parrilla, Grano, L’incontro si sblocca però Sporting Torretta; a latoCosentino D., Cosentino R.; dopo 10 interminabili minu- un’azione di giocoall. Cosentino R. ti nei quali le due conten-FUTSAL ROSCIANUM: denti prendono le misureCampana, Bruno A., Scor- l’una dell’altra, finché il neoza I°, Caracciolo, Pericolo, entrato Vizza non trova ilScorza II°, Graziano, Loria, pertugio giusto per battere Contro RoscianumMarchianò, Russo, Santo- in velocità Campana, 1-0.ro, Sommario. Passano quindi altri dieci subito applausi eARBITRO: Fabularo di minuti e più e solo al 22’ tre punti davanti aRossano. Russo (il migliore tra i suoi) pareggia. Cresce il Roscia- tanto pubblicoCRUCOLI TORRETTA - Inizia col num ed al 27’ si porta in van-piede giusto l’avventura taggio con Graziano, men-dello Sporting Torretta neltorneo di Serie D Calcio a tre al 29’ ancora Russo porta5, inserito, alla sola Olim-pia Torre Melissa dellaprovincia crotonese, nel BOXE Gualtieri in corsa per il titolo a tre le reti per la sua squa- dra. I locali arrivano all’inter-girone A che fa capo alladelegazione di Rossano.Le due formazioni, entram- La Pugilistica Kroton sfodera un altro campione. Si tratta di Antonio Gualtie- E la pugilistica Kroton spera vallo visibilmente tesi ma altrettanto convinti di poter recuperare la situazione ebe esordienti nella catego- ri, pugile elite kg. 64, catanzarese di ori- così dopo soli 2 minuti dalria, hanno dato vita, fin dai gine ma di adozione pugilistica tutta te, la competizione più prestigiosa nel facio (lucano) battendo ai punti, acce- rientro in campo accorcia-primissimi minuti, ad un crotonese. Infatti tutti i giorni il pugile settore dilettantistico, al seguito di que- dendo alle semifinali contro il pugile no con Domenico Cosenti-match, ottimamente diretto Gualtieri si reca dal capoluogo di regio- sta competizione si sono recati il mae- Davide Simonetti di Francavilla (Pu- no. Il pareggio è firmato,dalla giacchetta nera della ne nella nostra città per allenarsi ed ac- stro Antonio Putrone e il suo stretto col- glia) aggiudicandosi una meritatissima cinque minuti dopo dallosezione di Rossano, mai quisire nuove tecniche, una nota che il laboratore Michele Covelli con i pugili finale. La finale si disputa contro il pu- stesso mister Cosentino R.noioso e ricco di iniziative presidente della pugilistica kroton Ste- Nicola Gallo kg 81, e Antonio Gualtieri gile Barese Danilo Cioce, un incontro (indimenticata bandiera deld’attacco che hanno tenuto i fania Pirillo tiene a sottolineare per evi- kg 64. Il 4 novembre si sono svolte le eli- d’attacco a due mani, in cui ha domina- Torretta in categorie di pre-due portieri sempre al cen- denziare il riconoscimento del merito minatorie e Nicola Gallo si è dovuto fer- to con superiorità tecnico tattica per stigio) che entra a dar mantro dell’attenzione di un tecnico di addestramento, e ringrazia mare al primo turno contro il beniami- tutte e tre le riprese mettendo in diffi- forte ai suoi ragazzi, quindipubblico numerosissimo e sin da ora il pugile Gualtieri per aver no di casa Barretta (brindisino) un in- coltà più volte l’avversario. Il pugile al 12’ Grano (fino alla scorsadivertito. scelto la società pugilistica kroton, non- contro da parte di Nicola Gallo tutto al- Gualtieri è stato definito a bordo ring un stagione in forza alla Cruco-Alla fine le undici reti la di- chè il maestro Antonio Putrone per il l’attacco dalla prima alla terza ripresa guerriero con questa lodevole vittoria lese) riporta in vantaggio locono tutta sulla mole di gio- lavoro svolto in palestra e degli innume- ma nonostante la sua tenacia il verdetto si aggiudica il ticket per finalissima dei Sporting.co che Luigi Grano e com- revoli prestigiosi successi che anno per era già scritto prima di salire sul ring. Campionati Italiani Assoluti che si Poi sale in cattedra Cosen-pagni da una parte e Scorza anno vanno ad arricchire di merito la Non è facile disputare un incontro in ca- svolgeranno a Reggio Calabria i primi tino D. (ex Torretta e Cru-II° e compagni dall’altra società pugilistica Kroton, la stessa so- sa dell’avversario e come si suol dire an- di dicembre, un evento storico anche colese) che al 13’ firma il 5 ahanno messo in campo per cietà che negli ultimi anni fa parte delle dare nella” tana del lupo”, infatti il brin- per la città di Reggio e per tutta la Ca- 3 e trascina i suoi verso untutti gli oltre 60 minuti di ga- poche rappresentative calabresi a pre- disino Barretta si qualifica campione labria in quanto questa competizione sonoro 7 a 4 con i gol di Bru-ra (due tempi da 30’ più ti- sentarsi alle competizioni più impor- interregionale. Il rammarico del mae- per la prima volta si svolgerà nella no- no S. (anche lui suo ex com-me-out vari). tanti rappresentando e onorando tutta stro Antonio Putrone e del pugile Nicola stra regione. Gualtieri andrà a gareg- pagno nella Crucolese) e laPer il Torretta un punto a la Calabria salendo sempre sui gradini Gallo è quello di aver dovuto affrontare giare per il titolo italiano, una compe- sua terza marcatura perso-favore era anche l’assenza più alti dei podi, e che anche quest’anno al primo incontro con il beniamino di tizione dove parteciperanno gli atleti nale, interrotti solo dalladi alcuni elementi che com- ha lasciato il suo segno. casa. Invece per il pugile Antonio Gual- più importanti, tra questi gli olimpioni- quarta rete degli ospiti,pletano la rosa a disposizio- Infatti in quel di Brindisi nei giorni 4 , 5 tieri il percorso inizia con un verdetto ci attuali e da qui saranno prescelti i messa a segno da Russo (tri-ne del mister-giocatore Ro- e 6 di novembre si sono svolte le fasi in- diverso: infatti al primo turno incontra nuovi che faranno parte alle prossime pletta anche per lui) al 25’.berto Cosentino, come ad terregionali dei campionati assoluti eli- il bravo pugile tecnico Emanuele Boni- Olimpiadi di Londra. NUNZIO ESPOSITO
  • 38. 40 SPORT GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEJUDO In gara nel fine settimana alla finale nazionale Esordienti Una fase di gara di livello nazionale disputata all’interno del PalaMiloneSabato 12 e domenica 13 no-vembre si svolgeranno aOstia (Roma) le finali nazio-nali del campionato Italia-no Esordienti di Judo. Il pa-lazzetto federale sarà teatro I magnifici sei a Ostia prattutto il senso del sacri- ficio, sono componenti de- terminanti che possono ge- nerare la sconfitta, o la vit- toria di un atleta, per aspi- rare alla conquista di postidella vittorie e delle sconfit-te che inevitabilmente ac-compagneranno ogni atletalungo il percorso, essendoloro al primo impatto con ilmondo agonistico in gare tra attesa e speranze di prestigio”. “40 anni di attività - conclu- de il maestro - ci hanno in- segnato di stare con i piedi per terra, seguendo gara do- po gara, incontro dopo in-federali nazionali con pun- contro. E soltanto alla fineteggio. si tirano le dovute conclu-Oltre 600 atleti provenienti sioni; ciò che conta per ora èda tutte le regioni italiane, che Crotone e la sua provin-dopo aver superato la fase cia ancora una volta rap-regionale, si daranno batta- presentano la nostra regio-glia sul tappeto per la con- ne in occasione di una fina-quista della medaglia più le nazionale in gare federa-importante. li, dando visibilità e rispet-La provincia di Crotone sa- to al nostro territorio. An-rà presente all’appunta- diamo a Roma senza grossemento capitolino con sei illusioni ma consapevoliatleti che avranno l’onore delle nostre possibilità”.di rappresentare la nostra A conquistare il visto per leregione nelle varie catego- finali di Roma sono statirie di peso. “Si tratta di una Dalmazio Treccosti (Judogara imprevedibile - com- Facente Papanice) Kg 40,menta Aldo Brugellis - in Antonio Margisano, (Judoquanto l’aspetto mentale Facente Papanice) Kg 55,conta più di quello tecni- Quintino Muscò, (Judoco-espressivo, essendo loro Club Cutro) Kg 45, Alessan-alle prime esperienze nei dro Marasco, (Judo Calabroconfronti importanti. La Crotone) Kg 81, Francescadeterminazione, la sicurez- Pizzinga, (Judo Calabroza, l’abilità nell’eseguire il Crotone) Kg +73, Teresagesto motorio, la creatività, Riillo, (Judo Calabro Lopre-la fantasia motoria, ma so- te Isola C.R.) Kg +73.La spedizione Ma il livello dellacrotonese promette competizione saràdi lasciare il segno altissimo ed è giàanche nel Lazio importante esserciAl meeting presente anche la grande nuotatrice italianaKroton Nuoto a LameziaIn vasca con la PellegriniRiparte la stagione agonistica di nuoto che esordiranno nella nuova stagione per2011-2012 con un Meeting. di nuoto di as- puntare a risultati sempre migliori doposoluto rilievo in terra calabra. A Lamezia l’eccellente annata appena conclusa. Ilinfatti nel prossimo week and, nell’im- gruppo crotonese sarà in acqua con:pianto da 25 metri della cittadina calabre- Amideo Salvatore (50 e 100 rana, 200 Misti),se, il “4° Meeting Interregionale Città di Arcuri Matteo (50 e 100 farfalla), Barbaca-Lamezia” con il meglio del nuoto naziona- riu Malina (50 s.l. e 50 Do), Batti Paolo (50 ele grazie ad una ricchissima rappresentan- 100 rana), Buzzurro Emanuele (100 Fa, 100za della Nazionale di Nuoto. s.l., 100 ra), Carnè Mario (50 e 100 Rana, 100Magnini, Pellegrini, Scozzoli, Ranfagni, s.l.), Cimbalo Alice (50 e 100 s.l.), ColurcioBeni, Fossi, Galenda, Toniato, Scarcella, Martina (50 Fa, 50 e 100 s.l.), Colurcio Mi-Gemo, Orsi, Polieri, Di Tora, Turrini, Zoc- riana (50 e 100 Do, 100 Fa), Commarà Elenacari, Facchinelli, Bianchi, (50 e 100 Stile Libero), DeTorrini, Giorgetti, Boggiat- Meo Camilla (50 e 100 Fa,to, Ferraioli, Ossola, Ter- 100 Ra), De Meo Edoardorin, Bocchia oltre che l’at- (50 e 100 s.l., 100 Do), Fontetesissima Federica Pelle- Fine settimana Ilaria (100 Ra, 200 Mx, 100grini, scenderanno in ac- s.l.), Gennarini Alessandra pieno per il teamqua per gareggiare insie-me ai nuotatori calabresiallietando il “palato fine” crotonese con il top della disciplina (50 e 100 s.l., 100 Ra), Liuzzo Luca (100 s.l. e 100 ra), Lu- mare Pasquale (50 e 100 Fa, Ottaviani e Malibù in finale venerdì 11dei moltissimi appassiona-ti che gremiranno l’im-pianto lametino. A comple- 50 s.l.), Marino Federica (50 e 100 Do), Marino Lorenzo (50 e 100 s.l.), Oppido Fran- al primo memorial ‘Ottavio Malena’tare lo staff della nazionale cesca (50 Fa e 100 s.l.), Pi-italiana anche i tecnici: Presenti anche rozzi Daniele (50, 100, 200 CIRÒ MARINA - Si sta per con- tivi a e non solo all’appas- tare per i vincitori ma so-Andrea Palloni, Gyer-tyanffy Tamas, Alessandro Filippo Magnini e i s.l.), Pittelli Felicia (100 Ra e 100 s.l.), Pittelli Orlando cludere il primo memorial dedicato all’indimentica- sionato sportivo, sempre presente durante tutte le prattutto per fare arrivare la loro voce ad Ottavio. LaMencarelli, oltre che il se- maggiori interpreti (50 s.l., 50 Ra, 50 Fa), Podel- to, Ottavio Malena. Un tor- manifestazioni agonisti- finale per i primo e secon-lezionatore delle Olimpia- la Giuseppe (50 ra, 50 Do, 50 neo molto partecipato, co- che, Ottavio. Orgoglioso il do posto sarà giocata fra ledi di Londra 2012 Cesare della nazionale s.l.), Poerio Valeria (50 e me era giusto che fosse e figlio e i suoi amici che squadre “Ottaviani, capi-Butini. 100 Ra, 100 s.l.), Rajani Ele- che, a causa di concomi- hanno voluto ricordarlo e tanata dal figlio FrancescoSaranno ben 504 gli atleti nA (50 s.l., 50 Do), Rota tanti manifestazioni spor- testimoniare questo suo e il Malibu. Soddisfatti del-in gara e 39 le società spor- Francesco (50 e 100 s.l., 100 tive che si dovranno svol- attaccamento allo sport, l’iniziativa e del coinvolgi-tive in rappresentanza di Sicilia, Lazio, Li- Do), Santoro Daniela (50 Do, 100 Ra, 50 s.l.), gere nel palazzetto dello ma anche il papà e l’uomo mento l’associazione Am-guria, Campania, Basilicata ed Emilia Ro- Scorza Beatrice (100 Ra, 50 Do), Scorza sport nelle giornate del 12 e che ha sicuramente nei biente e cultura che, nel-magna a testimonianza dell’importanza Francesco (50 s.l., 100 Do, 50 Do), Torchia 13 prossimo, vedrà la fase suoi cari, negli amici, nel- l’organizzare il memorialdell’evento sportivo. Stefano (50 Fa e 100 s.l.). finale anticipata a doma- la famiglia e in quanti lo ha trovato il sostegno delUn Meeting che ogni anno aggiunge un Un banco di prova molto importante per ni, venerdì 10 novembre. hanno conosciuto, ha la- l’assessorato alla culturanuovo tassello, elevando la sua popolarità saggiare lo stato di forma degli atleti dopo Con inizio alle ore 20,30 sciato un ricordo velato del Comune di Cirò Mari-e ponendosi come appuntamento di rife- soli due mesi di preparazione. L’elevato li- con la prima finale valevo- dal dolore per la sua troppo na, che ha voluto sosteneterimento del nuoto nazionale per verificare vello tecnico del Meeting non spaventa lo le per il 3 e 4 posto, si ini- prematura scomparsa. l’iniziativa, unitamente alo stato di preparazione degli atleti in vista squadrone crotonese che anzi ambisce a zierà così la fase conclusi- Ma, per alcune sere e do- tutta l’amministrazionedei numerosi impegni agonistici del 2012. piazzamenti di rilievo sia nella categoria va di un torneo, che al di là mani ancora, le urla dei Comunale. Comunque va-La Kroton Nuoto del presidente Crugliano “esordienti” che “ragazzi” dove siamo cer- della valenza sportiva e so- giocatori, degli amici, dei da, domani, avranno vintosarà ovviamente ai “nastri di partenza” e ti che come ogni anno, la qualità comples- ciale, testimonierà l’affet- familiari, rimbomberan- tutti.questa volta parteciperà con l’organico al siva del sodalizio pitagorico sarà messa in to, la vicinanza, degli spor- no nel palazzetto per esul- OSCARE GRISOLIAgran completo. Saranno ben 30 gli atleti evidenza.
  • 39. il CROTONESE GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 SPORT 41 CALENDARIO PALLAMANO 1ª GIORNATA: 19/11/2011 7ª GIORNATA: 21/1/2012 Terranova - Handball Rc Terranova - Handball Rc Riposa: Pallamano Kr Riposa: Pallamano Kr 2ª GIORNATA: 26/11/2011 8ª GIORNATA: 28/1/2012 Handball Rc - Pallamano Kr Handball Rc - Pallamano Kr Riposa: Terranova Riposa: Terranova 3ª GIORNATA: 3/12/2011 9ª GIORNATA: 4/2/2012 Pallamano Kr - Terranova Pallamano Kr - Terranova Riposa: Handball Rc Riposa: Handball Rc 4ª GIORNATA: 10/12/2011 10ª GIORNATA: 11/2/2012 Handball Rc - Terranova Handball Rc - Terranova Riposa: Pallamano Kr Riposa: Pallamano Kr 5ª GIORNATA: 17/12/2011 11ª GIORNATA: 18/2/2012 Pallamano Kr - Handball Rc Pallamano Kr - Handball Rc Riposa: Terranova Riposa: TerranovaUNA POLTRONA PER TRE Sarà un campionato corto, ma molto intenso quello che attende la Pallama- 6ª GIORNATA: 14/1/2012 Terranova - Pallamano Kr Riposa: Handball Rc 12ª GIORNATA: 22/2/2012 Terranova - Pallamano Kr Riposa: Handball Rc ca, la società è convinta che la propria squadra possa recitare il ruolo da pro- no Crotone. Alla fine la decisione che tagonista assoluta nel girone ed i tec- ha scontentato tutti è stata ratificata e nici Antonio Cusato e Stefano Liviera quindi ai nastri di partenza nel girone stanno lavorando in questa direzione. calabrese di serie B si presentano solo Sulla carta l’avversario più difficile tre squadre. La Pallamano Crotone, resta l’Amatori Terranova, squadra l’Amatori Terranova e l’Handball sempre rognosa che fa della prestanza Reggio Calabria saranno le tre squa- fisica la propria forza, soprattutto lo dre che daranno vita a questo insolito scorso anno è riuscita ad aggiudicarsi torneo. il doppio confronto contro il Crotone, Per evitare che il campionato sia ec- un indizio da tenere in altissima con-PALLAMANO cessivamente ridotto la federazione ha deciso di far disputare un doppio siderazione. In casa Amatori si è cam- biato qualcosa, in primis la guida tec- girone di andata ed un doppio girone nica difficile quindi profetizzare che di ritorno, ovviamente alternandoli. gnato in riva allo stretto. Le dodici gio Calabria. La prima del nuovo an- tipo di squadra sta venendo fuori. Ogni squadra giocherà quindi otto giornate di campionato si svolgeran- no si giocherà invece a Terranova da Stando però a quanto si è appreso ne- Si parte sabato partite e ad ogni turno, come è facile no in un periodo di tempo relativa- Sibari quando sarà ospite il Crotone. gli ambienti regionali della pallama- intuire, una osserverà un turno di ri- mente breve perché l’ultima si gio- Fra le due partite intercorrerà quasi no l’Handball Reggio Calabria sareb- da Terranova poso. Stando così le cose è chiaro che cherà il 22 febbraio sempre a Terra- un mese visto che quest’ultima si di- be tutt’altro che una squadra cusci- E il ‘triangolare” non si è potuto pensare di allungare la nova in quello che potrebbe essere sputerà il 14 gennaio. netto. Sembra che abbia un elevato stagione con intervalli fra una giorna- l’incontro decisivo fra i cosentini e la Con poche contendenti il campionato tasso tecnico in grado di impensierireinclude pure Reggio ta e l’altra, quindi tutto sarà concen- Pallamano Crotone. si profila particolarmente equilibra- le due squadre storiche della regione. trato in pochi mesi. Dunque si apre e si conclude a Terra- to perché basta un passo falso per es- Questo non può far altro che alzare il Il via è fissato per il prossimo sabato nova da Sibari. L’unica pausa previ- sere raggiunti, difficilmente la classi- tasso tecnico del campionato e far ve- 19 novembre quando a Terranova sta è la consueta e lunga sosta dovuta fica riuscirà a sgranarsi, ogni partita nire fuori partite equilibrate e belle.In alto una formazione della scenderanno in campo i padroni di ca- alle festività natalizie. L’ultima parti- somiglierà al classico scontro diret- Tutto ciò può far solo bene all’interoPallamano Crotone della sa contro l’Handball Reggio Calabria. ta dell’anno in corso si giocherà il 17 to. movimento che può far leva su questoscorsa stagione; qui a Il Crotone invece farà il suo esordio il dicembre quando il Crotone ospiterà La Pallamano Crotone punta senza tipo di pubblicità.destra una fase di gioco sabato successivo quando sarà impe- al Palakrò l’incognita Handball Reg- mezzi termini alla testa della classifi- (m.f.)Capocasale conferma la tendenza: “raccoglie tanto consenso” VOLLEY MASCHILE SERIE C/Prima vittoria per i crotonesiVolley movimento in crescita La Provolley fa trisE gli obiettivi sono ambiziosi Contro il Polistena prestazione coi fiocchiIn occasione della festa regiona- Beach Crotone, fino ad arrivare posti come Torretta di Crucoli, L.C. PROVOLLEY 3 che ha ben figurato nelle prime due uscite sta-le della pallavolo calabrese 2011 alle affiliazioni di un paio di an- Strongoli, Santa Severina, Cac- POLISTENA 0 gionali; dunque, con Celico S. palleggiatore esi sono incontrati il presidente ni orsono con Malena Cirò Ma- curi e se avremo il permesso (25-20; 25-20; 25-20) Rugna opposto, confermati Iorno e Scida al cen-Regionale, Carmelo Sestito, rina (oggi con grande soddisfa- dalla Fipav di Cosenza ci sposte- tro con Nicotera in posto quattro insieme a Stri-quattro Consiglieri Nazionali, zione in B2) al Petilia Volley e al remo anche su Cariati ad oggi PROVOLLEY CROTONE: Ambrosio, Celico S. garo e Mazzei libero.tra cui Pippo Callipo, il vicepre- Mesoraca (oggi fuse in Alto senza pallavolo. Anche nel set- (C), Cotroneo, Iorno, Manica, Nicotera, Rugna, Come detto, la Provolley per tre set ha control-sidente nazionale Apostoli, e il Marchesato), fino ad arrivare tore tecnico in questi anni sono Scida, Strigaro, Talarico, Tucci, Mazzei (L1), lato la gara tenendo sempre a debita distanza gliDelegato Provinciale Fipav di alle ultime nate, Blue Angels stati fatti passi avanti da gigan- Calabretta (L2). All. Celico G. avversari; nei primi due set, decisi col punteg-Crotone Giovanni Capocasale. Cotronei, Torre Volley Torre te, oggi nella provincia di Croto- PALLAVOLO POLISTENA: Barone, Celi, Con- gio di 25- 20, si sono visti una difesa e una rice-Durante lincontro Capocasale Melissa e Rocca di Neto Volley. ne abbiamo oltre a Cutro guida- colino, Elia, Fotia (C), Macedonio, Napoli, Por- zione decisamente migliorata (grazie all’inseri-ha messo in evidenza come nel Oggi stiamo lavorando alla na- ta da Won e Malena Cirò Marina celli, Romelli (L). All. Albanese S. mento di Strigaro) e schemi d’attacco spettaco-territorio della provincia di scita di altri centri sportivi di guidata da Poretta entrambi 3° ARBITRI: Pellegrini D. e Notaro G. di Lamezia lari, con un Nicotera in gran spolvero che chiu-Crotone siano nate nuove socie- pallavolo ad Isola Capo Rizzuto grado, possiamo contare su una Terme (CZ). de il primo parziale con una pipe da posto 6. Neltà e che altre si stiano preparan- che grazie alla volontà e dispo- decina di tecnici di 2° e 1° grado terzo set, quello solitamente più difficile per chido a nascere ed affiliarsi alla fe- Dopo due buone prestazioni contro Cosmos Ca- conduce la gara sul 2-0, la Provolley mostra tut-derazione. Importante richie- strolibero e Publiglobe Cinquefrondi (prime in ta la propria forza e maturità; Mister Celico az-sta è stata quella del riconosci- classifica), ma senza raccogliere punti, arriva zecca i cambi con Ambrosio palleggiatore emento del passaggio da delega- per la Provolley Crotone la prima gioia contro la Tucci opposto e i crotonesi prendono il largo mazione a comitato provinciale squadra forse più esperta, almeno per gli atleti a hanno la colpa di rilassarsi nel finale quandoper poter organizzare e dare ri- disposizione, dell’intera serie C; infatti, i reggi- l’allenatore pitagorico sembrava sul punto disposte adeguate al territorio ni di capitan Foti, e con Celi in campo, hanno buttare nella mischia i giovanissimi del vivaiocrotonese. dalla loro un serbatoio immenso di classe e alto crotonese Talarico, Cotroneo, Manica e Cala-Giovanni Capocasale: sono sod- tasso tecnico che, però, a nulla hanno potuto bretta. Alla fine, l’ennesimo 25-20 regala alladisfatto del confronto avuto e contro la verve dei giovani ragazzi terribili di Provolley i primi tre punti stagionali.sono sicuro che il nostro terri- Mister Celico. La Pallavolo Polistena, partita con l’obiettivotorio stia rispondendo alla La squadra del presidente Riga ha, infatti, di- salvezza nonostante gli altisonanti nomi pre-grande, si capisce che c’è gran- mostrato che lo 0 nella classifica dei punti pri- senti nella propria rosa, sebbene al PalaMilonede voglia di fare sport e di orga- ma di questo incontro a null’altro era dovuto se abbia sofferto l’entusiasmo dei giovani di Mi-nizzarsi in maniera tale da offri- non ad un calendario in salita e ad un po’ di sfor- ster Celico, è sicuramente una compagine chere contesti più stimolanti ai no- tuna soprattutto nella gara casalinga di sette ha tutte le carte in regola per centrare la metastri giovani che hanno tanto bi- nibilità del dirigente Macheda e con alcuni tra questi che prove- giorni fa contro Cinquefrondi. Stavolta, invece, finale; e la vittoria può tornare già nel prossimosogno di praticare attività spor- del sindaco Carolina Girasole ranno a passare di grado al ter- la Provolley ha dimostrato grande maturità riu- turno nel derby casalingo contro Catona. Lativa, ancora di più sono felice dovrebbe vedere la luce nei mine di un corso che si svolgerà scendo a gestire tutte le fase del match con stra- Provolley, invece, prima di provare a fare unnel vedere che la pallavolo dopo prossimi giorni, così come a in questa stagione. Durante la ripante continuità. primo bilancio, deve superare questo inizio tre-tanti anni di semina raccoglie Verzino dove il sindaco Parise e festa della pallavolo sono venuti Mister Albanese non gode certo di una panchi- mendamente difficile che domenica prossima,così tanto consenso. Ricordo l’assessore Marsico hanno mes- importanti riconoscimenti e na lunga e, dunque, le sue scelte sono pratica- ancora al PalaMilone, la vedrà di fronte alla ter-che solo pochi anni fa nella no- so a disposizione la loro palestra premi per la pallavolo provin- mente forzate con la formazione iniziale che za forza del campionato Cetraro; i crotonesi, instra provincia c’erano pochissi- per dare un servizio al paese per ciale. Premiata la Malena Cirò non può prescindere da capitan Fotia nel ruolo pratica, dopo le prime 4 giornate disputate (5me società che ancora oggi co- dare vitalità ad un’attività spor- Marina per il passaggio in serie di palleggiatore; sulla sua diagonale viene per le altre, considerando che la Provolley hamunque esistono come la Palla- tiva al femminile. Il nostro lavo- e B2 e latleta della pallavolo schierato il mancino Concolino; sulle bande riposato alla prima giornata), avrà affrontato 3volo Crotone dal 1979, seguite ro, continua Giovanni Capoca- Crotone Miriam Reale per la spazio ad Elia e Napoli; i centrali sono Macedo- delle 5 squadre più titolate e che si giocherannodalla Pallavolo Cutro, dalla Po- sale, non finisce qui, lavorere- partezipazione al Trefeo delle nio e Celi con Romelli libero. la promozione. Dunque, è ancora presto perlisportiva Cirò Marina, alla mo in sinergia con le società esi- Regioni a Torino nel Beach vol- Per la Provolley, Mister Celico deve fare a meno ogni tipo di considerazione, calcolo o previsio-Provolley Crotone, al Calabria stenti per seminare ancora in ley. di D’Alife ma conferma il resto della squadra ne.
  • 40. 42 SPORT GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2011 N. 130 il CROTONESEWARPEEDO La disciplina di arti marziali spopola anche a Massa Carrara La delegazione della Martial Arts a Massa Carrara; in basso una fase dell’esibizioneCRUCOLI TORRETTA - Premiatocome “Migliore Arte Mar-ziale dell’anno”, il war-peedo portato sotto i riflet-tori di una ribalta interna-zionale come quella del Ribalta internazionale tenzialità e forza di questa nuova disciplina. Ed a ren- dere ancora più importante il riconoscimento è stato il fatto che solo cinque mae- stri hanno ricevuto un pre-Festival dell’Oriente,svoltasi a Massa Carraradal 28 al 30 ottobre, ha ot-tenuto il massimo ricono-scimento auspicato dalsuo creatore, il maestro per il maestro Romeo mio al termine della la ma- nifestazione, alla quale hanno preso parte migliaia di atleti e centinaia di istruttori internazionali. Il Festival dell’Oriente èGiuseppe Romeo, presen- stato ripreso da numerosite alla kermesse con la sua telegiornali e giornalisticomitiva di atleti della provenienti da tutto il mon-Martial Arts ed accompa- do, con servizi andati in on-gnatori, giunta da Torret- da su Rai Due Dossier, sulta. TG5, Studio Sport e su RaiNella gigantesca cornice Sport 2. Dopo la premiazio-del complesso fieristico ne il maestro Romeo è stato“CarraraFiere”, l’evento intervistato da numerosededicato al mondo orientale riviste del settore, come Sa-ed a tutti i suoi aspetti tra- murai, Budo Internationaldizionali e moderni, ha dato e Martial Hero.il senso di una vera e pro- “Per il Warpeedo e per ipria esplorazione di quel suoi atleti - ha dichiarato l’i-continente sconfinato. struttore di Torretta al suoE in uno scenario altamen- ritorno - l’evento di Massate suggestivo il warpeedo, Carrara si è concluso conquindi, è risultato essere un grande successo, un’e-un’importante presenza. sperienza di vita, dovePer l’occasione sono stati sport e cultura si fondonomessi a disposizione qua- ancora una volta, regalan-rantamila metri quadrati do a tutti noi grandi emozio-Al Festival Presente alladell’Oriente ha kermesse anche laottenuto il massimo comitiva dellariconoscimento Martial Artsdi spazio coperto per impa- In questo contesto straordi- un’esibizione che ha susci- ni. Un dovuto ringrazia-rare e conoscere l’oriente in nario agli atleti della Fede- tato molta ammirazione ed mento va allo staff Naziona-tutte le sue sfumature: con- razione Italiana Warpeedo applausi scroscianti dal le Fiw, composto oltre checerti con tamburi di guerra è stata dedicata un’intera pubblico e che si è conclusa da me anche da due espo-giapponesi, balli e canti ti- area centrale per gli allena- con una spettacolare inter- nenti molto importanti perpici delle steppe della Mon- menti, esibizioni e per pretazione della cosiddetta la federazione, come il plu-golia, la magia dell’India scambio di tecniche con le “sesta forma”, presentata ricampione di pugilato An-con i suoi misteri, 400 stand altre arti. direttamente dal maestro tonio Renzo e il Maestrocommerciali, gastronomie È facile capire, quindi, co- torrettano. Raffaele Napoli (settore Ju-tipiche orientali, cerimonie me il warpeedo si stia facen- Domenica 30 per la Fiw si- do) che con i loro consigli etradizionali, medicine na- do strada negli sport orien- curamente resterà una data la loro professionalità ac-turali, concerti e yoga, me- tali, occupando sempre di da ricordare e conservare compagnano l‘arte del War-ditazione e ancora molto al- più un ruolo importante e nel libro dei tanti successi, peedo a questi strepitositro. di prestigio nell’ambiente: allorché il Giuseppe Romeo successi”. In conclusionePer quanto riguarda il set- da poco più di due anni dal- veniva invitato dal presen- Romeo si è augurato chetore dedicato alle arte mar- la sua nascita, infatti, il tatore della manifestazio- questa nuova disciplinaziali lo scenario è stato an- warpeedo sta crescendo e si ne, Carlo Di Blasi (tra l’al- possa contribuire concreta-cora più spettacolare, 70 dif- sta diffondendo molto bene tro grande organizzatore di mente nel settore sportivo,ferenti discipline si sono al- nel settore facendosi ap- eventi sportivi come l’Okta- culturale e turistico dellaternate in un continuo ed prezzare. gon e Fight Code), a salire nostra provincia, “visto ilavvincente susseguirsi di Tant’è che nei tre giorni di sul palco centrale, per la grande successo ottenuto ashow, spettacoli ed esibizio- manifestazioni in Liguria, i consegna al Warpeedo del livello nazionale e mondia-ni nelle 15 aree e nei 3 palchi giovani atleti del Warpee- premio di “Migliore Arte le, ma ora è necessario chead essi dedicati, il più do, accompagnati da Ro- Marziale dell’anno”. le amministrazioni comu-straordinario spettacolo di meo e sostenuti da genitori Un titolo che sicuramente nali e provinciali diano ilesibizioni marziali del ed appassionati, si sono al- farà rumore e che premia giusto sostegno per potermondo con alcuni tra i più lenati duramente per poi ancora una volta la deter- far crescere ancora di più ilrinomati campioni interna- salire sul palco centrale nel- minazione del suo ideatore, nostro progetto”.zionali. la giornata di sabato 29, in a conferma della grande po- NUNZIO ESPOSITOBASKET/Buona la prima TENNISTAVOLO/Batte il Baskim ed è terza New Team, esordio ok La New Krotonper l’under 17 balza sul ‘podio’NEW TEAM 89 Si è disputata sabato 5 novembre presso il palazzetto delloCENTRO BASKET 33 sport di Spezzano Albanese la terza giornata di campionato di serie C2 girone nord tra la New Tt Kroton ed i padroni di casaPARZIALI: 18-8; 36-15; 59-29; dello Baskim, ebbene dopo un un pareggio ed una sconfitta è89-33. arrivata la prima vittoria per la compagine crotonese che por-NEW TEAM 2000: Torromi- ta la stessa momentaneamente al terzo posto della classifica.no D. 25, Riganello A. 20, Pro- Artefici di questa importantissima vittoria sono stati Teso-copio F. 9, Mazzeo A. 13, Lio riere Paolo autore di due punti trascinatore della squadra, Da-E. 6, Dell’Uomo S. 8, Dell’Uo- rio Riganello, autore di un punto e di un incontro al cardio-mo D. 4, Trapasso 2, Riganel- palma contro il forte avversario Cucci Paolo, perso solo allalo L., Ceraudo. All. Maeran - bella dopo aver dominato la partita, ed Arena Franco, autorePerziano. del punto decisivo che ha permesso alla New Tt Kroton di vin-CATANZARO CENTRO BA- cere da precisare che Arena era al suo esordio in questo cam-SKET: Celia 5, Bruno 2, pionato per cui questo avvalora ancora di piu’ la sua vitto-Bronzi 11, Cassandra 6, Mar- categoria under 17 che saba- i suoi Celia e Bronzi ma che ai più giovani (nati 1998) che ria.cello 1, Gentile. All. Scarcel- to 5 novembre ha incontrato poco ha potuto contro i ra- tengono bene il campo con- Adesso per la New Tt Kroton si avvicina l’incontro clou dello G.- Scarcello E. il Catanzaro Centro Basket gazzi di coach Maeran. Tra- tro avversari anagrafica- campionato domenica 13 novembre nella struttura geodeticaARBITRI: Salatti Fernando per la prima di campionato scinata da Torromino e Ri- mente più grandi. di Tufolo arriverà la capolista Luzzi autentica dominatrice,e Vallelonga Davide di Cro- vincendo con il punteggio di ganello, la New Team 2000 Nellultimo quarto i catan- con i suoi fortissimi atleti, della stagione agonistica in corsotone 89 a 33. Una bella vittoria Basket Crotone chiude nei zaresi mollano e il distacco ma sicuramente gli atleti crotonesi daranno il massimo per quella della locale formazio- primi 2 quarti la partita e va diventa consistente, rag- ostacolare la marcia dei cosentini, per cui conviene accorrereOttimo debutto per la New ne under 17 contro un ine- al riposo sul 36 a 15. Alla ri- giungendo distanze sidera- numerosi per assistere a questo incontro che si prevede spet-Team 2000 Basket Crotone sperto Ccb che ha lottato con presa del gioco spazio anche li. tacolare.
  • 41. sto da ingresso, salone, cucina si appartamento posto al 1° rage. Cod. 175259. CROTONE VILLAGGIO CASA- con ascensore, composto da: abitabile, 3 camere da letto, 1 piano di mq 75 composto da: 4 Tel.0962/902231 ROSSA, appartamento arreda- salone con cucina a vista, 2 vani bagno, ripostiglio e balconi, ol- vani, bagno e ripostiglio. Euro CROTONE VIA C. ALVARO : Ap- to al 1° piano composto da: letto, bagno e veranda. 400,00. tre box auto e cantina. rif. 85.000,00. Ottimo per investi- partamento di 220 metri con soggiorno con camino, cucina, rif.1257 Tel. 0962/20906VENDESI splendida vista mare composto CROTONE AD.ZE PAM VIA VIT- KR248. Telefono: mento. Cod. 331. Tel 0962 terrazzino vista mare, due vaniCROTONE AFFARE!! Causa tra- da: doppio ingresso, salone, TORIO VENETO, appartamen- 0962905492 27690 ore ufficio letto e bagno. Più soppalco sferimento vendesi centralissi- cucina, soggiorno, 4 vani letto, to posto al 6° piano con ascen- CROTONE COSTA CROTONE- CROTONE CORSO MAZZINI composto da una camera da mo appartamento totalmente 2 bagni, ripostiglio, termoauto- sore, ristrutturato, composto SE vendesi villa indipendente, appartamento al 3° piano sen- letto e bagno. Cod. 451. Tel ristrutturato, composto da 3 nomo e grandi balconi. Codice: da: ingresso, cucina, soggior- camere, cucina ampia, sog- su piu livelli, ottimamente rifinita za ascensore composto da: 0962 27690 ore ufficio e con stupenda vista. Rif. Kr247 soggiorno, cucina abitabile, 2 254498. Tel.0962/902231 CROTONE VISTA SU PIAZZA PI- no, 2 vani letto, 2 bagni. Termo- giorno luminosissimo, panora- CROTONE VISTA MARE : Ideale autonomo. 500,00. Rif. 1256 mico. Terzo piano senza Telefono: 0962905492 vani letto, bagno e balcone. TAGORA appartamento uso CROTONE TUFOLO Libero ap- cod. 148 Tel 0962 27690 ore per giovani libero appartamen- ufficio di 3 vani più accessori in Tel. 0962/20906 ascensore. Vista mare. Cortile to composto da: ingresso, sog- CROTONE VIA VENEZIA, appar- con posto auto, cancello auto- partamento composto da in- ufficio zona centralissima. Uso ufficio. gresso, cucina-tinello, soggior- CROTONE VILLAGGIO CASA- giorno, cucina, 3 vani letto, ba- Cod. 433. Tel 0962 27690 ore tamento posto al 2° piano, di matico. Possibilità di box auto. gno e balcone panoramico a 100 mq, composto da: ingres- Per info 334-1574642. no no, 2 camere da letto, 2 bagni, 2 ROSSA appartamento di mq ufficio balconi e garage. Termoauto- 60 circa, posto al primo piano soli 85.000,00!! Cod.159969. CROTONE VIA C. COLOMBO so, cucina, salone, 3 vani letto e agenzie. No perditempo Tel.0962/902231 2 bagni. Termoautonomo.VILLAGGIO PALUMBO SILA , nomo e climatizzata. In buone con ampio terrazzo vista mare, appartamento uso ufficio, al 1° condizioni. Rif. kr229 Telefono: composto da soggiorno/cottu- CROTONE A28594A48 CRO- piano, composto da 6 vani e 600,00. Rif. 1152 Tel. privato vende, causa trasferi- TONE via Inghilterra posiziona- 0962/20906 mento, villetta ben rifinita con 0962905492 ra, 2 vani letto e servizio. Cod bagno. Ristrutturato. Con bal- CROTONE LOTT.NE SAMA ap- 173. Tel 0962 27690 ore uffi- to su strada vendesi attico coni. Luminoso. Tel 0962 CROTONE AD.ZE CHIESA DI giardino e caminetto. Cell. 366- completamente nuovo mai abi- SAN DOMENICO, magazzino 4369842 partamento composto da in- cio 27690 ore ufficio gresso, salone, cucina, 3 ca- CROTONE VIA T. CAMPANEL- tato con terrazzo composto da: CROTONE VIA REGGIO appar- ristrutturato di 80 mq.PERUGIA AFFITTASI o VENDESI soggiorno cucina, due camere, 1.000,00. Rif. 1084 Tel. appartamento ammobiliato ot- mere da letto, bagno e balconi. LA appartamento al terzo piano tamento al 1° di mq 110 circa, Rif, kr243. Telefono: composto da: cucina abitabile, due bagni. posto auto. euro uso ufficio, composto da: in- 0962/20906 timamente servito adiacenze 125.000,00. Tel. 0962/906002 stazione, fermata autobus e mi- 0962905492 salone, corridoio, 2 camere da gresso, 4 vani, due bagni, cor- CROTONE VIA MALTA Apparta- letto, 1 bagno e ripostiglio. CROTONE A29851A48 CRO- ridoio e ripostiglio. Con due bal- nimetrò composto da ingresso, TONE coop. Montedison ven- soggiorno con angolo cottura, mento posto al 1° piano con COD. 386. Tel 0962 27690 ore coni. Ristrutturato. Uso ufficio. ascensore, composto da cuci- ufficio desi splendido appartamento Cod. 446. Tel 0962 27690 ore CERCO LAVORO come baby camera matrimoniale con ba- completamente ristrutturato gno ampia veranda con vista na-soggiorno, 2 camere da let- CROTONE VIA V. VENETO ven- ufficio sitter o commessa, solo su Cro- to, bagno, veranda, balcone e desi appartamento di mq 85 composto da: ingresso, sog- CROTONE VIA C. COLOMBO tone. Disponibile dalle ore 8:00 panoramica, garage e posto giorno, tre camere, cucina auto coperto. Per info 338- box auto fronte strada. In ottime circa composto da: ingresso, ri- magazzino uso commerciale alle ore 13:00. Telefono cellula- condizioni. rif. kr226. Telefono: postiglio, 3 vani grandi, bagno e ab.le, due bagni, ripostiglio, bal- composto da: una stanza gran- re: 328-2409971. 4667199 coni e box auto. Tel. 0962905492 due balconi. Posto al 1° piano, de, bagno e ripostiglio. Tel 0962 SIGNORA 50ENNE cerca lavoroFITTASI CROTONE ZONA MARE Libero luminoso. Da ristrutturare. Euro 0962/906002 27690 ore ufficio come badante o collaboratriceCROTONE fittasi appartamento appartamento con vista mare, 150.000,00 trattabili. COD. CROTONE A29447A48 villaggio CROTONE VILLETTA LIBERA : domestica. Tel. 388-3806340 bicamere con accessori, cen- di mq 120 circa, posto al 3° pia- 441. Tel 0962 27690 ore uffi- Santa Cristina vendesi apparta- Loc. Capocolonna composta COPPIA MARITO E MOGLIE tralissimo in Via Roma. ININ- no con ascensore, composto cio mento posto al piano terra con da: soggiorno, cucina, vano let- con 3 bambini piccoli cerca UR- TERMEDIARI. Cell. 329- giardino di 150 mq composto GENTEMENTE lavoro. Marito da cucina, salone, 3 camere da CROTONE VIA CAPPUCCINI : to, bagno, ripostiglio, termoau- 8171321 da: soggiorno, cucina, due ca- come giardiniere o manovale; letto, bagno e 2 balconi. Otti- Ideale per giovane coppia libero tonoma e giardino con postoCROTONE via Nuova Poggio- mere, bagno, veranda e posto moglie come collaboratrice do- mamente esposto!!! Rif. kr222. luminoso appartamento com- auto. Cod. 255978. reale, FITTASI/VENDESI, ap- auto. euro 50.000,00. Tel. mestica o baby sytter. Tel. 366- Telefono: 0962905492 posto da: ampio ingresso, sog- Tel.0962/902231 partamento centralissimo, lu- 0962/906002 9513138; 368-3506691 CROTONE VIA VERDOGNE ap- giorno, cucina, 2 vani letto, ba- CROTONE D.SA SAN LEONAR- minosissimo, ammobiliato, 3° CROTONE A29832A48 Crotone CERCO LAVORO come badan- partamento posto al 1° piano gno e balconi fronte strada a via Galluppi (ad. ze INPS) ven- DO : Libero a breve apparta- piano, composto da 2 vani let- con ascensore, di mq 60 oltre soli 103.000,00. Cod. 251908. mento ben tenuto composto te per anziana signora dalle to, cucina, bagno, salone, la- desi appartamento ben tenuto 21,30 alle 7,30; aiuto pizzeria balconi, composto da ingresso, Tel.0962/902231 composto da: ingresso, sog- da: ingresso, soggiorno, cuci- vanderia. Climatizzato. NO cucina abitabile, soggiorno, 1 CROTONE TUFOLO : In buon na, vano letto, bagno, ripostiglio dalle 20,00 alle 24,00. Solo su AGENZIE. Tel. 339-2415311. giorno, cucina, due camere, Crotone. Tel. 327/3377607 vano letto, bagno, ripostiglio e condominio libero apparta- bagno, ripostiglio,due balconi e e balcone. Cod. 256756.CROTONE Loc. San Giorgio fit- balcone. Euro 88.000,00. Rif. mento composto da: cottu- Tel.0962/902231 RAGAZZA STRANIERA cerca tasi mini appartamento, ideale cantina sottotetto. solo euro lavoro di notte o di giorno per kr155. Telefono: 0962905492 ra/soggiorno, 2 vani letto, ba- 125.000,00. Tel. 0962/906002 CROTONE PER STUDIO LEGA- per giovane coppia, ben arre- CROTONE LUMINOSISSIMO gno e veranda panoramica a LE : Ad.ze Giudice di Pace libe- Crotone. Tel. 388-8990516 dato di nuova costruzione. Te- CROTONE A29636A48 CRO- Via G. Paolo II, vendesi apparta- soli 130.000,00!!. Cod. TONE via XXV Aprile ottima po- ro appartamento con sala d’at- lef. 338-3031619 oppure 333- mento al 4° piano con ascenso- 144758. Tel.0962/902231 tesa, salone, 1 vano, bagno, 7338096 sizione vendesi libero apparta- re, composto da: cucina, due CROTONE SOLI 95.000,00 !! : mento composto da: ingresso, termoautonomo e posto auto inVILLAGGIO CASAROSSA fitta- camere, bagno, ripostiglio e Loc. S.Giorgio in buon condo- cortile. Cod. 168879. soggiorno, cucina ab.le, tre ca- VENDESI MOTOCOLTIVATO- si appartamento ottimamente balcone. Cod. 442. Tel 0962 minio appartamento di recente Tel.0962/902231 mere, bagno, ripostiglio e bal- RE marca S.E.P., motore Rug- arredato con aria climatizzata 27690 ore ufficio costruzione composto da: in- CROTONE LOC. TUFOLO, AR- coni. euro 185.000,00. Tel. gerino, anno 2008, cavalli 14, composta da cucina abitabile, CROTONE AFFARE – EURO gresso, cottura/ soggiorno, 2 REDATO A NUOVO in condo- 0962/906002 accensione elettronica. Condi- soggiorno, camera letto, stan- 85.000,00 NON TRATTABILI vani letto, bagno, ripostiglio, minio di recente costruzione, zione come nuovo. AFFARE. zetta, bagno e veranda. Tel. Via cutro, centralissimo, vende- termoautonomo e comodo ga- FITTA appartamento posto al 5° piano Tel. TIM 360 631174; WIND 388-3063757 334 5374054; VODAFONECROTONE fittasi appartamento 380 1034653 monolocale, arredato, piano terra, Via Giovanni Paolo II (ex via Cutro). Tel. 320-7776013; 337-1005513CROTONE fittasi appartamento CAUSA TRASFERIMENTO , loc. Farina vicino Bar degli ami- vendesi ristorante in attività da ci. 300,00. Tel. 3921913755 oltre 25 anni: attrezzatura: pro-CROTONE fittasi adiacenze fessionale; arredi e sala: ele- Duomo, appartamento mq 75, ganti; ottima ubicazione in zona ristrutturato, luminoso, climatiz- residenziale; prezzo interessa- zato, composto da ampia cuci- te; no perditempo; telef. 333- na- soggiorno, sala da pranzo, 4234735 camera da letto, bagno riposti- glio, ampio balcone 12 mq. Te- lefono 329 1136934. No Agen- zie. VENDO CAGIVA RAPTOR 650ROMA Via Ivrea fittasi a ragazza anno 07/2006. Ottimo stato. stanza singola di 25 mq. Circa, Km 4976. Unico proprietario. zona Ponte Lungo - San Gio- Per informazioni telefonare al vanni. Metro A Euro 550,00. 347.7639455. Oppure stanza doppia Euro 340,00. Tel. 380-3688400 Vit- RIVENDITORI toria. E-mail: felzip@libero.it PEUGEOT 307 1.6 HDI 2004 Tel. 0962/799959CAPANNONI RAV 4 2.0 D4 2003. Tel.CROTONE , via Botteghelle 0962/799959 ad.ze Porto nuovo fittasi/ven- GRANDE PUNTO 1.0 DINA- desi capannone di mq. 600 cir- MIC2008. Tel. 0962/799959 ca, con annesso ampio piazza- OPEL ZAFIRA 1.9 TDCI 7 PO- le. Prezzo interessante. Tel. STI2006. Tel. 0962/799959 329/7654227 FORD FUSION 1.4 TDCI 2007.AGENZIE Tel. 0962/799959CROTONE AD.ZE MARE appar- CITROEN PICASSO 1600 Bz + tamento subito disponibile, ben GPL anno 2006. Telef. 0962- esposto, composto da ingres- 665064 so, cucina, soggiorno, 2 came- FIAT CROMA EM 20.TD anno re, bagno e balconi. Con dop- 2007. Telef. 0962-665064 pia esposizione. Molto lumino- FIAT NUOVA 500 lounge 1.200 so. rif. kr219. Telefono: anno 2007. Telef. 0962- 0962905492 665064CROTONE CENTRO STORICO FIAT MULTIPLA 1.9 DS anno ampio appartamento ben ri- 2005. Telef. 0962-665064 strutturato, su 2 livelli. Per ulte- FIAT PANDA 5P Bz anno 2006. riori informazioni chiamare lo Telef. 0962-665064 0962/905492. Rif. Kr246 Tele- FIAT SEDICI 5P 2.0 DS anno fono: 0962905492 2007. Telef. 0962-665064CROTONE CENTRO STORICO LANCIA PHEDRA 3P 2.2 TDS anno 2010. Telef. 0962- Appartamento composto da 665064 ingresso, cucina-soggiorno, 2 camere, bagno e mansarda so- vrastante. Rif. kr230 Telefono: COMPLEANNO. Roberta, per gli amici “Rò Turunenn”, hai raggiunto un primo traguardo; però compiere 18 anni è anche 0962905492 l’inizio di un nuovo periodo della tua vita che dovrai vivere con responsabilità giorno dopo giorno; ma tu continua ad essereCROTONE COOP. SETTEM- solare e vivere ogni istante con la gioia nel cuore, anche nei momenti difficili, e se puoi “condividi” sempre con mamma e CERCO ragazza 50enne scopo BRE appartamento, posto al 3° con papà. Auguri dai tuoi amici. amicizia e matrimonio. Tel. 334- piano con ascensore compo- 1794250 ore pomeridiane.