Web reputation:la nostra reputazione sul web. Il Comunicatore                     Italiano ad Unomattina.La web reputation...
chiaramente definito.Alessandro Giovannini: Gli utenti del web sono moltissimi e non si limitano aconsultare il web, ma in...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Unomattina reputazione web: Il Comunicatore Italiano spiega Cos’è la web reputation

111

Published on

La web reputation è la reputazione che ognuno di noi ha, traslata sul web. Ma come viene realmente veicolata la nostra immagine via internet? Il Comunicatore Italiano a Uno Mattina, condotto da Franco Di Mare. Pier Domenico Garrone, esperto di comunicazione, Alessandro Giovannini, esperto di web reputation e Gian Guido Folloni, presidente Isiamed.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
111
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Unomattina reputazione web: Il Comunicatore Italiano spiega Cos’è la web reputation"

  1. 1. Web reputation:la nostra reputazione sul web. Il Comunicatore Italiano ad Unomattina.La web reputation è la reputazione che ognuno di noi ha, traslata sul web. Ma comeviene realmente veicolata la nostra immagine via internet? Il Comunicatore Italianoa Uno Mattina, condotto da Franco Di Mare. Pier Domenico Garrone, esperto dicomunicazione, Alessandro Giovannini, esperto di web reputation e Gian Guido Folloni,presidente Isiamed.Franco Di Mare: La comunicazione viaggia sempre più su internet, il pubblico èdiventato mobile ed anche in Italia sta arrivando il citizen journalism, il giornalismofatto da ogni cittadino in possesso di uno strumento di riproduzione di immaginidigitali. L’interattività con i nuovi media è la formidabile novità di oggi, dove leinformazioni attraverso twitter viaggiano più veloci delle agenzie. I lettori dei giornaliweb sorpassano quelli dei giornali cartacei.Quanto può essere importante una fotografia a costruire o a distruggere unareputazione sul web?Quali sono i problemi di tipo etico che derivano dall’accessibilità alle fonti web?Come si fa a controllare che le notizie sul web siano reali, verificate e certificate?A queste domande risponde Il Comunicatore Italiano.Pier Domenico Garrone: Oggi l’immediatezza dell’informazione, come la trasparenza,hanno modificato sia la percezione della collettività, coinvolta più direttamente nellecreazione di valore di un fatto o di un’azione, sia il mestiere dei professionisti dellacomunicazione, orientato maggiormente alla verifica delle fonti. Il mondo deglioperatori della comunicazione è in continua evoluzione. In questo contesto si inserisceIl Comunicatore Italiano, che si propone di far conoscere la web reputation, unostrumento che può attaccare la reputazione, ma anche valorizzare un linguaggiocomune.L’utente è sempre più coinvolto nel processo di creazione dei contenuti, una volta eranole redazioni a scrivere le prime pagine, oggi siamo noi pubblico ad interagire, anchegrazie a twitter, che molte volte anticipa le uscite delle agenzie di stampa.In conclusione il comunicatore è chi comunicazione fa ed il suo ruolo deve essere
  2. 2. chiaramente definito.Alessandro Giovannini: Gli utenti del web sono moltissimi e non si limitano aconsultare il web, ma interagiscono con esso, quindi sono produttori di contenuti ediventano potenziali fonti informative. Una copertura capillare richiede degli strumentitecnologici adeguati per analizzare migliaia di contenuti prodotti quotidianamente, maanche un’azione umana qualitativa per “interpretare” un universo che si presenta inmaniera decisamente eterogenea. L’analisi della fonte è fondamentale, come la verifica.Ed è fondamentale saper interagire con l’utente per verificare l’effettiva veridicità diquanto afferma.Il passaggio dei giornali dalla versione cartacea a quella online è in atto ed è unpassaggio epocale, che sta interessando anche l’Italia. Sarà fondamentale capire conquali strumenti interpretare il passaggio e quali saranno gli strumenti che consentirannoalle istituzioni, alle imprese e ai media di interagire con la nuova massa di contenutiprodotti dagli utenti della rete.Gian Guido Folloni: Attraverso il web la reputazione può crescere grazie anche allamolteplicità di immagini e messaggi, ma il web può anche rovinare la reputazione.In alcuni casi possono nascere problemi connessi all’etica professionale, chi si dedicaprofessionalmente alla comunicazione deve essere capace oggi di usare questistrumenti, in modo da salvaguardare i diritti dei cittadini. L’uso della tecnologia, quindi,anziché essere positivo, può diventare devastante.I giornali stanno cambiando ed il cambiamento è arrivato al punto di maturità: noncambia solo il mezzo, cambierà anche il modo di fare notizia, cambierà la professionegiornalistica.Quello che conta oggi è cogliere l’immediatezza del flusso di informazioni del web,interpretandolo eticamente ed occupandosi sempre di più di web reputation.FONTE: Il Comunicatore Italiano

×