Your SlideShare is downloading. ×
0
Cercare in rete:  la disabilità Istituto di riabilitazione di Montecatone  12. 02. 2011
Il Centro Documentazione Handicap di Bologna <ul><li>Il  Centro  nasce nel 1982 con l’intento di documentare, informare e ...
Le tecnologie digitali per comunicare <ul><li>Ipertestualità: è la caratteristica principale dei testi digitali, quella ci...
Cercare e condividere esperienze e conoscenze <ul><li>Per cercare su internet, contenitore immenso di informazioni, occorr...
Ricercare in rete <ul><li>L’utilizzo di  Google  attraverso l’uso delle parole chiave </li></ul><ul><li>Ripetiamo l’operaz...
Esercitazione <ul><li>Ricerca di un argomento a scelta utlizzando gli strumenti fin qui proposti </li></ul><ul><li>Risulta...
Internet e disabilità
L’handicap in rete Breve storia di telematica sociale per la disabilità  (libro pubblicato nel 1998)   <ul><li>La telemati...
Disabili 1.0 Servizi, relazioni sociali e barriere: internet per i disabili   <ul><li>La  monografia pubblicata   sul nume...
Disabili e web 2.0 Relazioni, servizi, informarsi e informare, accessibilità   <ul><li>Monografia  pubblicata sul numero n...
Bibliografia <ul><li>Fabio Brivio,  Trovare su Internet , Milano, Apogeonline, 2009 </li></ul><ul><li>Laura Cohen,  http:/...
Internet e disabilità
Internet e disabilità
Internet e disabilità
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Internet e disabilità

856

Published on

Corso di formazione all'istitituto di Montecatone (Bo) 11.02.2011

Published in: Education, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
856
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Internet e disabilità"

  1. 1. Cercare in rete: la disabilità Istituto di riabilitazione di Montecatone 12. 02. 2011
  2. 2. Il Centro Documentazione Handicap di Bologna <ul><li>Il Centro nasce nel 1982 con l’intento di documentare, informare e formare sui tema dell’handicap fisico. </li></ul><ul><li>Ci occupiamo del tema dal punto di vista culturale, un ottica non di secondo piano. </li></ul><ul><li>Più volte abbiamo trattato il tema degli ausili e della riabilitazione , anche tramite la nostra rivista Accaparlante. </li></ul><ul><li>Lo sportello informahandicap . </li></ul>
  3. 3. Le tecnologie digitali per comunicare <ul><li>Ipertestualità: è la caratteristica principale dei testi digitali, quella cioè di essere connessi ad altri testi e di venir letti non in modo sequenziale </li></ul><ul><li>Interattività: diminuisce la distanza tra autore e lettore che tramite un link o un indirizzo e-mail può contattare e interagire con chi scrive; questa possibilità arricchisce anche gli autori </li></ul><ul><li>Convergenza dei vari mass media: in internet si ha una piena multimedialità, è possibile informarsi e informare utilizzando testi ma anche file audio e video e immagini </li></ul><ul><li>Digital divide: purtroppo la tecnologia è preclusa proprio a chi è più escluso </li></ul>
  4. 4. Cercare e condividere esperienze e conoscenze <ul><li>Per cercare su internet, contenitore immenso di informazioni, occorrono certe conoscenze e certe tecniche; la ricerca avviene per lo più attraverso dei motori di ricerca . </li></ul><ul><li>Tramite opportune parole chiave e la ricerca avanzata recuperiamo molti risultati; ecco che si pone il problema della loro valutazione che avviene secondo una serie di criteri. </li></ul><ul><li>Ricercare con il web 2.0 significa rivolgersi alle persone che partecipano alla rete e a del materiale non solo testuale ma anche audio video. </li></ul>
  5. 5. Ricercare in rete <ul><li>L’utilizzo di Google attraverso l’uso delle parole chiave </li></ul><ul><li>Ripetiamo l’operazione con un motore di ricerca a cluster, che raggruppa i risultati: clusty </li></ul><ul><li>Ad ogni ricerca si ripropone sempre il problema della selezione e della verifica delle fonti. </li></ul><ul><li>Esistono motori di ricerca specializzati nei contenuti dei blog come Technorati ; qui si trova soprattutto la voce della gente </li></ul><ul><li>Proviamo una ricerca video con Youtube utilizzando i criteri di prima. </li></ul><ul><li>Slideshare è invece una particolare piattaforma che cerca nelle presentazioni </li></ul><ul><li>Anche le reti sociali possono offrire delle opportunità: Facebook . </li></ul><ul><li>Delicious : cercare nei segnalibri degli altri ama anche taggare e salvare quanto troviamo in rete. </li></ul>
  6. 6. Esercitazione <ul><li>Ricerca di un argomento a scelta utlizzando gli strumenti fin qui proposti </li></ul><ul><li>Risultati… </li></ul>
  7. 7. Internet e disabilità
  8. 8. L’handicap in rete Breve storia di telematica sociale per la disabilità (libro pubblicato nel 1998) <ul><li>La telematica sociale </li></ul><ul><li>Le BBS, non solo internet </li></ul><ul><li>Mailing list e newsgroup </li></ul><ul><li>Ma la telematica ai disabili serve? </li></ul><ul><li>Bibliografia sulla telematica sociale </li></ul>
  9. 9. Disabili 1.0 Servizi, relazioni sociali e barriere: internet per i disabili <ul><li>La monografia pubblicata sul numero n. 1/2005 della rivista Accaparlante è così divisa: </li></ul><ul><li>Temi : in questa sezione vengono trattati due argomenti particolari, le informazioni di carattere giornalistico che riguardano la disabilità reperibili in rete e quelle sull’integrazione scolastica. </li></ul><ul><li>Relazioni : parliamo di quegli strumenti (community, chat, blog, reti sociali) che permettono a un individuo delle relazione sociali molto più ampie e potenzialmente ricche di occasioni </li></ul><ul><li>Servizi : è un discorso molto pratico dei servizi che fino a oggi offre la rete, come, ad esempio, l’acquisto di un biglietto per viaggiare o per andare al cinema, la prenotazione di una visita specialistica, la spesa da casa </li></ul><ul><li>Barriere : anche il web come gli ambienti reali quotidiani può presentare delle barriere che ostacolano le persone disabili, ma non solo loro, all’uso completo della rete </li></ul><ul><li>Ricerche : sono descritti alcuni studi empirici che tentano di raccontare l’uso di internet da parte delle persone disabili e quello che queste persone vorrebbero trovare ma ancora non c’è </li></ul><ul><li>Cultura : vengono definite alcune questioni di cultura digitale che ci riguardano tutti e la cui evoluzione influenzerà in modo decisivo l’uso di internet (il copyright, il digital divide e la privacy). </li></ul>
  10. 10. Disabili e web 2.0 Relazioni, servizi, informarsi e informare, accessibilità <ul><li>Monografia pubblicata sul numero n. 1/2010 della rivista Accaparlante </li></ul><ul><li>Il web 2.0 consiste principalmente nella partecipazione delle persone al web che commentano, collaborano, scrivono, grazie a una tecnologia sempre più facile da usare. Questo significa anche una maggiore presenza di persone disabili su internet che collaborano e lavorano, in un miglioramento qualitativo di ciò che si può trovare in rete; e non stiamo parlando solo di testi ma anche di foto, audio e soprattutto video. </li></ul><ul><li>Metodologicamente parlando, abbiamo usato la tecnica dell’intervista a persone esperte nei campi che più ci sembravano interessanti e cioè le relazioni sociali e la partecipazione (Maistrello), i servizi socio-sanitari (Amadei), l’accessibilità al web e alle tecnologie per comunicare (Follis), l’informazione (Gubitosa e Bomprezzi), l’informazione medico-scientifica (Santoro); infine abbiamo raccolto la testimonianza di persone disabili esperte nell’uso della rete. </li></ul><ul><li>Alla fine di questa inchiesta rimane un’impressione, sempre la stessa di come sia importante, al di là di ogni futura tecnologia, la presenza dell’uomo, al di là di un filo o di un’onda elettromagnetica; una presenza umana che significa anche preoccuparsi dell’altro, farsi carico delle sue esigenze, che significa avere una precisa responsabilità e la percezione che quasi tutto ci riguarda. </li></ul><ul><li>L’intermediazione della macchina tende a renderci meno responsabili? Quando siamo a bordo della nostra automobile tendiamo a essere meno gentili e attenti verso un altro automobilista e da pedoni siamo sicuramente un’altra persona. Forse il paragone non è appropriato o forse riusciamo ad avere ancora poca fiducia in una tecnologia che sembra permettere una sempre maggiore connessione anche senza la presenza fisica dell’altro; ma rimane una strana sensazione di vuoto e di desolazione se l’altro non c’è un po’ di più fisicamente, almeno un po’ di più. </li></ul>
  11. 11. Bibliografia <ul><li>Fabio Brivio, Trovare su Internet , Milano, Apogeonline, 2009 </li></ul><ul><li>Laura Cohen, http:// library.albany.edu / usered / eval / evalweb / index.html </li></ul><ul><li>Alberto D’Ottavi, Web 2.0, le meraviglie della nuova Internet , rgb editore, 2006. Suo blog: www.infoservi.it/dblog </li></ul><ul><li>Sergio Maistrello, La parte abitata della rete , Milano, Hops Tecniche Nuove, 2007, pag. 76. Suo blog: www.sergiomaistrello.it </li></ul><ul><li>Luca Grivet Foiaia, Web 2.0, guida al nuovo fenomeno della rete , Milano, Hoepli, 2007 </li></ul><ul><li>Salvatore Romagnolo, Google: ricerche, mappe, libri, blog, con il motore di ricerca più famoso del Web , Milano, Apogeo, 2006 </li></ul>
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×