Webinar 2013 11-21-sebillo

367 views
273 views

Published on

Webinar "INSPIRE come opportunità: armonizzazione dei dataset per l'interoperabilità a livello regionale" - secondo webinar

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
367
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Webinar 2013 11-21-sebillo

  1. 1. Monica Sebillo Università degli Studi di Salerno AMFM/GIS Italia
  2. 2.         Identificare il Data Model target Identificare il Data Model sorgente Combinare il risultato delle analisi precedenti in una struttura uniforme (semplice) e stabilire le corrispondenze tra gli item individuati Individuare le criticità e definire una soluzione Eseguire le trasformazioni tramite un tool appropriato Analizzare il comportamento( Debugging) Testare l’intero range di dati per garantire la qualità(Validation) Pubblicare (condividere) il dato trasformato GML DB WFS Documentare il processo e i suoi cambiamenti Salvare le regole di trasformazione per il riuso
  3. 3. Source DM source ? model-based horizontal transformation Inspire DM MT Inspire DM
  4. 4. Left Hand Side – INSPIRE Model Supertypes Association Role Association Role Documentation Voidable Multiplicity Constraint Type Attribute Value/Enumeration
  5. 5.  Sorgente           vs IDM 1 … 1 (!) *…1 0 …1 (?) ∑…* 1…* 1 …0 --------------------foreign key Integrità referenziale FT  Codelist / dizionari non uniformi
  6. 6. I valori di Status appartengono solo a due codelist: perType, Attribute or Association 1:1 matchable. Easy richiesto geoprocessing semplice da eseguire Difficult richiesto geoprocessing probabilmente difficile da eseguire Not Available non presente nel dataset sorgente per Constraints Yes No NA matchable not matched non presente nel dataset sorgente Se nella colonna Status viene inserito un valore ‘easy’ o ‘difficult’ la ragione di ciò deve essere inserita nella colonna Remarks

×