“a systematic, legal and ethical process for the gathering and (i nsightful)
 “a systematic, legal and ethical process for...
Con la parola “informazioni” intendiamo tutte le cognizioni che
     Con la parola “informazioni” intendiamo tutte le cogn...
La CI non è un’attività di spionaggio industriale, n é semplice market
research, ma un’analisi sistematica rivolta ai segu...
Pianificazione   • Chi analizzare
                                          • Quali fonti
                                ...
Elementi indispensabili per l ’attività di Competitive Intelligence
sono:
II managers non sono pagati per correre dei rischi ma per conoscere che
   managers non sono pagati per correre dei rischi...
In funzione del livello di sviluppo dell ’azienda, la gestione del rischio legato
al Cliente avrà obiettivi diversificati....
Un’azienda di successo vive e prospera se riesce a creare valore,
ovvero a realizzare i propri obiettivi, anticipando e/o ...
La perdita per frode è un fenomeno in grande crescita anche a causa
di elementi esterni quali la globalizzazione e l ’evol...
INTERAZIONI PROATTIVE
 INTERAZIONI PROATTIVE                                INTERAZIONI REATTIVE
                         ...
La frode è stata identificata come una delle cause di maggiore perdita di reddito da parte dei
gestori di telecomunicazion...
Finance
  Finance                             Marketing
                                        Marketing
• • Perdita di r...
Che impatter sulle caratteristiche delle frodi in numerosi modi
Spesso come primo sistema antifrode è usato il data mining: a partire da
dati storici è potenzialmente fraudolenti, ma vi ...
La crescita delle frodi e dei crimini relativi a “furti di identità” rendono sempre più difficile il
controllo delle attiv...
Per contrastare efficacemente il fenomeno delle frodi è necessario avvalersi di strumenti
in grado di supportare le attivi...
Le organizzazioni utilizzano ampiamente la BI per accedere e ana lizzare
 Le organizzazioni utilizzano ampiamente la BI pe...
Nel contesto della Fraud Intelligence, è chiamato investigazione il
processo che consiste delle seguenti fasi:




     In...
L’obiettivo di ridurre significativamente il costo delle frodi sul traffico
passa attraverso la costituzione di un datmart...
Ridurre significativamente il costo delle frodi sul traffico




Gli output del
   progetto
Mining
            Layer


SISTEMA 1




SISTEMA 2




SISTEMA 3
Le informazioni anagrafiche disponibili sono spesso disomogenee, incomplete e di qualità
medio-bassa. Gli attuali sistemi ...
Risolvere le identità può non essere sufficiente: per una gestione efficace del risch io occorre
analizzare anche le relaz...
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Competitive Intelligence e Risk Managment
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Competitive Intelligence e Risk Managment

795 views
720 views

Published on

Competitive Intelligence e Risk Management differrenti approcci e punti di continuita' Scip workshop 2008

Published in: Business, Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
795
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
23
Actions
Shares
0
Downloads
23
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Competitive Intelligence e Risk Managment

  1. 1. “a systematic, legal and ethical process for the gathering and (i nsightful) “a systematic, legal and ethical process for the gathering and (i nsightful) analysis of information, and the dissemination of actionable int elligence to analysis of information, and the dissemination of actionable int elligence to decision makers, that can affect your company ’s plans, decisions and decision makers, that can affect your company ’s plans, decisions and operations. operations. (SCIP’s definition of CI (SCIP’s definition of CI ““ la CI è il processo analitico che trasforma dati disaggregati sul setto re, la CI è il processo analitico che trasforma dati disaggregati sul setto re, sui concorrenti e sul mercato in conoscenza strategica sulle cap acità, sui concorrenti e sul mercato in conoscenza strategica sulle cap acità, intenzioni, risultati e posizione dei rivali ”” intenzioni, risultati e posizione dei rivali Fonte: Bernhardt, 1993 Fonte: Bernhardt, 1993 ““ E’ un radar: controlla costantemente le attivit à dei concorrenti, filtra le E’ un radar: controlla costantemente le attivit à dei concorrenti, filtra le informazioni grezze ottenute da fonti interne ed esterne, le lav ora, informazioni grezze ottenute da fonti interne ed esterne, le lav ora, affinché acquistino significato strategico e le comunica in modo efficie nte” affinché acquistino significato strategico e le comunica in modo efficie nte” Sammond, Kurland e Spitalnic, 1984 Sammond, Kurland e Spitalnic, 1984
  2. 2. Con la parola “informazioni” intendiamo tutte le cognizioni che Con la parola “informazioni” intendiamo tutte le cognizioni che possiamo avere dell’avversario e del suo territorio: di fatto, la base possiamo avere dell’avversario e del suo territorio: di fatto, la base per tutte le nostre idee e azioni. per tutte le nostre idee e azioni. Karl von Clausewitz, Della Guerra, 1832 Karl von Clausewitz, Della Guerra, 1832
  3. 3. La CI non è un’attività di spionaggio industriale, n é semplice market research, ma un’analisi sistematica rivolta ai seguenti obiettivi: Raccogliere, analizzare e diffondere informazioni strategiche su i concorrenti e sull’ambiente competitivo Identificare i principali trend di cambiamento nelle arene competitive in cui l’azienda è presente Prevedere le future strategie e le azioni dei concorrenti Prevedere le loro possibili reazioni ad azioni poste in essere dall ’azienda Anticiparne le mosse trasformazione dell’analisi in intelligence, cioè actionable information,
  4. 4. Pianificazione • Chi analizzare • Quali fonti • Quali strumenti Diffusione Raccolta • Report e newsletter • Ricerche Desk • Intranet • Ricerche Field • Uso di database Analisi ed Gestione Interpretazione dell’informazione • Uso degli strumenti •Definizione analitici per interpretare architettura di raccolta le informazioni e sistematizzazione • Creazione di report ad uso delle informazioni interno
  5. 5. Elementi indispensabili per l ’attività di Competitive Intelligence sono:
  6. 6. II managers non sono pagati per correre dei rischi ma per conoscere che managers non sono pagati per correre dei rischi ma per conoscere che rischi vale la pena di correre. rischi vale la pena di correre. (Aforisma di autore ormai dimenticato) (Aforisma di autore ormai dimenticato)
  7. 7. In funzione del livello di sviluppo dell ’azienda, la gestione del rischio legato al Cliente avrà obiettivi diversificati. Nei primi stadi di sviluppo, ogni azie nda è focalizzata sull’espansione della propria quota di mercato, invece nelle fasi più avanzate del proprio ciclo di vita, l ’azienda si focalizzerà sul Customer related risk
  8. 8. Un’azienda di successo vive e prospera se riesce a creare valore, ovvero a realizzare i propri obiettivi, anticipando e/o gestendo correttamente gli eventi incerti (rischi) che possono ostacolarn e il raggiungimento
  9. 9. La perdita per frode è un fenomeno in grande crescita anche a causa di elementi esterni quali la globalizzazione e l ’evoluzione tecnologica. Il governo del rischio frode richiede la costruzione di un proce sso fortemente trasversale che si interfaccia con molti processi azi endali. Il framework operativo di gestione delle frodi prevede tre ambiti distinti: Prevenzion e Gestione Investigazi one
  10. 10. INTERAZIONI PROATTIVE INTERAZIONI PROATTIVE INTERAZIONI REATTIVE INTERAZIONI REATTIVE INTERAZIONI COMPLEMENTARI INTERAZIONI COMPLEMENTARI
  11. 11. La frode è stata identificata come una delle cause di maggiore perdita di reddito da parte dei gestori di telecomunicazioni. Esistono più di 200 varianti di frodi in questo specifico settore ed il nume ro sta aumentando con l’introduzione dei nuovi servizi. Tra queste emergono: Subscription fraud - Abbonamento con identit à fittizia, mancato pagamento di servizi Identity theft - Furto d’identità mediante clonazione di carte o dati identificativi Insider fraud - Comportamento illecito di personale interno alle compagnie per favorire se stessi o persone/societ à esterne Technical fraud - Sfrutta debolezze interne dei sistemi operativi presenti sulla rete Premium rate service fraud - Generazione di traffico fraudolenta (ad es. con telefoni d’ufficio) verso numeri a pagamento. La conoscenza del Cliente, dei dipendenti e di tutte le figure c he ruotano intorno al business dell ’azienda e l’analisi del loro comportamento diventano quindi di estrema importanza per potenziare l’efficacia della prevenzione delle Frodi
  12. 12. Finance Finance Marketing Marketing • • Perdita di ricavi Perdita di ricavi • • Necessità di offrire servizi Necessità di offrire servizi • • Pagamenti ai partner per più semplici meno più semplici meno Pagamenti ai partner per servizi forniti ma non soggetti aafrodi soggetti frodi servizi forniti ma non pagati dai clienti pagati dai clienti • • Perdita di competitività Perdita di competitività sulle tecnologie avanzate, sulle tecnologie avanzate, più attaccabili più attaccabili Customer relationship Investors Investors Customer relationship • • Danni all’immagine • • Immagine negativa per Immagine negativa per Danni all’immagine aziendale l’operatore oggetto di frodi l’operatore oggetto di frodi aziendale • • Perdita di fiducia dei Clienti • • Riduzione guadagni degli Riduzione guadagni degli Perdita di fiducia dei Clienti colpiti azionisti azionisti colpiti • • Vertenze legali con i iClienti • • Danni al brand Danni al brand Vertenze legali con Clienti • • Aumento del numero di Aumento del numero di cessazioni cessazioni
  13. 13. Che impatter sulle caratteristiche delle frodi in numerosi modi
  14. 14. Spesso come primo sistema antifrode è usato il data mining: a partire da dati storici è potenzialmente fraudolenti, ma vi sono sistemi specifici per migliorare questo processo •Il Fraud Prevention&Detection contiene un requisito importante per il business: ridurre le perdite ed i pagamenti dei reclami da parte delle persone frodate. Il risultato aziendale deve essere una diminuzione del rischio operativo e quindi d’investimenti creando processi strutturati per evitare frodi o fraudolenti e quindi diminuzioni di perdite. L ’investimento in un sistema completo di prevenzione, gestione ed investigazione di frodi è sicuramente integrata dalla diminuzione considerevole di danni causati da fr odi. • Il Fraud Intelligence è un ottimo investimento per riuscire a creare una base dati importante per contrastare le frodi, abbassando il rischio operativo e l’investimento nella ricerca delle frodi. I vari sistemi in commer cio forniscono dai trend, ad entità fraudolenti, check di frodi, ecc
  15. 15. La crescita delle frodi e dei crimini relativi a “furti di identità” rendono sempre più difficile il controllo delle attività fraudolente. Il mercato chiede soluzioni sempre più intelligenti e sofisticate per riconoscere, possibilmente in real-time, un soggetto fraudolento. Scopi principali sono: identificare un comportamento sospetto fermare transazioni illegali continuare ad aggiornare il modello di controllo del comportamen to acquisendo sempre nuove informazioni Per una gestione proactive che contrasti efficacemente il fenomeno delle frodi è necessario avvalersi di strumenti in grado di evidenziare eventuali anomalie tra le informazioni fornite dal Cliente soprattutto in fase di assegnazione di un servizio supportare attività investigative senza influenzare l’operatività dei sistemi transazionali né comprometterne le performance
  16. 16. Per contrastare efficacemente il fenomeno delle frodi è necessario avvalersi di strumenti in grado di supportare le attività investigative (Fraud Detection & Mitigation) integrando le diverse tipologie di dati disponibili senza influe nzare l’operatività dei sistemi transazionali né comprometterne le performance. Per migliorare l’efficacia di queste soluzioni è però necessario introdurre un approccio proactive che consenta di: individuare, in fase di assegnazione di un servizio, eventuali anomalie nelle informazioni fornite dal Cliente ; evidenziare possibili relazioni sospette con altri attori coinvolti nel processo (Clienti, Dealer, Dipendenti, ecc.) sia in fase di asse gnazione di un servizio sia nelle successive fasi investigative; tenere aggiornato un modello di controllo dei comportamenti dei Clienti evidenziando quelli che possono risultare sospetti; valutare la vulnerabilità dell’offerta sulla base di frodi riscontrate al proprio interno o presso altri concorrenti.
  17. 17. Le organizzazioni utilizzano ampiamente la BI per accedere e ana lizzare Le organizzazioni utilizzano ampiamente la BI per accedere e ana lizzare tutte informazioni in loro possesso al fine di comprendere cosa è accaduto, tutte informazioni in loro possesso al fine di comprendere cosa è accaduto, il perché e se accadrà di nuovo. il perché e se accadrà di nuovo. Questo approccio permette di avere pi ù occhi sui propri dati e quindi Questo approccio permette di avere pi ù occhi sui propri dati e quindi garantire più trasparenza sulle Business Operation, ma soprattutto aumenta garantire più trasparenza sulle Business Operation, ma soprattutto aumenta la probabilità di detection delle frodi. la probabilità di detection delle frodi. (Bill Hostmann, Research VP, Gartner) (Bill Hostmann, Research VP, Gartner) Poiché i metodi utilizzati per le frodi stanno diventando sempre pi ù sofisticati e complessi è necessario individuare moderne tecnologie statistiche per prevenire e individuare le frodi. La Business Intelligence e quindi la costituzione di una Data Warehouse rappresentano la risposta a tale esigenza.
  18. 18. Nel contesto della Fraud Intelligence, è chiamato investigazione il processo che consiste delle seguenti fasi: Intercettare in anticipo nuovi scenari di frode mediante indagin i di correlazione tra dati dei sistemi interni ed informazioni estern e. Fornire feedback per l’adeguamento dei sistemi Risk Management e Fraud Management ai nuovi tipi di controllo Rendere disponibili funzionalit à di analisi visuale delle relazioni tra i dati indagati e procedure di analisi investigative
  19. 19. L’obiettivo di ridurre significativamente il costo delle frodi sul traffico passa attraverso la costituzione di un datmart completo per il monitoraggio e la previsione delle frodi stesse. • Analisi dei processi di gestione delle frodi e Analisi dei stima dell’andamento nel tempo processi attuali • Individuazione delle attuali modalità di scoring, di sollecito, distacco, cessazione e perdita Analisi di • Estrazione di un campione significativo di indicatori di clienti su cui effettuare le analisi performance OBIETTIVI DI • Definizione di indicatori di performance OTTIMIZZAZIONE (p.e. capacità previsionale) (valutazione risultati): • Individuazione di possibili azioni e processi ••Riduzione perdite Individuazione Riduzione perdite migliorativi in grado di incrementare gli indicatori processi/azioni ••Incremento ricavi • Segmentazione e differenziazione delle azioni in Incremento ricavi alternative base a indici di valore e rischio ••Contenimento costi Contenimento costi • Simulazione e validazione delle azioni/processi Stima e confronto Stima e confronto sullo storico delle performance delle performance sullo storico • Valutazioni dei ritorni economici se si fosse sullo storico agito in modo differente con processi alternativi
  20. 20. Ridurre significativamente il costo delle frodi sul traffico Gli output del progetto
  21. 21. Mining Layer SISTEMA 1 SISTEMA 2 SISTEMA 3
  22. 22. Le informazioni anagrafiche disponibili sono spesso disomogenee, incomplete e di qualità medio-bassa. Gli attuali sistemi non sono in grado di stabilire con un ragi onevole grado di certezza l’eventuale coincidenza di soggetti anagrafici. Per migliorare l’identificazione è necessario effettuare un ’efficace analisi delle identit à anagrafiche partendo da differenti gruppi di informazioni anagra fiche di formato non omogeneo e con grado differente di completezza e stabilendo la coincidenz a di identità apparentemente disgiunte
  23. 23. Risolvere le identità può non essere sufficiente: per una gestione efficace del risch io occorre analizzare anche le relazioni fra i soggetti anagrafici. Kwain Kim Alessandra Verde: Maria Verde: Paolo Rossi Presente nelle liste OFAC E’ titolare di E’ titolare di un’Azienda a Relazione ovvia: un’Azienda a conduzione familiare L’ indirizzo di residenza di conduzione familiare Maria ed il numero di telefono Relazione Ovvia: coincidono con quelli di Paolo Maria e la sorella essendo contitolari di Relazione non ovvia: un’Azienda, “Alessandra Verde e Paolo condividono la stessa Rossi pur non avendo dati in P.IVA comune hanno forte probabilit à di avere contatti tra loro E’ opportuno avere una conoscenza approfondita dei soggetti anagra fici attraverso un’analisi delle loro relazioni sulla base di criteri ovvii e non

×