F. Callegari - Il processo di rilevazione affidato alle CCIAA

26,319 views

Published on

L’intervento si focalizza sul ruolo d’interfaccia svolto dalle Camere di Commercio tra il progetto censuario, il disegno campionario e le realtà fattuale

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
26,319
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
36
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

F. Callegari - Il processo di rilevazione affidato alle CCIAA

  1. 1. Censimento Censimento dell’industria dell’industria e dei servizi 2011 e dei servizi 2011 Il processo di innovazioni Principali rilevazione affidato alle CCIAA e risultati del Censimento La raccolta dati come momento d’interazione ANDREA MANCINI con l’universo osservato Direttore del Dipartimento per i Censimenti e i registri Federico Callegari amministrativi e statistici, Istat Resp. Area Studi Statistica CCIAA Treviso VENEZIA 12 NOVEMBRE 2013
  2. 2. I numeri dei Censimenti 2011 a Treviso 16% via cartaceo IN SINTESI: • 12.022 unità censite (+ 72 NP rispetto lista censuaria) • 1.168 plichi inesitati (re-indirizzati) 78% via web • Grado di copertura: CIS = 99,86% NP = 99,97% • Gestione diffide (senza terrorismo psicologico): CIS = 78 7 verbalizzate all’ISTAT NP = 26 2 verbalizzate all’ISTAT •La macchina organizzativa 1 Responsabile Censimenti 6 Unità di Staff a supporto Responsabile 3 Coordinatori (esterni) 30 rilevatori (di cui 28 esterni) 4% compilazione assistita 4.904 imprese censite 44% via cartaceo 2% fuori campo, cessate, irreperibili 5% compilazione assistita 29% via web 7.118 Non Profit censite 22% fuori campo, cessate, irreperibili VENEZIA 12 NOVEMBRE 2013
  3. 3. I vari gradi d’interazione gestiti (1/2) 1. Rispetto alla distribuzione territoriale delle unità da censire (non banale…!) Istituzione di 31 centri di raccolta nel territorio in collaborazione con Associazioni di categoria, Comuni sopra 10.000 abitanti, Centro Servizi Volontariato 2. Tra modellizzazioni del questionario e varietà della realtà osservata Allineamento dei campi semantici delle domande rispetto alle specifiche situazioni delle imprese e delle realtà non profit Allineamento tra finalità dell’indagine multiscopo sulle imprese e disegno campionario 3. Tra obbligatorietà della risposta, onere statistico, valore del dato, efficienza/snellezza dei controlli qualità VENEZIA 12 NOVEMBRE 2013
  4. 4. I vari gradi d’interazione gestiti (2/2) 4. Tra le diverse sensibilità dei rilevatori, in termini di: Approccio ai carichi di lavoro (gestione del tempo, delle priorità, etc.) Approccio al problem solving (autonomo e responsabile, “creativo e sbrigativo”, “bisognoso della mamma”) Approccio alle relazioni (il censimento… non è Facebook) 5. Il ritorno dell’informazione sul territorio Primo report pubblicato on-line 30 giorni dopo il rilascio dei dati dall’ISTAT …Ma piano di diffusione e discussione dei risultati abbraccia 2013-2014 VENEZIA 12 NOVEMBRE 2013
  5. 5. Questioni aperte…

×