D. Rebesco - La rilevazione sul territorio: l’esperienza della Camera di Commercio di Vicenza

12,150 views
11,998 views

Published on

L’intervento ha presentato l’esperienza dell’Ufficio Provinciale di Censimento costituito presso la Camera di Commercio di Vicenza. Sono stati affrontati i seguenti aspetti: il ruolo dell’UPC, le attività pre-censuarie, le attività censuarie, il processo di rilevazione, il raggiungimento degli obiettivi, l’analisi dei punti di forza e di debolezza di questo censimento. In particolare nella relazione si è evidenziato il ruolo qualificato delle Camere di Commercio e la capacità del sistema camerale di fare rete e di interagire con i soggetti operanti nel territorio, imprese e istituzioni non profit.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
12,150
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Partiamo con la descrizione della tecnica di rilevazione, che sarà anche per il CIS 2012, multicanale in quanto prevede più canali di restituzione spontanea e di raccolta dei dati.
    Partiamo dalla fase di consegna, tramite vettore, dei plichi di rilevazione alle unità iscritte nelle liste precensuarie. Che avverrà tra il 1 e il 10 settembre 2012. Come anticipato è possibile distinguere fin da ora, a causa della differente composizione del plico di rilevazione, tra istituzioni non profit/ imprese con meno di 10 addetti e imprese con almeno 10 addetti. Quest’ultime appunto non riceveranno il questionario cartaceo.
    Fin da questa fase si potranno generare i plichi inesitati che saranno consegnati dal vettore direttamente all’UPC di riferimento che chiederà al rilevatore di risolvere il «caso». Come, lo vedremo più avanti.
    Alla fase di spedizione seguirà la fase di restituzione spontanea dei questionari, che per le imp+istnp avverrà attraverso il web o cartaceo presso i punti di ritiro (attivati dal vettore) o presso gli UPC, che costituisce il luogo ultimo di arrivo dei questionari compilati. Per le imp 10+ invece l’unico canale di restituzione spontanea previsto è il web.
    Dal 22 ottobre al 20 dicembre, poi, si procederà all’uscita del campo.
    Non dimentichiamoci infine che dal 22 al 25 ottobre l’Istat farà un sollecito centralizzato alle unità che al 22 ottobre risultano non rispondenti, attraverso l’invio di una lettera di sollecito.
  • D. Rebesco - La rilevazione sul territorio: l’esperienza della Camera di Commercio di Vicenza

    1. 1. Venezia, 3 luglio 2014 Principali innovazioni e risultati del Censimento Censimento dell’industria e dei servizi 2011 ANDREA MANCINI Direttore del Dipartimento per i Censimenti e i registri amministrativi e statistici, Istat La rilevazione sul territorio: l’esperienza della Camera di Commercio di Vicenza 9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit Check-up del Veneto alla luce dei dati censuari Diego Rebesco Servizio Informazione economica CCIAA di Vicenza
    2. 2. Principali caratteristiche rilevazione  Censimento assistito da lista  Nuova tecnica di indagine, dall’invio dei questionari alla restituzione multicanale (web, cartacea sportello, posta)  Rilevazione supportata da un sistema di gestione online (SGR)  Residualità della fase di rilevazione sul campo, che è servita per garantire l’esaustività della rilevazione e per la verifica sul campo degli irreperibili Venezia, 3 luglio 2014
    3. 3. La composizione dell’UPC della Camera di Vicenza  Responsabile UPC (Resp. Servizio Informazione economica = Statistica-prezzi-Borsa immobiliare; Studi e biblioteca)  Componenti UPC (=2 Coordinatori + 3 componenti UPC con mansioni di coordinamento/supporto)  Rilevatori interni (14)  Rilevatori esterni (21) Venezia, 3 luglio 2014
    4. 4. I compiti dell’UPC Responsabile UPC (=Responsabile Servizio Informazione economica)  Organizzazione e coordinamento operazioni rilevazione  Accertamento del buon andamento della rilevazione  Sovraintendere e monitorare le attività Organizzazione complessiva: selezione e formazione ai rilevatori; aspetti contrattuali; sala dedicata con strumentazione; recupero inesitati; “flusso” dei questionari cartacei; utilizzo delle sedi camerali sul territorio; riunioni periodiche con coordinatori e rilevatori; direttive scritte; sportello UPC (fisico, telefonico,e-mail, sito); verifica uscite sul territorio; rapporti con associazioni e capo-gruppo NP. Selezione e nomina di rilevatori e coordinatori: bando interno per selezione personale camerale; convenzione con comune di Vicenza per selezione personale esterno; colloqui di selezione con potenziali rilevatori; partecipazione ai corsi di formazione Istat. Assicurare il buon andamento della rilevazione: utilizzo SGR; revisione e registrazione dei questionari; risoluzione di eventuali incompatibilità tra risposte e quesiti; assistenza ai rispondenti. Monitoraggio andamento della rilevazione: intervento in caso di criticità; gestione solleciti; rilevazione diretta sul campo; accertamento violazione obblighi di risposta. Preparazione e trasmissione del materiale censuario: confezionamento plichi; redazione documenti di rendicontazione. Venezia, 3 luglio 2014
    5. 5. Collaborazione costante con altri UPC del Veneto e Istat regionale. Coordinamento da Unioncamere italiana. Un coordinatore / componente UPC ogni 6-7 rilevatori e 400 interviste per ciascun ril esterno e 270 per ciascun ril interno L’organizzazione dell’UPC Resp. UPC R R R R R R R R R RRRR R R R RR R R R R R R R R R RRRRR R R R R C C C Ogni rilevatore: sia imprese sia non profit; zona omogenea di territorio Valido apporto collaborativo di altri uffici CCIAA: Personale Ragioneria Automazione Uffici sul territorio Venezia, 3 luglio 2014
    6. 6. Le macrofasi del processo di rilevazione  Costituzione UPC  Attività formative (UPC)  Selezione rilevatori (interni/esterni)  Nomina rilevatori  Attività formative (rilevatori)  Assegnazione liste POST CENSUARIA  Gestione inesitati  Risposta spontanea  Feedback/assistenza vs rispondenti (da UPC)  Chiamate di supporto dei rilevatori  Ricezione, revisione e registrazione questionari cartacei  Approccio diretto alla rilevazione con contatti (telefono / mail)  Ricezione questionari  Gestione solleciti  Recupero mancate risposte  Conclusione operazioni sul campo e confezionamento plichi per Istat  Ulteriore attività di sollecito  Recupero mancate risposte  Gestione Sanzioni Venezia, 3 luglio 2014
    7. 7. Il calendario delle attività  31/12/2011 data di riferimento del questionario  13/04/2012 costituzione UPC  15/04/2012 rilascio numerosità liste  30/05/2012 prima formazione UPC e URC  31/07/2012 formazione UPC  20/08/2012 reclutamento coordinatori e rilevatori  30/08/2012 consegna materiale  03/09/2012 consegna SGR per “generazione rete”  09/09/2012 formazione rilevatori  10/09/2012 avvio rilevazione  20/10/2012 restituzione spontanea punti di ritiro  25/10/2012 sollecito centralizzato Venezia, 3 luglio 2014
    8. 8. Il calendario delle attività - Vicenza  25/10/2012 recupero questionari da parte dei rilevatori  20/12/2012 chiusura ufficiale operazioni di rilevazione  16/02/2013 chiusura effettiva operazioni di rilevazione (proroga)  19/02/2013 chiusura di tutte le operazioni legate alle diffide (Vicenza)  14/03/2013 comunicazione di chiusura (Vicenza)  20/03/2013 possibile ritiro materiale (Vicenza)  11/04/2013 comunicazione rendicontazione spese (Vicenza) Venezia, 3 luglio 2014
    9. 9. Fase pre-censuaria  È stata caratterizzata da attività non secondarie ed ha consentito di costruire e di implementare le basi per il corretto svolgimento delle attività relative alla rilevazione, rappresentando un importante momento di confronto e di preparazione Istat CCIAA Vicenza Grande collaborazione tra i vari UPC del Veneto e ottimo supporto tecnico da parte di Istat. E’ stato deficitario il coordinamento amministrativo. Altri UPC del Veneto Venezia, 3 luglio 2014
    10. 10. Fase censuaria: la circolarità del processo di rilevazione Istat (URC) Istat nazionale UPC- CCIAA RispondentiRilevatori Il coordinamento della fase di rilevazione ha acquisito la caratteristica di un lavoro di “squadra” con ruoli ben definiti, ma in alcune fasi interscambiabili tra UPC e rilevatori. Venezia, 3 luglio 2014
    11. 11. Fase censuaria: la tecnica di rilevazione multicanale CONSEGNA DEI PLICHI DI RILEVAZIONE TRAMITE VETTORE Lettera informativa+ Questionario+ Busta restituzione+ Guida alla compilazione IMPRESE CON ALMENO 10 ADDETTI Composizione plico: Lettera informativa+ Guida alla compilazione Composizione plico: 1-10 settembre 2012 UPC Lettera sollecito SPONTANEA CARTACEA SPONTANEA WEB 22-25 ottobre 2012 RESTITUZIONERESTITUZIONE Plichi inesitati 10 settembre – 20 ottobre 2012 RECUPERO DELLE RISPOSTE SUL CAMPO PUNTI DI RITIRO SPONTANEA WEB RECUPERO DELLE RISPOSTE SUL CAMPO 22 ottobre - 20 dicembre 2012 IMPRESE CON MENO DI 10 ADDETTI ISTITUZIONI NON PROFIT Fonte: Istat
    12. 12. ANAGRAFE TRIBUTARIA  Utile per la verifica sulle associazioni Fase censuaria: le banche dati camerali Accesso a Intranet CCIAA INFOWEB Visure Verifica correttezza dati anagrafici Rilevatore Venezia, 3 luglio 2014
    13. 13. Le relazioni tra gli attori coinvolti: le imprese L’importanza della presenza sul territorio e della rete di relazioni delle Camere di Commercio e del ruolo riconosciuto di Ente pubblico a servizio delle imprese. Associazioni datoriali di rappresentanza UPC (coordinatori e rilevatori) Imprese rispondenti URC (Istat) Contatti con le associazioni di categoria per fornire istruzioni aggiuntive, per la risoluzione di casi particolari e per aiuto nella comunicazione e restituzione dei questionari. Comunicazione con gli strumenti associativi; Verifica, sollecito e sostegno ai non rispondenti Venezia, 3 luglio 2014
    14. 14. Le relazioni tra gli attori coinvolti: il non profit L’importanza della presenza sul territorio e della rete di relazioni istituzionali (comuni...), economiche e sociali (sindacati, associazioni consumatori ...) delle Camere di Commercio. Coordinamento provinciale associazioni (ARCI; AVIS; CSV; Coord. Alpini …) UPC (coordinatori e rilevatori) Ist. NP rispondenti URC (Istat) Contatti con rappresentanti associazioni per fornire istruzioni aggiuntive e fare formazione sulla compilazione del questionario, nonchè per la risoluzione di casi particolari Controllo reciproco sulle liste • Sui rispondenti • Su chi non aveva risposto • Individuazione delle nuove organizzazioni NP costituite entro il 31/12/2011 • Verifica liste dei coordinamenti provinciali associazioni Venezia, 3 luglio 2014
    15. 15. Il portale della rete http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/rete Spazio web riservato agli operatori degli uffici di censimento : Informazioni sull’organizzazione delle reti regionali (struttura e contatti) Accesso agli strumenti utili per la rilevazione Accesso a tutta la normativa e documentazione ufficiale Fonte: Istat Venezia, 3 luglio 2014
    16. 16. o Creazione rete di rilevazione o Gestione operatori o Lavorazione e check dei questionari o Monitoraggio fasi lavorazione o Esiti rilevazione Il Sistema di Gestione della Rilevazione SGR ha rappresentato il filo conduttore di carattere operativo che ha pervaso l’intera rilevazione, facendo da anello di congiunzione tra tutti gli attori interni/esterni interessati dal censimento SGR UPC Rilevatori URC- Istat Istat Naz. Rispondenti Unico ambiente web con aree di lavoro separate per la rilevazione delle imprese e delle Istituzioni non- profit Venezia, 3 luglio 2014
    17. 17. Il raggiungimento degli obiettivi: i rispondenti Camera di Commercio di Vicenza Fonte: Istat Imprese Imprese Non profit Unità da censire (e nuove non profit) 5.332 6.814 Questionario compilato 5.199 5.976 % 97,5% 87,7% Info su stato attività 32 500 % 98,1% 95,0% Irreperibili 92 337 Totale 5.323 6.813 % 99,8% 100,0% Sanzionate per mancata risposta 9 1 Venezia, 3 luglio 2014
    18. 18. Fonte: Istat Il raggiungimento degli obiettivi: la restituzione multicanale Questionari per canale di restitutizione 0,0% 20,0% 40,0% 60,0% 80,0% 100,0% web punti ritiro UPC rilevatore Imprese Non profit Venezia, 3 luglio 2014
    19. 19. Il raggiungimento degli obiettivi: l’aggiornamento degli archivi Fonte: Istat IMPRESE Attive 96,7% Inattive, cessate, fuori campo 0,8% Non rilevate 2,5% NON PROFIT Attive 71,9% Inattive, cessate, fuori campo 15,8% Non rilevate 12,3% Venezia, 3 luglio 2014
    20. 20. Cosa ha funzionato e aspetti da migliorare ASPETTI POSITIVI • SGR e Censimento su lista • Collaborazione tra UPC e Istat regionale • Relazioni e ruolo delle Camere di Commercio • Modalità di selezione dei rilevatori ASPETTI DA MIGLIORARE • Comunicazione (20 dicembre) • Accesso al canale web • Coordinamento amministrativo • Questionari eccessivamente lunghi Venezia, 3 luglio 2014
    21. 21. Per approfondimenti CAMERA DI COMMERCIO DI VICENZA – Servizio Informazione Economica www.vi.camcom.it statistica@vi.camcom.it Venezia, 3 luglio 2014

    ×